venerdì 1 aprile 2011

42

Le pubblicità fuorvianti di Topolino (parte XX): giugno 1990

Da tutte quelle pagine bicolore estremamente tristi e severe del 1970 di settimana scorsa a quelle colorate e superfancazziste di vent'anni dopo in un "amen, accendi lo scanner". Il viaggio a spasso nel tempo dell'antro, senza una metà ben precisa, senza una ragione ben precisa, così, giusto perché ci garba, oh saranno pure cazzi nostri, fa tappa questa volta nella tardaprimaveramapraticamenteestate di un Italia del 1990 già alle prese con, uh, quel meraviglioso carrozzone spingitangenti di Italia '90. E sì, stavolta ci stanno sia il Jovanotti pirla pro Nintendo che le Big Babol di Bud Spencer, tranquilli. Rotta per Topolino 1803 (17 giugno 1990, 2000 lire), copilota. E mi passi pure i comandi manuali, grazie [...]

Una delle mitiche pubblicità del Nintendo 8-bit con Jovanotti (mitiche = stupide, ridicole, un insulto per voi veri giocatori quattordicenni dell'epoca). Ora, chi non c'è passato, chi è giovine si chiederà cosa minchia ci facesse Jovanotti in quelle pose da tamarro, con il cappellino di traverso e la moto nel salotto di casa. Il fatto è che * tira un lungo sospiro mentre si sente molto più vecchio di ieri * il Lorenzo Cherubini che conosciamo oggi è questo:
Col barbone da questuante fuori dalla metro, e fa canzoni melense in cui parla (parla, non canta) di sassi nelle tasche, amori poetici e quelle altre minchiate lì che piacciono tanto alle donne che ci si commuovono pure. Mentre il Jovanotti dell'epoca era ancora questo:
In mutande e cappellino girato, e cantava cose tipo Gimme Five o Vai così, è una figata perché una storia così non c'è mai stata che ci ammazziamo, ci divertiamo, facciamo i scemi e qualche volta pensiamo. Sì, "i scemi". Per saperne invece di più sul Jovanotti testimonial della droga videogiuoco (e vedere Mancini e Zenga che mandano affanculo i potenziali acquirenti di un Sega Mega Drive) portate le vostre stanche membra digitali qui
Ed ecco anche l'altra, quella delle cingomme Big Babol con Bud Spencer. Solo che, ok, Bud non è un figurino dai tempi in cui faceva il nuotatore e la sua testa è grande almeno 20 volte quella della bambina accanto, d'accordo, ma chiamarlo grande pallone ti sembra un po' troppo. Eccheccazzo, un po' di rispetto per un eroe della nostra infanzia, su
Un tuo amico una volta si è comprato Crocodile Mile e se l'è messo in giardino. Si divertiva un mondo a scivolare sul tappeto bagnato, nonostante il suo giardino fosse in leggera pendenza e disseminato di rocce acuminate e perigliose. Si divertiva un mondo lui, la bonanima di Gianluigi
Tutta l'emozione di una vera sala giochi in una mano UNA CIPPA. Ché i Gig Tiger erano i cuginetti ultrapezzenti dei Game & Watch, facevano pena e schifo, costavano un botto, erano insomma un'incoolata pazzesca
Dicevamo: Italia '90. I pupazzini di Forza Campioni, che non assomigliavano alle loro controparti reali neanche a guardarli da settecento metri incrociando gli occhi e recitando la preghiera degli alpini. "Mi compro Maldini o Vialli?", si chiede la pubblicità, ma tu punteresti tutto su Schillaci, che sarà l'unico vero eroe della sfortunata impresa azzurra e... MA COME SAREBBE CHE NON CI STA SCHILLACI? MA PORCAPUTTANA, CI SONO MAROCCHI E GREGUCCI E NON CI STA SCHILLACI?!?
Che poi Italia '90 era una roba zingarissima, con la mascotte più zingara della storia dei mondiali, l'aberrante pupazzo Ciao
Ed ecco uno degli sponsor della nazionale e della manifestazione tout court, le merendine del Mulino. Oh, almeno per quella uscita infelice su Caniggia, la prossima volta che gente tipo Varriale glielo ricorda vigliaccamente in diretta, Zenga può sempre prendersela con uno spasmo intestinale improvviso per le troppe crostatine al cioccolato
"Se sei nato nell'aprile del 1980 puoi vincere il Giappone". E qui volevi metterci una battuta sul fatto che uno nato nell'aprile del 2011 dalle parti di Fukushima rischia di vincere invece una bella contaminazione da plutonio, ma nemmeno tu sei così stronzo da scrivere cose del genere e... oh. Si potrebbe inoltre sottolineare come questo concorso del disegnare come ti immagini il Giappone venga promosso con la solita immagine stereotipata e un po' razzista dei bambini che si tirano gli occhi per farseli a mandorla, ma, senti, è una roba di Panasonic, l'hanno messa su dei giapponesi, quindi va bene. Un po' come quando i neri si chiamano tra loro neri ma con la g, le olgettine di PapiSilvio si danno affettuosamente delle zoccole e gli jubentini si riconoscono cornuti e mazziati

Qualche settimana fa dicevamo del dramma in cui versa ormai nel 1990 il mondo delle Micromachines. Ché non sanno più che minchia inventarsi, e arrivano così le automobiline che ci spii dentro come Pacciani o i micromondi a forma di carta di credito, per spingere biecamente i ragazzini di quella generazione verso un futuro di indebitamenti, spese folli, buche delle lettere intasate da avvisi di Ducato, Agos e Findomestic
Oppure come i fantastici, uh, AEROPLANINI DA LANCIARE. Giocattolini che sarebbero sembrati vecchi, inutili, risibili nel '65, nel '90 non te lo dico proprio
La consueta pubblicità per adescare i giovani e trascinarli un giorno nelle forze armate ci porta questa volta tra i Carabinieri. E tu, diciamolo subito, vuoi spezzare una lancia in favore dell'Arma. Sempre a prenderli in giro, i Carabinieri, ma quando c'è da difendere il Paese, in Afghanistan o nel più piccolo comune della Calabria Saudita ci son sempre loro, a mettere a repentaglio la propria vita per 1300 euro al mese, veri eroi che... aspetta n'attimo. Per far attraversare la strada a quelle bambine nella seconda foto SONO IN DUE? UNO CHE LE SCORTA E L'ALTRO A FERMARE IL TRAFFICO? IN UNA VIA DI CAMPAGNA DESERTA?!?
Le fiabe Danito su audiocassetta. Da ascoltare su un mangianastri. LA PREISTORIA
Ogni Topolino di quegli anni aveva una certa quota di pubblicità assolutamente fuori target. Per dire: DHL e un pippone pazzesco da settemila battute sulle spedizioni internazionali di pacchi e documenti. Su un giornalino per bambini e ragazzi. Complimenti. Davvero
NUUUUOOOOO! LE MALEDETTE PIANOLINE CINESI!!! In ogni classe ce n'erano almeno due. Per legge. Ed entrambi i possessori sapevano "suonare" solo il jingle del Mulino Bianco. Soltanto quello. E pure male (tranne Tonino Pugnetta, ché lui su una pianolina cinese vi ci tirava fuori Profondo Rosso e il tema di Top Gun, e venivano sempre giù gli applausi)
Caldo, sudore, mani sporche... machecazzodischifo, ché sto facendo colazione!
"Giglio ne ha fatta un'altra delle sue!". E aspetta di vedere la storia del mascarpone al botulino del '96!
Un altro motorino su cui il tempo ha calato un velo pietoso, il Grillo della Piaggio. Con un look così figo che nelle pubblicità occorreva mascherarlo con questo fotomontaggio apemaio
Il grande concorso Oasis, il "bibisucco", la bevanda tropicana ye dell'Acqua Norda. In palio: un Suzuki Vitara (evviva!), gioielli in oro e diamanti (evviva!) e 1.000 orologi da morti di fame
Ma vaffanculo va, tu e quei sottaceti dimmerda
Incredibile a dirsi, una pubblicità dei PEZ. Nel 1990. Quando li credevamo estinti sul suolo italiano ormai da un paio di ere geologiche. E questa è la buona notizia. Quella brutta è che questa pubblicità è sbagliata sotto così tanti punti di vista da avvalorare la nostra tesi sull'origine del nome PEZ(zente). Innanzitutto si tratta di un concorsino: devi colorare un personaggio Disney tra quelli raffigurati e inviare la tua opera d'arte per tentare di vincere il solito viaggio a Disneyland. E fin qui. Il punto è che a) i personaggi sono disegnati da un bambino dell'asilo. Un bambino dell'asilo svogliato e incapace, b) il tutto viene presentato come selezione di Mister Disneyland 1990, per eleggere il personaggio "più bello", c) in questo concorso di bellezza si può votare anche per il cane, d) si parla di un Topolino "rubacuori" e di un "audace Pippo", d) il premio di consolazione per tutti è il "pazzo gioco dell'Oca Pez". E un gioco dell'Oca, nel 1990, lo vai a regalare a tua sorella, stronzo
L'esclusivo modello Barbie Tanti Auguri ispirato a Raffaella Carrà. Nella stessa linea c'erano anche Barbie A far l'amore comincia tu e Barbie Maracaibo balla al Barracuda sì ma balla nuda zàzà
E per chiudere abbiamo la solita, ingiusta, bastarda umiliazione del povero Ken. Ora, Barbie e quelle zoccole delle sue amiche sono vestite da gitane daltoniche. Il cavallo pure. Ma non hai il coraggio di guardare come hanno ridotto anche questa volta quel povero Cristo che spunta da dietro al camper. Proprio non ce la fai. Ditemi che non gli hanno messo addosso di nuovo una roba da village people virata sul fluo, tipo festa dell'arcigay a Ibiza. Ditemelo. Vi prego

LE ALTRE PUBBLICITA' FUORVIANTI SALVIAMO QUEL POVERO CRISTO DI KEN PERLAMORDELCIELO DI TOPOLINO:

42 commenti:

  1. ...Ed a Sanremo, Jovanotti riuscì a cantare addirittura "Facciamo i scemi e qualche volta PECHIAMO", qualunque cosa volesse dire! :)

    RispondiElimina
  2. "Se sei nato nell'aprile del 1980 puoi vincere il Giappone"
    E io, aprile 81, rosicavo come un pazzo
    >:(

    RispondiElimina
  3. Ma gli aerei volanti MicroMachines?

    Saetta, tuono, condor, falco, sparviero, barracuda...

    BARRACUDA?!?!?! Evoluzione della specie?!

    PS: "Maracaibo" non è della Carrà ma bensì di Luisa "LU" Colombo. :)

    RispondiElimina
  4. Da bambino mi immaginavo sempre Bud Spencer che mollava un ceffone dei suoi alla bambina facendola volare via...

    RispondiElimina
  5. Forse sarò io, ma l'immagine del Jovanotti di oggi è più riconducibile a questa :) :

    http://farm5.static.flickr.com/4116/4816065039_a65aec18d9.jpg

    RispondiElimina
  6. Marte: quello di Maracaibo era un inside joke. Non mi rovinare sempre le gag, per cortesia

    SlaveX: lollone

    pauL: pare che sono santo!

    RispondiElimina
  7. Ma un articolo sulle sorprese del Mulino Bianco? Che la metà erano da buttare e tutti tenevano le gomme da cancellare a forma di merendina?

    RispondiElimina
  8. Ancora con questa storia di Maracaibo? Eh ma con te non si può sbagliare neanche una volta! :) (stava prendendo per il culo me, per la cronaca)

    RispondiElimina
  9. Evidentemente sono "inside" da troppo poco. Ditemi, ditemi, che son curioso. :D

    RispondiElimina
  10. A 'sto giro (avendo iniziato a leggere Topolino in quegli anni) il post non mi stava dando grandi emozioni, visto che la continua operazione amarcord con i coetanei fa sì che siano tutte cose di cui ci si ricorda e si parla (il Jovanotti di Sei come la mia moto, Italia '90, il Danito, le micromachines) fino alla folgorazione: i BICCHIERONI MATTACCHIONI! Avrei potuto (e potrei tuttora) commettere un omigidio per averli tutti.
    E comunque giù le mani dal Gig Tiger, amico insostituibile di viaggi in macchina e ricreazioni.

    RispondiElimina
  11. idioteca, i Gig Tiger erano pezzenti. Ma tanto. Ne ho ancora un paio di camionate in uno scatolo. Ma d'altronde se ti piacevano i bicchieroni mattacchioni... ZOMG! (Zomigidio!)

    Marte: ma no, niente. Una volta la tigre rossa mi parlava su MSN di Maracaibo della Carrà. Convinto che fosse davvero un brano della Carrà, e voleva averla vinta, perché su un video su iutiùb c'era scritto così. Cioè, al tempo di google e uichipìdia. Non ho più smesso di rinfacciarglielo

    RispondiElimina
  12. Quel numero di Topolino dovrei averlo.
    Le pubblicità degli anni 90 sono pezzenti ( e i disegni Disney del concorso Pez sono pure ricalcati male da degli originali) , ma almeno rendevano Topolino effervescente come un gelato alla Coca Cola e non triste come lo è adesso.
    Io aspetto ancora di vedere le orribili pubblicità di Capitan Ace e quelle Ciquita che istigavano i bimbi alla magia nera, perdindirindina.
    A quando una rece sulla biografia manga di Silviuzzo?

    RispondiElimina
  13. il secondo premio del concorso PEZ(zente) sono numero 4 biciclette "Mountain Byke".
    come se mettere il nome tra virgolette non fosse sufficiente, sbagliamolo pure così non ci sbagliamo.

    RispondiElimina
  14. Vedendo la pubblicità di Barbie con Ken concio a quella maniera capisco molte cose su quel che è considerato virile dalle ragazze di oggi e vedendo quei ragazzi lampadati, vestiti di rosa e paiette e completamente depilati, provo una pena per questa generazione

    RispondiElimina
  15. Ricordo benissimo quelle pubblicità. :)
    Mi hai fatto interrogare sul perché ci fossero pagine pubblicitarie così apparentemente fuori target come DHL. Ebbene, sulle prime può sembrare un'idiozia ma poi, pensandoci bene, se oggi a me - ex lettore di Topolino di 32 anni – mi chiedessero a bruciapelo: "Dimmi il nome di un Corriere espresso" io risponderei senza indugi "DHL". Nonostante mio padre abbia lavorato per SDA. Forse non erano tanto scemi e l'investimento era sul lungo periodo...

    RispondiElimina
  16. OMG, le TAZZE!!!!!!
    facevo colazione con quelle!

    certo che col senno di poi... il nes nel 90 non se po' guarda' :p

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Zanna, mi hai appena bruciato un post.
    Non ti uccido solo perché a) sono ancora ufficialmente morto fino a mezzanotte, e b) domani c'è il derby

    RispondiElimina
  19. ti autorizzo a cancellarlo, siriusli

    RispondiElimina
  20. Eh si, i Gig Tiger erano una incoolata pazzesca...che mi sono preso anche io (Double Dragon 3).....
    Doc, a furia di vedere Ken ma davvero si può ancora prendere in giro Big Jim? XDXDXD

    Per quanto riguarda il motorino grillo.... ora so chi ha ciulato la moto a Kamen Rider XDXDXDXD

    RispondiElimina
  21. Sì, il pupazzo Ciao è stata la mascotte più zingara di sempre... il problema è che io abito ad Arcore (e sì, sono Interista ;)) e hanno messo un monumento IDENTICO davanti al comune, tempestato di croci: guardare per credere... :|

    http://www.facebook.com/pages/Via-il-Ciao-Crociato-dal-centro-di-Arcore/177548695609691a

    RispondiElimina
  22. Sì, il pupazzo Ciao è stata la mascotte più zingara di sempre... il problema è che io abito ad Arcore (e sì, sono Interista) e hanno messo un monumento IDENTICO davanti al comune, tempestato di croci: guardare per credere...

    http://www.facebook.com/pages/Via-il-Ciao-Crociato-dal-centro-di-Arcore/177548695609691

    RispondiElimina
  23. Zanna, quell'avatar non mi è nuovo (gaf, anyone?)
    Crocodile mile lo volevo comprare, i miei che vivevano in un appartamento no.

    RispondiElimina
  24. Il ciao crociato è brutto uno sproposito, in effetti

    RispondiElimina
  25. La buon'anima di Gianluigi mi ha steso. Per poco non divento buonanima pure io.

    RispondiElimina
  26. Doc, a quando una bella disamina delle pubblicità che per un certo periodo apparvero in seconda terza e quarta di copertina degli albi Marvel-Corno?
    Sono certo che anche quelle pubblicità si rivelerebbero interessantissime.
    Non credi?

    RispondiElimina
  27. OHHHH Finalmente la pubblicità di Bud Spencer dei grandi palloni! Ma perchè la pubblicità di Jovanotti, da piccolo mi sembrava tanto figa? Forse perchè volevo quel NES come non so cosa? O ferse per la moto custom? BOH!

    RispondiElimina
  28. I pupazzetti della nazionale mi hanno subito ricordato quelli che, nello stesso periodo, davano all'IP con il testone gigante. Ce li avevo tutti. Peccato che non si reggessero in piedi perchè la testa era troppo pesante :-D .

    P.S.
    Doc complimenti per il blog, anche se questo è il mio primo commento, ti seguo da un bel po' nonostante tu sia uno sporco interista :-P

    RispondiElimina
  29. il miglior "pubblicità fuorvianti di topolino" di sempre: c'è proprio tutto! jovanotti, bud spencer, nintendo!

    RispondiElimina
  30. totale appoggio su jovanotti, ovviamente non mi riferisco alla sua "carriera"(?), ma ai due fondamentali primi album.
    nell'era delle reunion, se facesse un tour con i pezzi solo dei primi 2 (e con cappellini etc) io ci andrei davvero a vederlo, e non scherzo.

    e riportiamo repetto negli 883.

    RispondiElimina
  31. Repetto lavora a Eurodisney indossando il costume di quel mangiamiel a tradimento bastardo di Winnie Pooh...Davvero...

    RispondiElimina
  32. so tutto di repetto:
    vede una modella di nome brandi, si innamora.
    e quindi, il capolavoro: decide di andare a new york e diventare un regista per fare un film con sta qui protagonista.
    conosce un sedicente avvocato che gli chiede 20.000 dollari per trovargli un produttore.
    repetto glieli dà, e sto qua sparisce immediatamente.
    convinto da cecchetto a tornare in italia, registra l'album "zucchero filato nero". flop totale.
    allora va a eurodisney dove veste i panni di PIPPO, ma in quel periodo andava anche fisso in palestra e diventa troppo grosso: viene quindi ulteriormente retrocesso a ORSO BALOO.
    ora ha sposato una designer che sembra taribo west.

    la storia della sua vita almeno fino alla gag di eurodisney raccontata dal protagonista è qui:
    http://www.youtube.com/watch?v=X3DpJNNi9fE

    scusate se mi sono dilungato, ma quando si parla di repetto io non resisto.

    RispondiElimina
  33. Come dimenticare l'indimenticabile (per l'appunto)
    Baciami Qui?

    http://www.youtube.com/watch?v=mWPLDWrJuM0

    RispondiElimina
  34. Ecco il sito di design della molie di Repetto

    http://www.josephinerepetto.com/

    RispondiElimina
  35. Scusa, mi spieghi che cippa vuol dire "vinci da 1 a 10 milioni, in gettoni d'oro, IVA INCLUSA"? Io vinco un premio iva inclusa? Tipo che se vinco una Panda Iva Inclusa posso prendere l'IVA e scaricarla a fine mese??!?!?

    RispondiElimina
  36. I GIG Tiger erano pezzenti quanto vuoi, ma all'epoca sembravano il non plus ultra del videogioco casalingo, specie se i tuoi genitori non ti avrebbero mai e poi mai comprato una console. Doc ma oltre alle pubblicità fuorvianti del nostro lussurioso passato, non hai in mente di aprire un Topolino oggi? Pensaci...

    RispondiElimina
  37. Hell, ho comprato qualche settimana fa il Topolino sul 150° anniversario dell'unità d'Italia. Ma non l'ho ancora aperto

    RispondiElimina
  38. Aspetto trepidante allora... ;)

    RispondiElimina
  39. Ho finalmente trovato il coccodrillo criminale !

    RispondiElimina
  40. Crocodile Mile...un tentativo di farsi l'acquapark in casa! L'Odissea 2000 di Rossano (CS) sarebbe andato in crisi!!! Ma all'epoca non c'era ancora!

    I videogiochi Tiger cercavano di rivitalizzare un prodotto ormai soppiantato dal Game Boy di Nintendo. Bleah...

    Per Italia '90, sebbene quello per me non fosse stato un anno cattivo, rivedendolo alla luce di strutture abbandonate e di tangenti e riguardando anche la mascotte Ciao...tristezza mi assale!!!

    Danito: l'Ascoltafavole, di una certa...Panavox, altro non era che un registratore a cassette. Nel 1990 usavo già altri strumenti..bleah...

    DHL: grave errore di fuori target. Plausibile negli anni '70, ma non negli anni '80-'90.

    Riguardo ai bicchieri Giglio...già io odiavo bere il latte a colazione (visto che mia mamma mi obbligava a farlo), figuriamoci se avessi avuto quelle tazze. Ma nel '90 ero già grandicello e quindi bevevo il tè...ma non certo in quelle tazze.

    RispondiElimina
  41. ragazzi ho letto diversi post e vorrei far chiarezza sul "target" del topolino. E' vero che la maggior parte sono bambini o adolescenti (anche se questi vanno diminuendo a favore dei manga) ma ci sono altri due target che vi siete persi di vista:
    - gli adulti, che oggi come ieri comprano il topolino, forse perché lo leggevano da bambini
    - gli adulti che leggono il topolino ai propri figli piccoli, robe che oggi forse vanno scomparendo ma che tra i 70 e gli 80 andava. io ad esempio sono uno a cui leggevano il topolino da piccolo (quando non lo strappavo) perché mia mamma leggeva il topolino da piccola e me lo comprò anche prima che iniziassi a leggermelo da solo.
    questo spiega perché le pubblicità non sono interamente dedicate ai bambini, anche perché sono cmq i genitori a comprarlo e a dover scucire i soldi alla fine. E tra un "vediamo se c'è qualcosa che costa meno" e l'altro, toh guarda, posso mandare il mio pacco con la DHL ;)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails