venerdì 4 febbraio 2011

32

Le pubblicità fuorvianti di Topolino (parte XII): agosto 1992

Che fa sempre divertire i grandi ed i piccin, e perciò, noi gridiam, viva Topolin! Solo tu - Topolin! - puoi capir - Topolin! I mille e mille sogni di un bambin, Ah! Ah! Ah! Noi gridiamo in coro, evviva, evviva, urrà, sì, sì! Topolin, Topolin, viva Topolin! Però senza l'M16 e quel mentecatto di Animal, per cortesia. Questa settimana, la DMC-12 ci lascia davanti all'edicola nell'esatto istante dell'uscita di Topolino 1917 (23 agosto 1992, 2300 lire) [...]
Il grande, grande Dan Peterson, negli anni d'oro in cui forgiava una nuova lingua italiana durante le sue telecronache bresslinistiche. Ai tempi in cui cercava a tutti i costi di spiegarti il concetto di "gallino", fottendosene di quello che succedeva sul ring. Oggi? Beh, oggi, invece, è UGUALE
Lasciamo correre il fatto che Game Boy sia scritto due volte nel modo sbagliato, lì a sinistra, o che Mario abbia un'espressione assolutamente INQUIETANTE. Concentriamoci sulle bibite sullo sfondo, rivolgendo un pensiero ai tanti soft drink SanPellegrino passati a miglior vita, nel paradiso dell'Aranciata Pejo e della Dr. Pepper italiana. La One-o-One (era forse quella delle pubblicità con il pirletta che prendeva a calci la lattina?), la gassosa Dribly e, santo cielo, la Spell. Cosa minchia era la Spell? E quanto mana si consumava per berla?
Sì, guarda, soprattutto "allegre e spensierate". Magari in qualche orfanotrofio rumeno sotto il regime di Ceausescu
Che sembra una storia allegra, felice. Ma nessuno ti dice che poi la mamma di Bambi muore e ti resta un magone impossibile da mandar via, maledetti figli di puttana!
Due domande. Perché Minnie è scritto in due modi diversi? Ma soprattutto, chi cazzo è Arianna?
Yotea, il tè freddo che ci piace ai surfisti fighetti presi da un catalogo di foto giusto perché era la prima immagine utile dopo le giraffe e i babbi natale
Sì, è una roba ecologista di Lega Ambiente, anche se sembra un MESSAGGIO DI INTIMIDAZIONE MAFIOSO
E in regalo il coloratissimo marsupio portaoggetti da polso! Quello che sembra una mutanda!
L'orologio "bifacciale", "da far girare la testa a tutti gli amici". Nella tua, di scuola media, si rischiava l'ostracismo per MOLTO meno
Che uno dice: minchia, 22mila lire questa macchinina Bburago! Poi, però, pensa che sono 11 euro, e allora ah, vabbé, non costava niente. Non è vero? Non trovate? Sì? E' esattamente per questo che vi hanno fottuto tutti quei soldi nove anni fa
Ora, l'Edenlandia era (è ancora? Boh) un parco dei divertimenti napoletano che tu ci sei stato una sola volta in gita alle elementari, durante il grande inverno nucleare dell'87, ed era un posto squallido, cadente, semi-deserto, e vabbé. Guardate le facce dei due. Perché va bene che tu, tipo della foto, vuoi portare la tua ragazza all'Edenlandia, anche se siete vestiti come comparse del Drive-In o di un film di Nino D'Angelo. Ok. Ma ti sembra il caso di AVERE UN RAPPORTO SESSUALE COMPLETO SULL'OTTOVOLANTE?

LE ALTRE PUBBLICITA' FUORVIANTI BIFACCIALI DI TOPOLINO:

32 commenti:

  1. Ahahaha! Finale col botto, è proprio il caso di dirlo :D

    RispondiElimina
  2. Vincenzo FrunzDoc Guidone4 febbraio 2011 08:51

    MA COME CHI ERA ARIANNA ERETICO MALEDETTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO?????

    RispondiElimina
  3. La Spell era la Schweppes dei poveri (non dei poverissimi c'era l'Acqua Brillante Recoaro per quello ;) ) fa bella figura nella mia collezione di lattine insieme alla Dribly e alla One O One... che era proprio quella del pirla che palleggiava!

    RispondiElimina
  4. Arianna era una che bazzicava in programmi tipo Disney Club, mi ricordo in quel periodo imperversava su ogni Topolino... come una Britney Spears o Christina Aguilera nostrana, molto meno ninfetta e soprattutto con una carriera molto ma molto meno da 2occola!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo questo post :D
    Arianna per un certo periodo era la "concorrente" dell'insopportabile D'Avena. È incredibile quanto sia nerd il bambino della pubblicità Susanna e in effetti non si può non essere d'accordo con tutte le tue osservazioni :D

    RispondiElimina
  6. Il nostro Dan ha veramente una faccia inquietante

    RispondiElimina
  7. Arianna Martina Bergamaschi, per la precisione. In arte Arianna.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Arianna_Martina_Bergamaschi

    Ha lavorato anche per Morricone.

    http://www.youtube.com/watch?v=jTegS0E1JoU

    Una professionista più seria e in gamba di quanto sembri.

    RispondiElimina
  8. io non ho mai capito chi fosse quella diamine di arianna, che per decenni infestava i topolino, senza mai invecchiare (o l'immagine era sempre la stessa)
    grazie per le delucidazioni!

    RispondiElimina
  9. Ah, ecco. Scusate, giovani, ma io nel '92 avevo 17 anni. Mica potevo pensare alle Arianne della tv dei ragazzi.
    A questa Arianna, peraltro, mancava una cosa fondamentale per far concorrenza alla D'Avena: i peli sulle braccia.

    RispondiElimina
  10. Ariana adesso è così e non mi sembra male:


    http://blog.oggi.it/news/nggallery/post/mostra-del-cinema-di-venezia-gli-abiti-sul-red-carpet-oscurano-polemiche-e-film-flop/image/10075/

    RispondiElimina
  11. ovviamente è la donna(per la precisazione)

    RispondiElimina
  12. Ma io aggiungerei proprio che il paragone con la D'Avena non si dovrebbe nemmeno pensare a farlo. Arianna la preferisco di gran lunga, sotto ogni punto di vista.

    Doc, il problema è che nel '92 nessuno di noi avesse ancora internet, si presume. Però nessuno ci vieta di informarci in seguito. Poi vedi che figure barbine fai? Ma siccome ti vogliamo tutti tanto bene chiudiamo un occhio, per stavolta.

    RispondiElimina
  13. A rischio di qualificarmi come "psicopatico": ma sono l' unico al quale la scena della morte della madre di Bambi ha fatto al massimo venire sonno?

    RispondiElimina
  14. Hai trovato un numero così nineties su una scala da zero a Dj Tv che merita di essere rimarcato.

    Io avevo nove anni all'epoca di questo Topolino, e ricordavo distintamente la copertina.. tra l'altro, all'epoca aspettavo spasmodicamente che uscisse il numero Duemila di Topolino (e il numero 1994 uscito nel 1994? Ne vogliamo parlare?) .

    RispondiElimina
  15. La morte della madre di Bambi poteva turbare solo i bimbetti americani viziati e alienati da cartoni pucciosi anni 80, dove il massimo del dolore era una botta in testa.
    A noi bimbi italiani, abituati ai massacri di genitori negli anime, la prematura dipartita del cerbiatto fotteva poco.

    RispondiElimina
  16. Se nell'87 l'Edenlandia ti sembrava un posto, immaginatelo ora.
    (La risposta è SI: E' ANCORA APERTO. Stesse attrazioni, stessa casa dei fantasmi, castello, pirati. Sadness.)

    RispondiElimina
  17. Mamma mia, Super Mario aveva proprio una faccia da maniaco XDXDXD

    @Sam
    Esatto XD

    RispondiElimina
  18. Sulla Lipton, mi ricordo una caricatura fenomenale, per restare in tema.

    Dan Peterson beveva, emetteva il suo sospiro di goduria, e diceva sornione: "Lipton Ice Tea: *io Maiale!".

    Politicamente e religiosamente scorrettissimo, ma ho riso come poche volte nella vita.

    RispondiElimina
  19. Ma LOL.

    Francis Cut: Non oso immaginare che bella ghost town dello squallore dev'essere, 24 anni dopo.

    RispondiElimina
  20. Si ok, belle belle anche se qua cominciano a scarseggiare...
    A proposito di Dan Peterson:
    Ma i dvd del bresslinz che fine han fatto??

    RispondiElimina
  21. Naaa. Questo numero aveva poche pubblicità, ma quella finale dell'Edenlandia meritava da sola i riflettori. C'è roba per andare avanti per mesi.

    I DVD di Wrestling Legends tornano presto (li sto comprando ma non ho avuto tempo per guardarli), assieme ad altre due gustose sorprese del bresslinz vintage.

    RispondiElimina
  22. Oh, ecco qualcosa dei miei tempi, difatti le ricordo tutte, che i Topolini del 1992 li ho letti fino al 2004.

    RispondiElimina
  23. Ma Cocktail Analcolico era frutto degli esperimenti spreconi-reaganiani che si facevano durente le feste di compleanno?
    Tipo: coca+aranciata+sprite+chinotto?

    RispondiElimina
  24. Più o meno. E Super Mario ha quella faccia da maniaco perché ha bevuto troppa Spell :)

    RispondiElimina
  25. Da applausi la faccia orgasmica del tipo sull'ottovolante. A guardare solo quella, sembra davvero la scena clou di un film hard.

    RispondiElimina
  26. Il ritorno del "gallino"!

    Ho creato un mostro! ;)

    RispondiElimina
  27. ma doc questo era il topolino con la storia "I segreti di Twin Pipps" ?

    RispondiElimina
  28. Sì, è quello. La storia si chiama "Topolino e i dolci segreti di Twin Pipps"

    RispondiElimina
  29. 23 agosto '92: il mio XX genetliaco!
    Il mio primo impatto con...Danielino Di Pietro (Dan Peterson [peter-son, un patronimico]) fu nei primi anni '80 quando, su Canale 5, venivano trasmettere le telecronache (non in diretta) delle competizioni di basket NBA. Non mi spiegavo la sua telecronaca con le parole "storpiate" ,ma poi mio padre chiarì tutto dicendo che era "italo-americano". Hmm...hmm...fe-no-me-na-le!

    Orrenda la pubblicità televisiva del concorso Gameboy, con la musichetta del Tetris che risuonava
    per tutto lo spot. Fecero anche un altrettanto orrendo brano da discoteca.

    Yotea: mai visto e mai provato. Il nome ricalcava troppo quello del ben più noto Nestea, che all'inizio fu reclamizzato come "nè-stea" e non come "nestì".
    E per Yotea, che pronuncia si doveva adoperare? "Iotì" oppure "iotea"? Proprio...fuorviante!

    Edenlandia: già un font datatissimo e Gardaland era ormai penetrato nelle menti di grandi e piccoli. Sicuramente più accattivante e fu adoperato anche per la sigla di Ciao Ciao credo proprio nel '91-'92.

    RispondiElimina
  30. Non è possibile... Il "Calzaturificio Selenia s.r.l." esiste ancora (perlomeno sull'elenco del telefono) addirittura ancora con lo stesso marchio "Primi Vezzi"... Stesso indirizzo, stessi numeri di telefono... Ora tutto è chario, ecco perché hanno creato la provincia di Fermo.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails