Joker vs Dottor Destino (Saturday Night Fight - 13)

Doctor Doom vs Joker

Chi è il vostro supervillanzone preferito tra Joker e il Dottor Destino? Astuta malvagitade con i capelli verdi o il mascherone di metallo, questa settimana, al Saturday Night Fight. Ma prima: chi ha vinto tra Masters of the Universe e Transformers la volta scorsa? E te chi avresti votato? [...]


Hanno vinto i Transformers, superando la banda di He-Man e gli altri culturisti con la mutanda in pellicciotto per 78 a 70. 

Te chi avresti scelto, dunque? Non è semplice. Da rEgazzino hai avuto un paio di bidoni da cameretta anni 80 pieni di Masters e pochissimi Transformers. Forse proprio per questo, o per quelle pubblicità e quei cataloghi Gig bellissimi, o per il fatto che i G1 trasformabili in camion, supercar, monoposto da F1, aerei da guerra e soprattutto dinosauri erano e restano tra i giocattoli più fighi di sempre, saresti portato a rispondere Transformers.

Sì, anche se il brand è stato massacrato da quei film dimmerda di Petardo Bay, e hai scorto una piccola luce in fondo al tunnel, per quello che avresti sempre voluto vedere in un film dei Transformers, solo con Bumblebee. Perché i Diaclone, Trasformer, Transformers erano un fottuto sogno nelle mani di un moccioso di quei tempi.

Però poi chiudi gli occhi, pensi alle emozioni di quel giorno, a tutto quello che quel castello di plastica verdolina richiudibile a valigetta ha rappresentato per te, nelle mille e una varianti di Assalto al Castello, e allora scegli i Masters of the Universe.

Col cuore, ché la testa, al Saturday Night Fight, non serve.

Passando al SNF di oggi, la sfida è tra Joker e Victor Von Doom, il Dottor Destino. Potete salvare solo uno dei due personaggi. Quale scegliete? E perché?
Le REGOLE DEL GIOCO (CHI NON LEGGE È UN BATROC IL SALTATORE):

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "ex aequo, non me la sento". Niente (PER L'AMOR DEL CIELO) "è come scegliere tra mamma e papà", ché sono tre mesi che la gente lo scrive, eghe, anche basta. Se si vuole giocare, si deve giocare.

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Tutti i commenti senza motivazione non contano.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino. Allo stesso modo, niente lamentele sui soggetti del confronto, niente sarebbe stato meglio questo o quest'altro.

4) Il termine delle votazioni è martedì 7 maggio alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". Pentiti now.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown" (grazie, chiusura di Google+, per i casini che hai creato), indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate l'opzione Rispondi come Nome/URL.

6) Qualora si dovessero superare i 200 commenti, per visualizzare i voti oltre il 200° sarà necessario cliccare sul tastino CARICA ALTRO, che apparirà sotto Inserisci il tuo commento.

Dateci dentro!

144 

Commenti

  1. Felicitazioni per la vittoria dei Transformers.

    Gli ultimi sondaggi, almeno per me, non lasciano spazio a dubbi o tentennamenti. Anche questa volta il voto per è palese ed inequivocabile: DOOM!
    Joker è forse "il cattivo dei fumetti", quello assoluto e definitivo a cui tutti i villian possono attingere a piene mani ma Victor per me è qualcosa di più. In Victor c'è una forza d'animo e di rivalsa che non si ferma mai. La sua è una sorta di sfida/vendetta verso il fato, di cui porta il nome, senza regole e senza remore morali di sorta ma è anche un vuoto incolmabile pieno di rabbia e sete di potere che nelle sue mani lui vuole plasmare in una utopia. Forse quando il mondo sarà ai suoi piedi riplasmato in base al suo volere potrà trovare pace ma ne dubito perché ci sarà ancora qualcosa da abbattere, conquistare e riplasmare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se hai letto Infinity Wars, l'ultimo. In quella storia Destino diventava onnipotente, e cercava di fare del suo meglio. Dimostrava quanto fosse profonda la sua ossessione per Richards quanto, in un mono alternativo in cui non c'era traccia di Reed, salvava, conosceva e si innamorava della locale versione di Susan Storm, e faceva con lei due figli. Ebbene, tale è l'ossessione che usa i suoi poteri per fare in modo che i bambini siano uguali a Franklin e Valeria, per dimostrare di essere migliore anche come padre.
      Comunque, alla fine di quella storia, Destino ammette che essere padrone del mondo è stata un'esperienza insoddisfacente. Reed fa in modo di convincerlo della sua morte, e gli cura anche le lesioni al viso. Risultato, Victor si trova senza saper che fare della sua vita.

      Elimina
    2. Grazie per la segnalazione ma è parecchio che non leggo più Marvel. Visto che mi interessa mi mandi gli estremi precisi del volume.

      Elimina
    3. La saga con Destino onnipotente è Secret Wars. Il suo tentativo di trovare una direzione , una volta annoiato dal dominare il mondo, col volto intatto e la convinzione di Richards morto, lo trovi sugli ultimi Iron Man e su Fantastici 4. Se vuoi informazioni per chiarire il quadro aggiungimi su facebook (Salvatore Petracchiola) e ti narro quel che c'è da narrare.

      Elimina
  2. Stavolta gioco. Scelgo il Dottor Destino, perché è drammatico, perché viene da un Paese che da bambino aveva colpito la mia immaginazione e mi chiedevo dove fosse e poi perché -a ben vedere - è un Darth Vader virato al verde grigio. (PS mi piaceva moltissimo come veniva disegnata la sua armatura!)

    RispondiElimina
  3. Voto Dottor Destino, perché Joker mi sembra un personaggio imbarazzante: troppo hype, troppa plot armor, riesce a fare cose che non dovrebbe poter fare e non fa neanche ridere.

    RispondiElimina
  4. Il mio voto va al mitico Victor von Doom, un personaggio incredibile, con un piede nella scienza e l'altro nella magia. Un uomo che guida il suo destino e che in alcune storie è stato reso meravigliosamente: quando libera Latveria da un tiranno con l'aiuto dei F4, quando salva la figlia degli odiati nemici ed in cambio pretende di essere lui a sceglierne il nome o quando si ritrova nel 2099 (una delle mie versioni preferite del personaggio).
    Joker è un ottimo personaggio, ma non mi suscita le stesse emozioni, per cui lunga vita a Doom

    RispondiElimina
  5. Destino.
    Il Joker ha avuto i migliori scrittori, delle grandi interpretazioni al cinema e ha un seguito maggiore, ma fondamentalmente è talmente matto che è quasi impossibile renderlo male, può compiere qualunque atrocità WOW e può anche non farlo DOPPIOWOW, e in generale non ha bisogno di motivazioni.
    Doom, al contrario, delle motivazioni le ha, è un personaggio complesso, è un genio razionale ma anche un mago folle, molto ambiguo e troppo umano.
    E mi piace tanto il cappuccio...

    RispondiElimina
  6. Non ci posso credere che abbiano vinto i Transformers :(
    Comunque, per il sondaggio di oggi, scelgo ovviamente il Joker.
    Perché è IL nemico per eccellenza se parliamo di fumetto supereroistico americano. La controparte perfetta, e poi è iconico anche tra tv e cinema.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, sia per la delusione che per il tuo voto in questo sondaggio :-)

      Elimina
  7. voto Dctor Destino.
    Sono sicuramente più Marvel Fan che DC, ma Destino vincerebbe contro qualsiasi villan (a parte forse Vader).
    Scienza Magia Motivazione, cosa volere di più.

    RispondiElimina
  8. Tiepidino su entrambi, poca presa la roba yankee da queste parti.
    Se proprio devo scegliere dico Doom, primo per l'ottima reinterpretazione di Ortolani (aoh, è Marvel, per me è canon) e poi perché Joker nell'universo DC sarebbe dovuto morire tipo un milione di volte se volessimo aggrapparci alla coerenza.

    RispondiElimina
  9. Due bravi ragazzi! :)

    Se dovessi scegliere quello di cui leggerei volentieri storie e approfondimenti, sceglierei Vic e il suo metallo.

    Ma, soprattutto per le sue versioni fuori dalla carta stampata (cartone di Batman e versione di Burton e Nolan), scelgo Joker.

    Perché quando viene tratteggiato come araldo del caos (e non come pagliaccio con le torte in faccia) credo sia il più inquietante e, per quanto non abbia niente di super, potente. Un po' la stessa sensazione che, non a caso, trasmette Batman.

    RispondiElimina
  10. Qui voto per il Joker. Per me è Il villain migliore di sempre, ossessionato dalla sua nemesi, totale psicopatico, apparentemente senza delle vere e proprie motivazioni per fare ciò che fa. Io lo adoro

    RispondiElimina
  11. Doctor Doom.

    Perché ha uno spessore che il Joker se lo sogna, Joker che penso sia uno dei personaggi più sopravvalutati ed inutili di tutti i tempi, semplicemente troppo pazzo per essere interessante.

    RispondiElimina
  12. Perdonate se sarò un po' lungo. Ancora una volta non riesco a godermi la vittoria dei miei beniamini in queste che sicuramente sono le elezioni più sensate d'Europa. Si perché mentre leggevo della vittoria dei miei amici di infanzia trasformabili, mi è tornato in mente quando mamma e papà mi comprarono la spada e lo scudo di he-man (si può immaginare niente di più figo, onestamente io che lo ho avuto dico che solo il casco ed il cinturone th3 erano armi più fantastiche). Mi è tornata in mente la voce rassicurante di he-man(il mitico Teo Bellia,voce di Matthew di Occhi di gatto e sopratutto anchorman del tg di TMC, quanto ho sognato che balzasse sulla scrivania e ..per il potere di Grayskull!!! Magari tranciando una gigantografia della Thatcher). E mi sono messo a piangere come un c....oso qualunque.
    Pertanto onore delle armi ad i Masters of the universe (specie a Fisto che si s'arrabbia sono dolori).
    E giusto per amore della storia e per gli antristi più giovani, non è che tutti noi possessori di Transformers fossimo degli Antongiulio ricchi sfondati, anzi gran parte dei miei robottino erano copie non originali prese nelle bancarelle o in improponibili negozi o edicole (facevano eccezione i combiner , acquistati rigorosamente un pezzo alla volta).
    Chiuso il lungo preambolo,di solito non voto mai quando di mezzo ci sono Marvel,Dc comics e compagnia bella. Non mi piacevano già da bambino e non mi sembra giusto rovinare il gioco a chi se ne intende di più.Faro' stavolta una eccezione votando Doom, perché protagonista della unica avventura di super eroi che mi sia piaciuta, cioè quando miniaturizza i fantastici quattro, proiettandolo su di un altro mondo. Potrei citare quel cartone a memoria

    RispondiElimina
  13. Bello e difficile stò sondaggione, votare non sarà semplice come la volta scorsa (anche se ho perso).
    Difficile votare anche perchè di questi due personaggi ne esistono così tante versioni... a volersi basare su quelle cinematografiche ad esempio, vince Joker a mani basse perchè nonostante qualche caduta (Leto), la resa sul grande schermo resta superiore in maniera impietosa sulle due versione di Doom viste sul grande schermo.
    Restando ai fumetti, il discorso si fa più complesso: Joker è praticamente l'archetipo del "villain", credo che non esista un personaggio che sia minimamente comparabile a lui... in pratica quando penso ad un antagonista "cattivo" e, soprattutto, che non consenta minimamente di empatizzare con lui, allora penso a Joker.
    Destino, col suo nomen omen e la vita costellata di tragedie, tutto sommato rientra quasi in quei "cattivi" animati da uno scopo "superiore" che non sia semplicemente il "male" in senso lato.

    Ed è alla fine solo per questo che... voto Destino.
    Il sondaggio dice "chi salveresti"... ed a questo punto salvo il personaggio nel quale riesco a provare un minimo di immedesimazione, cosa impossibile con Joker.

    RispondiElimina
  14. Victor Von Doom, proprio perché non è un pazzo psicopatico ma un lucido visionario

    RispondiElimina
  15. Jack Napier tutta la vita!
    Innanzitutto per quella splendida frase pronunciata da Joker alla fine della graphic novel di Moore in cui è insita la più profonda delle ragioni che anima l'eterno scontro con Batman (e anche per la barzelletta finale!) e poi per le bellissime rappresentaizoni cinematografiche (no Jared Leto no!) e cartoonistiche che hanno spauto dare a un personaggio così ben multisfaccettato da poter essere riletto ogni volta in una chiave differente.
    Cersar Romero, Jack Nicholson, Heath Ledger (no Jared Leto no!) e lo stresso Mark Hamill nel doppiaggio danno dimostrazione di quanto questo personaggio possa offrire differnti spunti di lettura grazie alla sua complessa e schizofrenica natura.
    Non me ne vogliano i fsn dei F4 ma Joker è un villain meraviglioso!!!

    RispondiElimina
  16. the Lost wanderer4 maggio 2019 11:53

    E' una scelta difficilissima. Due villan memorabili nei due lati opposti di una immaginaria "linea del male".

    Da vecchio giocatore della serie di Final Fantasy (fino all'X-2, poi mi sono distaccato), alla domanda su chi fosse il miglior villan della serie ho sempre risposto Kefka. Sia perchè è nel mio Final Fantasy preferito (il 6) sia perchè sono sempre rimasto affascinato dal "male assoluto": persone che vogliono solo vedere "bruciare il mondo" e che nonostante tutto riescono ad essere incredibilmente affascinanti. Quindi posso dire di adorare anche il Joker.

    Ma voto Victor Von Doom. L'ho conosciuto più tardi rispetto al Joker e come nemico di un gruppo di eroi che seguivo poco (I Fantastici 4) ma niente fa colpo in me come il "sublime", la grandezza che ti affascina proprio perchè incredibilmente pericolosa. Un passato tragico, un'arroganza tale da permettergli di rifiutare aiuti superiori solo perchè lui è il suo destino, e come tale se lo forgia da solo. E poi, come hanno detto anche altri, è una persona molto lucida, che non cerca la distruzione del mondo ma solo il benessere generale sotto il suo comando.

    Il Joker è pericoloso perchè è una persona con cui non puoi discutere e di cui non puoi sapere cosa passa per la testa (ed infatti mi sono sempre chiesto come mai la criminalità continuasse a collaborare con lui ^^'') mentre il dottor Destino può anche essere ragionevole, ma che seguirebbe un suo piano e che proprio non devi far arrabbiare. E che comunque, rimasto da solo, ti considererebbe comunque un idiota...

    "Metallo! Metallo per Destino!" XD

    RispondiElimina
  17. Voto Destino perché Joker davvero non lo sopporto. Non ho mai capito come quello che a tutti gli effetti non è altro che un “qualunque” psicopatico senza poteri possa essere una nemesi credibile per il più grande detective del mondo che se la gioca a pari nella JLA. Mi è sempre sembrata una forzatura cervellotica, ma è solo il mio umile parere. Detto questo, Destino è un figo esagerato con il mix di magia e tecnologia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  18. Victor von Doom, supremo monarca di Latveria, signore dell'Occulto, Capo del Clan Zefifiro, protagonista di quel Capolavoro di Trionfo e Tormento. Una personalità grande come un pianeta, tormentato e solo, alla ricerca di una pace interiore che non troverà mai. Come si può non amarlo? Con tutto il rispetto per Joker ma non c'è storia. So Doom says!

    RispondiElimina
  19. Joker, senza dubbio.
    Mi e' sempre piaciuto in ogni declinazione, dal BatCampy, a quello di Jack Nicholson (inarrivabile), al teorico del Caos nolaniano, alle versioni animate di Batman e Justice League.
    Incarna quanto ci sia di irrazionale e imponderabile nel mondo, sempre però con la battuta pronta. Memorabile un cazziatone a Carnage in un improbabile team up "io sono un Orson Wells dell'omicidio, tu un...Dolph Lundgren!"
    La mitologia del Dottor Destino mi ha invece interessato poco, di fatto non lo reputavo più intrigante dei vari supernemici dell'Uomo Ragno.

    RispondiElimina
  20. Joker.

    ...perchè Victor Van Doom non ha mai ucciso nessuno, nella vita vera, intendo.
    Ciao Heath.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha inaspettatamente ucciso Valeria con le sue mani pur di guadagnarsi il favore delle potenze infernali.
      Ha ucciso i due fratelli hauptmann suoi assistenti, un ministro e il pretendente al trono Zorba.
      E ce n'è ancora..

      Elimina
    2. matteo ha scritto nella vita vera ;)

      Elimina
  21. Questa è davvero difficile... Joker è l'icona della DC, quasi come Batman. Ma è davvero uno stronzo. Scelgo Destino, con la sua complessità, e quel mix di genio, ambizione (delirio di onnipotenza) e forza di volontà che lo porta a sovrastare esseri ben superiori

    RispondiElimina
  22. Doc Doom all my life! L'armatura più ganza che esista, tiranno, asceta, mago, scienziato; uno degli uomini più intelligenti al mondo, talvolta capace di sprazzi di umanità... Cosa vuoi di più, il sangue?!?? (Joker non l'ho mai sofferto, ma lo trovo comunque più simpatico (...) di Batman...)

    RispondiElimina
  23. Joker lo trovo molto più divertente e imprevedibile di Destino e trovo che l'immaginario in generale in cui è inserito sia più interessante, anche se generalmente preferisco Marvel a DC. Inoltre voto Joker anche perché ha ricevuto delle ottime trasposizioni cinematografiche negli ultimi 20 anni o più (tralasciando Suicide Squad, che ho guardato solo per la recitazione di Jared Leto, cui alla fine hanno dato una parte marginale, nonostante dai trailer sembrasse il contrario... Un ruolo sprecato, Jared Leto è un attore bravissimo oltretutto)

    RispondiElimina
  24. Jocker perchè insieme a Vader lo considero una delle verie e proprie icone originali del XX secolo, proprio per essere così multiforme, camaleontico, sempre diverso eppure sempre assolutamente riconoscibile (anche nelle sue incarnazioni peggiori). E poi perchè ha talmente segnato la mia infanzia che da piccola l'ho persino sognato. Insomma, per me Jocker è come la Coca-Cola, il più classico dei classici che non si discute.

    RispondiElimina
  25. DOOM, perché la DC onestamente non la tollero. E non basta avere avuto grandi scrittori, e quindi ALCUNE grandi storie, a salvare un personaggio per me davvero mediocre come Joker.
    De gustibus

    RispondiElimina
  26. Victor I di Latveria tutta la vita: ha un suo scopo superiore ed una sua visione del mondo, una vita drammatica e sopratutto METALLO!
    i pagliacci invece (per me) al massimo vanno bene al circo, specie se sono degli psicopatici totali a cui interessa solo vedere il mondo bruciare...

    RispondiElimina
  27. Scelta purtroppo facile su joker, da non keletto di fumetti, perché porca pupazza nel 2019 ancora non si è riusciti ad avere una versione cinematografica decente di Doom, nonostante sia un villain così fico da essere fico persino nei cartoni animati un po' così degli anni'80 di soiderman.

    Ed anche sul fronte fumetti, non so perché ma i fumetti DC mi paiono molto più accessibili da recuperare: ti piace Joker? Leggiti questo questo e questo, ci sono i volumi con titolo di quella storia lì e sei a posto. Invece, anche mettendomi d'impegno qualche volta a cercarmi cosa recuperare, non sono mai riuscito a trovare risposte chiare ed esaurienti.

    A tutt' oggi perciò, la miglior storia su Doom su cui abbia messo le mani, l'ha scritta Ortolani.

    METALLO METALLO METALLO

    RispondiElimina
  28. Voto Victor Voon Doom.
    Perchè:
    1) L'ho sempre considerato il super criminale numero uno di tutti i numeri uno di tutti i tempi di tutti gli universi fumettistici e non, dai tempi in cui girava in elicottero col mantellone di flanella.
    2) Sono un Marvel fan di vecchissima data.
    3) E' un personaggio di spessore enorme, con una storia alle spalle che parte dai genitori, dalla sua appartenenza etnica, a quello che è riuscito a fare nel tempo, ai suoi tormenti.
    4) Il Joker ha sicuramente più peso negli universi cinematografici, ma nei fumetti la sua figura non regge il paragone col signore di Latveria.
    5) Infine, col mio nick, se non lo voto io Victor, chi dovrebbe farlo?

    RispondiElimina
  29. IL MIO VOTO A DESTINO! L'unico scalciachiappe che si sia confrontato con l'intero universo Marvel e con risultati mica da ridere!
    Il bassista carismatico per eccellenza, capace di sorprendere con guizzi di onore ed umanità o bassezze che il joker può solo fare chapeau.
    In questi decenni, Destino è stato figura coerente e complessa sempre capace di dare di più. È un vincitore pure quando le prende

    RispondiElimina
  30. Victor von Doom tutta la vita,è un supervillain su scala cosmica come piace a me e poi il joker ha un senso dell'umorismo che non capisco ,per me è solo uno psicopatico nichilista di sto quarzo,l'unica cosa di interessante che lo riguarda è Harley Quinn

    RispondiElimina
  31. Il Dottor Destino per le sue indubbie doti da statista.

    RispondiElimina
  32. DOOOOOOOOOOOOM!!
    Intendiamoci, Destino è un personaggio con un background pazzesco e un carisma che ti porta a rispettarlo. Si è pure scontrato a più riprese con i più disparati eroi marvel, uscendone sempre a testa alta e dimostrandosi un pezzo da 90.

    Joker è illogico, motivazioni inconsistenti, il fisico di una racchetta e matto come un cavallo.
    Non nego che la sua pazzia possa avere un fascino, ma è troppo imprevedibile per essere davvero interessante.

    Non viene messo contro altri eroi Dc
    E diciamolo, un personaggio di tale pericolosità, mi mette in serio dubbio sul considerare che Batman non ha almeno in parte delle responsabilità su i suoi crimini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Super d'accordo. c'è da chiedersi come mai in molti anni di battaglie con Batman il Joker non sia rimasto menomato o simili, non avendo un fisico particolarmente forte

      Elimina
  33. Doom; senza nulla togliere al Joker, preferisco come tipologia di nemico l'archetipo che il buon Dottore incarna: meticoloso, manipolatore e molto affascinante, l'ho apprezzato tantissimo nella resa di Hickman, iniziata coi FF e proseguita sugli Avengers/New Avengers

    RispondiElimina
  34. Due nemici molto diversi tra loro ma entrambi direi iconici...il joker è sicuramente tra i più famosi di tutti i tempi...interpretato nei modi più disparati anche al cinema...dottor destino enorme nei fumetti marvel è stato sminchiato a mio parere dai film sui fantastici 4...tutti nessun escluso... Mi riferisco ai piu recenti e anche meno...potevano renderlo meno intrigante o interessante?...probabilmente no...io comunque tra i due preferisco joker...avere a che fare con batman lo rende incredibile...anche se già di suo il personaggio è unico...astuto malvagio pazzo ma anche incredibilmente intelliggente...nel numero l'uomo che ride tradotto in italiano si riesce a cogliere tutto questo e sicuramente, almeno per me è un capolavoro l'intera storia...quindi consiglio ai pochi immagino che non lhanno letta di dargli un'occhiata e vai col joker🃏!

    RispondiElimina
  35. Joker. Doom è senz'altro un personaggio più sfaccettato e profondo, e in generale un villain titanico, ma cose come The Killing Joke o Arkham Asylum, che ti dipingono in maniera magistrale due facce della stessa terrificante follia, sono IMHO insuperabili.

    RispondiElimina
  36. Mmmmmm.... Sono davvero combattuto stavolta.
    Dare il voto al monarca di Latveria, la seconda (?) mente più brillante del pianeta, tra i candidati ad ottenere il ruolo di Stregone Supremo, capace di costruire macchine del tempo, di sottrarre l'asse e il potere a Silver Surfer, brandire il Cubo Cosmico, ottenere il potere del Beyonder, diventare Avatar della Life Force e gestire il potere delle Gemme dell'Infinito, oppure il Joker, con il potere di fare scherzi di cattivo gusto?
    Sì, credo che voterò per Doom

    (Bulgakahn)

    RispondiElimina
  37. Victor Von Doom tutta la vita, mi dispiace per Joker, ma per me Dottor Destino è IL supervillain definitivo e assoluto. La follia di Joker non può superare la spietatezza, la drammaticità e la possanza di Destino.

    RispondiElimina
  38. Un agente del caos folle ed imprevedibile o un ambizioso tiranno con un ego smisurato ed un suo personalissimo codice etico?
    Mhh, difficile...
    Certo é che quando c'è Doom le pagine acquistano peso, il peso del carisma di un personaggio che descrivere in poche righe risulta veramente difficile. Mago, scienziato, Capo di Stato, tiranno visionario con l'ossessione per il potere assoluto, Destino incarna l'ambizione e lo spirito di rivalsa dell'uomo contro le avversità del fato ( nomen omen non casuale) anche quando le carte da giocare sono totalmente a sfavore. . Trovo Doom più tridimensionale ed "umano " rispetto al Joker, sicuramente villain di grande livello , ma troppo pazzo e poco empatico. Quindi voto Doom, perché lui è lui e voi non siete in cazzo.

    RispondiElimina
  39. Voto Joker, perché, come tutti i personaggi importanti della DC, non è un personaggio ma è un insieme di temi e di simboli, che può rappresentare questo o quel concetto della vita. Può essere ed è stato il caos, la paura di cedere alla follia, la liberazione dalle convenzioni con tutti i rischi che si porta dietro l'essere senza punti di riferimento, la violenza domestica (con Harley Quinn), la violenza che colpisce all'improvviso (con Barbara Gordon), a caso o con metodo, è la malattia che non ha senso se non esistere per farci male.

    Insomma, lo voto perché fa più paura, perché non ci puoi ragionare, puoi solo reprimerlo, rinchiuderlo, ma lui scivola tra le dita dei suoi custodi ed è già lì che prende una nuova forma, un nuovo nome, e inventa un nuovo modo di colpire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti bel commento, che angoscia però 😨

      Elimina
    2. Complimenti davvero!

      Concordo pienamente sia su cosa hai scritto sia sul come l'hai scritto.
      È il motivo per cui secondo me Joker e Doom sono proprio su due piani diversi: Doom è solo un fighissimo personaggio dei fumetti, Joker...

      Elimina
  40. Voto Joker perché è il caos incarnato, è ciò che non ti aspetti, il male per il male, è quello che potremmo essere tutti con cinque minuti di follia. Doom per quanto possa essere carismatico e profondo l'ho sempre considerato un po' patetico, ha troppo di tutto, sa fare di tutto e alla fine si sminchia.

    RispondiElimina
  41. Il mio voto va a Destino, il miglior villain di sempre. Perché? A differenza del Joker, von Doom ha delle origini ben definite e delle motivazioni meno "caotiche" per le sue azioni. Lo reputo in un certo senso molto più "umano", specie quando obbedisce alla sua etica. Ah non ho letto il regolamento solo per guadagnarmi il prestigioso titolo di Batroc!

    RispondiElimina
  42. Joker, l'ho ammirato nella serie animata anni 90 e nei 2 film in cui era l'antagonista del giustiziere di Gotham

    RispondiElimina
  43. Senza alcun dubbio DOOM!!. A parte il nome e il look, personaggio di tutto altro spessore.

    RispondiElimina
  44. Dottor Destino! Joker per me è sempre stato assai sopravvalutato come nemesi, e non regge minimamente il confronto a carisma ( per quanto ne siano state scritte interpretazioni interessanti ) con un sovrano di una nazione, super intelligente, dotato di una sua armatura e pure abile nelle arti mistiche! ps Doc, volevo fare un'osservazione sul commento sui Transformers, ovvero che il brand è stato massacrato dai Baymovie... certamente quei film sono urendi, ma nel complesso il brand ne ha giovato non poco come popolarità e anche nelle linee di giocattoli, senza contare le varie serie a cartoni parallele al decennio di film di Michael Petardo. PER FORTUNA, quindi, nonostante la brutezza di quei live movie, il brand ha prosperato negli ultimi anni anche se per molti vecchi aficionados, presumo, rappresenta un'onta indelebile... cioè, lo sarebbe anche per me, se al contempo non avessero prodotto popò di linee di giocattoli collaterali, ecco. ^^

    RispondiElimina
  45. Joker può essere il più inquietante, se gestito bene anche disturbante. Destino, oltre a tutte le "qualità" elencate dagli altri antristi, che lo rendono più figo, è solo! Una solitudine voluta, perché nessuno (tranne Reed?) è alla sua altezza,nessuno è come lui, l'unico che meriti di dominare il mondo, manca solo il grido alla dottor Zero "il mondo è mioooo!!"
    Voto decisamente Doom








    METALLO! METALLO!
    Scusa Doc non ho resistito :-)

    RispondiElimina
  46. Joker. Cosa c'è più inquietante di un pagliaccio? E poi non è solo un tipo truccato e con la tutina/armatura, è così, l'essenza della malvagità la mancanza di qualsiasi regola e morale, l'anarchia assoluta. Destino grande ma in definitiva non è il cattivo ma solo un criminale che può anche vantare una sua etica.

    RispondiElimina
  47. Mi dispiace non aver avuto modo di votare al precedente sondaggio, il mio voto sarebbe andato senz'altro ai Masters of the universe. Per gli innumerevoli ricordi legati a quei giocattoli. Riguardo al sondaggio attuale voto senza dubbio per il dottor destino! Per la figaggine della sua armatura con mantello e cappuccio e per il suo passato triste e pieno di sconfitte. Il romanticismo dei perdenti!

    RispondiElimina
  48. Senza ombra di dubbio Joker. Perché? Perché è il cattivo per antonomasia, perché è pazzo e non fa trasparire nemmeno un emozione positiva nemmeno a pagarlo, perché è sadico, perché, dire il cazzo che volete, ma Jack Nicholson è il miglior Joker di sempre.

    RispondiElimina
  49. Joker... Crudele e sadico come pochi... E ci sono pochi fumetti al livello del the killing joke!

    RispondiElimina
  50. Bella sfida, Alessandro!
    Da un lato sono molto affezionato a Batman e all'universo narrativo che lo circonda, dall'altro i F4 sono stati i primissimi eroi che ho seguito regolarmente, insieme al Ragno. Pertanto con Victor c'è una frequentazione che dura ormai da decenni.

    Intendiamoci, stiamo parlando di due pesi massimi, anche se diversamente declinati - e per il Joker il discorso vale anche per le diverse "ere" del personaggio fin dal concept originario di Bill Finger, ora assassino spietato ora semi-innocuo gangster-clown, ora minaccia folle e imperscrutabile che inspiegabilmente riesce sempre a trovare un modo di tornare a far danni, a volte in misura superiore a quella che dovrebbe essere la sua stazza (bene ha fatto qualcuno a citare Kefka).

    Messo alle strette, però, per me vince Destino. Nel bene e nel male ha avuto una caratterizzazione più costante e chiaramente orientata nel tempo, anche in senso politico ed etico. Victor è mago, scienziato, capo di stato, figlio, rivale/avversario/frenemy di Reed, "zio" di Valeria Richards, nemico di Mefisto, uomo tormentato e tante altre cose, e tutti questi tratti sono stati approfonditi nell'arco di decenni da tanti sceneggiatori, a partire dal Sorridente.

    Resta davvero difficile non provare empatia o almeno interesse per lui: e anche gli occasionali scivoloni da parte di alcuni nel dipingerlo (compresi autori di rango come Mark Waid e Bendis) sono poca cosa rispetto a certe traversie narrative che hanno pesato invece sul Joker, tanto più che non si può evocare "era un Doombot in tilt" per quest'ultimo.

    Vero è che per Triumph and Torment abbiamo un Killing Joke , e giganti come Alan Moore e Morrison e Miller e Snyder e, naturalmente, Paul Dini con gustoso contorno di Hamill al doppiaggio. Ma ci sono anche decenni di storie pessime o risibili, l'era Romero/Superamici in TV, Death in the Family, e, soprattutto in anni recenti, un increscioso appiattimento sul "maniaco omicida capace di incredibili efferatezze che in nessun modo paga, e torna sempre a tormentare Batman e gli innocenti".

    Detta finalmente in breve (mi scuso per lo sproloquio), Destino è fatto per durare come la sua armatura, ma approfondendosi e acquistando ulteriore complessità, come la carne che essa racchiude: le fondamenta del personaggio sono così salde che è molto difficile portarlo fuori strada. Joker ha uno smisurato potenziale come icona del Male Irrazionale e Perversamente Ironico, ma come altri cattivi in casa DC - vedi alla voce Luthor - ha bisogno di uno scrittore valido che ne sostenga lo sviluppo. E forse, paradossalmente, proprio per quella scelta di dargli un passato che è "multiple choice".

    RispondiElimina
  51. Dimenticavo un'aggiunta: DOOM 2099.
    Anche per questo, secondo me, il Dottore vince.

    RispondiElimina
  52. Voto Von Doom, ma proprio non c'è storia. Per il carisma, le storie, il fatto che spesso combatte da solo contro grandi alleanze con il solo aiuto del suo intelletto Inoltre per il contratto di governo in Doom 2099 (meraviglioso!)
    Da sempre il mio personaggio preferito.
    A livello di film non lo vedremo mai a un buon livello.. pensateci: se in Avengers ci fosse stato un Doom coerente, nessuno, e dico nessuno, avrebbe mai simpatizzato per "i buoni".
    E poi vogliamo parlare di tutti i giochi di parole con il termine "Doom/destino"? Doomsday , "un popolo , un regno , un solo Destino" etc.
    Povero joker..:p

    RispondiElimina
  53. Amo entrambi alla follia ma se devo scegliere scelgo il Dottor Destino l'unico in grado di distruggere gli Avengers cosa che Joker non è in grado di fare distruggere la Justice League

    RispondiElimina
  54. Stavolta la sfida non è così sentita come le precedenti (ma festa di paese con ricchi premi e cotiglioni per la vittoria dei Transformers!) però pure in questo caso ci devo pensare... e alla fine scelgo Doom.
    Sono entrambi tra i primissimi "cattivi" che abbia conosciuto, ma Doom conserva quell'alone di mistero e di badassaggine che lo hanno sempre caratterizzato, mentre Joker l'ho sempre visto un po' come una mezza calzetta contro cui Batman aveva una vita tutto sommato facile, un rompiscatole caduto dal seggiolone da bambino.

    RispondiElimina
  55. Dico von Doom, il lato oscuro di Leonardo da Vinci.

    RispondiElimina
  56. Doom, un anti eroe tragico ma pur sempre motivato da un ideale superiore . . . Il dolore è per gli esseri inferiori! Cosa può significare il dolore per Victor Von Doom?

    RispondiElimina
  57. ovviamente il pagliaccio re del crimine.
    Perché?
    Perché è uno showman, uno che crede che il mondo sia una barzeletta e vuole raccontarlo con l'omicidio, uno che qualsiasi cosa fa la deve fare in maniera plateale ed eclatante.

    RispondiElimina
  58. Pur essendo un Marvel-fan, voto per il Joker.

    Sono entrambi dei villain molto teatrali, Destino addirittura quasi shakespeariano non fosse che (soprattutto nelle storie classiche) quando perde fa delle figure da vero minchione, un po' da cattivo da operetta.

    Joker invece anche nella sconfitta resta l'incarnazione e l'archetipo della Lucida Follia, v. come esempi che conoscono bene o male tutti The Killing Joke e l'ultima parte del Ritorno del Cavaliere Oscuro di Miller.

    RispondiElimina
  59. devo davvero esprimere la mia preferenza considerato il mio nick? Ovviamente l'unico e solo DOOM. Pochi personaggi raggiungono il suo livello di teatralità e tragicità. Non un semplice dominatore del mondo e neppure un megalomane senza freni. E' un personaggio capace di compiere estremi sacrifici per la conoscenza e il potere. Potere non fine a se stesso ma perseguito con un fine, direi un'ossessione, difficile da trovare da altre parti. Forse solo Thanos ha raggiunto, nella marvel, altrettanto livello di approfondimento.
    Con tutto il rispetto per il Joker mai capito come un tizio normale vestito da scemo potesse rappresentare questa tremenda minaccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché aveva a che fare con Batman.
      Suo alleato involontario.
      Perché va bene la "superiorità morale" di non uccidere, ma Batman indirettamente ha ucciso tutte le persone che il Joker ha ucciso/rovinato permanentemente...


      Avesse avuto Frank Castle davanti non ci sarebbe stata storia.

      Forse...

      Una riflessione che mi è venuta ora...
      Forse perché sto ri-leggendo IT dopo che lo lessi da ragazzino... (ehi... proprio come nella trama di IT).

      E se il Joker NON fosse un uomo?
      Ma un virus?
      Che si trasferisce solo quando il suo ospite muore, e lo fa esclusivamente nella persona che lo uccide, indipendentemente dalla distanza con cui lo fa.

      Un virus non fisiologico, ma psicologico...
      Ti prendi il virus e ti trasformi nel Joker...
      Ed ecco perché magari viene interpretato in maniera diversa da autori diversi, perché a volte sembra cambiare tratti somatici...
      Perché effettivamente sono persone diverse...
      L'entità è la medesima...
      Ma il ricettacolo cambia... :)

      (Ma no non cambio il mio voto... Doom Forevah)

      Elimina
  60. Il Joker, perchè per quanto voglia bene a Destino avvelenare il mare con un veleno che altera le caratteristiche facciali e poi andare all'ufficio brevetti di Gotham a pretendere una percentuale sul pescato è una cosa che può venire in mente soltanto al Clown Prince of Crime.

    (anche se passatemi l'unpopular opinion, ma Killing Joke ormai lo trovo più più inflazionato del bolivar venezuelano)

    RispondiElimina
  61. Victor von Doom: una personalità così carismatica e una storia così umana, tragica e forte che colpì la me stessa, lettrice bambina, già ai tempi, molte (troppe) decadi orsono

    RispondiElimina
  62. Ho azzeccato un'altra volta chi era il vincitore, per il potere del Mago Oronzo!
    Voto: Dott. Destino
    Motivazione: Anche questa alternativa mi lascia freddino, Doom e Jocker sono due villains che mi piacciono, il Jocker è stato però sfruttato fin troppo e presentato in tutte le salse. Se vogliamo fare appello alla Nostalgia-Canalis da piccolo ero più un fan Marvel che un tifoso della DC (comics) e Destino faceva bella figura nella top dei cattivoni.

    RispondiElimina
  63. Non c'è storia, non c'è voto, non c'è gara.

    Per quanto pregevolmente sia stato scritto da autori con tutte le lettere maiuscole, per quanto sia stato interpretato da attori più o meno bravi.

    Il joker non è in gara.

    Il mio voto va a Victor Von Doom.

    Perché non è un villain qualsiasi.
    Ha il suo codice d'onore, è un tiranno, ma stranamente è amato *veramente* dal suo popolo, e lui ricambia.

    Joker ha un solo nemico, Batman, che il piu' delle volte è suo alleato involontario.

    Victor Von Doom se le è vista con tutto l'universo marvel, passato, presente, futuro.

    Purtroppo non ha avuto fortuna cinematografica...

    Ma prima o poi conquisterà anche Holliwood... E la ribattezzerà in DoomWood...

    #teamdoom

    RispondiElimina
  64. Voto von Doom. Al di là di quanto scritto dagli altri sulla profondità e la tridimensionalità del personaggio, ho sempre trovato struggente il rapporto di Victor con sua madre; lui è diventato Destino proprio per salvarla dalle torture di Mefisto. La sete di conoscenza che l'ha spinto a diventare genio della robotica, viaggiatore del tempo, maestro delle arti mistiche e tante altre cose, oltre al famoso incidente che lo ha sfigurato, scaturisce da lì: la madre perduta e dannata.

    RispondiElimina
  65. Ho letto 2 albi DC in tutta la mia vita e albi Marvel per 10 anni
    voto Victor von Doom perchè
    chi altri se non Destino ?

    RispondiElimina
  66. Von Doom. Joker è furbo, Dr. Doom è una delle tre menti più brillanti della terra. Joker ha un completo da pagliaccio e dei coltelli, Doom ha un'armatura seconda solo a quello di Iron Man. Joker ha messo in scacco una città. Doom è un monarca, viaggia nel tempo ed è un signore della magia. Joker riesce a rendere la vita impossibile Batman e compagnia. Doom è andato all'inferno e ha sfidato Mephisto per riottenere l'anima di sua madre. Devo continuare?

    RispondiElimina
  67. Anche io vorrei fare una piccola riflessione sulla vittoria dei Transformers. Come al solito ero dell'altra sponda, ma onore alle armi per questi robot che hanno comunque segnato i nostri giorni giovanili. I Masters però, come scritto dal Doc, sono stati parte dei giochi fratellistici e quindi hanno un valore maggiore per me. Scusate il pistolotto. Von Doom lo trovo superiore al Joker, per il suo respiro più internazionale, rispetto all'antagonista di Batman. Victor è più completo, più sfaccettato e inoltre mi ricorda tanto Rasputin, per le caratteristiche intrinseche del personaggio. Joker è sicuramente un grande villain ma lo trovo un pelo inferiore al Dottore.

    RispondiElimina
  68. Joker è il male assoluto, la follia senza freni, la crudeltà senza motivazioni. È imprevedibile, assurdo, incomprensibile. È l'abisso che ti guarda dentro quando tu guardi dentro di lui. Destino è un antieroe che almeno una volta tutti abbiamo sognato di essere e che ha motivazioni che tutti potremmo avere. Joker no.
    Voto Joker.

    RispondiElimina
  69. Destino senza neanche pensarci. Non riesce MAI ad essere il migliore in qualcosa...il secondo più intelligente dopo Richards, il secondo stregone dopo Dr Strange, il secondo costruttore di armature dopo Stark, il secondo sovrano dopo Black Panther...metti insieme tutte queste cose però. E dimmi chi è al suo livello...nessuno. Ma lui è arrabbiato lo stesso. Semplicemente unico.

    RispondiElimina
  70. Von Doom.
    Mi sembra più interessante e complesso, e anche più serio come supervillain.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi governa una sua nazione. Non è da tutti.

      Elimina
  71. Voto Joker! Per quel capolavoro di Killing Joke, per le interpretazioni di Nicholson e Ledger... e perché mi vesto sempre in viola!

    RispondiElimina
  72. Doom! I motivi? Il suo carisma è stato penalizzato da rese su schermo cinematografico ingiuste umilianti e assurde, mentre joker ha beneficiato di performance da parte di attori famosi; non da meno, un personaggio che ha ispirato Darth Vader e Stephen King non può perdere. Terzo motivo? Joker e' il pazzo assassino. Doom, una figura complessa e non totalmente negativa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "un personaggio che ha ispirato Darth Vader e Stephen King"
      Ho capito adesso perché i Lupi del Calla brandivano dei "vampanti" (=spade laser). Grazie!

      Elimina
  73. Doom, perché se si scontrassero sarebbe il pagliaccio a morire, e pure molto in fretta.
    Ovviamente sul piano fisico non ci sarebbe storia, ma anche in uno scontro prolungato basato sull'astuzia trionferebbe il figlio di Susi Gorgoglio.
    Fra l'altro hanno mentalità opposte (dittatore/anarchico) quindi si odierebbero a pelle, non penso che potrebbero mai allearsi. Sarebbe un bello scontro.
    (Se qualche Marvel zombie mi può smentire e sa di una loro passata alleanza, tipo universo Amalgam magari, sarei curioso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi Doom ha fatto anche cose buone, Latveria è tutta bonificata.

      Elimina
  74. Joker.

    Vic è un personaggio dei fumetti eccezzziunale veramente, ma Joker è un versatile simbolo del male universale, interpretato con successo in tanti modi differenti.
    Al di là di tutte le abilità e i poteri che il Joker può avere, io lo vedo come V: "Sotto questa maschera c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile."

    RispondiElimina
  75. Risposte
    1. Dai su, almeno una riga di motivazione

      Elimina
    2. Ma Stark degli Stark di Grande Inverno o delle Stark Industries?

      Elimina
    3. E se fosse per gli Stark ,i metal armor ad uso esclusivo della legione selvaggia di GunJem di Dragonar? ( Poco probabile, ci ho provato)

      Elimina
  76. Questo giro è davvero difficile! Chi scelgo? Del Joker amo la sua follia lucida e di Destino la profondità di dell'antieroe tragico. Scelgo il Dottor Destino, solo perchè ha in più la rassomiglianza con il personaggio del "fantasma dell'opera", che amavo moltissimo da adolescente.

    RispondiElimina
  77. Mi piacerebbe partecipare a questo sondaggio che per il momento non sta avendo una partecipazione altissima, vorrei tantissimo votare Destino solo per Doom 2099, ma devo essere onesto, io del Joker ho visto tutte le trasposizioni cinematografiche ma mi mancano le storie a fumetti più importanti in cui è presente, quindi passo.
    Spero partecipi più gente, questo è uno di quei sondaggi in cui mi aspettavo un bagno di sangue

    RispondiElimina
  78. Commento estemporaneo: questo e' "SATURDAY NIGHT FIGHT - 13". Ogni volta che vedo il numero penso ad un conto alla rovescia. Lo so, editorialmente e' corretto, c'e' lo spazio e tutto, ma continuo a cascarci per un millisecondo ogni volta che lo vedo (sono solo io?). Non sarebbe stato meglio un #?

    RispondiElimina
  79. Dovrei votare joker, perchè di certo, nelle sue millemila interpretazioni varie nei vari edium, me lo sono goduto di più. Ma no, voto Destino, e sinceramente sono curioso di come lo renderanno nel prossimo Marvel Movie, mooolto curioso

    RispondiElimina
  80. Dovrei votare joker, perchè di certo, nelle sue millemila interpretazioni varie nei vari edium, me lo sono goduto di più. Ma no, voto Destino, e sinceramente sono curioso di come lo renderanno nel prossimo Marvel Movie, mooolto curioso.

    PS Doc il precedente messaggio me l'ha commentato in anonimo, sorry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nei prossimi*
      quando mi inseriranno una funzione modifica o elimina post sarà sempre troppo tardi :(

      Elimina
  81. A questo giro voto IL DOTTOR DESTINO.
    Sono due personaggi per certi versi simili, accomunati da un rapporto di amore/odio nei confronti di colui che hanno eretto a personale nemesi (Batman e Reed, ovviamente).
    Un po' come Moriarty con Holmes.
    Forse per colmare una sorta di congenito senso di inferiorita'.
    Al Joker ci sono affezionato, per certi versi. Specie per le sue ottime trasposizioni filmiche e televisive. Si, ci metto anche quello del mitico Cesar Romero in quella cialtronata di telefilm. E poi Jack Nicholson...indimenticabile. Per non parlare di Heath Ledger...anche se li si e' trattato un po' della sindrome de Il Corvo.
    Anche se in certi casi fa tutt'altro che ridere, e quando si mette d'impegno tira fuori delle robe allucinanti. Tipo quello che ha fatto al povero Jason, il secondo Robin. O in The Killing Joke...
    Sembra che sia conscio di non poter competere con l'uomo pipistrello sul piano dei mezzi e delle capacita'. E allora...l'unico modo in cui poter pareggiare i conti e' una gara al ribasso. Tentando di superarlo in crudelta' e sadismo.
    Ma Victor Von Doom...ha carisma, presenza e possenza. Per dirla alla Ortolani...e' un monarca che aspetta di prendere il suo posto nel mondo, visto che il mondo stesso e' il regno che gli e' stato promesso. E lo avra', prima o poi.
    E' il mad scientist e lo stregone malvagio allo stesso tempo. La scienza e le arti occulte nella loro forma piu' impazzita e pura, condensate in un unico individuo.
    METALLO! METALLO PER DESTINO, A QUESTO GIRO!!

    RispondiElimina
  82. Oh, dimenticavo...
    Aspetto finalmente un Dottor Destino come si deve, al cinema.
    Due ne hanno fatti, e uno peggiore dell'altro.
    Voglio che abbia finalmente il ruolo e la figura (e l'importanza) che gli spettano.
    Se li merita.

    RispondiElimina
  83. Victor Von Doom, forse uno dei cattivi (insieme a Magneto), meglio caratterizzati psicologicamente.
    Mi è sempre piaciuto nella sua armatura; geniale e calcolatore, un degno antagonista per i F4 e per Iron Man.
    Ricordo ancora la vignetta col suo pianto di fronte alla tragedia del 11 settembre nel numero di Amazing Spider-Man.

    RispondiElimina
  84. Mettendo da parte le rispettive versioni cinematografiche dove vincerebbe il Joker 100 a 1, non posso non votare Destino. Scienziato, mago, viaggiatore del tempo, despota tiranno e comunque con un personale senso dell'onore, Destino è l'antagonosta che avrebbe potuto essere un eroe (avesse avuto un pò meno di hubrys) non solo per i F4 ma di tutto l'universo Marvel.

    RispondiElimina
  85. Premessa. Quando ero un mini-me, antrista senza che esistesse l'antro, ero, come sono, un fan di Victor Von Doom. Il problema é che non lo percepivo, come non lo percepisco, come villain. Era un eroe con la sua visione del mondo e di ció che é bene e ció che male. Crescendo si é consolidata la mia opinione vedendo in Victor un eroe pessimista rispetto alla capacitá dell'uomo di fare a meno di una rigida direzione. Inoltre era il nemico per antonomasia di Red Richard che, usando un latinismo, mi stava , come mi sta, sui coglioni come pochi.
    Tutto ció premesso, NON VOTO PER LUI. Infatti mi si chiede di votare tra due villans e lui, semplicemente, non lo é.
    Joker, invece, lo é in maniera assoluta perché é totalmente svincolato dalla logica e la logica, quasi sempre, é la chiave per sconfiggere il proprio nemico anticipandone l'azione.

    RispondiElimina
  86. Voto per Victor! Non posso negare che parte della motivazione vada all'affetto che provo per sua mamma, Susy Gorgoglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e come se me la ricordo la Susy, aveva certi melon.... (*cit ;) )

      Elimina
  87. Joker, per il rapporto malato di odio/amore con Batman, per la follia che domina ogni suo gesto, per la stupenda versione che ha portato sullo schermo Heath Ledger.

    Stranamente, nonostante la mia passione per il mondo Marvel, Doom non ha mai esercitato su di me quel fascino che gli permette di conquistare legioni di Marvel Zombie. La versione di lui che preferisco è quella del buon Leo (METALLO!), per dire.

    Nota a margine: ma lo vedremo mai un Dottor Destino degno di questo nome sul grande schermo?

    RispondiElimina
  88. Jocker, il pezzo mancante per equilibrare Batman, al punto che in Arkam knight risorge come fantasma.

    RispondiElimina
  89. voto Joker per esclusione. Doom a lungo andare rompe con la sua iper regalità (Doom fa questo di qua.... esseri inferiori di là....)

    RispondiElimina
  90. Io voto per il DOTTOR DESTINO perché sono un fan della Marvel e lui e' uno dei cattivi che preferisco.

    RispondiElimina
  91. Destino è il miglior cattivo ed uno dei migliori personaggi dei fumetti in assoluto. È un uomo dalle mille sfaccettature, abilità ed interessi.
    È n grande scenziato, un formidabile mago, un pazzo egocenrrico ma capace di slanci eroici, è un mammone pazzesco, un tenace, indomito, presuntuoso, generoso, capace di affrontare letteralmente l inferno per le persone che ama, non vuole.uccidere il nemico, lo.vuole umiliare con la sua schiacciante superiorità, amministra con disinvoltura il potere cosmico di Surfer , quello del beyonder e delle gemme dell infinito... il Joker è solo un folle.

    RispondiElimina
  92. E qui mia amata DC mi dispiace ma il mio voto va a Victor Von Doom.
    L'ironia nera e il fatto di essere la "scorreggia impazzita" della storia fa del Joker un cattivone di tutto rispetto, tuttavia credo che quest'ultimo sia in definitiva un personaggio molto legato alle dinamiche della sua città e soprattutto del suo nemico storico, di cui ne rappresenta evidentemente "l'opposto della medaglia".
    Doom invece, benchè nemesi dei F4 dal primo momento, è un cattivo a tuttotondo, funziona benissimo anche da solo (prendi per esempio Doom 2099) e in'oltre il suo egocentrismo dispotico nasconde una regalità che pochi cattivi hanno (compresi Thanos e Darkseid). La faccia di metallo con gli occhi che guardano perennemente dall'alto in basso e un "perchè" drammatico e assolutamente condivisibile, completano il quadro di un personaggio veramente top.
    Non è un caso che quando mi si propose di fare un vignetta per la allora Marvel Italia, scelsi esattamente una storia con protagonista il buon vecchio Vik ;)

    RispondiElimina
  93. Non avendo molta familiarità con Doom, al di fuori di qualche storia a fumetti (versioni cinematografiche non considerabili), non posso che votare Joker. Personaggio divertente, quasi simpatico, magrolino, è però assolutamente pericoloso e maligno, completamente fuori di melone, ama i piani contorti, per quanto efferati, e si presta a tante interpretazioni diverse. Mi piace quasi in ogni versione: fumetti vari, cartoni, giochi, Mark Hamill, Romero con baffi, Nicholson, Ledger, Leto escluso, Phoenix in attesa di giudizio. E non dimentichiamo "il Jolly " di Uan, nemesi di Bat-Roberto.

    Insomma, strano avere tanta importanza per un "buffone", eppure Joker c'è riuscito.

    RispondiElimina
  94. Voto Joker! Perché ho visto e rivisto, amato e tuttora cito spesso e volentieri il Jack Nicholson del primo film di Burton 😊 ...e come diceva il mio chirurgo plastico: Ze te ne deFi anTare, Fa con un ZorriZo! 🤣

    RispondiElimina
  95. Io voto Joker, credo nella top 5 dei migliori cattivi di qualunque forma di narrativa. Non ho problemi ad ammettere che lo conosco meglio, Von Doom è davvero interessante ma Joker è qualcosa di epocale, un personaggio con cui deve fare i conti chiunque si trovi a interpretare il ruolo di cattivo o ne debba narrare le vicende. Tra l'altro è così complesso come personaggio che Nicholson, Ledger e Romero sono riusciti a interpretarlo benissimo pur presentandocelo in maniere davvero diverse fra loro

    RispondiElimina
  96. Sono un DC boy, inoltre l'incapacità - per ora - di dare una versione cinematografica almeno decente del Dottoraccio mi fa votare per il Joker, anche se incominciamo a vederlo un po'troppo spesso in giro dentro e soprattutto fuori dai fumetti.

    RispondiElimina
  97. Doom è un altra versione di Bats. Mi piace un frappo da quando lessi le sue origini in una storia di Kirby e Lee che è stata una favola della buonanotte di Crepascolino fino a qualche tempo fa, ma Vic è "solo" un bimbo che ha perso i suoi genitori e vuole tornare a parlare con loro di cui Geo Lucas ha preso le stimmate come la maschera di ferro ed il tono di dittatore per creare il suo Vader. Il Joker è una altra risposta alla domanda che la vita ha posto a Bruce Wayne - concetto che Moore ha sviscerato e trovato poi troppo semplicistico e quindi rinnegato - e spaventa ed intriga come il bianco accecante di Moby Dick. Io voto il Joker.

    RispondiElimina
  98. Voto il Joker.
    Il mio voto è attribuito più che altro grazie a Burton e Nolan.
    Purtroppo sono un po' carente sui fumetti.
    Quando nell'89 (mi pare) vidi al cinema con mio padre il Joker di Nicholson avevo 7-8 anni e quel personaggio mi terrorizzò a tal punto da rimanerne totalmente affascinato. Per poterlo rivedere aspettai la trasmissione in tv, mi pare la prima volta sulla Rai, con una trepidazione (e una vhs pronta per la registrazione) che non avevo mai avuto prima per nessun altra pellicola. Peccato che allora i film prima di passare in tv impiegavano un'eternità.
    Poi è arrivato il Joker di Ledger e lì solo applausi e occhi spalancati dalla meraviglia.
    Ha costruito un villain realisticamente folle e apparentemente fuori controllo da far venire i brividi. Spettacolo puro.
    Una menzione speciale, secondo me, va anche al doppiaggio italiano. Adriano Giannini è stato, come pure Ledger nell'interpretazione, meraviglioso.
    Ci metto anche la serie animata, pur essendo appassionato dei giappi, mi piaceva molto e di conseguenza il Joker era il mio cattivone preferito.

    Vorrei togliermi gli occhi, invece, tutte le volte che mi capita di vedere o sentire qualcosa sul Joker di Suicide Squad.

    RispondiElimina
  99. Denis StayRock6 maggio 2019 12:16

    Voto assolutamente deciso per il Dottor Destino.
    E' un "villain" molto più complesso (mago+scienziato+tiranno+whatelse) con una storia anche tragica, senza tirare in ballo la controparte 2099.
    Il Joker ha un suo senso quasi solo come nemesi del sociopatico patito di chirotteri, nonostante sia assolutamente un personaggio affascinante nella sua follia.
    Mentre Victor von Doom puoi metterlo in rissa contro uno qualsiasi del Marvel universe e sai che, almeno nelle tavole grafiche (e non cinematografiche) viene fuori un bello show.

    RispondiElimina
  100. Voto Joker per tre motivi.

    1) conosco poco Vic.
    2) grazie all'interpretazione di ottimi fumettisti, Joker è sedimentato nel tempo come la personificazione di un caos quasi scientifico. Un caos con più ragion d'essere dell'ordine, un pazzo con più coerenza in ciò che fa della sua nemesi che, ricordiamolo, si veste con una calzamaglia, un mantello ed un cappuccio con le orecchie a punta e va in giro a tentare di farsi ammazzare perchè incapace di fare i conti con il fatto che un mondo folle e violento gli ha ammazzato i genitori davanti agli occhi per quattro spicci. Grazie ad un pazzo al 100% noi possiamo parteggiare per un pazzo al 70%.
    3) grazie a due eccezionali interpreti, quanto sopra è stato trasposto meravigliosamente al cinema: Jack Nicholson ha interpretato un Joker stilosissimamente degenerato, un ritratto di Dorian Gray deambulante che giustifica ogni azione con una sola parola "IO". Elegante, megalomane, edonista, meraviglioso. Eath Ledger ha preso l'estremo opposto: la personificazione del caos informe, sfatto, privo di qualsiasi finalità che non sia semplicemente "esistere" e, per questo, inarrestabile.

    Pensateci bene, quanti altri personaggi possono permettersi due interpretazioni così diverse, così convincenti ed essere COMUNQUE lo stesso personaggio.

    ... come mai qualcuno parlava di "Suicide Squad"? Che cos'è?

    RispondiElimina
  101. Joker. Non sono mai stato un lettore regolare di Batman, ma sicuramente più degli f4 (con cui ho avuto contatti, come Doom, solo attraverso le testate di Spiderman) . Quindi conosco di più Joker rispetto a Doom (di cui ho letto comunque qualche numero della sua versione 2099).Quindi il mio voto si basa su impressioni personali. Il Joker è diabolicita' pura ma, tolti il gas e le carte da gioco taglienti, è praticamente un serial killer. Lo rende più reale, più inquietante, è veramente il mio cattivo preferito. Doom, impressione a pelle, è più il cattivo da fumetto. Non metto in dubbio che in tutti questi anni il personaggio sarà stato approfondito e reso sicuramente più tridimensionale, rispetto allo stereotipo dello scienziato pazzo ma, cazzimma a partr, concettualmente non mi affascina più di tanto (anche se i numeri letti all'epoca di Doom 2099 mi sono piaciuti molto).

    RispondiElimina
  102. Mi sa che dopo un buon inizio voto sempre per il perdente, ma è proprio questo il bello! Essere una minoranza della una minoranza che frequenta questo posto ;o)
    Comunque, da piccolo Destino me lo ricordo da qualche cartone coi F4 (che non mi son mai piaciuti granchè), Joker era quel bravo mestierante del Batman Buffo. Quindi nessuno dei due particolarmente intrigante. Poi è arrivato a interpretarlo il mio secondo attore preferito (i più attenti tra voi avranno capito chi è il primo), fan storico dei Lakers e faccia da pazzo che gli viene naturale, e da lì non c'è stata più battaglia. Joker sarà sempre uno dei miei cattivi preferiti all-time, insieme a Attila Melanchini e HAL 9000 (anche se il buon Benito Mentolini è ai primi posti eh).
    Joker forever!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 👍👍quoto la tua scelta di voto e straquoto Jack Nicholson (come ho scritto anche nel mio commento)...e anche De Niro 😉😉

      Elimina
    2. Pensavo fosse Rocco (Siffredi)! D'altronde ha fatto Caxi driver!! 😅

      Elimina
    3. 🤣🤣 sono caxi vostri! 🤣🤣

      Elimina
    4. non trovo l'emoji con il facepalm.... hehehe

      Elimina
  103. Voto Joker, perché soprattutto dopo aver letto The Killing Joke me ne sono innamorato. È fondamentalmente un povero cristo che ha sbroccato a causa di una vita amara. Potrebbe essere, anzi è, uno qualunque pur nella sua crudeltà.
    Destino, meh, l'ho sempre visto come il tiranno che vuole "tifentare patrone ti monto". Ha molto poco appeal su di me.

    RispondiElimina
  104. Voto Joker perchè è il villain di Batman, l'unico personaggio dei fumetti USA di cui mi è mai interessato qualcosa. E perchè comunque è stato declinato in 200 modi diversi nei vari media rimanendo comunque interessante (no, quello di Jared imbarazzo trapper Leto no, non esageriamo)

    RispondiElimina
  105. Voto Joker per diversi motivi:
    1) Nonostante lo scempio che diverse declinazioni moderne hanno perpetrato nei confronti del personaggio è riuscito a rimanere iconico;
    2) Ha almeno due rappresentazioni cinematografiche convincenti;
    3) Nella serie animata era doppiato da Mark Hamill in modo monumentale;
    4) Preferisco banalmente Batman ai Fantastici Quattro (ed entrambi i villain citati vivono un'esistenza simbiotica con quella degli eroi cui si contrappongono);
    5) The Killing Joke è una delle mie storie preferite di sempre, non mi viene in mente una storia con Destino che regga il confronto (archi narrativi magari sì, storia singola no).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà mai che Joker recupera e vince in extremis?

      Elimina
  106. Votazione molto difficile, come tutte del resto, sono due cattivi di spessore ma alla fine propendo per il Dr Destino, soprattutto per il respiro cosmico del suo personaggio, alla fine e' stato un dio in secret wars 2015....non mi pare poco....

    RispondiElimina
  107. Come ci ricorda il Doc il Sondaggione è una questione di cuore ed io, chiudendo gli occhi, non posso non pensare al Joker, sia per Jack Nicholson ("Danzi mai col diavolo nel pallido plenilunio?"), sia per Heath Ledger e sia per Cesar Romero nei miei ricordi di regazzino su TMC...

    RispondiElimina
  108. Contentissimo per la vittoria dei transformers nonostante non abbia potuto votare. Tra joker e destino scelgo destino perché il joker mi ha già dato abbastanza e ne sono soddisfatto ma vorrei veramente che riuscissero a fare un Victor cinematografico all' altezza di quello cartaceo. Ricordo ancora la sensazione di tristezza per una delle storie dei f4 in cui destino li rimpiccioliva e vessava tutti (soprattutto richards) comandando un villaggetto di bambole di masters. La scena in cui suona l' organo senza maschera era da brividi. E poi diciamolo: TUTTI LEGGONO I F4 SOLO PER DOOM E LA DONNA INVISIBILE. richards chi??

    RispondiElimina
  109. Sarò ancora in tempo?
    Voto Joker perché alla fine è semplicemente un personaggio che conosco meglio, quando mi sono buttato sui.fumetti USA la DC mi attirava più della Marvel, e al cinema non c'è storia.

    RispondiElimina
  110. Voto joker perchè destino è forse un personaggio migliore, ma non ricordo personaggi che rappresentino meglio il male, nemmeno tra i demoni delle due case DC e Marvel (ed anche fuori pochi lo avvicinano). The killing joke, A death in the family, End game assolutamente da leggere.

    RispondiElimina
  111. Joker tutta la vita.
    Innanzitutto mi ha sempre affascinato la cosa che di lui non si nulla di preciso e non si conosce la sua identità. Inoltre, a differenza di altri cattivi che hanno uno scopo preciso e comprensibile (la conquista del mondo, il potere, etc. etc.) il suo fine ultimo è il caos e l'anarchia.
    La cosa che mi piace di più, da grande fan dei comics di Batman, è che rappresenta la versione speculare dell'eroe: Batman è ordine, disciplina, volendo è un maniaco del controllo ossessionato dal lutto, Joker è follia fine a sé stessa.

    RispondiElimina
  112. Voto Joker....fascino, malvagità, follia e carisma allo stato puro....dai tempi in cui nei fumetti lo si chiamava "il Jolly", passando per quelli in cui lo incarnava il leggendario Cesar Romero -coi baffi visibili sotto il cerone bianco :-)-, è sempre stato il mio antagonista preferito

    RispondiElimina
  113. Il Joker... ma di cosa parliamo? IL CATTIVO

    RispondiElimina
  114. Voto il Dottor Destino.
    Joker è un grande personaggio, la nemesi perfetta per il tutore dell'ordine tutto di un pezzo con un codice morale granitico, ma è appunto un personaggio che ha poco senso senza il proprio avversario designato.
    Victor Von Doom è invece un personaggio più sfaccettato, tridimensionale, complesso e con un passato che ne giustifica la personalità, inoltre ha dimostrato in passato di essere un avversario di peso per l'intero universo Marvel e non solo per il quartetto del quale è l'antagonista.

    RispondiElimina
  115. Voto Joker, banalmente perché Destino non lo conosco, non avendo mai letto nulla dei Fantastici 4.
    Meno banalmente, sono sempre stato affascinato dal personaggio, fin da quando da bambino ho visto Batman di Tim Burton al cinema dell'oratorio. Adoro il paradosso costituito da Batman e Joker: il primo esiste per combattere il crimine, il secondo esiste perché esiste Batman, e senza l'uno non ha senso l'altro, in un rapporto di amicizia malata (almeno quanto è malato il rapporto amoroso tra Batman e Catwoman, o il rapporto padre-figlio tra Alfred e Bruce o tra Batman e Robin). Batman ha liberato Gotham dalla criminalità organizzata dei clan mafiosi Falcone e Maroni (quanta -involontaria- nera ironia in questi cognomi per un italiano...) per consegnarla alla criminalità dis-organizzata dei vari freak (di cui Joker è il più iconico), quindi ha peggiorato la situazione: la mafia è più facile da fermare, perché ha una gerarchia e degli scopi, mentre Joker non ha altro scopo se non il caos totale. Se Batman sparisse sparirebbe anche Joker, ma Batman non può sparire, perché il Joker va fermato, dunque Gotham, che Batman voleva proteggere, si tramuta in un mero palcoscenico dell'eterna lotta tra i due. La strada dell'inferno è lastricata di buone intenzioni.

    "Ecco cosa succede quando una forza irrefrenabile incontra un oggetto inamovibile"

    RispondiElimina
  116. Voto Destino, perché, tra le altre cose, è il sovrano di uno stato europeo, mentre Joker è solo uno psicopatico (parlo delle versioni a fumetti, non di quelle cinematografiche per cui il risultato sarebbe diverso).

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy