giovedì 19 gennaio 2017

33

Hot Toys, Chogokin, Kamen Rider, Studio Ghibli, Devilman e tanto altro

Ritorna in pista Pupazzoworldo, rubrica scritta con l'antrista wargarv, esperto massimo di robe giapponesi da vetrinetta e proprietario del negozio ai-robot, luogo di spaccio pupazzinico dove gli antristi hanno diritto in quanto master race a uno sconto. Anche oggi andremo a dare un'occhiata ai nuovi robottoni, pupazzoni Hot Toys, Gundam, etc. in arrivo nei prossimi mesi. Compresi ovviamente quelli talmente brutti e ridicoli da fare il giro, diventare splendidi e tornare ad essere dei cessi. In un caso, quasi letteralmente [...]

mercoledì 18 gennaio 2017

54

Le pubblicità fuorvianti di Topolino (stagione VI, parte IX): novembre-dicembre 1979

Come hai avuto modo di spiegare più volte in questa porzione dell'Internet baciata dalla deboscia, il 1979 è l'anno del confine, il punto più lontano verso cui si spingono i tuoi ricordi, in un frullatone magico di memorie vere e altre distorte dal punto di vista iper-rEgazzinico pre-scuola dell'obbligo. Sono gli anni di Goldrake e del Capitano, degli eroi Corno e della Guerre Stellari-mania, delle bambole terrificanti e di Big Jim che fa tutti i lavori, compreso il conducente di autospurgo. È con occhio reso incerto da pesante bruschetta casareccia che hai sfogliato la pila di Topolino del '79 comprata qualche tempo fa sulla baia. Ne hai pescato praticamente a caso una manciata di albi (Topolino 1231, 1234, 1237 e 1244, 400 lire cadauno), tutti usciti tra il luglio e il settembre di quell'anno, e n'è venuto fuori un primo giro di Pubblicità Fuorvianti. Occhio, antristi vecchietti come il qui presente, ché in coda si piange [...]

martedì 17 gennaio 2017

66

Lucas (Nuovo Cinema Guaglione)

Per usare un eufemismone, Lucas non è certamente il più noto dei film da Nuovo Cinema Guaglione. Non sai neanche se sia uscito al cinema in Italia, in quel 1986 lì, oppure no. Ma non lasciatevi ingannare da quel pallone e quelle divise da football, che senza un Bud Spencer sotto e gli Oliver Onions in sottofondo non hanno in genere per te molto appeal. Perché Lucas è, per facce e situazioni, un frullatone perfetto di Nuovo Cinema Guaglione, un condensato del mondo dei rEgazzini di allora, anche se le vostre scuole erano completamente diverse e, grazie al cielo, nessuno era soggettone come il povero Lucas. A proposito del quale, via con la musichina triste [...]

lunedì 16 gennaio 2017

23

Metopolis, Termite Bianca, Martin Mystère, Orfani Terra, Levius, John Tiffany

Cominciamo la settimana da un nuovo Microletture, ché chi ben comincia è già a metà dell'opera, così mercoledì tiri giù la saracinesca e ci si rivede la settimana prossima. Scherzi! Scherzi! Ché già c'è chi ti è andato in sbattimento per l'assenza del sondaggismo uichendico sabato scorso. Ma oh, c'hai avuto da fare (non è vero, ma suona meglio di "sei rimasto a casa scassato come un Xbox 360 primo modello"). Dicevi? Ah, sì, le Microletture. Oggi parliamo di: Metopolis (Topolino 3189), Termite Bianca, John Tiffany, Levius di Haruhisa Nakata, Orfani - Terra 1, Martin Mystére le nuove avventure a colori #3 . Ascolto consigliato: una bella playlist di Suzi Quatro, tipo [...]

venerdì 13 gennaio 2017

50

Space Battleship Yamato (Star Blazers): tutte le serie e i film

Hai finito il secondo giro di Space Battleship Yamato 2199 (Star Blazers 2199) su netflix qualche giorno fa e, in attesa che parta la nuova serie a febbraio, ti è venuta voglia di metter mano a DVD e raggiblù dei film, o di riguardarti la vecchia serie, di cui Space Battleship Yamato 2199 è un remake molto fedele, pur con varie differenze. Ma quanti sono i film, le serie TV e gli OAV de La Corazzata Spaziale Yamato? Tantissimi. Perciò, con l'aiuto della Wikia della serie e del fansite Ourstarblazers, andiamo un po' a vedere quali sono [...]

giovedì 12 gennaio 2017

26

Secret Base, il negozione Hot Toys di Hong Kong

Sembra un'astronave, ma non è un'astronave. Cioè, almeno che tu sappia. È in grado di far sbavare buona parte dei lettori di questo covo di deboscia, ma non è la Presidentessa che interpreta Kendra in un film di Rim City in cui è sposata con Michelle Monaghan. Si tratta del Secret Base, il più grande negozio Hot Toys di Hong Kong, ed è un posto talmente meraviglioso da ridicolizzare lo store Hot Toys di Tokyo, che già credevi essere uno dei luoghi di perdizione pupazzosa più perigliosi del globo. Ora, il fatto è che te a Hong Kong non ci sei mai stato, ma l'antrista Marco ci abita e che ha pensato di fare un bel regalo a tutta la cumpa, scattando un sacco di foto e inviandotele perché le pubblicassi, facendo aumentare il tasso di salivazione nerdica dell'Internet oggidì. Quindi è con un grande grazie collettivo al buon Marco che andiamo a vedere cosa ci sarà mai in questo semplice negozio chSanto cielo. [...]

mercoledì 11 gennaio 2017

50

Daikengo il guardiano dello spazio, episodio 1 (La prima puntata non si scord… eh?!?)

Prosegue indefessa, e neanche troppo fessa, la carrellata di robottoni classici (🤖🤖🤖) per La prima puntata non si scord... eh?!?. Dopo Gackeen tocca stavolta a Daikengo, il Guardiano dello Spazio (宇宙魔神ダイケンゴー, Uchū majin Daikengō, 1978), serie celebre sia per l'acconciatura terrificante del protagonista che per l'insormontabile sfastidio che anima il robot senziente che dà il nome al cartone: Daikengo, campione galattico di pesoculismo [...]

martedì 10 gennaio 2017

52

Uomo-Ragno, la nuova saga del clone e il ritorno di... ma come diavolo s'è vestito?!?

Riassunto delle puntate depresse precedenti. Sei tornato a leggere l'Uomo-Ragno da un po' e continui a farlo, nonostante l'entusiasmo da vecchio fan di Spidey sia sotto le scarpe (di uno speleologo). Trovi divertenti le avventure di Spider-Man 2099 e (quasi sempre) quelle dei Web-Warriors, colorita banda di uomini, donne e maiali ragno provenienti da dimensioni alternative - che alla faccia del tana libera tutti di Secret Wars esistono ancora - ma la testata principale... Santo cielo. Non sopporti le storie di Slott e non sopporti che Peter sia diventato un industriale con sedi della propria azienda in tutto il pianeta e che ha come guardia del corpo, pubblicamente presentata come tale, il suo alter-ego in costume. La carta carbone di Tony Stark/Iron Man, ma dalla parte della gente e non del profitto. Vabbè. IYO, non si tratta di uno sviluppo interessante per riproporti la stessa polpetta che si mangia dal '62, si tratta di snaturare il personaggio all'ennesima potenza. Gli hanno cancellato le nozze con MJ perché un Peter Parker sposato non andava bene, era lontano dai lettori - che ora hanno tipo tutti quarant'anni, non più quindici - e invece un Peter Parker che non fa più il fotografo squattrinato ma il capitano d'industria del villaggio globale sì. Con un costume armatura fatto di un qualche metallo liquido, che lo riveste in un istante e con le parti luminose. Con il ragnojet e la spider-mobile da fantascienza. E tutto il resto. E vabbè (2). In un tripudio di Spider-Man maschi (al momento ce ne sono a spasso per New York tre: Peter, Miles Morales e l'UR 2099) e di donne e ragazze ragno (Spider-Woman, Silk, Spider-Gwen...), ci mancava solo... boh? Un altro patto con Mefisto per far campare altri trecento anni la vecchia babbiona? Oppure un ritorno in grande stiLOL per la Saga del Clone? Hanno pescato la seconda carta, con la miniserie The Clone Conspiracy in corso di pubblicazione, un clamoroso ritorno (uh, guarda) e il debutto tra qualche mese dell'ennesimo spider-tizio, il tizio qui sopra col costume pezzente. [SPOILERAZZ ALERT] Si tratta di una roba annunciata ufficialmente dalla Marvel ieri, non di chissà quale spoiler, ma chi segue solo il quindicinale italiano e LALALALA non vuole sentire niente LALALALA, si fermi pure qui. Tutti gli altri, ricaricate la vostra dose di vabbè (3) e seguitemi [...]