Orko, Teela, Man-E-Faces e soprattutto la vecchia e irrisolta questione del baffo di Man-at-Arms (Masters of the Universe Origins)

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Sì, ti sono arrivati un po' di altri pupazzetti della nuova linea Masters of the Universe Origins. Sì, sono Teela, Orko, quel voltafaccia di Man-E-Faces e Man-at-Arms. Che continua a portarsi dietro quel problema del baffo [...]

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Riepiloghiño powered by copiaeincolla. Hai già parlato di questa nuova linea Masters of the Universe Origins nelle scorse settimane, recensendone Battle Cat (qui)He-Man (qui), Skeletor (qui) e Trap Jaw con con Sky Sled e il biondo di Luzzeternia. Sono giocattoli, costano poco, hanno un fascino vintage notevole, pur essendo pieni di snodi che alle versioni anni 80 mancavano.

Ora, ogni volta c'è chi ti scrive che non li trova, sono sempre non disponibili, e come si fa, signora mia. Il discorso resta sempre lo stesso. Su Amazon saltano fuori alla spicciolata e bisogna esser lesti, prima che quello stock vada esaurito. Quando li vedete apparire al loro prezzo reale, 17,99, prendeteli. Se costano di più, aspettate. 

La pagina da tenere d'occhio è questa. Buona caccia.

Gli ultimi arrivati a casa tua sono Orko, Teela, Man-E-Faces, quello che fa fare liti nei gruppi su whatsapp perché è uno schifoso voltafaccia, e Man-at-Arms. Eh, coi baffi.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins
Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Partiamo proprio dal vecchio Duncan, che come hai spiegato più volte in passato è uno dei Masters a cui sei legato di più, perché è stato il primo che ti abbiano comprato, negli anni 80. Seguito da Tri-Klops e, boh, Evil-Lyn? Questa cosa della corazza da gladiatore del futuro, peraltro, ti è sempre piaciuta.

Sì, anche se Man-at-Arms c'aveva la faccia da figlio illegittimo di Ernest Borgnine. 

Qui sopra la confezione e l'artwork sul retro della card (tutti quelli presenti in questo post sono disegnati da Axel Gimenez e colorati da Francisco Etchart). Ah, sì, se fate presto, Man-at-Arms nel momento in cui scrivi è ancora disponibile.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

E dunque. Questo Man-at-Arms è davvero molto simile a quello del 1982, non fosse che gli hanno piazzato in faccia i baffoni del cartoon. Però neri. E qui il dilemma, per cui sei sicuro tanti di voi non dormiranno la notMa chi se ne frega, dai.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Pezzi dell'armatura e rilievi decorativi sulla stessa, mazzarella da battaglia, colori... è tutto molto, molto prossimo al giocattolo di quasi quarant'anni fa, e se non credete alle parole del qui presente (malfidati), teh una foto del pupazzetto dell'82, giudicate da voi:

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Ci sono però alcune differenze, mustazzi a parte. La corazza color mandarino qui è in gomma e non in plastica, e sul braccio è divisa in due pezzi, anziché essere un blocco unico. Ah, sì: da dietro al casco, sulla nuca, spuntano i capelli, nerissimi pure quelli, ché chiaramente Duncan si fa ormai la tinta.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Confronto all'eterniana con altri Man-at-Arms. Sulla sinistra, quello armato di megaclava-ascia e con il baffo importante da personaggio di Narcos: Messico è Battle Glove Man-At-Arms della "serie moderna" dei Masters of the Universe (altrimenti nota come MOTU 200X), ed è uscito nel 2003. Nuovi design aggressivi creati dai Four Horsemen Studios e legati al cartone del 2002, He-Man and the Masters of the Universe.

Quello al centro è il nuovo Man-At-Arms Masters of the Universe Origins oggetto della recensione, quello a destra la versione Masters of the Universe Classics (2009). Che come sempre, per quella linea, è una figata astrale e risolve pure alla radice l'annoso problema della peluria sotto al naso per il personaggio, presentando due teste. Una con baffi, l'altra senza. 

E siccome pure qua ogni volta c'è chi ti chiede maggiori info al riguardo, ripetiamo: i Masters of the Universe Classics erano una linea per collezionisti. Oggi costano un occhio della fronte: per questo Man-at-Arms ci vogliono 130 bombe nuovo, almeno 90 di seconda mano.

Ai tempi hai avuto molta, molta fortuna (una discreta dose di tempismo ha aiutato) nel comprarne un lotto usato a pochi euro l'uno.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Ah, dimenticavi: per quella cosa dei baffi? Se proprio danno fastidio, tra i 16 punti di snodo del pupazzino c'è anche la testa inclinabile. Gli affondi la faccia dietro al paracollo e là, risolto.


MacGyver ti spiccia casa.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins
Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Da Duncan passiamo alla figlia adottiva Teela, uno dei personaggi che negli anni 80 non avevi. Ma anche protagonista di un pauroso downgrade, all'arrivo del cartoon Filmation, da dea guerriera dei serpenti, tipo, a guardia del corpo rassegnata di quell'imbracchiato del Principe Adam. Vedi la vita, a volte.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

L'action figure è molto simile a quella originale, anche se con un volto leggermente meno inespressivo. Il problema è che le articolazioni sono limitate, soprattutto alle gambe (quelle delle ginocchia praticamente finte).

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Ed eccola qua, Teela, regina delle scarpe estive, pronta all'azione con il suo completo da battaglia, casco-pettorina da cobra e bastone della farmacia. Sa chi mi ricorda lei? Donatella erezione, quella di shplentito shplentente.

Presa solo per completare la wave, ma a PiKi piace e l'ha trasformata nella protagonista delle battaglie in salotto. "La principessa Tila", a cavallo di un peluche di unicorno. 


Praticamente come nei vecchi minicomics dei Masters anni 80 disegnati da Alcala. Solo con molto più fucsia. Ma va benone così.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins
Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Man-E-Faces è un personaggio piuttosto amato tra fan e nostalgici dei Masters. Questa versione dei MOTU Origins ripropone piuttosto fedelmente il design originale. Pistoletta-asciugacapelli arancione inclusa.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Alcuni dettagli sono meno, uh, dettagliati (gli stivaloni a mezza coscia), però, e la colorazione non è impeccabile. Quanto alla gimmick del personaggio, ruotando la rotellina sulla capoccia (e unendo le falangi), quel voltagabbana di Man-E-Faces cambia volto. Da super-giovane con la mascherina...

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

...a mostrillo verde e robot. E questo è quanto, immagini.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins
Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Infine Orko. Mai sopportato il personaggio (ma mai, eh), linea comica di un cartoon che di comico aveva pure il principale antagonista. Ma poi hai deciso di prenderli tutti, questi MOTU Origins, ed eccoci qua. E devi dire che sei felice di averlo fatto, perché è un giocattolo carino.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

La base sbrilluccicosa che piace subito a figlie di quasi sei anni se ne avete in casa pure voi, metti, ha uno snodo trasparente che permette di far assumere tutta una serie di pose volanti al cagac... simpatico mago apprendista proveniente da Trolla, nascondendone la faccia dietro la sciarpa quanto vi pare. Nice.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

E insomma, fotina di gruppo dei nuovi arrivati, 

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

e all'appello mancano ormai in pochi. Non tutto quello che vedete qui sopra è già uscito (per il Castello, dicevamo, ci vorrà l'anno nuovo) e c'è una gran confusione tra pezzi usciti negli USA o in UK, fai fatica a starci dietro. Fatto sta che delle prime wave ti manca solo Beast Man. Nelle prossime settimane arriveranno Evil-Lyn e Scare Glow. 

C'è chi per quest'ultimo, il Fantaman fluorescente, ha speso cifre assurde. Ma sono giocattoli stampati da Mattel a quintalate, basta avere pazienza, come dicevamo all'inizio. Quando l'hai visto poppare a 17,99, l'hai preso. Quando arriva, arriva. Tanto si è capito che quelle date indicate, quei generalmente spedito tra, sono giusto un placeholder, per tenersi larghissimi. Appena ce l'hanno in stock li spediscono, in genere molto prima.

Non vedi l'ora però che saltino fuori in futuro anche Panthor, il Land Shark e... aspe', dove cacchio sta Tri-Klops? Perché non c'è Tri-Klops? Non puoi avere una linea dei MOTU senza Tri-Klops, con il suo anello apribile che brilla al buio. #Feels

Cioè, mica stiamo parlando di Fisto.

Orko Teela Man-E-Faces Man-at-Arms Masters of the Universe Origins

Un personaggio rovinato dalla scelta del nome poco accorta, soprattutto se abbinata a quella faccia da attore di film zozzi anni 70. È un mondo ingiusto, Fisto, lo sappiamo. 

Ma magari non offrirti più di dare una mano a qualcuno. Non la prendono bene in genere, sai.


(Si ricorda a voi debosciati che tutti i giochi, fumetti e gadget di cui si parla sull'Antro li trovate ora elencati anche in questa pagina amazzonica qui).  
22 

Commenti

  1. Articolo favoloso come sempre, Doc.
    Io sto dilapidando (l'insistente) capitale a mia disposizione per prenderli, mano a mano che escono, sulla pagina delle amazzoni, rigorosamente a prezzo di fabbrica, niente sovrapprezzi. Ci vuole pazienza, ma arrivano... compreso Orko, che non piace ai figli ma piace tanto alla mogliera... Mi ero ripromesso di non volerli tutti, ma mi sono già pentito di essermi fatto scappare Evil-Lyn a Teela a 10 euro.... e andiamo! :)

    RispondiElimina
  2. Skeletor, SKELETOR DOVE SEIIIII!!!!!

    RispondiElimina
  3. Doc l'ultimo link dell'articolo porta al nulla cosmico

    RispondiElimina
  4. A me man at arms portava alla mente Tom Selleck! -.-

    RispondiElimina
  5. Doc, non sottovalutare Orco. Tu sai cosa gli succede nei fumetti pubblicati dalla DC?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, letto. Ma qui si parla dell'Orco del cartoon Filmation, essenzialmente.

      Elimina
  6. Ma quanto mi piacciono questi post sui Masters! Grazie Doc!

    RispondiElimina
  7. Che poi l'anello fluo usciva anche con TrapJaw. Purtroppo devo constatare che non è stato ristampato

    RispondiElimina
  8. Man-at-arms, il Master che dice "E allora vado a fare... il frolloccone!" (cit.).
    Quando ero piccolo avevo risolto nella mia testa la questione baffi: il giocattolo non è Duncan, è Man-at-arms, ossia il generico "uomo armato", uno dei tanti soldati anonimi che si vedono come comparse nel cartone e che sono sotto il comando di Duncan.
    Ho ordinato Trap Jaw per il pargolo a Natale, non vedo l'ora che arrivi che da piccolo non l'ho mai avuto. Volevo anche Man-e-faces ma costicchia un po' troppo, magari per il compleanno del pupo se gli piace Trap Jaw. Intanto devo ripulire dalla polvere di 30 anni i vecchi Masters che ho trovato in cantina (Skeletor e Man-at-arms hanno l'armatura completa! Pensavo di aver perso gli accessori, invece mancano solo le armi)

    RispondiElimina
  9. Doc non ho capito bene la sottolineatura del fatto che il baffo e i capelli di Man-at-arms siano neri... Io non avevo il MOTU di questo personaggio, non so bene che capelli avesse negli anni 80, certamente era privo di baffi, appunto, mentre il personaggio Filmation era di pelo rossiccio, a quanto pare. Oggi, comunque, è una action figure che comprerei, all'epoca invece non la gradivo molto, vai a sapere perchè. Carini anche gli altri, Teela la ricordo come un regalo del Natale 1983, troppi ricordi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre a quello che scrive sotto Doctor Pins, intendevo proprio che l'action figure anni 80 non aveva i capelli. Da sotto al casco non spuntava, sulla nuca, alcun ciuffo.

      Elimina
    2. Oggi ho dato una pulita al mio vecchio Man-at-arms e ho notato una cosa che mi era sfuggita da piccolo: il ciuffo sotto il casco, sulla nuca, ce l'aveva eccome! Però era colorato di azzurrino come il casco, quindi non si vedeva :D
      Comunque ad Eternia il parrucchiere di corte faceva gli straordinari con le tinte secondo me: Duncan e i suoi baffi castani alla Magnum PI, il principe Adam con quella chioma bionda da RaffaelloCarràNinodAngelo, però tutti, ma proprio tutti avevano le sopracciglia nerissime... Mmm...

      Elimina
    3. Confermo quanro detto da capuleius! Infatti mi hai preceduto di un niente: ho ricontrollato pure io il mio caro vecchio Duncan anno 1984 e ha il ciuffo azzurro sulla nuca, mimetizzato col casco... :)

      Elimina
    4. I baffi di Duncan sono stranamente realistici. Può infatti accadere che un uomo abbia capelli neri e barba rossa, specie dopo i 40 anni di età, e questo perchè è un portatore del gene dei capelli rossi. E infatti sua figlia Teela ha capelli rosso-rame.

      Si sa, i baffi furono aggiunti al personaggio per sottolineare la sua natura paterna, e probabilmente Filmation scelse questo colore per far assomigliare padre e figlia.
      Le sopracciglia nere per tutti sono utili perchè offrono maggiore contrasto e sveltiscono la produzione - è una spiegazione noiosa, ma la PdFtudine è in me, dovevo dirla.

      A parte questo, a me questi mustazzi non sono mai piaciuti (caratterizzazione da operetta). Ho anche i Man-at-arms MOTUC (normale e Snake-man) e li ho sempre tenuti sbarbati. Eh, sarà il Duncan bastraone, prima di avere prole.

      Elimina
    5. Capisco, grazie Doc, grazie ragazzi, curioso allora questo particolare del ciuffo azzurro sulla nuca, un tocco punk😊

      Elimina
    6. Più che altro, un tocco da anziana catananna che le hanno sbagliato la tinta ed è venuta azzurrina invece che grigia 🤣🤣🤣...

      Elimina
  10. Nel frattempo Teela è tornata disponibile e l'ho presa... sta cosa sta sfuggendo di mano... Credo che il Doc si riferisca al fatto che nel cartone i baffi di Duncan erano marroni (e peraltro inediti, visto che nella action figure non li aveva), e qua lo hanno riproposto col viso anni 80 ma coi baffi, neri. Io bo anxhe, pardon, mio figlio ha anche, il Man-At-Arms versione cartoon Filmation, e, anche se scuri, direi che li ha marroni... mah... misteri... bello il disegno di Orko :)

    RispondiElimina
  11. Solo a me l'immagine vintaggia di GreySkull, nell'artwork riportata sopra, mi da l'idea del castello dalla puzza malefica con i personaggi che si girano tutti per capire chi l'ha fatta.
    A parte questo devo ammettere che è una collezione mitica che invidio un po'. Detto questo sto resistendo, ho preso ultimamente dal Wargarv il Legioss di Mospeada e per ora sto tranquillo. Questi bamboccini sono come le ciliege, uno tira l'altro. Onestamente potrei però prendere Orco per la mia bimba.

    PS: ieri mia figli mi ha accompagnato nella mia cantina - bunker della CIA. Mentre lei sfogliava dei Topolino io ho trasformato in robot il Legioss senza sfregiare il nome di alcun santo o divinità. Un lavoro super frustrante.

    RispondiElimina
  12. Ma secondo voi esiste una remota possibilità che arrivino nei negozi? Non dico il Carefour di turno ma tipo Toys ?

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy