martedì 15 novembre 2011

42

Topolino e Braccio di Ferro nel mondo del bresslinz

Solitario nella notte va, se lo incontri gran paura fa, chi nasconde quella maschera? Braccio di Ferro. Oppure: Topolino. L'amico bressler Manuel e te, veri eredi dei Legion of Doom, avete messo su ormai un tag-team virtuale che levati. Manuel ti segnalava mesi fa di questa storia di Topolino (su Topolino 1772, 12 novembre 1989) ambientata nel mondo del bresslinz. E quel numero l'hai recuperato sulla baia. Poi di questa storia di Popeye (Braccio di Ferro 423, 17 maggio 1985), idem come josefa, però quando il bresslinz in Italia era ancora noto come catch, si parlava solo di lacci californiani e girava sulle reti locali tipo Cam Tele 3 e Nuova Tele Corigliano Inferiore. E questa l'ha passata allo scanner direttamente Manuel. Preparatissimi come gli atleti di Tony Fusaro, tutti precisi come la sua usurpatrice con la voce da p0rnachos Cristina Piras, si sale sul ring […]
Partiamo da quel grande esempio di civiltà, da quel genitore modello, perfetta sintesi del metodo Montessori e del metodo Bud Spencer, che è Braccio di Ferro. Quando non è impegnato a menare vecchie e animali, oppure a sfasciare il televisore di casa in preda all'ira per gli effetti della sua dipendenza da soap opera...
...Braccio di Ferro si può dedicare a giocare un po' con il figlioletto, dotandolo per l'occasione di un pigiamino con le gambe. Anche perché, dicevamo l'altra volta, col fatto che faceva le elementari e portava ancora quel coso monogamba, Pisellino a scuola lo prendevano per il culo pure le bidelle anziane. Non gli bastava portare quel nome infamante, povero ragazzo
Ma siccome siamo alla seconda pagina della storia e non è stato ancora menato nessuno, qualcuno rapisce Pisellino, tramortendolo con una carocchia sulla testa
Per poi fare lo stesso con Braccio, fracassandogli un ramo sul cranio. Ecco, così va già molto meglio
Il mandante del rapimento è il malvagio Mr. Kurd, un incrocio tra Galliani e Philippe Daverio con loschissime intenzioni
Nessuno ha infatti avvisato Mr. Kurd che gli incontri di CATCH sono preparati a tavolino, che quelli da truccare sono quelli della boxe, che sì, insomma, ha sbagliato sport, povero coglione. L'impresario vuole che Braccio di Ferro affronti il suo atleta Tom Bull al posto del campione in carica LEOPARD MASK, e per convincerlo della bontà del suo piano fa tenere una pistola puntata alla tempia di Pisellino da un suo sgherro uscito da Dick Tracy. Un bambino picchiato e tenuto sotto il tiro di un'arma da fuoco. E siamo solo alla quinta pagina della storia
Per "rendere l'incontro credibile", Popeye deve imparare però i rudimenti dell'arte bresslinistica
Perciò l'energumeno gli spiega come eseguire la, uh, "grande fiondata", la "grande rovesciata" e la "cravatta rompicollo"
Ma senza sottovalutare la fondamentale "mazzata a mani unite". Ma mentre Pisellino manifesta i primi sintomi della sindrome di Stoccolma, fraternizzando con lo sgherro che minacciava di ucciderlo...
...Il vero Leopard Mask viene messo fuori gioco
Il fisico di Popeye è in effetti LEGGERMENTE diverso da quello del campione mascherato, ma tanto è catch, oh, senti. Calatosi nella sua parte da Fantozzi alla partita di biliardo col Direttore Onorevole Cavaliere Conte Diego Catellani, Braccio di Ferro si becca subito una celebre "contromossa col sedere" da convegno dei Responsabili
Seguita da una "fiondata alle corde e testata" da manuale
Ma lo scaltro Pisellino riconosce il padre adottivo dal tatuaggio e tenta la fuga con il vecchio trucco della pipì
Sono attimi estremamente drammatici. In una rocambolesca serie di eventi da fiction di Canale 5 con Gabriel Garko e la Arcuri, lo sgherro entra nel bagno, pronto a beccarsi pure qualche altro capo d'imputazione per molestie. Ma Pisellino gli soffia la pistola e lo stende. Ecco, vedi: gli avessero lasciato addosso il pigiamino solito, quello monogamba, col ciufolo che riusciva a saltare così in alto. Lo diveva sempre lei. La bidella anziana che gli rideva in faccia ogni mattina
Nel frattempo Braccio è sempre lì a farsi rampognare, ma al 38° coglionazzo incontra lo sguardo di suo figlio Pisellino. Mi perdona un attimo?, ci dice a Tom Bull. Vorrei fare un colpo io, adesso
E grazie al doping spinacioso, afferra Tom Bull e lo scaraventa contro un muro, probabilmente uccidendolo sul colpo, ma non c'è tempo mo' per stare a cavillare
Perché c'è da picchiare anche l'impresario e il suo sgherro, e da consegnare a Leopard Mask il suo trionfo ottenuto per procura. Tutto è bene quel che finisce bene, come sottolinea alla fine Pisellino. Tranne che due delinquenti responsabili di violenza privata e sequestro di persona multiplo ora sono ancora a piede libero. Ma oh, hai visto mai che tornano, un altro paio di cazzotti e via andare. Con un barattolo di spinaci e una scarica di cazzotti si risolve tutto
Quattro anni e qualche mese più tardi, Topolino. La storia si intitola "Topo Tornado" ed è firmata da Alessandro Sisti (testi) e Tiberio Colantuoni (disegni). Per evitare che gli avvocati della Disney vengano a darti fuoco al blog entro sera, dovete accontentarvi però di un sunto e di qualche vignetta a titolo d'esempio. Sono già gli anni del bresslinz sulle reti nazionali con Dan Peterson, e proprio lui introduce il colossale Yukko, ennesimo cugino con un qualche talento di Pippo. Ché nella famiglia di Pippo c'è il cugino sportivo, quello indianjonso e quello scemo
Il topo rompitasche, che sta indagando sui furti di progetti commessi dal tecno-ladro, viene invitato da Yukko allo stadio (che in realtà è un palazzetto, ma stai a guardare il capello), dove incontra TONINO GINOKI...
Un UNK UGAN tagliandato cesareragazzi e... LEOPARD MASK. Ora vai a sapere se è quello vero o c'è sempre Popeye sotto la maschera
Ma il backstage viene colpito dal tecno-ladro e Topolino, dopo aver fatto il solito precisino della fungia (seconda vignetta), viene ingaggiato per risolvere il mistero
Per aggregarsi al circo del bresslinz senza dare nell'occhio deve assumere l'identità di un lottatore, Topo-Tornado. Dice: un lottatore mascherato? Ma no, perché? A quello bastavano un paio d'occhiali, vuoi che non vada bene una tutina rossa? Ormai bressler professionista, Topolino conosce Grandé Le Gross e Big Cop (pace all'anima loro), prima di vivere il suo debutto sul ring in un match di allenamento
Nel quale viene finalmente saccagnato di brutto (la goduria) e si salva solo grazie a una mossa di judo di quelle tipiche dei precisini della fungia e, soprattutto, all'intervento di Hunk Ugan e degli altri bressler. Naturalmente, tipo uno sproposito di pagine dopo, si scoprirà che il tipo che ha tentato di ucciderlo è il tecno-ladro. Va' la vita, alle volte. Gran finale con Pippo e Topolino che si godono gli abbonamenti vitalizi al bresslinz ottenuti per aver risolto il giallo, mentre Pippo, già che si trova, profetizza l'avvento dei televisori 3D. Giusto perché è lo stupido della gamiglia. E Leopard Mask? No, niente. A un certo punto ha preso a usare una maschera da giaguaro. E a farsi chiamare KING.

POST CORRELATI
Braccio di Ferro, una storia di violenze di ogni tipo
Braccio di Ferro contro Gig Robot e i cartoni giapponesi
La carriera da wrestler della Cosa dei Fantastici Quattro
Gli avversari memorabili dell'Uomo Tigre
Tony Fusaro in fintotrasferta da Tokyo

42 commenti:

  1. *_* Mio Dio! Doc, non ci crederai ma PROPRIO QUEL NUMERO di "Braccio di Ferro" io l' ho letto da bambino un' estate al mare ( "...voooglia di remare-eh...", cantava la compianta Giuni Russo)!!! Che flash!

    RispondiElimina
  2. Nel wrestling l'esito degli incontri è prestabilito? Avete avvertito Colosso?

    RispondiElimina
  3. La storia di Topolino dovrei avercela ancora da qualche parte, ma quella di Braccio è veramente al top. Penso che dovremmo adottare la "contromossa col sedere" come contromossa ufficiale degli antristi.

    RispondiElimina
  4. Occavoli!! Stavo pensando proprio a quella storia di Topolino!! Mi ricordo ancora come il topo risolveva il caso con un intuizione riguardo al termine "match/incontro" usata dal colpevole... e ricordo che mi sembrava una forzatura bella e buona dell'autore per sbrogliare la matassa... e avevo 7 anni...
    Grazie Doc! Preziosi ricordi tornano a galla nel core!

    RispondiElimina
  5. Io la "contromossa col sedere" la insegnerei a Ken, hai visto mai...

    RispondiElimina
  6. Fantastica la storia di Braccio di Ferro! Ma anche quella di Topolino non era male, con Pippo che per simulare di essere il cugino si piazza addosso una imbottitura di muscoli che nemmeno i Lucas Studios riescono a realizzare marchingengni così realistici!

    RispondiElimina
  7. Salve a tutti sono nuovo.

    Seguo il Doc da diverso tempo ma non avevo mai postato...

    Complimenti prima di tutto Doc, leggerti quando al mattino cambia la giornata veramente!!!

    Io mi ricordo una storia dove Paperina diventa pugile... Esiste veramente?

    Ancora complimenti

    RispondiElimina
  8. Nella storia di Braccio Mr.Kurd l'han copiato pari pari, sigaro compreso, da Manetta, l'aiutante del commissario Basettoni!

    RispondiElimina
  9. Bella storia quella del Braccio!
    Peraltro, mi sà che quella storia la lessi nello stesso numero dove c'era quella con il nostro che mena i giapponesi.
    Doveva essere un numero all' insegna della nippomania.

    RispondiElimina
  10. Bella Caravaggio, benvenuto. E complimenti vivissimi per il "Ragazzo morso da un ramarro". Sempre piaciuto un casino quel quadro.

    RispondiElimina
  11. Ma l'amico wrestler Manuel.. è mica Manuel Majoli quello della ICW?

    RispondiElimina
  12. Il tag Apreda-Majoli è sempre più promettente! :)

    @Doc: già che ci sei, chiedi a Manuel cosa ha concepito e chi ha scomodato per congegnare una "finisher"... :D Son storie belle fumettose anche quelle! ;)

    RispondiElimina
  13. Leopard Mask: e si, dopo è diventato King! :D

    RispondiElimina
  14. Approposito di fumetti bresslinistici, qualcuno ha mai letto i fumetti italiani di Fuego, disegnati e colorati dal mitico Giuseppe Palumbo?
    O meglio, erano le avventure sul ring di un luchador messicano macherato ,pubblicate mi pare nel 90 o giù di lì, quando in Italia il luchador si pensava fosse un nuov0 tipo di cera per le auto.
    Sono storielle brevi ma divertenti e anche un pò tristi, con Fuego che si mena con James Brown , tra gli altri.

    RispondiElimina
  15. Raffaela131: lui.

    Marte: me l'ha raccontato :)

    Sam: fuori quanto meno un link, su.

    RispondiElimina
  16. Il fatto è che di Fuego non si trova un cacchio in rete Doc, neanche un immagine piccola piccola.
    Se però, come immagino , vuoi collezionare e leggerti tutte le storie del personaggio ( che durano max 4 pagine), devi comprare il " Jumbo volume" di Palumbo ( ed Phoenix)
    Lo trovi qui

    http://www.fumetto-online.it/it/ricerca_editore.php?txtDis=Palumbo%20Giuseppe&EDITORE=PHOENIX&nrd=1
    8, 26 euro alla cassa, grazie

    RispondiElimina
  17. La storia di Braccio ricorda vagamente quella un paio di vecchi film con Bud Spencer: "Bomber" e "Anche gli angeli mangiano fagioli"...

    RispondiElimina
  18. Sempre più agghiaccianti queste storie di Braccio di Ferro :D

    RispondiElimina
  19. Beh, la mazzata a mani unite è chiaramente un plagio del cazzotto in testa di Bud Spencer... Tra l' altro pisellino sta mostrando le stesse tendenze violente del padre, non è un buon segno...

    P.s. Doc, ti segnalo un errore nella didascalia della quinta immagine della storia di topolino: hai scritto Grandè le Boss, ma è Grandè le Gross, come l' immagine ci fa vedere (come suona da precisino della fungia, questo p.s.!)

    RispondiElimina
  20. com'è che Pisellino non chiama mai Braccio di Ferro "papà"? E poi... chi è la madre? Non penso sia Olivia... o_O l'avranno adottato?

    RispondiElimina
  21. Ma solo a me la prima pagina del fumetto di Braccio di Ferro sembra l'incipit di un filmaccio zozzo?

    RispondiElimina
  22. Pisellino è adottato, viene abbandonato dalla madre per proteggerlo davanti casa di braccio di ferro in quanto veniva ricercato dagli abitanti di un isola che lo credevano la reincarnazione del loro re o qualcosa del genere. La storia si trova in uno dei vecchi volumetti che allegavano a Repubblica

    RispondiElimina
  23. In efffetti Popeye potrebbe benissimo fare il brestler, tanto con la cura di spinaci che fa salta gli antidoping

    RispondiElimina
  24. A me ricorda una vecchia storia di Braccio (anni '60), sempre disegnata da Sangalli, "L'invincibile Mister X" dove Pisellino viene rapito per costringere Braccio (travestito con un cappuccio nero in testa)a sostenere diversi incontri di boxe.

    RispondiElimina
  25. Grazie del benvenuto Doc...

    RispondiElimina
  26. Ah comunque il "ragazzo" è venuto abbastanza bene... Eheheh!!!

    Anche se per colpa di questo blog sto riscoprendo la mia passione per gli anime giapponesi...

    RispondiElimina
  27. Ecco che fine ha fatto il latitante uomo con la pistola, che da troppo tempo diserta queste coordinate... (seconda vignetta)
    Meenkia, Leopard Mask, Tonino Ginoki, Unk Ugan, Grandé Le Gross e Big Cop: altro che diritti d'autore e plagio! E noi qui a temere che i legali del topo vengano a menartela per due scan? Ma per piacere, Walt! xD

    RispondiElimina
  28. Prima di leggermi la parte relativa a braccio, scusate l'ignoranza..mi traducete per favore i wrestler di Topolino :D (conosco solo Hulk Hogan ,perdonate :D)

    questa storia e'...storica...complimenti doc !

    RispondiElimina
  29. Io avrei pure una storia dei tiny toons sul bressling, dove Duca Duck si traveste nel "Rintronato Mascherato"! ( una storia squallida, peggio di quella di Braccio e Topolino, che prese in giro dei bressler a parte , non offrono molto)

    RispondiElimina
  30. @Riky: si tratta di Hulk Hogan appunto, poi Tiger Mask, Andrè The Giant (R.I.P.) e Big Boss Man (ri-R.I.P.)

    Aggiungo pure che Colosso è un fesso, tanto per

    RispondiElimina
  31. Storie geniali! Poi si lamentano dei fumetti moderni.
    Ma i p0rnachos si chiamano cosi perchè c'è chi mentre li vede mangia nachos? E se durante la visione mangio pop-corn sto guardando pop-p0rn? XD

    RispondiElimina
  32. La mazzata a mani unite mi ha ricordato il mitico Stelio Kontos ^^

    http://www.youtube.com/watch?v=HgOcKp8Qw8o

    RispondiElimina
  33. Forse è il momento di rivalutare Braccio di Ferro!
    Madonna una storia così non si vede mica sui Topolini moderni: sequestri, botte e molto wrestlyng (o come piffero si scrive)!
    Va bhe dai ... salvo pure quella di topolino.

    RispondiElimina
  34. Grazie King..ma Tonino Ginoki?

    RispondiElimina
  35. L'immenso Antonio Inoki chi altri!

    Se non ricordo male nella storia di Topolino il tecnoladro aveva anche lui un'imbottitura per i muscoli, come si vede da mezzo chilometro dall'attaccatura del collo della quarta immagine, e l'intuizione gli viene proprio da Pippo e dal travestimento in cugino Yukko.

    Ma quante volte il "pensiero laterale" di Pippo ha portato alla soluzione dei casi di Topolino?

    RispondiElimina
  36. Riguardo all'uso del termine wrestling/catch/lotta libera, segnalo la storia del 1964 Paperino e l'assicurazione contro gli infortuni, del duo Chendi/Carpi, attualmente in edicola sui Grandi Classici 300. In essa Paperino cerca in tutti i modi di infortunarsi per riscuotere l'assicurazione, e tra i metodi include il recarsi a uno spettacolo di "lotta libera"(che è chiaramente wrestling, visto che è fatto sul ring) seduto in prima fila, in attesa che i lottatori si scaglino l'un l'altro fuori del quadrato. Cosa che appunto avviene, sfrittellandolo ben benino...

    RispondiElimina
  37. LOLLAI!

    Per inciso, io avevo già letto TUTTE E DUE le storie, in quanto possessore sia di quel numero di Braccio di Ferro che di quel Topolino!

    Ho vinto qualche cosa? :-)

    RispondiElimina
  38. E pensare che con la FONDAMENTALE mazzata a mani unite, Hunk Ho...scusate, Hulk Hogan chiudeva i suoi match nipponici agli albori (e pure nel mezzo, se ben ricordo).

    La storia di Topolino ce l'ho! E ancora RIDO di gusto per i nomi storpiati dei bresslers :D

    Grazie neo-neo-Lìgion ov Dùm! (Dum Dugan?)

    RispondiElimina
  39. @Raf: in realtà no. Hogan in Giappone chiudeva con l'Axe Bomber, ossia la sua versione del Lariat, fatto con l'avambraccio a 90° verso l'alto (cosí oltre al braccio teso hai visto mai che ci scappa un'avambracciata sul naso...). Ma non usò mai come finisher la mazzata a mani unite - o Polish Hammer, se si considera il nome con cui la rese popolare nei '60 Ivan Putski. Tanto popolare che finí per usarla pure Kirk in Star Trek, e non poche volte. Da lí a Bud Spencer il passo è breve.

    RispondiElimina
  40. allora, ce le avevo entrambe da qualche parte. MA.... Ragazzi, sul vecchio Corriere Dei Piccoli (o Corrierino), ve la ricordate una serie a fumetti di un bressler (spaziale?) EVIDENTEMENTE ispirato a hulkhogan?? Dai ditemi di sì. E ditemi che avete pure qualche scan. Ditemelo...

    RispondiElimina
  41. Queste storie sono spettacolari , credo di poterle rileggere fino a 100 anni!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails