Lamù vs Sabrina (Saturday Night Fight - 15)

Lamù vs Sabrina Orange Road Madoka

Dopo una serie di sfide action-villanzone, al Saturday Night Fight di questa settimana si affrontano le due fidanzatine anime del Giappone, ma pure dell'Italia e del mondo: Lamù e Sabrina / Madoka di Orange Road. Ma prima: chi ha vinto tra Ripley e Mad Max la volta scorsa? E la tua scelta sarebbe ricaduta su? [...]


Ellen Ripley ha battuto Max Rockatansky con quasi trenta voti di scarto. 
Era una scelta difficile, o quanto meno lo era per te. Perché Max è il terzo padre di Kenshiro e quindi, a catena, di quel tipo di immaginario postapocalittico pieno di punk con la cresta. Ma anche la declinazione al profumo di dopobomba del tizio che vuole farsi i fatti propri ed è trascinato in difesa degli oppressi da un senso di giustizia più forte del resto: samurai e cavaliere solitario col giubbino scompagnato fico. 

E adori tutti i film della serie, con l'eccezione di quella banda di mocciosi appiccicata con lo sputo al terzo.

Ma Aliens - Scontro finale l'hai visto al cinema da rEgazzino, ti ha travolto come uno xenomorfo messo sotto dai ruotoni di un APC e trascinato in un vortice infinito di continue repliche dei primi film della saga, in TV, vhs, dibbiddì, raggiblù. Ficcandoti in testa questa immagine dell'eroina forte e cazzuta che sopravvive a quelle macchine di morte biologiche che si fanno il sangue acido per i risultati della loro squadra del cuore.

Che prende a cazzotti una regina mostro e non le dice davvero Sta' lontano da lei, maledetta, ma Get away from her, you bitch! Ti trovi davanti la creatura probabilmente più pericolosa della galassia dopo barbaradurso e la prendi a cinquine meccaniche chiamandola stronzetta. Sciapò.

Avresti insomma votato pure te Ripley, rassicurato dal fatto che quella vista dopo, nel volutamente grottesco quarto capitolo, non era più lei.
L'esito della sfida Ripley / Max lo potete comunque commentare, se vi va, sotto al primo commento di questo post, che verrà creato tra due secondi per l'occasione.

Bene, passiamo alla nuova votazione. Da una parte Lamù la ragazza dello spazio, dall'altra Sabrina / Madoka di È quasi magia Johnny / Orange Road. Potete salvare solo una delle due. Quale scegliete? E perché?
LE REGOLE (LA SCADENZA È SCRITTA IN ROSSO E IN BOLD, oh, eghe)

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "ex aequo, non me la sento". Se si vuole giocare, si deve giocare.

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Tutti i commenti senza motivazione non contano.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino. Allo stesso modo, niente lamentele sui soggetti del confronto, niente sarebbe stato meglio questo o quest'altro.

4) Il termine delle votazioni è martedì 21 maggio alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". Do pentiti.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown" (grazie, chiusura di Google+, per i casini che hai creato), indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate l'opzione Rispondi come Nome/URL.

6) Qualora si dovessero superare i 200 commenti, per visualizzare i voti oltre il 200° sarà necessario cliccare sul tastino CARICA ALTRO, che apparirà sotto Inserisci il tuo commento.

Dateci dentro!



218 

Commenti

  1. ESITO SFIDA RIPLEY - MAD MAX. Potete parlarne, se vi va, rispondendo a QUESTO commento (tastino rispondi). Così teniamo il thread separato dai voti della nuova sfida.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Unica nota: ho paura che Ripley avrebbe sarebbe stata sconfitta contro quel mostro di barbaradurso. La regina di Aliens aveva nel suo essere bestiale una sorta di codice di condotta che includeva il rispetto del nemico, la barbara nazionale non ha nessuna pietà, né morale. Ti azzanna come un pitbul lampadato e non molla fino a quando non ti ha lasciato agonizzante a terra.

      Elimina
    2. Doc, buondì. Son veramente contento che abbia vinto Ripley, tanto più che all'inizio sembrava in svantaggio. Penso che sia una vittoria meritata, è un pesonaggio che - per sensazione mia personale - ha molta sostanza e dice moltissime cose.

      Elimina
    3. Non ho fatto in tempo a partecipare al precedente sondaggio, per cui dico la mia qui: come film i primi due Alien sono stati per me più importanti dei primi Mad Max, ma come personaggio Max mi è sempre sembrato più complesso. Avrei votato per lui. Fury Road, poi, è stata una delle poche esperienze davvero esaltanti vissute al cinema in questi anni '10.

      Elimina
    4. Ingiustizia!!1!111!!!

      A parte gli scherzi mi spiace, per Max per me rimane troppo importante per la storia del cinema e dell'immaginario collettivo. Non mi aspettavo questa sconfitta... rifacciamo il sondaggio (vedi post di ieri :P ).

      Elimina
    5. Menava gli alien, figurati mad maxo dai 🤣

      Elimina
    6. Adesso ho una terribile immagine di Barbaradurso che depone uova sotto i riflettori sparati a palla di domenica cinque... E con gli ospiti che vengono fecondati da facehugger sui divanetti.

      Elimina
    7. Ahahah il commento di Macphisto è meraviglioso!! 😂😂😂 Contento anche io per la vittoria di Ripley!!

      Elimina
    8. Machphisto: non potrò più vedere Aliens senza pensare a quello che hai scritto XD

      Elimina
    9. Macphisto, il programma risulterebbe di gran lunga migliorato.

      Elimina
    10. Dopo i vostri post ne ho visti due minuti due ieri pomeriggio. La tentazione di far piazza pulita con un lanciafiamme si è manifestata potente in me!!

      Elimina
  2. Io voto Lamù, è stata uno dei miei primi "amori" e non la scorderò mai. :) Sabrina è venuta dopo!

    RispondiElimina
  3. Lamù era amore. Sabrina, al massimo, seghe. Quindi Lamù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, magari senza la poetica da prima media, grazie :)

      Elimina
    2. Per ragioni simili Lamu'. La mia donna ideale. Poi ne ho sposata una così in Giappone.

      Elimina
  4. Madò, Doc, anzi Madoka! Vista la prima volta nel 1987, tornando da un allenamento di atletica, su Italia 1, fu amore a prima vista, anche questo mai corrisposto! Il suo essere altezzosa e un pò stronzetta, oltre al fatto che fosse anche badassica quando ci voleva, essendo stata parte di una gang di gente non proprio tranquilla, me la rendevano irresistibile. Era un pò come la compagna di classe faiga che non ti cagava di striscio, mentre tu bramavi che si accorgesse anche solo del fatto che esistessi.

    RispondiElimina
  5. Beh, in apparenza difficilissimo, dato che Lamù e la sua banda di folli hanno profondamente segnato quel periodo meraviglioso che va dalle elementari alle superiori in cui il mio immaginario si è costruito e solidificato, oltre ad evocare tanti di quei genuini momenti di emozione che ci vorrebbe un vocabolario per elencarli tutti. Però. Ognuno di noi ha "IL" Manga o "L"'Anime per eccellenza, quello che vorrebbe con sé su un'isola deserta o che funziona come la madeleine di Proust, che rivisto o solo intuito attraverso una musica o un fotogramma o un cappello di paglia rosso ti spalanca un mondo di ricordi e, soprattutto, di emozioni profondissime; i miei si chiamano Kimagure Orange Road, e tutta la storia d'amore che si porta dietro, col ragazzo mezzo imbranato che si innamora dell'archetipo stesso della "bella, dura ed impossibile", che poi alla fine si rivelerà esserlo molto meno, il terzo incomodo fastidioso come un dito in un occhio (per non dire altrove), il romanticismo, la delicatezza di tante situazioni, il finale dell'Anime forse tra i più belli che abbia mai visto, quello del Manga altrettanto dolce e coinvolgente, e più in generale, l'averti fatto sognare di poter vivere qualcosa di simile anche nella tua vita reale; e non sarà un caso se, quando conobbi quella che oggi è mia moglie, tra le prime cose che mi venivano in mente quando arrivava e mi sorrideva c'erano due o tre pezzi della OST dell'Anime. Per cui, se non si fosse capito, Madoka Ayukawa.

    RispondiElimina
  6. Quel completino tigrato così striminzito è stato oggetto di sogni sudati della mia tenera età. Lamù non si scorda mai.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Questa è una coltellata al cuore.

    So già che doverne scegliere una sola mi lascerà straziato e la sfida mi appare impossibile e dolorosa come tuffarsi dalla scogliera più alta dentro al mare d'inverno.

    Prendo fiato, chiudo gli occhi, mi concentro e mi lancio nei flutti del ricordo...

    1985, pomeriggi noiosi post scuola, tv private regionali a fare compagnia. Ecco che passa un cartone nuovo, cos'è, non lo conosco. Oh, guarda, una ragazza che vola. Però, è carina, dai. Ma ha le corna? Ehi ma il reggis-

    (...)

    E niente, attenzione catalizzata a mille e risveglio istantaneo della primavera ormonale :D
    Inutile dire che da quel momento Lamù divenne appuntamento fisso dei miei pomeriggi (e delle mie fantasie preadolescenziali...).

    Fast forward, 1987. Ho lasciato l'hinterland milanese e mi sono trasferito da poco nella ondulata periferia romana. Il grigiore meneghino scompare nella morbida e oziosa luce meridiana capitolina (e naufragar m'è dolce in questo mare...). Ho una vicina di casa con la parete di camera sua in conune con la mia, ci bussiamo, chiacchieriamo alla finesta, forse mi piace e forse no, chissà.
    Altro pomeriggio ozioso, altro giro di cartoni alla tv.
    Che è sta sigla nova? Anvedi, un cartone che n'avevo mai visto. Oddio, il protagonista me pare un po' un cojone...e mo' quer cappello rosso de chi è?

    (...)

    E niente, da quel momento i pensieri si sono azzittiti.
    BAM! Tabula rasa (o forse era il rumore della mandibola che cascava a terra).
    Lei.
    Lei era tutto ciò che cercavo e non sapevo di volere.
    Quante volte, quanti pomeriggi mi sono perso in quegli occhi, in quello sguardo...
    Inutile dire quale sia stato il primo manga che ho comprato, quanto mi sia esercitato per imparare a disegnare Madoka, per sentirla anche un po' mia, quanto sia rimasto impresso nella mia mente il ricordo di quella pagina con Hikaru in lacrime, mentre in sottofondo passava "Everybody hurts" dei REM...

    Che vuoi che ti dica Ale? Con Lamù è stata infatuazione, ma con Sabrina è stato vero amore.

    Quindi, Sabrina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo, come si può leggere sopra non posso che concordare con te. Probabilmente Madoka ed Orange Road sono stati l'esperienza più vicina all'amore stilnovista della mia vita...

      Elimina
    2. Ti capisco.
      Tra l'altro lasciai Roma l'anno successivo, per tornare al Nord.
      Quei due anni li conservo in una culla di cristallo vicino al cuore come i due gioielli più scintillanti e preziosi del mio tesoro di ricordi.

      Elimina
    3. Madoka ha fatto questo effetto a tutti (vd il mio commento sotto, che dice le stesse cose vostre)
      E non siamo i soli: ve la ricordate "la Regina del Celebrità", canzonaccia techno dei pur simpaticissimi 883, che parla di un amore impossibile di un ragazzino per una cubista, perfetta e irraggiungibile, salvo poi scoprire anni dopo il suo lato tenero e umano di mamma?
      A chi somigliava quella regina, ritratta nel video-cartoon con stile anime?

      Elimina
    4. "La regina del Celebrità"...ollallà, una citazione da Intenditore :)

      Elimina
  9. Devo votare per Sabrina. Jhonny non mi ha fatto penare così tanto per ricostruire l'intrigo dietro la sua sigla, come quella di Lamù! XD
    A parte gli scherzi, sono più affezionato a Sabrina,che per me è pure più gnocca dell'aliena in bikini^^

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Lamù, per la mitica sigla finale. E poi "è quasi magia, Johnny" è un titolo terribile, non si può sentire...

    RispondiElimina
  11. Lamù senza ombra di dubbio Lamù, è una delle serie più divertenti ever e lei era davvero carina ma davvero davvero , e poiché ho visto la serie da ragazzino , si è fissata nel mio immaginario infatti ,tutte le tipe che ho incontrato che fossero carine e capaci di ustionarmi con la loro asfissiante gelosia le ho sempre catalogate nella categoria : questa proviene dal pianeta Uru,..come Lamù

    RispondiElimina
  12. Doc, questa è crudele.
    Uno scontro all'ultimo sangue tra gli unici due personaggi che abbia mai amato... (vabbè amato forse è un po' eccessivo ma ci siamo capiti)
    Un match epico, all'ultimo sangue.
    Ad un angolo... lei, l'aliena dello spazio. Simpatica, solare, vitale... serie vista ripetutamente in televisione e poi acquistata completa su DVD. Grande passione di gioventù, per la quale si agevola supporto iconografico: http://www.oocities.org/tokyo/temple/6140/lum-f.jpg
    Nell'altro angolo la misteriosa, carismatica (esiste sassofonista carismatica? Ma secondo me sa suonare anche il basso oltre a tutto il resto), indipendente, dolce ma intraprendente, e dalla personalità innegabilmente molto più sfaccettata Madoka. Serie completa e OAV entrambi acquistati in originale su LaserDisc dal Giappone, e annesso lettore preso allo scopo.
    La competizione è dura, ma non può che avere una sola vincitrice: Madoka non può che prevalere. Anche se Lamù rimarrà sempre nel mio cuore.
    Ricordiamo però che si parla del singolo personaggio, se la sfida dovesse invece considerare nel loro insieme le serie che le contengono, la palma della vittoria spetterebbe sicuramente ad Urutsei Yatsura per trama, varietà, idee, citazioni... e pazzia

    RispondiElimina
  13. Lamù. Madoka è lo stereotipo consolatorio della strafiga che si innamora di uno sfigato, in cui il lettore adolescente maschio è naturalmente portato a identificarsi; Lamù è pura forza irrazionale, quell'amore furioso e totale che maschera appena una lacerante insicurezza di fondo. I primi volumi del manga, in cui Ataru Moroboshi è ancora maschera tragica e non un simpatico cazzone impermeabile a tutto, sono un capolavoro del fumetto di ogni tempo e Paese. Non c'è un solo personaggio positivo: tutti superficiali, egoisti, arrapati gli uomini; tutte gelose, possessive, castranti le donne. E l'umorismo cinico e aggressivo della Takahashi è ancora al suo meglio, prima di smorzarsi un po' nel corso della lunga serializzazione. Poi c'è la Lamù del surrealismo, quella già postmoderna: ma è più che altro quella della serie animata, di Mamoru Oshii e compagnia.
    Al di là del fascino soggettivo che i due personaggi possano esercitare, ce n'è più che abbastanza per separarli in due categorie lontane anni luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo. Ogni parola, punto e virgola di quanto detto sopra. Avessi detto Lamù vs la Otonashi di Maison Ikkoku ci avrei dovuto pensare fino a farmi esplodere la testa come uno psyduck stressato, ma qui è facile.

      Elimina
    2. No se c era kyoko vinceva lei sedici a 0 a tavolino 😁

      Elimina
    3. Sono proprio due campionati diversi ;-D

      Elimina
    4. Visto ora il commento di Wargarv e quoto appieno. Kyoko su tutte.

      Elimina
    5. Per me Kyoko ha un significato particolare, nel senso che seguivo (male) l'anime sulle reti private, complice una programmazione non proprio eccezionale, per usare un eufemismo, ma ricordo benissimo quella che doveva essere l'ultima puntata, che non spoilero per chi ancora dovesse vederlo (ci sono anche dei giovani antristi tra noi!!), con il taxi che arrivava alla maison, basta non dico più nulla, promesso. Ricordo che la vidi a Sanremo con mia nonna Bina, in un pomeriggio di pioggia, riflettendo che sarebbe stata una delle ultime volte che avrei tenuto compagnia a mia nonna al mare, stavo per iniziare a lavorare e non so quando avrei avuto il tempo di trascorrere così tanto tempo con lei. Poi, dopo poco tempo, lei si sarebbe ammalata e non sarebbe più potuta venire a Sanremo. Per questo motivo ogni volta che il mio pensiero torna a Kyoko mi viene una grande maliconia ma anche dei bei ricordi legati alla giovinezza e a una nonna (donna) speciale.

      Elimina
    6. Complimenti Daniele per l'aneddoto. Per Kyoko ho anche io ricordi malinconici più per il ricordo dell'epoca in cui lo guardavo (su Junior TV) che per me fu un periodo d'oro. Questo fu un anime (e poi un manga) che ho dapprima seguito con riluttanza, per poi innamorarmene definitivamente. Ritenevo e ritengo Kyoko come una delle più belle e romantiche protagoniste dei cartoni animati. Una ragazza della porta accanto con i suoi problemi, il suo passato, le sue debolezze e la sua dolcezza.Attuale anche ai giorni nostri. Fosse stata dunque lei nel sondaggismo non avrei avuto dubbi.

      Elimina
    7. Ti ringrazio Arcadia e non posso fare a meno che convenire con te su Kyoko, mi spiace ammetterlo, perché Madoka (Sabrina) mi piaceva tantissimo, però Kyoko, con le sue imperfezioni, è molto più vera e per questo motivo di una spanna superiore. Madoka è "costruita" per piacere e me ne accorgo dai commenti di molti antristi, che poi sono anche quelli che ho fatto io. E' quasi un mix perfetto, come scrive lo Zione, di dolcezza, sfrontatezza, eleganza e stronzettaggine (si scriverà così?), quasi come se fosse stata studiata a tavolino. Kyoko, invece, a mio avviso, non è stata pensata per piacere in senso stretto, ma piuttosto per rappresentare una tipica giapponese degli anni '80, con i suoi problemi (anche economici) inserita in un contesto molto maschilista, misogino e caratterizzato da una crisi economica come era la società nipponica del periodo.

      Elimina
  14. No ma scherzamo o dimo davero? Qui si parla di serie A contro squadra dell'oratorio. Mi ricordo ancora quando ero poco più di un pupo, e passavo dei pomeriggi a casa di mia nonna vedendo su una rete locale scrausissima sto cartone con la sigla con tutti col capoccione che volavano, e una tizia molto molto carina mezza gnuda. Ai tempi ero innocente quindi non ho apprezzato in maniera cosciente tutte le sfaccettature, ma riconosco che deve avere scavato profondi solchi nella mia psiche, considerando che poi, secoli dopo, in pratica Lamù l'ho sposata.
    Quindi voto Lamù!

    RispondiElimina
  15. Voterò sapendo di essere in minoranza. Voto Madoka perché troppo bona rispetto a Lamù che andrà pure in giro mezza nuda ma è molto più bona l'altra. Poi mai mettersi con quelle matte.

    RispondiElimina
  16. Lamù,
    per la graniticità del suo amore nonostante tutto, perché siamo tutti Moroboshi e perché è stata una ventata di novità nel panorama televisivo dell'epoca.

    RispondiElimina
  17. Lamù, foreverendever.
    Perché è stato il primo amore a cartoni animati, perché il Moroboshi mi faceva incazzare dato che non se la filava manco de striscio e perché la serie di Sabrina non l'ho vista.
    E grazie, perché se avessi messo Video Girl AI al posto di Sabrina, scegliere sarebbe stato molto, ma molto, ma molto più dura. :-)

    RispondiElimina
  18. Per me Sabrina.
    Lamù è vestita più succinta, e attira per quello. Invece Sabrina ai tempi mi ha fatto innamorare.
    Amo tanto anche le due sigle dei cartoni.

    RispondiElimina
  19. Lamù tutta la vita (anche perché non so chi sia quella Sabrina ed anche così, di primo acchito, non mi dice niente).
    Ricordo ancora che ero assai piccolo, in quel periodo prima che gli ormoni facciano il loro sporco lavoro, in cui ripeti a tutti che ti fanno schifo le femmine e che non giocherai mai con loro, ma tra un robottone e un supertipo, Lamù riusciva sempre ad occupare qualche neurone del mio cervello.

    RispondiElimina
  20. Per quanto la mora con la frangetta sia una dura concorrente, voto Lamù perché... beh, Quasi magia Johnny non l'ho mai guardato. E poi non penso che Sabrina abbia mai mostrato le tette on screen. O forse sì, passavano robe allucinanti all'epoca in Giappone.

    RispondiElimina
  21. Lamú....protagonista dei miei pruriti preadolescenziali

    RispondiElimina
  22. Dall'anteprima dell'email vedevo solo "Lamù Vs s...." pensavo fosse Sailor Moon e mi stava già partendo un conflitto interiore. Invece così vince facile Lamù per me. Di Sabrina amavo solo il fatto che suonasse il sax ma la odiavo per come continuava a friendzonare il povero Johnny. Lamù era figa, aveva i capelli blu e volava. Oltre ad avere la sigla italiana più bella di sempre

    RispondiElimina
  23. Frau Blucher. Ihhh!18 maggio 2019 12:25

    "sarà un amore strano questo qua..."
    Il mio voto va a Lamù tutta la vita!
    Per prima cosa perché Sabrina mi è sempre stata cordialmente sulle ovaia, come del resto tutta la banda di johnny...
    Lamù è la mia infanzia, è un mondo nuovo che mi si parava davanti, fatto di ragazzi che mangiano il riso con le bacchette, o gli spaghetti in brodo. Di vecchi maialoni che girano vestiti in maniera bizzarra. Di Oni cui bisogna tirare addosso i fagioli. Di ragazzi arrapati che sognano il seno di Sakura. Di giovani vestiti di bianco che giravano con una spada, al liceo, e non erano goemon.
    Lamù è il mio primo approccio col mondo e la cultura giapponese che un giorno, spero, riuscirò a vedere dal vivo!

    RispondiElimina
  24. #teamSabrina. Lamu' mi e' sempre stata antipatica... Iperattiva, frenetica... L'antitesi del mio ideale femminile.
    Sabrina e' un personaggio forte senza bisogno di prevaricare la controparte maschile con esiti grotteschi.

    RispondiElimina
  25. Lamù perché è troppo sexy. E lancia scariche elettriche. Cosa chiedere di più?

    RispondiElimina
  26. Lorenz =^. .^=18 maggio 2019 12:34

    Lamù!
    E' la proyagonista di uno dei miei anime preferit. Vola, lancia i fulmini, spadroneggia
    E poi Lamù è stato il nome di una mia amatissima gatta, purtroppo tornata anzitempo sul pianeta degli orchi.
    Ok, ora sdrammatizzo: Tesoruuuuucciooooooooooooooo

    RispondiElimina
  27. Doc stavolta non posso esimermi dal dare un voto. E il voto va a Lamù, che con i suoi capelli verdi, il costume tigrato, i cornini, le folgori e il resto della follia che si portava dietro è il primo grande amore dei tempi delle elementari. E che ora mi è "toccato" scaricare per mio figlio di 8 anni!😆
    Sabrina carina, anzi diciamo pure bona, ma sono troppo più legato a quella meravigliosa pazza!😍

    RispondiElimina
  28. Senza neanche pensarci: Lamù tutta la vita!! Primo perchè la Takahashi è il mio mangaka preferito, secondo perché Lamù è la quintessenza della femminiltà, sex appeal e stravaganze tipiche degli anni 70/80 senza mai cadere negli stereotipi facili (e poi tutti siamo stati degli Ataru innamorati di una Lamù).

    RispondiElimina
  29. Forse la sfida più straziante...

    Il mio voto va a Lamù, perché ha rappresentato l'ammoure un po' folle ed un po' zozzo della preadolescenza.

    Madoka rappresenta l'ammoure un po' maledetto della adolescenza.
    Ma in quella categoria personalmente dominano due sole lettere:
    AI
    Per chi sa, per chi ebbe la fortuna di leggerla a 16 17 anni, non serve aggiungere altro 😉

    RispondiElimina
  30. Lamù.
    Motivazione? Semplicissima: La ragazza dello spazio l'ho visto, E' quasi magia Johnny, no.
    Vale lo stesso?

    RispondiElimina
  31. Lamù. Causa un evidente effetto imprinting che mi ha lasciato quando ero in giovine età.

    RispondiElimina
  32. Lamù contro Sabrina non è solo una questione di ragazza dello spazio contro magia, a favore della prima c'è un umorismo unico, situazioni divertentissime causate da equivoci continui ... voto Lamù senza esitazioni

    RispondiElimina
  33. Lamù, perché se ho l' obbligo di guida con le lenti è ANCHE colpa sua... E perché è quasi magia Johnny non l' ho mai visto in vita mia.

    RispondiElimina
  34. Lamù senza esitazioni. Difficile trovare una alla sua altezza: divertente, assurda, trascinante, bellissima, con una mise indimenticabile e con quella carica erot... elettrica infinita. Se nono rimasto folgorato fin da piccolo.

    RispondiElimina
  35. Lamù, per sempre Lamù. Chi non si è mai immedesimato in Ataru? Chi non ha mai avuto un'infatuazione per Lamù, una ragazza bellissima, che ti ama alla follia, ma che ti lancia scariche elettriche quando la fai innervosire? Così simile alla vita vera, anche se mia moglie non vola ;-)

    RispondiElimina
  36. Lamù senza ombra di dubbio, è grazie a lei che ho sviluppato un fetish per le gambe femminili.

    RispondiElimina
  37. Ataru Moroboshi18 maggio 2019 13:43

    Dai, su. Sabrina era bella e affascinante, sì, ma Lamù era bella, sexy, divertente, simpatica, originale, dolce ma FULMINANTE. Irresistibile.

    Lamù è uno dei migliori personaggi femminili manga-anime di sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vuole essere una critica al tuo commento, ma tu sei leggermente di parte (dato il nick)!! 😅

      Elimina
    2. Pensa se avesse votato per Madoka!
      Sai che Folgorazione!!!!
      Avremmo visto le fiamme dello spazio ... Hahahahahahaha

      Elimina
    3. Ci sarebbe stata una seconda invasione aliena 👽!!

      Elimina
    4. Il vero Ataru voterebbe Madoka... :)

      Elimina
  38. Voto Sabrina perché le cose semplici mi hanno sempre annoiato, e lei aveva un fascino unico proprio per questo.

    RispondiElimina
  39. Sabrina ha il fascino della ragazza ribelle che spesso attrae noi uomini: la scaricatrice di porto con cui riesci a sentirti a tuo agio perchè maschiaccio, grezza, violenta, umorale al massimo, sboccata.
    Lamù, come molti personaggi della Takahashi, ha il fascino di una donna che si fa rispettare, si, ma che ugualmente ti aspetta nonostante tutto, più tenue e delicata, devota e sempre disponibile, in linea con l'ideale della Yamato nadeshiko giapponese.

    Il mio voto va quindi a Lamù

    RispondiElimina
  40. Lamù (Lum) Forever, scusate la presunzione ma non credo di dover motivare la mia scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così non te lo conto, però :)

      Elimina
    2. Doc anche tu hai le tue ragioni ma dato che entrambi adoriamo Lamu invoco la prescrizione.

      Elimina
  41. Non ho vissuto il periodo Lamù e mi stava un pochino antipatica per cui Sabrina tutta la vita anche per l'evoluzione del personaggio nel corso della storia.

    RispondiElimina
  42. Lamù in quanto più simpatica e casinara

    RispondiElimina
  43. Come detto da altri sopra Madoka aka Sabrina, sembra quella più sfaccettata ma francamente è la più banale delle due.
    La stragnocca scaricatrice di porto, super intelligente, super brava, super bella, super complicata super tutto, che si innamora dell imbranato lettore.

    Mille mille volte Lamù grazie, alla cassa.

    RispondiElimina
  44. Lamu il voto é doveroso... Dopo tanti robottoni un' aliena sexy e stata una svolta, senza contare la sigla che mi piaceva e mi piace tutt'ora, suoneria del telefono per oltre un Decennio

    RispondiElimina
  45. Lamù perché è il mio preferito da quando avevo 5 anni, Moroboshi è il mio nickname e ho recuperato tutti i manga solo di recente e li sto leggendo in questo periodo.

    RispondiElimina
  46. Lamù. Personaggio bellissimo inserito in una serie altrettanto bella e coinvolgente che mi ha fatto apprezzare un genere di anime che non era certo nelle mia corde.

    RispondiElimina
  47. Voto Lamù soprattutto per la sua originalità: è stata la prima nel suo genere e credo che lo sia tuttora, poiché mi sembra che non abbia generato epigoni. Di "Madoka" invece ne esistono molte, anche se forse Matsumoto (e aggiungiamoci pure gli autori dell'anime) è uno di coloro che sono meglio riusciti a infondere vita in questo tipo di personaggio.
    Lamù, poi, in forma di illustrazione pubblicitaria su una rivista è stato il primo personaggio di un cartone animato giapponese che ho incontrato nella mia vita, ancora prima che iniziassi a vedere la televisione con un minimo di consapevolezza (e questo è un dettaglio del tutto personale).

    RispondiElimina
  48. Denis StayRock18 maggio 2019 14:55

    Voto assolutamente per Lamù. A parte che il personaggio è proprio l'anima di Urusei Yatsura, non soltanto la protagonista (Moroboshi, alla fin fine, io lo vedo più come alter ego dei lettori-spettatori, che si trovano coinvolti nelle folli avventure di quell'anime-manga), ma è proprio un altro livello rispetto a Sabrina.
    "Sarà un amore folle questo qua", ma la storia di Lamù credo rappresenti meglio certe dinamiche assurde della vita di coppia :D
    Insomma, meglio l'aliena "pazza" che l'umana "stronza", algida o meno che sia :D

    RispondiElimina
  49. Lamù.
    Il bikini tigrato e uno dei primi cartoni animati veramente demenziali vincono a mani basse.
    Orange Road non l'ho apprezzata piu' di tanto..

    RispondiElimina
  50. Lamù, sempre e solo Lamù...
    Per le scosse elettriche, per gli abiti succinti e per tutto il resto...
    Mi ricordo ancora quando incisi la sigl...oops stavo quasi per smascherarmi

    RispondiElimina
  51. Oooooh, finalmente un SNF in cui non devo scervellarmi! Lum, Lum, Lum, fortissimamente Lum! Perché Urusei Yatsura è la pietra angolare dei manga/anime umoristicodemenzialassurdi, perché Lamù è irrestibilmente sexy senza alcun bisogno di essere volgare ed è anche una delle eroine più caxxute dell'intero mangaverso, perché ognuno di noi ha almeno una volta nella vita desiderato di dare un coppino fortissimo su quella testaccia di Ataru... e soprattutto perché per um luogotenente delle Brigate Takahashi come me la scelta non può essere che una... NSD!

    RispondiElimina
  52. Voto madoka ( e non Sabrina in quanto x me esiste solo il manga e non reputo minimamente all'altezza la trasposizione animata... peggiorata anche da tagli e censure) in quanto personaggio che cambia ed evolve nella storia, complessa ma alla fine molto semplice, che mi ha coinvolto sino alla fine. Di contro invece il mondo di lamù lo apprezzo molto ma nella mia esperienza mi sono rimaste solo le gag e poco altro...

    RispondiElimina
  53. Ho apprezzato Orange Road, ma anche senza usare il metodo "uno scompare, come se non fosse mai esistito", Lamù non si batte.
    Aliena sexy con corna, capello verde/cangiante e bikini tigrato;dolce,irritante,ingenua,gelosa,amabile,scassa p... con la voce di Rosalinda Galli perfetta per quel personaggio.

    RispondiElimina
  54. Lamù, corna, un accenno di dentini e un bikini tigrato, nonché i capelli verdi, totalmente fuori dai canoni ma sexy da morire.

    RispondiElimina
  55. Lamu ovviamente il mio più grande amore degli anime, da quando l'ho vista.

    Poi a Madoka ho legato la grande delusione che nel vedere il character design dell'anime ho pensato inizialmente che stavano trasmettendo Ranma 1/2,

    RispondiElimina
  56. Lamù, tutta la vita.
    Non ho mai sopportato Sabrina, MAI, a partire dal nome, ché non mi piace... e poi ero del team Tinetta...
    Quindi Lamù.

    RispondiElimina
  57. Sabrina era quell'amore che eri sicuro non sarebbe stato corrisposto. La ragazza che ancora oggi a 40anni suonati ti fa sentire il magone allo stomaco. Sabrina va oltre la libido che può scatenare Lamù, Sabrina rimane eterna.
    Anche se poi nella vita reale ho sposato una identica a Lamù...

    Si capisce che voto per Sabrina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che non lo sappia tua moglie allora 😅

      Elimina
    2. Non bisogna dire sempre tutto alle mogli!! Piccolo segreto per far funzionare il matrimonio... 💒

      Elimina
  58. Sabrina perché da piccola volevo anche io essere la badass motociclista col cappello rosso dal cuore d'oro. Mi spiace aver saltato l'ultimo sondaggismo, avrei votato Max.

    RispondiElimina
  59. Voto per Madoka/Sabrina.

    Lamú probabilmente vincerá perché, se sei nato fra la metá degli anni '80 e quella dei '90, allora di sicuro sei di sicuro tra quelli ha fatto "divertire ed innamorare" come dice il promo quando replicano la serie sul canale 133 di Sky. In quel mazzo ci sto pure io

    Ma per me Madoka avrá sempre un certo non so che in piú rispetto a Lamú, vai a sapere perché.
    Quel che so per certo è che, se ancora oggi ho una predilezione per le donne more coi capelli lunghi, 1/3 è dovuto alla fascinazione per Madoka (i 2/3 restanti se li spartiscono Hitomi/Sheila di Cat's Eye e Saeko/Selene di City Hunter :P ).

    RispondiElimina
  60. Voto Lamù, e sarebbe davvero difficile riassumere in poche righe il perchè: diciamo solo che rispetto a Sabrina è davvero...di un altro pianeta ;-)

    RispondiElimina
  61. mi sono piaciute tutte e due le serie sia anime che manga, ma voto lamu perchè la sigla la canticchio ancora oggi...

    RispondiElimina
  62. Madoka, per eleganza e stile.

    RispondiElimina
  63. Lamu è tutto quello che un uomo potrebbe desiderare! Ataru Moroboshi è un cretino!

    RispondiElimina
  64. Maddai, Doc, stavolta ce la fai facile facile
    Voto e punto vittoria per LAMU', l'amante elettrizzante, la peperina spaziale, la cui famiglia dà un nuovo significato al termine 'disfunzionale', e assurdamente innamorata di uno sfigato che Fantozzi a confronto è un vincente, in un quadro narrativo da delirio!
    L'unica Sabrina che riconosco è la padroncina del vero signore del mondo, SALEM!

    RispondiElimina
  65. Lamù perché il primo amore non si scorda mai. Nel vero senso della parola eh, che (come tutti, ovviamente) da bimbo - seienne all'epoca - ero proprio innamorato di quella deliziosa aliena volante coi capelli verdi.
    E, mannaggia a te, Ataru, al posto tuo non ci avrei pensato neanche mezzo secondo, altro che Shinobu.
    E lei a struggersi per Tesoruccio. Non sono cose...
    Per fortuna alla fine più o meno si redime, il simpatico ca22one.

    Sabrina, boh, forse ero ormai già grandicello (12 anni, il doppio) e l'effetto non poteva essere lo stesso. Oltre che il cartone era decisamente più shojo nelle intenzioni, quindi si guardava, si, ma solo perché lo guardava la sorellina. Mentre la demenzialità e la giapponesità di Uruseiyatsura erano decisamente più nelle mie corde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: A proposito di Lamù, non era neanche tanto la questione carnale. Per quello c'era Sakura.

      Elimina
  66. Lamù, senza se e senza ma. Il perché? Sono anziano. Lamù turbava la mia giovinezza, Orange Road era solo una serie carina.

    RispondiElimina
  67. Voto l'inarrivabile e stronza Sabrina, bella e impossibile, come la classica compagna di scuola superfiga a cui tutti morivano dietro. Fa male, ma è la vita baby. E comunque quelle cacchio di sequenze col sax erano bellissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sam, hai scritto esattamente quello che ho detto io, qualche post più su. Voglio anche aggiungere che ognuno ha avuto una Madoka nella sua vita. Poi qualcuno è stato anche così fortunato da conquistarla... 😭

      Elimina
  68. Ah, facilissimo!
    Voto: Lamù
    Motivazione: è la coprotagonista del mio manga preferito e di uno dei miei cartoni preferiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Luglio verrà ristampato in edizione deluxe, come è stato fatto per le altre opere della Takahashi :)

      Elimina
  69. Lamù perchè è associata al ricordo delle elementari, i pomeriggi invernali e sopratutto un 24 dicembre che coincise con una puntata natalizia. Nulla da togliere a Sabrina, che è un bel personaggio ma qui scatta l'effetto nostalgia e Orange road è arrivato dopo...

    RispondiElimina
  70. Madoka. Assolutamente sempre e solo Madoka. Perché? Perché orange road è il mio manga preferito di sempre.

    RispondiElimina
  71. Lamù. Ho fatto prima a scriverlo che a pensarlo.
    Ci vuole davvero in motivo? Cioè, nel senso, uno solo?
    Tutti amano Lamù. Un amore coinvolgente, divertente, folle, che trascende tempo e spazio, che brucia cuori dentro qua e là, scappo, resto, fuggo torno chi lo sa.
    Lamù ti conquista, lentamente ma inesorabilmente, una scossa dopo l'altra. All'inizio non ti rendi conto ma poi, piano piano, capisci cosa c'è dietro, poi arriva Beautiful Dreamer e ti rendi conto di aver visto solo la punta dell'iceberg di quell'amore.
    Si continua a voler bene anche a Madoka ovviamente ma io trovo un abisso incolmabile tra le due (probabilmente complice la versione edulcorata di caccaset).
    Contentissimo per Ripley, era una lotta durissima ma è difficile battere la cacciatrice di Xenomorfi per definizione.

    RispondiElimina
  72. Sabrina tutta la vita,perché é il primo amore, quello che non si scorda mai

    RispondiElimina
  73. Voto Lamù. Le ragioni sono molte: quando ero un adolescente mi ha fatto sognare in diversi modi (no niente di carnale, tanto che dopo un po' ho cominciato a shippare la coppia di lei con quel Capitan Jack Sparrow ante-litteram di Ataru Moroboshi), ma soprattutto era un personaggio che usciva fuori dagli schemi. Un'invasore alieno che cambia idea e si innamora del suo avversario, un pacifista, peraltro. Una ragazza bella e conturbante ma con un notevole cervello e la passione per le invenzioni e la tecnica. In pratica, il rovesciamento degli stereotipi degli scienziati e delle belle ragazze. E queste sono solo parte delle cose che definiscono quel personaggio che è stata Lamù. Non è un caso che sia stata e continui ad essere fonte di ispirazione per molteplici personaggi dei manga e degli anime, da Winry di Full Metal Alchemist a 02 di Darling in the Franxx.
    Ho riscoperto il personaggio dopo molti anni, vedendo la fine della storia, il quinto film di Urusei Yatsura. Confesso che mi sono commosso.
    Ecco, per quanto Sabrina (che poi ho scoperto chiamarsi Madoka) mi piacesse quando ero un ragazzino, e come molti altri fossi attratto dal fatto che fosse la bellona della classe che alla fine si innamora dello sfigato (mica poi tanto, visti i poteri) di turno, non ho mai sentito il desiderio di vedere come la storia è stata portata avanti e completata (ho un dubbio: lo è stata?). Probabilmente la ragione è che Madoka era un personaggio ben costruito, ma niente di veramente diverso da classici stereotipi. Per altro, è palese che Kyosuke, Madoka e Hikaru sono la trasposizione in formato teenager di Yusaku, Kyoko e Kozue di Maison Ikkoku.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perché mi piaceva 02, era Lamù!
      E sì che ci potevo anche arrivare da solo date le corna e il carattere così estroverso, però cavolo proprio non le avevo collegate. Grazie mille :)

      Elimina
    2. Tsk,tsk, la somiglianza è solo apparente: in Maison Ikkoku non esiste un mai un vero triangolo: forse solo quello Kyoko/Godai/Mitaka può essere considerato tale ma comunque non in pieno.

      Elimina
  74. Madoka, bellissima ed anche bassista carismatica

    RispondiElimina
  75. mia khalifa a Sabrina le fa ...no niente
    Ma Lamù è insindacabile.
    Posso capire quelli nati "dopo" per cui: Com'è difficile stare oh, oh..."" non dice quello che dice a me e capisco cosa può voler dire "È quasi magia Johnny " ma no.
    Non c'è il femminile di bassista carismatico ma Lamù non si discute.
    Massima devozione per Sabrima ma Lamù è e resta il un punto di riferimento.
    Ataru(tesoruccio), tel'hanno detto tutti: non hai capito un Cuarzo.
    Lamù in my dream forever

    Sabrina sei un sogno ma non potevi vincerla, il Doc è stato cattivo

    RispondiElimina
  76. Lamù, intanto per motivi cronologici: quando davano È QUASI MAGIA ero già grandicello e praticamente non l'ho mai seguito. E, cosa più importante, Lamù mi ricorda tanti momenti belli sul divano della casa dei nonni materni a divertirmi guardando sulla tv a colori Phonola le surreali vicende della graziosa creatura e dei suoi amici. Due episodi mi sono rimasti impressi, seppur con i contorni del ricordo sfuocati: quello nel quale tutta la cumpa faceva una sorta di gita e rimaneva imprigionata in un sotterraneo/bunker avendo con sè un sacco di scatolette (forse di carne) per la sopravvivenza ma non l'apriscatole LOL! E un altro parecchio inquietante in cui Ataru (mi pare)riviveva più volte una specie di sogno/incubo a occhi aperti nel quale entrava nella sua scuola di notte e tipo in fondo a un corridoio c'era un segreto o un fantasma... Insomma bella lei, simpaticissima la serie, da sganasciarsi le gag, c'era anche la componente mistery, cosa volere di più!

    RispondiElimina
  77. Dunque, Madoka è più badass, è la ragazza della porta accanto, quando sono arrivato alla fine di Orange Road sono rimasto col magone, la musica finale mi stende ogni volta... Però il mio voto va a Lamù, è stato il primo amore, quando sento le voci di Rosalinda Galli e Riccardo Rossi mi vengono sempre in mente Lamù e Ataru! Quindi Lamù!
    (PS: Doc, ho visto il Lego Tantive IV in San Babila, ho pensato a te)

    RispondiElimina
  78. Uuuuh bella questa...
    Io sono per Madoka/Sabrina. Non solo perché Lamú l'ho vissuta davvero niente rispetto a Orange Road, ma perché ricordo chiaramente come Sabrina sia stato letteralmente il mio primo amore, e a 6 anni non riuscivo a spiegarmi come un disegno animato di una ragazza riuscisse ad affascinarmi e intrigarmi in quel modo. Questo dimostra la forza di certi autori e dei loro personaggi, che sono in grado di resistere anche ai tagli e adattamenti insulsi operati da Mediaset! Guardare Sabrina mi faceva battere il cuore, e non solo nelle scene di doccia (ero un bambino precoce!): con lei ho capito la difficoltà delle prime relazioni nell'adolescenza, ed è diventata subito il tipo di donna che avrei voluto accanto, il mio archetipo, quella che poi guardacaso ho sposato: quella più difficile da raggiungere rispetto a chi magari ti muore dietro, bella e difficile ma non impossibile, misteriosa ma accessibile, perché anche lei ricambierebbe i tuoi sentimenti, ma devi guadagnarti il suo amore dimostrando di capirla, per quanto sia difficile.
    Sabri sabri sabri, Madoka tutta la vita.

    RispondiElimina
  79. Quando ero bambino, il monte Maddalena vicino a casa mia impediva alle frequenze di molte televisioni locali di raggiungere l'antenna della palazzina in cui abitavo e questo mi ha privato della possibilità di vedere molti cartoni animati. Capitava però che ogni tanto, grazie al vento, alle correnti magnetiche, alle macchie solari, alle scie chimiche o ai rettiliani, miracolosamente qualche canale si facesse largo tra le interferenze evitandomi di fare la figura del bambino di Poltergeist e permettendomi di assistere a qualche sporadica puntata di cartoni animati che regolarmente non avrei potuto seguire. Di Lamù avrò visto sì e no tre puntate, eppure è bastata la visione di così pochi episodi per renderla un personaggio indimenticabile. Fu un vero colpo di fulmine, quindi il mio voto va a lei.

    "Yes, she caught my eye
    As we walked on by
    She could see from my face that I was
    Flyin' high
    And I don't think that I'll see her again
    But we shared a moment that will last till the end
    You're beautiful
    You're beautiful
    You're beautiful, it's true
    I saw your face in a crowded place
    And I don't know what to do
    'Cause I'll never be with you"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Succedeva anche a me con italia7 e Telecapodistria. Avevo la collina alle spalle della casa che bloccava i segnali televisivi e solo in qualche rara occasione e con l'aiuto del baffo attaccato all'antenna si riusciva a vedere qualcosa!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Tranquilli sono del settore, vi assicuro che con il t2 hevc si vedrà tutto. O al massimo torniamo ai graffiti rupestri.

      Elimina
    4. Scusa Blu, visto che sei del settore, posso chiederti (in privato) una consulenza sull'acquisto di una TV? Mi sembrano tutte uguali dalle caratteristiche e non ho troppo tempo da dedicare a capire quale preferire.

      Elimina
    5. Scusa ma leggo solo ora , è iniziata una settimana bella densa. Comunque: a condizione di un impianto antenna praticamente perfetto,io ed il mio collega tendiamo sempre a consigliare il noto marchio composto da due sole lettere. Magari vi sono tv con funzioni smart più spinte ed anche una maggiore resa visiva, ma quelli *g (capiamoci!!!!) hanno dalla loro una certa affidabilità e una buona risoluzione indipendentemente dalla posizione,anche in quelli di dimensioni ridotte. Io per lavoro ne uso uno da appena 20 " e sia come monitor che come tv o attaccato ad un misuratore di segnale ha la sua resa visiva a qualunque distanza o angolo. Estendersi poi a tutti un consiglio, se acquistate un tv ed avete intenzione di utilizzare anche il sintonizzatore satellitare accertatevi sia 4k o almeno hevc . È probabile che la Rai estenda il nuovo standard di compressione anche al satellite prima o poi. In ogni caso per qualsiasi chiarimento e informazione o domanda potete scrivermi all'indirizzo email ginoferro.acciaio@gmail.com; mettete il mio Nick nell'oggetto così capirò che siete "ggente de noi antro" e vi risponderò circa tv,antenne, parabole decoder, segnali da questo ed altri mondi, astenersi terrapiattisti.

      Elimina
    6. Nessun problema, caro Blu, ti ho già scritto via mail! Grazie, spero che non ti scriva nessun terrapiattista o petizionista.

      Elimina
    7. Gino è only for fan ,per tutti gli altri Blunoiah .ahhhh ahhh . Il mondo è mioooo!!!ahh ahh

      Elimina
  80. Voto per Lamù per il semplice motivo che, da pischello, è stata il mio primo e impossibile amore :* rimane per me la pietra di paragone quando si parla di personaggi seSSy

    RispondiElimina
  81. Lamu' perché l'anima era completamente paradossale. Mi spezzavo dal ridere

    RispondiElimina
  82. Questa è facile: MADOKA.
    Perché ho ancora in testa la canzone e adoravo tantissimo il "cartone" con il tipico fanatismo religioso dei bambini. La cosa mi ha portato ad evitare qualsiasi persona che avesse la voce simile a quella di "tina". Ancora devo spiegarmi la scelta dei nomi della traduzione italiana. Johnny e TINA. GALACTUS SALVACI TU

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tinetta, prego, che è pure peggio...

      Elimina
    2. Hai ragione, Tinetta non si può proprio sentire! Molto meglio Tinacipollari o Franca!!

      Elimina
  83. Madoka tutta la vita. Lamù aveva forse il fascino del bel selvaggio ma Madoka è sempre stata più affascinante. Amore a prima vista e anche seconda e terza (fino alla cecità)

    RispondiElimina
  84. the Lost wanderer19 maggio 2019 14:07

    Cavoli... forse è la prima volta che in uno di questi sondaggi non ho la minima esitazione. E sono anche sicuro che sarà il personaggio perdente ^^'' Il mio voto va a Madoka/Sabrina di Orange Road/ E' quasi magia Johnny. Come per altri interventi prima del mio, Madoka è stata la mia prima "infatuazione" adolescenziale, mi colpì come un maglio in pochi secondi di visione. Bella, con uno sguardo seducente seppur apparentemente spietato, eppure con una dolcezza che si rivela puntata dopo puntata. Si, lo so, magari è uno stereotipo, ma è un personaggio "reale". E come molti che ho letto, devo a lei alcuni parametri femminili che mi hanno sempre affascinato, sia fisici che caratteriali XD. Credo che lei sia anche il motivo per cui mi piacesse la versione censurata "made in Mediaset" di Orange Road (anche se, lo ammetto, il protagonista mi sta piuttosto simpatico e mi ci immedesimavo molto)

    La serie di Lamù mi ha sempre fatto sbellicare dalle risate, e me la riguardo sempre volentieri quando capita. Ed è innegabile che lamù sia... meravigliosa. Esplosiva, esuberante, carica di energia e di erotismo. Ma è sempre stato per me un personaggio perfetto solo nel mondo in cui vive le sue avventure. E mi è parsa un personaggio caratterialmente un pò piatto.... non a caso, Lamù mi ha veramente colpito solo nel film "Beautiful Dreamer", dove si esplora un pò di più la sua interiorità.

    Detto questo, accompagnato dalle note del sax, vi saluto. Alla prossima!

    RispondiElimina
  85. Lamu', il primo amore. Cotto: bella (al di là del" vestito") , simpatica e adorabile (doppiatrice memorabile) e la serie in generale esilarante e rimasta stampata in testa. Sabrina /Madoka non mi ha mai detto nulla, così come la serie.

    RispondiElimina
  86. Mhh. Devo dire che non sono esattamente le mie fidanzatine giapponesi preferite. Le gatte ad esempio ,quelle si (Rui -Kelly amore mio allora et semper); oppure le cool beauty di certe serie robotiche (all'Ayanami tanto per intenderci, ma più che lei penso a Nell di Ordian, più grande d'età, più matura di fisico e piu sfaccettata o anche la buona vecchia Reika di Daitarn iii , e naturalmente fuori dai robottino Noa di bia). In Casa di Rimini salverei decisamente Kagome di Inuyasha, vicina ad uno dei miei ideali di eroina,coraggiosa,femminile e con lunghi capelli neri.
    Comunque si deve votare per una delle due che sono in ogni caso "interessanti".
    Voto Lamù,perche' è una vera martire ad avere accanto Stati, poi da svitata finisce per essere spesso la meno folle di quello strambo universo, e poi è veramente bona!
    Questo ovviamente per quanto riguarda l'anime , perché nel manga Madoka recupera in genere parecchi punti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel rimini sarebbe rumiko , traduttore traditore.

      Elimina
    2. Oggi ho il traduttore che scazza,ma sto sati invece di ataru da dove lo ha tirato fuori,scusate se non si capirà nulla.

      Elimina
  87. Lamù.

    Nonostante Orange Road sia stato il mio primo manga e l'abbia molto apprezzato Lamù era già nel mio cuore da anni, anche perché mentre Lamù, nonostante fosse una bomba sexy, era anche una protagonista molto interessante Madoka non è mai stata molto di più di una fabbrica d'ormoni per ragazzini.

    Inoltre mentre in Orange Road c'erano alcuni protagonisti e tanti comprimari ho sempre trovato che in Lamù tutti avessero un peso maggiore, con molti episodi dedicati, senza contare l'estrema varietà degli epsiodi stessi (ah, il manga lo lessi solo anni dopo).

    Insomma, io sono qui ad attendere anche solo un singolo nuovo special su Urusei Yatsura, non aspetto di certo qualcosa di nuovo su Orange Road.

    RispondiElimina
  88. Stavolta non posso esimermi: Lamù, perbacco! Alle cinque e un quarto, ogni pomeriggio, mollavamo tutti il pallone e correvamo a casa a vedere l'alienina in bikini tigrato. E poi Orange Road l'ho solo sentito nominare, ma dubito sia mai stato in grado di desertificare i cortili da ogni maschietto presente come Lamù. Tutti iscritti d'ufficio e per sempre al club dei suoi innamorati, Megane presidente in saecula saeculorum.

    RispondiElimina
  89. Oggi non avrei dubbi: la carica di simpatia prorompente di Lamù polverizza ogni confronto. Eppure voto per SABRINA, perchè da piccolo Lamù non la vedevo (forse sono nato un paio d'anni in ritardo), mentre invece ricordo nitidamente che mi *innamorai* letteralmente di Sabrina - prima e unica volta della mia vita ad essermi innamorato di un cartone animato. Quindi, Lamù sei carina sei simpatica ma l'effetto nostalgia frequentamente tipico di questi sondaggi mi fa votare Sabrina.

    RispondiElimina
  90. Lamu' per il semplice fatto che è stato il primo personaggio femminile di un cartone animato di cui mi sono infatuato da bambino . A pensarci bene forse anche l'unico :)

    RispondiElimina
  91. Lamù. Perche l'amore per ataru non era ipocrita . Lamù perché lotta per il suo uomo. Lamù perché ataru sa che può amare solo lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca il nome però

      Elimina
    2. Certo che mai come in questo caso Nomen Omen eh... più Notaro di te! ;o)

      Elimina
    3. Notantro, prego :|

      Elimina
  92. Lamù forever! Anche le mie dottrie mancanti votano per lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque secondo me piu' che un sondaggio fra Lamu' e Sabrina, questo e' un sondaggio sull'eta' degli antristi :D Noi vecchiotti votiamo in blocco Lamu' <3

      Elimina
    2. Ah, a momenti mi bruciavo il voto per mancata motivazione: voto Lamu' perche' sono troppo vecchio per sapere chi sia Sabrina :D

      Elimina
  93. Lamù... più gnocca, 'nuff said.

    RispondiElimina
  94. Non ho mai visto Orange Road, ma non ne ho bisogno: Lamù vincerebbe a mani basse contro il 90 percento delle pulzelle animate, in virtù del suo essere un adorabile peperino dispensafulmini, capace anche di essere dolce come poche altre, perennemente dietro un fallimentare Dongiovanni (che alla fin fine capisce pure lui che è la migliore, senza ammetterlo mai apertamente)

    RispondiElimina
  95. Pazza, appassionata, svalvolata, generosa, cocciuta Lamù.
    Il mio alter ego.

    RispondiElimina
  96. Stavolta, contrariamente alle apparenze...si gioca facile.
    LAMU'.
    Intendiamoci...esteticamente parlando, sono entrambe bellissime. Ma...
    Punto primo: Uruseiyatsura mi piaceva un sacco, Orange Road lo seguivo quando il convento non passava di meglio. Ma non mi sconfinferava piu' di tanto.
    E poi...il rapporto che ho con loro rispecchia leggermente la visione che avevo a quei tempi dell'universo femminile.
    Lamu', tanto per cominciare...e' arrivata per prima. E poi era mezza nuda. Vero, aveva il suo bel catatterino. Ma a quei tempi consideravo le ragazze belle, delicate, gentili, sensibili. E lei era L' IMPOSSIBILE che si avverava. Una tipa bellissima che si innamorava di un tizio senza particolari talenti se non quello di avere la calamita per spheeghe e casini vari. Tipo Ataru. Tipo ME.
    Ma dove si era mai vista, una cosa cosi'?
    Con Madoka...continuavo a ritenere le ragazze sempre bellissime. Ma avevo iniziato a rendermi conto che alcune ti possono rendere la vita un vero inferno. Soprattutto a causa di una certa "cosina" di quattro lettere dal potere magico ed irresistibile, ma insieme distruttivo.
    A dirla tutta...Madoka mi stava proprio sugli zebedei. Cio' che in Lamu' avrei tranquillamente perdonato, in lei li vedevo come i tratti tipici della stronkxa fatta e finita.
    Ma contiamo che tra le due e' passato del tempo.
    Comunque...voto LAMU'.

    RispondiElimina
  97. Voto per Madoka per ragioni squisitamente anagrafiche. Classe 1980, ho visto il cartone animato e poi letto il fumetto tradotto dalla Star in un'età di formazione e ha colpito fortissimo il mio immaginario. Quindi Madoka mi ricorda pause nei compiti per seguire religiosamente l'episodio di turno, sgroppate in bici fino all'edicola del paese per prendere il numero nuovo... Lamù forse è troppo preistorica per me, o forse me la sono persa perché era sulle locali, quindi è semplicemente un personaggio famoso che ha interagito poco con la mia vita. Forse la cosa che mi appassiona di più di Lamù è l'assurdo mistero che circonda la sigla italiana. Poi comunque, se si parla di Rumiko Takahashi, ho sempre amato follemente Kyoko Otonashi e la storia normalissima ma emozionante di Maison Ikkoku.

    RispondiElimina
  98. Risposte
    1. Eddai, una piccola motivazione :)

      Elimina
  99. Lamù! Il periodo tra elementari e medie, l'aliena-demone elettrica gelosa folle innamorata fluttuante con i cornini. E con un bikini tigrato. Un innamoramento pre-adolescenziale di cui ricordo ancora il sapore. Lamù!

    RispondiElimina
  100. Urdu sei Yatsura Lum ! Lamu' senza se e senza ma ! È' stata l'amore segreto della nostra generazione e non solo grazie al bikini tigrato :-) Folle, divertente, celebrale come pochi è, assieme a Dr. Salumi ed Arale, una delle cose più belle bell'e mai realizzate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "Dr. Salumi ed Arale" è la più bella serie anime mai concepita da un correttore automatico XD

      Elimina
    2. Vorrei avere una macelleria per poterla chiamare così!!

      Elimina
  101. No, stavolta senza grossi patemi d'animo. Lamù senza se e senza ma. L'unica donna davvero "realistica" tra quelle dei cartoni della mia infanzia, se vogliamo. Lanciavano scosse ben peggiori quelle conosciute dopo! ;) :D Orange Road è una storia più completa e meno demenziale se vogliamo, Madoka ha un carattere ben delineato, una sfida quindi interessante, ma per un membro della Giovine Italia è Lamù l'unica scelta possibile.

    RispondiElimina
  102. Lamù, sei stata una delle mie prime attenzioni sessuali nei confronti delle donne ma non c'è verso:
    Voto MADOKA (Sabrina)
    Era il vero finto amore di tutti i ragazzini della mia età ed era la ragazza che avrei voluto si innamorasse di me. Bassista carismatica definitiva, a volte fredda e determinata ma allo stesso tempo timida e affettuosa. Capace di cogliere il bello persino in Giovanni...ehmmm.. Jonny lì, quindi simbologia della speranza che prima o poi una bellissima bassista carismatica si approcciasse ad un povero sfigato nerd, facendogli vivere meravigliose avventure scolastiche ricche di triangoli amorosi e avventure con il gruppetto assortito dei compagni. Madoka non si batte!

    RispondiElimina
  103. Anche se Madoka ha sempre suscitato un indiscusso fascino la scelta va a Lamù sempre e comunque!
    I motivi sono tanti:
    1) innanzitutto la serie TV, seguita sin dal 1983 quando venne trasmesso il primo episodio su Telepadova (che alla tenera età di 7 anni mi causò un trauma ormonale con una delle prime scene "scabrose" mostrate da un cartone animato). Una serie troppo diversa da quel che avevo visto sino a quel momento che mi colpì tantissimo per tutto l'insieme di personaggi, trame assurde e cultura orientale con cui Rumiko Takashi aveva infarcito ogni episodio. La comicità demenziale, le situazioni ammiccanti, i risvolti inquietanti e poi principesse corvo, demoni, spiriti e fantsmi vari...una serie pluristrutturata come nessun'altra prima di allora e fornse ancora imbattuta sotto questo profilo;
    2) la prima (unica) sigla italiana, con quell'aone di mistero su interpreti ed autori, è uno di quei motivetti che sono incisi in via permamnente nell'hard disk della mia mente!
    3) il manga, letto negli anni novanta con l'edizione Granata e capace di rievocare le stesse atmosfere dell'anime, facendomi comopagnia durante i viaggi in treno da casa all'università;
    4) l'episodio "Chi ha ucciso il gallo Ronin"un tributo ad Agatha Christie stupendamente sceneggiato, perfetto esempio di come si dovrebbe scrivere una parodia mischiando alla perfezione il rispetto dell'opera originale alle dinamiche e vicissitudini tipiche del lavoro che si vuole fondere con essa...un vero esercizio di stile che consiglio a chiunque se lo sia perso di recuperare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Squitty per la testimonianza (4). Per anni sono stato convinto di essermelo sognato quell'episodio! Nessuno di coloro che conosco che ha visto Lamù ne aveva il minimo ricordo, assieme ad un episodio horror in cui la compagnia di dementi si trova in una "casa nel bosco" assediati da terribili tuberi assassini... che sembra una cosa da ridere... fino a che non si vede quell'episodio.
      Capolavori!

      Elimina
  104. Madoka.
    Pur adorando Lamù in lei ho trovato moltissime più emozioni (probabilmente la diversa base di partenza ha contribuito).

    RispondiElimina
  105. Lamù....dalla testa ai piedi; penso alle prime 'esperienze solitarie', avute pensando a quell'aliena in bikini tigrato...sto male lo so ahahahahah

    RispondiElimina
  106. Tra Lamù e qualsiasicosa vince sempre Lamù. Sempre. (E Sabrina manco so chi sia... sorry)

    Ataru come Jon Snow.

    RispondiElimina
  107. LAMU'. Ma proprio senza manco il minimo dubbio, ripensamento, possibilità di riesame. Il carattere, la gioia di vivere, l'ironia... il fisico da schianto e quel bikini leopardato...
    Consideriamo anche il fatto che la capostipite di tutte le eroine "Harem Comedy" fu ANCHE quella che delle paranoie, giri di parole e pippe mentali che hanno APPESTATO e continuano ad APPESTARE il genere ne fece a meno. Lei a TESORUCCIOOOO gliela voleva dare E BASTA. Nessun falso pudore, nessun gustoso equivoco, niente. di. niente. Onesta con sè stessa, di fatto primordiale (il bikini leopardato da selvaggia, appunto).
    Tutto il contrario di Madoka e della sua avversaria comesichiamavagià: tormentate, complessate, insicure fino ad essere ipocrite... uno direbbe "normali adolescenti", ma i "normali adolescenti" mi stavano sulle scatole già quando lo ero io (SOPRATUTTO quando lo ero io), figuriamoci quanta volta avevo di vedermeli PURE nei cartoni animati.
    E non mi fate parlare di quanto "Johnny", i suoi pretestuosi poteri ESP ed il suo carattere inconcludente, non fosse manco degno di allacciare le scarpe a Ataru "Superfantozzi" Moroboshi e la sua gioiosa, indistruttibile, inscalfibile, inarrestabile, idiozia.

    RispondiElimina
  108. Lamù forever, lei l'aliena da cui tutti vorrebbero farsi invadere, ma soprattutto la serie era di un umorismo demenziale che mi ha conquistato prima e segnato a vita dopo. In senso buono.
    Madoka, grandi disegni, grandi pose da Chiaraferragni ante litteram ma la commedia adolescenziale non mi coinvolgeva più.
    Urusei yatsura a tutti!

    RispondiElimina
  109. Wandering Stiltzkin20 maggio 2019 10:22

    Doc, sarei curioso di capire il processo mentale che ti porta a proporre dei sondaggi così infami.

    Scelta difficile come al solito.
    A differenza di molti, no ho mai guardato l'anime di Lamù, ma solo letto il manga, recuperato anni or sono quando ho cercato di mettere le mani su tutto quanto fosse stato pubblicato della somma Rumiko Takahashi. Impossibile non essere a conoscenza del personaggio, ma non mi ci sono mai affezionato più di tanto.
    Cosa che invece non posso dire di Madoka, visto che mi ha accompagnato da ragazzino sia nella veste cartacea che in quella animata. Quante volte mi sono domandato come mai quel pirla avesse problemi a decidersi? Davvero all'epoca non capivo.

    E dunque il mi voto va a Madoka, che mi è sempre parsa incredibile.

    Certo che se il sondaggio fosse stato tra un altro personaggio di Rumiko, ad esempio uno qualsiasi da Ranma 1/2, la decisione sarebbe stata ribaltata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ranma 1/2 capolavoro assoluto! anche meglio di Lamù!

      Elimina
  110. La scelta cade facilmente stavolta. Voto Lamù perchè la prima cotta anime non si scorda mai.
    A quei tempi, molto più pudici dei nostri, vedere questa graziosa aliena sgambettare in bikini leopardato sulle frequenze di Euro TV mi mandò K.O. Frequentavo le elementari allora e di anni ne sono passati ma lei rimane sempre tra le più belle. Sabrina / Madoka l'ho vista più tardi, in piena adolescenza, ma a quei tempi avevo una cotta virtuale per la quasi similare Kyoko di Maison Ikkoku. Che bei tempi.

    RispondiElimina
  111. Stavolta devo ammettere la mia vecchiezza. Conosco Lamù ma l'avversaria no. A 16-17 anni potevo ancora seguire (e per molto tempo ancora) i cartoni di Ken e simili, ma una serie chiamata "E' quasi magia Johnny" mi sapeva molto di Kiss Me Licia e quindi preannunciava latte alle ginocchia e melensaggini infinite.
    Quindi ne sono sempre stato alla larga. A torto, sembrerebbe qui, in effetti. Ma ora cercando "Madoka" su 10^100 (lo so, vabbè, dai , perdonatemelo) il primo risultato è "Puella Magi Madoka Magica" di cui mi inquieta catullescamente la commistione tra latino e giappoitaliano, ma non credo sia quella di cui si parli. Poi c'è "Orange Road". E come si arrivi da Orange Road a E' quasi magia Johnny lo sanno solo i distributori e i traduttori Mediaset. Per non parlar dei nomi dei personaggi (Tinetta? Argh...).
    In ogni caso, non credo che la riprenderò. E voto Lamù, ovviamente, come unica concorrente di cui so qualcosa (e anche perchè era troppo buffa quando dava le scosse al suo Tesoruccio!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ascolti il mio consiglio, recupera Orange Road. Te lo dice uno che le melensaggini alla "Kiss me Licia" le ha sempre trovate indigeste in una maniera quasi dolorosa. KOR ha quel giusto mix di commedia, romanticismo e un pizzico di sci-fi (la famiglia del protagonista è dotata di poteri ESP, che ovviamente servono solo per combinare esilaranti casini da commedia degli equivoci, non c'entrano nulla con Akira e simili) che la rendono leggera e godibilissima anche da un maschio refrattario al genere shojo.
      E poi c'è lei, non la Puella Magi (a proposito, guarda anche quello: non gli avrei dato una lira, ma le ultime puntate mi hanno lasciato a bocca aperta. Sta alle "majokko" come Evangelion sta a Mazinga) ma la "vera" Madoka. Non amerai più nessun'altra

      Elimina
    2. Madoka magica puella magi:1serie meravigliosa
      Oav e film sublimi
      Manga ok
      Spin off😨

      Elimina
    3. Urca grazie ragazzi, adesso che finisce GoT magari riesco a recuperare qualcosa!

      Elimina
    4. Ah, ecco, poi "Non amerai più nessun'altra" in senso anime/manga ovviamente, in caso mia moglie sia in ascolto! ;o)

      Elimina
  112. Scontro al vertice tra due opposti: la capostipite di tutte le tsundere (quelle che maltrattano il protagonista ma ci tengono) contro l'imperatrice di tutte le kuudere (quelle che lo trattano con distacco ma ci tengono).
    La follia e l'energia (letteralmente) che travolge, contro la bella tenebrosa apparentemente irraggiungibile.
    Essere desiderati Vs desiderare.
    La fangirl spaziale Vs il Mistero Femminile (dal punto di vista dei protagonisti).

    ...

    ...no, mi spiace, non ce la faccio. Scheda bianca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza Mattia, ce la puoi fare!! Prova a pensare a quella più vicina come caratteristiche che hai poi conosciuto nella vita.

      Elimina
  113. Lamù, senza esitazione e senza pentimento...
    e pure con tutte le diottrie... perchè nel 1983 avevo 10 anni, andavo in quinta e "lui" serviva solo per la diuresi...
    A parte lo scherzo, senza dire nulla sul cartone nel complesso (personaggi mitici, tutti...storia meravigliosa..follia pura), Lei era splendida, soprattutto vestita e con i capelli raccolti... e con quel doppiaggio meraviglioso....

    E, per finire, perchè scopriremo se esiste dio... ma non sapremo mai chi ha cantato la sigla di Lamù!!!
    (per me è Vincenzo Spampinato....)

    RispondiElimina
  114. Sabrina per il suo modo di suonare il sax: Lamù era troppo "aliena" in tutti i sensi, Sabrina era una che sarebbe stato possibilissimo incontrare davvero nella vita.

    RispondiElimina
  115. Capisco perché molti scelgano Sabrina/Madoka. Personaggio che risponde a un certo senso di inadeguatezza maschile adolescenziale. Per questo risulta quasi impossibile immaginarla adulta, magari in una "relazione stabile" (nell'oav di 'qualche anno dopo' non è più lei). Consideriamo anche che Lamù nasce ancora, per un soffio, negli anni settanta: periodo pre anime-boom in cui il meccanismo di creazione delle "waifu" ad appannaggio dell'immaginario otaku era ancora in bozzolo. Ma col senno di poi, come media di tutte le versioni succedutesi negli anni voto lei, Lamù: femminilità poliedrica, mutevole, all'apparenza col solo "matrimonio col darling" in testa, ma in realtà più assertiva di Madoka, che era già appieno nella filosofia anime di reazione al periodo "Rocky Joe": mistero e ribellione in superficie: tradizionalismo e conformismo nel nucleo.

    RispondiElimina
  116. Lamù e devo spiegare pur perché? Ma perché era primavera avevo 16 anni e sognavo di essere come quel coglione di ataru moroboshi. Si scrive così?

    RispondiElimina
  117. Sempre e solo Lamù, perché la serie è troppo divertente e il verde è il mio colore preferito :)
    Se vogliamo parlare di bellezza, invece, ho sempre preferito Lamù. Rileggendo (o rivedendo) le due serie oggi, forse, preferirei Sabrina, ma il mio voto va comunque a Lamù ;)
    Mi sono sempre chiesto, poi, perché Ataru non si "accontentava" di Lamù (anche se, se lo avesse fatto, non sarebbe stato così divertente XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà nel manga i capelli non sono verdi, ma iridescenti. Scelsero il verde per la TV perchè erano difficili da riproporre.

      Elimina
  118. Il mio voto va a Sabrina, misteriosa, bellissima, folle quanto basta. L'archetipo di mille cotte adolescenziali praticamente mai andate a buon fine.
    Lamù era troppo esagerata e appariscente, desiderio e paura insieme.

    RispondiElimina
  119. Sabrina tutta la vita. Lamù la adoro ma scassa a troppo le palle. Basta così o devo fare altro? Ad ogni modo, nei tardi 80, lemmi dei motorhead alla domanda "che ruolo vorresti interpretare in un film?" ha risposto, su metalhammer "le mutande si sigourney nel primo alien"... No. Per dire. Ciao doc!

    RispondiElimina
  120. Lamù tutta la vita.
    Da clone involontario dello sfigato Ataru, Lamù e tutta la banda assurda del cartone sono ricordi imprescindibili della mia infanzia.
    Perchè da quel momento in poi, i costumi tigrati e il "tesoruccio" non sono stati più gli stessi.
    I miei ormoni adolescenziali ringraziano.

    RispondiElimina
  121. ho 3 motivi per votare lamu:

    1° lei è la best waifu
    2° arruolarmi nelle forzze armate di shutaro mendo
    3° prendere il te con sakurambo

    RispondiElimina
  122. Questa volta è facilissimo.
    Senza pensarci neanche mezzo secondo, Madoka.
    Mi sono innamorato di lei dal primo istante in cui l'ho vista, mentre suonava il sax in aula di musica, con le tende che si sollevavano nella brezza primaverile.
    E non sto esagerando, è stata davvero la cosa più vicina ad una cotta che potesse capitare al me stesso bambino, che di queste cose non poteva ancora sapere nulla, perché l'età dello sviluppo sarebbe cominciata di lì a poco. Credo di essermela anche sognata un paio di volte, e naturalmente per anni quel costrutto mentale inesistente noto come "fidanzata immaginaria" (quell'insieme di caratteristiche un po' astratte che formano la "donna ideale" di ognuno, e che di solito vengono utilizzate dalla Gioia come piramide umana per lanciarsi su un trampolino elastico e ragiungere la Tristezza che sta veleggiando in lacrime verso il cervello su una nuvoletta di Fantozzi, cit.) ha avuto le sue fattezze.
    Non tanto quelle disegnate dal pur bravo Izumi Matsumoto (indovinate qual è stato il primo manga che ho mai comprato? No, i Cavalieri dello Zodiaco sono stati il secondo), quanto quelle all'acquerello di Akemi Takada, che ho riprodotto più volte su quaderni e diari alle superiori.
    Madoka è tutta lì, in quegli enormi occhi verdi, quello sguardo dolce, misterioso e un po' sfrontato che mi ha messo ko al primo round. Lo scherzoso bisticcio su quale sia il numero esatto di gradini di una scalinata immersa nel sole, mentre si acchiappano al volo cappelli di paglia è per me l'emblema della scena romantica.
    Lamù è molto bella, sì: ma Madoka non ha mai avuto bisogno di bikini tigrati che scivolano via ad ogni alito di vento.

    RispondiElimina
  123. Non c'è storia, per quanto mi stia simpatica Madoka, Lamù è l'amore della mia vita. Lei su tutte le altre.

    RispondiElimina
  124. SABRINA CHI?
    per me avrebbe sarebbe stato piu' difficile se se la fosse giocata con Akane di Ranma, oppure Anna di gigi la trottala, oppure ancora Creamy...
    qui LAMU' vince facilissimo ;)

    RispondiElimina
  125. Voto Lamù.
    Preferisco sia il personaggio che la serie e seguo da sempre le opere di Rumiko Takahashi.
    Di Lamù mi piace l'aspetto, la sensualità, l'esotismo, la simpatia e anche la sua irruenza.
    Della serie amo l'inventiva, l'umorismo e l'assurdità.
    Sabrina/Madoka mi è sempre stata antipatica, così cupa, scostante, ma mai insopportabile come Tinetta/Hykaru.
    A conti fatti in entrambe le serie sono però i protagonisti maschili a fare la figura degli sfigati...

    RispondiElimina
  126. Voto Madoka.
    Anzitutto, è una bassis... sassofonista carismatica.
    E in quanto tale, ha un lato malinconico che la distingue dalle millemila 'waifu' prive di spessore. E la solitudine è parte della sua caratterizzazione: ha i genitori sempre in viaggio, una brutta reputazione con i compagni di classe, pochissimi amici e molte cattive conoscenze.
    Suona il suo sax in stanze deserte, non da confidenza a nessuno ed è molto più adulta dei suoi coetanei, sotto tanti aspetti.
    Per quanto il suo lato più energico e solare abbia il suo fascino, è quel fondo malinconico che da veramente sapore al personaggio, secondo me.

    Se poi vogliamo considerare l'aspetto più prettamente "secsi" (l'avversaria è Lamù, in fondo)... eh, anche qui per me vince Madoka.
    Lamù è una supermodella esotica, permanentemente in bikini e completamente disponibile nei confronti del protagonista. *in teoria* dovrebbe essere la cosa più erotica possibile... ma la vera sensualità è più complicata di così.
    Madoka non si scopre (non volutamente XD), non promette nulla, ma seduce in modo più sottile: la sua astuzia, gli sguardi, i sorrisetti sardonici e, solo nei momenti giusti, quella puntina di provocazione...
    Diciamocelo, che speranze aveva il povero Kyosuke?

    RispondiElimina
  127. Questo è facile... Sabrina è stata (ed è) il motivo per cui mi sono innamorato di questo cartone! L'ho sempre adorata e non ho mai capito quanto tempo ci volesse a jhonny per convincersi a dichiararsi!

    RispondiElimina
  128. Sabrina/Madoka tutta la vita: un personaggio lontano anni luce da quelle Lamù e Tinetta insopportabili come i loro "tesorucciooo" mentre rincorrevano lo sfigatino di turno (Ataru o Jhonny non fa differenza) che le "perculava" pure mentre loro non se ne accorgevano.

    RispondiElimina
  129. Facile. Lamù forever.
    Primo amore anime in assoluto . Tosta ,cazzuta e gelosa alla morte, ma profondamente femmina e dolce, oltre che mostruosamente bella.
    La mia donna ideale. E così l'ho cercata nella vita,anche se per molto tempo,senza saperlo.

    RispondiElimina
  130. Sabrina era la classica ragazza che se la tira, mentre Lamù era appiccicosa da rasentare il molesto.
    Sabrina: il mio amore infantile. "E' quasi Magia Johnny" compone l'essenza delle mie vacanze estive alle elementari (insieme al Cucciolone, le raccolte di Topolino, l'odore degli interni di una fiat Uno lasciata al sole e "Battito Animale" diffuso dal Juke-box in piscina).
    Lamù: la cotta adolescenziale. Arrivata nella mia vita a 13 anni ( dopo un trasloco grazie al quale sono riuscito a ricevere l'emittente locale che lo trasmetteva), catturò subito le mie attenzioni, ma come tutte le infatuazioni del periodo, era un interesse facilmente soggetto a distrazioni.

    Quindi il mio voto va senza dubbio a Sabrina (anche perché almeno lei alla fine la smolla).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah... veramente era Ataru che non la voleva :D

      Elimina
  131. Madoka di certo. Perché è stato il mio primo amore cartonesco. E perché stavo con una ragazza conosciuta a scuola ma amavo una compagna di classe. E po'alla fine la vita mi ha portato a dormire in seconde nozze, dopo tanto anni con la seconda. Insomma non può che essere Madoka. E poi era così carina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo Alex, mi piace molto la tua vicenda, dai speranze a chi non è mai stato considerato dalla "sua" Madoka, a differenza di quel fortunello di Kyōsuke, che però ha penato tanto!

      Elimina
  132. Sabrina è sicuramente magnetica, affascinante e carismatica ma ....
    Come fai a votare per lei se la tua infanzia ha avuto un altro imprinting.

    Voto Lamù perché è una forza della Natura, simpatica, bellissima, intelligente e gelosissima!
    Inoltre sa volare, ha un'astronave ma come fai a non amarla 😍

    RispondiElimina
  133. Per me Lamù vince a mani basse: serie innovativa per l'epoca, che ha fondamentalmente inventato il genere, 'design' di Lamù memorabile e perfetto, bellissima evoluzione del rapporto con Ataru, da frustrazione (per lo spettatore) ad amore nascosto ma di cui tutti sono consapevoli. Ottimo da guardare da sbronzi con la giusta compagnia. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco perché me l'abbia fatto pubblicare anonimamente quando ho messo la mail (e non mi faceva spuntare le notifiche) ma vabbé. Riprovo in questo modo per 'confermare' l'identità con nome e URL.

      Elimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy