Ripley vs Mad Max (Saturday Night Fight - 14)

Ellen Ripley vs Mad Max

Questa settimana, al Saturday Night Fight, si confrontano due mostri sacri della fantascienza scalciaculica come Ellen Ripley e Mad Max. Ma prima: chi ha vinto tra il Dottor Destino e Joker la volta scorsa? E te chi avresti scelto tra i due? [...]


Il Dottor Destino ha avuto vita facile contro il pagliaccio del crimine, battendo Joker per 64 voti a 46.

Anche tu avresti votato per Victor. Perché è non solo un villain, ma più in generale uno dei personaggi meglio riusciti, più profondi e sfaccettati non solo dei fumetti, sed etiam dell'entertainment tutto. Ddomanda: se pensate ai cattivi più fighi della storia del cinema, qual è uno dei primi a venirvi in mente? E a chi assomiglia, come sosteneva il vecchio Stan già nel '79, in un editoriale su un volume di ristampe dei Fantastici Quattro?

Non solo. Joker è stato il protagonista di decine di storie indimenticabili e di almeno un paio di interpretazioni che hanno fatto a modo loro la storia del cinema. Oltre che il villain di una serie animata che amiamo un po' tutti, in questo covo di deboscia. Ma tante volte hai desiderato che il suo duello con Batman si chiudesse retroattivamente nei comics a quella risata condivisa con Wayne alla fine di The Killing Joke.

Ok, il male puro, la follia incarnata, quello che vuoi. Ma il fatto che la mente più acuta del pianeta, che è anche uno dei migliori combattenti del multiverso e ha miliardi di dollari di gadget a disposizione, venga messa in scacco ripetutamente da un pagliaccio, a un certo punto, proprio concettualmente, ha iniziato a darti noia. Lo confessi. Sarà che buona parte delle nemesi principali degli eroi sono miliardari / dittatori / boss del crimine dalle risorse illimitate, boh, ma che ne sai. A ogni modo, Destino. Destino tutta la vita.

Passando al SNF di questa settimana, Ellen Ripley contro Max Rockatansky, detto Mad Max. Potete salvare solo uno dei due. Quale scegliete? E perché?
Ovviamente, si parla dei personaggi in generale, quindi per Max valgono sia la versione di Mel Gibson che quella di Tom Hardy.

LE REGOLE (CHÉ ANCHE SE LA SCADENZA È SCRITTA IN ROSSO E IN BOLD, C'È SEMPRE CHI CASCA DAL PELOPONNESO)

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "ex aequo, non me la sento". Niente (PER L'AMOR DEL CIELO) "è come scegliere tra mamma e papà", ché sono mesi che la gente lo scrive, eghe, anche basta. Se si vuole giocare, si deve giocare.

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Tutti i commenti senza motivazione non contano.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino. Allo stesso modo, niente lamentele sui soggetti del confronto, niente sarebbe stato meglio questo o quest'altro.

4) Il termine delle votazioni è martedì 14 maggio alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". Pentiti now.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown" (grazie, chiusura di Google+, per i casini che hai creato), indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate l'opzione Rispondi come Nome/URL.

6) Qualora si dovessero superare i 200 commenti, per visualizzare i voti oltre il 200° sarà necessario cliccare sul tastino CARICA ALTRO, che apparirà sotto Inserisci il tuo commento.

Dateci dentro!


160 

Commenti

  1. Victor sei il migliore, non c'erano dubbi XD

    Questa volta il sondaggio mi spiazza un po' perché sono a confronto due mondi che per me viaggiano in comparti separati e che a ragione o a torto trovo poco confrontabili.
    Detto questo dovendo comunque scegliere preferisco Mad Max per una serie di motivi. E' un eroe e un anti-eroe allo stesso tempo, è un vinto ma si erge per distruggere il male perché altri non soffrano, è un cavaliere solitario ma soprattutto, come tutti i veri eroi, quando il suo compito si esaurisce viene lasciato indietro, svanisce o se ne va. La visione dell'eroe che finita l'impresa diventa un elemento fuori posto, non più utile e quasi inconciliabile con quello che lo circonda è un topos a me molto caro e Mad Max è la perfetta incarnazione di questo topos.
    Ripley lo trovo un personaggio interessante ma che non riesce a trasmettere tutto quello che trasmette Max.

    RispondiElimina
  2. Difficile, due personaggi cazzuttissimi, film belli e molto influenti sull'immaginario fantastico mondiale...
    Ripley è forse il primo personaggio femminile convincente in un ruolo avventuroso, ma nei suoi film quello che mi resta impresso sono principalmente gli alieni, nei film di Max il vero protagonista è il mondo circostante.
    Vabbè, faccio scegliere il bambino interiore e voto Max

    RispondiElimina
  3. Non esito nemmeno un secondo. Ripley. Perché è intelligente, avventata, coraggiosa, disperata, spaventata, protettiva e - aòòa fine - anche lei stessa pericolososissima

    RispondiElimina
  4. e anche qui si scatena il dubbio atavico che bene o male trova soluzione in una frase epica:

    GET AWAY FROM HER YOU BITCH!

    Cazzuta, determinata, pratica e materna...Ellen Ripley scalcia culi a manetta!!!

    RispondiElimina
  5. Oh, a me Sigourney non è mai piaciuta anche se il personaggio di Ripley è untouchable.
    Il personaggio del Mad Max di Mel Gibson ai tempi, per me, era il frattocugino di Ken ó guerriero (che aveva lasciato la scuola di Hokuto prima del biennio, sai com'è...)
    Then: Med Max

    RispondiElimina
  6. Per anni sono stato un fan della saga di Alien e della sua protagonista, una delle poche figure femminili del mondo dell'entertainment che non mi fa storcere il naso pensando "ok, ecco l'ennesimo contentino per le femministe".
    Poi però ho scoperto da dove è venuta l'ispirazione per i costumi e le location di Ken il guerriero e mi si è aperto un mondo.
    Come si fa a non amare un uomo, devastato dalla tragedia del suo passato, che viaggia solitario in un mondo altrettanto devastato, a bordo di una delle più belle auto della storia. Un uomo duro che nel momento del bisogno, ignorando ogni buon senso e aspettativa di sopravvivenza, rischia la vita per una giusta causa, per poi sparire al tramonto, come un eroe d'altri tempo.
    Uno dei pochi personaggi che pur essendo l'anti-eroe è anche il bassista carismatico, in un mondo marcio dove i protagonisti sono gli indifesi e il loro dolore.

    Per me non c'è partita, vince Max.

    P. S.
    Il videogioco di Mad Max è uno dei più sottovalutati di questa generazione, ma non smetterò mai di consigliarlo a chi ancora non l'ha giocato.

    RispondiElimina
  7. Qui la sfida la vince facilmente Mad Max, Mel e Tom all together.
    Mi dispiace per Ripley che sinceramente conosco poco, ma Mad Max, con il suo fare, il suo mondo, la sua cruda realtà, mi ha appassionato come pochi. Ringrazio Fury road per avermi fatto prendere in mano le due perle (ma sì va, anche il terzo) degli anni '80. Non sapevo cosa mi stavo perdendo.

    RispondiElimina
  8. Bella lotta anche questa... Voto per Max perché nonostante l'apocalisse personale e globale mantiene integri i propri valori, anche quando nessuno sembra capirlo (soprattutto il gentil sesso), un finto solitario che in realtà ha a cuore il resto dell'Umanita' anche se non potrà mai farvi parte completamente come una persona "qualsiasi".

    RispondiElimina
  9. Ellen. Al di là del fascino dell'antagonista ( e CHE antagonista!) e dell'ignoranza dell'exo-suit utilizzata in Aliens per farlo fuori (e CHE ignoranza!) Max mi è sempre sembrato più in balia degli eventi che non motore degli stessi.

    RispondiElimina
  10. Ripley. Eroe suo malgrado contro un cazzutissimo antagonista su una nave spaziale. Probabilmente non riesco a scindere il personaggio dal film

    RispondiElimina
  11. Mad Max: ha influenzato il design originale di Kenshiro (e tutta l'estetica di HNK) e già solo quello basterebbe a farne una sorta di mio nonno metaforico.

    RispondiElimina
  12. Minkiadocmacomesifa!!!!?? Altro che destino e pagliaccio "shining type", qua il vero signore del male sei tu con questi duelli al sole!!
    Infrango volontariamente una delle tue leggi (tanto non mi potrai fare più male della colazione a base di panzerotti che sto facendo) e dico che per me sono due personaggi non paragonabili.
    Comunque scelgo Ripley. Anche se la sua figura di " eroina per caso" è quanto di più schifosamente stars e stripes ci possa essere,la Weaver riesce sempre a stemperare la retorica con una buona interpretazione. Eroina si ma umana.

    RispondiElimina
  13. Ripley ,ma soltanto perché Alien complessivamente mi è piaciuto di più di Mad Max
    lo so che non è un grande argomento ma devo in qualche modo decidere no?

    RispondiElimina
  14. Dopo aver vinto con Doom lo scorso dondaggione mi appresto a vincere anche questo xke' mi pare ovvio che vincera' Ripley.

    Dunque quindi ufficialmente voto Ripley, xke' senza tanti proclami o polemiche e' stata la prima scalciaculi femmina della storia, xke' e' dura come l'acciaio ma anche dolce come solo una donna sa essere xke' la weaver e' perfetta xke' alien il primo e' un capolavoro di cinema nn solo di genere xke'.....xke' non c'e' proprio scontro. Doc sto giro volevi il cappotto per il povero Mad Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ribadisco solo che "vincere" non è e non sarà mai, tipo, il senso di questi SNF :)
      Ah, un altro xke' e ti banno o ti mando a fare il cantante trap, Stilicone. A scelta :D

      Elimina
    2. noooooo il cantante trap nooooooooooo, ok doc got it.

      Elimina
    3. come no? con tutti i soldi che fanno? Io non ci penserei 2 volte! Tra l'altro il tuo nickname come aka non sarebbe male. Tanto i ragazzetti non lo sanno che deriva da un generale romano di origine vandala...

      Elimina
  15. Non c'è modo che Max possa sopravvivere all'incontro con uno o più Xenomorph. Ripley ne è uscita viva per quasi tre volte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché continua a segnarmi Unknown

      Elimina
    2. Ti consiglio di usare l'opzione Nome/Url come ha detto il Doc, eviti casini.
      Comunque ti sei dimenticato il nome

      Elimina
  16. Ma che domande. Ripley per l'eternità, perché è belliZZima, genio di Problem Solving Estremo, è Natural Born Kickass pur restando molto femminile e sommato equilibrata. Ed è anche gattara. Mad Max è un disadattato col complesso del dito corto, se gli togli il V8 e le armi è fritto. Ah, sì, poi Mel Gibson è una brutta persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errata corrige: "tutto sommato" al posto di "sommato"

      Elimina
    2. comunque non è un gatto, è un flerken!

      Elimina
  17. Ripley tutta la vita!
    Mad Max è un disagiato, mentre lei è proprio cazzuta di suo!

    RispondiElimina
  18. mad max forevah, perchè se mai ci fosse un simile futuro sarei come lui. e per quanto ripley sia scalciacoolica non potrei mai essere come lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non dovessi trovare una Dodge Interceptor ti presto volentieri il furgone romeno che uso sul lavoro😁

      Elimina
  19. Allora, forse dovrei astenermi come ho fatto finora perché di Mad Max vidi solo il secondo film e l'ultimo con Hardy, però con due film e con due versioni differenti dovrei essere in grado di valutare lo stesso i personaggi.
    E...A conti fatti, è un sondaggio ostico perché sono due personaggi scalciaculi ma diversi, io di solito propendo per un tipo di personaggi piuttosto introversi, che parlano poco, che non si fanno gli affari degli altri fino ad un certo punto. Da questo punto di vista Max sarebbe l'ideale, è il tipo di persona che calza a pennello nel mondo post-apocalittico.
    Però Ripley non è in un mondo post-apocalittico, nonostante i pianeti in cui si svolge la storia possano essere considerati tali, e lei la vediamo diventare una scalciaculi, vediamo le sue origini praticamente, raccontate in maniera esemplare.

    Come ho detto, sono due personaggi diversi in mondi differenti, alla fine la spunta Ripley per un capello, probabilmente perché ciò che la circonda mi prende di più, un personaggio come Ellen in un universo horror fantascienzo è oro colato.

    RispondiElimina
  20. Per quanto Mad Max sia figo, è e rimane un personaggio sui margini, che sarebbe un solitario ma si lascia coinvolgere suo malgrado(che si tratti di Gibson o Hardy non cambia), mentre Ripley ha decisamente più scelta e volontà nei suoi film, per quanto sempre lo stesso tema(mostrilli e corporazione arraffasoldi).
    In definitiva, Ripley
    In definitiva, grandi franchise e grandi personaggi, ma vince

    RispondiElimina
  21. Pesissima questa! Stavo per votare Ripley, ma poi ho pensato a "questo è acciaio temprato. A tagliarlo con questa impiegherai 10 minuti. Ma se hai coraggio e ti seghi il piede, puoi farcela in cinque". Quindi Max

    RispondiElimina
  22. Ripley, sempre.
    Perchè ancora una volta la ragazza è in mutandine davanti all'Alieno...
    Ma questa volta sa cosa fare...

    RispondiElimina
  23. Ripley. Personaggio affascinante, complesso e estremamente scalciaculi, in lotta con uno degli alieni migliori di sempre, anzi l'ALIEN per eccellenza. Come non tifare sempre per lei?

    RispondiElimina
  24. Questa volta per me è complicato scegliere. Due film che adoro(i primi due capitoli di entrambe le saghe specialmente), ma due personaggi che ho sempre trovato "perfettibili" . Per simpatia direi Ripley, ma alla fine voto Mad Max. Si sposa meglio con la sua splendida ambientazione post atomica.(Che si può tradurre anche così:quando si tratta di fare il bifolco incivile Gibson ha pochi rivali..)

    RispondiElimina
  25. Ripley. Perché è cazzutissima e scalciaculi senza se e senza ma. E poi è astronauta, clonata, mezza aliena e mamma di alieno.

    RispondiElimina
  26. Ripley perché il combattimento con l esoscheletro contro la Regina è semplicemente insuperabile

    RispondiElimina
  27. Ripley. Perchè è l'eroina che combatte i xenomorfi, i mostri più angoscianti della storia del cinema. Ovviamente per me.

    RispondiElimina
  28. Ripley, a mani basse e sempre. Solo se prendiamo in considerazione i primi due Alien e parte del terzo, il quarto facciamo finta che sia come Iron Man 3 o Indiana Jones 4, non esiste.
    Anche se adoro l'ambientazione stile Fallout, ho preferito di gran lunga Alien, il primo a suo tempo mi ha terrorizzato a sufficienza, non ti fanno mai vedere l'alieno completamente se non alla fine, te lo lasciano sempre immaginare. Il secondo invece ancora ho impressa nella mente l'inquadratura della regina, il combattimento con il 'muletto' e la fine di Bishop.
    Ripley a mani basse, sempre.

    Per quanto riguarda il paragone con Iron Man e Indiana Jones è come la penso, però spero di non scatenare flame inutili 😅

    RispondiElimina
  29. Andrò anche contro corrente ma voto il povero Max, dato che non è un eroe scalciaculi ma uno che tira a campare e finisce in mezzo a casini che di solito se può evita. Poi, quando si trova immerso nella cloaca fino al collo, nuota per non affogare. Max, uno di noi :)

    RispondiElimina
  30. Interrompo mesi di lurkismo (si chiamera' cosi'?) per dire la mia.
    Ripley senza neanche pensarci. Perche' ricordo ancora la paura di quando vidi Aliens a 14 anni... E dopo tutto quanto, vedere che ha ancora il coraggio di scendere da sola fino alla camera della Regina per salvare Newt, l'ha resa la mia eroina (ma anche eroe) definitiva della fantascienza!

    RispondiElimina
  31. Ripley per il suo essere un'eroina credibile (prima nel suo genere) in un genere di film tipicamente maschile

    RispondiElimina
  32. Voto Ripley! Perché è la mia eroina preferita, forse la prima eroina che ho visto in tv! Vent'anni prima di mee too avevamo una donna che prendeva a calci nel culo gli xenomorfi. È anche il mio ideale di donna ❤️Infine Aliens è il mio film preferito!

    RispondiElimina
  33. Semplicemente per me Ripley è un personaggio migliore di Max, se Alien è sinonimo di Ripley, Mad Max è il titolo di un film

    RispondiElimina
  34. Davvero difficile scegliere questa settimana,ma se proprio devo scegliere,preferisco Mad Max,per quanto Ripley mi piaccia e sia una fantastica protagonista di una saga,Max ha un piglio più tragico,a volte antieroico e a volte con quell'aria da ranger solitario del mondo postapocalittico.

    RispondiElimina
  35. Se non fosse stato possibile contare l'ultimo mad max, avrei dovuto rifletterci su un bel po' ma così non ho dubbi. Mad Max. Tra l'altro mio film preferito credo dell'ultima decade. Aspetto un continuo trepidantementefortissimo

    RispondiElimina
  36. Denis StayRock11 maggio 2019 15:18

    Dunque, per questo sondaggio ho fatto cosi: chiudendo gli occhi, la prima immagine che si staglierà netta nella mia mente, per la sua potenza, ha deciso il voto.
    E devo dire che quasi subito mi è saltato agli occhi il Powerloader e quel "Stai lontana da lei, pu...lzella d'Orlèans!".
    Quindi voto Ellen Ripley (come personaggio in sè, senza far disamine sui film), anche se il buon Max è sempre un osso duro :)

    RispondiElimina
  37. Ripley, ero veramente piccolo la prima volta che vidi Alien ma mi ricordo ancora la scena a casa.
    Poi con Aliens l'amore allo stato puro, visto almeno 30/40 volte.
    Mad Max personaggio bellissimo ma Ripley lo batte, almeno per me.

    RispondiElimina
  38. Scelta facilissima, Ripley. Mai piaciuto Mad Max, fino al recente Fury Road. Bello, ma non basta un solo film a fronte di due capolavori come Alien e Aliens per beccarsi la palma della vittoria.

    RispondiElimina
  39. Ripley, senza un attimo di dubbio. Valuto il personaggio come se esistessero solamente Alien e Aliens. Ripley è un personaggio duro ma umano, non ha un atteggiamento macho come tante eroine del cinema, è solo una donna. Ma una donna con due palle di cemento armato.
    Mi spiace per Mad Max che è un grandissimo personaggio, un'icona che ha influenzato più media (vedi Ken Shiro o la serie di Fallout) però non può nulla contro Ellen.
    Nota: in aggiunta direi anche che Sigurney Weaver pur essendo una bellissima donna è riuscita a fare breccia nel mio cuore e di tanti altri nonostante l'avessero abbigliata come un uomo. Il cinema di oggi dovrebbe imparare che per far spiccare una donna non devi necessariamente abbigliarla come un baldraccone.

    RispondiElimina
  40. Max. Ho un debole per i personaggi tormentati, annientati da una tragedia personale e che per questo ad un certo punto impazziscono e vanno semplicemente incontro al loro destino incuranti, come automi, di tutte le crudeli assurdità a cui assistono e che spesso causano proprio loro. Mi sovviene un omonimo, un certo Payne...che concettualmente rientra nel tipo di personaggio.

    RispondiElimina
  41. Sicuramente vincerà Ripley e probabilmente se lo merita anche ma io vodo Max perché... Mai
    Mai
    scorderai
    l'attimo, la terra che tremò
    l'aria si incendiò
    e poi silenzio... quel mondo creato da Miller mi ha segnato per sempre e comunque grande rispetto per Ripley soprattutto in Aliens scontto finale, forse uno dei miei film preferiti in assoluto

    RispondiElimina
  42. Ripley... perchè è la Capitan Marvel degli anni 80!! ;-) E perchè Alien e Aliens mi piacciono nettamente di più di Mad Max

    RispondiElimina
  43. Ripley... perchè è la Capitan Marvel degli anni 80!! ;-) E perchè Alien e Aliens mi piacciono nettamente di più di Mad Max

    RispondiElimina
  44. Sono felice Victor l'abbia spuntata nella scorsa sfida, non ho potuto votare ma lo avrei scelto.
    Tra l'antesignano di Ken e la donna che ha scalciato i cooli degli xenomorfi, francamente la scelta è ardua, non voglio essere bannato e quindi evito gli ex aequo.
    Scelgo Ripley. Onestamente nel '79 vedere un personaggio femminile dominare all'interno di un film che ha segnato l'inizio di un diverso tipo di fantascienza (e che inzio!) mi sembra già di per se una perla inarrivabile.
    Scelgo più con l'istinto che con la ragione, perché alla fine anche Max ha quel qualcosa di unico, trovare dopo 30 anni (se non erro 1985 - 2015, un film a mio avviso degno di quello visto anni prima) mi sembra più un miracolo che altro.
    Ma la donzella vince, ha segnato una nuova epoca.
    E attendiamo i risultati! Grazie Doc! ;)

    RispondiElimina
  45. Onore a Ripley ma la mia lancia la spezzo a favore di Max Rockatansky, una rivisitazione del ronin, del cavaliere della valle solitaria, un neo Achille post moderno

    RispondiElimina
  46. Brutta, brutta, brutta storia... come si fa a decidere? Dopo molta riflessione, voto Max. Perché Interceptor è per me il simbolo di tutta una sci-fi distopica fatta di dolore, sangue, dramma e nessuna apparente possibilità di redenzione. E Max, il sopravvissuto, ne è la perfetta incarnazione.

    RispondiElimina
  47. Ripley senza se e senza ma...per quanto mi piaccia mad max la mitica Ripley era è e rimarrà sempre cazzuta come poche altre...impavida e con un sangue freddo da paura!...intelligente e forte allo stesso tempo!...inoltre Sigourney è una attrice fantastica...immortale direi...quindi forza Ripley!

    RispondiElimina
  48. Assolutamente Ripley.Alien e Aliens restano due dei migliori film di fantascienza di sempre.Max è figo,ma Ripley col lanciafiamme non si batte

    RispondiElimina
  49. Ripley, assolutamente: perché scalciaculi (per di più a lanciafiamme e/o esoscheletro) di xenomorfi come lei, non ne fanno più!

    RispondiElimina
  50. Mad Max, è stato il primo film che ho visto sul vhs Panasonic nuovo, comprato nel 1986 e letteralmente consumato. Inoltre è stato anche il primo DVD che mi ha regalato una ragazza di cui ero molto innamorato, mai corrisposto, quindi si tratta di un ricordo velato di malinconia. In più reputo We don't need another hero una delle migliori soundtrack mai realizzate. Ripley è una grande, ha scalciato culi (alieni) come pochi e ha sicuramente avuto un grande impatto sul far progredire l'immagine della donna e soprattutto della protagonista femminile nelle pellicole cinematografiche, prima di lei, onestamente non mi viene in mente nessuna così determinante e determinata. Però Max è davvero un pezzo della mia storia e occupa un posto d'onore tra quelli che volontariamente o meno (come nel suo caso) hanno segnato la mia esistenza. Ora sono al centro commerciale con Raoul, ho litigato pesante con la moglie e penso veramente alle scelte fatte... Meno male che c'è il piccoletto!! Buona serata a tutti gli amici antristi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tieni duro Daniele! Passa una bella giornata col tuo ometto, sono sicuro che tutto andrà a posto... Però anche se come te sono molto affezionato a Max io voto per Ripley! 😉😉

      Elimina
    2. mi unisco all'incitamento di Dave, Daniele.

      Elimina
    3. Grazie ragazzi, scusate se vi rompo con i miei problemi! Però già solo sapere che esiste un posto come l'Antro con delle persone come voi mi fa sentire meglio. Il problema è che questi scontri saturdaystici ti impongono di fare delle scelte e inevitabilmente ti portano a pensare anche alle scelte fatte in altri ambiti. Sicuramente una scelta che non cambierei mai è quella di aver avuto un piccoletto che mi dà tanta felicità. Un abbraccio forte 🤗

      Elimina
    4. Figurati, siamo qua anche per questo 😊😊 Antristi uniti! 💪

      Elimina
    5. Ma un bel doppiaggio del cap che dice Antristi Uniti, nel film che sappiamo? Forza Daniele!

      Elimina
    6. Grazie Travis! Magari anche in siciliano!!

      Elimina
    7. Forza Daniele, fatti pat-pat sulla spalla che ne abbiamo di strada da fare.

      Elimina
    8. Hai ragione Blu, estendo il pat-pat a tutti, ci sono momenti di sconforto ogni tanto ma bisogna andare avanti, soprattutto per il bene dei figli. Oggi, poi, è successa una cosa strana: mi è arrivato un messaggio da Linkedin su un contatto di un amico che era "sparito" da diversi anni, segnalandomi che si era appena registrato sulla piattaforma. Visto che non credo nelle coincidenze penso sia un segno del destino che preannunci il suo imminente ritorno...

      Elimina
    9. È stata una giornata tosta per me...oggi sarebbe stato il compleanno del mio papà che manca da due anni 😔 e a proposito di "ritorni" tanto bene l'ho sognato che tornava dal lavoro sempre stanco come al solito ma soddisfatto ☺ancora mi manca tantissimo, ma sono al tempo stesso contento di averlo sognato proprio come lo ricordavo 😊😊

      Elimina
    10. Ti capisco Dave, anche il mio avrebbe compiuto gli anni il 16/05 e non c'è più da molto tempo. Ogni tanto lo sogno e tutte le volte mi lascia una piacevole sensazione, come se mi confermasse che veglia su di me e sui suoi nipotini. Tra l'altro i mesi immediatamente successivi a quando è mancato mi sembrava di vederlo a volte in mezzo alla folla, un pò come il finale di Darkman, che poi spariva mimetizzandosi tra la gente. Anche questo mi dava sostegno, forse è solo un meccanismo della mente che ci permette di metabolizzare il dolore della perdita.

      Elimina
    11. Ma davvero anche a me ogni tanto capita di rivedere un omettino brizzolato che scende dal suo furgone bianco 😊😊 Anche se l'ho visto soffrire per malattia a me per fortuna capita sempre di sognarlo in forma e pronto per il lavoro...sarà che ora dov'è è in pace, penso... E poi mi hai citato Darkman, figata! ❤❤

      Elimina
  51. Senza nessun dubbio voto per Ripley ! Nello spazio nessuno potrà sentirti urlare ? E lei senza urlare se la vede con frotte di xenomorfi e ne fa polpette

    RispondiElimina
  52. Accidenti, forse per la prima volta mi metti in difficoltà nella scelta, Doc (avevo vilmente evitato la scelta tra Deckard e Solo, quindi non conta).
    Ripley è uno dei miei personaggi preferiti, è stato un personaggio rivoluzionario ai tempi, una protagonista leader sul campo, intelligente, concreta, nel secondo (e ultimo film della saga per me) rivela un forte istinto materno ma da leonessa. Il ruolo della vita per Sigourney. Mito.
    Però la protagonista tosta che risolve tutto lei, che fa tanto girl power, che è un novità assoluta del cinema del 21 secolo, che se non ti piace allora voti Salvini e sei un troll ecc. mi ha davvero stancato, Ripley era originale, dirompente, memorabile, come alcune altre Eroine (impossibile dimenticare Sarah Connor in Terminator 2) ma adesso essere originali sarebbe fare un film con un protagonista tipo... Mad Max.
    E Mad Max allora? Massimo il Matto ne ha passate di tutti i tipi sulla sua ancora più mitica Ford Falcon V8, impensabile escludere questo eroe dalla bacheca dei migliori.
    Però... Mad Max interpretato da Tom Hardy va incluso nella valutazione del personaggio e allora no, scialbo e irriconoscibile il povero Tom fa pendere la bilancia a favore di Ripley.
    Voto: Ripley
    Motivazione: Pochi personaggi sono paragonabili come carisma e originalità alla Ripley/Sigourney di Alien e Aliens, dopo 40 anni nessuna guerriera cinematografica le ha ancora tolto il primato.

    RispondiElimina
  53. Ripley assolutamente.....
    Non ripeterò le doti già elencate dagli altri partecipanti, lei è fantastica.....
    Una cosa bisogna però ammetterla: R. ha sempre avuto antagonisti (una in particolare) spettacolari, al punto da restarne legata a doppia mandata ed essere imprescindibile, quindi, da essi, come un alter ego in più di un senso....

    RispondiElimina
  54. Assolutamente Ripley, perché Alien (il primo e il secondo) sono stati fondamentali per me. Poi volete mettere la figaggine di una tizia come Sigourney Weaver in canottiera con le Reebok Alien Stomper ai piedi, alla guida di un power loader?

    RispondiElimina
  55. Andrò controcorrente... ma io dico Mad Max.
    Come non omaggiare le pellicole che, oltre ad essere fiere rappresentati del genere della fantascienza da dopobomba (o dopobarba, per gli antristi), sono state fonte di ispirazione per Ken il Guerriero?
    Ed inoltre, nei primi anni 2000, uno del nostro gruppo di amici aveva una Alfa 33 che aveva ribattezzato l'Interceptor... ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pur preferendo il film Alien, visto che il sondaggio riguarda i due protagonisti, voto Max. Personaggio archetipico, quando penso alla parola Distopia, mi viene in mente il tipo di scenario in cui si muove Max, gli abiti, i mezzi di trasporto, la polvere... Già la polvere.

      Elimina
  56. Voto Max. Alien è un film che terrorizza e fa leva su paure ancestrali dell'uomo, riprendendo parte della fantascienza dei decenni precedenti. Mad Max, invece, per quel che ne so, è capostipite di un genere completamente nuovo, grazie al suo creatore Miller, diventato iconico ed archetipico di tutto l'immaginario sulle ipotetiche società di un futuro anno zero.

    RispondiElimina
  57. Mad Max.
    Mi è sempre piaciuta Sigourney Weaver, soprattutto per via dei due Acchiappafantasmi, l'ho adorata anche negli Alien, in special modo nel primo, il mio preferito della serie, e rivederla in Quella casa nel bosco mi ha dato un tuffo al cuore: classe e carisma in tailleur.
    Ma vince Max, e non per il personaggio o gli interpreti, non perchè ho visto Interceptor e Oltre la sfera del tuono quelle duecento volte, ma per via di tutto l'immaginario da dopobomba che si tira dietro ed io, bimbo che si faceva la Salerno-Reggio Calabria in Uno grigia, ero il vero ed unico Max Rockatansky in corsa attraverso le Badlands: le sculture d'arte moderna del monastero di Santa Barbara erano effigi futuristiche frutto di qualche strana ideologia adoratrice della Bomba e la casa costruita esattamente al centro del Torbido (ma oggi è ancora in piedi sta casa abusiva?) l'ultimo residuo della civiltà prima del cataclisma.

    RispondiElimina
  58. Voto Ripley anche se mi sembra superfluo: una che senza alcuna preparazione e con armi di fortuna prende a schiaffi la "macchina da guerra perfetta" se gli girano con una sola occhiataccia accoppa tutti quelli che votano per Max...

    RispondiElimina
  59. Probabilmente andrò ad interrompere la mia striscia di sconfitte, ma voto Ripley.
    Mad Max non mi ha mai esaltato più di tanto, mentre la saga di Alien è strafiga e la Weaver ne è la degnissima e ca**utissima protagonista.

    RispondiElimina
  60. Ripley senza ombra di dubbio, perché è il fulcro della serie forse anche più dello xenomorfo che non per niente deve essere reinventato ad ogni nuovo film. Se la saga di Aliens vs Predator e i vari Prometheus non sono decollati è anche grazie alla mancanza di un personaggio come Ripley.
    Non è la vittima sacrificale anche se all'inizio del film è il secondo della Nostromo, è la rompimaroni, ecc. e quasi quasi ci credi (e quasi ci speri) che sia una delle prossime vittime. Non è nemmeno una bassista carismatica, sta spesso in mezzo alle balle, è un po' la precisina della fungia dell'equipaggio... però quando sta andando tutto a puttane è lei che prende in mano la situazione, avete presente quando riprende Ash? E questo solo in Alien, dove tra l'altro regala una delle scene più sexy (per me) vista in un film di fantascienza, fantasy, horror... sola in mutandine contro un alieno che, provenendo dalla fantasia di Giger, è un fallomorfo in tutte le sue forme!
    Non vi basta Alien? Lei è quella che in Aliens imbarcano come "consulente", praticamente la zavorra del gruppo dei marines, sta sulle balle un po' a tutti ma è sempre lei che da la sveglia, al povero Hudson, a Gorman, flirta anche con Hicks, ma che gli vuoi dire a una che gli insegni a sparare e ti chiede di vedere come funziona anche il lanciagranate? E' quella che ha le palle di andare nell'alveare a sfidare la regina madre con un mitra, un lanciafiamme, qualche miccetta e un rilevatore attaccato con lo scotch da elettricista, roba che Schwarzenegger nella giungla con il Predator aveva dalla sua quantomeno muscoli e addestramento da forze speciali... e l'alieno era UNO! Ragazzi... Ripley non l'hanno mai fatta entrare nel franchise di AvP perché il Predator conoscendo la fama di una che ha preso a sganassoni una Regina madre con un powerloader si sentirebbe come il pescatore di allevamento a confronto con un cacciatore di squali! E comunque nel suo essere risoluta mostra le sue debolezze e il fatto di essere comunque una donna normale che stava solo facendo la sua tratta su una nave da carico... e non era nemmeno il capitano, e che fosse per lei su LV426 ci potevano anche andare da soli i marines, che lei aveva già i suoi incubi e dopo anni di ibernazione non le è rimasto che un pugno di mosche, zero famiglia e grane con l'assicurazione.

    Max anche è un bel personaggio, ma in fondo nasce "poliziotto" che si trova nei casini ma sempre contro dei cattivi che spesso sono delle macchiette o degli straccioni, il meglio che ti va è Tina Turner o Immortan Joe. Godibile ma non riesce ad avere il carisma che merita nonostante le interpretazioni di due attori del calibro di Mel e Tom, spesso è tutto il contorno che vince sul personaggio.

    Quindi Ripley sempre e comunque sei la mia eroina, anche quando ti sacrifichi con l'alieno in corpo o fai canestro di spalle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio di così non potevi esprimerti!! 👍👍

      Elimina
    2. "il Predator conoscendo la fama di una che ha preso a sganassoni una Regina madre con un powerloader si sentirebbe come il pescatore di allevamento a confronto con un cacciatore di squali! "
      Genio puro!

      Elimina
    3. Leggo solo ora il tuo intervento, Mac, ma devo dire che è davvero azzeccatissimo. Per anni Ripley ha rappresentato il mio ideale di donna, non tanto per l'aspetto fisico che non mi ha mai detto molto, onestamente, sebbene come dici tu sia piuttosto sexy in canottierina, quanto per la risolutezza e il coraggio dimostrati quando (cit.) piove merda e devi metterci un ombrello, e chi chiamerai? Tutta questa durezza fa da contraltare alle debolezze naturali di una donna di trentanni in un mondo prettamente maschilista e misogino, dove appunto è considerata una mera consulente una che ha affrontato (ed efficacemente) eliminato uno xenomorfo gigante, ma qui entrano in gioco logiche "aziendali" da tipica corporazione malvagia. Inoltre anche il suo essere materna con Newt aggiunge spessore e credibilità a un personaggio molto ben delineato.

      Elimina
    4. Se devi metterci un ombrello devi chiamare Peter Venkman, se devi metterci un fucile a impulsi e lancia granate devi chiamare Ripley! 😉😉😃😃

      Elimina
    5. Hai proprio ragione caro Dave, inoltre Ripley va bene anche quando devi utilizzare un power loader per scacciare una regina cattiva!!

      Elimina
    6. Ahahah "tu che fai per lavoro?" "Mah, io faccio la magazziniera...però di tanto in tanto mi diletto a defenestrare regine aliene col muletto!!"

      Elimina
    7. Eh sì, nel curriculum, alla voce esperienze, dopo l'indicazione di saper gestire e movimetare un magazzino merci su una nave spaziale e quella di saper pilotare il super-muletto (anche se mi sembra che nel film dica di non avere la patente C per guidarlo) ha, ovviamente, la disinfestazione di regine xenomorfe su pianeti extra-terrestri!!

      Elimina
  61. Ripley per il semplice fatto che i primi due film di Alien (soprattutto il secondo) sono i miei film di fantascieza preferiti mentre Mad Max non mi è mai entrato nel cuore.

    RispondiElimina
  62. Dico Ripley, ma non perché mi piaccia di più, ma perché ho sempre trovato Mad Max una cagata di film...oh non mi è mai piaciuto, ne la versione vecchia, ne la nuova. Lo reputo uno dei film più sopravvalutati evah. Adesso potete pure insultare, tanto ho le spalle larghe 😘

    RispondiElimina
  63. Mad max per l'ambientazione e per il carisma del personaggio, di alien ho apprezzato il primo film ma poi la personaggia protagonista non mi ha preso come mad max

    RispondiElimina
  64. Sono quasi sicuro che la maggior parte dei commentatori prima di me abbiano scelto Ripley (o lo spero).
    Io voto Ripley.
    1) Per la storia del cinema è molto più importante di Mad Max, a tutti i livelli: il film, la serie (cioè il dittico dei primi due Alien), il fatto che sia una donna, il design e le scenografie.
    2) La magnitudo del suo avversario. Uno solo, ma proveniente da un abisso lovecraftiano.
    3) Il livello di approfondimento psicologico ed emotivo del personaggio, con cui chiunque (e finalmente anche e soprattutto l’altra metà del cielo) è in grado di proiettarsi, non solo perché donna normale che diventa eccezionale in una situazione eccezionale ma anche perché, socialmente parlando, è una donna e nessuno la ascolta proprio per questo, ma ha ragione lei.

    Spero bastino, come motivazioni...

    RispondiElimina
  65. Stavolta devo contribuire alla votazione, dopo aver finora osservato compiaciuto i Saturday Night Fight svolgersi innanzi a me come un Cary Hiroyuki Tagawa sulla sua isola. Detto questo, il mio voto va a Ellen Ripley: non solo perché Alien è il mio franchise preferito dell'entertainmento tutto, ma anche per il fatto che A) adoro Sigourney Weaver, e B) l'evoluzione del personaggio attraverso fasi diverse e registi diversi (Alien-Aliens-Alien 3) l'ho sempre trovata meravigliosamente naturale e coerente nonostante i diversi scrittori. LA ultimate badass per eccellenza, per me la migliore eroina a dar lustro al genere femminile!

    RispondiElimina
  66. ripley. Cazzuta ma sensibile., incredibile quando deve cacciar fuori dalla navetta con fredezza l'alieno o quando deve combattere a mani nude la regina, ma anche capace di provare emozioni e debolezze. Non è quindi Capitan Marvel, un personaggio che è una MarySue senza debolezze che prova ad urlarti invadentemente ogni secondo "sono una donna". è un'icona femminile semplicemente perché è un gran personaggio e gareggia tranquillamente con personaggi maschili, tipo Max.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiego un attimo sull'ultimo punto, venuto in effetti più astruso di quanto pensassi: Ripley è un grande personaggio semplicemente perché è un personaggio scritto bene e cazzuto. Capitan Marvel dovrebbe essere un gran personaggio solo perché donna protagonista in un film nell'era del politicamente corretto. ok, avere un film con una supereroina è importante, ma se oltre a ciò scrivono un bel personaggio e non una Mary Sue invincibile sarebbe anche bello.

      Elimina
  67. Ripley. Tutta la vita. Perché "Get away from here, you bitch!" è più che sufficiente

    RispondiElimina
  68. Ripley.
    Max ha un'ambientazione molto figa e concordo con l'adorarla.
    Ripley e' badasseria pura che ha un'anima ed una fragilità umana.
    Ripley e' un nome che per quel che mi riguarda spicca oltre il nome dello xenocoso che nome al titolo.

    RispondiElimina
  69. Mad Max, antieroe suo malgrado, cupo, che ha ispirato Kenshiro...

    RispondiElimina
  70. De Maglie Massimiliano12 maggio 2019 13:16

    Io voto Ripley, una donna dispersa nello spazio, capace di tenere testa ad una razza aliena sterminatrice, con istinto materno, forte e fragile allo stesso modo. Non ci sono dubbi: Ripley

    RispondiElimina
  71. Voto Mad Max. Interceptor, Il primo film, è un capolavoro e apre le porte al futuro post apocalittico dei seguiti.
    Poi Mel era semplicemente perfetto per il ruolo, prima solo un tizio veramente incazzato da perdere la ragione e poi anti-eroe per eccellenza.

    RispondiElimina
  72. Ripley senza dubbio. Perché se "Get away from her, you bitch!" sarebbe già una motivazione più che sufficente è stata anche una delle migliori (per non dire poche) donne da action movie.
    E poi, sempre sul tema citazioni, "Il quoziente intellettivo è precipitato mentre io ero via?! " durante l'audizione all'inizio di Aliens è da hola. :D

    RispondiElimina
  73. the Lost wanderer12 maggio 2019 15:46

    Il mio voto va a Ripley. Come già detto da altri, sono due personaggi iconici di due ambientazioni altrettanto interessanti (almeno per me). Visto che la scelta è soprattutto tra i due personaggi non posso che cedere all'indiscusso fascino del 3 ufficiale della Nostromo (e consulente di una forza di sbarco dei Colonial Marines), una donna che non è mai preparata a quello che si trova davanti (e quello che si trova davanti sono mostri/incubi partoriti dall'oscurità della spazio e dell'animo umano), non ha quasi nessuna esperienza in ambito combattivo e forse l'unica volta che fa "la spaccona" lo fa con un mezzo non creato per il combattimento ed in una delle scene più iconiche del mondo del cinema. Per la cronaca, considero in questa spiegazione i primi 3 Alien (ed il terzo entra a fatica ^^'')

    Detto questo, se la gara fosse stata solo sull'ambientazione forse avrebbe vinto il mondo post apocalittico di Max. Anche perchè ho sempre avuto un debole per le avventure "collettive", dove tutti sono ugualmente importanti nella riuscita dell'impresa, e Max per quanto per me non sia un personaggio "potente" quanto Ripley è il perfetto "osservatore/spettatore/interprete" di un mondo alla rovina che cerca di risollevarsi dalla polvere nel quale è caduto.

    RispondiElimina
  74. Il mio voto va alla mitica Ellen Ripley! Perché, come tanti hanno detto, senza essere preparata è riuscita a tener testa e a fare secche le macchine da guerra più toste di tutta fantascienza...e ci si è "imparentata" pure!! 😃😃 Detto ciò ci tengo a dire che sono affezionatissimo alla saga di Mad Max sin dal primo film e mi è piaciuta molto anche l'interpretazione di Tom Hardy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda la scena dove scopre tutti i suoi cloni non mi ha fatto dormire per un paio di giorni...

      Elimina
    2. Eh si Travis, quella scena fa sempre impressione! A me anche quella scena tagliata del primo film dove Ripley scopre Dallas imbozzolato...scena per altro già vista sui successivi, ma quella del primo film mi dà un senso di angoscia maggiore!

      Elimina
  75. Ripley tutta la vita, eroina forte e interessante, anche se nel tempo la matrattano un po' è sempre rimasta un'icona.

    Max invece non mi ha mai ispirato molto, in definitiva mi è piaciuto solo Mad Max 2 (Interceptor - Il guerriero della strada), mentre Fury Road me l'ha ammazzato definitivamente trasformandolo in un protagonista inutile di un film noioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco la penso un po' come te, Max in Mad Max è "solo" uno dei personaggi di un universo meraviglioso, Ripley no, è coprotagonista con lo Xenomorfo.

      Elimina
  76. Personaggi stupendi ma voto Ellen Ripley, cazzuta, coraggiosa ed intelligente. Una vera sopravvissuta.
    PS: grande Victor

    RispondiElimina
  77. Per me è Max. È una faccenda strettamente personale, legata al mio immaginario, ai miei giochi di bambino, alle mie fantasie da adolescente, alle mie paure da adulto... lo trovo un personaggio più sfaccettato e reale della pur tostissima Ripley.

    RispondiElimina
  78. A questo giro voto per MAD MAX.
    Si, per Max Rockatansky detto il pazzo.
    Inizio col dire che in comune questi due hanno il fatto di essere due eroi tutt'altro che perfetti. Hanno il pregio di sapere sempre la cosa giusta da fare e di non perdere mai la testa quando tutti intorno la stanno perdendo. Pero' sono anche testardi sul difendere ad oltranza le loro scelte (pure se sono sbagliate). Insomma...un attimo prima mi fanno cose pheeghe e l'attimo dopo mi scivolano incredibilmente su quelle semplici.
    Ripley e' tosta, grintosa e katsuta. E' il complemento perfetto a quello che giudico il film di fantascienza definitivo (ALIENS). Tutte le eroine venute dopo le devono almeno un caffe' liofilizzato. Pero' sa anche tirar fuori il suo lato piu' emotivo, sensibile e fragile. FEMMINILE, insomma.
    Ma Max...e' un combattente che ha perso tutto. E non avendo piu' una ragione per vivere, vaga solo alla ricerca di un posto dove morire. Vorrebbe tanto tirare dritto e farsi i fatti suoi, ma non riesce mai a fregarsene fino in fondo. Perche' e' un uomo di legge, in fondo. Creato e addestrato per riportare l'ordine in un mondo perduto e dimenticato da Dio.
    E poi il suo plot ha costituito l'Humung...ehm, l'humus da cui hanno tratto uno dei cartoni che hanno marchiato a fuoco la mia giovinezza. Forse quello che lo ha fatto piu' di tutti.
    Scelgo MAD MAX.

    RispondiElimina
  79. Sarò breve (una volta tanto).
    Ripley: un personaggio ben scritto, superbamente interpretato di un film indiscutibile. (Anzi, 3: ci voglio mettere pure l'Assembly Cut che restituisce un po'di Fincher al terzo).
    Spessore, personalità, istinti fondamentali ben delineati, una bellezza misurata e plausibile.

    RispondiElimina
  80. Voto Ripley, tenendo conto che ho visto Alien tipo a 8 anni e pur apprezzandola succesivamente la Weaver nemmeno mi piaceva (ero più tipo da Heater parisi), rimasi affascinato dal personaggio, e secondo me Alien non può prescindere da lei. Mentre Mad MAx, non vive di solo Max, ma è tutta l'ambientazione e personaggi anche di contorno che creano il mito come Tina Turner, Furiosa,i veicoli santoddio i veicoli di fury road, il chitarrista pazzo, invece (parere mio) Alien Ripley è un duetto dove entrambi sono fondamentali, e serve poco altro, giusto una catapecchia spaziale da far da labirinto.

    RispondiElimina
  81. Ripley. Mad Max è facile da scrivere ed io da bimbo mi sono commosso quando Rich Rider /Nova dice alla nemesi Sfinge che non gli permetterà di strappare dalla sua zucca il segreto dopo aver ammesso che in vita sua e fino a quel momento non aveva mai fatto nulla se non fare cose semplici. La via di minor resistenza. MM può arrivare colla sua vetturetta a Darkwood o Wakanda o Pellucidar e fare il suo numero. Forte e silenzioso.
    Ripley è una metafora della maternità a più livelli - non proprio raffinata e figlia di quegli anni, il primo film chiude gli anni settanta - e dello spietato, eterno ciclo della vita.
    Immagino che Gabe Ferzetti che striscia senza stampelle verso Henry Fonda in C'era una volta il West di Leone sia addirittura meglio come immagine , ma Ripley ha mascella e zigomi iconici...

    RispondiElimina
  82. Ma è come scegliere tra lo zio e mamma! Cioè, lo zio è simpatico, sscavezzacollo, ti porta in macchina a fare i giri nel deserto, ma la mamma... c'ha un power loader! ;-)
    scelgo Ellen Ripley

    RispondiElimina
    Risposte
    1. inoltre, se Mad Max ha ispirato Kenshiro, Ripley ha ispirato Legs Weaver, uno dei motivi principali per cui leggevo Nathan Never (prima che la trasformassero in una macchietta)

      Elimina
  83. Allordunque:
    adesso mi trovo in difficoltà perchè qui proprio non so, entrambi i personaggi li amo in maniera diversa e per i più svariati motivi.
    Ma il gioco è il gioco e uno bisogna sceglierlo ergo: MAD MAX.
    Perchè mi fa troppo Kenshiro live action; perchè la corsa con investimento del bambino piccolo e quelle scarpette rotolanti sull'asfalto del primo film, mi fece molta più impressione dell'alieno bavoso di Ridley Scott; perchè su quel mondo parevano tutti matti.
    Va detto che le mutande a fil di cu(xxx)o che porta Rupley alla fine di Alien 1 e quella meravigliosa scena claustrofobica all'interno della navetta sposterebbero non poco nella mia scelta, ma alla fine Max vince.

    RispondiElimina
  84. Vincerà comunque Ripley, ma ci tengo a dire che Mad Max ed il suo omonimo e taciturno protagonista, sono i veri fondatori di un genere che ha enorme successo ancora oggi. E non solo se lo ambienti nel deserto.
    Tutte le apocalissi che abbiamo visto su cinema, videogiochi, fumetti, libri, tazze e poster, devono pagare tributo (alle volte minimo, alle volte estremamente pesante) all'opera di Miller. Dall'olocausto nucleare alla rivolta delle macchine, passando per epidemie di zombie, eruzioni vulcaniche di massa e persino innalzamento del livello del mare, i personaggi che nel loro piccolo cercano di resistere, di fare la cosa giusta e soprattutto di sopravvivere, hanno sempre un padre inarrivabile che risponde al nome di "Mad" Max Rockatansky.
    Un personaggio di cui effettivamente si sa poco o nulla (giusto qualche nozione elementare sul suo passato, un antieroe che si atteggia a vero duro ma alla fine è un uomo normalissimo con difetti alle volte fin troppo evidenti (e spesso usati contro di lui dai suoi stessi alleati) ed una propensione al sacrificio per chiunque gli dimostri un pò d'affetto e di fiducia. Non si ferma Max, va dove il deserto, la sua solitudine ed i suoi fantasmi lo guidano, che sia a piedi, su una moto o su un V-8.
    Ripley è un personaggio forte ed indipendente, sicuramente tra le donne più scalciaculi delle opere di fiction di tutto il mondo, ma Max è il padre di un genere e di un archetipo di antieroe moderno cui tutti i protagonisti di post-apocalittici che sono venuti dopo devono confrontarsi.

    RispondiElimina
  85. Ripley senza ombra di dubbio!
    Cazzuta all'inverosimile nonostante l'ampio svantaggio fisico nei confronti dell'antagonista, coraggiosa nonostante il terrore la attanagli (e vorrei ben vedere!), intelligente ed arguta nel risolvere situazioni dove deve colmare lo svantaggio evolutivo trovandosi di fronte al predatore perfetto.
    Oltretutto è una f..a da paura!

    RispondiElimina
  86. Mad Max, senza esitazione alcuna... perchè gli antieroi e i salvatori del mondo per forza/caso/cose della vita... sono da sempre una delle mie passioni...su una scala da zero a Snake/Jena, Max è Jena!

    RispondiElimina
  87. Voto Ripley, emblema di tostaggine badassica.
    (Ho visto solo Alien, Aliens e Fury Road, il mio non è propriamente un voto informato.)

    Se facessero un remake di Alien oggi con protagonista un uomo ho come l'impressione che quelli che si lamentavano di Brie Larson non griderebbero poi tanto allo scandalo.

    RispondiElimina
  88. Allora, Ripley.
    Due motivi principali. Il primo: recentemente ho rivisto entrambi i primi film, e, come dire, Interceptor mi sembra invecchiato peggio. In Alien ho ritrovato tutta la cupezza, la claustrofobia, la tensione che mi ricordavo. Interceptor me lo ricordavo meglio.
    Il Secondo: Giger. Ma che fuori di testa era ad inventarsi tutte quelle architetture?
    Il secondo e mezzo: "Escono dalle fottute pareti!" (They're coming out of the goddamn walls!)
    Ok mi piace la saga di Alien, lo ammetto. E Alien senza Ripley non esiste. per cui il mio voto va a lei.

    RispondiElimina
  89. Sono una super mega fan sia della saga di Alien e Mad Max
    per decidere faccio questa analisi:
    Max Rockatansky sarebbe sopravvissuto contro Alien? no
    Ellen Ripley sarebbe sopravvisuta in quel futuro distopico e violento? si
    Il terzo ufficiale del nostromo vince.

    RispondiElimina
  90. Voto Ripley.
    Perché non scende a compromessi con nessuno, nemmeno con una macchina di morte aliena, disastri planetari, marines, megacorporazioni... nemmeno con gli sceneggiatori e i produttori che la volevano uomo. E salva la bimba e anche il gatto. Basasseria infinita.

    RispondiElimina
  91. Maaaa...restando in ambito Kenshiro, a quando una bella disfida Toki vs Rei? :) :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toki tutta la vita! Nanto non ha scampo!

      Elimina
    2. Allora rilancio con lo scontro tra Raoul e Ken!! Ovviamente sono di parte e voterei per il primo!!

      Elimina
    3. Vince Rei, non fosse altro perché grazie a lui, ammiriamo Mamiya con le bocce al vento...

      Elimina
  92. Ripley.
    E' abituata ad affrontare gli xenomorfi, pertanto gli energumenti mascherati punkabbestia li prenderebbe a cinquine, altro che fuga/inseguimento.

    RispondiElimina
  93. Stavolta, ho controllato, voto entro i limiti.

    Voto Mad Max.
    Entrambi eroi "per caso", ma il personaggio di Max è più credibile visto il suo passato da poliziotto e quante ne ha dovute passare. Ripley "Rambo" (come in Aliens) per me è sempre stato un fattore un po' "mah" nella comunque ottima saga di Alien, l'unica volta in cui ci sarebbe della giustificazione è nella clonazione, ma preferisco non pensare a quel film.

    RispondiElimina
  94. Voto Ripley perché il primo film che ho visto di Alien è stato, appunto, "Alien", mentre il primo film di Mad Max è stato "Mad Max oltre la sfera del tuono". Probabilmente, se avessi visto prima "Interceptor - Il guerriero della strada" e poi "Alien3", avrei scelto diversamente.

    RispondiElimina
  95. Il mio voto va a Max Rockatansky.
    E' l'esatta figura dell'eroe che mi piace; tormentato, fottuto duro, taciturno, con una storia tristissima alle spalle, ma dal cuore buono. Insomma, un Kenshiro senza Hokuto su pellicola.
    Ci tengo a precisare che ho votato per Max perché sono follemente innamorato di Alien, del film in toto, ma non particolarmente della protagonista... anche se è una scalciaculi esagerata.

    RispondiElimina
  96. Ten. Ellen Ripley tutta la vita.
    Mad Max è un personaggio estremamente figo, ma è nato figo. La ripley assolutamente no, parte come personaggio normale e in 4 film fa di tutto. E poi signori " Io dico decolliamo e distruggiamo il posto nuclearizzandolo" ...semplice e pulito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....è il solo modo di essere sicuri!! 👍👍

      Elimina
  97. Voto Mad Max. L'eroe per caso in un mondo "ognuno per sé e dio per tutto" :perché, se fosse per lui si farebbe i cazzi suoi. Chiaramente parlo del Max del secondo film (e di fury road). Empatizzi con lui perché sembra non valere niente (le prende sempre, la macchina è costantemente distrutta e/o in mano a qualcun altro), ma risolve sempre la situazione. Ripley gran personaggio comunque: il suo "lasciala stare, maledetta" a casa mia è un tormentone al pari di "grande giove" (grandi appassionati di fantascienza i miei genitori: Alien, Predator, Guerre Stellari, Star Trek, Ritorno al futuro erano alcuni dei film "fermo, fermo, lascia qui" quando si faceva zapping).

    RispondiElimina
  98. Premetto che sono arrivato ad Alien dopo aver visto Mad Max e che sono arrivato a Mad Max dopo aver visto\letto Kenshiro. Voto MAD MAX perchè da bambino mi ha sempre affascinato di più il futuro post apocalittico (da piccolo ho visto in loop anche Waterworld per dire) rispetto al fantascientifico, che è un genere che preferisco leggere per la sua complessità e che ho comunque cominciato ad apprezzare (visivamente) più in avanti con gli anni. Insomma il me bambino vota Mad Max. E il gioco è fantastico e adoro il sistema di combattimento. Appena escono giochi con quel sistema lì li prendo subito.

    RispondiElimina
  99. Mad Max
    La saga di Alien mi ha sempre detto poco, ovviamente belli i primi due ma anche basta, invece mi ha sempre affascinato sia il mondo "punk" di Interceptor che quello post apocalittico dei successivi capitoli. E la discesa nella follia di Max, con alcuni sprazzi di lucidità, mi è sempre piaciuta.
    Con l'ultimo episodio poi Miller ha dimostrato che avrebbe ancora parecchio da dire, di interessante e coerente, a differenza di Scott che ha perso decisamente la bussola
    Solo rispetto per Ripley comunque, eroina quando ancora non era necessario fare per forza una donna protagonista ma contava solo scrivere un personaggio della madonna

    RispondiElimina
  100. Volevo cogliere l'occasione,visto che si parla del post-apocalittico (in questo caso post-atomico) Mad Max, per ringraziare chi suggerì tempo fa in questo covo la lettura di un bel classicone del genere:La nube purpurea. Bel racconto ,oramai praticamente ho contagiato l'intera famiglia. Grazie di nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo nota per il prossimo giro in libreria, che da queste parti si danno buoni consigli.

      Elimina
  101. Ripley, l'istinto di sopravvivenza umano contro la creatura invulnerabile (o quasi).

    RispondiElimina
  102. Amo profondamente ambedue i personaggi, ma benchè sia reduce dalla 45ma visione di Fury Road (conclusasi per qualche motivo, canticchiando "We don't need another heeeerooo... badabum!"), benchè mi ricordi di essere uscito dal cinema di "Thunderdome" impugnando l'ombrello corto a mo' di pistola, benché un sacco di cose... Ripley. Non perché mi ci immedesimi, ma perchè personaggio più organico e credibile. Almeno questa è la mia opinione, il che vuol dire che ho ragione io.

    RispondiElimina
  103. Due personaggi titanici, entrambi eroi loro malgrado, entrambi alle prese con avversari altrettanto colossali (nel caso di Max, l'intero mondo in cui vive e si muove, oltre che i vari villain). Ma il mio voto va a Ripley, seppur di un'incollatura: la sua rabbia, la sua determinazione feroce e, soprattutto, lo scontro tra madri all'ultimo sangue di Aliens è roba ancora oggi indimenticabile; e poi, massacra più xenomorfi lei in due film che un plotone di berserk Yatuja :D

    RispondiElimina
  104. Il mio voto va a Mad Max la repentina discesa di un eroe nei vortici della pazzia mi ha rubato il cuore

    RispondiElimina
  105. Ripley scalcia cooli a nastro, è, in un franchise dal successo planetario, una delle prime donne che assume il ruolo dell'eroe americano in un film americano senza retorica femminista ma con estrema naturalezza - come dovrebbe essere.
    Quindi il mio voto potrebbe andare a Ripley, se non fosse che dall'altra parte c'è Max... un uomo distrutto che vuole starsene nel suo dolore e che suo malgrado si trova costretto a fare ancora uno sforzo, mettersi ancora in gioco, per preservare quel po' di umanità che da qualche parte ancora si nasconde, in un mondo in cui l'umanità è retrocessa a istinti animali e pazzia. Insomma, se non ci fosse di mezzo lo scenario apocalittico, sembrerebbe il mondo in cui viviamo...
    Per questo motivo, nonostante grande incertezza, la mia bilancia questa volta pende più per Max.

    RispondiElimina
  106. Ripley, in quanto a differenza di Max ha dovuto affrontare mostri sia umani che alieni. E lo ha fatto in un modo che ha rivalutato la figura dell'eroina sul grande schermo. E poi la reputo ancora più scalciaculi di qualsiasi altro eroe maschile!

    RispondiElimina
  107. Ammiro Max. Ammiro la sua purezza. Un superstite... Non offuscato da coscienza, rimorsi, o illusioni di moralità. Uno come quelli che Ripley spara fuori attraverso la cabina stagna e poi li incenerisce coi motori della navetta.

    Li adoro entrambi... ma il cuore dice Ripley.

    RispondiElimina
  108. Grande Giove! Ma che SNF ha tirato fuori dal cilindro il Doc, complimenti! E complimenti a tutti gli Antristi che hanno lasciato dei commenti belliffimi, li ho letti tutti finora è sono nel complesso i migliori di tutti i SNF , a mio modesto parere.

    Tornando al Fight.
    Il mio voto va a Ellen Ripley in quanto super eroina ante litteram, coraggiosa, determinata, forte e tenera allo stesso tempo.
    Inoltre "getta l'alieno dall'astronave" è stato il piano del bimbo ragno per salvare il Doctor Strange, Nuff Said.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Giove! E' vero mi ero dimenticato del bimboragno! Grazie Oscar! E c'era qualcosa di simile pure in Capitan Marvel, se ricordo bene. E in molti altri film. Sarei curioso di sapere se Alien si è inventato il metodo oppure si è ispirato a qualcosa di precedente...

      Elimina
  109. MAD MAX. Strano perché come serie fantascienza preferisco i vari Alien, ed Ellen é un personaggio di tutto rispetto: forte e fragile al tempo stesso, sfaccettato, non stereotipato e ben interpretato. Max è un tipo che nonostante sia stato interpretato da due bravi attori non richiede chissà che sforzo recitativo, e i suoi film hanno sempre una trama pressoché inesistente... Eppure, eppure, alla fine il mio cuore patteggerà sempre per il buon Rockatansky: uno sempre in balia degli eventi, che è letteralmente rimasto mezzo matto a vivere nel suo mondo (e sfido a restare sani di mente in un futuro del genere) ma che nonostante tutto va avanti, e lo fa facendo pure la cosa giusta, nonostante cerchi di farlo sembrare che sia solo per il suo tornaconto personale, lui, uno dei pochissimi personaggi che riesce ad essere contemporaneamente protagonista e bassista carismatico. Che arriva, aiuta i disgraziati di turno con la faccia di uno che proprio non c'ha voglia di farlo, e finito il casino se ne va verso il tramonto, perché il suo posto è da solo, coi suoi demoni.

    RispondiElimina
  110. Voto il Tenente Ellen Ripley.
    Sia perché preferisco la serie di Alien a quella di Mad Max che, dopo il primo realistico e duro, diventa un po' una mezza buffonata con i costumi raffazzonati.
    La serie di Alien affronta temi fantascientifici più profondi, come lo strapotere delle multinazionali, la differenza sottile tra uomo e androide, la possibilità di una forma di vita extraterrestre complessa e diversa da ogni altra presente sul nostro pianeta, inoltre ogni film della serie appartiene a un sottogenere differente, dal primo horror claustrofobico al secondo puro action movie, al terzo più drammatico e incentrato su un certo approfondimento psicologico dei personaggi, fino al quarto più trash e a suo modo ironico.
    E poi spesso un personaggio è valorizzato dalla propria nemesi, e l'alieno creato da H.R. Giger eleva all'ennesima potenza l'audacia, la perseveranza, lo spirito di sacrificio e anche l'arroganza di Ripley che, con le spalle al muro, non può far altro che raccogliere ogni molecola del proprio coraggio e affrontare quello che il destino ha in serbo per lei.

    RispondiElimina
  111. Era una sera d' estate di troppo anni fa quando il mondo era ancora giovane, Italia1 ed io e mio fratello ci trovammo davanti agli occhi il primo film di Mad Max, non avevo idea di cosa mi aspettasse. La violenza, la storia, la scena delle manette, la turbina/nos/turbo innestata sotto la manopola del cambio(non ditemi cosa fosse dopo più di 25 anni, non ho mai approfondito e la magia di quel gesto è rimasta quasi inalterata), lo scoprire che da li sarebbe nato Ken il Guerriero, ed io ho le sette stelle tatuate sull' avanbraccio destro...
    Sento ancora il fresco calore di quelle notti d' estate.
    Il mio voto va a Mad Max.

    RispondiElimina
  112. Mad Max.
    Ripley rimane un'icona assoluta sia del cinema tout court che degli anni '80 in particolare, protagonista femminile incredibilmente moderna per i tempi (quelli e questi), personaggio capace di stravolgere clichè ed essere amatissima senza bisogno di tutta la fanfara citofonata che ha accompagnato epigone più recenti (Sì Capitano Danvers, parlo di te).
    MA se penso al me dell'epoca e all'idea di futuro che più mi colpiva non vedo astronavi e colonie spaziali e inquietanti mostri alieni, quanto piuttosto deserti devastati e rottami arrugginiti che sfrecciano alla ricerca del nulla, mentre brandelli di civiltà lottano per non estinguersi. Sarà stata Chernobyl o la tragedia del Challenger, ma quel futuro mi sembrava più probabile dell'altro, e Mad Max lo incarna perfettamente.

    RispondiElimina
  113. Arrivo tardi questa volta, purtroppo... Mi cospargo il capo di cenere, non ho avuto tempo, il gatto si è mangiato il compito, LE CAVALLETTE.
    Avrei votato Ripley, adoro le donne forti nel cinema d'azione, ce ne vogliono di più e ben venga questa cosiddetta "ondata di femminismo", se ci regalerà una nuova Vasquez o, appunto, una nuova Ellen.
    Con Furiosa (fantastica fin dal nome) Hollywoo ce l'ha fatta alla grande, con le Ghostbusters, mi sa, un po' di meno :), però dai, avanti così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissima Vasquez, bravo Cap!
      "Ehi, Vasquez... Sei troppo troppa!" oppure "Ehi, Vasquez, ti hanno mai preso per un uomo? No, e a te?" Solo queste battute la elevano al ruolo di grande, peccato per la brutta fine...
      Furiosa non è male, però le protagoniste del passato, forse perché delle precorritrici, hanno a mia avviso, una marcia in più, vedi Lei(l)a Organa, Sarah Connor, oppure la Sposa di Kill Bill (per quanto più recente). In ogni caso hanno dato vita ad un trend che si spera possa portare altri grandi personaggi femminili.

      Elimina
    2. Nella mia cumpa di rEgazzino ci parlavamo per citazioni degli scambi di battute dei marines di Aliens, le ho mandate a memoria quasi tutte... "Qualcuno ha detto: "Salviamo i coloni". Lei ha capito: "Vi diamo i c#gl°0n1" e si è arruolata subito"
      Troppi ricordi, non ce la faccio :D

      Elimina
    3. Stessa cosa con i (pochi) amici della gioventude: imparate a memoria quasi tutte le battute di Grosso guaio a Chinatown e di Ritorno al Futuro, spesso citate in sequenza! Bei tempi ;P

      Elimina
    4. Stessa vosa anche per me: BTTF, Ghostbusters, Terminator, Aliens ...io dico decolliamo e nuclearizziamo: è il solo modo di essere sicuri!! 👍👍😃😃

      Elimina
    5. Voto per Ripley, la prima vera donna con il missile atomico e due zebe come macigni! Una che esordisce disarmata contro gli xenomorfi e la regina alien SUCA, e poi completa la strage col completino esoscheletrico che Arnold può solo fare chapeau non può che vincere in badassismo e stile fluido e scorrevole!

      Elimina
    6. Votazioni chiuse martedì. Leggete le regole, è pure scritto in rosso, ogni volta :)

      Elimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy