JEEG vs IL GRANDE MAZINGA: com'è andata a finire


È stata un bella lotta, quella dell'ultimo Saturday Night Fight, tra Jeeg e il Grande Mazinga. Risultato in bilico praticamente fino all'ultimo. Ecco com'è andata (e perché tu avresti votato per Jeeg) [...]


Dunque. Per i primi 100 voti, le percentuali erano inchiodate sul 50%. Un voto per Jeeg, uno per il Grande Mazinga. Pazzesco. Solo dopo un po' Jeeg ha iniziato ad acquistare vantaggio nella corsa, nonostante le gambe tozze fatte d'anguria metallica, affermandosi alla fine dello spoglio per 105 a 85.

Avresti votato anche tu per Jeeg, dicevi. Il Grande Mazinga e Jeeg sono in assoluto i super robot a cui sei più affezionato, anche se non sono stati i primi (hai fatto a tempo a guardare alcune puntate di Goldrake). Del Grande Mazinga ti piace grosso modo tutto, dal robot a Tetsuya ai generali nemici, e l'infatuazione infantile per Jun Hono non ti ha mai abbandonato.

Last but not dixan, è il robot più bello della famiglia dei Mazinga. Senza gara, proprio.

Però la serie di Jeeg è invecchiata meglio, ha una storia che ti ha sempre preso di più e l'idea del cyborg che diventava "capuzzella" (cit. Vero antrista chi si ricorda di cosa), con la sua trasformazione intermedia in demone cornuto, continui a trovarla bellissima. E adori l'accozzaglia di colori del robot, mai trovata fuori posto. Vai a sapere perché. Torniamo comunque a parlare presto di Jeeg, restate come il tonno.

Credi che in duecentosettanta e passa commenti (alcuni dei quali, come quello di capuleius, da incorniciare) tutti quelli che volevano farlo abbiano detto la loro. Ma in ogni caso, potete commentare il risultato e aggiungere quello che vi pare sull'argomento qui sotto.

Sabato, nuovo giro al SNF, ovviamente. Più veloce, più bastardo. Tenetevi pronti.



74 

Commenti

  1. Che dire, penso che la Panda con le trivelle giganti mi perseguiterà per tutta la vita!
    Chissà perchè svevo sentore che avresti votato per Jeeg

    RispondiElimina
  2. Per il prossimo mi aspetto un "Fermati o mamma spara" VS "Un poliziotto alle elementari"

    RispondiElimina
  3. Questo risultato me lo devo segnare perché: a) finalmente sono in maggioranza e b) finalmente la penso come il Doc ;)
    Detto questo, a sensazione avrei scommesso sulla vittoria di Mazinga. Vedi che significa dare retta agli exit poll :D

    RispondiElimina
  4. Sul Grande Mazinga hai detto tutto.
    Su Jeeg pure.
    Penso sia uno dei post che ho sentito di piú. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che la nuova formula funzioni e piaccia. Mi sono divertito un sacco anch'io a leggere tutti quei "senza pensarci neanche un secondo, perché...", seguiti dalle motivazioni più personali e sentite del mondo :)

      Elimina
  5. L'unica votazione online SERIA che si è svolta in questi giorni :)

    RispondiElimina
  6. Per ora in tre votazioni su tre ho sempre votato l'opposto del Doc.
    Ottima media.

    Adesso cominciano congetture per capire quale sarà l'oggetto del prossimo sondaggissimo. L'indizio è "più veloce, più bastardo", che si parli di macchine? Della vettura preferita di Wacky Races magari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diabolico Coupè tutta la vita!

      Elimina
    2. Idem. La Potenza del suo drago... In subordine l'Insetto Scoppiettante :)

      Elimina
    3. Bello però che sia partito un mini-sondaggio non ufficiale qua sotto :D
      Io avrei votato la macigno mobile comunque, mi faceva impazzire il design minimalista dei cavernicoli che la pilotavano, e il fatto che per accelerare si prendessero a clavate in testa.

      Elimina
  7. Ok, appunto mentale. Andare più spesso all'IKEA con i sintomi dell'influenza. Vengono commenti migliori :D

    RispondiElimina
  8. Stavolta sono tra gli sconfitti, ma in fondo sono contento per Jeeg.

    Doc, per una prossima volta proporrei una sfida al femminile. Da quando ho una figlia il mio modo di approcciarmi al mondo degli anime e dei fumetti si è modificato, mi sono reso conto di quanto maschile (o eccessivamente caramelloso) sia il punto di vista delle produzioni. è un pò una sfida a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una sfida al femminile all'orizzonte, ma non per questo sabato.

      Elimina
  9. Ehi, la mia percentuale di vittorie è del 100%...Ho votato per Jigen e mi sono astenuto nelle successive due, quindi sono ancora imbattuto, evvai!!!

    RispondiElimina
  10. Più bastardo di questo? Al confronto di questo Goemon/Jigen e Sirio/Phoenix erano una passeggiata. E vuoi farcelo ancora più infame???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. That's the spirit. Poi, chiaro, ognuno ha una sua visione, e magari quella che è una scelta difficile per me non lo è per tanti altri. Ma l'idea è provare a rendere le sfide più bilanciate possibile. Anche in modi abbastanza folli. Ci arriveremo presto.

      Elimina
  11. Pare anche a me che questa cosa dei sondaggi stia andando molto bene, braaaaaaaaaaaaaavo. (cit.)

    RispondiElimina
  12. " con la sua trasformazione intermedia in demone cornuto"
    Vero, mi era passata di mente nel metterla tra le motivazioni.
    Comunque "gioco" molto stimolante, e anche divertente. Personalmente ho iniziato a partecipare ai sondaggi da quando c'è questo nuovo formato (e da quando ho finalmente capito come si inseriscono i commenti)

    RispondiElimina
  13. Non ho fatto in tempo a votare, sigh! Ma anche non fregando una fungia a nessuno, dico che avrei votato Jeeg, sia per i ricordi a esso associati (ricordo i trailer nel ‘79 al pomeriggio, ogni volta chiedevo a mia madre “sta cominciando?” e lei “no, è la presentazione, comincia la settimana prossima” fino a quel fatidico giorno in cui “Sta cominciando??” e lei “Sì sì!” e ricordo lo stupore, l’eccitazione, la magia e la scienza di quel pomeriggio) sia perché la storia contiene elementi a mio parere di maggiore interesse culturale e simbolico, nel complesso.
    Inoltre, partiture alla mano, la colonna sonora di Jeeg è un grande capolavoro rispetto a quella, avvincente ma più ripetitiva e meno creativa, del Grande Mazinga.
    Dico en passant che ho avuto il privilegio di intervistare Michiaki Watanabe lo scorso agosto ed è stata un’emozione grandissima. È meraviglioso sentire dalla voce di questi maestri quanto siano stati influenzati (del resto basta avere un minimo di orecchio per capirlo) dal mood e dalla strumentazione delle musiche di Ennio Morricone per la Trilogia del Dollaro...
    [Per chi è appassionato di musiche dell’animazione giapponese, stay come il tonno {cit. Doc}...].

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ascoltando, mille anni fa, la colonna sonora di Kill Bill Vol. 1, mi è capitato per la prima volta di riflettere su questo cortocircuito mentale per cui cowboy "sporco e cattivo" alla Sergio Leone = samurai o ninja da anime anni '70 = gangster/yakuza (magnifici 7 = 7 samurai; Yojimbo = Per un pugno di dollari = Ancora vivo). Brani come "The grand duel" (che scopro ora da youtube essere tratto da un film con Lee Van Cliff, giusto per la quadratura del cerchio), "The Lonely Shepherd" o "Urami bushi" mi hanno sempre fatto pensare: questo ce lo vedrei bene in un western o in un film chambara, che sono poi la stessa cosa. Il terzo brano poi è perfetto per un cowboy solitario che cavalca verso il tramonto o per un finale di puntata di Tommy la stella dei Giants, di quelli ultra-retorici dove tutti piangono guardando (ancora, appunto) il tramonto e stringendo forte il pugno, pensando "Oggi abbiamo perso, ma domani... Domani...". Tsu tsu ku, sigla.

      Elimina
    2. Ma ce n'era un'altra ancora meglio, questa:
      https://www.youtube.com/watch?v=mtwqZpV3K1c
      Le prime note, ed è subito Zenigata che ci volta le spalle con sguardo severo mangiando ramen istantaneo

      Elimina
  14. Poco in fondo da aggiungere. Contento perché effettivamente Jeeg è invecchiato meglio, ma la vittoria è un po' amara perché anche il gureto è un pezzo e'core. Un piccolissimo appello,qualcuno ha ipotizzato che questi snf possano finire in una royal Rumble:onde sfatare questo rischio invito in primis me stesso a darsi una calmatina nei commenti. Abbiamo una certa età , facciamolo anche per le coronarie, ma soprattutto dimostriamo di essere come l'equipaggio della Arcadia;libero di fare e dire ciò che ci pare, ma libero di una libertà conquistata sapendo stare al proprio posto. Scusate la pedanteria. Ed ora bando alla seriosità in attesa del prossimo Gundam fight ready go (tanto per citare una serie che ami !!!),doc ti sfido io ad un sondaggino: Gran Torino di Starsky e Hutch o TransAm di supercar?

    RispondiElimina
  15. Come serie potrei anche darti ragione ma Il Grande Mazinga è il più grande, come scrivevo per me rimane il Re.... no di più: il bassista carismatico dei super robot!
    Quello che lo rende il più grande è il destino del grande eroe comune sia al pilota e sia al robot. Quando finisce tutto i vari piloti hanno solitamente una famiglia, un amore o un casa a cui tornare e il robot, se non è distrutto, rimane come memento per tutto quello che è successo prima. Il Grande Mazinga invece non è il simbolo principale della vittoria perché quella funzione è meglio incarnata da Mazinga Z. Il pilota è uno strumento egli stesso, vissuto per guidare il Grande Mazinga e non ha altro. C'è Jun ma questo gli basterà?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dobbiamo credere a mazinger infinity ,Jun si è fatta apprezzare😀

      Elimina
    2. Se prendiamo in considerazione il manga, il commento di Drakkan è assoluto. Parlo della versione Granata disegnata da Ota, non so se altre versioni abbiano un finale differente (con il maestro Nagai non si può mai dire)

      Elimina
  16. Avevo votato Mazinga, ma trattandosi di miti della nostra generazione non c'è sicuramente da indiNNiarsi (ma di cosa poi?). Entrambi i due robottoni hanno lasciato tracce importanti nella nostra formazione da debosciati e votare tra i due non era una cosa facile.
    Più i sondaggismi sono bastardi e più mi piacciono, i precedenti mi erano parsi troppo scontati, quasi un modo provocatorio di mettere una pulce nell'orecchio.
    Riguardo la citazione: a quando una nuova puntata di Leopaldon che spiega le cose?

    RispondiElimina
  17. Per il momento solo sconfitte nei sondaggismi per me, ma si sa che i bassisti carismatici la pensano sempre diversamente dalla maggioranza ;)
    Comunque, per quanto mi riguarda, tutti i nuovi sondaggismi mi sono piaciuti molto e sono sfide equilibratissime
    Il più sentito per me è stato Jigen vs Goemon perché adoro praticamente tutti personaggi di Lupin, mentre per i cavalieri non ho votato perché non preferivo nessuno dei due e per i robottoni ho troppo il Grande Mazinga nel cuore anche se ci sono quasi alla pari Jeeg e Mazinga Zeta e un bellissimo ricordo persino di Gackeen magnetico robot e alla pari con il Grande Mazinga nella mia classifica personale c'è GORDIAAAAN (scusate l'urlo xD) al quale sono affezionato da tanti ricordi da piccolo assieme ad altri mitici cartoni di diverso genere come ad esempio Sam il ragazzo del west :D
    PS
    Per i prossimi sondaggismi spero si viri anche sui fumetti Marvel e per me sarebbe difficilissimo scegliere fra Spider-Man e Wolverine (meno male che non credo abbiano molto in comune per finire insieme in un sondaggismo xD)
    PPS
    Sarebbe bellissimo si virasse anche sui film o sulle serie tv oltre che sui personaggi (ma so che ne hai in mente a iosa Doc: hai ideato il format ideale di sondaggismo bastardo) ^___^

    RispondiElimina
  18. Battutacce a parte, vedo che molti hanno indicato Tetsuya come prototipo del pilota duro, tormentato e che non ha altro se non il proprio posto ai comandi. Da grande appassionato dei Real robot i personaggi del genere solitamente mi piacciono un casino: Da Crinn Cashim di Dougram a Eiji di Layzner fino ai più moderni Heero Yui e Setsuna F. Seiei. Tuttavia personalmente riconosco in Tetsuya solo marginalmente gli elementi del killer a sangue freddo. Sicuramente il vecchio doppiaggio italiano non aiuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che più che "killer a sangue freddo" Tetsuya sia stato indicato come archetipo del pilota di robottoni per eccellenza.

      Tetsuya non è un killer a sangue freddo, credo che nessuno dei piloti nagaiani lo sia.

      Anzi, spirito di sacrificio, senso dell'onore e del dovere, sono proprio le sue caratteristiche principali. Poi che fosse anche un maschilista un po' manesco e stronzo, è un altro discorso! :)

      Elimina
    2. Se quello che dici è il pensiero,in linea di massima, condiviso dai fan di Tetsuya, non ti nascondo che faccio fatica ad inquadrare bene sia il personaggio che il suo successo. Ma forse dovrei guardarlo solo con gli occhi del ricordo. Ma anche da bambino gli preferivo Ryo/Koji.

      Elimina
  19. Non ho fatto in tempo a votare, ma avrei votato per il Grande Mazinga: per quanto Jeeg abbia effettivamente una galvanizzantissima presentazione con la trasformazione del pilota cyborg, il lancio dei componenti e pure in seguito i pezzi aggiuntivi ( con tanto di giocattoli per questo giocabilissimi ) a livello di cartone mi ha sempre galvanizzato di più il Grande Mazinga, anche per il concetto dei nemici, con i generali così bizzarri con le facce sullo stomaco, così pure come il cast dei buoni. ^^

    RispondiElimina
  20. Allora, dato il risultato commento qui: non mi stupisce per niente la vittoria di misura di Jeeg perchè, come ha scritto anche il Doc, è una serie decisamente invecchiata meglio rispetto a GM. Quello che ho infatti ho notato nei commenti è che molti (attenzione, non sto dicendo tutti) "vecchietti" come me hanno infine votato GM considerando la spinta emotiva data dal fatto che è stato il "primo" anime robotico. Probabilmente, senza questa componente sentimentale il margine di vittoria per Jeeg sarebbe stato decisamente più ampio. Sarebbe stato interessante da questo punto di vista una sfida Goldrake VS Great Mazinger, dato che ad occhio si spartiscono 50/50 la posizione di "primo anime robotico" per la mia generazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei troppo giovane, perché Goldrake è arrivato molto prima del Grande Mazinga (quando hai 12 anni, anche solo un anno di differenza sembra un'eternità).
      Ti dirò di più: anche Jeeg è stato trasmesso prima della serie del Grande Mazinga (almeno in Liguria), anche se conoscevamo già quest'ultimo per aver visto al CINEMA "Mazinga contro gli UFO Robot".
      Per i vecchietti "veri", come me, non ci sarebbe stata storia: Goldrake è stato il primo, e tanto basta.
      P.S. In confronto a me, che mi sono goduto Gundam su Telemontecarlo nel 1980 (avevo 14 anni), anche il Doc è un ragazzino...

      Elimina
    2. Credo dipenda molto dalla località, da noi in Toscana (o almeno nella mia provincia) GM è stato in assoluto il primo dopo Goldrake, per la gioia di mia madre che a quel punto doveva sopportare due scatenati al posto di uno (la visione era ovviamente in coppia con mio fratello maggiore che ha la tua stessa età e che era stato anche lui svezzato a colpi di Alabarda Spaziale :-D ). E quel film che citi... beh, è stato il mio PRIMO film al cinema (sempre grazie a mio fratello, ovviamente) e credo la mia prima fonte di ricordi in assoluto, dato che non avevo nemmeno 4 anni quando lo vidi :-)

      Elimina
  21. Vittoria, Team Miwa forever! Doc, apprezzo molto la formula della votazione prolungata oltre il weekend, spesso sono indaffarato e non riesco a votare sabato/domenica.

    RispondiElimina
  22. Bella bella bella come sfida anche se pensavo vincesse Mazinga (ho votato Jeeg).
    Come dicono i giovani oggi : GG per tutti! 😊

    RispondiElimina
  23. Oops, causa congiuntivite galoppante e sordità da sinusite (si, sembro uscito da una puntata filler di Naruto, il ninja del villaggio del muco) ho perso la votazione, ma in effetti mi ha tolto l'imbarazzo di scegliere. Ho sempre adorato entrambi, per diverse ragioni, anche se il professor Shiba mi ricordava il computer imbecille di Butch Cassidy and the Sundance Kids (ho avuto un'infanzia difficile). Alla fine avrei votato Mazinga perché riuscivo meglio ad immedesimarmi nei piloti pensando che nel 2020 avremmo girato tutti a bordo del proprio robottone al posto della macchina.
    Menzione d'onore a Jun e Miwa che rischiavano la ghirba in mezzo all'acqua per agganciarsi una e per decollare l'altra. Missili digitaliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  24. Risultato non scontato, visti i due colossi in gara.
    Ma Jeeg è un po' meglio, anche come storia... ci sta :)

    Moz-

    RispondiElimina
  25. #teamjeeg, #teammiwa(#wouldbang) e #teambabbonelcomputerfucsia(#billgatespuppa) forever, esultanza e mortaretti per la vittoria del ciccio magnetico contro la copia evil pimpata di Mazinger Z!!! Hiroshi ed Ikki si scambiano i cinque alti!

    RispondiElimina
  26. anche per me i colori di Jeeg non sono mai sembrati strani, anzi! Forse perché i suoi nemici venivano dalle profondità della Terra, e quindi ... quindi che? Quindi, sì :) PS i sondaggi fatti così son entusiasmanti :)

    RispondiElimina
  27. Senza nulla togliere a Capuleius che ha lasciato un commento sublime, ce ne sono stati alcuni davvero interessanti, che hanno fornito delle prospettive nuove e per certi versi dimenticate ai nostri beneamati beniamini di infanzia. Anche io ho riflettuto su cose che non considerava da almeno 35 anni e devo dire che è stato bello riportare alla mente dei ricordi lontani eppure così nitidi una volta messa in moto la macchina del tempo neuronale. Ovviamente ci sono dei riferimenti che quando ero un piccoletto non potevo capire ma la cosa strana è che sono stati colti e immagazzinati e poi sono venuti fuori grazie proprio ad alcuni commenti rilevatori. Tolto questo almeno sono coerente con la mia natura di loser, ho sempre patteggiato per chi è risultato sconfitto. Ma la natura non si può cambiare, purtroppo...

    RispondiElimina
  28. Eh, si. Qui da noi la saga dei Mazinga (Mazinga Z, Grande Mazinga e Goldrake) e' stata trasmessa al contrario. Con Koji e ad ogni giro cambia nome.
    E...niente. Andata male anche stavolta.
    Comincio a capire quale sia il mio problema.
    Ho la fissa di empatizzare con gli sconfitti, a quanto sembra.
    Ma rimango delle mie idee, nonostante tutto.
    Questa volta pensavo davvero finisse pari: fino all'ultimo giro l'esito era incertissimo.
    La sapete una cosa? Comincio a credere che questo sondaggismo stia diventando IL CORSO ACCELERATO PER DIVENTARE BASSISTI.
    Perche' la regola numero uno del bassista carismatico e'...IO LA PENSO A MODO MIO, E HO LE MIE RAGIONI. CHISSENE DI COME LA PENSANO GLI ALTRI.
    Ben presto avremo un sacco di gente a braccia conserte piazzate contro il muro in fondo alla stanza, mi sa...
    Comunque, la formula piace. E molto.
    Riguardo ai toni...si, ho notato qualcosa, a riguardo. Niente di cosi' grave, per carita'. Solo un non capacitarsi di come si possa votare questo o quello, tutto qui.
    Ma mi raccomando...ognuno la pensa come gli pare e piace ma si rispettano le idee di tutti. E' essenziale.
    Allora, Doc: se le prossime volte mi tiri fuori un Rei vs. Shu mi sa che mi astengo...non so se ce la farei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che abbiamo lo stesso problema, amico mio. Una forte empatia che ci porta a simpatizzare per i secondi, terzi, ecc. Ma d'altronde siamo vecchi, sporchi, brutti e anche un pò cattivi (alla Gunny Highway), non possiamo certo identificarci con i fighi della situazione. Carina l'idea del corso di bassismo accelerato, stile Scuola Radio Elettra, chissà se alla fine degli scontri il Doc premierà quello che si è dimostrato il più affine. Più che altro ho visto un pò di "razzismo" nei confronti di chi non ha vissuto quel periodo d'oro, come se il fatto di non avere l'età anagrafica adeguata non permettesse di esprimere un giudizio. Anzi, ben vengano, a mio avviso, queste rubriche per permettere a chi non c'era di informarsi e di avere degli spunti sul passato.

      Elimina
  29. Ma è vero che per votare Jeeg bisognava votare Mazinga e per votare Mazinga bisognava votare Jeeg?

    RispondiElimina
  30. X Daniele:
    Battersi per la bandiera sbagliata.
    Un mio vecchio vizio, come avrebbe detto un certo Ken Parker.
    Nei picchiaduro a scorrimento sceglievo sempre il player2. E a Double Dragon mi prendevo sempre Jimmy. A me di salvare Marion non fregava nulla. Andavo li' solo per menare le mani e dare una zampa al caro fratellino (il mio. A proposito: meglio Billy o Jimmy Lee?).
    Ritengo che possa votare anche gente che non sapesse nulla dei cartoni in questione. Anche solo a pelle, o per il mecha design. E che male c'e'?
    Si rispettano le opinioni di tutti, raga. E niente bagarre, che non siamo in parlamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okkio Roberto che rischiamo di spoilerare un possibile saturday night fight che prevede lo scontro tra due personaggi di picchiaduro! Comunque Jimmy Lee tutta la vita, anche io sceglievo sempre il secondo, anche perché della tipa non fregava una cippa nemmeno a me (sarà perché anche nella vita avevo pochissimo successo con il gentil sesso e riversavo questa frustrazione nel gioco). Per menare le mani, invece, c'ero sempre, anche fuori dal contesto videoludico, però erano altri tempi, si risolvevano le cose in questo modo, sicuramente sbagliato ma meno ipocrita di sfottere uno sui social media, nascondendosi dietro un account, ci dovevi mettere la faccia in tutti i sensi!!

      Elimina
  31. Era chiarissimo che avremmo vinto. A testimoniare l'assoluta verità del verbo sarei stato disposto a buttarmi giù da un terrazzo e richiedere il lancio dei componenti se fosse stato necessario a perorare la causa e che cazzo... 😃

    RispondiElimina
  32. e cmq mi sono appena rivisto l'episodio 12 di shin jeeg dove riappare il vecchio jeeg... i brividi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la cosa bella, è che non sfigura affatto di fronte al successore.

      Elimina
  33. Io proporrei un sondaggismo su come salvare la ghirba a Salveenee. Dice che si porta...

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. Il grande Mazinga e stato un mito per
    me.A segnato gran parte della mia infanzia e restera per sempre nel mio cuore di bambino,ma JEEG e il max
    come del resto la spada di kimg arthur serie animata pazzesca,cmq
    dicevo JEEG e l'essenza pura non ha rivali pareggia solo con la serie sopra.citata il resto almeno un gradino giu.
    Ancora oggi penso che avrebbero
    piu successo delle,passatemi il termine,stronzate che si vedono ora
    per me quello che vede miofuglio e
    come lui altri bimbi e spazzatura,rumore e senza un segno
    logico....bah,poi non meravigliamoci
    se il mondo va in malora,visto come
    crescono le nuove generazioni...cmq
    a tutti I nostalgici come me dico VIVA JEEG E MAZINGA...marcy77

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi dei nostalgici malati di nostalgia, sei nel posto giusto!!

      Elimina
  36. Dei tre sondaggismi ho "centrato la vittoria" solamente in quello di Phoenix vs. Sirio mentre in nessun sondaggismo le mie idee hanno incontrato le scelte fatte dal Doc. Lo spirito è il confronto dibattuto e credo che lo scopo sia stato più che raggiunto, fermo restando che ognuno alla fine si tiene la sua opinione basata sulle esperienze vissute. A questo punto sono curioso di vedere su cosa verterà il prossimo confronto.

    RispondiElimina
  37. Ufficio. Pausa caffè (senza caffè).
    Leggo il post e i commenti.
    Alzo le braccia e dico: "Raggio protonico!".
    Faccio un cenno ai colleghi perplessi e torno al PC.

    RispondiElimina
  38. Dai, Mazinga, si esce comunque dallo stadio a testa alta. No, niente fulmini dal cielo, va bene così!

    Ho visto che in molti commenti è stata premiata l'unicità di Jeeg e in effetti questo è innegabile. Non mi vengono in mente altri emuli, neppure a livello di design.

    Però quei 4 capezzoli, io li ho sempre trovati inquietanti! :)

    Rispetto alla formula del sondaggio, ho preferito gli altri due, dove si metteva in risalto un criterio di comparazione.

    Ma forse è più facile e si capisce prima così, dove ognuno interpreta a modo suo e poi spiega.

    RispondiElimina
  39. Sono...diversi.
    I cartoni di oggi, intendo.
    Senza dubbio piu' leggeri. E te lo dice uno che se ne sta facendo una cultura, in tal senso.
    Persino remake di serie meno "combattive" come Heidi, L' Ape Maia o Belle e Sebastien non hanno lo stesso pathos degli originali. Che avevano i loro bei momenti drammatici pure quelli, eh.
    Ma, a conti fatti...si potrebbe dire lo stesso di Shin Jeeg, Mazinkaiser o degli ultimi rifacimenti dello Z.
    Scene pheeghe a manetta, ma...e' difficile replicare l'antica magia.
    Quel mix di rabbia, spirito di sacrificio e determinazione feroce che ti faceva rischiare la vita anche in una partita di calcio.
    Era un'altra epoca.
    Non dico che sono brutti, i cartoni di oggi. Qualitativamente parlando. Sono diversi.
    Per me che ho una bimba credo sia piu' difficile riuscire a rivedere certe cose. Forse con un maschietto e' un altro paio di maniche. Ma credo che la prima cosa che salterebbe ai loro occhietti sarebbe la pessima qualita' di disegni e animazioni, fatte allo sparagno piu' totale.
    Ai tempi c'erano altri modi, per trasmettere un messaggio.
    La goccia di sudore che scorreva, le lacrime...e le fiamme. Fiamme ovunque, negli occhi e dietro la schiena. Ma ormai sono messaggi che solo noi possiamo cogliere.
    Per me li troverebbero noiosi.
    Da neo - fruitore di Retepellicole mi sono imbattuto in due autentiche sorprese.
    La prima e' stata il remake di She - Ra, che pur avendo abbassato l'eta' generale dei personaggi lo considero superiore all'originale, per certi versi.
    Coi comprimari caratterizzati in maniera credibile e diversificata. E il rapporto tormentato tra Adora/She - Ra e Catra. Avversarie giurate ma che ancora riescono a rispettarsi in quanto amiche, sorelle e...forse qualcos'altro, anche.
    E poi...Hilda.
    Quel cartone e' un capolavoro. Poetico, magico e inquietante. Un mondo dove gli esseri magici ci stanno fianco a fianco, che lo si voglia o no. Dove un tizio di legno arriva la sera a casa tua senza bussare e si mette a leggere davanti al camino senza dire una parola (ed e' pure scortese. Pero' porta la legna!), le montagne sono giganti antichissimi che si cercano da millenni (Shadow of the Colossus?), per vedere gli elfi devi firmare un contratto, e la citta' piu' vicina festeggia un corvo gigante una volta l'anno e ha gigantesche mura per tenere fuori i troll (L'attacco dei Giganti?).
    C'e' solo un problema...dove glielo trovo un CERVOLPE, alla mia piccola?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna anche pensare che gli anime dei nostri tempi erano il prodotto di persone che erano cresciute durante la guerra o che comunque si portavano dietro gli strascichi della sconfitta e dell'umiliazione di un paese. Erano quindi autori che sentivano fortemente lo spirito di rivalsa, unito ad un forte campanilismo condito da una grande spinta al cambiamento. Per questo motivo il Giappone era sempre la nazione più proggredita del mondo e l 'unica in grado di produrre dei mezzi adeguati a combattere il nemico, ovvero lo straniero, che aveva portato morte e distruzione. Quindi il forte sciovinismo, lo stoicismo e lo spirito di sacrificio degli eroi del periodo erano sicuramente figli di quella cultura e ciò ha condizionato fortemente tutte le produzioni del periodo. Se poi uniamo questa componente (Miwa!!) al fatto che non ci fosse ai tempi una sensibilità che portava a far un distinguo di contenuti per i più giovani, come succede invece oggi che ci sono prodotti per tutti i target, questo spiega perché ci fossero dei temi così adulti e importanti. Onestamente a mio avviso era meglio così, nel senso che si tende oggi a edulcorare troppo le cose, le nuove generazioni vivono in una campana di vetro, bisogna comunque che affrontino dei temi che tanto prima o poi si proporranno loro, come la morte, il sacrificio, ecc. Anche io vedo i nuovi cartoni con mio figlio ma non riesco a trovare un messaggio uno, mi sembra che mirino solo all'intrattenimento veloce e spiccio, senza porsi il problema di educare oltre che di spiegare. Ecco, a mio avviso cosa si è perso nelle nuove proposte è proprio la capacità di fornire una visione, di dare delle spiegazioni.

      Elimina
  40. Anime moderni bellissimi non ne mancano. Certo il genere robotico segna un po' il passo, soprattutto nel campo superRobot. Non è facile coniugare le aspettative del fruitore contemporaneo con un genere dagli schemi codificati ormai quasi 50anni fa. Del resto,pur non essendo un competente in materia penso che anche i super eroi u.s.a. di oggi ci entrino molto poco con gli originali anni30/50. Il discorso su gli spin off moderni dei robot nagaiani è complesso e,secondo me ,si va volutamente per esperimenti, onde tentare di allargare la cerchia degli interessati . Tanto per intenderci se dovessi stilare una mia classifica delle declinazioni moderne dei classici metterei fra i "like":Zmazinger,Gaiking Legend of daiku maryu,mazinkaiser skl e mazinger infinity. Il resto mi sono indifferenti(leggasi Shin Jeeg) o non mi sono piaciuti apertamente(es. Mazinkaiser contro il generale Nero o Getter last days).

    RispondiElimina
  41. Oggi come oggi, per funzionare, una serie di robottoni (e dico ROBOTTONI. Non mech) andrebbe calata nel contesto politico e socio - economico. Del tipo su come rimediare i fondi o le materie prime per costruirli.
    O come si relazionano coi governi o con l'opinione pubblica (tipo la pubblicita', gli sponsor...).
    Un po' come ha fatto l'autore di BETA. Per questo mi e' piaciuto cosi' tanto. Non trovo il secondo volume, mannagg...
    Un esempio, tornando al discorso di prima: nel remake di Saint Seiya non mi aspetto di certo tutti i tuffi di testa nei burroni che c'erano nel vecchio cartone...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In linea di massima,hai ragione tu, ma lo sviluppo dei prodotti culturali giapponesi non è mai così lineare. Se ben ricordi co DaiGuard calarono la storia di robottoni in un contesto molto credibile ed attuale (fatturati, aziende, burocrazia etc.)ed ebbe anche un buon successo, ma erano i tempi di Evangelion e Nadesico e alla lunga questi prevalsero (ed anche dopo ,Full metal panic! Oppure fafner ebbero più successo). Qualche anno fa ,sulla scia di Code Geass e Gundam 00 molti ipotizzarono che il futuro dei mech era imprescindibile da panorami politici complessi , ma evidentemente la ferita Layzner brucia ancora e molti mangaka non vogliono scottarsi

      Elimina
  42. Pur avendo votato Jeeg, ammetto che il grande Mazinga esteticamente vinceva alla grande. Non che ci volesse molto contro quella specie di zucchina robotica che chissà perché continua a sembrarmi qualcosa di fichissimo.

    RispondiElimina
  43. non poteva che vincere Jeeg che, con Tekkaman, Cyborg 009 Gundam e Kyashan, ha un impianto narrativo più lineare, coerente, adulto. L'eroe diventa icona quanto più allontana da sé la tentazione di esserlo.

    RispondiElimina
  44. Ciao a tutti gli antristi! Vi leggo da un bel po ma non sono mai riuscito a commentare, io a questo giro avrei votato per Jeeg , perché ancora oggi la sigla mi da la carica e per tutti i motivi che ha detto Capuleius, il suo commento è veramente da incorniciare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente! Dovevo semplicemente cambiare il browser!

      Elimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy