Sono tornati gli Eroi del Wrestling Gig e nessuno ti ha detto niente?

Mattel WWE Retro Ultimate Warrior Hasbro Gig
Grosso modo. Anche se non sono della Gig. Trattasi infatti della linea WWE Mattel Retro, che è in giro dal gennaio del 2017 e si ispira, nel look dei pupazzini, nelle loro gimmick e perfino nel packaging, alla linea Hasbro (importata da noi da Gig) degli anni 90. Potevi non dare un'occhiata all'Ultimate Warrior per vedere com'è venuto? Potevi non lasciarti irretire da questa operazione nostalgia pupazzinica? No, che non potevi. Seguono foto, rimpatriate, hulkhogani pagliazzi sottomessi, gare di birra e salsicce [...]

La card, come si vede nella prima foto, è molto simile a quella della linea Hasbro/Gig, almeno sulla parte frontale: grande foto sullo sfondo, logo WW (quello che la WWE usa per ricordare i bei tempi cartoonosi della WWF, visto che quest'ultimo acronimo lo possono usare solo gli amici dei panda), bollino sulla destra che indica la mossa speciale della figure.
Il retro, invece, fa schifo. Avrebbero dovuto seguire lo stile di quelle vintage, con i disegni in bianco e nero e la scheda del lottatore, così sembra un giocattolo Mattel qualsiasi. E vabbè.
Il pupazzino in sé ti piace molto. Per quello che costa (l'hai pagato 11 euro) è figo, riprende bene lo stile della linea classica - anche se qui il Guerriero è meno tirato e, uh, meno arancione -
e si amalgama benone con i tre pupazzini vecchi Gli Eroi del Wrestling/Hasbro. In più, questo è il look ormai classico del Guerriero, con l'abbinamento verde/fucsia/nero ripreso ovunque nell'iconografia classica del personaggio. Anche se era solo uno dei tanti abbinamenti facepaint/slippino/fascette tamarre usati dal compianto James, è così che lo ricordiamo nel gioco da sala WWF WrestleFest. Tanto basta. E se il petto diviso in due dell'Ultimate Warrior Mattel WWE Retro sembra brutto, è perché questi pupazzini sono asserviti come i loro predecessori alla propria mossa speciale. Quello vecchio Hasbro in slippino verde (Ultimate Warrior con Ultimate Smash, il terzo da sinistra qui sopra) aveva la gobba per farlo scattare in avanti,
 questo scaraventa pagliazzi con la Gorilla Press Slam inclinando il busto di lato.
 "Ottimo lavoro! Affracca qua!"
E insomma, tutto è bene quel che finisce bene, cioè umiliando Hogan e i suoi nostalgici fondamentalisti che ogni volta che lo prendi per il culo per trollarli ingoiano l'esca con tutto l'amo, s'incazzano e fanno la figura dei boccaloni.
Dritto su una mensolina delle grandi occasioni, insieme agli altri Gurrieri e al grande Bud, via. Ma gli altri pupazzini della linea? Quanti ne ha sfornati Mattel in questo anno e mezzo in cui, incredibilmente, nessuno te ne aveva detto niente? Cinque serie, con una sesta in arrivo, per oltre una ventina di soggetti. Minchiasignortenente.
Un mischione, ovviamente, di vecchie glorie e brutti ceffi odierni, da Ric Flair ad AJ Styles e John Cena, da Macho Man Randy Savage a Finn Balor e Brock Lesnar.
 Ci sono così il primo Undertaker amante del viola villanzone, 
 John Cena e soprattutto un altro paio che ti garbano molto:
 
 Sting,
 Mankind
e Kane. Peccato che quest'ultimo, sull'amazon italico, per una qualche ragione costi uno spropositilione. Dice: e il ring?
Da poco è disponibile pure quello, anch'esso molto simile a quello classico. Come si vede in queste due foto che hai pescato su Bleedingcool.com:
Stolti giocattolai della Mattel, malvagi affidatari della perfidia dell'Algida Stronza: chi credono mai di abbindolare con queste bieche operazioni nostalgECCOLO! No, scherzi a parte: ti hanno fatto un nuovo Ultimate Warrior in stile Gli Eroi del Wrestling, venticinque anni dopo. A posto così.

29 

Commenti

  1. Secondo me hanno trovato un magazzino mooolto grande con dentro un sacco di questi pupazzetti d'antan e hanno deciso (cambiando leggermente il packaging) di riproporli sfruttando l'effetto nostalgia canalis...
    D'altronde erano molto di moda ai nostri tempi poi si è arrivati ad un punto che nessuno li considerava più. Magari sono stati veramente dimenticati in qualche anfratto cinese...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Of course, tipico umorismo anglo-piemontese!

      Elimina
  2. Back in those days, mio fratello aveva il pupazzino del tizio coi pantaloni mimetici (mea culpa, non ho idea di come si chiami), ma vista l'espressione facciale mi è sempre sembrato affetto da stitichezza grave...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto possa sembrare incredibile, i Bushwackers veri erano molto peggio.

      Elimina
    2. Yaxara, Dici Sgt. Slaughter?

      Elimina
  3. Peccato solo che i wrestling-boots del Warrior 2017 non abbiano le frange colorate, come quelli passati. Comunque simpatica operazione retrò.

    RispondiElimina
  4. Eggia'. Stesso discorso per le console mini che stanno spopolando in questo periodo, mi sa...

    RispondiElimina
  5. Nooo Undertaker dev'essere mio!!! :D

    RispondiElimina
  6. Il Guerriero è l'unico che sia mai riuscito a fare breccia nella mia totale insensibilità al wrestling.
    Entrando nel merito le confezioni vecchio erano nettamente meglio curate rispetto a quelle odierne.

    RispondiElimina
  7. Scusa Doc nel post non parli dell'amore mio :-) Bret Hart. Ma che, per via di tutto quello che è successo tra lo screw job di Toronto, la morte di Owen, e tutti gli altri annessi e connessi hanno deciso di non riproporre il suo pupazzo? Nooooooo. Cmq Kane e l'Undertaker li devo assolutamente prendere a mia sorella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bret ha fatto pace con la WWE ormai da una decina d'anni. Tanto che appare in molti prodotti ufficiali della federazione. Al momento, però, in questa linea ancora non c'è.

      Elimina
    2. Si, che avesse fatto pace lo sapevo, ho anche visto la pagliacciata che hanno messo su, probabilmente però ci sono problemi di diritti. Boh. Peccato.

      Elimina
  8. Figo Kane! Bello pure il becchino old school. Ma Jake the snake niente?

    RispondiElimina
  9. Spettacolo Doc,i pupazzetti vintaggi li ho ancora in giro,avevo anche il ring che però ho idea che sia sparito.
    Bella operazione nostalgia,però te la sei presa ancora con Hogan ecco adesso ci resto male e mi offendo ecco non si fa così insomma che vergogna ;-)
    (Si ero e sono un fan di Hogan ma me la rido :-) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hogan Pagliazzo. La damnatio memoriae da parte della WWE è stata la ciliegina sulla torta :D

      Elimina
  10. Ma che bellezza che proprio nel mio periodo wrestlinghiano durante il quale sto recuperano tutti i videogiochi per la mia buona e vecchia Playstation 3 escono questi post bellissimi! Comunque la serie trattata nel post è davvero fantastica, appena la ho vista sono rimasto a bocca aperta!

    RispondiElimina
  11. Beeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeelliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  12. Il pupazzetto di Hulk Hogan lo hai comprato solo perchè ti serviva uno sparring partner per tutti gli altri, dì la verità :) Comunque erano anni che laggente chiedeva nuovamente questa linea di action figures. Tra l'altro per noi italiani cresciuti con il wrestling di Dan Peterson rimangono i pupazzetti a cui siamo maggiormente affezionati anche perchè la precedente linea della LJN (molto più da collezionista) non credo sia mai arrivata nel Belpaese.

    RispondiElimina
  13. "E insomma, tutto è bene quel che finisce bene, cioè umiliando Hogan e i suoi nostalgici fondamentalisti che ogni volta che lo prendi per il culo per trollarli ingoiano l'esca con tutto l'amo, s'incazzano e fanno la figura dei boccaloni."

    Doc, l'ho sempre nascosto, ma il mio più grande difetto antristico è proprio quello di essere fan del "pagliazzo Hogan", almeno quanto del "guerriero". Lo so, è grave, purtroppo però al "quor" non si comanda XD
    Tuttavia non ho mai capito la gente che se la piglia quando lo prendi per il coolo, io mi diverto un sacco lo stesso, insomma una battuta divertente è sempre divertente ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il punto non è ovviamente esser stati fan del biondo pagliazzo (più della metà di noialtri rEgazzini dell'epoca lo era), ma incazzarsi quando si cala l'amo. Lo stesso discorso di Buffy, Ciclope e di quegli altri tizi di cui non mi frega niente. Ne parlo male solo per trollare le scimmie dell'Internet :D

      Elimina
    2. Infatti, anche un fan accanito con un minimo di sale in zucca riderebbe a crepapelle delle battute che fai sui personaggi, anche su quelli da lui preferiti ;)

      Elimina
    3. Si vede troppo che il Doc si diverte troppo a "stuzzicare" gli aficionados di questo o quel personaggio. Personalmente anche io non riesco a capire chi si incavola per queste cose. Per dire sono un grande fan di Jake The Snake e di Eddi Guerrero ma non mi frega una cippa se qualcuno ci ironizza sopra. Chi frequenta da un pò questo antro di deboscia dovrebbe aver imparato a riconoscere l'ironia e il sarcasmo del Doc...

      Elimina
    4. Io ad un antro raduno in quel di Lucca mi ero presentato con la maglietta gialla dell'Hulkamania e sono stato bullizzato (a detta del Doc giustamente) al momento della foto di gruppo :)

      Elimina
    5. A quel punto dovevi strapparla come avrebbe fatto il vero Hulk Hogan (magari cantando contemporaneamente I'm a real american)!

      Elimina
  14. E niente adesso vado a comprarmi subito il Guerriero su amazon passando dal link. Ciao

    RispondiElimina
  15. Io Ultimate Warrior prima edizione (il primo da sinistra nella foto con tutti e quattro) ce l'avevo!!! Scambiato con bieco opportunismo per una mezza dozzina di omini Lego con un mio compagno di classe, che ce li aveva quasi tutti (maledetto)! Lacrime napulitaneeeee! Chissà che fine avrà fatto negli anni...

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy