X-Men: Mutant Insurrection, salvare il mondo lasciando Ciclope a casa

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Ti è arrivato il nuovo gioco da tavolo dei mutanti Marvel, X-Men: Mutant Insurrection, e ti sei ritrovato a volare in giro sul Blackbird e combattere con le Sentinelle, affrontare Magneto, rivivere quell'inferno dei club vacanze che è l'isola di Krakoa. Alla guida di Wolverine, Gambit, Rogue e tanti altri X-Men. Ciclope però è rimasto nella scatola [...]

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

X-MEN: MUTANT INSURRECTION

1-6 giocatori
54 euro
Link Amazon

In uscita la prossima settimana per Asmodee, X-Men: Mutant Insurrection è un gioco da tavolo totalmente cooperativo, da 1 a 6 giocatori, in cui si guida una selezione di pupilli di Xavier e si affrontano alcune minacce classiche del mondo degli X-Men. 

Il tutto viene gestito da un sistema di carte e dadi: non c'è una plancia di gioco, perché le pedine si spostano accanto alle carte sulle quali vengono schierate, e poi saltano sul Blackbird alla fine di ogni round di gioco.

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Gli eroi principali sono sedici e vanno da membri superclassici della squadra come Wolverine, Gambit, Rogue, Tempesta, Uomo Ghiaccio, Bestia, Angelo, Fenice e Colosso (o meglio Colossus, perché, come in molti altri prodotti su licenza recenti, in X-Men: Mutant Insurrection i nomi sono stati lasciati in originale), a personaggi minori (Forge, X-23, Jubilee, Magik, Shadowcat) e più recenti (Armor). 

Ne manca uno per arrivare a sedici, dite? No. No che non manca.

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board
Niente Nightcrawler. Peccato.

Gli eroi sono rappresentati da sagome in cartoncino con una basetta di plastica trasparente, che fanno parte della dotazione del gioco insieme a un Blackbird in cartone rigido (tre pezzi da assemblare), a 12 dadi, un indicatore di minaccia e un'infinità di carte diverse e segnalini.

X-Men: Mutant Insurrection funziona così: si sceglie una delle otto trame, si seleziona un eroe a testa (se si gioca in solitario se ne prendono due) e si affrontano una serie di missioni dislocate nei vari continenti. I dadi sono di tre colori diversi perché questi rappresentano le abilità di combattimento (rossi), i poteri speciali (gialli) e l'intelligenza, la cooperazione e il lavoro di squadra (blu). 

Ed è proprio il lavoro di squadra il fulcro del gioco. Del resto, sono gli X-Men, sta tutto lì. 

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Gli eroi tentano di risolvere le missioni completandone gli obiettivi tirando i dadi. Come nei giochi alla Yahtzee, è possibile fare più lanci per avvicinarsi al risultato sperato. Poi segue una Fase di Minaccia, in cui il livello di minaccia aumenta e si pescano carte che rendono più perigliosa la missione e difficile la vita (come delle Sentinelle ficcanaso). Alla fine del round, si torna tutti sul Blackbird e si riparte.

La partita finisce se si verifica una delle condizioni di sconfitta - carte minaccia rosse esaurite,  l'indicatore di minaccia arriva a 15, tutti gli eroi messi fuori combattimento prima o durante lo scontro finale - o se si arriva alla fine della storyline, chiusa da uno scontro finale con il villain principale della trama che si sta giocando.

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Dicevi prima del gioco di squadra. Durante un tentativo di missione c'è un eroe attivo che lancia i dadi e può decidere di essere supportato da un altro eroe, il che va a influenzare la composizione dei dadi da tirare. Ogni eroe ha una carta principale che ne indica il potere (Il migliore in quello che fa per Wolverine, Accelerazione cinetica per Gambit, etc) e la tipologia di dadi, e una Supporto, che indica il tipo di aiuto che è in grado di offrire se chiamato in causa. 

Non è tutto. Visto che gli X-Men sono da decenni, essenzialmente il Beautiful della Marvel, ci sono le carte Legami, che permettono di far legare sentimentalmente due eroi, appunto. E poi di spezzare quella relazione. Così puoi tornare a shippare Wolverine e Jean Grey, rivisitare i tempi della coppia Tempesta-Forge disegnata da Whilce Portacio, e far vivere di rancore, sospetto, risentimento e far volare altri chitemmù in un rapporto spezzato tra Ciclocchio e Fenice. O quello che vi pare.

Il regolamento occupa una ventina di pagine, ed è tutto molto scorrevole. Il punto non è capire le regole, evidentemente, ma imparare a sfruttare al meglio la cooperazione tra eroi con caratteristiche diverse. 

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board
X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Tra le tante tipologie di carte cui si faceva accenno prima, ci sono le carte Nemico, con vecchie conoscenze, da Omega Red a Sauron, e le carte Mutanti, che aggiungono altri personaggi alla mischia, pescati dai Nuovi Mutanti e da altri character di contorno. 

Ad esempio Magma, Dazzler, Karma, Cecilia Reyes, Rockslide, Boom Boom, Rictor, Sage, Warlock... e più versioni dell'Uomo Multiplo (bel tocco). E almeno qui Sole Ardente potevano mettercelo, sì? Sì. Tanto più visto che nel gioco c'è il cugino, Silver Samurai.

Per lo Scontro Finale, infine, si compongono tre carte per un'immagine panoramica e ci si impegna per sconfiggere Emma Frost, il Club Infernale, Krakoa, Danger, Dark Phoenix, Magneto, Master Mold o la Confraternita. 

Dunque. Non è semplice giudicare un gioco come X-Men: Mutant Insurrection, per varie ragioni. La prima è che - viste le limitazioni del periodo - lo avete potuto provare solo in due, e hai come idea che sia esattamente il tipo di titolo cooperativo che dà il suo meglio con almeno quattro-cinque giocatori. La seconda è che si tratta di un gioco che ovviamente dirà molto di più a chi questi personaggi li conosce e ne ha letto le avventure per anni. O era un superfan del cartone animato quasi trent'anni fa.

X-Men: Mutant Insurrection recensione Antro Board

Se sai che gli X-Men sono prima di tutto un'allargatissima famiglia disfunzionale, e che Wolverine e Colosso sono una squadra di baseball sfondanemici incredibile, se conosci il Fenomeno non solo perché l'hai visto in un paio di film (uno dei quali peraltro orribile), ha tutto più valore. Anche in virtù di un prezzo comunque non basso.

In diverse recensioni USA hai visto paragonare X-Men: Mutant Insurrection a un altro gioco cooperativo di carte e dadi, il vecchio Elder Sign (da noi Il segno degli antichi). Ma per quanto ti abbiano sempre affascinato i miti di Ctulhu, a questi personaggi Marvel sei legato. Non è la stessa cosa.

Hai iniziato a leggere le storie degli X-Men nel '90, con il primo numero della testata Star Comics, e anche se non stai più dietro al sottobosco mutante, portare in giro Rogue con la giacchetta anni Novanta e la permanente, quella vecchia lenza di Gambit, Colosso e il resto della banda l'hai trovato molto divertente, anche perché ti ricordi quel periodo, quegli anni. Non vedi l'ora di poterci giocare con amici che questi tizi dai costumi colorati li conoscono da una vita e li amano, come te, un po' tutti.

Beh, tutti tranne uno. Certo.

GLI ALTRI GIOCHI DI ANTRO BOARD

Vetrina Antro su Amazon
Antro Shop: felpe, magliette e tazze della deboscia
23 

Commenti

  1. Sembra un bel gioco da tavolo doc!...divertente anche se magari avrebbero potuto fare le miniature degli eroi piuttosto che i cartoncini/pedine...
    ps.
    Non so perché c'è lhai con ciclope... Sono giunto nell'antro che già non lo potevi vedere...sono curioso di sapere perché però grazie ciao 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, fai conto che QUESTO POST è di nove anni fa ed è uno dei più letti della storia dell'Antro... ;)

      Elimina
    2. 😁 Ho letto il post...fantastico...non conoscevo praticamente nulla della storia di ciclope...impaziente per la prossima tua puntata sui marvel doc!...stai facendo un ottimo lavoro come sempre! Ciao 🖐🏻

      Elimina
    3. Grazie. Non perderti domani sera lo speciale su Falcon e Winter Soldier ;)

      Elimina
    4. Simone, mi permetto di copincollare un mio vecchio commento (dici che visto il mio nick sono parziale? Malfidato!).
      allora, come promesso è guerra!
      cominciamo col dire che non sono uno a cui piacciono sempre i primi della classe (sempre preferito Phoenix a Pegasus, e meglio Jo il Condor di Ken l'Aquila), ma sul povero Scott se ne dicono troppe. Analizziamo i punti portati dal Doc:
      1)All'inizio Scott è un povero orfano magro, a cui un ricco pelato dà la responsabilità di guidare un bellissimo miliardario sborone,un energumeno che parla difficile, un ragazzino congelato e una figa:ditemi voi se è un compito facile! Poi, come giustamente ammette anche il Doc, quando riprende Logan all'inizio lo fà per mettere in chiaro le cose. Quando lo fà sedici anni dopo, il mio commento è un altro:ma loga,che c'ha un cazzo di centinaio di anni, ancora deve dare il coglione e, per fare il simpatico sfoderare fli artigli sotto il muso del paralitico? fa bene Ciclope a riprenderlo, il canadese è un eterno immaturo!
      2)E' stato spiegato alla fine della saga Inferno come la sua scelta di lasciare Maddie è dovuta ad un condizionamento mentale da parte di Sinistro. Logan, con la scusa del condizionamento mentale ha fatto fuori un numero di persone pari alla popolazione del Botswana e tutti a dire "poverino, era controllato!" e Scott non può fare una cazzata sentimentale! Quanto alla relazione clandestina con Emma, erano solo pensieri! Adesso, porca puttana, voglio sapere chi di voi è fedele anche con la mente! Restare con Emma dopo la morte di Jean, poi, è stato dovuto ad un intervento della stessa Fenice, che così facendo impediva il realizzarsi di non so quale futuro distopico. Quanto invece ai baci a Tempestae Psylocke, oh, complimenti!
      3)Lui è quasi sempre stato il leader degli x-men,e loro sono sempre sopravissuti (non tutti, ma vabbè!) ai terrificanti pericoli che si sono sempre trovati davanti:vorrà pur dir qualcosa, no? Perdere contro la cazzutissima Ororo di quel periodo, comunque, non era un disonore.Poi, il ruolo di stronzo buonista non mi trova d'accordo:fare le scelte da "buono" richiede molto più coraggio che fare il "duro" de 'stà ceppa! il fatto che adesso sia più risoluto è dovuto al fatto che è passato da semplice leader sul campo a capoccia assoluto, perchè dopo aver scoperto qualche altra magagna di Xavier gli ha detto "quella è la porta, puoi andare!" (in pratica ha cacciato xavier dalla villa di Xavier!), e le maggiori responsabilità lo hanno indurito, ma le decisioni che prende (alcune molto discutibili, lo riconosco per primo), non le prende a cuor leggero).
      4)Doc, non far finta di non sapere che mandare Nathan nel futuro era l'unico modo per salvargli la vita! e comunque poi lo ha cresciuto, no?
      5)No, niente, quella di X-factor era effetivamente un'indifendibile idea del cazzo, e il costume da Erik il rosso era inguardabile!

      Elimina
    5. Permettete se mi inrometto? X-Factor era un idea del ca...volo, serio, ma una delle mini più bella per me è quella di Ciclope in solitario che distrugge Master Mold sull'isola Muir.
      Ciclope non ha avuto solo Maddie e Jean, ma anche quella tipa della barca (che poi si è bombata anche Magneto), per non parlare poi di Emma Frost, non una ma ben due volete Scott c'è cascato. La prima in una vecchia storia dove Ciclope partecipava a un ballo in maschera ed era attratto da un Emma mascherata, e poi la relazione partita con il periodo Morrison.
      Per Cable non metto bocca, lo mandano nel futuro, poi ci vanno loro, se lo crescono. Lui torna da adulto e più vecchio dei suoi genitori, diventando amico del padre. Poi [SPOILER] Il giovane Cable fa fuori il vecchio, e tutti a dire, e va bene so ragazzi, fa niente vieni qua che ti vogliamopiù bene che all'anziano te stesso[SPOILER]
      Ciclope è in effetti indifendibile sul lato sentimentale tanto che parecchi ora sanno come sta messo a letto, ma come leader nulla da dire.

      Elimina
  2. "Wolverine e Colosso sono una squadra di baseball sfondanemici incredibile" . Bella la citazione della Fastball Special, Doc!

    RispondiElimina
  3. Costosetto per non avere miniature, anche se non abbastanza costoso da averle.

    Strano prezzo, immagino c'entri la licenza.

    RispondiElimina
  4. Effe: "Ale, posso buttare il cellophane del gioco da tavolo e le altre cartacce?"
    Doc: "Sì, butta tutto..."
    Effe: "Ma ci sono anche una pedina e schede di Cicl..."
    Doc: "BUTTA TUTTO!!!"

    RispondiElimina
  5. Curiosità: quale è il film orribile che citi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino sia "X-Men Conflitto Finale" (2006).
      Fra l'altro com'era conciato Juggernaut in quel film...

      Elimina
  6. "Dai Sole Ardente, scaldati che tra un po' entri!"
    "Grazie Mister, sì Mister!"
    "No, niente ho cambiato idea..."

    RispondiElimina
  7. Peccato per gli standees (come dicono quelli bravi) al posto delle miniature e peccato che la FF non integri gli uomini X nel riuscito e bellerrimo "Marvel Champions" (almeno nell'immediato futuro)

    RispondiElimina
  8. vero, beautiful della marvel! per questo dopo un po' ho mollato la serie ma in quegli anni 90 e' l'unico periodo che ho letto con interesse e amavo colosso e jean grey, bel ciclo di storie...ma poi si e' passato troppo ad altri cicli di ispirazione mestruale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ovviamente gambit!! wolverine mi sembrava troppo il classico bullo di quartiere, mai amato.

      Elimina
  9. Magari la tessera e sagomina "di troppo" si potrebbero ridisegnare per metterci invece Nightcrawler, stranamente assente. Era il mio preferito...

    RispondiElimina
  10. Da sempre cultore del cartone animato non mi lascerò sfuggire questo gioco... E ammetterai Doc che Ciclope non era così scarso nella serie animata ;-)

    RispondiElimina
  11. Così, per amore di completezza: nell'elenco dei 16 oltre al Ciclocchio manca un altro nome (ne fanno 14, non 15). Immagino sia uno dei membri fondanti, Angelo.

    RispondiElimina
  12. Mi intrigano gli artwork delle carte, soprattutto quelli affiancabili che compongono un disegno.

    L'assenza di miniature è dovuta probabilmente a due fattori. L'assenza del tabellone ed al riassetto del gruppo Asmodee di cui FFG fa parte. Nello specifico Asmodee ha deciso che FFG si occuperà meno di giochi con miniature.

    RispondiElimina
  13. Aggiungo che l'assenza di Nightcrawler potrebbe essere dovuta alla volontà di bilanciare la presenza di personaggi femminili e maschili o all'idea di creare future espansioni.

    RispondiElimina
  14. Doc tanto hai fatto tanto hai detto... E Ciclope è stato esautorato...

    RispondiElimina
  15. Vabbè, manca Psylocke. Che lo tengano in magazzino... XD

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy