Crocodile Mile, Gavettone e altri vecchi giochi estivi per infradiciarsi o farsi male in allegria

crocodile mile liquidator gavettone giochi acqua anni 80 e 90

Oh, ma ve lo ricordate Crocodile Mile, lo scivolo bagnato che ti ci tuffavi sopra in corsa e solo a mezz'aria ti veniva in mente che forse non avevate tolto tutte-tutte le pietre del giardino, prima? E il suo cugino surfista? E Gavettone? E gli altri giocattoli di bagnarsi/farsi male estivi usciti tra la fine degli anni 80 e l'inizio dei 90? Ripassino? Ripassino [...]

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

Crocodile Mile, "otto metri di scivolo pazzo", era un gioco GiG lanciato nell'89 e rimasto in giro per almeno un paio d'anni. Uno scivolo in PVC bagnato da uno spruzzatore a forma di capoccia di coccodrillo, e una piscinetta dei bambini contro cui schiantarti. 

Funzionava, ma solo se avevi un giardino con l'erba sufficientemente alta, il terreno liscio e, beh, senza pietre, certo.

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

Questa pubblicità su Topolino è invece dell'anno successivo: nel '90 la famiglia di Crocodile Mile si era allargata. C'erano le piscinette con palmetta e c'era il cugino ribelle, Surf City, "con vortice d'acqua e supersalto". Narra la leggenda che Mimmolino Arcuri, a Fuscaldo (CS), sia decollato al supersalto e mai più tornato sul pianeta Terra.

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.
Ma GiG di giochi con cui infracidarsi/infracicarsi, in quegli anni lì, ne aveva quanti ne volevi. Il Gavettone (1989) era, uh, un gavettone che sostituiva al semplice palloncino pieno d'acqua (o alla bomba della morte rappresentata da un pallone di spugna zuppo) un accrocco di plastica a carica.

Te lo passavi di mano finché il palloncino all'interno non esplodeva. Solo che esplodeva era una parola grossa. Ti faceva tipo una pisciatina in mano. Il gioco-bomba dell'estate un paio di ciufoli.

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

Anche del Gavettone sono uscite varie versioni. E nel '90 veniva pubblicizzato insieme alla Patata Bollente: un palloncino che personalizzavi con una serie di faccette. Il Mister Potato dei gavettoni. 

Il claim in basso a destra fa ancora di più film semizozzo softcore su Italia 7 in seconda serata: "Estate calda Gig: l'acqua fresca fa il gioco bollente".

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

Poi c'erano le robe-di-spruzzare, vari tentativi, più o meno riusciti, di sostituire le classiche pistolette d'acqua arancione fluo o a forma di Batman in posizione da visita dal proctologo in giro da fine anni 70. 

Come gli occhiali spara-acqua Glazers (1988), che erano talmente tanto da soggettone, che a) come testimonial era stato scelto un rEgazzino con maglia di lana, per giunta GIALLA, e camicia denim per pubblicizzare un gioco estivo; b) erano disponibili anche in rosa; c) la pubblicità ti invitava a strappare quella pagina del Topolino. Pazzi sacrileghi.

Narra la leggenda che l'unico acquirente in Calabria di un paio di occhiali spara-acqua Glazers, Totonno Capisciolto, sia stato accerchiato da una calca di bambini per picchiarlo. Fino a che non è intervenuto il padre, Gigi Capisciolto, per difenderlo, ma dopo aver visto gli occhiali ha preso a picchiarlo pure lui.

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

Tutto è cambiato con l'avvento dei vari Liquidator. Evoluzione diretta, loro sì, delle pistolette ad acqua colorate, ma sotto steroidi. Fucili a pompa con serbatoi via via più grandi e getto fino a 15, 20, 50, 750 metri. Crescevano i numeri dei modelli, 30, 50, 100, e un altro po' e potevi schizzare gli amici in spiaggia direttamente da casa. Anche se abitavi in collina.

La pubblicità qui sopra è del '92, e siccome al cinema c'era già stato Terminator 2 - Il giorno del giudizio, il Super Liquidator ti trasformava in un piccolo T-800. Avevi amici, ai tempi, talmente in fissa con questi cosi da averne in casa un piccolo arsenale. Poi sono passati ai Nerf. Il prossimo passo, boh, la legione straniera. 

Del resto, oggi il posto dei Liquidator è stato preso proprio dai fuciloni Nerf e simili ad acqua, robe talmente fantascienze e aggressive, a doppia canna o quattro ugelli, che sembrano uscite da un fumetto di Liefeld del '93.

Crocodile Mile, Il Gavettone, Super Liquidator e altri giochi estivi degli anni 80 e 90.

E se non c'avevi i soldi per un Liquidator, c'era un'alternativa molto più economica e fors'anche più tamarra per schizzare gli altri. Sfrizzo ti schizzo (1990): le capuzzelle in gomma di mostri e soggetti vari, che sputavano alla gente al posto tuo. Sfrizzo ti sputo. Pratico.

34 

Commenti

  1. GME vietkongo per i Sfrizzo ti schizzo, di cui ebbi una una discreta collezione.

    Del superliquidator va detto che era forse un raro esempio di giocattolo fichissimo sulla carta e anche nella pratica, perché se lo caricavi bene effettivamente sparava lontano. In quei tempi di pubblicità, come dire, fuorvianti, non era poco.

    RispondiElimina
  2. Ma il fatto che io da ragazzino desiderassi i Glazers fa di me un soggettone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo se portavi il maglione di lana giallo in agosto.

      Elimina
    2. Allora mi salvo. Meno male.

      Elimina
    3. Scusa, ma io i glazers li ho avuti (forse non originali, perché in pratica era come portarti un lavavetri appresso,l'unica cosa che si bagnava di certo era la faccia), e soggettone lo sono diventato solo ora. Sul lavoro altro che liquidator!!!!. Avevo anche la palletta spruzzino, povera ma efficace negli agguati; (meno se riuscivano a prenderti). Buon ferragosto a tutti.

      Elimina
  3. Mariomerolo più più più!
    Ma il super liquidator esiste ancora o l'hanno ritirato dal mercato causa elevato numero di persone ferite a aggise?
    Ricordo un'estate regalarono il 100 a mio fratello ma chiaramente glielo ciulavo ogni 3x2 perché era uber figo. Gli ultimi colpi di carica, durissimi, venivano eseguiti tassativamente a due mani col liquidator contro lo sterno, strabuzzando gli occhi dallo sforzo XD
    ma bisognava sparare più forte di tutti in cortile, quindi la sofferenza era il giusto prezzo per la sopravvivenza nella catena alimentare del condominio.

    RispondiElimina
  4. "classiche pistolette d'acqua arancione fluo o a forma di Batman in posizione da visita dal proctologo in giro da fine anni 70." AHAHAHAHAH! :D

    RispondiElimina
  5. "L'acqua fresca fa il gioco bollente" --> mascherina da poliziotto dei Village People.
    Hmmmm... Cos'avranno voluto dire?

    RispondiElimina
  6. Bella la descrizione dei Glazers come "arma top secret": talmente sobri e discreti che sembrano parte del costume di Boomer della X Force.

    P.s. che arrivino a 10mt non ci crede nessuno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano calcolati in verticale. Se li usavi dal quarto piano.

      Elimina
    2. Ah, quindi il getto non arrivava manco a terra, si fermava 2 metri e mezzo sopra XD
      (portate pazienza, sto progettando... Calcolando un'altezza d'interpiano media di 3,1 m, per 4 piani si ottiene...)

      Elimina
  7. Io avevo il Liquidator 50, e sono d'accordo con Gigos, era davvero "putente" come promesso dalla pubblicità; avevo tipo 16 anni, e durante quell'estate in campeggio nelle battaglie a pistole d'acqua con quell'affare eri davvero Terminator!

    RispondiElimina
  8. Aggiungerei che questa gara a "chi schizza più lontano" abbia avuto poi dei seguiti poco commendevoli...

    RispondiElimina
  9. Che poi si diceva Liquidàtor o Liquidètor, alla barese? Mai capito

    RispondiElimina
  10. Lo strapotere del Liquidator venne presto superato da mezzi molto più potenti come il "Cijone" e "LabbottigliaMotette col buco sopra™", due cose rubate di peso dall'agricoltura per uso gavettonico che rimangono tuttora il non plus ultra delle bombe d'acqua estive.

    Sempre per precisineria di importanti mezzi anfibi matittimi targati GIG ricordo il pedalò gonfiabile "Avanti" e l'isoletta gonfiabile con palma "Bora Bora"... e niente, pure qui i doppisensi si spregavano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però ora mi è venuta la curiosità di saperne di più su questi due prodigi della tecnica gavettooica

      Elimina
    2. Intendo il "Cijone" e "LabbottigliaMotette col buco sopra™" 😂

      Elimina
    3. Stai parlando del robo per dare verderame?

      Elimina
    4. Ebbene è giusto che voi sappiate il segreto dell'acciaio (anzi dell'acqua):
      il "Cijone" è il super tubo di gomma attaccato alla cannella del garage atto a lavare la macchina. Ovviamente veniva usato per innaffiare persone occludendo abilmente l'estremità che spruzzava l'acqua per alterare il getto. Veniva usato anche per giocare ai Ghostbuster, per simulare lo zaino protonico.
      "LabbottigliaMotette col buco spora™" era invece una bottiglia di plastica da 2 litri di una nota marca marchigiana di acqua alla quale veniva forato il tappo e veniva applicata una morsa da falegname al centro. Per riempirla bastava svitare il tappo. Una vite occludeva il buco. Poi stringevi la morsa facendo attenzione a non schizzare anche la vite. Tolta la vite il getto d'acqua era devastante, per incrementarlo bisognava stringere la morsa. i giochi di un tempo.

      @Drakkan:
      Si, lo zaino dell'acqua ramata era il sogno proibito del gavettone estivo. Il problema era che il contenuto era appunto mischiato col verderame e, sai, se le madri ti beccavano a giocare con quella roba, di sicuro la sera finivi impiccato a testa all'ingiù e fustigato col vengo sulle ginocchia...

      Elimina
    5. Grazie per la spiegazione! Il tubo di gomma ok, utilizzato spessissimo. "LabbottigliaMotette col buco spora™" invece mi sembra di ben altro livello! 😂

      Elimina
    6. Che dire di questo? https://m.youtube.com/watch?v=YJFb2iPLmuw XD

      Elimina
  11. Il Super Liquidatkr sembra sia stato proibito dalla Convenzione di Ginevra sul Trattamneto dei Prigionieri da Spiaggia

    RispondiElimina
  12. Negli anni uscirono tanti cloni tarocchi del Super Liquidator che si rompevano subito se ti mettevi a ricaricarli sulla riva. Entrando un po' di sabbia si rompevano subito.
    Parlando dell'originale il primo Liquidator ha mantenuto un fascino tutto suo mai raggiunto dai suoi successori.

    RispondiElimina
  13. Uno sfrizzo ti sprizzo credo di averlo ancora in casa da qualche parte.
    Il coccodrillo era il mio sogno proibito, solo che... bè, non avevamo un giardino.

    RispondiElimina
  14. Io volevo il superliqidator 8000, che sparava missili D'acqua, per sentirmi figo come Scwarzy in Commando. In realtà non esisteva ma ci fosse stato mi sarei vestito con mimetica militare per infradiciare gli amici di campagna!

    RispondiElimina
  15. Crocodile Mile me lo ricordo benissimo, e mi ricordo che feci la tua stessa osservazione. Soltanto che io mi spingevo oltre, immaginavo scene splatter con bambini sbudellati da sassi appuntiti :(. Ok, non ero una bambina normale...

    RispondiElimina
  16. Io avevo la Patata Bollente. Non aveva un timer ma un aggeggio che agitando l'oggetto in random faceva uscire lo spillo per forare il palloncino. Quello spillo acquattato nel suo buchetto mi ha sempre spaventato molto, infatti credo di non averci mai giocato.

    RispondiElimina
  17. Ho ancora il Sfrizzo ti schizzo - Osso duro in bella mostra sopra il case del PC

    RispondiElimina
  18. Ok, il regazzino in camicia e maglia di lana gialla che pubblicizza uno spruzzino estivo è una cosa che veramente puoi solo giustificare con la droga.
    Ma tanta e buona!
    Detto questo, per tutta 'sta roba io ero già troppo vecchio e non rimpiango il divertimento del "semplice" gavettone, lanciato con la sacra tecnica del passaggio sottomano roteato che prova a riceverlo senza che esploda

    RispondiElimina
  19. Ehilà Doc! Tutto a posto???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa settimana sono in vacanza. La programmazione sta continuando sui social. Li segui i social dell'Antro, sì? ;)

      Elimina
    2. Non sono social... Beh buone vacanSe allora! Divertiti e rilassati!!!

      Elimina
  20. Il Crocodile Mile è il tentativo di importare in Italia la moda barbara che hanno gli yankee ciccioni di lanciarsi su questi tappeti di gomma bagnata e schiantarsi contro staccionate/alberi/altri yankee ciccioni e farsi prendere per il culo nei programmi tipo Paperissima

    RispondiElimina
  21. Ma quanto ci si poteva fare male sul crocodile mile?!?
    Però tutto sommato a quei tempi si era pure abituati a scartavetrarsi la faccia a terra per metri, che se ti lamentavi, prendevi anche il resto.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy