La Storia Infinita o la Storia Fantastica? (Saturday Night Fight)

La Storia Infinita vs la Storia Fantastica

Un sondaggismo del Saturday Night Fight che parte di domenica? Eh. Questa settimana, due grandi classici da Nuovo Cinema Guaglione, La Storia Infinita vs La Storia Fantastica. Ma prima, chi ha vinto la volta scorsa nello scontro sovraumano, duello decisivo che deciderà chi l'armatura indosserà, tra Ghostbusters e Ritorno al Futuro? E te? Chi avresti votato? [...]

Michael J Fox Ritorno al Futuro Whoa
Ha vinto Ritorno al Futuro, con ben 32 voti di vantaggio su Ghostbusters. 

Tu chi avresti scelto? Pur con tutto l'affetto del mondo per Marty e le sue avventure, pur col fatto che con quella storia del romanzo da tradurre hai visto e rivisto i primi due film di BTTF altre 30 volte solo nell'ultimo anno, avresti scelto Ghostbusters. Perché da bambino sei andato a vederlo al cinema DUE volte, e i ricordi d'infanzia così non li batti con niente. Passiamo alla sfida di oggi...

La Storia Infinita vs la Storia Fantastica
Prima di ogni altra cosa, PER L'AMOR DEL CIELO, leggete le regole. Ogni settimana devi buttare secchiate di commenti senza una motivazione o senza un nome (perché google vi fa lo scherzone e uscite come Unknown). Sono qui sotto, ci mettete due secondi, è facile. Giuri. 
E dunque: La Storia Infinita o La Storia Fantastica? Potete scegliere solo uno dei due film, l'altro non sarà mai esistito. Quale scegliete? E perché?
LE REGOLE (LEGGETE BENE. LA SCADENZA È SCRITTA IN ROSSO E IN BOLD)

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "ex aequo, non me la sento, è come scegliere tra mamma e papà". Se si vuole giocare, si deve giocare. E basta co' 'sto cacchio di "è come mamma e papà", ogni risposta simile sui social verrà automaticamente brasata dal sistema automatico Celihaisfrangiatitron. 

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Tutti i commenti senza motivazione non contano.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino. Allo stesso modo, niente lamentele sui soggetti del confronto, niente sarebbe stato meglio questo o quest'altro. 


4) Il termine delle votazioni è martedì 24 marzo alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". No, ma perdiamo tempo a leggere minchiate in giro invece di far parte delle forze del bene, bravo/a.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown", indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate l'opzione Rispondi come Nome/URL.

Dateci dentro!
112 

Commenti

  1. La storia fantastica senza dubbi.
    LSI non mi ha mai entusiasmato molto, sarà xè il fortunadrago mi sembrava una sorta di drago sfigato, o forse xè non è un fantasy "classico" (almeno nella mia mente).
    LSF invece mi divertiva tantissimo e adoravo la coppia Inigo Montoya (preparate a morir...)/Fezziq.

    RispondiElimina
  2. The Princess Bride. Quasi mi rifiuto di chiamarlo col titolo italiano, che l'ha fatto credere a molti un plagio della Storia Infinita, quando in realtà è tratto da un libro scritto molto prima. Entrambi hanno in comune l'elogio della lettura e dell'immaginazione, ma La Storia Infinita è un cupo e serioso romanzo di maturazione, mentre La Storia Fantastica la butta sul ridere per offrire uno sguardo sulla vita sapientemente il bilico tra l'entusiasmo dell'infanzia e il disincanto dell'età adulta.
    Il mio romanzo preferito. Uno dei film che riguardo più spesso. E una soundtrack di Mark Knopfler che è un classico del mio lettore cd.

    RispondiElimina
  3. La storia fantastica è senza dubbio dei due il migliore.
    Apprezzo molto l'atmosfera a tratti pesante della Storia infinita, ma come recitazione e messa in scena mi convince poco.

    RispondiElimina
  4. La storia infinita.
    Perché credo sia stato il primo film per ragazzi (che io abbia visto) che trattasse temi in modo così serio e che mi desse angoscia e terrore prima della risoluzione finale con sospiro di sollievo.
    La storia fantastica l'ho sempre visto a spezzoni e solo recentemente sono riuscito a guardarlo tutto ed è certamente bello, ha il pregio di avere Andrè come eroe* ma non raggiunge il posto nel cuore che la la storia infinita.

    * a questo proposito condivido in pieno il commento di Marshall (HIMYM) su chi sia il vero campione del film.

    RispondiElimina
  5. Il mio voto va a La Storia Fantastica, ancora oggi dopo gli 'anta se lo dovessi vedere passare in televisione me lo guarderei con piacere. Il trio Vizzini/Montoya/Fezzik è straordinario, quante volte ho ripetuto da regazziono "mi nombre...".

    RispondiElimina
  6. Questa volta per me è facile, Doc.
    La Storia Infinita.

    Non tanto per il film in sé (con il me di 8 anno che trascina mia mamma al cinema Grifone di Rapallo nell'estate 1985), o per i due seguiti (sono mai esistiti?), ma per tutto quello che il film ha innescato per me.

    Dopop il film mi sono fatto regalare il libro (l'edizione Bompiani, forse la prima italiana, con copertina rigida -con serigrafato l'Auryn- e sovracopertina, e quella strana alternanza di caratteri colorati ambra e azzurrino).

    Ho iniziato a leggerlo un pomeriggio dopo scuola e forse la mia vita è cambiata a quel punto, un po' come per Bastian. Il libro era ed è un universo, uno specchio dentro agli specchi, la storia delle storie, e il me 9-enne si rendeva conto che i libri non erano solo una cosa "da scuola" ma erano interi universi in cui entrare, come Bastian (o Bastiano nell'edizione italiana).

    Il libro l'ho letto con il gusto di leggere che non avevo mai avuto e che poi ho cercato (a volte invano) di ritrovare. L'ho subito riletto, e non so per quante volte in quel periodo, con mia madre che mi diceva "oh ma ancora con quel libro", l'ho letto anche recentemente, trovando dei passaggi decisamente adulti.

    La Storia Infinita mi ha forse ispirato la passione per la scrittura, per raccontare, per le storie, forse anche per raccontare le storie con il teatro.

    Ma questa è un'altra storia, e si dovrà raccontare un'altra volta.

    RispondiElimina
  7. La Storia Fantastica, perché Peter Falk nonno non si batte, e poi è stato omaggiato anche da Deadpool

    RispondiElimina
  8. La storia fantastica, non c'è proprio paragone. È un film girato molto meglio, nello spirito scazzone/picaresco che personalmente prediligo, e non è invecchiato affatto.

    RispondiElimina
  9. Senza dubbio La Storia Infinita.
    Lo amavo da bambino, ai tempi di Napster sono andato a scaricare la canzone dei Kajagoogoo e ogni volta che l'ascolto mi dà una nostalgia assurda. La Storia Fantastica NON L'HO MAI VISTO. Quindi per me il problema non si pone!

    RispondiElimina
  10. La storia fantastica

    Perché non ci sono cavalli tristi, e ha un umorismo che ho sempre trovato geniale.

    RispondiElimina
  11. The Princess Bride, per una serie di motivi:
    1) - "Mi nombre es Inigo Montoya. Tu hai ucciso mi padre. Preparate a morir!" (La miglior frase legata ad un personaggio, non si batte; meglio di "Io sono Ironman")
    2) - Le sfide con il trio Vizzini/Montoya/Fezzik sono meravigliose e piene di onore (fatta eccezione con Vizzini che è il classico cattivo)
    3) - La storia infinita l'ho vista da ragazzetto, al cinema, portato dalla scuola, e non mi ha mai preso.

    RispondiElimina
  12. adoro entrambi i film e ancor di piú entrambi i libri, ma da bambino avevo una sorta di ossessione per il film della Storia Infinita, quindi il mio voto va a quello, Gmorg, Mordiroccia, Atreju, l'Infanta Imperatrice... "Perché e cosí buio?" "All'inizio, é sempre buio"

    RispondiElimina
  13. Questa è facile, la storia fantastica.
    Perché la storia infinita non mi ha mai entusiasmato, e sopportavo poco la principessa bimbaminkia.
    Dall'altra parte abbiamo André de Giant, un futuro Robin Hood "in calzamaglia".
    Aggiungiamo una frase diventata iconica per quante volte la senti,
    "Hola. Mi nombre es Iñigo Montoya. Tu hai ucciso mi padre, preparate a morir. ", una storia piacevole e un ispettore Colombo in pensione che fa da narratore.

    RispondiElimina
  14. La storia infinita.
    Adoro entrambi, ma ho visto per la prima volta LSI da piccolissima qualche anno prima della Storia Fantastica, e mi ha "preso" tanto che l'ho imparato a memoria praticamente.
    Sognavo di andare in missione con Atreyu in tutti i posti che visitava ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metti un nome, please (regola 5). Lo scrivo solo qui, perché è il primo Unknown.

      Elimina
  15. La Storia Fantastica. Perché il mio amorino del mare il prima media leggevail libro è me lo raccontava; perché anni dopo nel club di scherma in Erasmus giocavamo a chi citava più battute durante un assalto; perché ancora più anni dopo le ho detto "as you wish" e lei non ha capito e il cuore è affondato nel Naviglio.

    RispondiElimina
  16. Voto per la storia fantastica. Tra i due l'unico che mi dà la voglia di rivederlo in ogni occasione

    RispondiElimina
  17. voto per la storia infinita, il primo film visto al cinema (gita alle elementari)

    RispondiElimina
  18. Voto The Princess Bride / La storia fantastica perché vidi La storia infinita soltanto dopo aver letto il romanzo, e da piccola purista detestai il film quasi quanto Michael Ende, verso cui provai una profonda empatia (e che tuttora è uno scrittore che amo molto). Ho scoperto The Princess Bride grazie al mio fidanzato e mi è piaciuto subito moltissimo. Anzi, da tempo ho intenzione di leggere il libro...

    RispondiElimina
  19. The Princess Bride, la storia fantastica. Per una semplicissima ragione: non ho mai letto il romanzo originale. Anzi, grazie Doc, di questi tempi un suggerimento di lettura non guasta, vedo di recuperarlo come e-book.
    Però, a tutt'oggi, voto la Storia Fantastica. Perché la Storia Infinita (Limahl a parte) non reggerà mai il confronto col romanzo. Che, quasi come Bastian, ho letto quasi senza fermarmi, praticamente in una sera. Ma questa è un'altra storia e dovrà essere raccontata un'altra volta...

    RispondiElimina
  20. La storia fantastica. Parte avvantaggiato per il semplice fatto che l'ho visto per bene solo recentemente (da piccolo lo vidi passare solo una volta in TV e lo snobbati ingiustamente perché "ehi ma quello non è il vero Zorro"), ma davvero dialoghi così belli li ho sentiti raramente.

    La storia infinita dato che si parla di film rimane una buona approssimazione del libro di Ende, ma di cui avendo quello si può benissimo fare a meno.

    RispondiElimina
  21. La storia fantastica, perchè tutto finisce dove deve finire, è proprio la fiaba fantasy adatta ad un preadolescente da raccontare (dillà invece per Artax non me lo dovevano fare!)

    RispondiElimina
  22. La Storia Fantastica tutta la.vita perché lo rivedo almeno una volta all'anno e perché come citazioni batte a man basse la Storia Infinita (che però apprezzo maggiormente come libro).
    E comunque non credo ai RTF! XD

    RispondiElimina
  23. Assolutamente La Storia Fantastica. Per il semplice motivo che è un film (una storia) che mi torna in mente molto, ma moooolto più spesso de La Storia Infinita. Tono, personaggi, dialoghi (sia in italiano che in lingua originale) che mi porterò dietro fino a quando i miei neuroni faranno il loro lavoro.

    RispondiElimina
  24. La storia fantastica. Per il semplice motivo che Robin Wright è più gnocca, e si avvicina pericolosamente al mio personale concetto di Idealtypen.

    RispondiElimina
  25. La storia fantastica senza dubbio alcuno; ho adorato i personaggi, l'umorismo della storia e nonno Falk.
    Sembra quasi una versione fantasy dei primi capitoli de "I tre moschettieri".

    RispondiElimina
  26. La Storia Fantastica.
    "
    Ai
    Tuoi
    Ordini.
    "

    RispondiElimina
  27. Non voto, La Storia Fantastica non l'ho mai visto e non sarebbe giusto, ma commento perché ricordo un post di Rrobe in cui si discuteva della bellezza dei due titoli e come quasi tutti ritenevano LSF un capolavoro e LSI un film mediocre ripudiato da Ende stesso, ero affascinato perché ho sempre ritenuto LSI un gran bel film d'infanzia

    RispondiElimina
  28. La storia infinita senza dubbio. Perché mi ricordo quando sono andato a vederlo al cinema mentre la storia fantastica non ricordo neanche se l'ho mai visto tutto completamente...

    RispondiElimina
  29. Anche per me "la storia FANTASTICA", perchè fa troppo più ridere di quella infinita, che invece...

    mi ha sempre messo una tristezza signora mia che guardi, con quel nulla lì che arriva e rappresenta la depressione meglio dei dissennatori, la morte meglio di darthvader, il nulla meglio di se stesso - con quel cane lì dragocoso dragocane peloso un'allergia che non le posso mica dire - con quel cavallo lì e la palude signora che ansia - con quella scena che vien gettato nel bidone così subito pronti via che botta di allegria e quella principessa mama che era la principessa più trista della fata turchina del film di benigni...

    RispondiElimina
  30. La storia fantastica perché la scena di Vizzini è insuperabile. I duelli con il gigante e Montoya non sono da meno. La storia infinita invece non mi ha mai detto granché e il fortuna drago mi è antipatico, quando vuole essere grattato lo strozzerei ahah. La storia fantastica è un capolavoro dall'inizio alla fine.

    RispondiElimina
  31. Sperando di riuscire a commentare, dato i 3 tentativi andati a vuoto settimana scorsa, direi, assolutamente, senza pensarci due volte La Storia Fantastica. L'ho rivisto di recente ed è stato come la prima volta, non è invecchiato di una virgola. Poi, vabbè, a me La Storia Infinita non piacque neanche da bambino, quindi si vince facile.

    RispondiElimina
  32. Non ho amato particolarmente nessuno dei due ma solo per la musica scelgo la Storia Infinita

    RispondiElimina
  33. Senza dubbio alcuno La Storia Fantastica, non fosse altro per il fatto che dei due è quello che riguardo (e rileggo) con più piacere.

    RispondiElimina
  34. Amo entrambi (anzi magari stasera mi rispazzolo LSI su Netflix, ma comunque) uhm... voto la Storia Fantastica: mi piace di più il tema allegro e la cornice di narrazione del nonno.

    RispondiElimina
  35. Colpo bassissimo nei sentimenti.
    Soffro e voto la Storia Infinita, perché i Ricordi d'Infanzia.
    Lo andai a vedere al cinema e ne rimasi estasiato. L'ho trovato sempre più "fiabesco" della Storia Fantastica, malgrado il fatto che ad oggi quest'ultimo sia ai miei occhi una pellicola decisamente migliore, dal taglio più completo e adulto e fonte di miriadi di citazioni (Inigo Montoya è stato la mia ispirazione per uno spadaccino che ho ruolato per anni).
    Ma il mio regazzino interiore dice La Storia Infinita,pertanto così sia.

    RispondiElimina
  36. Assolutamente la storia fantastica. Visto svariate volte tutti e due, ma la bellezza dei protagonisti è veramente da favola,inigo montoja è un guerriero che non si può dimenticare . La sua frase è stampata nella mia memoria. E anche...mai mettersi contro un siciliano quando si tratta di uccidere!!!! ...grande vizzini

    RispondiElimina
  37. Piccola premessa, anche essendo affetto da vecchiettismo, La storia fantastica l'ho visto per la prima volta per intero solo pochi anni fa (ho recuperato con calma riguardandolo ed imparandolo a memoria.

    Premessa a parte, questa è una di quelle domande tipo: chi vuoi fare sopravvivere, mamma o papà? tuo figlio o tuo figlia? Ciclocchio o buffy? non si potrebbe scegliere in teoria.

    Però.

    Però, in la storia fantastica c'è Andrè Roussimov. e siccome mi ha cresciuto, tra bresslinz, cartoni americani ed anime, film e telefilm, vince la storia fantastica.

    (c'è anche da dire che "tu hai ucciso mi padre. preparate a morir." è molto più figo che "stupido, stupido cavallo", e fa lacrimare mooolto meno.)

    P.S.: consulenza tecnica: qualcuno saprebbe come modificare il nome col quale commento? Non riesco a capire come farlo.

    RispondiElimina
  38. Turn around
    Look at what you see
    In her face
    The mirror of your dreams

    Mi basta sentire le prime note per calarmi subito nell'atmosfera.
    Chissà, forse perché l'ho visto per secondo, ma la storia fantastica, seppur carino, non mi ha colpito particolarmente.
    La storia infinita invece mi emoziona tutte le volte. Probabilmente risveglia dei ricordi di bambino a livello inconscio. Inutile dire che anche questo é stato tramandato con successo.

    Doc, ricordo il tuo articolo sulla storia infinita, con cui mi hai fatto morire dal ridere, soprattutto per la morale finale: la vendetta!

    ... il vecchio che chiaramente non é per niente un pedofilo ...

    E comunque, stupido stupido cavallo !!!

    RispondiElimina
  39. La storia infinita, perchè:
    – Chi sei tu?
    – Io mi chiamo Gmork e tu, chiunque tu sia, avrai l’onore di essere la mia ultima vittima.
    – Perché Fantàsia muore?
    – Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga.
    – Che cos’è questo NULLA?
    – È il vuoto che ci circonda. È la disperazione che distrugge il Mondo, e io ho fatto in modo di aiutarlo.
    – Ma perché?
    – Perché è più facile dominare chi non crede in niente ed è questo il modo più sicuro di conquistare il potere.

    Che mi fa subito balzare in mente ( e viceversa):
    Jack Beauregard: Perché vuoi farmi diventare un eroe?.
    Nessuno: Ma lo sei già. Ti manca solo un gran finale, ti manca l'impresa da leggenda.
    Jack Beauregard: Quello che non riesco a capire è perche a te importa tanto.
    Nessuno: Un uomo che è un uomo deve credere in qualcosa.
    Jack Beauregard: Nella vita ho incontrato di tutto, ladri, assassini, preti e preti spretati, ricattatori, ruffiani, perfino qualche uomo onesto, ma uomini soltanto mai.
    Nessuno: Proprio di quelli parlo: non si incontrano quasi mai, ma sono gli unici che contano.

    RispondiElimina
  40. Vidi la storia fantastica al cinema con la scuola, mi piaqué molto ma l'ho sempre immaginato un B movie, la storia infinita, non so' perché non mi ha mai catturato, in più c'erano quelli che se la menavano (sempre di elementari parliamo) perché avevano letto il libro,
    Voto la storia fantastica, perché nella mia immaginazione è un film che conosco solo io, molto carino, con tanti personaggi divertenti

    RispondiElimina
  41. Storia Fantastica senza se e senza ma.
    La motivazione... se hai bisogno che la spieghi non potrai mai capirla - come diceva Armstrong riguardo al jazz.

    L'altro è una tedescata con tutto l'entusiasmo dell'Ispettore Derrick, dai!

    RispondiElimina
  42. Il fortunadrago è una creatura fantastica, mitica, favolosa (er... in tutti i sensi), ma l'intera storia di Princess Bride è stata per me più coinvolgente, anche perché è incoraggiante e a volte leggera. E poi, come per alcuni qui nei commenti, c'è la musica di Mark Knopfler che fa sognare... Quindi, voto PRINCESS BRIDE - STORIA FANTASTICA

    RispondiElimina
  43. La Storia Fantastica, senza discutere. Perché da bambino avevo letto la Storia Infinita, e dopo ver visto il film ero rimasto male perché:
    a) Atreyu non aveva la pelle verde, né il mantello di bufalo di porpora, né i disegni bianchi sul viso;
    b) Bastian non aveva l'aria a nerd senza speranza;
    c) dove cavolo era finito tutto il resto del libro? "Ma questa è un'altra storia" lo dici alla tu' sorella, voce del babbo di Bastian/Simon & Simon col cappello.
    Come può competere con Inigo "preparate a morir" Montoya o "inconcepibbile" Vizzini? Non c'è gara.

    RispondiElimina
  44. Questa volta è facile: benché La Storia Infinita abbia una sua profondità decisamente superiore voto La Storia Fantastica, in parte perché è uno dei film della mia infanzia, in parte perché ho sempre trovato il suo umorismo irresistibile. È uno dei film che non manco mai di rivedere quanto viene passato in TV.

    RispondiElimina
  45. La Storia Fantastica, perché ho letto il romanzo da ragazzino e recentemente l'ho riletto a mio figlio, trovandolo ancora appassionante. E poi perché nel film c'era Andrė The Giant

    RispondiElimina
  46. The Princess Bride, perchè è' un classico, punto.
    L'eroe povero, la principessa da salvare, il cattivo stupido, il gigante ottuso ma buono, il vero lieto fine.
    La storia infinita non lo citano in TBBT, The Princess Bride si :-D

    RispondiElimina
  47. La Storia Infinita, perchè è stato il secondo film che hai visto al cinema (dopo Ghostbusters) e perchè la colonna sonora era troppo esaltante e ti faceva dimenticare che Falcor sembrava un fottuto cane invece che un fighissimo drago e perchè grazie a questo film hai per la prima volta avuto voglia di leggere un romanzo.
    Poco tempo dopo leggesti effettivamente il libro e capisti già in tenera età cosa significa fare del cinema di merda, che il povero Ende ancora si rivolta nella tomba. Anche questo fu a suo modo molto istruttivo.
    Recentemente lo hai fatto vedere a tua figlia di sette anni e, pur conscio dei limiti di questo lungometraggio, hai pianto come un bambino.

    RispondiElimina
  48. Trovo difficile paragonare i 2 film, li trovo troppo diversi. Boh proviamo.
    LSI è un caposaldo della mia infanzia e si porta appresso una quantità di sentimenti fortissimi impossibili da mettere a freno. A livello di recitazione, trama e regia però ne esce con le ossa sbriciolate, si salvano la colonna sonora (classici intramontabili strumentali) e un po' di effetti speciali (false prospettive, miniature e scenografie) dell'epoca che oggi fanno sorridere ma che sono il sale di queste opere. Nota: i seguiti non esistono e chi dice il contr.. LALALALALALA NON SENTO LALALALALA.

    LSF, proprio al contrario, lo trovai abbastanza gradevole all'uscita ma nulla di più. Ero estremamente immaturo per valutarlo e infatti, col tempo, il film è diventato un classico con una trama prende in giro alcuni stereotipi fantasy ed è recitato ottimamente. Da alcuni punti di vista potrebbe essere proprio una parodia de LSI.

    Tuttavia, credo che il cuore terrebbe il broncio al cervello per troppo tempo se non scegliessi le avventure di Atreju, quindi La Storia Infinita sia.

    RispondiElimina
  49. La Storia infinita vince a mani basse. Il potere assoluto della Fantasia come energia salvifica...penso che basti.
    Film assolutamente efficace che non tradisce lo spirito del libro(con buona pace di Michael Ende), esempio di fiaba cupa e tenebrosa classicamente anni '80 (Labyrinth, Ritorno a Oz, Dragonslayer, o il cartone di Dungeons and Dragons).

    La Storia fantastica mi è sempre sembrata una tamarrata americana, tipo parco a tema per intenderci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://southpark.cc.com/blog/2014/04/02/aannnd-its-gone

      Elimina
  50. La storia infinita nonostante Montoya e Andre The Giant, perché come dice il Doc al cuore non si comanda e ricordo di averlo visto al cinema, in seconda visione nel cinema di montagna durante le vacanze estive su una scomodissima sedia di legno ed essere uscito tutto ooooohhhhh..e poi la colonna sonora ripresa da Stranger Things nella scena più bella della terza stagione

    RispondiElimina
  51. La Storia FANTASTICA, ma senza pensarci nemmeno per un istante. Primo perché la Storia Infinita è il più grande caso di pubblicità ingannevole e secondo la Storia Fantastica è l'Avventura allo stato puro.

    RispondiElimina
  52. La Storia Fantastica, senza dubbio. Personaggi memorabili e citazioni immortali, non si batte.

    Inoltre da anni uso Inigo Montoya come nome per le tessere dei locali.

    RispondiElimina
  53. La Storia Infinita. Non che The Princess Bride non sia un gran film, ma La Storia Infinita è stata la mia gateway drug per il fantasy. Primo film avuto in videocassetta (smagnetizzata a forza di continue visioni), mio padre costretto a portarmi al cinema a vedere quel terribile seguito, un Auryn qui accanto a me mentre digito queste parole e sempre a portata di mano quando mi metto a scrivere. Sarà per la colonna sonora perfetta, per l'atmosfera cupa e a volte spaventosa, per la poesia e il messaggio, per quello stupido cavallo o per quanto mi rivedevo nel piccolo nerd bullizzato Bastian e nella sua voglia di fuga e riscatto.
    Altro che l'insopportabile nipote di Peter Falk che si permette di fare la lagna perché il nonno gli ha portato un libro (e neanche si prende la briga di leggerselo da solo)!

    RispondiElimina
  54. The Princess Bride/La Storia Fantastica.
    Perché può essere citato all'infinito, perché ci sono Fezzik e Inigo Montoya, perché c'è Peter Falk e Cary Elwes e Robin Wright... Anche riguardandolo oggi, non ha perso un colpo!

    Non posso dire lo stesso per La Storia Infinita. L'ho rivisto qualche tempo fa (in lingua originale) e messa in scena e recitazione (Atreyu in particolare) sono tremende, per non parlare del resto.

    RispondiElimina
  55. Ah, la Storia Infinita l'ho visto al cinema all'epoca, a Natale, con i miei, che spettacolo, che tristezza. LSF invece, sì, così in tv qualche volta... E ovviamente quindi voto THE PRINCESS BRIDE.

    Primo perchè ormai di nostalgia e storie commoventi avrei anche abbastanza, secondo perché film tedesco (la VERA lingua della malvagità, altro che il francese), terzo perché il libro è persino peggio, e la seconda parte causa un tedio indicibile impossibile per me da portare a termine - diciamo "La Storia Che Non Ti Passa Una Cippa".

    Per essere più positivo invece... The Princess Bride: veloce, simpatico, invecchiato bene, Andre The Giant, Peter Falk, Billy Crystal, mostri e battute varie... Di recente ho anche comprato e rivisto il bluray. Sì, direi che mi piace abbastanza.
    Se devo proprio trovargli un difetto: entrambi i titoli sono un po' deboli. Con quello italiano sembra un prodotto del discount , con quello originale una storia per ragazzine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa DOC, ho postato anonimo per sbaglio, ecco il nome

      Elimina
  56. La storia fantastica l'ho visto solo di recente e grazie a te. Bello, sicuramente, però per affetto devo per forza votare La storia infinita.

    RispondiElimina
  57. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  58. La fantastica storia senza dubbio (non ho visto nessuno dei due da bambino quindi non ho bias affettivi). Princess Bride mi pare in film "oggettivamente" superiore per svariati motivi, ma mi limiterò a citare INIGO MONTOYA.

    RispondiElimina
  59. Voto: Storia Fantastica
    Motivazione: Il libro della Storia Infinita nel suo genere è una figata. Sul film io ho sempre provato poco entusiasmo quindi per esclusione voto la Storia Fantastica: Vizzini, Andre the Giant, il bel duello con "My name is Inigo Montoya"

    RispondiElimina
  60. Vespertilio Amoroso22 marzo 2020 21:57

    Beh, per me è abbastanza facile: voto La Storia Fantastica.
    Perchè è poetico dire "Ai tuoi ordini" per dire "Ti amo", perchè nonno Falk lascia davvero il segno, perchè la frase di Inigo Montoya l'hai imparata a memoria da pischello, perchè c'è Andre the Giant, al cui ricordo ti scende sempre una lacrimuccia. E perchè è una bella storia, nella sua semplicità.
    Ma soprattutto, perchè tua moglie ADORA questo film, e lo guardiamo sempre insieme, ogni volta che lo passano in televisione

    RispondiElimina
  61. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  62. E' uno dei miei film-copertina.
    E poi "Tu hai ucciso mi padre / Preparati a morir" (che mi è sempre sembrato Monkey Island™).
    E poi Andre The Giant.
    E poi Mark Knopfler (colonna sonora).
    E poi Peter Falk
    E poi guardare Homeland e dire "quello l'ho già visto da qualche parte": ed era Inigo Montoya con la barba bianca.


    E poi non ho mai sopportato la Storia Infinita: il protagonista, o Atreyu o il cane volante (da bambino mi sembrava un cane, non un drago).

    RispondiElimina
  63. Per me è la Storia Infinita!
    Troppi ricordi, da piccolo ero veramente affascinato dai personaggi (mostri di roccia FTW!) e dalla storia. L'immaginazione al potere.

    Al contrario Princess Bride per qualche motivo non l'ho mai visto passare in televisione o almeno non ne ho nessun ricordo. L'ho visto solo di recente proprio per colmare la lacuna.

    RispondiElimina
  64. Voto la Storia Infinità perchè per il me bambino è stata una pietra miliare. Che non avrebbe volute essere Atreju e cavalcare nelle praterie?
    Ricordo ancora la paura in ogni scena in cui GMORG appariva, il ripertere dentro di me "Oddio lo prende, adesso lo prende"
    E poi Artax, stupido cavallo che hai fatto piangere un bambino di 5 anni...e la vergogna di mia madre che ogni volta che il film passa in tv mi racconta di come, quando mi portò al cinema a vederlo, io mi stesi a pancia in giù nel corridoio centrale del cinema, come fossi a casa mia.
    E poi oh, io la storia fantastica mica l'ho mai visto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Autoquote nella vana speranza che il mio post sopra non svanisca nel nulla (che dilaga)

      Elimina
  65. La storia infinita...per tutto...al cinema era stato come vedere matrix qualche anno dopo: un mondo nuovo e reale. La colonna sonora...quelle nuvole del nulla...magia stra. POI in seguito scoprii il libro e chiaramente era un mondo ancora più bello e vasto. Non sò se era merito della traduzione ma in italiano suonava tutto dannatamente bene. L unico libro che ho letto due volte e che rivela più di quel che vuole mostrare subito

    RispondiElimina
  66. Preferisco La Storia Infinita.
    Perché questo segnfilm haato la mia infanzia rivivendo in parte la oppressione sociale di Bastian, la voglia ed il bisogno di trovare un mondo di Fantasia in cui poter essere protagonista ed avere quel riscatto che ha sempre desiderato.

    RispondiElimina
  67. Salvo la Storia Infinita, perché se sparisse si porterebbe via una fetta importante della mia infanzia, mentre la scomparsa de La Storia Fantastica non mi toglierebbe poi molto. Per il Pazzia bambino il film di Petersen è stato una bellissima esperienza formativa, mentre il film con Robin Wright ha rappresentato ssunoltanto un divertente passatempo.

    RispondiElimina
  68. La Storia infinita, perchè l'ho visto con mio papà, in vhs, la prima volta, e poi mille volte in tv, e addirittura mi feci prendere in biblioteca il libro (che non finii mai di leggere...). Un film, sebbene lontano dal romanzo, commovente, entusiasmante, iconico, avventuroso, godibile ancora oggi.

    RispondiElimina
  69. La storia infinita, senza dubbio.

    Molto più poetico ed altrettanto avventuroso. Rimane una pietra miliare, credo.

    RispondiElimina
  70. Voto per the neverending story...la storia infinita...mi piaceva un mondo fortuna drago...la morte di Artax fu uno shock tremendo...film che mi ricorda un infanzia passata ma mai dimenticata

    RispondiElimina
  71. La Storia Fantastica tutta la vita. Bella la storia, belli i personaggi, fruibile a varie età e invecchiato abbastanza bene. Alcune battute e alcune scene sono delle icone.

    La Storia Infinita, ho scoperto, che non piace a mia Moglie. La mia Consorte ha passioni ben specifiche e di film non commenta quasi mai ma parlando del-La Storia Fantastica ha commentato una cosa del genere: "non starai parlando di quello schifo con quella sorta di cane che vola". Mi ha fatto troppo ridere pensare che qui sull'Antro il Fantadrago è venerato mentre per lei è una merda. La amo anche per questo.

    RispondiElimina
  72. Ho visto entrambe le pellicole da bambino e sono rimasto colpito di più da La Storia Infinita.
    Probabilmente non ho saputo cogliere il lato comico de La Storia Fantastica e non ho nemmeno provato empatia per il protagonista, quindi ho preferito l'avventura di Bastian e Atreiu perché mi è sembrata più profonda, diretta e mi ha davvero fatto sognare...poi purtroppo sono arrivati i due seguiti ma per forntuna ero già cresciuto e e li sono risparmiati da solo prima di rimanere deluso! Cosnervo ancora il vinile originale della colonna sonora di Lymhal (secondo vinile acquistato da me, il primo è la colonna sonora di Ghostbusters)

    RispondiElimina
  73. Stavolta è proprio facile, almeno per me, e piacevole anche da argomentare.
    Voto La Storia Infinita, caposaldo del nuovo cinema guaglione e della mia formazione di regazzino.
    La Storia Fantastica l’ho visto solo di recente, per qualche motivo non era nel mio radar da bambino: capisco che sia un film migliore dal punto di vista dell’intrattenimento e più avventura scanzonata, che di conseguenza possa piacere di più agli adulti anche oggi, ma manca completamente di quel sense of wonder a tratti anche oscuro della Storia infinita.
    In Bastian il te medesimo pischello caschettato non poteva fare altro che immedesimarsi instant, senza sforzo alcuno: rifugiarsi in un mondo fantastico era la norma, con o senza libri/film, immaginatevi che impatto possa avere avuto una storia in cui realtà e fantasia si uniscono fino a farti CAVALCARE UN CACCHIO DI DRAGO tutto per te!
    Quel film fantasy non era il classico fantasy ovattato confezionato per bimbi di oggi ma qualcosa capace di lasciarti a bocca aperta, farti provare emozioni da grande e perchè no, spaventarti e farti ragionare: ve lo vedete un bimbo di 6 anni guardarlo adesso? Poi arrivano gli assistenti sociali sì?
    [OVVIAMENTE SPOILERO - ma cazzarola l’avrete visto tutti nevero?]
    Potrei citare il classico stupido stupido cavallo (in primis) ma la lista è decisamente più lunga: mordiroccia che si dispera, gmork, il cavaliere brasato all’oracolo, l’oracolo stesso che cade a pezzi, su tutto il senso del nulla angosciante che avanza e porta tutto via.
    Motivo Bonus:
    Mi basta pensare alla colonna sonora di Doldinger-Moroder per avere subito i brividi, e no, non parlo del biondo di luzzi della sigla, seppur iconica.
    Motivo Bonus-2:
    Ricordo distintamente una visione con mio padre, avrò avuto 6-7 anni: arrivati alla scena in cui Atreyu con la sua solita mise gilet-e-basta affronta una tempesta di neve per arrivare allo specchio dell’anima, chiedo: “ma non ha freddo vestito così?” “Ha freddo ma lui è l’eroe, deve andare avanti” Perfetto così, grazie papà.
    Motivo Bonus-3: Anche adesso, ogni volta che al lavoro devo prendere le chiavi e andare di sopra in archivio, mi sento Bastian che scappa in soffitta per sfuggire al compito in classe. La tentazione di chiudermi dentro è sempre forte XD.
    Sorry Andrè the giant, Inigo Montoya e tipo biondo di Robin Hood un uomo in calzamaglia che mi fa ridere anche quando fa il serio: non ce n’è.



    RispondiElimina
  74. La storia fantascica. Cast migliore (a parte Colombo) storia cazzara ma non banale, risate e divertimento.
    LSI l'ho rivisto tempo fa con mio figlio e l'ho trovato invecchiato male. gli effetti ne hanno risentito e la anche la storia mi e' parsa loffa.

    RispondiElimina
  75. Voto LA STORIA INFINITA.
    Perche' e' il primo che ho visto, e a cui sono maggiormente legato.
    Al cinema, con la scuola (una volta si che sapevano come educarli, i giovani virgulti).
    Pur essendo piu' una fiaba che una storia epica alla Conan, alla Yado o alla Krull, ha dentro tutti gli elementi tipici.
    Mostroni e creature assurde. Ma anche scenari fantastici e meravigliosi.
    Su questo e' visionario e immaginifico come pochi.
    E poi ha una discreta componente horror. E una bella dose di sangue.
    Infine...e' uno dei primi esperimenti di meta - cinema, rivedendolo col senno di poi.
    La principessa, quando guarda dritta nella telecamera...sta guardando NOI.
    La Storia Fantastica l'ho scoperto dopo. L'ho snobbato per anni, credendolo solo una scopiazzatura.
    Bello anche quello, anche se piu' terra - terra.
    E' piu' una sorta di cappa e spada. Con pochi mostri (tra cui la pantegana gigante in stile Dark Souls), anche se gli interpreti sono magistrali.
    E poi...qui non si salva un mondo. Al massimo si recupera il rapporto tra nonno e nipote.
    Da bambino non ti frega molto, perche' pensi che i nonni e i genitori vivano per sempre.
    Solo da grande realizzi quanto ti mancano, quei momenti. Che forse dovevi imparare a goderti di piu'.
    E poi...avere il tenente Colombo come nonno, non e' da tutti.
    Anche se i videogames li schifa, e a quei tempi...guai a chi me li toccava, anche se solo in un film.
    Voto LA STORIA INFINITA, dunque.

    RispondiElimina
  76. Difficile ma non impossibile questo sondaggio. Per me il voto va a La Storia Infinita, perchè è uno dei simboli della mia infanzia assieme ai cartoni animati Disney da vedere sotto Natale al cinema e perchè sicuramente il messaggio che fornisce il film stesso e soprattutto il libro di Ende è una meravigliosa narrazione da raccontare e spiegare eventualmente ai più piccoli, anche di oggi. Lo vidi per la prima volta in seconda elementare nel 1984 e fu un successo clamoroso in classe tanto che ne facemmo un lavoro di gruppo con i personaggi e la spiegazione del film. Durante la visione si passa dai momenti epici della ricerca dell'Oracolo del Sud di Atreiu a momenti tragici come la scomparsa di Artax e le paure di Bastian. Grossa paura mi fecero le sfingi gialle all'epoca e ntauralmente Gmork. Per finire la colonna sonora di Limaahl rappresenta un vero must Anni 80 e fu una hit per settimane dappertutto.
    La Storia fantastica è sicuramente un grandissimo e divertentissimo film ma è più un retaggio della mia adolescenza quando vidi le varie repliche in tv. Sicuramente splendide alcune caratterizzazioni come Inigo e Vizzini ma non ha lasciato quella "magia" di Neverending Story. Per me quindi: LA STORIA INFINITA.

    RispondiElimina
  77. Voto la storia fantastica.
    Molto semplicemente perché è un bel film, mentre il FILM della storia infinita non mi è mai piaciuto, al contrario del libro.
    Una vittoria per abbandono insomma.

    RispondiElimina
  78. Questa per me è facilissima: La Storia Fantastica
    Personaggi meravigliosi, da Inigo in giù, storia tutt'altro che banale e bambinesca, con un po' di sana paura che non solo non fa male ma è necessaria in ogni favola che si rispetta e Mark Knopfler che ti scrive la colonna sonora: cosa si vuole di più?
    Per tantissimi anni è stato il mio film di Natale: ogni 25 mattina lo davano su Italia7 e ogni volta me lo riguardavo con piacere.
    Poi, pur essendo meravigliosamente anni'80, è invecchiato decisamente meglio della Storia Infinita

    Come ti ho scritto in un commento di qualche sondaggio fa, per me l'unico avversario credibile in una sfida contro i Goonies

    RispondiElimina
  79. La storia fantastica, perché quella infinita non sono mai riuscito (appunto...) a finirla mentre la fantastica l'ho rivista anche poco tempo fa con (quasi) piacere; il dragocanemostro poi...
    Unico punto a favore della storia infinita: un compagno delle medie che per la ricerca di musica della durata di un anno ha portato Limahl, con sintesi di un articolo di Sorrisi e canzoni.

    RispondiElimina
  80. La storia fantastica, perché a prescindere dai ricordi lo reputo un film migliore, che è invecchiato benissimo.

    RispondiElimina
  81. Stavolta è facile.
    Se si parla solo dei FILM, La Storia Fantastica/The Princess Bride tutta la vita, non ho dubbi.
    Basterebbe solo "Hola. Mi nombre es Inigo Montoya. Tu hai ucciso mi padre. Preparate a morir!" per farlo vincere facile, ma poi c'è tutto quel cappa&spada, pirati e aria scanzonata che su uno che si firma LeChuck non può che far sicuramente presa.
    L'importante Doc è che, se anche dovesse sparire il film, ci resti sempre il libro della Storia Infinita, quello sì da preservare per sempre.

    RispondiElimina
  82. Infinita. Vista al cinema e poi giusto quel miliardo di volte in TV.
    Quella Fantastica solo a spizzichi e bocconi, recuperata poi in una fase post-imprinting.

    RispondiElimina
  83. La Storia Fantastica.

    Nonostante "La Storia Infinita" sia il primo film che abbia mai visto al cinema e mi abbia lasciato molto La Storia Fantastica mi serprese incedibilmente.

    Mi aspettavo un film fantasy per ragazzi e me ne trovai davanti uno molto più profondo e che in tutta la sua commedia e parodia aveva scene incredibilmente pesanti, con una trama incredibile e personaggi inpossibilmente iconici.

    Credo che non dimenticherò mai uno dei miei personaggi preferiti in assoluto, Inigo Montoya, e il momento della sua vendetta che mi ha contribuito molto a formare il mio pensiero.

    Semplicemente da vedere.

    RispondiElimina
  84. Fraublucher. Ihhh23 marzo 2020 18:15

    Di primo acchito questo sondaggio sembra più bastardo di quello della scorsa settimana, ma in realtà, almeno per me, non è così.
    Scelgo "la storia FANTASTICA"
    In realtà è più per motivi di affetto che per altro, perché entrambi i film fanno parte della mia infanzia spensierata... Ma vuoi mettere avere il Tenente Colombo che legge la storia?
    La canzone bellissima cantata dal compianto willy Deville, con la sua voce dolente e profonda, Inigo Montoia... Vizzini...
    Adesso me lo vado a vedere. E lo farò vedere anche ai miei bimbi. ❤️

    RispondiElimina
  85. Mi delurko per la prima o seconda volta, che finalmente riesco a votar un sondaggisimo. Ma prima di tutto un grande grazie al padrone di casa che con questo blog mi tien sempre compagnia e a tutti gli altri presenti e non dell'Antro. Allora per il sondaggisimo: anche se la storia infinita lo visto diverse volte, il mio voto va a la storia fantastica. Un film che rivedo sempre volentieri, bello, mai invecchiato e soprattutto per «Hola. Mi nombre es Inigo Montoya. Tu hai ucciso mi padre. Preparate a morir!»

    RispondiElimina
  86. La Storia Fantastica. Perché come trovare un attestato di reciproca stima migliore di: "Me sembri un bravo hombre. Me duele matarti." "Anche tu lo sembri. Me duele morir."

    RispondiElimina
  87. Io voto per "La storia fantastica" perché l'ho sempre trovato più avvincente rispetto all'altro film e per la presenza di André the giant oltreché per quella del mitico Peter Falk !

    RispondiElimina
  88. Stavolta ho dovuto pensarci bene. E direi che La storia infinita ha vinto, nonostante la scena trauma di Artax, perchè sin da piccola sono sempre stata come Bastian ... e no, non sto parlando di quell'orribile pettinatura che sì, ho avuto fino ai 12 anni.
    Sono sempre stata un'avida lettrice, e quando ero piccola ero così, quando leggevo qualcosa di narrativa, con la testa a fantasticare, immaginarmi e a volte "se fossi io", sui personaggi.

    Ora sono passata all'essere divoratrice principalmente di saggistica, ma sempre avida lettrice rimango.

    RispondiElimina
  89. Li ho rivisti recentemente perché la mia compagna non li conosceva (eh sì, esistono persone così), e ammetto con onestà intellettuale altissima che la storia infinita è invecchiato malissimo. Se dovessi votare oggi, la qualità del film, e dovessi scegliere quale riguardarmi stasera, non avrei dubbi e voterei the princess bride....MA c'è un voto bambino che si ribella: la storia infinita è troppo più importante nella mia formazione, nel mio immaginario di bambino, e quando ho finalmente letto il libro da adulto ne ho apprezzato ancora di più la profondità. Quindi il mio voto va a Atreyu, Artax, Fortunadrago e Mangiaroccia, chissà magari un giorno qualche produttore ne farà una serie coi controfiocchi..

    RispondiElimina
  90. La storia fantastica: se penso ai miei film preferiti dell'infanzia è tra i primi 5. Ho sempre amato sia la storia che i personaggi. In più la colonna sonora è di Mark Knopfler e avendo meno effetti speciali è invecchiato meno, anche se oggi forse sarebbe definito maschilista (la fanciulla da salvare che non fa quasi nulla).

    RispondiElimina
  91. Anche se ho votato La storia fantastica spezzo una lancia a favore dell'altro: fare un film da La storia infinita era probabilmente più difficile (oltre che costoso) rispetto al La principessa sposa

    RispondiElimina
  92. La storia fantastica (the princess bride) Grazie alla colonna sonora di un certo mark knopfler....

    RispondiElimina
  93. La storia fantastica. Un gran bel film per famiglie, senza il quale non sarebbe mai esistito il Trono di Spade. Un classico imperituro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://southpark.cc.com/blog/2014/04/02/aannnd-its-gone

      Elimina
  94. La Storia Infinita.
    Semplicemente perché La Storia Fantastica non la ricordo proprio...

    RispondiElimina
  95. Io credo che sarebbe corretto vincesse la Storia Infinita, più importante per la storia del cinema, più celebre, La Storia Fantastica è quasi più per adulti con la sua ironia di fondo. Ma voto per quest'ultima, io ho amato questo film anche a 12 anni, c'è Andre The Giant, mi folgorò parecchio, sono uno dei pochi che non l'ha riscoperto negli anni. Invece la Storia Infinita credo che mi comportai male il giorno in cui dovevo andare, e non lo vidi mai perché perso l'occasione per punizione. O qualcosa di simile, lo associo sempre a qualcosa di negativo. Il mio voto va a Rob Reiner!

    RispondiElimina
  96. Qui si profila una disfatta per Atreiu e soci...
    Ma, dal mio punto di vista, giustamente. Non ho mai potuto sopportare il drago a forma di Uan, il gigante di roccia e pure il protagonista mi è sempre sembrato, come tutto il film, di una melensaggine insopportabile. La noia infinita, altro che. Da piccolo mi sono sempre addormentato alla visione del film, credo di non averlo mai visto per intero prima dei 30 anni, quando mi sono imposto di vederlo dall'inizio alla fine e ho confermato il giudizio. E' uno di quei film che o ti prende e ti scimmia subito, o non lo sopporti. Io rientro nel secondo caso, senza ovviamente sminuire chi invece lo trova bellissimo (la signora Bickle, per esempio).
    Quindi, vado col mainstream e dico "La storia fantastica".

    RispondiElimina
  97. Questa volta è abbastanza semplice, per un motivo banale e uno più amarcord.

    La storia infinita.

    Il motivo banale è che non ho mai visto La storia fantastica: eh, lo so, è qui da vedere prima o poi ma ancora non l'ho fatto. In ogni caso qualunque film bellissimo visto da adulto non dà le stesse emozioni profonde che dà una pellicola vista da bambino, per cui dubito che anche vedendolo potrei cambiare opinione.

    Il motivo amarcord è che La storia infinita è uno dei primi (se non il primo in assoluto) film che ho visto al cinema, con i miei genitori: ricordo ancora l'eccitazione mentre affacciato verso il bagno guardavo mia mamma e mio papà che si preparavano per l'uscita, ricordo le pubblicità prima della proiezione che sembravano non finire mai (e ad ogni nuovo spot pensavo fosse iniziato il film) e poi la meraviglia frammista a paura per le scene inquietanti e tristezza per quello stupido, stupido cavallo... Infine un paio di pupazzetti di gomma a dimensione-puffo regalatimi dai miei all'uscita dal cinema, uno di Falcor e uno di Mordiroccia: li ho tenuti in camera per anni e poi si sono persi chissà dove, probabilmente oggi alle fiere varranno un triliardo di euro l'uno :D

    Eh sì, questi piccoli ricordi di un bel pomeriggio passato in famiglia tantissimi anni fa non si battono, anche se dovessi appurare che l'altro film è di gran lunga superiore come sceneggiatura, interpretazione, regia, effetti speciali, ecc ecc.
    Normalmente cerco di non dare giudizi da nostalgia Canalis, ma oggi va così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che il libro di Ende è un libro di Medjugorje, letto da bambino qualche anno dopo, ero rimasto affascinato dal fatto puramente "grafico" che ogni capitolo iniziava con una lettera dell'alfabeto, tutte in ordine e decorate come un codice miniato medievale, e i vari livelli della narrazione erano scritti con caratteri diversi.

      Elimina
  98. The Princess Bride.
    Fantasy sempre fresco e rivedibile con gioia.
    La storia infinita mi ricorda troppo l'incompletezza rispetto al libro e la difficoltà nel riguardarlo ad anni di distanza che lo relegano nella categoria "Carino".

    RispondiElimina
  99. La storia infinita è un ricordo infantile fortissimo, nel film ci sono delle cose fantastiche e altre meno, cose che ad una età apprezzi, poi cresci e magari ne apprezzi altre e non ti piacciono più quelle di prima. E' una favola ricca di situazioni... MA... scegliendo ora dico LA STORIA FANTASTICA... per il semplice fatto che è qualcosa di diverso, che ti sorprende, ha gli elementi della favola ma con il ritmo e le gag da commedia.

    RispondiElimina
  100. Azz...mancato di un soffio, peccato..ero in giro a leggere m****ate depressing..molto meglio l’antro.
    Vabbè avrei detto La storia...aspetta, Infinta è stato il primo film al cinema che io ricordi..visto due volte!
    ...Fantastica è venuto dopo alla Tv, grande cult, grande Inigo Montoya e tutto il resto...invecchiato molto meglio di Atreju decisamente..

    Però, per quella cosa lì del Cinematografo..del ricordo d’infanzia (come Doc coi Ghostbusters)..avrei votato Infinita...

    Grande Giove...almeno abbiamo asfaltato i cannoni protonici col flusso canalizzatore!!!

    RispondiElimina
  101. Voto la storia fantastica.

    Il libro della storia infinita è qualcosa di semplicemente meraviglioso, ma il rispettivo film ne è solo un pallido riflesso. La pellicola affronta solo la prima metà della storia e per forza di cose non può riprodurre un decimo della sua profondità. Rivedendolo di recente, l'ho trovato anche molto lento nel suo svolgimento (sebbene alcune parti ancora reggano bene).

    La storia fantastica, d'altro canto, è un film completo e ancora godibile. Un fantasy scanzonato e cialtrone, che si prende così poco sul serio da fare il giro e diventare credibile. Un meme prima dei meme.

    RispondiElimina
  102. sì ma i risultati???? chi ha vinto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabato, al prossimo SNF (ché nello scorso weekend non c'è stato proprio il tempo).

      Elimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy