Masters of the Universe: Revelation. Tutto quello che sappiamo del nuovo cartone su He-Man di Netflix e Kevin Smith

Masters of the Universe revelation netflix

Masters of the Universe: Revelation, la nuova serie animata dei Masters per Netflix annunciata ieri, non è un reboot, ma un seguito. Più o meno. Un seguito per fan del cartone anni 80 duri come il pugno di Fisto e puri come Sorceress la donna piccione, pare. Perché se ne occuperà quel gran visir di tutti i nerd che è Kevin Smith. Insieme a una banda di amici suoi amanti dei vampiri [...]
Netflix ha presentato ufficialmente Masters of the Universe: Revelation su Twitter con queste parole: 
The war for Eternia begins again! Superstar director Kevin Smith continues the original series’ story right where it left off in Masters of the Universe: Revelation, a new series telling the epic tale of what may be He-Man and Skeletor’s final battle. 
Masters of the Universe revelation netflix

Non un reboot come She-Ra e le principesse guerriere di Noelle Stevenson, dunque, ma una nuova serie che riprenderà la storia dai Masters e del culturista biondo di LuzzEternia da dove si era interrotta nel cartoon Filmation. Nello specifico, concludendo alcune storyline rimaste appese e riprendendo trame e personaggi del cartone dell'83. Speriamo senza troppe risate sgangate di Skeletor.

Con quale stile? Netflix ha parlato espressamente di una "serie anime". Se ne occuperanno del resto i tipi di Powerhouse Animation, i texani che per Netflix hanno sfornato la serie di Castlevania. Se fanno una roba con quello stile grafico, potrebbe uscirne fuori qualcosa di davvero interessante. Anche se sì, anime una cippa, che sono statunitensi al lavoro su una serie animata ispirata a un cartone USA tratto da un giocattolo americano, che al mercato mio padre comprò.

Castlevania Netflix

Powerhouse Animation è pappa e ciccia con Kevin Smith da molti anni, visto che tra le tante cose infilate nel portfolio dallo studio negli ultimi dieci anni (insieme alle sequenze cinematiche di giochi come Mortal Kombat X o gli Epic Mickey), ci sono delle robe animate realizzate per Clerks e Dogma a inizio millennio.

A scrivere Masters of the Universe: Revelation saranno Eric Carrasco (Supergirl), Diya Mishra (Magic the Gathering), Tim Sheridan (Reign of the Supermen, Justice League Action) e Marc Bernardin (Alphas, Castle Rock). La serie sarà prodotta da Mattel Television.

Alla Power-Con di Anaheim (la convention annuale sul mondo dei Masters in cui tutti urlano Per il potere di coso! o si vestono da She-Ra), sul palco dal quale ha annunciato Revelation, Kevin Smith ha dichiarato:
“I’m Eternia-ly grateful to Mattel TV and Netflix for entrusting me with not only the secrets of Grayskull, but also their entire Universe. In Revelation, we pick up right where the classic era left off to tell an epic tale of what may be the final battle between He-Man and Skeletor! Brought to life with the most metal character designs Powerhouse Animation can contain in the frame, this is the Masters of the Universe story you always wanted to see as a kid!”.

E speriamo che sia vero, o Smith lo si va a cercare sotto casa e gli si dà fuoco al cappellino e tutti i pupazzetti.

Masters of the Universe film

In questo grande ritorno su vasta scala dei Masters of the Universe resta aperta anche la questione del film live action, la cui uscita (dopo l'abbandono del regista designato, David S Goyer) è slittata a marzo del 2021 e che vedrà Noah Centineo nei panni del principe Adam. Ma come Noah Centineo chi? Centineo, quello di... aspe' che non si apre uichipidia... Tutte le volte che ho scritto ti amo e Sierra Burgess è una sfigata, no?

Strizzate un po' gli occhi, rileggete le ultime righe e là, Tutte le volte che ho scritto Teela e Sorceress è una sfigata. È già pronto per la parte.

(TANTI) ALTRI POST SUI MASTERS

22 

Commenti

  1. Diya Mishra (Magic the Gathering) - nomen omen? te lo sei inventato, dì la verità ;)

    RispondiElimina
  2. Noah Centineo nei panni del principe Adam è terribile... Poi per trasformarlo in He Man vai di muscoli in CG!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però di tempo per bombardarlo di steroidi e farlo diventare tutto gonfio lo hanno!!

      Elimina
  3. Oddio, spero che di Castlevania adottino solo lo stile grafico (comunque non eccelso) perché definire il ritmo di quella serie "soporifero" è un eufemismo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non lo trovvo male, anche se comprendo che era leta, ma quello dipende sopratutto dalle sceneggiature di Warren Ellis, che e' si uno scrittore con contro cosi, ma la scritta come se fosse un fumetto, quindi con diversi ritmi.

      Elimina
    2. Dovrebbero trasmettere castlevania sugli aerei durante i viaggi lunghi, per ingannare il jet lag. E' l'unica utilità che riesco a vedere per questa serie che ha insultato un marchio.

      Elimina
  4. Era solo questione di tempo.
    Attendo fiducioso, ma estremamente cauto.

    RispondiElimina
  5. Lo stile grafico vedremo, il problema di castlevania, almeno personalmente, oltre la scrittura noiosa è stato quello delle animazioni pietose.
    Puo piacere lo stile ma le animazioni fanno schifo :)

    RispondiElimina
  6. speriamo bene, dopo il taglio della serie animata del 2000equalcosa che mi era piaciuta molto, sarebbe figo rivedere i MOTU in azione!

    RispondiElimina
  7. E vai!
    Prometterebbe bene, se non fosse per il nome di Kevin Smith che gia' da solo mi evoca una jella che levati.
    Intendiamoci: adoro i due Clerks. E Dogma mi e' piaciuto. Cosi' come le sue storie di Spidey e Cornetto (quelle che ho letto, fa pure rima).
    E trovo che Jay e ilTacit...ok, Silent Bob sia una tra le piu' adorabili coppie di gatsoni mai viste.
    Ma il ragazzo si e' un po' perso, in seguito. Alternando roba buonaa booddhanate senza appello.
    Con una preoccupante propensione per le seconde, visto che di recente non ne imbrocca una. Nemmeno nei territori che dovrebbero essergli congeniali, almeno in teoria.
    Ultimamente ogni cosa in cui si ritrova coinvolto finisce col fare acqua da tutte le parti.
    Speriamo bene.
    Prima di chiudere...AUGURI ALL' ANTRISTA DAVE!!
    (Era oggi, vero?!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo che era oggi e mi unisco agli auguri a Dave13!!

      Elimina
    2. Per il potere di Grayskull....a me gli auguri!! 😄😄😄 Grazieeee ragazzi!!

      Elimina
  8. È ovvio che non ti possa sapere come sarà la serie...ma il gaso per quello che potrebbe venirne fuori è così alto che la mia personale scimmia ha preso a urlare “He-Man! E i dominatori dell’universo” (da leggere nella testa con la stessa intonazione dell’incipit del cartone!

    RispondiElimina
  9. Qua la scimmia inizia a caricarsi gente... Un cartone seguito e non il solito reboot ha persino un che di romantico...spero che rimangano persino i predicozzi di fine puntata per moralizzare lo spettatore quarantenne..
    Va benissimo l'animazione stile Castlevania (concordo sulla trama soporifera), chissa' se ci saranno scene più violente o rimarranno botte da orbi coreografiche ma innocue...e soprattutto conoscendo la Mattel spero sfornino nuovi pupazz... Ehm action figures!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una domanda, ma seguito di cosa?
      Perchè la storia di Masters mi pare molto lunga con interconnessioni allucinanti.
      Tra l'altro di mezzo ci sarebbe pure Shera che però è arruolata in altra serie, o qui avremo un'altra Shera?

      Che poi... è il sequel della serie del 1983? O del 1990 che era già il primo sequel? O di quella del 2002 che ra un reboot?

      Elimina
    2. Quello degli anni 80. L'ho scritto almeno un paio di volte :)

      Elimina
  10. mah... puo' funzionare... ma solo se la buttano su violenza a fiumi e atmosfere ultracupe.
    altrimenti si la nostalgia che bello ma NESSUNO oggi vorrebbe un He-man 1.2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non Certamente l' HE-man della filmanimation, che col tutto il bene che si vuole, le maggior parte delle storie erano imbarazzanti.

      Elimina
  11. Vespertilio Amoroso21 agosto 2019 10:49

    Mah, speriamo in bene, dal momento che, finora, le produzioni Netflix, a livello di anime/cartoni, hanno fatto pena, per storia ma soprattutto per comparto grafico, con cose davvero imbarazzanti.
    Senza tener conto del doppiaggio di Evangelion, altra chicca...
    A me, sinceramente, sarebbe piaciuto che finissero il cartone dei primi 2000, quello sì che era figo, graficamente, a livello di caratterizzazione dei personaggi, e come storia.
    Vedremo come andrà, dal momento che Smith, negli ultimi anni, non ne ha imbroccata mezza...
    Sul live action, scommetto che riuscirà peggio del "capolavoro" con Dolph Lundgren...

    RispondiElimina
  12. Io sono un fan sfegatato dei Masters, la serie classica a dir la verità non l ho mai amata più di tanto, fin da bimbo non mi sono mai piaciute le animazioni (eufemismo) ed il taglio troppo edulcorato delle avventure del biondo di Luzzi. Invece ancora mi gaso guardando la serie degli anni 2000 e spero che quella che verrà sia così tosta e che non finisca dopo solo due stagioni... Speriamo nella nerdaggine di Kevin Smith! Per il poteredi greyskull!!!

    RispondiElimina
  13. La notizia cattiva è che tutto ciò che viene toccato dalla retesfoglio californiana prende all'improvviso delle note marroni intense.

    La notizia buona è che tutti i tentativi precedenti di fare film di qualità sul mondo di Eternia sono finiti in uno squallore da dimenticare, per cui peggiorare la situazione sarebbe impossibile.

    Ma sono sicuro che anche qui la società di Scotts Valley riuscirà nell'impossibile.

    Come pianificato, associare il nome di Kevin Smith alla serie avrà ripercussioni nulle, tranne che nel marketing.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy

SEGUI LE ANTRODIRETTE SU TWITCH