Avengers: Endgame, la recensione senza nessunissimo spoiler (ma zero, proprio)

Avengers Endgame recensione Antro

Eccoci qui. Quella che segue, visto che del film non vuoi e non puoi dire nulla - che le recensioni spoilerose le lasciamo a chi non sa fare il suo lavoro - è una recensione di Avengers: Endgame fatta di pure sensazioni. Di sentimenti, ecco. Della storia del film e dei dettagli parleremo domani in un post companion di questa review. Qui, invece, di spoiler non ce ne sono. Zero. Perché quello che vuoi dire, più che altro, è come ti senti dopo averlo visto [...]


Se questa fosse una recensione come le altre, se fossi un critico cinematografico chiamato ad esprimere il tuo parere tecnico su Avengers: Endgame, dovresti scrivere che una parte delle sue tre ore e un minuto non ti ha convinto del tutto. Nel senso che ne capisci l'utilità, di quelle cose lì, ma nell'esecuzione si è andati un po' per le lunghe.

Dovresti, allo stesso modo, scrivere che anche alcune gag del film (una in particolare) sono state trascinate un po' troppo, e che la CGI incasinata di alcune sequenze non è esattamente il massimo. 

Ma la verità è che di tutto questo non te ne frega niente. Ma niente, eh.
Perché dopo la fine, del film, di questo viaggio lungo undici anni, di questo primo ed enorme capitolo del MCU, hai avuto quello che volevi, quello che ti aspettavi e anche un paio di cose che non ti aspettavi.

Perché in almeno un paio di scene, mentre veniva giù il cinema dagli applausi, hai sentito davvero la pelle d'oca nonnapaperizzarti l'avambraccio, e in altre hai sentito l'intera sala respirare all'unisono. Una roba mai vista per un film di pupazzi fatti al computer che si picchiano.

Perché quasi tutti lì, oggi pomeriggio, nel buio del multisala locale come di migliaia di altre sale in ogni dove in queste ore, erano dei fan Marvel. Dei fumetti, solo dei film, non importa. Ormai non importa più. Erano fan di quei personaggi ansiosi di regalare altre tre ore della propria vita a quella grande storia. Per ridere, sorridere, emozionarsi.

Emozionarsi.

Chiudere questa prima parte del viaggio, mettere assieme i pezzi del puzzle, portare in scena così tanti personaggi e così tanto diversi, dando un senso a ognuno, non era un compito semplice, ma i fratelli Russo hanno fatto quello che sanno fare, cioè sfornare film Marvel che funzionano e possono piacere davvero a tutti.


Dosare l'umorismo, l'epicità, il pathos, l'alchimia tra i membri di questa enorme squadra e famiglia allargata, l'ironia e la malinconia, che poi da sempre è la ricetta migliore di ogni storia Marvel. Nei fumetti, nei film, non importa. Again: ormai non importa più.

Lo capisci che c'è a chi tutto questo non interessa, chi si è stancato, chi non sopporta in generale i cinecomics, simpatico neologismo da vecchi. Lo capisci e non ti interessa. Questo è il tuo spazio. In generale e nello specifico di questo momento che ti sei preso per riversare a video quello che pensi del film che hai più atteso negli ultimi, boh, due secoli.

Ora puoi dirlo. Avengers: Endgame, nel suo complesso, è per te il sogno di una vita, la sublimazione delle fantasie del te ragazzo che si chiedeva  quando e se avremmo mai visto un film Marvel decente, almeno del livello del Batman di Burton o del Superman di Donner, metti. Ma anche, allo stesso identico modo, del ragazzo di otto o nove anni seduto davanti a te che voleva vedere i suoi eroi trionfare e che un fumetto Marvel, con ogni probabilità, non l'ha mai neanche sfogliato.

Oggi ti sei bevuto con le retine cose che non credevi avresti mai visto scorrere su un grande schermo, e vorresti dire al te stesso scimmiato ai tempi del primo Avengers di darsi una cacchio di calmata, perché davvero non ha ancora visto nulla.

Sei soddisfatto, quindi? Voi che ne dite?


Non puoi aggiungere altro e non vuoi aggiungere altro, perché - se non lo avete già fatto - dovete alzare le chiappe e andarvi a vedere Endgame. Queste sono le sensazioni a caldo, quanto basta per accendere il semaforo dei numerini ed esprimere nella scala universale delle presidentesse quello che hai in testa.

Della storia, dei suoi snodi e delle sue conseguenze, ma anche di tutto il resto, parliamo domani in un altro post.

Lo dici? Lo dici: Antristi Uniti.

Ah, sì: per non rovinare lo spettacolo agli altri, facciamo che nei commenti NESSUNO può parlare della storia del film. Ci sarà spazio per quello nel post di domani, come detto. Qui solo le sensazioni, se siete soddisfatti o meno, come sta la vostra scimmia. Ma niente trama. Ripetiamolo tutti insieme: NIENTE. TRAMA. NEI. COMMENTI.

E non volete essere bannati da questa gloriosa community di debosciati, no? Proprio ora, poi? E allora.

62 

Commenti

  1. Visto all'anteprima di mezzanotte, ho riso, ho pianto ma soprattutto ho avuto i brividi, per un vero Marvel fan (e in particolare dei Vendicatori)è stato il non plus ultra.
    Domani commento il film

    RispondiElimina
  2. Non sono andato al cinema e mi soni tenuto alla larga dagli spoiler, quindi posso parlare liberamente. Da un film che si chiama Endgame mi aspetterei appunto una Endgame coi fiocchi e da quanto trapela dalle tue parole direi che ci siamo. E questo mi basta...

    RispondiElimina
  3. Visto ieri sera all'anteprima di mezzanotte. Beh che dire tante belle emozioni, tanti momenti di ridere, tante botte, qualche cazzatella inevitabile. Una bella goduria di film, e ancora più curiosità per il futuro di questo universo cinematografico. Momento impresso nella mia mente: Alberto Angela seduto accanto a me che durante la battaglia finale guarda l'orologio, io rido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul serio? Ma rotfl. È che non poteva gesticolare :)

      Elimina
    2. giurin giuretto, aveva accompagnato i figli. I capelli immobili nel tempo dal 1995

      Elimina
    3. Probabilmente lo tengono in animazione sospesa nel congelatore e lo tirano fuori giusto per accudire i nipoti (come si fa con tutti i nonni che si rispettino)!

      Elimina
  4. Concordo abbastanza, anche se devo dire che la prima ora stava iniziado a frantumarmi un filino le pelotas, non noiosa, ma leeeentaaaa. In comepnso avrei ucciso tutta la folla che mi circondava masticando e applaudendo al cinema. Poi mi chiedono percè ci vado da solo al primo spettacolo. Ma oggi, complice il ponte non è bastano :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della struttura del film parliamo domani. Sono d'accordo, comunque, sulla prima parte lenta. È quello che ho scritto all'inizio.

      Elimina
  5. Io il film l'ho visto ieri sera, con la formula della maratona con Infinity Wars proposta da UCI Cinemas. Forse proprio per questo, ho trovato diverse cose che non mi hanno convinto nei primi 90 minuti del film, che mi è sembrato molto meno scorrevole del predecessore.

    Poi però la seconda parte ha risollevato per me le sorti della pellicola, il finale ha regalato brividi ed emozioni che non pensavo di potermi vivere grazie ad un cinecomic. A mente fredda ho realizzato che il MCU ci ha reso tutti una grande famiglia ed è diventata parte del nostro "quotidiano", anche se i film escono a distanza di mesi ed anni l'uno dall'altro; i personaggi visti sullo schermo sono ormai troppo familiari per non avere provare empatia e affetto nei loro confronti.

    Di conseguenza, più che del film in sé sono estremamente contento dello sviluppo del MCU in generale. In inglese il termine corretto è "overwhelmed", che è esattamente come mi sento

    RispondiElimina
  6. Visto ieri sera, piaciuto molto sebbene un paio di cose mi abbiano lasciato insoddisfatto. Sono nel complesso più che compensate da scene monumentali che sognavo da molti anni.

    RispondiElimina
  7. Non parlo della struttura del film. Ma del taglio di Capitan Marvel. Terribile.

    RispondiElimina
  8. Io ammetto che sono un po' disilluso. Diciamo che scene epiche ce ne sono state, come di genuini momenti emozione e anche i fanservice da collirio che JJJonahAbrahms levati, ma... a volte certe scene mi sono parse troppo sovraesposte o citofonate.
    Devo dire che ho preferito il capitolo precedente, che ha preparato a questa comunque degna conclusione.
    Pero` boh... vediamo se lunedi`, quando andro` a rivederlo all'Arcadia di Melzo, avro` delle impressioni diverse.

    RispondiElimina
  9. Wu_AKA_Bahamuttone24 aprile 2019 22:05

    Hm Capito... Sarà un bagno di sangue schivare gli spoiler...
    Somn bloccato in piattaforma fino al 3 maggio...-__-

    RispondiElimina
  10. Concordo su tutto. Visto al theSpace preceduto da Infinity War Un consiglio che darei a tutti quelli che non hanno visto Infinity War recentemente è di farlo perché si apprezza meglio il lavoro di recap fatto per Endgame.

    RispondiElimina
  11. Io, per questo ponte, dovro' accontentarmi di A SPASSO CON WILLY.
    Suprema trishtezza...

    RispondiElimina
  12. Appena uscito dalla sala, come ho detto su Facebook mannaggia all’aria condizionata che nell’ultima mezz’ora mi ha fatto lacrimare gli occhi costantemente :) aspetto il post di domani per commentare liberamente, posso solo dire che, comunque la si pensi in merito ai cinecomics, a come si sia sviluppata la saga marvel in questi UNDICI anni, secondo me è un film che va visto assolutamente. A domani!

    RispondiElimina
  13. Domanda: è indispensabile aver visto capitan marvel prima?

    RispondiElimina
  14. Appena rientrato dal cinema ed è stato emozionante e spettacolare. Gli darei 5 su 5 ma stavolta di "Sorridenti Stan" e non di presidentesse vista la passione da true believer che ci hanno messo in tutti questi anni

    RispondiElimina
  15. Sono andato alla visione delle 17.30. Commento a caldo? In alcuni momenti avevo gli occhi lucidi, in altri sentivo il formicolio della pelle d'oca, in altre la carica della battaglia. Emozioni, ed è questo il bello! A caldo non riesco a trovare un vero e proprio "difetto", forse appunto una gag trascinata un po' troppo ma che poi ha portato ad un risvolto di trama che personalmente ho apprezzato molto, e forse una lentezza nelle prime parti del film, ma ci sta. è un film dove l'importante non è il mantello o la maschera, ma l'uomo/donna dietro questa, ed esplorare la profondità dei sentimenti è il suo bello. Certo, se si è abituati a persone in calzamaglia che scazzottano, lanciano martelli, scudi o ragnatele, sparano fulmini e raggi laser da mani e occhi, forse può risultare un po' lento, ma nel complesso l'ho trovato proporzionato e adatto al film!

    RispondiElimina
  16. Confermo la lentezza iniziale, poi il film decolla che è uno spettacolo per gli occhi. Momenti divertenti e momenti commoventi si alternano in ugual misura. Certamente un degno finale per la storia degli Avengers cinematografici. Ah RDJ è un mostro, punto.

    RispondiElimina
  17. Rientrato ora dalla visione di questo film incredibile.
    Ci sono difetti? Altroché ma sono più che compensati dall'esaltazione provata in altri momenti che sono perfetti.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Prima parte lentina, si, però IMHO è funzionale. Prima si crea una certa empatia tra il pubblico e la situazione che stanno vivendo i protagonisti, poi pian piano accelera mentre si dipanano le sottotrame e si parte verso il crescendo finale.
    Devo dire che, personalmente, quando viene proposto l'escamotage per risolvere la faccenda m'è partito un enorme WTF, comunque rimando al post spoileroso ulteriori approfondimenti, perchè su 'sta cosa si potrebbe discutere parecchio... volendo, che alla fine anche chissene perchè, ragazzi, che film. Mamma mia.

    RispondiElimina
  20. Visto ieri la maratona, da marvel fan molto occasionale (fumettisticamente più vicino agli X-Men) sono uscito comprensibilmente meno soddisfatto ed emozionato ma comunque piuttosto contento, perché per l'appunto era il film che ci si aspettava paro paro per tanti aspetti ma nonostante questo ha saputo offrire sorprese non indifferenti e dialoghi appaganti.

    per me i problemi son soprattutto due (più uno che però è spoilerone quindi lasciamolo stare), di cui uno molto relativo:

    1) Facendo quel tipo di scelta narrativa lì ci si complica inevitabilmente la vita, e ad un certo punto forse c'era troppo mambojambismo, anche se il risultato complessivo è soddisfacente quindi tutto sommato amen

    2) Troppe gag. Davvero. Sono quasi tutte simpatiche, tengono alto il ritmo e sono notoriamente parte integrante dello stile Marvel MA per un film del genere, che chiude il cerchio, anche meno ecco. Soprattutto quando c'è da scattare le foto (chi vuol intendere intenda): anche per questo, credo che The Winter Soldier resti l'esempio più equilibrato a cui sarebbe bene puntare in certi casi

    RispondiElimina
  21. 11 anni fa sono andato a vedere il primo film Marvel, Iron Man (primo per me) con Francesco, il ragazzo che seguo per lavoro. 11 anni fa Francesco aveva 9 anni, io 25.
    Da li li abbiamo visti quasi tutti.
    Francesco 3 anni fa mi ha fatto da testimone al matrimonio.
    Stasera abbiamo chiuso questo ciclo ed alla fine ci siamo abbracciati, come quando all uscita di Iron Man gli comprai l'action figure e lui era felice.
    É solo un film magari ma dentro questi 11 anni ci sono state talmente tante cose che il tutto assume altri colori.
    11 anni fa mi sono anche messo a leggere qui, le cose che scrive Alessandro. Senza rievocare il concetto di famiglia dei Guardiani qui ho ricevuto, gratis, un sacci di compagnia nelle mie serate solitarie da nipote appena uscito da casa.
    Volevo condividere e dire semplicemente grazie.

    RispondiElimina
  22. Maratona Avengers: entrato alle 21:15 del 23, uscito alle 03:45 del 24, con il figlio più grande e amici suoi.
    Bello, bello, BELLO !!!
    Non spoilero per rispetto, ma il momento che non avrei pensato di rivivere più in un cinema, quello che invece ho rivissuto dopo ANNI, c'è stato di nuovo.
    300 persone e una scena dove, per tutta la sua durata, non è volata una mosca, nessuno ha nemmeno osato dare un colpo di tosse perché sapeva, in cuor suo, che avrebbe rovinato un epilogo con una base di anni in doppia cifra.
    Datemi dello scemo ma... la lacrima è scesa ed è stata... dura.

    RispondiElimina
  23. Ciao Doc, come ti ho scritto anche stamattina su instagram, questo per me è stato il film non dei cazzotti ma dei cazzotti nello stomaco. Con questo film hanno reso tutto ciò che è venuto prima, anche gli episodi più deboli, un tassello di una storia ben più grande. Una storia di eroi e uomini (due su tutti), del loro percorso in 12 anni, delle loro paure. Non poteva finire diversamente. E' il più grande "punto e a capo" che abbia mai visto al cinema, un finale bellissimo, nonostante il magone inevitabile.

    RispondiElimina
  24. Una degna conclusione di una saga decennale che ha il solo vero difetto di cambiare troppo spesso registro e gravitas nel corso del secondo atto, oltre che l'handicap incolpevole di venire dopo Infinity War. È come giudicar male "Il Ritorno dello Jedi" solo perché viene dopo un monumento come "L'Impero Colpisce Ancora", non ha molto senso. Eppure, è inevitabile cedere alla tentazione del confronto. Un passo indietro nell'epicità rispetto al precedente, ma è fisiologico che il film che risolve la crisi sia meno accattivante di quello che la stessa crisi la crea.

    RispondiElimina
  25. Tornato da 20 minuti... Il coronamento di un sogno per un amante dei fumetti.

    Bomba atomica... Per me ovviamente

    Domani spiegherò anche perché ad un certo punto mi pareva che il film parlasse solo e proprio a me. ;)

    Cheers

    RispondiElimina
  26. Niente spoiler nemmeno su A Spasso Con Willy, tranquilli (e fa pure rima).
    Comunque, e' davvero incredibile.
    Vent'anni fa non avrei mai ritenuto possibile trasporre l'universo Marvel al cinema, con tanto di continuity.
    Alcuni personaggi li trovavo improponibili. E invece...lieto di essere stato smentito.
    Che dite? Puo' essere in lizza per gli Oscar? Per me si.

    RispondiElimina
  27. Pur non essendomi piaciute alcune cose, devo ammettere che è riuscito ad emozionarmi parecchio, quasi fin le lacrime

    RispondiElimina
  28. hai detto tutto tu: nemmeno in centinaia di anni avrei sognato, quando nel 1990 ho rivisto per la prima volta in edicola l'Uomo ragno della Star Comics, che si potessero materializzare quelle pagine. Mi basterebbe questo, ma in questi undici anni c'è stato molto di più.

    Siamo stati fortunati, noialtri, perchè abbiamo avuto l'incredibile culo di assistere alla creazione di una nuova mitologia, e lo dico senza iperboli: quello che ha fatto la Marvel (o la Disney, o chiunque sia stato), è rivoluzionare il mondo dell'intrattenimento (cinematografico)così come è stato conosciuto fino ad oggi, esattamente come aveva fatto col fumetto sessant'anni fa. Omero, Snorri Sturluson: ecco, siamo da quelle parti.

    Così, a caldo, ho un groppo in gola e una malinconia da ultimo giorno di vacanza, quando sai che non rivedrai più le persone con le quali per un mese sei stato amico, ma amico davvero. Te ne farai di altre, di amicizie, ma quelle, beh, quelle resteranno per sempre nella teca dei ricordi meglio custodita in fondo all'anima.

    E non mi interessa dei film meno riusciti, di qualche trattamento che mi ha fatto masticare amaro, di qualche cazzata qui e là: nell'insieme, in undici anni sono riuscito a riconciliare il bambino di sette anni col suo senso di meraviglia, il diciassettenne che ritrova l'abbraccio caldo dell'infanzia, l'uomo maturo che guarda indietro e ritrova quel sottile filo rocco che lo lega al suo passato.

    Basta, che davvero mi sta venendo il magone.

    RispondiElimina
  29. Domanda tecnica: ci sono le due scene post-titoli di coda? Insomma devo avvisare le maschere di non accendere le luci o gli tiro calci in bocca?

    RispondiElimina
  30. Perfetto. Anche con i suoi difetti è perfetto. Un capolavoro della ingegneria dell'intrattenimento. 11 anni perfetti di film in concerto. Gioia pura. Urge altra visione magari in lingua originale. Che goduria...

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Domani (oddio, ormai oggi) ci vado. Quindi salto a piè pari i commenti che non si sa mai. Scimmissima ancora di più.
    Solo una domanda: confermato niente scena post/middle-credit? O era una cosa solo dell'anteprima?

    RispondiElimina
  33. Finito di vedere un circa un ora fa.È stato il degno finale di un lungo viaggo e valeva ogni film Marvel visto negli ultimi 11 anni(anche Thor dark world dai).Pienamente soddisfatto,anche se il senso di vuoto che mi ha lasciato non se ne andrà tanto presto

    RispondiElimina
  34. Sono d'accordo su tutto. Tutto .
    Anche le parti che hai solo accennato perché l'ha visto e poteva capirti
    Sono d'accordo su ogni punto .
    L'ho già visto due volte e avevo i brividi.
    Conscio dei problemi .
    Ma scimmiato a palla .

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami, Lui-g, ma si era detto NIENTE riferimenti alla trama, e il tuo commento ne è pieno. Riscrivilo, se ti va, sotto al post spoiler che pubblicherò tra poco. Qui non era adatto.

      Elimina
    2. Ok, doc, perdonami. Lo riscrivo lì ;)

      Elimina
  37. L'ho visto ieri notte, sala piena, ed è successo esattamente quello che scrivi. Applausi spontanei, sospiri di gruppo, silenzi interminabili. Ho amato ogni secondo del film, la prima parte per me è stata eccezionale, doveva essere così. Come dico da ieri lo voglio rivedere altre dodicimila volte

    RispondiElimina
  38. Per fare una recensione più no-spoiler di così avresti dovuto omettere anche il titolo :D

    RispondiElimina
  39. È stato un treno di emozioni. Per me, fan marvel forgiato da Film e cartoni, questa è stata la emozione piu grande che abbia mai provato in un cinema. Perché anche se solitamente sono un pignolo che odia qualsiasi suono durante un film, l'altra sera, a notte fonda, quando certe scene apparivano, l'entusiasmo, gli applausi, erano incontenibili, persino i silenzi assordanti in cui nessuno letteralmente fiatava.
    E anche se non tutto è perfetto, mio dio, con Endgame ho visto cose che non avrei mai immaginato, per dei film di supertizi. Totalmente d'accordo con tutto doc

    RispondiElimina
  40. Io ci vado sto pomeriggio, sto veramente in fibrillazione!

    RispondiElimina
  41. Andrò DOMANI (venerdì) ma ho voluto leggere ugualmente questa recensione soprattutto perché senza spoiler! Da lettore vintage CORNO posso dire che finora, tutto il progetto MCU mi ha soddisfatto, tranne qualche film ma attendo come un bimbo l'utilizzo dei personaggi neo-acquisiti (F4 e X-Men), anzi (e non ho controllato se già lo hai fatto Doc) sarebbe bello un sondaggio su IPOTESI di inserimento nella saga di questi "nuovi" personaggi... E quale saga fumettA ci piacerebbe VEDERE sul grande schermo!

    RispondiElimina
  42. Ciao a tutti. Purtroppo non riesco ad andare oltre un 3 su 5. Perde il confronto con Infinity War (rivisto per l'ennesima volta alla maratona) e devo dirlo con rammarico. Ok, Endgame è un film diverso ma sul serio, potevano fare davvero di meglio coi mezzi a disposizione. Parlo soprattutto della scrittura della storia in sé, e delle dinamiche e di una troppo allegra (letteralmente) gestione di alcuni personaggi. A mio personalissimo modo di vedere poi alcune scene tra cui una chiave sono pure girate e recitate male. Per il resto ha dei momenti geniali ed anche epici da paura, e sicuramente merita la visione, non fosse altro perché chiude il ciclo.

    RispondiElimina
  43. Scusate la bestemmia ma io vado oggi. Mi chiedevo se ci fossero delle scene post (intra)credits. Da quello che ho capito no. Ma voi mi sembrate più informati. Grazie

    RispondiElimina
  44. È una bellezza anche solo scorrere tra i commenti. Ancora non l'ho visto ma e bello sentirsi parte di una comunità, questa come ce ne sono altre. Non vedo l'ora di quel buio in sala e del capitolo finale di questo primo librone di questa epica mitologia moderna.

    RispondiElimina
  45. Ancora non ho visto il film e sto scappando da spoiler e rovinatori , ma non posso che unirmi al coro Antristi Uniti

    RispondiElimina
  46. Sono molto curioso di leggere i vostri pareri nel prossimo post con la trama....
    Per quello che riguarda le sensazioni ed emozioni, le mie personalmente sono state un po' rovinate da un piccolo spoileratore in erba che mi ha praticamente anticipato mezzo film, inoltre la visione è stata penalizzata dal volume dei dialoghi veramente troppo basso al cinema in cui l'ho vosto....
    Ma vabbè fottesega! Uno dei film più belli di sempre, per me è stato difficile vederlo senza pensare a quanto tempo è passato da quel primo iron man o prima agli xmen di singer e allo spidey di raimi.... come ha detto qualcuno sopra, hanno costruito un'intera epopea e l'hanno portata a termine in maniera magistrale.
    Ho delle cose da recriminare, ma lo faccio nel prossimo post.

    RispondiElimina
  47. Ho letto un po' dappertutto, come anche qui, e ho provato in prima persone, la bellissima esperienza di una sala cinematografica variegatissima quanto a età e tipologia di spettatore, ma tutti uniti, come gli Avengers appunto, nel godersi lo spettacolo in ogni sua parte ed emozionarsi. Questa cosa non ha prezzo, considerando quante volte capita che trovi gente cafona che disturba e se ne frega del film, quando tu vorresti solo godertelo in pace. Grazie MCU!

    RispondiElimina
  48. Doc, leggo solo ora anche se so e conosco le tue recensioni senza spoiler. Ma volevo vivermelo come non avevo mai fatto prima. 5/5 confermatissime, il resto lo rimando all'altro post. Emozione pure

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy