Rocky Joe o l'Uomo Tigre? (Saturday Night Fight - 7)


È tempo già di un nuovo, bastardissimo Saturday Night Fight, che farà a pezzi i vostri sentimenti: Rocky Joe o l'Uomo Tigre? E chi ha vinto la scorsa volta tra Hulk Hogan e Ultimate Warrior? [...]


Partiamo proprio dal risultato del SNF precedente. Scontro conclusosi sul filo di lana a favore del Guerriero: Ultimate Warrior ha battuto il pagliazzo Hogan 54 a 51. Sì, con soli tre voti di scarto. Ha vinto il super-eroe che gasava i palazzetti come pochissimi altri wrestler avrebbero saputo fare nei tre decenni a seguire.

Un culturista con pochissime mosse, che in genere consistevano nel sollevare l'avversario e slammarlo in vari modi a terra, certo. Eppure Warrior è il vero, fluorescente simbolo degli anni d'oro della WWF, del wrestling colorato popolato da pappagalli e pitoni.

La collezione di suoi pupazzetti ed Eroi del Wrestling, qui accanto, vi saluta. Naturalmente, siccome siamo una community di debosciati democratica, tutti quelli che hanno votato per Hogan verranno bollati come traditori della patria e allontanati. Anzi, terrybolleati.

Oh, oh, o... ehr.


Passiamo alla nuova sfida. Non si tratta, come sempre, di decidere chi è il più forte, ma semplicemente di decidere a chi tenete di più, potendone salvare solo uno.
Ci sono Rocky Joe e l'Uomo Tigre. Quale scegliete? E perché?
Le REGOLE DEL GIOCO (LEGGETE TUTTO, per piacere):

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "devo metterli tutti e due, ex aequo, non me la sento di scegliere, mamma e papà, questo argomento non mi interessa...". Se si vuole giocare, si deve giocare.

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Perché - again - il gioco è questo, o bastava fare una votazione social coi cuoricini. Tutti i commenti senza motivazione verranno irrisi e i loro autori considerati delle controfigure di Mister No.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino.

4) Il termine delle votazioni è martedì 19 marzo alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". Fai male.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio, tempo perso per chi li scrive. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown", indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate Rispondi come Nome/URL.

6) Se si dovessero superare i 200 commenti, per visualizzare i voti oltre il 200° sarà necessario cliccare sul tastino CARICA ALTRO, che apparirà sotto Inserisci il tuo commento.

Dateci dentro!

185 

Commenti

  1. sceglierei Rocky Joe per la sigla, la trma, il character design...ma alla fine il mio voto va a Naoto Date e al suo alter ego Uomo Tigre perchè è stato uno dei primi cartoni animati di cui ho memoria. Avevo 5/6 ani e lo vedevo su Telepadova quando mi ero appena trasferito da San Benedetto del Tronto a Belluno. Ricordo bene la preoccuoazione dell'estate prima del trasloco intento a chiedermi se nella nuova casa sarei riuscito a vedere le gesta dell'Uomo Tigre. La gioia appena arrivatonella casa nuova quando ho smanettato sulla tv B/W in plastica bianca e ho trovato il canae che trasmetteva i cartoni!!!
    Vai Uomo Tigre VAIII!!!! PAPPA PA PAAAA! PAPPA PA PAAA PAPPAPPA PA PA PA PAAAAA!!!

    RispondiElimina
  2. Azz questa è bastarda forte, per quanto non sia un fan sfegatato di Rocky joe come il doc è un personaggio che ho apprezzato molto, un vero combattente che più contro i vari avversari combatte con la vita, più pugni in faccia riceve e più ne restituisce .... Ma dall'altra abbiamo l'uomo tigre, uno dei miei miti dell'infanzia, fantastico sia da buono che, soprattutto, da cattivo, le prime puntate con le sue mosse al limite del regolamento col fiume che scorreva a fiumi, ero il suo fan numero 1 (tatsuo a levate) ... Personaggi molto simili per certi versi, la differenza è nel mondo in cui vivono, scelta molto difficile, verrebbe da dire Rocky joe perchè è un personaggio più complesso e vero, ma vado a sentimento e scelgo

    L'UOMO TIGRE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Femminismo MODE ON

      Si però è scandaloso che in questi Saturday night fight non ci siano mai donne!!! DISCRIMINAZIONE SESSUALE! !! MASCHILISMO!!!


      vogliamo il sondaggio su chi ha il sedere più bello tra she-hulk e power girl!!!

      Elimina
    2. Sul lato B non ho idea ma Power Girl vince a mani basse quando si parla di altro.

      Sabato scorso lo avevo quasi convinto a fare un sondaggio al femminile, speriamo che mi prenda in considerazione per la prossima volta :P

      Elimina
    3. Occhio che proprio She-Hulk in mano ai disegnatori giusti non ha proprio niente da invidiare neanche a Power Girl :O

      Elimina
    4. She-hulk di John Byrne era stupenda

      Elimina
    5. Ecco, magari non sul sedere più bello (che poi mezzo pubblico muore di epistassi solo a valutare i candidati), ma in un SNF al femminile ci spero anch'io.

      Elimina
    6. Calcola anche l'età anagrafica, ormai, parlo per me, per quanto apprezzi, ho raggiunto la pace dei sensi. Comunque mi piacerebbe anche uno scontro breslissico tra Eddie Guerrero e Rey Misterio.

      Elimina
  3. Daje Guerriero!!! Il bene vince sempre!!!
    Dopo aver aggiunto ben 51 nomi al libro nero dell'Antro e aver identificato chi dice che Hogan ha fatto anche cose buone passiamo al sondaggio.

    Qui ragione o sentimento... il sentimento dice Uomo Tigre e il mio voto va a lui.
    Iconico simbolo di altruismo e di forza di volontà che non chiede a te spettatore di immedesimarti ma semplicemente ti indica la via, se ti devi immedesimare il personaggio giusto è Kenta perché di fianco al ring o davanti alla tv ci sei tu bambino che tifi per lui.
    Quella di Rocky Joe è più una storia di formazione e rivalsa che mi piace ma non è riuscita a imprimersi nei miei ricordi allo stesso modo.

    RispondiElimina
  4. Ma che bastardata davvero! Difficilissimo. Dopo averci pensato su, voto per Joe. Come scritto più volte dal padrone di casa, eroe sfigato da manga e anime sportivo insuperabile nel suo ruolo.

    RispondiElimina
  5. Questo SNF è proprio bastardissimo,
    io dopo sofferta riflessione dico Rocky Joe perchè ha 2 sigle ed è riuscito a commuovermi quando ho visto Carlos Rivera prima tutto spavaldo e baldanzoso,
    poi ridotto malissimo a causa della sindrome del pugile suonato causata dai pugni sulle tempie della tecnica di Mendoza. D'accordo che sia quel cartone sia l'uomo tigre sono una sequela di sfighe potenti ma quella di Carlos mi colpì davvero decenni fa.

    RispondiElimina
  6. Tigre rappresenta piu' l'infanzia di Joe.
    Joe e' una storia semplicemente migliore.
    Ho avuto modo di rivedere le repliche dell'anime ed e' chiaramente un qualcosa che ho apprezzato molto di piu' dell'uomo tigre.
    Vittoria netta per Joe con colpo d'incontro incrociato che vince il mio voto.

    RispondiElimina
  7. Come storia, nulla da dire, Rocky Joe vince a man bassa: più drammatico, doloroso, duro e realistico e con un finale che levati. Però… però se chiudo gli occhi mi torna in mente il Demone Giallo, la sigla di chiusura con le rovine postatomiche, sedie e ring usati come armi, i suoi nemici bastardissimi ed oscillanti tra il comico involontario (Testa di Ceppa uber alles) e l'horror puro, Naoto che sgomma sul suo bolide, l'odioso Kenta , le ultime puntate che sono un vero dramma in crescendo che trova il suo culmine con Naoto smascherato e folle che massacra il Big Boss e soprattutto gli enormi bruschettoni che mi provoca ripensare ai pomeriggi a casa dei nonni passati a guardare incontri al limite dello splatter, beh, non posso far altro che votare il buon vecchio Uomo Tigre. Scusami Joe.

    RispondiElimina
  8. rocky joe.
    motivazioni: quel finale basta per renderlo uno dei più grandi personaggi di tutti i tempi di qualsiasi media.

    RispondiElimina
  9. Voto Uomo Tigre.

    Ho visto entrambi per la prima volta intorno alla metá degli anni '90, l'Uomo Tigre su TMC e Rocky Joe su Italia 7 Gold; del primo ho dei bellissimi ricordi, uno degli ultimi anime a venire trasmesso (quasi) senza censure prima che cominciasse l'oscura era del MOIGE, il secondo l'ho visto a mozzichi e bocconi.


    Non che Rocky Joe non meriti ma ho imparato ad apprezzarlo appieno solo da più grandicello, alla seconda/terza visione.

    RispondiElimina
  10. L'Uomo Tigre. Perchè preferisco il pro-wrestling alla nobile boxe e perchè nella sua versione "reale" rimarrà immortale grazie a quella serie di match contro l'altrettanto immortale Dynamite Kid.

    RispondiElimina
  11. Questo sondaggio rasenta la crudeltà mentale.
    Voto Joe per la sua immane importanza nella cultura manga, per essere un eroe sottoproletario in un mondo dove l'apparenza è tutto e per il meraviglioso, dolorosissimo finale. Vince Joe... Ma di pochissimo, adoro l'Uomo Tigre...

    RispondiElimina
  12. Voto: Uomo tigre.

    pesante anche questo sondaggio.
    Il primo che vidi da bambino fu sicuramente l'uomo tigre. Ovviamente mi colpì la violenza, i nemici e tutto il resto. Rocky joe lo vidi in seguito. Grandissima storia, personaggio, regia.
    Diciamo che do' il voto a Naoto solo per una questione temporale ( e così me la sono cavata :-) ).

    RispondiElimina
  13. Hulk Hogan sempre!!!!
    Ops... Volevo dire Uomo Tigre; Naoto è un cattivo che si redime, Naoto è un uomo arrabbiato che impara a dominare la sua rabbia e a limitarla solo negli scontri sul ring; Joe invece è un ragazzo arrabbiato che impara si a indirizzare la sua rabbia ma ne viene troppo spesso dominato e solo con la morte conosce la pace.

    RispondiElimina
  14. Uomo Tigre assolutamente,è più figo in tutto e per tutto.
    Poi lo vedevo con mio fratello quando era piccolo.
    Rocky non sarebbe sopravvissuto alla Tana delle Tigri

    RispondiElimina
  15. the Lost Wanderer16 marzo 2019 12:13

    Cavoli... ^^''

    Il finale di Rocky Joe (e anche come si è arrivato a quel finale) fa parte della storia degli anime ed è stato qualcosa di fondante della mia infanzia. Credo di aver pianto, quando ho visto per l'ultima volta il nostro eroe pugile all'angolo e quel sorriso stanco...

    ... ma voto l'Uomo Tigre. Era una storia più "colorata", con nemici buffi e a tratti molto assurdi, ma la sua storia era altrettanto interessante. Una persona che prende una strada sbagliata, che alla fine diventa un esempio per i più giovani e perchè "ha in fondo un grande cuore". La sua maschera, poi... perfetta. E poi, se vogliamo dirla tutta, anche il finale dell'Uomo Tigre mi rimase fortemente impresso. Credo che rimasi sconvolto quando Naoto Date praticamente impazzisce ed ammazza il suo avversario che lo ha smascherato e poi scappa via.

    RispondiElimina
  16. Questa volta è durissima. Perché sono due eroi della mia infanzia e due bussole morali di quelle che ancora oggi accompagnano. Ma alla fine voto per Joe, il ragazzo del domani che non passerà mai oltre il Ponte delle Lacrime e che pur sapendolo lotta per un riscatto buono solo per lui, Nishi ed il vecchio Dambei. Le sue lezioni PER DOMANI sono ancora buone oggi.

    RispondiElimina
  17. Uomo Tigre. Il perché è semplice, anche se mi procura immensa vergogna: da piccolo ho visto l’uomo tigre mentre di rocky joe ho solo qualche vago ricordo della sigla e da grande non ho mai recuperato la visione. Certo la storia la conosco a grandi linee ma non ho strumenti per compararlo, quindi il mio voto va all’uomo tigre!

    RispondiElimina
  18. Ammetto di non avere alcun dubbio sul mio Campione. Ma vorrei spezzare un paio di lance a favore dello sconfitto (per me) in quanto ciò che è bello e giusto è pur sempre assoluto ed oggettivo. Voterei Tiger Mask perché la sigla italiana del cartone era qualcosa da febbre del sabato sera e tuttora scuote le membra che neppure la Taranta. Perché ancora oggi la ballo come se non ci fosse un TigerMask2 (che era più belloccio ma meno tormentato) perché comunque la Tana delle Tigri non ha nulla da invidiare ad un Dungeon BDSM quindi gasa una marea e fanculo mistergrei. Poi comunque c'era il sangue e faceva schifo (schifo come può intendere una bambina di 7anni che vede la viulenza dei cartoni come unica e non conosce ancora quella peggiore del mondo). Perciò grazie di tutto però il mio preferito è RockyJoe. Perché pure lui ha una sigla che spacca pure senza ruggito, e la canto quando ho bisogno di fomentarmi quando decido di impegnarmi in qualcosa. Lo voto perché Kakkio, il character design è di Shingo Araki e in ogni animazione ci puoi immaginare in mezzo un crossover con Lady Oscar Bia e i Cavalieri. Perché è bellissima e struggente la storia. Perché piango tuttora quando penso all'ending del film che forse non avrei mai dovuto vedere. Perché Joe Hisashi è un gran campione. E ce l'ho nel cuore. E ringrazio che non l'avete messo contro Capitan Harlock quindi la scelta in questo caso è stata facile. Ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono accorta di aver scritto Joe Hisashi! Whyyyy? Yabuki! Ho visto dopo sta cantonata pardon, ho scritto davvero di getto e ci saranno un sacco di imprecisioni, non linciatemiiii!

      Elimina
  19. Voto Rocky Joe senza neanche pensarci.
    Per una storia personale più sofferta, più elaborata, per la testa calda che è nei primi capitoli del manga e per tutta la crescita che compie, pur rimanendo sé stesso. Perché, anche se nessuno dei due si è mai risparmiato niente, all'inizio della storia nessuno scommetterebbe su Joe.

    RispondiElimina
  20. Ovvio, il Tigre.
    Sebbene entrambe le serie siano drammatiche e cupe, Tiger Mask è una icona anche reale e comunque in versione animata è super-gasante :)

    Moz-

    RispondiElimina
  21. Voto :Uomo tigre Perché da bambino facevo gli incontri di wrestling con i miei amici imitando le pericolissime mosse. Con i risultati che potete immaginare . Rocky joe l ho sempre visto di sfuggita. Un vero peccato.

    RispondiElimina
  22. Vabbe', Naoto, non devi neanche domandarlo a ME. Serve davvero che ti elenchi le motivazioni? :P

    RispondiElimina
  23. Rocky Joe, senza alcun dubbio, tra i due è il personaggio che più mi ha emozionato, con cui era più facile rapportarmi.

    RispondiElimina
  24. Rocky Joe. Una storia vera e sofferta, tratta da uno dei migliori manga che si possano leggere.

    RispondiElimina
  25. Rocky Joe perchè è il protagonista di una storia ambientata nel dopoguerra, dove la maggior parte dei personaggi sono degli "ultimi" (da questo punto di vista anche l'uomo tigre, ma meno secondo me). E poi amo quegli eroi tragici, che nonostante sappiano che finiranno male, perseverano per la loro strada pur di non tradire i propri principi.

    RispondiElimina
  26. Rocky Joe.

    Perchè la cenere bianca è così fine che non si tirerà mai su da quel tappeto del ring.

    RispondiElimina
  27. Saranno anche bastardissimi ma non è sabato senza. Voto Uomo Tigre,tutta la storia della redenzione, i nemici (pagliazzi è non), e la sigla che canticchio ancora a 43 anni

    RispondiElimina
  28. votazione ultra difficile! Se dell'uomo tigre ho bei ricordi d'infanzia, culminati dall'aver imparato ad usare notevolmente bene King in tekken 4, come ho scritto piu volte negli ultimi due anni ho recuperato la perfect edition di Rocky Joe, anche perchè l'anime nella mia gioventù non l'ho mai visto, forse già non girava più.
    E dire che mi ha sconvolto è dire poco.
    Per questo il mio voto va a quel pazzo di Joe Yabuki. Grazie al Doc per avermelo fatto scoprire

    RispondiElimina
  29. Uomo Tigre, perché me lo ricordo di più ;Rocky Joe lo vedevo poco.

    RispondiElimina
  30. CON RAMMARICO ESTREMO:

    Uomo tigre. Capiti entrambi molto tardi (da piccolo non mi piacevano uno per i disegni l'altro perche troppo lontano dai miei schemi, ma non guardavo nemmeno ken da piccolino), Uomo tigre mi ha lasciato quel quid in più.
    Sarà stata tutta quella violenza gratuita, il vincere nonostante tutto sempre e comunque, le sediate, il gigante baba, antonio inoki...va a capire.
    O forse bastava quella maschera tigre (tiger man) :)

    PS altro sondaggio mi sono astenuto ma avrei votato hogan, per quello che rappresentava nel wrestling. Era l'eroe, era l'america, era il wrestling.
    Dico solo telepiù ancora in chiaro, match per il titolo contro sgt slaughter
    una maschera di sangua coi baffi fince il titolo di wrestlemania.
    Stracciami la tessera :D

    RispondiElimina
  31. Anche se sono nella lista nera voto lo stesso! Uomo Tigre perché mi ha accompagnato molto di più, su super tre ricordo repliche infinite, mentre Rocky Joe lo hanno trasmesso solo una volta. E poi perché nonostante sia stato uno dei pochi cartoni che mi impressionava, non riuscivo a smettere di guardarlo. Paradossalmente il realismo di Rocky Joe mi faceva meno paura.

    RispondiElimina
  32. Sicuramente la violenza dell'uomo tigre non ha rivali ma voto rocky joe perché è semplicemente il miglior anime ( e manga) in assoluto... poi quel finale con quella colonna sonora e vai giù di lacrime

    RispondiElimina
  33. Voto l'Uomo Tigre, perché combatte per gli altri. Può sembrare una motivazione scarsa, ma il caricarsi sulle spalle pesi non propri è una cosa dalla quale (in forma minore) non riesco a liberarmi, e quindi mi è facile identificarmi. E poi la puntata finale ha la scena in cui Naoto, smascherato, ride e piange al tempo stesso, dandomi i brividi. E poi sbrocca, perché ha vissuto troppo pesantemente e per troppo tempo, e a una certa tutti hanno il proprio punto di rottura...Voto Naoto, perché è un personaggio più profondo di quello che sembra.

    RispondiElimina
  34. Tiger Mask stravince a mani basse! Cacchio un lottatore con il muso di tigre contro un poveretto mingherlino??? Non c e storia!!!

    RispondiElimina
  35. Naoto Date senza dubbi, primo perché Rocky Joe non ha avuto pressoché alcuna attrattiva dato il contesto (boxe), mentre il wrestling, la tana delle tigri, i quasi demoni avversari... Beh, altra storia :) secondo perché ho amato anche la seconda serie, con Antonio inoki e Tiger Mask ripresi paripari dal catch giapponese che all epoca seguivo avidamente sui canali sbrisi tv.

    RispondiElimina
  36. Rocky Joe, aveva una sua morale, sembrava davvero vivo, i personaggi che gli giravano intorno erano umani e reali anche più di lui

    RispondiElimina
  37. L'Uomo Tigre è stato parte integrante della mia infanzia, dalla sigla ai combattimenti brutali. Lo considero di famiglia, in pratica :D
    Mi spiace per Rocky Joe, sicuramente un capolavoro, ma l'ho conosciuto solo molti anni dopo. Tigre vince per me a mani basse.

    RispondiElimina
  38. Voto l'UOMO TIGRE in quanto facente parte della mia infanzia e dei miei ricordi oltre che essere di per sé un personaggio fortissimo che combatte per gli altri e più indifesi...Rocky Joe ho imparato a conoscerlo ed apprezzarlo attraverso l'Antro, qui dalle mie parti credo che le reti private non l'abbiano mai trasmesso oppure se si pochissimo dato che non ne conservo ricordi... saluti a tutti gli Antristi!

    RispondiElimina
  39. Naoto, perché insieme a Fantaman è il primo cartone di cui ho netta memoria, prima ancora del mio idolo Mazinga Z.
    Rocky Joe non l'ho mai visto compiutamente, ne riconosco la bellezza ma l'Uomo Tigre...
    E poi aveva il seguito con la macchina trasformabile, che persino Dom Toretto la riterrebbe una tamarrata!

    RispondiElimina
  40. Grande Ultimate Warrior, I'm happy. Hanno ragione, qui, però: è davvero una bastardata scegliere perché qui vanno i sentimenti Doc. E io se seguo Tiger Mask IV su IG un motivo c'è: realizzare che ESISTE un personaggio dei cartoni nella realtà e che fa le cose che vedi nell'anime beh... non ha prezzo.© Immenso. Voto per l'Uomo Tigre.

    RispondiElimina
  41. L'Uomo Tigre.
    È parte del mio "bagaglio culturale" da bambino. (anche se non è proprio family friendly.... ma forse erano altri tempi).. e la sigla è un classico indimenticabile (tigre tigerman tigre tigerman tigggrree roar!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi correggo: tigre tigerman tigre tigerman tiigggrree tigerman roar!

      Elimina
  42. L'Uomo Tigre, ho sempre adorato il wrestling con lottatori mascherati; delle due serie preferisco la seconda, quella con Tommy (auto tamarra trasformabile yeah).
    Menzione d'onore per (Rocky) Joe Yabuki, grande personaggio del manga\anime

    RispondiElimina
  43. Voglio più bene a mamma, e a Rocky Joe!
    Perché lo sentivo (e lo sento) più vicino al mio modo di essere, perché quelli che devono indossare una maschera per affermarsi non mi piacciono e perché quelli che hanno votato per Hulk Hogan votreannvtutto L'Uomo Tigre.

    RispondiElimina
  44. L' uomo tigre. L' ho visto molto di più. Adoravo la maschera e il fatto che si fingeva imbranato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha, c'hai ragione!
      Come fa Clark Kent per non destare sospetti

      Elimina
  45. Rocky Joe. Perché ha inseguito la sua passione per tutta la vita nonostante le conseguenze tragiche.

    RispondiElimina
  46. Rocky Joe per la caratterizzazione del protagonista, la sua storia, i personaggi con cui ha a che fare tra amici e nemici, quel finale...
    Da piccolo seguivo poco tutti e due, ho (ri)scoperto Rocky Joe con la pubblicazione del manga e me lo sono goduto dall'inizio alla fine (rimproverando il me stesso più piccolo per non avergli dato abbastanza attenzione all'epoca).
    E poi la meravigliosa sigla degli Oliver Onions.

    RispondiElimina
  47. Ah, è in momenti come questo che mi sento molto giovane XD.
    Qui, anche volendo votare, non saprei proprio che motivazioni tirare fuori, quindi stavolta mi limito a guardare. Augurandomi per la prossima settimana un SNF meno vintaggio.

    RispondiElimina
  48. Uomo Tigre, perché lo trovavo eroico e mi piaceva la lotta. Adoravo le sue mosse e quando facevano vedere "tana delle tigri" con gli allenamenti mortali ( ancora ricordo un allenamento su dei tronchi che se mollavi fini dritto in bocca ad una sega circolare).
    In generale l'uomo tigre mi ricorda quei pomeriggio a casa a 9-10-11 anni al televisore a vedere nel sottobosco delle trasmissioni locali romane (come dimenticare junior tv) Ken, l'uomo tigre, Ben, calendar man/yattaman, etc...
    Sto invecchiando...

    RispondiElimina
  49. uomo tigre. come per i SNF passati, perché ne ho più viva memoria, praticamente di tutte le puntate

    RispondiElimina
  50. Denis StayRock16 marzo 2019 16:26

    Da un lato c'è uno dei migliori spokon di sempre. Una storia di sentimenti duri, rivalsa, di persone che cadono ma sanno rialzarsi sempre, di tante-tantissime botte.
    E dall'altro lato pure.
    Impossibile scegliere razionalmente, per quando mi riguarda. Voglio troppo bene a entrambi, cari Joe e Naoto.
    Quindi mi affiderò ad una motivazione magari assurda.
    Voto per l'Uomo Tigre, perchè da bambino mi ci son vestito a Carnevale. E con quel mantello tigrato addosso avevo la netta sensazione di poter fare tutto.

    *Salta agile sul paletto del ring, sguardo fiero alla folla, e a braccia conserte si gode il palazzetto festante, in un tripudio di miccette*

    RispondiElimina
  51. Durissima ma voto Rocky Joe.
    Il riscatto e la fine, poi quella malinconia di fondo che ha sempre permeato l’anime...o almeno è quello che è arrivato a me quando l’ho visto.

    RispondiElimina
  52. Frau Blucher. Ihhh!16 marzo 2019 16:35

    Ah, ma allora i risultati dei sondaggi li hai inseriti direttamente nel sondaggio successivo?! Ecco perchè non vedevo il risultato della sfida tra Corvo e Iena! Il sondaggio della scorsa settimana non mi interessava e non ho manco aperto il post!
    Veniamo ora a quello di oggi che trovo già più interessante...

    Il mio voto va a Rocky Joe

    Il che è strano, visto che conosco meglio l'Uomo Tigre, ma è presto detto: i disegni sono più belli, la storia più triste e vera, mi ricorda moltissimo il film di Stallone che amo alla follia, e la sigla...beh, potevo solo scrivere "per la sigla" che facevo prima!!!
    Ma prossimamente una sfida più "in rosa" no?! Tipo: era meglio Terence o Abel o cose così?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio Terence o Abel? Io li prenderei a randellate entrambi ��, talmente non sopportavo loro né le tipe bionde che davano il titolo ai corrispondenti cartoni - cartoni che, a differenza di Rocky Joe e l'Uomo Tigre, abbandonai senza rimpianti, anzi con sollievo, dopo pochissime puntate. Comunque, anche se personalmente non parteciperei al sondaggio, spero che il buon Doc ti accontenterà. Dal canto mio proporrei un bastardissimo Pollon vs. Nanà Supergirl (stesso autore).

      Elimina
  53. L'uomo tigre è l'uomo tigre. Il riscatto e la vendetta. Prova che può cambiare se hai le motivazioni giuste e la volontà. Un esempio tra gli eroi dell'animazione ,ma non privo di errori e molto umano, nonostante il suo alter ego invero.

    Ma scelgo Joe Yabuki, per affinità personale, per quello che ha significato fuori dal manga/anime , nel bene o nel male, come esempio potentissimo di trascendenza verso la realtà, per il nichilismo sfrontato coccolato dalle tragedie di una quotidianità che a volte non lascia speranza.
    Ma soprattutto per i suoi occhi, e il suo sorriso e perché un po' “Non c’è più niente da bruciare, solo le bianche ceneri”.

    RispondiElimina
  54. Nooo, qui si va sul pesante (cit.), entrambi di Asao Takamori (o Ikki Kajiwara, a scelta...), entrambi puntano su uno sport fisico, dove si soffre, entrambi con un finale triste! Ma il primo amore non si scorda mai, UOMO TIGRE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto per chiarire, la motivazione è che sia stato il primo che tu hai visto

      Elimina
    2. Beh, si, sono affezionato a entrambi... alla pari... quindi ho usato il fattore temporale!

      Elimina
    3. Sì sì, immaginavo, ma volevo esserne sicuro perché qualcuno poteva capire non ci fosse motivazione

      Elimina
  55. Eeeee...Naoto. Di pancia.
    Detto che i rispettivi sport mi hanno sempre lasciato alquanto freddo, detto che la storia della redenzione impossibile per entrambi è una cosa che alla fine strazia (ma forse per motivi diversi), detto che comunque la storia di Naoto, se togliamo l'ultima shot di puntate, è un po' meh...
    Ecco, se non ci fosse stato quel climax, forse avrei detto Joe. Perché più vero, più rude, se vogliamo più disperato nella vita di tutti i giorni, legato a quell'ineluttabilità che fa tanto Vinti di Verghiana memoria...
    Ma accidenti, Naoto che lotta per avere una maschera di normalità (qual è la maschera quindi?), Naoto che cerca il riscatto nell'ombra e mai a viso aperto, Naoto che perde tutto, ragione compresa, e capisce che non ci potrà mai essere riscatto. E fugge, vittorioso sul ring ma sconfitto nella vita.
    E quindi, Naoto. Grazie pancia.

    RispondiElimina
  56. Uomo Tigre tutta la vita. Anzi, Naoto Date... perché Tiger Mask è proprio quello, una maschera, una facciata, il vero eroe, quello che affronta i combattimenti più duri è proprio Naoto.

    Come si fa a non votare il wrestler che combatte per gli orfanelli?

    RispondiElimina
  57. Questi sondaggi sono bellissimi, mi fanno riflettere. Non ho mai avuto dubbi, in nessun caso, eppure poi leggevo le motivazioni degli altri ed iniziavo a rifletterci sopra...ad ogni modo, Naoto da piccolo era il mio idolo, per millemila motivi tra cui cito solo il più importante: durante i flashback sugli allenamenti a tana delle tigri, lui spesso aiutava i compagni in difficoltà senza fare una piega. Ecco...quella sua forza di volontà mi colpì moltissimo e lo fece diventare il mio eroe. Voto l’Uomo Tigre tutta la vita!

    RispondiElimina
  58. Questa volta mi rivolgo a te come Alessandro e non come doc perché la questione é troppo seria.....sei uno STRONFIO....Questa é cattiveria da denuncia al tribunale per i diritti dell'uomo. Ma, come Socrate, rispetto le Leggi e non mi sottraggo a questo atto infame. DUE CAPOLAVORI, DUE FOTTUTISSIMI CAPOLAVORI. Se il giudizio fosse sul solo manga, il mio voto per Roky sarebbe dato de plano. Per l'anima la partita é piú aperta. L'uomo tigre, con il suo caravanserraglio di nemici e comprimari, é puro godimento. Scene che il MOIGE muto, tipo quando spacca la panca in due e trafigge la schiena di Maschera di Morte. Di testadiminchia mister No vogliamo parlare? E degli allenamenti dei poveri guarigioni di Tana delle Tigri?. Il me adulto sceglie la scrittura e la caratterizzazione dei personaggi di Roky, ma qua comanda il mio "fanciullino WTF"....ergo NAOTO, PUOI RESTARE NELL'ANTRO.

    RispondiElimina
  59. Fan da sempre dell'Uomo tigre. La sua tempra, il suo spirito di sacrificio, ma soprattutto la sua sete di sangue.
    Eroe nato crudele, poi pentitosi, ma ogni tanto ricade nel suo passato di lottatore scorretto; come dice la [splendida sigla] "avrà pure tanti amici ed una gran bontà, ma se glieli fai girare poi son razzi".
    Forte e "debole" allo stesso tempo, e poi è sempre stato il mio cartone preferito insieme a Ken.

    RispondiElimina
  60. Eh, l'uomo tigre. Lo vedevo da piccolo, e mi prendeva tantissimo. Mi inquietava non poco, e adesso che sono grande nulla potrebbe avere quell'effetto. Il mio è un voto di affetto nostalgico. Partiva la sigla ed ero felice e preoccupato al tempo stesso.
    Crescendo, ho trovato tante cose così intense (tipo scalare le cascate di ghiaccio, per dirne una). Ma nessuna in TV. Mai più.
    Non ho dubbi su questo voto.

    RispondiElimina
  61. Premetto di non conoscere nessuno dei 2 in modo approfondito... conosco le 2 trame, i protagonisti e il loro mondo ma non ho mai letto/visto le loro storie in modo integrale. Per questo mi baso sul solo aspetto che conosco bene, cioè le 2 sigle, e voto per Rocky joe che è sempre nella mia playlist di allenamento mentre quella dell'uomo tigre non mi ha mai entusiasmato più di tanto... quindi voto a Rocky x me

    RispondiElimina
  62. Con tutto il dovuto rispetto per Joe, stavolta non c'è sfida.Voto l'uomo tigre, perché è un personaggio meraviglioso con e senza maschera ,con una grande storia alle spalle e un atteggiamento molto realistico, soprattutto quando si trova "costretto"a voltare le spalle a Tana delle tigri e di conseguenza ha paura. Ho sempre ammirato le reazioni di Naoto. Violento come diavolo giallo, poi dubbioso e tentennante ed infine determinato tanto per amore degli altri quanto per tentare disperatamente di salvare la pelle.

    RispondiElimina
  63. Dovessi scegliere la storia, il dramma e la psicologia del personaggio direi Joe. Ma al cuore non si comanda e quindi voti l'Uomo Tigre nonostante l'Uomo Tigre Secondo e nonostante Tiger Mask W.
    YUKE TIGER MASK!!

    RispondiElimina
  64. Questa è tostissima.
    Rocky Joe era permeato da quel pessimismo quasi cosmico da Giappone del dopoguerra, pieno di spaccati di vite infelici, destinate a soffrire e a perdere, come i Miserabili o i Malavoglia ma con quell'etica del samurai, senza autocommiserazione.
    Anche l'uomo Tigre è una storia di sofferenza e solitudine ma aggiunge tutto un percorso di riscatto e redenzione anche a costo della vita pur di salvare altri, qualcosa di un po' più grande, quindi Tiger Mask sia.

    RispondiElimina
  65. E da bravo traditore della patria (Hulkamania rules!!)..voto TAAAIGEEEER MAAAAN!
    Per la sigla, la trama, il wrestling mascherato e perché di Rocky Joe avrò visto sì o no una puntata 35 anni fa...Terrybolleans ve salutant ;)

    RispondiElimina
  66. Questo sabato voto per l'uomo tigre...sono cresciuto seguendo gli incontri di tiger man...è uno di quegli eroi che non dimenticherò mai!...serate passate a guardare gli scontri su quel mitico ring con mio padre...troppi ricordi...meraviglioso... E poi la sigla davvero iconica!

    RispondiElimina
  67. Rocky Joe si batte con furore? No. Quindi voto per l'Uomo Tigre.

    RispondiElimina
  68. L'Uomo Tigre.
    Perché l'Uomo Tigre è stata la prima sigla che abbia mai imparato a memoria, perché l'Uomo Tigre erano i cartoni animati guardati assieme al fratellone, perché l'Uomo Tigre era giocare all'Uomo Tigre assieme al fratellone. <3

    RispondiElimina
  69. Tora! Tora! Tora!16 marzo 2019 19:55

    Scelta davvero straziante: come si fa?!
    Vabbé, ci provo.
    Dai commenti, mi pare di capire che, almeno in Italia, Rocky Joe non abbia avuto passaggi televisivi e impatto paragonabili a quelli dell'Uomo Tigre, più pittoresco e accattivante, nonostante le copiose dosi di violenza.
    A mente fredda, dovrei assegnare a Joe tutti i titoli: personaggio migliore, più vero; storia migliore, disegni di maggiore qualità artistica. A differenza di altri, inoltre, amo molto di più la boxe della lotta libera: la prima è Epos e/o Tragedia, la seconda è stata nobilitata soltanto da... l'Uomo Tigre!

    Ma poiché la mente non è fredda proprio per niente, voto Naoto Date, cui voglio bene come a un fratello maggiore. L'uomo più buono del Mondo, se non lo fai incazzare...

    "Una tigre! Diventerò una tigre! Diventerò una tigre!" Brividi.
    Le prime puntate con lui ancora cattivo da far spavento... come dimenticare il doppio calcio volante con due secchi di latta ai piedi, che spedisce all'ospedale due malcapitati?
    E quando Maschera di Morte e Grande Tigre lo costringono a ridiventare il Diavolo Giallo, a loro spese? Sarò sadico io, ma sono le puntate che preferisco, insieme agli scontri con gli altri boss Tigri, con Daigo Daimon a lottare con lui, prima sul ring e poi in un letto d'agonia.
    Il finale, con la vittoria che è anche una sconfitta, fa il paio con quello sublime di Rocky Joe: impossibile trovare di meglio.
    Infine, tutti citano l'amata sigla italiana, ma quella originale e l'intera colonna sonora erano meravigliose. Oscar per Shunsuke Kikuchi!

    RispondiElimina
  70. Uomo tigre.
    Il motivo principale è che sono riuscito a vederne più puntate. Rocky Joe è stato per me uno di quei cartoni che beccavi random ed eri felice ma la cui programmazione risultava incomprensibile.
    A l'uomo tigre sono riuscito ad affezionarmi, seguendolo in quasi tutti gli episodi, inclusi quelli da incubi notturno.

    Cmq sigle spaziali entrambi.

    RispondiElimina
  71. È davvero dura... Prima però volevo sottolineare come per una volta ho votato Ultimate Warrior e quindi azzeccato il vincitore della scorsa competizione. Dopo molto elucubrare, circa 20 secondi, dico Rocky Joe. Per la grande umanità che trasmette, i tormenti interni ed esterni, vedi allenamenti massacranti e anche per tutte le botte che prende (oltre a dare). Lo so che sono tutti aspetti che compaiono amplificati nell'uomo tigre, però lì sono volutamente sopra le righe ed enfatizzati, qui invece c'è un certo minimalismo e una sorta di nichilismo quasi verghiano che me lo fanno apprezzare di più. Anche la sigla seppur di poco, prevale nella mia personale classifica. Buona serata

    RispondiElimina
  72. Voto: Uomo Tigre
    Motivazione: visto che vale tutto allora scateniamoci: se vince l'altro, tutti i precedenti sondaggi sono annullati e i voti dovranno essere ricontati finchè non vincono i candidati che ho scelto io perchè soltanto io ho sempre ragione. A parte gli scherzi, L'Uomo Tigre è un mito assoluto, il disegno non mi ha mai fatto impazzire, la storia non mi ha mai interessato, ma ha il merito di aver creato il mio unico mito del wrestling, cioè il primo inarrivabile Tiger Mask (Satoru Sayama)

    RispondiElimina
  73. Uomo Tigre! La storia mi appassionava di più, soprattutto per l'organizzazione segreta di malvagioni e per come Naoto Date si poneva a difensore dei bambini. E la sigla dei Cavalieri del Re ovviamente.

    RispondiElimina
  74. Io voto per Joe! Per quell'aria da disadattato sociale che trova solo nella boxe il suo riscatto sociale, per il fatto di essere riuscito a risollevarsi sempre anche se a scapito della salute...per la bellissima tavola finale, con quel sorrisino beffardo di chi sa di non aver rimpianti . E per la sigla degli Oliver Onions,un vero must da karaoke di noi nerd! ;)

    RispondiElimina
  75. Joe, perchè almeno muore sul ring e non facendosi investire :p

    RispondiElimina
  76. Voto Naoto. Un poco perché fa rima, un poco perché pur avendo simpatia per RJ i personaggi geneticamente tristi non li ho mai amati troppo. L'Uomo Tigre - prima che Liam Neeson erudisse Bruce Wayne nel menare - già sapeva che "l'addestramento è niente, la volontà è tutto". Incazzato col mondo saprà diventare una tigre e menare a chiunque, prima di ritrovare la sua umanità e dare una mano a quelle 2 facce da menagramo, travestito da una specie di ricco Klark Kent.

    RispondiElimina
  77. Ok mi chiamo tigre...ma voto rock...é superiore in tutto,violento ma profondo,disegni che a memoria sono sicuramente superiori... ho ricordi vividi ancora oggi anche se non l'ho più rivisto..ero ancora all asilo e ho iniziato a disegnare cercando di fare il suo viso durante una puntata...

    RispondiElimina
  78. Uomo Tigre: ho versato fiumi di lacrime quando, smascherato, uccide il capo della Tana delle tigri e poi scappa. Altrettante quando si scopre che Naoto è morto. Rocky è una bella storia ma non mi ha fatto lo stesso effetto.

    RispondiElimina
  79. Voto per Rocky Joe.
    Mentre nell'Uomo Tigre il racconto è sopra le righe, esagerato e folle, in Rocky Joe si respirà la realtà, la durezza della vita, il sacrificio e nulla di folle o assurdo ti ricorda che è solo un cartone.
    L'Uomo Tigre lo guardi in terza persona, Joe lo vivi come se fossi tu su quel ring, senza guardia a prendere i cazzotti finchè non ti fa più neanche male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jeeg, hai espresso appieno ed egregiamente un aspetto di Rocky Joe che avevo omesso nel mio pur lungo commento e sul quale sono assolutamente d'accordo: con Rocky Joe ci si immedesimava e ci si immedesima davvero: a sette anni lo imitavo (e solo il mio papà capiva e apprezzava :D), mentre l'Uomo Tigre, che pur mi piaceva non mi ha mai suscitato alcuno spirito di emulazione. Anche se mi sa che il nostro Joe di domani le sta buscando pure nel sondaggio, tifiamo per lui ad oltranza!

      Elimina
  80. Uomo Tigre, perché è stato il primo cartone animato che io abbia visto sulla tv a colori a casa mia (gli zii e i nonni materni avevano già da qualche anno il tv color, e di tanto in tanto scroccavo qualche visione cartoonesca a casa loro): ero in seconda elementare, tipo a settembre 1984, tornavo a casa da scuola, pranazavo e poi mi piazzavo davanti alla tv (ai tempi lo davano su Telepadova, credo, progenitrice di 7 gold). Gran bei momenti.

    RispondiElimina
  81. Per me non è tanto difficile scegliere. Rocky Joe è un grandissimo manga/anime ma Uomo Tigre mi ha letteralmente cambiato l'esistenza, poche cose mi hanno influenzato così tanto, forse solo Fantozzi, Elio e le Storie Tese e boh, dovrei pensarci su. Uso scene e personaggi dell'Uomo Tigre come metafora di vita o per descrivere situazioni. Ha contribuito a farmi diventare malato di catch giapponese, ai nostri occhi più violento del dovuto grazie al commento di Fusaro ma anche al fatto che il cartone ci confermava, agli occhi di noi 6enni, che era "tutto vero" sebbene in NJPW non morisse, per fortuna, nessuno. Non ho mai fatto boxe, ho fatto il lottatore per 7 anni buoni, direi che per me Uomo Tigre vince in 3 minuti senza nemmeno dover usare la Super Caduta Tigre, nessuna delle due, gli basta una "semplice" boston crab come quella usata per vincere il Torneo Asiatico

    RispondiElimina
  82. Ho amato l'uomo tigre e ne ho rivisto più e più volte la maggior parte degli episodi, ma il mio voto va alla storia di Rocky Joe, uno dei più bei racconti (su qualunque media) di sport che abbia mai letto/visto e la grafica sia del manga che del cartone era ed è tuttora una delle più belle (imho) che io ricordi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ninete mi posta solo come anonimo da pc, zibibbo74 nel caso in cui mi perculi per l'ennesima volta

      Elimina
  83. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  84. L'Uomo Tigre, perché tutti, in quegli anni, avevamo la nostra Tana delle Tigri che ci temprava con dolore e sofferenza e lacrime e sangue (metaforico, almeno questo).
    Poi Naoto redento e divenuto uomo buono e d'onore (ma che non disdegnava il fatto che con Ruriko ce n'era).
    E Kenta, che un po' eravamo anche tutti un po' Kenta, a fare il tifo davanti alla tv per la maschera e a biasimare dal vivo il (presunto) mollusco che insidiava la mamma (putativa).
    E la sigla. Signori, che sigla. Solitario nella notte va, se lo incontri gran paura fa, il suo volto ha la maschera eccetera.

    Poi, sarà che ero piccolo, ma la box per me non era Rocky Joe (me ingenuo!). Era quella che Se la vita sotto la cintura picchierà, non aver paura, forza Sugar!

    RispondiElimina
  85. Ardua sentenza ma scelgo L'Uomo Tigre, perchè è quello che ha segnato in maniera netta il mio modo di vedere le cose, non era solamente un cartoon sul catch/wrestling ma insegnava molti valori umani, soprattutto la prima serie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Elia, grazie per l'aiuto, ma meno aggressivo, eh :D
      Le regole sono chiare. Se qualcuno non le rispetta, il voto non si conta. Ma non muore nessuno :)

      Elimina
    2. Ormai sì, ci ho preso gusto ;)
      Mi limiterò a farlo notare senza punti esclamativi d'ora in poi

      Elimina
    3. Devo dire che questa tua funzione di vice (primario) del Doc è da me apprezzata, soprattutto nel caso di sondaggi che comportino regole da seguire. Quindi hai la mia approvazione, per quello che può valere.

      Elimina
    4. Anche per me l'aiuto di Elia è ben accetto!

      Elimina
  86. Scelta difficilissima, però dico Rocky Joe: il suo ultimo combattimento fa la differenza per me.

    RispondiElimina
  87. Non c'è storia. L'UOMO TIGRE!
    Rocky Joe pur essendo un bellissimo fumetto di boxe drammatico e adultissimo nei contenuti (lo era però anche l'uomo tigre eh) non ha nel mio cuore tutto l'amore che ho riservato a Tiger Mask.
    Il motivo è sostanzialmente che tutta la componente surreale di quest'ultimo manca a Roky Joe che è molto più neorealista e concreto mentre io ho sempre cercato lo stupore in un cartone. L'uomo tigre più che un lottatore è un super eroe del ring, ha una serie di nemici da paura (ehm... Mr NO) e combatte per gli orfanelli e non solo per se stesso. In'oltre la tigre è da sempre il mio animale preferito.
    Insomma TIGER MASK tutta la vita.

    RispondiElimina
  88. È una scelta difficile questa volta, si tratta di due personaggi legati alla mia infanzia. Scelgo l'uomo tigre, perché era il più guardato ed il più citato dagli amici. Tutt'ora quando uno di noi parla di un collega in gamba, con molta esperienza, diciamo che viene da tana delle tigri. Rocky Joe aveva meno seguito ed ha lasciato meno ricordi nella mia cerchia di amici.

    RispondiElimina
  89. L'uomo tigre, senza se e senza ma. É uno dei miei modelli d'infanzia, Il cartone che amavo di più insieme a He-man e i transformer.... Anche la "morale" di riscatto era più digeribile per me rispetto l'abnegazione di Joe. E non dimentichiamo che facevi il tifo al protagonista insieme ai ragazzini dell'orfanotrofio, identificandoti a volte con loro a volte col protagonista.

    RispondiElimina
  90. Rocky Joe. Perché partendo dagli stereotipi "spartani" del manga sportivo di quegli anni (tenacia, sacrificio, persino la Grande Sconfitta finale) li eleva a qualcosa di diverso, introducendo una valenza libertaria e quasi anarchica. E per Osamu Dezaki, uno dei grandi.

    RispondiElimina
  91. Senza dubbio Joe. La sua storia sono epicità allo stato puro.
    Il tizio qualunque che con forte determinazione trova lo scopo della sua vita e si dedica totalmente ad esso.
    C'è tutto, la rivalità, il sacrificio, la "caduta nel baratro", la forza per rialzarsi, fino alla fine che lo consuma come cenere bianchissima.

    RispondiElimina
  92. Li ho amati e li amo entrambi, ma Rocky mi ha segnato di più, catalizzatore di sfighe con una voglia di rivalsa più potente della fame di Marlon Brando...quindi voto il buon Joe

    RispondiElimina
  93. L'uomo Tigre.
    Ho semplicemente pensato a questo:
    Sono davanti alla tv, sta per iniziare un cartone, quale vorrei che fosse?
    E non c'è storia, parte in automatico la sigla col "taighermeeeen, Tigre!"
    Poi che a Rocky Joe gli si vuol tutti bene è chiaro, anche lui con una sigla pazzesca.

    RispondiElimina
  94. Rocky Joe, semplicemente perchè , differentemente dall'uomo tigre, non vince (quasi) mai, ma diavolo se si rialza sempre.
    E poi perchè, per quanto autodistruttivo, persegue il suo scopo fino alla fine.
    E infine perchè piango ancora durante la lettura del fumetto o la visione dell'anime, non solo alla fine (come mi succede con L'uomo Tigre), bensì anche in altre innumerevoli scene.

    RispondiElimina
  95. Voto Uomo Tigre. Non "l'Uomo tigre", proprio "Uomo Tigre", senza articolo, così come lo chiamavano nella serie.
    Perché ha il coraggio di fare un Turn Face e non guardarsi più indietro, perché non combatte per se stesso ma per gli orfanelli, perché è così buono che anche chi lo sgama alla terza puntata (mi pare) sa che deve tenere il segreto per il bene di tutti, perché ci ha dato l'allenamento impossibile per antonomasia ben prima dei Cavalieri (letteralmente "per antonomasia", per me: chiamo "Tana delle Tigri" ogni impresa apparentemente impossibile ancora oggi), perché ha nemici memorabili inclusi il cianotico Mister X e il pornografico Mister No, perché ha fatto disperare i nostri genitori per la violenza grafica, perché col nemico non ha pieTAI-GER-MAAAAAN!

    RispondiElimina
  96. Voto per Rocky Joe.
    È arrivato in Italia forse più tardi, sicuramente ha avuto meno passaggi e meno impatto, ma se riuscivi a seguire qualche puntata di seguito non potevi non cogliere la differenza: storia di un altro livello, personaggi stratosferici. E stare appeso a testa in giù sopra un burrone non credo sia peggio di morire di sete e trovare i rubinetti legati....

    RispondiElimina
  97. Sarebbe un sostanziale pareggio e il cuore mi direbbe di scegliere l'Uomo Tigre perché è il cartone che più ho amato insieme a Daitarn III nella fanciullezza, ma devo ammettere che il personaggio Rocky Joe è iconicamente e moralmente due spanne sopra a l'Uomo Tigre. E' il personaggio che incarna tutta la tragedia e la sofferenza di uno sport vero, RJ è l'emarginato per eccellenza che trova nella boxe un modo per riscattarsi, ogni volta sembra raggiungere la meta ma come per maledizione ella gli sfugge sempre. Rocky che è un campione, sa che nella boxe come nella vita l'importante non è vincere ma saper incassare e rialzarsi sempre.

    RispondiElimina
  98. L'uomo tigre tutta la vita.
    Perché è un fico fichissimo, perché aiutava gli orfani. Perché combatteva il male dopo essersi redento!

    RispondiElimina
  99. Mi sono preso quasi tutto il fine settimana, per decidere.
    Ma e' arrivato il momento.
    "ROCKY" JOE YABUKI.
    Scelta sofferta, eh. In fin dei conti Joe e Naoto sono due facce della stessa medaglia, pur con le dovute differenze.
    Origine incerta, infanzia miserevole, adolescenza segnata dalla violenza, avversari che incutono timore al solo vederli, cuore d'oro sepolto sotto la scorza dura di chi ne ha davvero prese troppe, e finale devastante.
    E medesima voglia disperata di riscatto e redenzione, che cercano e bramano con tutte le loro forze. Ma che per due cosi' era davvero impossibile da ottenere fino in fondo.
    E poi...stesso stuolo di marmocchi scassamaroni al seguito, e stesse ingenuita' narrative e di situazioni (ma d'altronde...hanno piu' di mezzo secolo sulle spalle). E stesso autore, non dimentichiamolo (il grande Ikki Kajiwara).
    Come si fa a scegliere?
    Pero'...L' Uomo Tigre me lo sono sorbito per non so quanti anni, a rotazione continua. Rocky Joe l'ho visto di meno. L'ho riscoperto grazie al manga, che mi ha permesso di ripassare la prima parte (di cui avevo vaghi ricordi). E di comprendere meglio quel personaggio straordinario che era Tooru Rikishi. Talmente grandioso da oscurare persino il protagonista. Anche Naoto ha un amico/rivale simile (Daygo Daimon), ma non e' altrettanto incisivo.
    Ed e' proprio Rikishi ad avermi fatto prendere la decisione definitiva.
    Scelgo JOE YABUKI.

    RispondiElimina
  100. Joe.
    Il perché è quasi banale.
    Joe rappresenta l'essenza dell'essere umano. L'essenza bella dell'essere umano, non quella da do the evolution baby.

    Le prende dall'inizio alla fine, ma non molla. Non cede, anche quando sa benissimo che, per lui, il domani è ormai irraggiungibile.
    E lo fa con quel sorriso un po' storto, un po' stanco che sarebbe bello avere, quando verrà il momento.



    Era il "cartone animato" preferito di mio padre e, ripendarci, mi fa tornare il mio vecchio e niente, rorororocky rocky joe, con i lacrimoni e tutto il resto.

    Sorry Naoto.

    RispondiElimina
  101. Piccola aggiunta: nel caso di Rocky Joe direi che stiamo 50/50 tra Kajiwara e Tetsuya Chiba.
    Per lo scorso sondaggio...mi aspettavo che vincesse Ultimate Warrior, ma non con un margine tanto risicato.
    Insomma...sono contento di aver visto che non ero il solo, a pensarla cosi'. Per molti di noi il Wrestling ERA HULK HOGAN, punto.
    Con buona pace del guerriero.
    E mi si metta pure sulla Blacklist.
    LISTA NERA! LISTA NERA!! DOVE CI STA LA GENTE VERA!! (Dai che scherzo, raga).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okkio Roberto ché Elia ti banna subito dal forum!! 😅
      Comunque sull'importanza di Hogan non si discute, era veramente l'emblema del wrestling quando ancora era poco conosciuto alle masse italiote. Peccato che la sua cupidigia e avidità l'abbiano portato agli estremi che personalmente me lo hanno inviso in età maggiore.

      Elimina
  102. X Daniele:
    Se non ricordo male, Hulk Hogan era considerato un caso pure negli states. Per quanto potesse essere attendibile, persino Dan Peterson sosteneva che non si riusciva a spiegare la sua popolarita'. Dal punto di vista dei titoli, giusto per fare un confronto, il guerriero aveva vinto molto piu' di lui. E se sbaglio, correggetemi.
    Poi...tra tutti e due ne hanno combinate, specie dopo che la loro carriera era ormai agli sgoccioli.
    Vuoi il bisogno di popolarita' (parlate pure male di me, basta che se ne parli), vuoi l'abuso di steroidi, vuoi che non e' che brillassero per intelligenza...
    A proposito: recuperato a tempo record il joypad per Neo Geo Mini. E adesso sono finito nel tunnel, di testa manco fossi Seiya in uno dei suoi migliori voli nei burroni.
    E la PS4 e il 2DS in un angolo. MUTI.
    PERCHE' HO IL NEO GEO, CA@@AROLA!! DOPO TRENT'ANNI!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ricordo anche io che era famoso in modo assurdo, ma in parte penso fosse dovuto al fatto che era il rappresentante ideale per i redneck di quegli anni, con la sua forte dose di ignoranza tamarra. Poi ha cercato di cavalcare l'onda quando forse avrebbe fatto meglio a ritirarsi e lì ha avuto inizio il suo declino. Per il mini Neo Geo mi fa molto piacere per te. Sicuramente è un bel regalo per noi ragazzi degli anni '80, veramente qualcosa di irraggiungibile e per questo ancora più bello da recuperare. Ma per curiosità giochi sul tv ora che hai il controller? E quali titoli giochi di più?

      Elimina
  103. Sarà che Rocky Joe non mi è mai riuscito di seguirlo fino alla fine, sarà che l'ultima puntata dell'Uomo Tigre al contrario l'ho vista e mi è rimasta impressa in modo indelebile, al punto che ancora oggi di tanto in tanto vado su youtube a riguardarlo quando, ormai senza maschera, massacra Grande Tigre a colpi di gong e di qualunque altra cosa si trovasse in quel momento a portata di mano... ma il mio voto va a Naoto Date senza pensarci mezza volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La musica. La musica degli istanti più violenti. Pazzesca

      Elimina
    2. Ciao Antonio, anche io ogni tanto me la riguardo e sono sempre brividi...

      Elimina
  104. Il mio voto va assolutamente all'Uomo tigre, il motivo? Un po' perchè adoro le tigri ed un po' perchè aveva un animo nobile.....la verità è che adoravo come spaccava i c--i a tutti!!!
    Comunque Rocky Joe gran personaggio anche lui.

    RispondiElimina
  105. Sempre più dura.
    Dovendo scegliere direi l'Uomo Tigre. Non che Rocky non mi sia piaciuto, ma la storia della ribellione a Tana delle Tigri aveva una presa maggiore, sul me bambino, di quella di Joe.

    RispondiElimina
  106. X Daniele:
    In effetti credo che dietro ai personaggi, alle mascherate e ai muscoli pompati ci fossero i due classici buzziconi da entroterra americano. Non proprio il massimo di tolleranza e progressismo.
    E ho idea che non fossero gli unici, li'...
    Al momento sto giocando ad Art of Fighting, Fatal Fury Special e The King of Fighters '94 e '95, giusto per ricordarmi i pomeriggi passati in sala giochi. Per la tv serve un cavo mini hdmi, che al momento non ho. Ma stando a quel che diceva il Doc, su tv non rendeva un granche'. Il mini - schermo incorporato e' fantastico.
    Ma la cosa meravigliosa e' che sono giochi ideali per la classica partitella da dieci minuti. E ho scoperto che ci puoi attaccare ben due joypad!!
    L'ho preso in anticipo sul mio compleanno (a Luglio), quindi fino a Natale basta. Ma cavolo, se ne e' valsa la pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberto per le info. Combinazione anche io faccio gli anni a luglio e se come dici merita potrei inserirla nella lista dei desideri, magari la versione natalizia che è più completa... Unica cosa che non mi convince è che abbia bisogno di essere alimentata esternamente, potevano sforzarsi un pò di più e mettere una piccola batteria ricaricabile. Comunque ribadisco che è sicuramente una figata per chi come noi la poteva solo sognare... Buon divertimento!!

      Elimina
  107. Io voto Rocky Joe. Ho seguito poco entrambi ma tra i due è Joe quello con cui empatizzo all'istante, Naoto mi ha sempre fatto l'effetto del tipo impassibile tanto da farmi sembrare che quella maschera di tigre fosse la sue vera faccia, invece Joe combatte, soffre, sbaglia (e muore male), è più facile volergli bene.

    RispondiElimina
  108. Rocky Joe, perché è un dannato senza vera possibilità di redenzione, disegnato da dio e la sigla italiana è una delle più belle di sempre, battuta solo da Jeeg.
    Anche da bambino l'Uomo Tigre mi è sempre sembrato un po' infantile, sarà che il CATCH non mi ha mai entusiasmato.

    RispondiElimina
  109. Da bambino avrei detto senza pensarci un momento "l'uomo tigre", perché era forte, sembrava cattivo ma invece era bravissimo perché combatteva per gli orfani.
    Ora però di primavere ne sono passate, e credo che i gusti siano cambiati in tutto, non solo per il gelato cioccolato e limone che adoravo fino ai 10 anni.
    E quindi oggi il mio voto va a Rocky Joe, perché è un personaggio più vero, simbolo di una miriade di persone che lotta quotidianamente contro ciò che la vita presenta, e non importa quanto grandi siano gli scontri, ci si butta e basta.

    RispondiElimina
  110. Uomo Tigre tutta la vita perchè "ha tanti amici e grande la bontà, ma col nemico non ha pietà!" e mi ricordo ancora quando alle elementari, prima di iniziare i compiti, guardavo un episodio trasmesso da qualche oscura rete locale pugliese. Un supereroe con la maschera da tigre, cosa vuoi di più dalla vita?

    RispondiElimina
  111. Uomo Tigre, mi ha proprio segnato. RJ ha una storia più adulta secondo me. Uomo Tigre è qualcosa che mi porto dentro non so... Non potrei rispondere altro.

    RispondiElimina
  112. Scelta difficile, molto difficile... alla fine scelgo Rocky Joe. A differenza di altri sondaggismi in cui la parte "nostalgica" è stata prediminante, in questo caso è la consapevolezza dell'adulto che mi fa scegliere. Ashita no Joe è un'opera molto più complessa e lo spaccato della società giapponese che rappresenta è un qualcosa che IMHO si può comprendere appieno solo dopo aver raggiunto una certa consapevolezza del mondo... ma l'eroismo quotidiano di Joe quando ti conquista ti rimane attaccato addoso per sempre.

    RispondiElimina
  113. Eccomi, in ritardissimo perché blablabla...

    Sfida tostissima, ma vince l'uomo tigre: ancora adesso, ogni tanto, vado sul tubo a vedere l'ultima puntata, quando grande/grossa/enorme/whatev tigre gli strappa la maschera e il buon Naoto impazzisce, e mentre massacra quel bos di fine livello, fa crollare anche tana delle tigri tramite qualche potere telecinetico/metaforico che non ho mai ben compreso... Da bimbo, quando l'ho visto per la prima volta, mi rendevo conto dell'epicità della scena nascosta sotto al bagno di sangue, anche se non ne capivo a fondo il motivo.

    Il buon Joe l'ho apprezzato solo da più grande, dopo aver sviluppato determinati strati aggiuntivi di coscienza e/o conoscienza.

    Voto per Tiger Mask

    RispondiElimina
  114. Dell'Uomo Tigre non sono mai riuscito a guardare una puntata intera. Non per la storia o i personaggi, che potevano pure avere il loro fascino: mi andava contropelo proprio l'animazione. O l'assenza di animazione, fate voi: penso non esista un altro anime più statico e legnoso, facevo proprio fatica a guardarlo, e dopo qualche minuto giravo canale o spegnevo. Per questo, pur non essendo un grande appassionato del genere "combattimento", il mio voto va a Rocky Joe.

    RispondiElimina
  115. Faccio rispondere il mio io bambino, perché l'adulto ha fin troppe sovrastrutture, e dico l'Uomo Tigre.
    Visto e rivisto in compagnia di quella povera donna di mia madre.
    Vissuto e rivissuto sulla pelle di mio fratello col quale dovevamo riproporre tutto il repertorio visto in Tv.
    Da bambino tra Joe e Naoto preferivo il secondo perché mi sembrava più nobile.

    RispondiElimina
  116. No vabbè questa è cattiveria allo stato puro..
    La difficoltà si alza enormemente poichè trattasi di due capisaldi della mia infanzia. Da piccolo avrei scelto senza indugio l'Uomo Tigre, era più facile immedesimarsi in lui poichè erano meno complesse le trame e il messaggio di fondo del cartone. Un eroe che da malvagio si redime e combatte il male,le sue mosse,i suoi avversari, ma ora...
    Dovessi infatti scegliere con ponderatezza e sulla base di quanto ho visto (e rivisto) e capito nel corso degli anni direi senza alcun dubbio Rocky Joe, per la storia in sè, per la drammaticità del racconto, per l'epoca storica delle vicende, per l'eccezionale descrizione dei personaggi, per come viene raccontata una storia di conquista rabbiosa delle proprie capacità ed elevazione dalla miseria partendo dal basso, il tutto condito da colpi di scena e da momenti da super bruschetta negli occhi. Il finale amarissimo (anche se forse aspettato) mi ha fatto davvero scendere le lacrime come nessun'altro mai. Indimenticabile Joe. La scelta va quindi a lui.

    RispondiElimina
  117. No contest. L'Uomo Tigre mi appassionava, Rocky Joe mai guardato con costanza (mi ricordo giusto la sigla). Per i miei gusti strani un po' trash, mi piaceva pure di più l'UT II (forse per i disegni e gli avversari ancora più improbabili) con la tigre corazzata, la piramide, la Federazione Spaziale, la Cintura delle Piramidi, lo sceicco super lottatore, la macchina "tigrata".

    RispondiElimina
  118. Eh, no, niente, lo so che Rocky Joe ha più spessore, ma l'Uomo Tigre ha 'sta cosa della doppia identità, l'orfanotrofio, il ce n'è - non ce n'è con Ruriko, Mister X e Tana delle Tigri... E poi: il suo volto ha una maschera, misterioso nella notte va, se lo incontri gran paura fa, quel buon sapore di Emmental svizzero....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Cialtroni animati, oggi mi sudano gli occhi tantissimo..... :-(

      Elimina
  119. Direi che vince L'Uomo Tigre.
    I nemici, partendo proprio da Mister X, erano a volte terrificanti e ti lasciavano un senso di inquietudine anche dopo sconfitti da Tigre.
    Credo poi fosse il primo cartone che vidi dove c'era della vera e propria violenza, con sangue, schiuma dalla bocca e quel rumore di gomma che si sentiva quando facevano le prese, meraviglia!
    Quando lo rividi poi da più grande, capii che c'era molto di più che botte e sangue.
    Anche per quanto riguarda i 2 manga, resto della mia idea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, come violenza era fuori scala rispetto ai canoni odierni... diciamo che non lo farei guardare nè ai bambini nè ai ragazzini di oggi...

      Elimina
    2. Giustissimo, però era quasi una violenza catartica, non presupponeva l'emulazione in quanto anche un bambino capiva che era esagerata e volutamente stereotipata. E proprio per questo motivo penso che la "nostra" generazione sia cresciuta con più rispetto e minore propensione proprio per gli atti violenti, mentre i ggiovani di oggi hanno meno freni morali, forse proprio per il fatto che non sanno definire un confine alle loro azioni, non hanno dei parametri e non hanno nemmeno sperimentato gli orrori, per quanto si parli di cartoni animati, che vivevamo da gagni sulle nostre piccole tv, penso anche a un Devilman, arrivando a compiere in certi casi degli estremi assurdi. Sempre secondo la mia modesta opinione, off course.

      Elimina
    3. Ciao Daniele, e a quello che dici tu aggiungo che i ragazzi di oggi non conoscono i ceffoni che prendevamo noi, oggi sento i nonni che dicono che i bambini non si toccano e se gli ricordi che loro erano i primi riempirci di ceffoni fanno finta di niente...

      Elimina
    4. Hai proprio ragione caro Nemo, io ho ricevuto pochi ceffoni (per fortuna) ma sempre ben assestati, tant'è che li ricordo bene tutti. In ogni caso erano sempre meritati!! 😅
      Ora sono oggetto di discussione con mia moglie perché una sana sculacciata è a mio avviso educativa, quando serve, lei invece è per una forma di educazione che preferisce non ricorrere a pene corporali.

      Elimina
    5. Ciao Daniele!
      Mi spiego meglio, anche i nostri genitori prima ci rimproveravano verbalmente e passavano ai ceffoni quando noi non li ascoltavamo, facendoci capire che dovevamo stare al nostro posto.
      Adesso ti dicono che devi sederti e parlare con i figli, noi genitori lo facciamo, ma quando vedi che dopo 30 secondi rifanno quello per cui erano stati rimproverati cosa vuoi fare?
      Ma la colpa è anche di certi genitori che sbranano gli insegnanti anche quando semplicemente rimproverano i figli perchè non studiano.
      Io lo vedo come un serpente che si morde la coda, le istituzioni ci obbligano a non punirli e poi si lamentano se non sono educati...

      Elimina
    6. Il problema è anche legato a un fatto generazionale. Per quanto i miei fossero giovanili erano (soprattutto mia madre) molto meno "amici" di quanto siamo noi oggi con i nostri figli.
      Forse proprio il ricordo di come erano i nostri genitori e il desiderio di costruire dei legami meno rigidi ci porta a far prevalere questi atteggiamenti.
      Una volta i genitori erano figure più autoritarie e per questo spesso bastava una bella strigliata per metterci in riga, i metodi più duri erano riservati a quando si superavano i limiti e servivano a stabilire dei paletti per il futuro. Lo stesso valeva per gli insegnanti, guai a contraddire quello che dicevano da parte dei genitori, ogni loro indicazione doveva essere seguita religiosamente (naturalmente con il buon senso, ricordo che mio fratello si era schiacciato delle vertebre sotto un armadio e non poteva portare lo zaino; la sua maestra pretendeva che lo portasse lo stesso, alché i miei si sono un pò "alterati" con l'insegnante, senza però, ovviamente, venire alle mani!!).
      Quindi un pò il fatto culturale, un pò la società hanno modificato le relazioni e i sistemi educativi. A mio avviso non in meglio, per questo, come dicevo io mi faccio ancora rappresentante, con le dovute proporzioni, della vecchia scuola.

      Elimina
    7. E fai bene, ma come ti dicevo ci sono colpe da entrambi i lati, da una parte i genitori che crescono i figli sotto le campane di vetro e credono che un rimprovero un pò più duro li traumatizzi, dall'altra le istitizioni che hanno fatto in modo che si arrivasse a questo punto e ora si lamentano della cattiva educazione dei ragazzi.
      Ragazzi che appena nella vita avranno a che fare con qualcuno più smaliziato saranno messi sotto e noi non potremo farci niente, perchè non potremo proteggerli per sempre.

      Elimina
  120. Sarò sintetico, scriverò in acrilico.
    L'uomo Tigre, perché combatte con furore.

    RispondiElimina
  121. il mio voto è per Rocky Joe...
    perchè la boxe era lo sport dei miei nonni, al pari del calcio e del ciclismo... sport di adulti (che snobbavano o disprezzavano il catch e il wrestling...)
    e, insieme al consueto pallone e all'automobilismo (la F.1 gloriosa di Gilles Villeneuve e soci...), l'unico sport che aveva il privilegio delle dirette notturne via satellite, per eventi di cui si parlava per settimane, prima e dopo.... (anni 80, i mondiali dei medi e dei massimi, Marvelous Hagler ...l'unificazione di Iron Mike...)...e il pomeriggio, tutto ciò si sublimava nelle vicende di Joe!

    RispondiElimina
  122. Da un punto di vista dell'anime, la legacy dell'Uomo Tigre è inarrivabile; Naoto Date e gli orfanelli, Antonio Inoki, gli ettolitri di sangue, la sigla , la Tana delle Tigri e gli allenamenti assurdi (mi ricordo sempre di quelli che saltavano da una parete all'altra di sue pareti scoscese e e in fondo, ad attendere chi cadeva, il FIUME DI LAVA!).
    Però, però... il piccolo Travis novenne o decenne aspettava a scendere a giocare con gli amici solo dopo la puntata di Rocky Joe, o almeno è quello che mi ricordo, e quindi appena sento RO-RO-RO- ROCKY ROCKY ROCKY JOE mi parte la madeleine proustiana, mentre Tiger Mask, nella sua magnificenza, non è legato a nessun episodio in particolare.
    In pratica, voto Joe.

    RispondiElimina
  123. Sommando nostalgia e momenti wtf, disegni e storie, badassitudine e commozione... sono ancora indeciso, ma voto ROCKY JOE perché di recente ho visto la sua versione 2.0: Megalo Box.

    RispondiElimina
  124. Rocky Joe perchè è forse il manga sportivo più bello in assoluto, L'Uomo Tigre segue a ruota. Diciamo xhe Joe vince dopo i rigori ad oltranza

    RispondiElimina
  125. Uomo Tigre.
    Perchè è stato il primo cartone veramente "diverso" che mi è capitato sotto gli occhi da bambino, rispetto ai canonici cartoni rai e finivest, che avevo sempre visto fino ad allora.
    Perchè si pestava e sanguinava per uno scopo nobile.
    Perchè se sento ancora adesso la sigla mi commuovo.
    Perchè imitando le sue gesta da bimbo sono caduto da una sedia e mi sono guadagnato un piccolo taglio sopra l'occhio (sistemato con tre punti) e nonostante il dolore iniziale ne andavo tutto sommato fiero :)

    RispondiElimina
  126. Ashita no Joe è e sarà in assoluto il mio manga preferito oltre che una grandissima lezione di vita; quindi non c'è storia per me, Joe Yabuki!!!

    RispondiElimina
  127. Joe, perché vorrei che vincesse questa maledetta ultima battaglia.

    RispondiElimina
  128. Voto Rocky Joe .
    Ci ho pensato molto, entrambe le serie fanno parte della mia infanzia e ci sono legato per mille ricordi. L'Uomo tigre l'ho visto tante volte e mi ha sempre appassionato mentre Joe l'ho visto solo poche volte (forse solo una) ma mi è rimasto impresso tanto. Ho rivisto pochi mesi fa tutta la serie di Rocky Joe ed è stato come un pugno nello stomaco. Probabilmente è vero che rivisto in età più matura si apprezza ancora di più. Doc, complimenti per le scelte sul sondaggio, creano una tempesta di emozioni e spesso è proprio difficile scegliere anche se, lo so, è "solo" un gioco.

    RispondiElimina
  129. Uomo Tigre, per il semplice fatto che Rocky Joe da piccolo praticamente non l'ho mai visto (non per scelta, ma perchè è uno dei pochissimi cartoni animati di quegli anni che per caso o per sculo non riuscivo a beccare mai). E per me questi sono sondaggi da votare col cuore e con gli occhi del Sakugochi primi anni'80. Quindi grande onore a Joe e al suo finale meraviglioso, ma visto da adulto non conta: Naoto Date vince

    RispondiElimina
  130. Essendo io un tipo molto fuori tempo massimo per guardare Roky Joe e L'Uomo Tigre quando uscirono, ho avuto modo di vederli solo in tempi più recenti. Ed anche se so che vincerà il secondo, perchè la nostalgia è canaglia, il mio voto va assolutamente al pugile col ciuffo e l'occhio spento, al suo modo di raccontare una nazione con spirito decisamente non agiografico, alla povertà, ai delinquenti raddrizzati grazie agli esercizi "per domani" fatti in riformatorio. Che per quanto siano assurde certe cose (il gioco di gambe che sdoppia, wtf?!) persino la storia del pugilato è talmente sporca e realistica, che per qualche tempo ho davvero pensato che avrei trovato uno Joe Yabuki nello storico dei pugili giapponesi; uno che come un novello Marciano, ha incassato tutto quello che poteva incassare, tirando sempre avanti.

    RispondiElimina
  131. Rocky joe sempre e per sempre. Non leggevo da anni una storia che una volta concluso il volume mi lasciasse con il desiderio di avere quello successivo tra le mani. E non potrò mai dimenticare le sue ultime pagine.

    RispondiElimina
  132. Ro-Ro-Ro-Rocky-Rocky-Rocky Joe... ehm, scusate, mi ricompongo.
    Il mio voto va sicuramente a Joe, sempre preferito, fin da bambino. Già da allora infatti, avevo capito che il Wrestling era tutta una pastetta e, per quanto gli atleti si potessero far male veramente, era già tutto concordato. Ashita no Joe invece aveva un realismo che colpiva allo stomaco, pur non rinunciando a un certo tasso di improbabilità (il già citato gioco di gambe, il susseguirsi di pugni incrociati, il fatto che Joe sia sopravvissuto fino a quel punto...), che, lungi dal togliergli spessore, gli toglieva pesantezza e lo rendeva più godibile per un ragazzino
    -
    -+
    --+-++-5

    RispondiElimina
    Risposte
    1. inoltre, mentre dall'Uomo Tigre NON hanno mai tratto un live action, da Rocky Joe ne hanno tratto uno dignitoso

      Elimina
  133. L'Uomo Tigre!

    Però quello della seconda stagione: era praticamente il fratocugino giapponese di Peter Parker, con in più l'auto trasformabile.

    RispondiElimina
  134. Doc, pensavo avessi raggiunto l'apice della crudeltà con Grande Mazinga vs Jeeg, e invece questo sondaggio è ancora più malvagio...
    Malvagio al punto che non ho motivi obiettivi per preferire l'uno o l'altro. Due icone, due storie bellissime, due personaggi eccezionali.
    L'unico modo che ho per scegliere tra Naoto e Joe è affidarmi ai ricordi dell'infanzia, e questi sono fatti di pomeriggi trascorsi a "giocare all'Uomo Tigre" nel cortile della scuola, con interminabili conte per decidere chi fosse l'Uomo Tigre II (gettonatissimo ai tempi), chi si dovesse "accontentare" dell'originale e dei suoi amici e a chi toccasse fare i villanzoni. Rocky Joe non so perché ma lo vidi solo anni dopo e per questo non ebbe lo stesso impatto dell'Uomo Tigre.

    RispondiElimina
  135. Per quanto Rocky Joe sia il campione indiscusso del sentimento e della lacrima napulitana io voto l'Uomo Tigre. Un po' perché l'ho conosciuto prima e un po' perché per me è lui il vero supereroe giapponese del dopoguerra. Come il soldato Joker ha fatto con Palla di Lardo, mi ha insegnato un sacco di cose. Mi ha insegnato che le ginocchiate sul coccige e i supplex di testa sul paletto del ring (rigorosamente senza protezioni) non fanno male. Mi ha insegnato che nella lotta libera giapponese anche se spezzi un tavolo e provi a cavare il cuore del tuo avversario non sarai mai sanzionato e nessuno tenterà di fermarti. E poi diciamocela tutta: come non amare uno che prendeva l'area in giacca, cravatta, maschera e mantello da tigre?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. errata corrige: "... che prendeva l'aereO.."

      Elimina
  136. Mannaggia il ponte delle lacrime,Mannaggia i bambini bisognosi del dopoguerra,gli orfantrofi...
    Il nostro Joe ha bruciato tutto se stesso con quella testa china,ma Naoto con le lacrime agli occhi dopo essere stato smascherato non lo dimenticherò mai perché tana delle tigri non vivrà!!! VOTO UOMO TIGRE

    RispondiElimina
  137. Premesso che nella mia tenera nonché atipica fanciullezza guardavo sia Rocky Joe sia l'Uomo Tigre, con gran preoccupazione di mamma, fratellone e sorellona ma non di papà (grazie,papà! ❤), e che ho seguito entrambi i cartoni dall'inizio alla fine (avevo 5-6 anni quando guardavo l'Uomo Tigre e 7 quando seguivo Rocky Joe), per quanto le vicende del buon Naoto scatenato e degli orfanelli mi prendessero molto, il mio voto va senz'ombra di dubbio a Rocky Joe, che batte l'Uomo Tigre su tutti i fronti: a cominciare dall'estetica dei disegni e dell'animazione e dalla sigla, fino al contenuto e al modo in cui viene trattato (la storia, i combattimenti ferocissimi e spesso tragici, la malinconia che pervade buona parte degli episodi), passando ovviamente dall'eroe perdente ma vincente e viceversa, follemente lucido o lucidamente folle, il Joe di un domani che non sarà mai perché ha scelto di bruciare fino in fondo hic et nunc - oggi, sul ring.
    Piccolo aneddoto personale: ho rivisto Rocky Joe 22 anni dopo la prima volta e il finale, che avevo guardato a sette anni dal primo all'ultimo fotogramma senza distogliere lo sguardo, a 29 anni mi è stato impossibile rivederlo: ho dovuto interrompere perché mi sconvolgeva, emotivamente parlando; ho avuto la forza di rivedere il finale per intero solo tre-cinque anni dopo. Se un cartone animato riesce a smuovere nell'animo emozioni tanto forti vuol dire che è un signor cartone animato. Mi dispiace per l'Uomo Tigre, ma pur avendolo rivisto con piacere per me ci sono troppi momenti WTF, la violenza è spesso gratuita e troppo granguignolesca, e gli orfanelli alla lunga sono un po' stucchevoli - e a dire il vero, li trovavo tali già da piccola. Per riassumere: Rocky Joe forever! :-)

    RispondiElimina
  138. Questo Saturday Night Fight è il primo a mettermi in difficoltà.
    L'Uomo Tigre è uno dei cartoni animati della mia infanzia, mentre Rocky Joe in forma animata non mi ha mai preso.
    Viceversa non ho mai letto il manga dell'Uomo Tigre, mentre sono rimasto folgorato dalla versione originale di Ashita no Joe da adulto.
    Quindi è complicatissimo, ma per farla breve vince il bambino.
    Joe è un povero disgraziato e la sua fine lo trasforma in cenere non in una stella, la storia è triste, neorealistica, i personaggi hanno una certa profondità, ma sono anche in qualche modo antipatici e incomprensibili.
    L'Uomo Tigre è fondamentalmente un supereroe senza superpoteri, la storia è semplice, il suo altruismo e la sua tenacia lo redimono da quello che ha subito.
    Preferisco immaginare un mondo in cui gli eroi vincono anche se con fatica, a un mondo in cui la vita ti brucia e ti distrugge.
    Il mio voto va all'Uomo Tigre.

    RispondiElimina
  139. L' uomo Tigre. Perché a casa in sailor moon c' era " un po' di violenza" ma poi da mia nonna allegri pomeriggi di devilman kenshiro e l' uomo tigre. Grazie nonna.

    RispondiElimina
  140. Voto l'uomo tigre perché è quello al quale sono più affezionato e Naoto è un personaggio che mi è sempre piaciuto. Ashita no Joe non l'ho vissuto come cartone animato, ma ho recuperato il manga e mi è piaciuto tanto, ma fra i due ho l'uomo tigre nel cuore :)

    RispondiElimina
  141. Al volo, all'ultimo momento voto Rocky Joe, perché sono da sempre infatuato dello stile di Osamu Dezaki e del suo discepolo Shingo Araki, con quei corpi longilinei, le righine sugli occhi per esprimere il dramma, le prospettive ardite, le "cartoline" dipinte, espediente intelligentissimo che permette di risparmiare sul minutaggio e contemporaneamente dà un'impronta stilistica forte, elegante e riconoscibile, i doppi pugni "alla Rocky Joe", tutti quei particolari che hanno fatto scuola e sono stati poi ripresi ovunque.

    Anche lo stile di disegno dell'Uomo Tigre (prima serie) mi è sempre piaciuto moltissimo, così ruvido, squadrato ed essenziale, ma rispetto a quello di Rocky Joe sente un po' più i segni del tempo.

    RispondiElimina
  142. Buonasera a tutto l'Antro!
    Scusate il ritardo, il mio voto va all'Uomo Tigre, perchè come ha detto Matteo preferisco i personaggi che dopo i sacrifici vincono, Joe mi è sempre sembrato troppo autodistruttivo, e anche io ogni tanto vado a rivedermi i suoi "incontri" su Youtube, e mi diverto sempre!

    RispondiElimina
  143. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy