LE 3 SERIE TV DELL'ANNO - MINOLLO D'ORO 2018


Okay, people-from-Ibiza, è il Momento. Il Saturday Night Sondaggismo è fermo ai box da un po', per ragioni che probabilmente spiegherai più avanti, ma tocca rimetter mano ai pulsantoni per votare il meglio del meglio dell'entertainmentO tutto secondo la qui presente community di debosciati. È, in altre parole, il magico momento di Natale del Minollo d'Oro, e questa settimana partiamo dalle serie TV [...]

Quest'anno hai deciso di svelare solo alla fine le tue tre scelte, per non influenzare nessuno, ma per il resto funziona tutto esattamente come nelle annate precedenti. Perciò, LE REGOLE DEL GIOCO (leggere bene, leggere tutto, no batterie di pentole). Potere assoluto del copiaeincolla, a me:

1) dovete scegliere tre telefilm del 2018. Valgono sia i telefilm nuovi, sia le stagioni uscite nel 2018 di serie che esistono da qualche anno. Non vale una serie precedente che avete recuperato voi nel 2018. Al primo telefilm verranno assegnati tre punti, al secondo due, al terzo uno. Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati.

2) Non potete scegliere più di tre serie, ma se non arrivate a tre e ne volete votare solo due, va bene lo stesso (si applicheranno sempre tre punti alla prima e due alla seconda).

3) I commenti anonimi finiscono come al solito dritti nel secchio Righeiro, tempo perso per chi li scrive.

4) Il termine per votare sono le ore 20 di questo lunedì, 17 dicembre. Tutti i voti arrivati dopo non contano.

5) Ultima, ma non ultima, fatevi i commenti vostri, non rompete le balle agli altri per le loro scelte. Tutto chiaro? Utilizzando la formula dei vecchi tempi, dichiari aperto il teleVisitor. Votare!


143 

Commenti

  1. Il mio podio per il 2018 è il seguente:

    1. The Terror. La Cosa cent'anni prima, una gran fotografia, funziona tutto. Pollicioni su.

    2. Cobra Kai. La sorpresa dell'anno, neanche sapevo esistesse. Mi ha riportato indietro a quelli anni la e mi ha spiegato che allora non avevo capito niente, non ci sono buoni o carichi, ma solo gente più o meno disagiata. Anni dopo BoJack Horseman ha ripreso il concetto con un tono più ironico e l'ho amato anche di più, ma non lo metti in lista per non creare doppioni.

    3. Legion. Forse volevo mettervi in altro titolo, non mi ricordo, ma sarebbe un peccato lasciare fuori questa perla di psichedelia. Magari la storia non è granché, ma è raccontata splendidamente. Ho adorato ogni singolo intermezzo per i temi che trattava, e ad ogni inquadrature ho pensato che se qualcuno dovesse produrre una serie TV su Saga dovrebbero essere queste persone qui.
    E poi c'è Aubrey Plaza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dannato correttore automatico, volevo scrivere "non ci sono buoni o cattivi", ovviamente. E anche dopo, vabbè, ci siamo capiti.

      Elimina
  2. Ash vs. Evil Dead perché Sam Raimi ci sa fare e Bruce Campbell è un immortale, The House on Haunted Hill perché Mike Flanagan ci sa fare e la Gugino è troppo troppa, Maniac perché Cary Fukunaga ci sa fare e la coppia Stone e Hill non è da sottovalutare.

    RispondiElimina
  3. 1. Better Call Saul. Perché ogni stagione migliora e si avvicina ai livelli altissimi di Breaking Bad.
    2. BoJack Horseman. Qui il livello è sempre alto dopo cinque stagioni, basta vedere Free Churro che è uno dei suoi episodi migliori di sempre.
    3. The Terror. Ritmo lento, grande ambientazione e atmosfera perfetta. Una storia di sopravvivenza raccontata benissimo, praticamente un horror in mezzo ai ghiacci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi permetto di consigliarti di leggere il libro "la scomparsa dell'erebus" di Dan Simmons, opera da cui è tratta la serie!

      Elimina
  4. Peccato che Broadchurch è tutta inesorbilmente entro il 2017, altrimenti ci sarebbe stata nel mio trio di voti. Allora, voto, in ordine:
    1-Deadwind, perché le serie nordiche hanno una atmosfera unica e questa in particolare
    2-Wanderlust - perché la protagonista è eccezionale e perchè in generale le donne fan più bella figura (e Zawe ashton mi è piaciuta da morire!)
    3-Glow, 2nd season, perché è spettacolare e Zoya è davero qualcosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo, mi dimenicavo la terza stagione di Versailles. . vabbè, solo menzione speciale e un bel ricordo

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Doc, scusa, ma leggendo i commenti sopra mi è tornata in mente Maniac. Posso inserirla al posto di Glow' ? grazie!

      Elimina
  5. Mi sembra ieri che votavamo i minolli d'oro 2017, ai signora mia, come passano le stagioni, comunque:
    » 1) Ash vs Evil dead
    » 2) DC Legend of Tomorrow (III Season)

    motivazione: sono le uniche 2 serie che ho visto per intero quest'anno e le ho messe in ordine di "divertimento goduto".
    ... Si, lo so, i telefilm dei "Vigilandi DC Comics" sono delle cagate, ma non posso fare a meno di guardarli. Le citazioni, le mimmate, gli easter eggs, tutta 'sta roba ha su di me un effetto assuefante che mi divertono e mi rilassano come pochi. Ecco..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate, ma valgono anche le serie di animazione?

      Elimina
    2. Di solito per l'animazione il Doc faceva un post a parte, con film e serie al contempo, quindi penso di no. Però boh, vediamo cosa dice lui per quest'anno.

      Elimina
    3. Ci ho pensato a lungo ("a lungo">5 secondi) e ho deciso quest'anno di non fare distinzioni. Nelle serie TV valgono anche quelle animate, nella categoria film varranno anche quelli d'animazione. Per questo tra le regole non ho specificato nulla.

      Elimina
    4. Argh! Devo cambiare tutto!
      (Grazie della precisazione, Doc)

      Elimina
    5. Ah, ok, grazie mille. E comunque ho visto solo le due serie che ho votato... ^_^

      Elimina
  6. 1. Lucifer perché è troppo divertente
    2. Legends of tomorrow che con l'inserimento nel cast di Costantine ha fatto un notevole valzo pur rimanendo oltremodo spassosa
    3. Rick and Morty perché c è Rick Sanchez

    Ps. Non ho messo in lista Sherlock di Cutembach e Dirk Gently perché non credo siano del 2018, Better call Daul e Shameless perché le ultime stagioni non erano all'altezza delle precedenti e Daredevi e Bojack perché ha vibto Rick Sanchez.
    Ps2. Ma quando arriva Fargo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fargo è in pausa e ha saltato l'anno. Immagino che, visto le critiche - certo non pessime, ma neanche esaltanti - che ha ricevuto la terza stagione, abbiano voluto prendersi un po' di tempo per preparare una bella sceneggiatura.

      Una nuova infornata di episodi dovrebbe uscire nel 2020 (sarà ambientata negli anni Cinquanta) .

      Elimina
    2. Non vorrei sbagliare, ma la terza di Rick e Morty è uscita nel 2017, non ricordo quando sia uscita nel nostro paese per Netflix, ma credo l'anno scorso

      Elimina
  7. 1. la casa de papel perché lo guardo con miaa moglie ed è talmente assurdo che ci distrae dal logorio della vita moderna 2 the good doctor x ragioni familiari inerenti a mio figlio 3 the man in the high castle perché nonostante il ritmo lento e gli insopportabili juliana e joe black, è veramente ben fatto

    RispondiElimina
  8. Eh vabbè ragazzi qui è facile per me visto che quest'anno ho visto veramente poche serie, quindi la mia classifica è:
    1) Shameless perchè i gallagher son sempre i migliori disperati di sempre,
    2) Ash vs Evil Dead perchè Ash è il miglior disperato del cinema horror di tutti i tempi,
    3) se non erro Dark ha debuttato nel dicembre del 2017 (serie all'altezza del nome e piuttosto intricata ma comunque interessante) così, in coda sul podio, ci piazzo la seconda stagione di The Thick perchè mi fa ridere, ha degli sviluppi di trama spesso inattesi e Arthur Everest è il supereroe più improbabile (e disperato) che si sia mai visto,
    ...ma ripeto vedo pochissime serie e in generale poca TV

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vedo pochissime serie. Non per mancanza di tempo, ma proprio di voglia: raramente penso che sia valsa la pena aver speso tutte quelle ore per vedersi xxmila episodi. Preferisco vedermi un buon film (di quelli invece ne guardo fin troppi), la soddisfazione o la delusione sono immediate.

      Elimina
  9. Ne posso votare anche solo una, Doc (nell'articolo parli di due, e non lo specifichi).

    Nel caso, quell'una è THE TERROR, miniserie che ho trovato semplicemente eccezionale. Dico mini perché anche se ho letto che è in lavorazione una seconda stagione, non so se avrò il 'coraggio' di vederla, tanto ho trovato perfetta e 'autoconclusiva' questa prima infornata di episodi.

    RispondiElimina
  10. 1) BoJack Horseman, semplicemente inarrivabile. Una delle cose più alte mai fatte sia in tv sia nell'animazione, per la profondità mai banale dei personaggi e delle situazioni.
    2) The Terror, perché benché non mi abbia fatto impazzire - era di una noia mortale, e parlavano davvero tantissimo - aveva comunque un'atmosfera notevole e visivamente era altissima. Oltretutto rende molto bene il romanzo originale.
    3) The Americans. Sono molto indietro, ma è comunque una serie molto ben fatta su un tema molto importante e originale. Protagonisti eccezionali.

    Fare questa votazione mi ha fatto scoprire che Stranger Things, The Deuce, Godless sono tutte uscite *l'anno scorso* e il tempo passa e io mi deprimo tantissimo.

    RispondiElimina
  11. 1) Lodge 49: atomosfere lebowskiane in un viaggio iniziatico mistico-surfistico e surreale. Solo la sigla vince tutto.
    2) BoJack: è difficile anche solo scrivere perché sia imprescindibile in una lista così, ma genio nella acrittura e dolore nel (a volte) riconoscercisi dovrebbe bastare.
    3) American Vandal: meno meta della prima stagione, ma tenere la tensione usando tutte quelle volte la parola cacca: wow!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. American Vandal la prima stagione è del 2017. E' uscita nel 2018 la 2° stagione.

      Elimina
    2. Hai ragione, non ho specificato, il voto va alla seconda stagione (y)

      Elimina
  12. 1) Bo jack horseman
    2) Altered Carbonio
    3) Happy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! Riprovo!
      1) BoJack horseman perché ci sono poche serie animate così adulte che vale la pena vedere.
      2) Altered Carbon perche non me l'aspettavo serie incredibile e profonda. Vediamo come sarà la seconda stagione.
      3) Happy, ma che domande! Perché e Pulp! Molto Pulp.

      Elimina
  13. E' la prima volta che partecipo al Minollo d'Oro, seguo il blog da qualche mese e lo trovo stupendo! Veniamo ora alla votazione, con una premessa: per me ogni serie che si rispetti deve farti venire la voglia di vedere la successiva stagione, devi sentire dentro il sacro fuoco che ti divora, altrimenti non è degna.
    1) WESTWORLD 2° season CAPOLAVORO con tutti questi flashback alla fine si esce disorientati ma è assolutamente una trama ben congegnata, sempre più complicata e maledettamente avvincente, con attori sublimi ed una fotografia che è qualità allo stato puro.
    2) THE HANDMAID'S TALE 2° season perché adoro questo genere di fantascienza con futuri distopici e risvolti drammatico-esistenziali, piano piano comincia la ribellione, si accendono gli animi e le donne tornano protagoniste riconquistando gli spazi a loro preclusi: sono curioso di vedere la prossima stagione e l'evolversi della situazione. Non ho letto il libro ma credo che la serie se ne discosti.
    3) LEGION finalmente dei super-eroi un po' schizzati. Serie a tratti ironica e divertente, unica ed inimitabile, atmosfere psichedeliche, me la sono goduta davvero!

    RispondiElimina
  14. Primo posto: Shameless...attualmente la mia serie preferita, divertente ma con tematiche anche scottanti e che fanno riflettere. Bravissimi gli attori sopratutto William Macy
    Secondo posto:
    Glow. Eccezionale, nulla di meno
    Terzo posto
    Versailles. Non ha la pretesa di essere una serie storica ma l'ambientazione è meravigliosa, così come i costumi e adoro Filippo d'Orleans

    RispondiElimina
  15. Prima di leggere gli altri commenti non riuscivo a trovare tre titoli da eleggere che le migliori serie dell'anno.... Mi ricordo un sacco di ciofeche, quelle si. Poi scorrendo i messaggi in effetti ne ho trovate anche più di tre.
    Namber uan: È veramente difficile scegliere tra le mie tre, ma al primo posto voglio mettere Ash vs evil dead. Perché mi ha fatto ridere dal primo all'ultimo episodio ed è forse uno dei pochi esempi di come si dovrebbe fare un seguito slAsh reboot slAsh spinoff. Sembrava di guardare davvero i vecchi full di Raimi. E poi ogni puntata c'erano almeno uno o due momenti uoddafak(per non parlare del finale). Solo un pazzo lascerebbe morire una serie in quel modo.
    2 posto anche se devo dire che gli sta stretto, bojack horseman. Tutti belli gli episodi della quinta serie, alcuni bizzarri altri geniali, ma tanto di cappello. Episodio del funerale,quello del trip...wow.
    3 posto per westworld. Vero, le timeline farebbero venire un coccolone a doc brown, ma la qualità delle produzioni hbo è semplicemente inarrivabile.

    RispondiElimina
  16. 1. Glow, Season 2
    Donne wrestelr anni 80. E' glitteroso, é' kitsch, é fashion, é cool.
    2. The handmaid's Tale, season 2
    Attori bravissimi e trama sempre piu' avvincente e preoccupante
    3. The Marvelous Mrs. Maisel, Season 2
    Ambientazione che mi fa venire voglia di chiamare Doc di Back to the Future e farmi un viaggetto

    RispondiElimina
  17. meno male che hai allargato la votazione alle serie animate visto che quest'anno ho visto principalmente quelle

    1) tredici seconda stagione : un po lenta all'inizio ma capolavoro totale sull'adolescenza. clay jensen per me è il prototipo dell'eroe realistico

    2) bojack horseman quinta stagione : livelli comunque altissimi di uno show che riesce a immalinconirti come pochi . philbert probabilmente la seguirei per davvero

    3) disincanto prima stagione : la trovo tenera e simpatica . promossa

    RispondiElimina
  18. 1- The Terror: dammi una vaga ricostruzione storica di qualsiasi tipo e sono contento, qui in più la variante horror e in mezzo ai ghiacci che alza il livello. Vai a capire perché é totalmente ignorata dai premi.
    2 - Bojack Horseman: continua a non perdere colpi ed essere la migliore serie prodotta da Netflix, livello altissimo.
    3 - l'amica Geniale: una serie rai che non faccia pena o punti a un pubblico over 70 è da premiare. E le due bambine sono pazzesche

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque è un casino sceglierne tre, mettere fuori American Vandal è stato un dramma

      Elimina
  19. And the nominees for best Tv Shows are
    1. Arrested Development perchè riuscire a fare una nuova stagione credo sia stata la cosa più difficile al mondo, infatti ne hanno messa solo mezza :-) e continua a fare molto ridere
    2. Barry solo per Gene Cousineau vabbè anche per Bill Hader perché è un pazzo, una bella commedia nera. E' un caso che sia al primo posto che al secondo ci siano serie con Henry Winkler, questo io non credo
    3. Altered Carbon il cyberpunk vince facile, capire che l'assassino era il maggiordomo non è stato banale

    *********************
    most honorable mentions:
    ironfist2 (quando parti senza aspettative può solo che migliorare, basterebbe Colleen da sola), daredevil3, GLOW! che quasi arrivava in finale, lukecage2 solo per la mia nuova parola preferita "Rascals" maledetti giamaicani, agents of pippe, jessicajones2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che il commento su Altered Carbon sia solo un modo di dire, perché altrimenti è uno SPOILER pazzesco...
      Per una serie che ha meno di un anno e con la backlog di tutti che continua ad accumularsi (tutti i miei amici e conoscenti, io in primis, in proporzione trascorrono più tempo a recuperare cose '16/'17 che a vedere le ultime novità) è ROVINATORE malissimo :S

      Già anni fa mi era capitato o su questo sito, oppure sul daveblog, di leggere all'interno di un post che parlava di tutt'altro lo spoilerone sul finale dei Soprano (andato in onda da poco all'epoca): da allora sono molto sensibile :P

      Elimina
  20. Stavolta è facile
    1) The Expanse. Finalmente una space opera degna di questo nome che ha riportato la fantascienza in TV. Benché diversa dai libri, è una buona trasposizione.
    2) Bojack Horseman. Come spiegazione mi verrebbe da dire solo "chettelodicoaffà". L'evoluzione del nostro cavallo antropomorfo disfunzionale preferito mi lascia sempre stupito.
    3) Better call Saul. Giancarlo Esposito, nuff said.

    RispondiElimina
  21. 1) Altered Carbon : qualche episodio di troppo ma globalmente godibile
    2) Hill House : bella tosta e inquietante
    3) I delitti del Barlume : essendo un paio di episodi all’anno magari la definizione di serie va stretta....per cui in alternativa puntiamo sulla terza di Preacher (che io devo ancora vedere ma a _lei_ è piaciuta)

    RispondiElimina
  22. Ho solo quattro serie nuove viste, quindi gioco facile...
    1) Luke Cage s02: mi è piaciuta moltissimo per l'evoluzione dei personaggi, il loro aspetto psicologico. Fan un figurone soprattutto i vecchi cattivi, quelli della stagione 1, ma anche i nuovi non sono niente male. Piaciuto assai il finale, infatti mi viene ancora il nervoso a pensare abbiano cancellato la serie.
    2) GLOW s02: mi dispiace non dare a GLOW il primo posto, dato che con la prima stagione era entrata nella mia top-4 dei telefilm preferiti di sempre, però questa stagione, a circa 6 mesi dalla visione, me la ricordo poco. Devo averla vista troppo di fretta. Comunque GLOW rimane sempre una gran bella visione, secondo posto di diritto, perde il primo solo perché LC mi ha proprio stupito per l'evoluzione dei personaggi.
    3) Jessica Jones s02 perché...beh, non avevo altra scelta, dato che la settima stagione di New Girl mi ha abbastanza deluso. Tornando a JJ, stagione buona: tema di fondo meno avvincente di quello della prima ma con un ritmo migliore secondo me, senza gran calo sul finale.

    Fuori concorso perché del 2017, ma ci tengo a segnalarla: guardatevi Big Little Lies.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che ho capito solo ora che valgono anche le serie animate, il mio commento qui sopra è da considerarsi annullato.

      1) L'attacco dei giganti s03: beh semplicemente perché mi ha emozionato un sacco, benché non succeda quasi niente e conosca già la storia. Mi sono stupito di apprezzarla così tanto, ma è sicuramente la cosa che più mi ha preso mentre la vedevo.
      2) Pop Team Epic (aka Poptepipikku): anime as-sur-do, assolutamente inaspettato, raggiunge spesso punte di genialità inaspettate.
      3) Luke Cage s02: come dicevo sopra, ho apprezzato molto la psicologia dei personaggi e la loro evoluzione. Molto belli i cattivi, sia vecchi che nuovi

      Menzione d'onore a Captain Tsubasa 2018, non sale sul podio solo perché lo sto ancora vedendo. Comunque anche qui stupito di quanto una storia che conosco (e che è piuttosto scontata) riesca a coinvolgermi.

      Elimina
  23. Purtroppo ho poco tempo per seguire serie TV, e quest'anno devo dire che non è che ne abbia viste che mi abbiano fatto impazzire.
    Ho quindi una lunga lista d'attesa di robe vecchie, e una lista di attesa di robe che devono uscire, più una lista di robe che mi hanno abbastanza disgustato o non catturato.

    L'unica serie che voto con gran convinzione è sicuramente DuckTales. La nuova stagione ha appena aperto la pausa natalizia con un episodio da orgasmo nerdisneyano, e la fine della prima stagione (per gran parte uscita nel 2018 e terminata questa estate) è stata un climax fino all'epica battaglia finale. E sì, stiamo parlando di un cartone disney. Speriamo continuino così, perché stando a quanto dichiarato dallo showrunner si prospettano altri fuochi artificiali!

    RispondiElimina
  24. 1. The Handmaid's Tale
    2. Westworld
    Per entrambi vale lo stesso discorso: nonostante le rispettive seconde stagioni non siano state all'altezza delle prime, la qualità di questi due prodotti rimane elevatissima. E Gilead rimane uno dei luoghi più inquietanti dell'universo televisivo tutto.
    3. The Haunting of Hill House
    Per la terza piazza sono stato indeciso fino all'ultimo secondo tra Hill House, The Terror e The Man in the High Castle... ma penso vada premiato l'esser riusciti a creare un prodotto horror godibile, nonostante il tema trito e ritrito. E poi insomma: Kate Siegel.... gran pagnotta

    RispondiElimina
  25. 3 posto Cloak &Dagger
    Parte lenta però diventa molto coinvolgente begli episodi successivi.
    Sicuramente dei supereroi minori che però hanno interessanti potenzialità.

    2) Lost in space. Sicuramente l'ho iniziata per il ricordo del film (che rivisto oggi è bruttino).
    Una buona serie di fantascienza ben gestita e che non annoia.

    1) The Flash stagione 4.
    Fin'ora la migliore stagione dello show dopo la stagione d'esordio.
    Vengono rimosse le linee temporali residue e tutti i velocisti secondari.
    Un buon villain ben spalmato negli episodi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto solo ora che valgono anche le serie animate.

      Per cui chiedo una sostituzione,

      Al posto di Lost in space
      Metto Kagegurui.
      Senza dubbio un particolare anime che crea una protagonista carismatica a metà tra la classica teenager e una giocatrice "demoniaca".
      Mi ha incollato per tutta la stagione

      Elimina
  26. 1 The Bodyguard: perché è una serie sullo spionaggio come dovrebbe essere fatta, poche sparatorie e molta suspence;
    2 Titans: l'unica serie superoistica che attualmente val la pena di vedere. Sporca, cattiva, col difetto di voler essere sia antologica che autoconclusiva.
    3 The Terror: paura vera e recitazione altissima.

    RispondiElimina
  27. Ne voto una sola, perchè è una sola quella che mi ha convinto...

    HILDA, perchè ha un senso di magia e innocenza che tocca le corde sia di bambini sia di adulti. Inoltre i riferimenti al folklore nordico dono davvero simpatici e ben attualizzati.

    RispondiElimina
  28. 1) Kidding
    2) The little drummer girl
    3) L'mica geniale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) Kidding: Jim Carrey e Michel Gondry (direi che come motivazioni bastano, è una serie davvero eccezionale sia come messa in scena, che come trama e recitazione)
      2) The little drummer girl: una serie di spionaggio veramente ben fatta e molto difficile (bisogna concentrarsi per capirla a fondo), recitata in maniera eccelsa
      3) L'amica geniale: scenografia, cast e regia eccezionale, davvero un gran prodotto

      Elimina
  29. Ho visto poca tv quest'anno, però due serie mi hanno colpito parecchio:
    1. Cobra Kai, per aver ritrovato dei vecchi amici, un pò ingrigiti come me, ma ancora in splendida forma e con una storia divertente e non troppo nostalgica (in più ho sempre avuto una simpatia per Johnny Lawrence).
    2. Jack Ryan, per la storia classica ma ben sviluppata, soprattutto per quanto riguarda l'antagonista e poi perché il protagonista è simpatico e non il solito soggetto super figo che non sbaglia mai ed è troppo sicuro di sé.

    RispondiElimina
  30. Al primo posto The Terror. Serie magnificamente girata, realistica e terribile tanto che ad un certo punto ho iniziato a sentire il gelo nel soggiorno. Quella luce che n9n illumina, l'umido, la fame, la disperazione...vabbè.
    La seconda Glow. Ti aspetti sempre che da un momento all'altro compaiano davvero Sensational Sherry e Miss Elisabeth a menarsi come a Wrestlemania dopo che Macho man aveva perso con chi, Hulk Hogan?

    RispondiElimina
  31. 1) Better Call Saul
    Come hanno detto in tanti, così dico io: una serie ormai pronta al sorpasso alla serie madre.
    Qualità sempre altissima, interpretazioni anche, e trama sempre avvincente che ti guarda con cipiglio e ti dice "Pensavi di sapere già cosa fosse successo, eh? E invece #soocare".
    2) Westworld
    Fotografia sempre da applausi, e alcuni attori sono molto più in forma di altri. Ma la storia è talmente intrigante, contorta e il finale da mindfu*k totale, che gli si perdona tutto.
    Abbiamo anche visto ShogunWorld, ma non quanto speravamo.
    3) Ash vs Evil dead
    Peccato per il finale un po' monco, ma un doveroso omaggio al folle ottovolante di Raimi devo e voglio farlo. All hail the king!

    RispondiElimina
  32. Due su tre sono serie animate questo la dice lunga su come negli ultimi anni stiano uscendo prodotti di grandissima qualità e in barba a quelli che ancora si ostinano a dire che i cartoni son roba per bambini... Cmq bando alle ciance

    1) bojack horseman: semplicemente magistrale, non solo riesce a giostrarsi bene tra il dramma e la commedia, ma lo fa con una cura ed una profondità che quasi non ci si crede, senza contare il coraggio di uscirsene con certe puntate (funerale, sub)

    2) altered carbon: io con certe ambientazioni vado in brodo di giuggiole, ho adorato tutto di questa serie, il protagonista, i comprimari, il poliziesco, le atmosfere ... Magari non perfetto, c'è qualche difettuccio qui e la, ma mi ha tenuto incollato alla poltrona fino alla fine

    3) final space: è stata una piacevole sorpresa, all'inizio non sembrava niente di che, roba già vista, qualche citazione qui e la, ma ha saputo sorprendermi, si è rivelato un prodotto ben più profondo di quello che credevo, un paio di idee originali e sviluppi non proprio banali



    Avrei voluto votare anche Rick morty ma a quanto pare la stagione 3 è del 2017...

    RispondiElimina
  33. Difficile mettere ordine tra le serie che ho visto, nel caos bulimico di questi tempi, comunque proviamo:
    1) Better Call Saul
    E sempre una garanzia, ritmi, personaggi, inquadrature immersive, qualità da vendere.
    2) Loudermilk
    Serie poco conosciuta ma piacevole sorpresa. Finalmente un antieroe ''noioso" con una lingua tagliente, dialoghi fantastici e personaggi secondari degni di nota. Straconsigliato.
    3) Cobra kai
    Nooostalgia! Ma serie godibile da molti punti di vista, il Sensei sfigato carismatico batte tutti.

    RispondiElimina
  34. 1) Bojack Horseman, perché è la più grande sit-com animata dai tempi delle stagioni 2-7 dei Simpson.
    2) Better Call Saul, perché se ne sono fregati dei confronti con Breaking Bad, hanno preso un'altra strada, hanno costruito lentamente e ora siamo davanti a un nuovo cult.
    3) The Marvelous Mrs. Maisel, perché Rachel Brosnahan fenomeno.

    Menzioni d'onore fuori concorso
    A. Freaks and Geeks che è la più sorprendente storia a tema "high school con gli armadietti" di sempre (a parte Daria forse).
    B. I Soprano, perché sono scemo e l'ho guardata con 15 anni di ritardo.

    RispondiElimina
  35. 1) Westworld 2° stagione
    Mi ha incollato alla TV. L'evoluzione dei personaggi con i loro compromessi e le loro aspettative. La storia dell'indiano, la decisione di Bernard finale sul da che parte stare e i dubbi su chi era umano e chi no hanno saputo rispondere alle mie aspettative;
    2) Final Space
    A parte tutto quello che ha detto il Doc sul protagonista della serie ho imparato a simpatizzare con Gary episodio dopo episodio digerendo tutto il suo comportamento insensato e apprezzando la sua grande umanità. Personaggio preferito l'astronave che come me prima quasi odiava Gary ma poi lo apprezza.
    3) American Vandal 2° stagione
    Racconta una indagine non più tanto stupida come per la prima stagione, avvincente e mai scontata mischiando un tono quasi surreale e il mondo degli adolescenti che non viene dipinto come un teendrama

    RispondiElimina
  36. 1. Final Space: scoperto grazie all'Antro. Si presenta come un cartone "da ridere" ma in realtà è una storia di avventura e di una famiglia, per quanto strana. Epico, coinvolgente, divertente e persino commovente.
    2. BoJack Horseman: non ho ancora capito come fanno a tenere questa qualità anno dopo anno. Una di quelle serie che continuo a vedere sapendo che mi spiazzeranno ad ogni puntata.
    3. L'ultima stagione del Doctor Who, sulla fiducia. Non ho ancora avuto modo di riprenderla, ma è il Dottore, non può essere una brutta serie!
    P.s: se l'ultima non vale, metto Trollhunters. Un'altra serie di avventura: per bambini/ragazzi (i miei lo amano) ma che anche gli adulti possono apprezzare.

    RispondiElimina
  37. 1-DAREDEVIL STAGIONE 3
    riesce nell'impresa di trasporre perfettamente la miglior storia Marvel di sempre, cioè daredevil rinascita, caratterizzazione perfetta di ogni singolo personaggio con un d'onofrio da Oscar, regia mostruosa con alcuni piani sequenza fenomenali, si conferma non solo la miglior serie tv superoistica di sempre ma una delle migliori serie tv in generale degli ultimi anni
    2-LEGION STAGIONE 2
    Non fosse stato per daredevil 3 avrei messo questo al primo posto ma anche legion si conferma uno dei migliori prodotti degli ultimi anni, temi sempre attuali affrontati perfettamente, follia, paura, paranoia malattia mentale ecc. Ottimo sviluppo di tutti i personaggi sopratutto David che ci regale un turn hell da 10 e lode
    3-ALTERED CARBON
    Una delle più belle sorprese dell'anno, da amante della fantascienza alla Philip k dick, con diverse citazione a blade runner e al cinema hard boiled, molto riflessivo e anche pieno d'azione, stupendo a dir poco

    RispondiElimina
  38. 1º KIDDING: perchr Jim Carrey è un attore pazzesco (nel senso di pazzo)
    2º BETTER CALL SAUL: perché è costruito troppo bene
    3º GLOW: perché quest'anno ho finito solo queste tre (comunque è bella)

    RispondiElimina
  39. Mi sento un po' in colpa, ma posso votarne solo una, vuoi perché quest'anno ne ho viste di meno, vuoi perché altre serie o non mi son piaciute o non le ritengo così belle da meritare di essere nominate in una top 3.

    Quindi i miei tre punti vanno a




    BOJACK HORSEMAN S5
    Perché è Bojack, perché Diane e Princess Carolyn con due sole puntate dedicate interamente a loro risultano molto più interessanti di innumerevoli personaggi di altre serie, perché Mr Peanutbutter ha un sottofondo tragico che sta per esplodere dalla prossima stagione.

    Tutto qui, le solite cose insomma

    RispondiElimina
  40. 1) BCS, altissima qualità di regia e fotografia, unita ad uno script che mi tiene incollato allo schermo, anche le puntate mosce hanno un loro perchè nel quadro generale e Jimmy-Saul sta diventando uno dei personaggi più spessi di sempre. Dimenticavo il buon Mike, mio personale bassista carismatico definitivo.
    Praticamente la pappardella al ragù di lepre del mondo dei telefilm, sarà molto ma molto difficile farmi apprezzare qulunque altra cosa con la stessa intensità.

    2)Ash vs Evil Dead, l'ultima stagione è un continuo giocare al rialzo di nonsense, splatter e risate sgauiate, bello bello, peccato per la chiusura definitiva, un'ultima stagione che chiudesse il cerchio poteva starci.

    3)Rick e Morty (ma vale? Wikipedia dice che l'ultima stagione è dell'anno scorso, anche se io l'ho finita di vedere in differita mesi fa bingiando le tre stagioni), folle crudele e divertente, non mi vengono aggettivi migliori per descrivere questo gioiellino della fantascienza, perche sì è animazione e sì i disegnetti sono bruttini, ma rimane comunque uno dei migliori pezzi di fantascienza degli ultimi anni. Aggiungo ALL HAIL EVIL MORTY, conosco almeno una mezza dozzina di persone che l'avrebbero votato alle elezioni di quest'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la terza di R&M è uscita nel 2017 anche da noi, quindi non vale, dovrai cambiare il voto o restare con due

      Elimina
  41. Facile... di roba nuova quest'anno non ho visto quasi niente quindi le uniche 3 possibilità sono:

    1 - Cobra kai - per me prima perché riesce ad essere un giusto sequel del primo film senza scadere come i film successivi. Vista tutta in 2 sere con tutta la famiglia!
    2 - Better call saul - seconda xkè sono indietro sulla stagione ma da fan di breaking bad della prima ora non posso non inserirla. I motivi: troppi per elencarli e difficile dire qualcosa di originale... allora punto sulle emozioni che mi riportano a 10 anni fa....
    3 - la casa di carta - scelta obbligata x la scarsa visione di nuove serie ma cmq una serie godibile e divertente anche se con molti punti deboli di trama...


    RispondiElimina
  42. 1) Better call Saul
    La prima stagione non mi aveva preso, poi ho ricominciato e mi sono sparato tutti gli episodi senza riuscire a smettere e adesso sono in crisi. Quanto gli si vuol bene a Mike?

    2) Glow
    Perché mi piace la storia di queste donne nel mondo del wrestling ed il regista, anche se il suo personaggio era più cinico e cazzone nella prima stagione.
    Domanda trascinata dall'attrice protagonista: Ma di Community qui sull'Antro non si è mai parlato?

    3) Altereted Carbon
    Mi è piaciuta l'idea di base, il romanzo da cui è tratta la serie è nella lista "libri da leggere" da tempo.
    Mi ha colpito l'interrogatorio, forse troppo peso ma mi ha tenuto lì.
    Verso la fine un non so ché di già visto, ma appunto non so ché.
    Non nutro molte speranze per la seconda stagione ma spero sempre, in questi casi, di sbagliarmi.
    Sarà questo il motivo per cui il terzo voto non finiva con una domanda?

    RispondiElimina
  43. 1) One Punch man. Realizzazione dei livelli di potenza da mascella slogata, perfetta resa di quell'apatia che ormai è una costante in ognuno di noi, colonna sonora degna. Cult. 2) Better Call Soul. Serie drama che si spinge ai livelli di Breacking Bad, serve altro? 3) Goblin Slayer. Serie cominciata senza nessuna pretesa , con antagonisti "deboli" , un protagonista con il carisma di una cappasanta depressa, solita morbosità sessuale nipponica, ma minchia se ti spinge ad andare avanti a vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. One Punch Man è del 2015, direi che siamo fuori tempo massimo di un pochino :)

      Elimina
  44. 1) Daredevil, che chiude in gloria come era iniziata LA miglior serie di supereroi Marvel.
    2) Ash Vs Evil Dead, un tuffo nella nostalgia con stile sempreverde e dosi di autoironia gestite come meglio non si poteva
    3) Final Space, ovvero come ridare grinta alla SF animata con tutto l'amore per i trope senza parlarsi addosso

    RispondiElimina
  45. 1) Legion. Psichedelica, girata benissimo, e poi Behind blue eyes nell'ultima puntata è insuperabile.
    2) The man in the high castle. Trasposizione con molte differenze significative dal romanzo, ma comunque notevole.
    3) Westworld. Nonostante (finora) non ci sia alcuna citazione diretta dell'originale di Crichton, è una gran bella serie, con gran approfondimento dei personaggi.

    RispondiElimina
  46. 1- Ducktales , non so se vale, forse é fine 2017. Pur con qualche difetto, é la realizzazione del mio sogno di vedere avventure dei paperi animate degne dei fumetti, originale ma ispirato e citazionista di Barks, Rosa e autori italiani, con personaggi che non pensavo avrei mai visto fuori dalla carta. Ed é un cartone moderno, divertente e ironico. Mi ha emozionato come un bimbo e sono felice woo oo!
    2- Better Call Saul ,magnifica stagione. Per me conferma sempre più che é migliore di BB. It's all good, man.
    3- Bojack Horseman , che lo dico a fare. Meno roboante delle altre stagioni forse, ma sempre cattiva, spietata, dolorosa , assurda e divertente.

    Se Ducktales non vale, allora 1-Better call saul, 2- Bojack Horseman, 3- Glow, la seconda stagione mi ha preso molto più della prima, davvero ben congegnata.

    RispondiElimina
  47. Il primo minollo d'oro a cui partecipo, quale emozione!

    Tre sono veramente poche, ma faróuno sforzo:

    1° Bojack Horseman - stagione 5
    Serie davvero pazzesca che non perde un colpo e anzi cresce e osa di più ad ogni stagione: soluzioni narrative geniali e coinvolgimento dello spettatore senza precedenti per un prodotto del genere. Ancora una volta sciapó!

    2° Castlevania
    Dopo il piccolo assaggio della prima stagione, una sorta di pilot, finalmente arriva la ciccia e la seconda stagione una volta trovato l'abbrivio non la fermi più. Prova che Netflix può osare con animazioni anche "particolari'.

    3° The man in the High Castle
    Dopo una seconda stagione da dimenticare, la serie si riprende alla grande grazie a un ritmo degno, buone interpretatazioni e finalmente una sceneggiatura meno soporifera.

    RispondiElimina
  48. 1)Ash vs Evil: ultima stagione, purtroppo, di questo piccolo capolavoro di Raimi/Campbell, sapevano che la serie era a rischio (ma cosa cavolo guarda la gente?) e l'ultima puntata era già una specie di finale. Lascia tanta voglia di vedere il seguito. (ma cosa cavolo guarda la gente?)
    2)The Man in the High Castle: peccato per chi ha mollato questa serie all'inizio a causa del ritmo lento. E' migliorata nel tempo ed è una serie bellissima. Cast superbo
    3)Cobra Kai: la prima metà della stagione è la parte migliore, le ultime 2 puntate sono così meh che mi hanno tolto ogni voglia di vivere (per un po', dai...). Brilla l'interpretazione di William Zabka!

    RispondiElimina
  49. Non ho visto alcune delle serie più celebrate dell'anno ma lascio comunque il mio voto.

    Daredevil s3, perché ritorna alle atmosfere della prima stagione, cast e regia in forma. Epico scontro finale.

    Jack Ryan: sorprende e svecchia un personaggio che davo per spacciato, buona azione, mostra scenari attuali e più o meno plausibili, cast internazionale di buon livello.

    One punch man: eroe insolito, divertente e inaspettatamente esistenzialista.






    RispondiElimina
  50. Non ho potuto vedere quasi nulla ma sento il dovere di votare almeno per il primo posto, per Cobra Kai, che poteva essere bruttissimo e invece è bellissimo. Uscissero tutti così vorrei i sequel di ogni programma visto da bambino, sequel di Ritorno al Futuro compreso. Davvero bello

    RispondiElimina
  51. Come tanti non avevo idea di cosa mettere ma i commenti mi hanno molto aiutato.

    Al primo posto The Expanse, anche se diversa dai libri è fatta molto bene, ti tiene incollato al video e ne vorresti sempre di più.

    Al secondo metto Lucifer, stagione un pelo lunga ma molto godibile con alcuni episodi molto buoni ma anche qualcuno un po' meh. Due tra i migliori sono i due finali, fuori serie, e questo forse dice tanto della serie.

    Al terzo metto Altered Carbon perché ho veramente amato il libro da cui è tratto, anche se presa come serie televisiva a sé stante non la ritengo chiarissima e certe cose credo si capiscono, IMHO, solo se hai letto il libro (a differenza di The Expanse dove anche se non hai letto i libri ti è chiaro tutto).

    Menzione d'onore per Daredevil anche se avrebbero forse dovuto farne alcune puntate in meno (come anche per Lucifer, per altro) per mantenere alta l'attenzione e non allungare troppo il brodo.

    Buona giornata.

    RispondiElimina
  52. 1. Bojack Horseman. Io davvero non so come questa serie continui a non persere colpi dopo 5 stagioni. Ma ci riescono, ed è meglio così.

    2. Glow: le potenzialità della prima stagione esplodono in questa splendida conferma: le risate, il dramma, il wrestling. C'è davvero tutto.

    3. Aggretsuko: e siamo qui a parlare di un personaggio della Sanrio...e però a questa panda rossa antropomorfa costretta ad una vita di ufficio stressante e che sfoga la sua frustrazione con il death metal al karaoke mi ci sono affezionato. Anche se del metal in generale non me ne è mai fregato niente.

    RispondiElimina
  53. 1. Legion stagione 2: benché forse l'abbia trovata leggermente inferiore alla prima, rimane un ottimo prodotto, autoriale e con uno stile inimitabile
    2. Daredevil stagione 3: con questo finale siamo tornati ai livelli della prima stagione, se non del tutto poco ci manca. Ottima caratterizzazione dei personaggi e trama ben gestita. Mi mancherà il Cornetto targato Netflix.
    3. Titans: a onor del vero mi mancano le ultime due puntate, ma per adesso si conferma come LA serie live-action che sinora non era mai stata sfornata su personaggi DC. Grandi aspettative anche per la Doom Patrol di prossima uscita.

    RispondiElimina
  54. 1) Marvelous Mrs Maisel - Sempre perfetta, dalla scrittura alla recitazione. E come creare una serie "femminista" ma senza cadere nella becera propaganda e nei soliti clichè. Sublime

    2) Au service de la France 2 - Serie francese che sicuramente seguo solo io. Una sottile satira dell'Eurospy anni 60 e della megalomania dei cugini gianfransuà. Irresistibile

    3) The Crown 2 - Sempre magnifica e impeccabile. Come creare una serie bio lontana anni luce dalle agiografiche fiction italiche.

    Con tutto l'amore che ho per Bojack, questa stagione anche se aveva qualche chicca irresitibile tipo Churro Gratis, è a mio avviso inferiore alla stratordinaria 4a.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la seconda stagione di The Crown venne rilasciata a dicembre 2017, l'avrei votata pure io altrimenti

      Elimina
  55. Una sola scelta , perché non sono un grande guardatore di tv e soprattutto di telefilm. Una sola e pure strana; Gundam build divers. Ok lo so che non è degno del nome Gundam e che probabilmente anche i vari build fighters erano fatti meglio. Ma per una qualche ragione riesce a tenerti incollato allo schermo. Astray no name ed il suo pilota sono abbastanza badassici per una serie concepita per bambini. E nelle ultime puntate Rikku è travolgente ,che si ingroppa un milione di kamille bidan.

    RispondiElimina
  56. Non c'entra niente con la votazione (che ho già effettuato prima) ma vi ringrazio per le recensioni: mi avete fatto scoprire COBRAI KAI una serie davvero bella a giudicare dalla prima puntata. Un vero Ritorno agli anni '80 piena di citazioni. WOW

    RispondiElimina
  57. 1. Better Call Saul. Semplicemente è la migliore serie tv su piazza al momento. Come in BB assistiamo alla (lenta) discesa negli inferi di un povero cristo qualunque, questa volta però con ancora più consapevolezza dei propri mezzi e con una scrittura che migliora di anno in anno. Perfetto.

    2. Ash vs Evil Dead. Sì, ci sono state oggettivamente serie migliori di queta, però il divertimento che ci ha garantito questa nuova stagione è impareggiabile. Sangue (tanto sangue), intermezzi da commedia slapstick e battute sceme, una colonna sonora pazzesca...cosa possiamo chiedere di più? E poi se c'è Campbell che interpreta Ash per me è promosso a prescindere!

    3. Preacher. Ecco, qui ero in dubbio. In grosso dubbio. Però alla fine il mio amore per Ennis e per questo fumetto bellissimo ha prevalso e vado a premiare l'ultima stagione della trasposizione televisiva. E comunque, ora che ci penso, era proprio bellina di suo, non è solo il mio amore irrazionale a parlare: un Cassidy sempre più azzeccato e le gag con Herr Starr già da sole per me basterebbero, poi comunque va premiato il coraggio con cui ci si è allontanati dalla storia a fumetti e con cui sono state gestite le scene (esilaranti!) con Hitler e con Humperdoo. Bravi.

    RispondiElimina
  58. 1- GLOW Stagione 2: la prima stagione mi era piaciuta tantissimo, questa pure e forse anche di più. Sugli scudi Alison Brie che dimostra quanto è brava e Marc Maron che è sempre brillantissimo, ma in realtà tutto il cast che va alla grande. Nota di lode: Chavo Guerrero che fa una comparsata e sale sul ring.

    2- PING PONG THE ANIMATION: Masaaki Yuasa è un genio e lui è stato il motivo per iniziare questa serie. Da lì ne sono stato conquistato: bella storia, bei personaggi, animazioni e grafica non banali. Sarebbe tranquillamente al primo posto a pari merito con Glow.

    3- COBRA KAI: al terzo posto volevo mettere Mrs Maisel visto che è una serie che merita. Però Cobra Kai le ruba la posizione soprattutto per l'effetto sorpresa: l'ho guardato senza la minima aspettativa, pensando di vedere una robaccia e di farmi due risate invece a parte qualche caduta di trama la serie tiene benissimo e mischia continuamente le carte sviluppandosi sulle dicotomie buono/cattivo, padre/figlio e maestro/allievo. E poi William Zabka quando ha la barba lunga di un giorno e quell'aria fatta sembra troppo Josh Homme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con quello che hai detto su Ping Pong The Animation, ma... Sì, ormai avete capito, l'anime fu trasmesso da VVVVID l'anno scorso o nel 2016, non ricordo, di certo però non è arrivato quest'anno da noi.

      Già che ci sono ne approfitto per chiedere scusa se appaio come un rompiscatole, ma ritengo sia utile precisare subito per dar tempo alla gente di scegliere un'alternativa

      Elimina
  59. 1- I Medici, Lorenzo il magnifico. Non capisco come mai nessuno l'ha citata. Tutt'altra cosa rispetto alla prima stagione, finalmente qualcosa per cui val la pena pagare il canone.
    2- Happy perché è dai tempi di Dobberman con Vincent Cassel che non vedevo tanto schifo così divertente.
    3- Better call Saul, che pur essendo uno spin off tiene alta la qualità, migliora perfino.

    RispondiElimina
  60. The terror (figata astrale) - Bojack Horseman (l'episodio del funerale è davvero geniale - American Crime Story (la storia di Cunanan è davvero interessante e girata/recitata benissimo).

    RispondiElimina
  61. 1- Bojack Horseman
    2-Santa Clarita Diet
    3-The Good Place

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo, tre nomi senza un perché
      Combo perfetta ;)

      Elimina
    2. Unknown è il suo nickname, ti ha fregato :P

      PS: mancano comunque le spiegazioni.

      Elimina
    3. Niente, il pdf non lo so fare 🤣

      Elimina
  62. I topi | perchè troppo surreale e divertente;
    New Amsterdam | perchè chi come me adora le storie di riforma e rivoluzione;
    Timeless | sarò controcorrente, ma continua piacermi questa serie a cui piace stravolgere la storia (letteralmente) di cui aspetto il film conclusivo .

    RispondiElimina
  63. Dirk Gently's Holistic Detective Agency: è completamente assurda, ma ci ha l'assassina olistica...
    Chilling Adventures of Sabrina: perché la guardo con la mia signora e ci ricorda Buffy...
    Happy!: perché già la prima scena ha convinto gli amici che è da guardare...

    menziono:
    BoJack Horseman: che è sempre belliZZimo, ma quest'anno avevo bisogno di meno malinconia...
    The Rookie: perché Nathan Fillion. [e poi è scritto bene, Bishop mi piace un sacco]...
    un po' deludente:
    Doctor Who: non per tutte le questioni di genere e di political correctness, anzi!, quanto perché meno buffa e perché sono in astinenza da circonvoluzioni moffattiane e trame dal respiro un po' più ampio

    RispondiElimina
  64. Quest'anno ho deciso di premiare il coraggio e la tradizione.

    Per questo la mia classifica è:

    1) Cobra Kai. Perché prendere un mito, riunire il cast originale, ideare una trama intelligente e interessante, in più a basso budget, è la dimostrazione che sì, si può fare.

    2) Megalo Box. Mi è piaciuta la storia, una buona rivisitazione di Rocky Joe, rispettosa dell'originale ma dotata di una sua ragion d'essere. Meglio, se vogliamo, di Tiger Mask W. Belle anche le animazioni, altro piccolo capolavoro.

    3) Titans. Perché non è una serie perfetta, mi fa un effetto strano il Dick Grayson rappresentato, ma premio il coraggio di proporre dei personaggi in costume e renderli credibili senza abusare della versione "arrowverse" tanto di moda.

    A livello di qualità pura, ci sono serie che mi sono piaciute forse anche di più, ma queste tre serie non hanno "vinto facile", sono state 3 scommesse vinte contropronostico e quindi le voto. In ogni caso, una buona annata, a mio modesto parere.

    RispondiElimina
  65. 1) L'Alienista: una sorta di jack lo squartatore ma a New York. Stupenda l'ambientazione, ottimo cast, fotografia cinematografica, aspetto la seconda stagione.
    2) House of hill: non sono un amante degli Horror, ma questo mi ha ipnotizzato da subito. Magari il ritmo non è sempre al massimo, ma l'atmosfera e soprattutto i fantasmi nascosti e disseminati in tutta la serie la rendono a mio avviso imperdibile.
    3) Sneaky Pete: non bella come la prima, ma divorata come la prima, colpa del mio debole per il genere rapina e truffa!

    RispondiElimina
  66. 1. Safe: bell'intreccio, ben costruita, bella fotografia, mi ha presa tantissimo. E poi c'è quella strapheega di Amanda Abbington

    2. The Alienist: costumi bellissimi, atmosfere belle cupe, personaggio femminile bello tosto. Sono rimasta male per una cosa a un certo punto però non dico quale, ché farei spoiler

    3. Hill House: che in efetti turba parecchio, oltre che per i fantasmi, per tutto il corollario di grane personali e relazionali. Personaggio preferito: ovviamente Theo, quella ultrasensibile col muro intorno

    RispondiElimina
  67. 1. Wild Wild Country: di quella volta in cui Osho(le frasi di) fondò una comune nel cuore degli Stati Uniti, di come i suoi vicini di casa non la presero benissimo e della segretaria personale di Osho(le frasi di) che tentò di truffare il governo degli Stati Uniti. Una bella riflessione su religione, potere e politica.

    2. American Crime Story:The Assassination of Gianni Versace: di Gianni Versace e della sua famiglia si vede poco, per fortuna direi, che sentire Penelope Cruz che imita Belen Rodriguez per più di 5 minuti alla volta credo che non avrei resistito. E in generale la scelta di casting di far interpretare personaggi italiani da attori spagnoli/latino americani, mi ha lasciato un po' interdetto così come sentirli parlare sempre in inglese anche quando in scena non c'era alcun personaggio inglese..ma detto questo, la serie è un interessante viaggio nella mente di un killer(bravissimo l'attore) e uno spaccato sulla percezione dell'omosessualità nell'America degli anni '90.

    3. The terror: ha una prima parte molto buona e una seconda parte molto meno buona. Facendo una media è una buona serie con degli ottimi interpreti. Consiglio caldamente (o freddamente? lol) il libro, dove la seconda parte è narrata in maniera più angosciante e c'è una terza parte totalmente saltata dalla serie (ma credo però di aver preferito la scena finale della serie tv rispetto al, comunque bel, finale del libro).

    RispondiElimina
  68. 1) Cobra Kai: serie divorata la notte stessa dell'uscita. Era davvero difficile rispettare l'attesa scatenata dal promo... ma mai avrei pensato ad una resa così effettiva. Tutto perfetto: attori in parte, trama niente affatto scontata, colonna sonora azzeccata, finale che lascia l'acquolina in bocca.

    2) Chilling Adventures of Sabrina: interessante rilettura in chiave horror / mistico, in linea con il restyling subito dal personaggio della serie a fumetti. Salem mai così inquietante... e poi c'è Michelle Gomez

    3) Megalo Box: il miglior modo per commemorare il 50esimo delll'uscita di Rocky Joe .

    RispondiElimina
  69. Ciao a tutti, leggo sempre e non commento mai, ma ringrazio il Doc e tutti voi per le perle di saggezza e i momenti di ringere che mi regalate da anni.
    Parto dal gradino piu' basso:

    3. Final Space, per la quale ringrazio il Doc, perche' e' come il pomodorino di Fantozzi: innocuo fuori, urticante dentro.

    2. Better Call Saul, per le mille ragioni gia' dette da tutti in ogni dove e perche' e' come Bison la colla del bisonte: ti attacchi allo schermo e non ti stacchi piu'.

    1. F is For Family, perche' e' il brutto anatroccolo delle serie TV (animate): nessuno lo apprezza, nessuno si aspetta niente da lui, e invece e' il mio personalissimo cigno. Ambientato in una cittadina americana degli anni '70, racconta con cinismo la spietata quotidianita' della vita di famiglia. Bill Murphy e' un protagonista semplicemente grandioso, circondato da personaggi resi benissimo in una continuity che tiene sempre conto delle puntate precedenti . Spero che il Doc lo guardi e ci faccia presto una recensione, perche' e' una serie che merita di essere descritta da uno che scrive meglio di me.

    Menzioni tanto speciali quanto inutili per l'adolescenziale Big Mouth (strepitoso lo spirito della vergonga della seconda stagione) e il trashissimo Paradise Police.

    RispondiElimina
  70. Serie ne ho viste pochissime,ma ci provo:
    1)Fastest Car; non so se valga in toto,in quanto è una DocuSerie di Netflix, in ogni puntata un facoltoso con una supercar (Lambo, Ferrari ecc) viene sfidato da tre "tizio qualunque" ognuno con una sleeper car (auto comune elaborata) spesso di costruzione propria.
    La gara è solo un pretesto, la parte interessante è quella delle storie dei corridori, tutte molto interessanti.
    2) Voltron Legendary Defender: malgrado i disegni in alcune volte un po' tirati via il mecha design, anche dei cattivi,non è niente male, quasi tutti i personaggi sono ben caratterizzati, e la trama orizzontale funziona.
    Tenendp sempre bene a mente il target, funziona.

    RispondiElimina
  71. E rieccoci al tempo dei minolli!
    Quest' anno ho fatto recuperare alla moglie diversi arretrati importanti, quindi le serie di quest'anno non sono moltissime ma ci sono:

    1- ALTERED CARBON: la fantascienza, con me, vince facile. Il cyberpunk pure. Una produzione enorme, davvero enorme, Netflix dev'essere andata sicuramente in perdita per realizzare un mostro simile, ma è un mostro che mi ha tenuto inchiodato alla poltrona dall'inizio alla fine, adrenalinico, ben realizzato, appassionante. Facendo due conti mi è piaciuto anche più de…

    2-LA CASA DI CARTA: mi ha stupito, io adoro le storie a flashback quando non prendono la deriva "Arrow" ma la trovo una serie molto ben costruita, furba, molto particolare.
    E poi a me gli heist movie prendono come pochi altri. Bel cast, alcuni personaggi stereotipati (i russi, il bancario stronzo), altri eccessivi (il professore, Tokyo) altri indimenticabili (quell'enorme faccia da c**zo di Berlino, immenso).
    Promossissima, infatti fa scivolare ben in terza posizione…

    3-DAREDEVIL (STAGIONE III): Questa stagione parte col freno a mano tirato e con un protagonista irritante, ma dopo i primi tre episodi parte in tromba e non si ferma più.
    Matt che ritrova se stesso, un nuovo nemico bastardissimo, Kingpin che da azzerbinato (bastaaa!) ritorna il FDP per eccellenza, la mossa Kansas City fatta all'FBI parte da un wtf non indifferente ma è proprio quello che ti aspetteresti da lui. Tutto al suo posto, a mio avviso ancora oggi la miglior serie Marvel in generale sul piccolo schermo, ricca di azione, stunt epici (il piano sequenza in prigione) sottotrame intriganti e coprotagonisti perfetti. Mi piange il cuore per la cancellazione.

    RispondiElimina
  72. 1) Deadwind (anzi: Karppi). Perchè riesce nell'impresa di far sembrare Helsinki una città inquieta ed oscura. In più è in finlandese e di conseguenza è superiore a tutto il resto.
    2) The Terror: perchè al di là degli elementi di fantascienza si distingue per l'accuratezza dei dettagli storici (un esempio: i ritratti appesi alle pareti sono quelli dei compenenti reali dell'ammiragiato della marina inglese del tempo)
    3) boh..metto GLOW perchè non posso mettere Bordertown che è del 2016 :)

    RispondiElimina
  73. 1) Bojack Horseman S5 - Perche' e' semplicemente la migliore cosa in tv al momento o giu' di li'.
    2) Billions S3 - Non credo sia stata nominata neanche una volta finora e questo la dice lunga su quanto sia sottovalutata questa serie. Due attori al loro meglio in una sfida senza esclusioni di colpi.
    3) Black Mirror S4 - E' uscita il 29 dicembre 2017, quindi credo vada bene, anche perche' altrimenti non rientrerebbe ne' nel minollo d'oro 2017 ne' nel 2018. Una stagione con alti e bassi, ma i bassi rimangono comunque buoni e gli alti sono davvero altissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, hai sollevato un caso curioso.
      Succede spesso che Netflix, Amazon ecc... Decidano di rilasciare varie serie in dicembre, così facendo qui alle votazioni per il Minollo d'oro non si riesce a votarle per nessun anno, qualcuna esce giorni dopo la votazione e diventa impossibile eleggerla per quello successivo.

      Ci vorrebbe un termine, tipo che le votazioni riguardano serie uscite da dicembre dell'anno prima a fine novembre di quello corrente

      Elimina
  74. Mai vista cosi poca TV come quest'anno, quindi la classifica è praticamente obbligata:

    1) Black Mirror S4 - rispetto alle stagioni precedenti la qualità generale è inferiore ma il format continua ad essere uno tra i miei preferiti e un paio di episodi rientrano di sicuro nella mia Top Ten.
    2) Maniac - all'inzio della visione ero un po' dubbioso ma poi mi sono ritrovato a vederla tutta d'un fiato: storia interessante e girata ottimamente (il che riesce a distrarmi dal fatto che Emma Stone continui a ricordarmi inquietantemente una rana).
    3) The Good Doctor - per motivi personali ho smesso di vedere medical drama... il primo episodio l'ho visto per caso e nonostante non sopporti molto la "sheldonizzazione" dei personaggi che va di moda in questi ultimi tempi la serie ha spunti interessanti e invoglia alla visione.

    RispondiElimina
  75. Le mie 3 sono:
    1- The Handsmaid’s Tale 2. Per me fila dritta sparata nel podio delle migliori serie di sempre. Questa seconda annata fa ancora più male della prima. Imprescindibile!
    2- Bojack Horseman. E che vuoi dirgli? Qua andiamo oltre alle semplici serie animate. Commedia, dramma, risate e lacrime. C’è tutto. E pensare che all’inizio non volevo manco vederlo...
    3- qua è dura. Ho appena iniziato The Haunting of Hill Hause e mi sta piaciucchiando parecchio. Molto meglio di altre cose viste quest’anno. Le regalo il 3º posto sulla fiducia.

    RispondiElimina
  76. Vado con le mie 3 candidature (in ordine di preferenza):

    1) LA CASA DI CARTA: perchè tutti mi parlavanio di quante era bella, spettacolare e originale...e quindi non mi fidavo, poi ho iniziato a vedere qualche puntata e mi ha preso tantissimo...un serie americana fatta da spagnoli...davvero la mia serie del 2018.
    2) ALTERED CARBON: rappresenta esattamente quello che intendo io per Sci-Fi, mondo distopico, una storia di investigazione e un personaggio spettacolare come Poe e il suo albergo. Aspetto con impazienza la seconda stagione.
    3) COBRA KAI: ne parlava un mio amico durante una serie revival anni 80/90, io non ne sapevo nulla...il giorno dopo ho iniziato la visione e in 2 giorni mi sono bruciato le retine davanti allo schermo e niente, come ha scritto un altro utente sopra, è esattamente coem dovrebbe esser fatta un sequel di un film de genere...ora vorrei tanto vedere la serie di Ritorno al Futuro

    RispondiElimina
  77. 1. STRANGER THINGS 2: Strano che non sia ancora stata nominata da nessuno. A me è piaciuta tantissimo, è "conclusiva" nonostante il finale aperto (anzi, peccato che facciano la terza stagione, i ragazzini cresceranno troppo e la magia si perderà), e il ritorno di eleven al paesello dopo la fuga è una delle scene più cool dell'intera annata televisiva.
    2. THE TERROR: Capolavorò di ricostruzione storica + fiction, non "nonostante" ma a mio avviso grazie al ritmo lento, lento, lento, come lento doveva essere il trascorrere del tempo nella notte artica al lume delle lampade a olio. Senza contare la magistrale interpretazione di Jared Harris.
    3. GLOW 2: Dopo la prima stagione si poteva temere un calo, invece Zoya & C. hanno continuato a farci sognare. Anche il format di puntate brevi, che vanno giù come una lattina mini di Coca Cola, è un punto a favorissimo di una serie che (questa sì) si spera continui all'infinito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stranger Things 2 è del 2017, forse è per quello che nessuno l'ha nominata :D

      Elimina
    2. Kappei mi ha anticipato stavolta, comunque sì, ha ragione, il che rende automaticamente The Terror prima e Glow seconda, hai una terza scelta?

      Elimina
    3. oops! come passa il tempo! in effetti essendo stata di fine 2017 il mio cervello ormai troppo anziano l'aveva catalogata come 2018.
      allora se non sono fuori tempo massimo voto per ...

      MANIAC: serie che ho trovato gradevolissima anche se purtroppo l'entusiasmo delle prime puntate si è poi stemperato nelle ambientazioni oniriche troppo "spinte" e grottesche. Il setting distopico anni '80 l'ho trovato esaltante, anche per l'ironia. E poi Emma Stone cybertossica piace molto.

      Elimina
  78. 1) Hilda. Perché l'ho visto con mia moglie e poi rivisto con i bambini e quasi quasi me lo rivedo un'altra volta. Delicato senza essere evanescente, tratta temi a volte anche molto pesanti con una semplicità che arriva a tutte le fasce di età.
    2) Maniac. Jonah Hill enorme, Sally Fields fantastica. Vale la visione anche solo per Emma Stone elfa scazzata (anche lei bravissima comunque).
    3) Happy! Porca vacca... Come mischiare sesso & violenza con unicorni magici volanti e riuscire comunque a tirare fuori una grande storia.

    RispondiElimina
  79. Sarà la fresca paternità, sarà quel che sarà ma al primo posto di poche incollature metto la season 2 di Handsmaid's Tale per la scena da bruschette negli occhi di Janine/Ofwarren che canta "I Only Want to Be with You" alla sua piccola.
    Al secondo posto metto anche io Bojack: il 2018 per me è stato il suo anno nel senso che, colpevolmente, non l'avevo mai visto e così in attesa della 5a stagione, nel giro di poche settimane mi sono fiondato sulle prime quattro. L'episodio "Churro gratis" sintetizza in maniera esemplare tutto lo splendore di questa serie.
    Al terzo posto le ragazze del breslin di Glow. Temevo molto questa seconda serie ed invece ne sono uscito quasi totalmente soddisfatto. Bene così ci vediamo a Las Vegas nel 2019...

    RispondiElimina
  80. Tra le novità di quest'anno non ci sono state cose entusiasmanti (a parte Ducktales, ma sto facendo un recuperone dalla prima, quindi non ho visto la serie del 2018), dunque sul podio vanno:
    1) Agents of SHIELD. Quella che mi appassiona di più, da anni, principalmente perchè mi cala nel mondo Marvel più delle serie Netflix, e migliora negli anni. Fortunatamente è stata prorogata
    2) Better Call Saul. Qualità sempre altissima, personaggi e sviluppo appassionanti
    3) Daredevil. Deluso da tre titoli su cui avevo grandi aspettative (Desenchantment, Inuhmans, il seguito di Westword) e da quasi tutte le produzioni Netflix Marvel del 2018, sono combattuto fra Gotham (S5, la sesta e ultima parte a gennaio) e Daredevil (S3), alla fine voto per il cornetto, ancora un tentativo riuscito di portare sullo schermo in modo realistico e avvincente le storie di tizi in tuta con superpoteri.

    RispondiElimina
  81. Quest'anno provo a votare anch'io, sebbene molte cose uscite e che mi interessavano sono rimaste indietro a prendere polvere in attesa di tempo che non si fabbricherà mai :P

    1) Ash vs Evil Dead, perché Bruce "The Chin" è sempre uno spasso qualunque ruolo faccia (a me piaceva molto anche come comprimario di Burn Notice)
    2) Better Call Soul, perché la reazione a quell'ultima rivelazione sui veri sentimenti che hanno mosso quell'accorato peroramento vale tutta la serie ed incornicia il personaggio di "It's all good, man"!
    3) GLOW, perché il wrestling non mi è mai interessato tanto, l'ho visto qualche volta da bambino nei primi anni 90 e poi lasciato cadere nel dimenticatoio, ma la storia di queste "attrici/lottatrici" e del loro show me lo ha reso coinvolgente

    RispondiElimina
  82. allora
    1) The Expanse Season 3: semplicemente la miglior Hard Sci-Fi degli ultimi anni, IMHO. Storia pazzesca, realizzazione pure meglio. Amazon avrá la mia sempiterna riconoscenza per averla salvata
    2) Altered Carbon: anche qua, storia con spunti interessanti (anche se non originalissima) e realizzazione tecnica grandiosa. Poi al costo di prendermi le pernacchie, me piace Joel Kinnamon come attore, ottima presenza fisica anche se ogni tanto ha delle espressioni da cartonato
    3) Durissima: indeciso tra WestWorld e Happy. il primo é semplicemente E P I C O (vogliamo parlare della scena con paint it black in giappone? ho i brividi quando la riguardo). Happy é una corsa folle nel non sense e nell'ultraviolenza con un personaggio principale fichissimo. Che tuttavia non riesce a superare l'epicitá di WW, per cui si, WW terzo posto, Happy 3.5.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS leggendo le risposte degli altri, pare proprio che debba guardarmi The Terror :D

      Elimina
  83. 1) Bojack Horsman: Perché è la migliore serie dell'anno, da quando è uscita la seconda serie!
    2) The Expanse season 3: Perche è una buona serie hard-scifi, La stagione mi è piaciuta un po meno delle prime due, ma merita sempre.
    3) Altered Carbon: Buona storia con buoni spunti, ottima realizzazione e produzione.

    RispondiElimina
  84. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  85. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  86. 1) Happy. Violento, malato, e divertente come poche serie. Soprattutto, uscito dal nulla!

    2) Una gran bella serie cyberpunk e transumanista, che dà davvero degli spunti interessanti.

    3) The haunting of Hill House, che mi serviva una bella serie TV horror. Finale forse un po' sotto tono, ma tutto sommato una bella serie.

    RispondiElimina
  87. 1. Kidding, a mani basse proprio. Jim Carrey, Gondry, Langella. Una goduria per gli occhi, mai banale,humor nero, attori bravi bravissimi. Ho rivisto qualche puntata e ci sono tantissimi dettagli ricorrenti. Se si conosce la storia di carrey poi tutto il progetto diventa ancora piu bello!

    2. The Handmaid's Tale 2. Serie che si riconferma bomba assoluta. Puntatone che ti fanno stare male e ti fanno riflettere sulla situazione attuale. Robe girate sei mesi prima che quasi prevedono fatti che succedono oggi in ammeriga! Da farvedere a tutti quelli che si fanno abbindolare dalla facile propaganda!!1!!!1!!1!!

    3. Better Call Saul 4. Piu fiacchetta rispetto alle prime 3 ma comunque una spanna sopra a quasi tutto quello che è in circolazione. C'è poco Chuck ma si ingegnano bbene per sopperire la mancanza.

    Menzioni per Mrs Maisel (che ho amato a parte i fastidiosissimi dialoghi alla 'una mamma per amica' con la manager tappetta), The Deuce che è tanta qualitá, Disincanto che va dai non è male, Bojack 5 che mannaggia a lui, e per finire Dark Polo Gang,la serie, di cui non ascolto granche la musica ma come personaggi sono straordinari, sopra le righe, stupidi ma geniali, sfido chiunque non li capisca a vedere almeno qualche episodio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh! mi sono scordato un'altra menzione:
      Who Is America, di sacha ssacha baron cohen. 7 puntate incredibili che hanno fatto impazzire l'america. Incredibile serie

      Elimina
  88. Westworld perché la seconda stagione è riuscita incredibilmente a mantenere la qualità e l'appeal della prima, aggiungendo addirittura epicità e pathos.
    The Man in The High Castle perché è la migliore ricostruzione, per ingegnosità della trama e bravura degli attori, di una realtà distopica.
    Lucifer perché, come ha detto qualcuno qua sopra, è davvero troppo divertente.

    RispondiElimina
  89. 1) Altered Carbon: ottima fantascienza ben scritta e ben girata, nonostante la presenza come protagonista di facciadapirlaman (che qui ho parzialmente rivalutato). Mi ha tenuto in sospeso dall'inizio alla fine per capire chi, come e dove avesse compito il delitto; in pratica un "Cybercluedo"

    2) Le terrificanti avventure di Sabrina: serie che ho iniziato per nostalgia del vecchio telefilm con la Joan Hart e che si è rivelato una inaspettata chicca. Bella l'idea della commistione con i rituali satanici "veri", buona dose di horror e tensione e recitato niente male.

    3) Lost in Space: Decisamanete più riuscito del suo omonimo cinematografico di qualche tempo fa (non che ci volesse molto) qalche ingenuità nella trama, un paio di personaggi insopportabili (la sorelal maggiore in primis), ma nel complesso un ottimo telefilm.

    RispondiElimina
  90. 1. Glow,
    talmente figo, ironico, sarcastico da aver appassionato anche la futura signora S@otome
    2. Rocco Schiavone: Giallini è enorme!
    3. Will & Grace
    mi ha spiazzato il coraggio di resettare il finale della vecchia serie e ripartire, pronti via

    RispondiElimina
  91. THE LOOMING TOWER - I veri perché del 9/11, raccontati da chi in quegli anni era alla CIA ed era nell'FBI, non si parlava, giocava sporco ed ecco fatto. Con un twist sul finale che "non è possibile che questa sia una storia vera". E il libro è pure meglio.

    THE HAUNTING OF HILL HOUSE - La vera sorpresa dell'anno. Una serie horror classica, profonda, sconvolgente, poetica, spaventosa. Regia innovativa e tecnicamente superba, Carla Gugino turbomilf.

    DAREDEVIL 3 - Perché è Rinascita, perché Vincent D'Onofrio mi fa paura come Darth Vader quando avevo sei anni, perché Charlie Cox le prende e tu ci credi e lui le prende ancora, e perché i piani sequenza.

    RispondiElimina
  92. Al primo posto Billions: attori spaziali e poi Paul Giamatti lo adoro in tutte le sue espressioni

    Al secondo posto metto The son, a cavallo tra il western e l'ingresso nell'età contemporanea. Mi piace molto Brosnan (il miglior 007 a discapito di film poco riusciti)

    Al terzo posto un altro "western" anomalo perchè ambientato ai giorni nostri che è Yellowstone. Costner è bravo come sempre e vorrei vederlo recitare più spesso. La serie mi ha letteralmente incollato allo schermo

    Menzione per black lighting che merita per il coraggio di mostrare un eroe maturo e padre di famiglia. Ha i suoi lati deboli ma, allo stesso tempo, tratta temi adulti senza troppa retorica

    RispondiElimina
  93. Fuori tempo per votare ma ...

    1- Megalo Box : perché Rocky Joe è sempre nel nostro cuore e nel mio di più

    2- Final Space : perché Avvogatto è un personaggio assolutamente fuori parametro, come tutta la serie

    3 - The Terror : perché quel grigio e quel silenzio ti affogano nel terrore puro

    Buon Minollo a tutti :-)

    RispondiElimina
  94. Molto ma molto fuori tempo, pero' vi lascio i miei commenti in caso pure voi, come me, li leggiate anche per annotarvi serie che avete perso e invece valgono:
    1. Bojack, perche' e' la serie tv piu' bella mai vista sulle psicosi umane. E poi quell'episodio 6 e' da insegnare nelle scuole di teatro!
    2. The Marvellous Ms Maisel. Fantastica! Briosa, con attori (e soprattutto attrice principale) notevoli e dialogi da Emmy (ne ha vinti parecchi in effetti). Una droga, devo mettere le mani al piu' presto sulla seconda stagione.
    3. The Good Place. La commedia formato 20 minuti piu' intelligente nell'essere leggera che abbia mai visto. Spero che tipo non finisca mai piu'.
    Buon minollo a tutti!!

    RispondiElimina
  95. Fabio Camilletti18 dicembre 2018 03:27

    In genere non guardo serie e le poche che guardo (Stranger Things o Hill House, per dirne due) in genere mi deludono molto. Una, però, me la sono sparata per intero nella stessa sera senza riuscire a fermarmi, ed era COBRA KAI. Non era facile farmi prendere le parti del Signor Lawrence o farmi esultare davanti al tabellone che mostra l'avanzata del dojo di Kreese... ce l'hanno fatta. La prova migliore di come, alle volte, risvoltare i miti come un calzino è il modo migliore per tenerli in vita.

    RispondiElimina
  96. Yep, gente, siamo fuori tempo massimo. Le votazioni si sono chiuse ieri alle 20, il big BANG ha detto stop. Sabato prossimo passiamo a un'altra categoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porca trozza, ho scritto solo ora il commento più lungo in 3 anni.
      NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

      Elimina
  97. Azz scusate arrivato tardi, ma tanto avrei messo al solito tutti outsider li lascio SOLO PER CULTURA e non per voto,
    - haunting of hill house (guardatelo!!!!) a parte il finalone che non ha avuto coraggio bellissima
    - The Expanse (GUARDATELO) altra serie Sci-Fi che DAVVERO fatevi il piacere di seguire, bellissima nonostante il jhon snow spaziale
    -Cobra kai grande sorpresa, non pensavo fosse possibile rileggere così bene un classico, anche banalotto via, come Karate Kid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Tutti outsider" di poco in realtà, se i miei calcoli sono esatti col tuo voto una di queste serie sarebbe arrivata ai piedi del podio, non ci sarebbe salita comunque, ma è questione di uno o due punti.

      Non faccio spoiler però, la classifica finale la lascio al Doc.

      Elimina
  98. Non ho visto molti telefilm ma tra quelli visti preferisco le serie a tema storico per cui la mia classifica e´:
    1 - Vikings...pensavo che la morte di Ragnar mi avrebbe allontanato dalla serie e invece il resto del cast, soprattutto Ivar, si e´ dimostrato sopra le righe.
    2- The Last Kingdom...costumi, musiche e storia.

    RispondiElimina
  99. Killing Eve - "Spy" Story fumettistica che vede contrapposte un'agente dell'MI5 (con l'apostrofo perché è donna, cari miei PDF) di mezza età, molto poco MILF, ad un'efferata pluriomicida. Ambientata in diverse location, divertente, leggera e con un'antagonista, Villanelle, istrionica, folle e inarrestabile. Una sorta di Joker in gonnella. Ma con una marcia o due in più.

    Sharp Objects - Profondo Sud degli Stati Uniti, Colonna sonora da sturbo, un'Amy Adams in stato di grazia che duella -artisticamente soccombendo - con una monumentale Patricia Clarkson, nella canicola di un caldo umido in cui imputridiscono gli animi.

    Patrick Melrose - Benedict Cumberbatch da un'ulteriore conferma della propria bravura, in una storia di dipendenze e amore (?) genitoriale malato. Almeno due scene da lacrime: quella davanti al feretro e il confronto con la madre. Hauschka sigla la colonna sonora, che si chiude con "Tender" dei Blur, raramente così opportuna.
    Il fatto che sia tratta da una serie di romanzi autobiografici di Edward St Aubyn fa rabbrividire non poco...

    RispondiElimina
  100. Sì, ma non puoi lasciarci solo due giorni di tempo per votare. Non è che tutti possiamo attaccarci al blog come delle cozze.
    Che poi io ironicamente, in quei giorni ero ai seggi per delle votazioni :P

    Giusto per la cronaca, probabilmente avrei detto:
    - Kidding
    - 9-1-1
    - Legion
    Senza contare le serie d'animazione (che secondo me andrebbero a parte; non i film, solo le serie).

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy