Venom, la recensione senza spoiler: ah, ah, ah. No

Venom, la recensione senza spoiler
Certo che "Il mondo ha già abbastanza supereroi" è un claim da locandina piuttosto pretenzioso se te ne esci con un film del genere, riflettevi ieri sera, davanti al poster di Venom. Dopo. Perché Venom è un film così strutturalmente vecchio, talmente fuori tempo massimo, in una Hollywoo che supertipi se li ritrova pure nella cassetta delle lettere, da fare quasi tenerezza. Solo perché non sei un fan di Venom e non t'incazzi [...]

Magari vent'anni fa. Quando in fumetteria ci si segava per quella cagata del film di Spawn, giusto perché l'industria dell'intrattenimento che conta dava due lire di confidenza a voialtri sfigati lettori di comics. I bei (no) tempi in cui alcuni lettori erano ancora convinti che venissero spesi svariati milioni di dollari per produrre dei film dedicati a loro e soltanto a loro, pensati in primo luogo per chi quel fumetto lo leggeva.

Eppure sei convinto che anche all'epoca avresti trovato Venom una pellicola scialba e incerta. Perché quello che fa lo fa male, risultato ovvio se t'incarti sulla direzione da prendere, come un automobilista abbandonato al suo destino, davanti a un bivio, da una versione stronza e menefreghista di google maps.
Ad averci los cojones per fare di Venom un film per un pubblico adulto come da programmi iniziali, grottesco e violento come il personaggio richiedeva, un Deadpool meno demenziale e più tetro, magari Sony avrebbe fatto centro. Ad averceli. Qui siamo invece alle prese con un film di super-eroi old school notte-buio-antieroe, da tardi anni Novanta, appunto, che quando prova a non prendersi sul serio perché oggi si porta così, quando si avventura in qualche gag da film Marvel-Disney, quando lascia campo ai duetti da Sandra e Raimondo di Eddie e del simbionte, sembra totalmente fuori contesto, come un tizio in smoking che si presenta a una serata di gala con un rutto fortissimo.

Ha una colonna sonora fintoepica tensiva (la cugina povera su cassetta tarocca, da bancarella del mercato, di un soundtrack di Danny Elfman di vent'anni fa) e un mood, Venom, che gli remano contro quando tenta di mettersi in scia alla cumpa del sorriso.
Volevano il botteghino pieno da PG-13 e la moglie ubriaca, hanno ubriacato solo il protagonista.

L'unico risultato di questo stridente contrasto, in questo sequel spirituale di The Mask che non fa ridere, è far passare infatti il povero Tom Hardy per un coglione. Un reporter idiota che se ne va in giro con il fuoco di sant'antonio. Un cosplayer di Gwyneth Paltrow in Contagion. Hai un attore del genere, mostruoso ovunque tu lo metta, e quando deve fare davvero il mostro, lo trasformi nel poster boy dei pirla che rimedia le figure dimmerda al ristorante, come Fantozzi.

Ciliegina sulla torta, in esclusiva per il Bel Paese, il doppiaggio di ridere, la voce di Adriano Giannini alle prese con un'ernia del disco. Grave.
"Ho un parassita alieno".
"Non dirmi un cazzo, io l'ho data a Dawson". 

E potremmo andare avanti a lungo. Parlando ad esempio del modo brillantissimo in cui hanno risolto il problema di fondo - un film sulle origini di Venom senza l'Uomo-Ragno - tirando fuori una versione Asylum, giusto molto più costosa, di un Alien qualsiasi. E mettendo a capo di questa Weyland-Yutani degli scappati di casa un cattivo pericoloso e carismaticissimo come Riz Ahmed, l'attore con la faccia da più povero cristo superbonaccione che potessero ingaggiare.
Vai, Venom, affronta il cattivissimo cugino di origini pakistane di Scrocchiazeppi.

O potremmo citare il tenerissimo momento in cui Venom diventa Mariadefilippom e ci fa aprire la busta a Michelle Williams. O il fatto che i simbionti siano venuti dallo spazio già con quei caratteristici nomi in inglese da gruppi metal, così era più pratico. O il ritmo ridicolo, che a un primo tempo sonnacchioso mette in coda una seconda parte piena di scene d'azione buttate lì, come quel lungo inseguimento, giusto perché sono a San Francisco e ci vuole il decollo su gomma.

Saltando da un punto all'altro della trama come un simbionte esposto alle frequenze nocive di troppa musica neomelodica napoletana. E ancora, e ancora. Ma non è che serva.
La questione di fondo, si sarà ormai capito, è che con un'impostazione diversa sarebbe potuto uscirne pure qualcosa di interessante, ma così non ha alcun senso. Hanno solo dato fuoco alle vaghe potenzialità - tutte da dimostrare nel travaso su schermo, ok - del personaggio e all'ottimo interprete che si ritrovavano tra le mani,
incerti se buttarla in farsa o fare davvero il film di dark humour e teste mangiate che per brevi tratti vogliono farti credere di avere davanti. Ma senza mai risultare credibili nel raccontarti questa balla. 
È come i film di Ghost Rider, in pratica, se al posto di Cage ci fosse stato un attore vero e non un pupazzo.


Hai letto in giro che "a mente spenta" è guardabile, complimento massimo, pare, spendibile se vogliamo anche per un documentario sulla riproduzione dei criceti. Ma non sapresti, te con la mente spenta in genere dormi.

Quando, legittimato da quei 7 o 10 euro buttati, scrivi una recensione ironica del genere per spiegare perché un film non t'è piaciuto, c'è sempre qualche paladino dei comics autoproclamatosi tale che, dall'alto della sua conoscenza del genere maturata negli ultimi sei mesi, viene a dirti che sei stato troppo severo, e questo, e quello. Giusto per mettere in piazza del disagio da Internet. In genere rispondi ROTLF, ognuno, e ciao. Oggi aggiungi eccezionalmente un "È questo che si è aspettato per anni e anni, ogni volta che rimbalzava questa storia di un film su Venom? Davvero? E ti sta bene così?". Perché se sì, allora ok, tutto a posto.

Viva gli anni 90 e Repetto che balla.


Venom
Recensito da: DocManhattan DocManhattan Data: Oct 05 2018
Voto: 2
105 

Commenti

  1. Chissà perché avevo il sentore che fosse un film alla Spawn(film)maniera. Cervello spento no, forse davvero "cervello impostato sul 1998" e allora magari...
    Comunque peccato.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. “Cervello su 1998”, da un’idea di Stefano Accorsi.

      Elimina
    2. Vuoi dirmi che non si è fermato alla creazione dell'anno 1993? Really?

      Elimina
  2. Quando Deadpool ha fatto il botto, ho sperato forte forte che a qualcuno nelle varie stanze dei bottoni si fosse accesa una lampadina... Invece sarà stata una lampada a petrolio mi sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo. Ho pensato la stessa identica cosa. E no, niente...

      Elimina
  3. Purtroppo, caro Alessandro, me lo aspettavo viste le brutte recensioni cui ti accennavo e visti anche i mood negativi che ci aveva comunicato il trailer. Se mi dai il tuo numero di IBAN ti giro direttamente i 7 euro che avrei speso (inutilmente) per vedere un brutto film, ispirato ad un personaggio che mi piace tanto (dai tempi del Snes) senza esserne un fan sfegatato. Sicuramente non lo guarderò fino a quando lo passeranno sul piccolo schermo e non certo in prima visione... Purtroppo si assiste spesso a questa incapacità registica e produttiva di dare un'identità precisa ad una pellicola. Almeno Ant Man, con tutti i suoi limiti, è dichiaratamente un film Disney per famiglie, di quelli old school. Qui mi sembra che per paura di scontentare le diverse tipologie di pubblico, hanno finito per scontentare tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora come ora ho la stessa scimmia che avevo per i Ghost rider di Cage: visti durante la quindicesima replica, terza serata, Italia1. Penso che Venom farà la stessa fine... Pensa che hanno appena detto che sarà l'inizio di un universo Sony condiviso, fatto dai cattivi di Spidey... 😅

      Moz-

      Elimina
    2. Probabilmente li girano già con la prospettiva di darli in terza serata su Italia1, altrimenti non mi spiego veramente lo sciempio di mezzi economici e di risorse (un bravo attore come Hardy)! ;)

      Elimina
    3. Ahaha probabilissimo XD

      Moz-

      Elimina
    4. Devono però farmi il film su Mysterio perchAh, no, sta già dall'altra parte. Tuttok.

      Elimina
  4. «come un tizio in smoking che si presenta a una serata di gala con un rutto fortissimo...»
    Una volta ci ho fatto (non ero in smoking ma "vestito bene").
    Comunque, sarà che un film di Venom non collegato a Spiderman per me ha poco senso, comunque con un pbblico smaliziato abituato a saghe Marvel epiche e Deadpool vari mi stupisco che non si riesca a tirare fuori un film decente sul simbionte di questi tempi, cioè, sono riusciti a mettere le atmosfere da horror psicologico pure sul trailed dei nuovi mutanti, dove sta il problema?
    Non mi spiego comunque perchè la Marvel non sia in prima linea per sfruttare il personaggio di Venom per i loro film, daltronde Venom piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché se prima dà a Sony l'occasione di mandare tutto in mona, poi riprendersi i diritti costa meno.

      Elimina
  5. Vabbé, dai, era la recensione che mi sarei aspettata. Già partivo con un presentimento di cazzatona grosso come un simbionte alieno, ora è direttamente diventato come Godzilla. Ma ho il fidanzato che preme per andare, non ho idea del perché, e toccherà accontentarlo dopo averlo trascinato a vedere l'ultimo Gilliam XD

    RispondiElimina
  6. Mi è spiaciuto molto leggere questa recensione perché Venom è un personaggio a cui sono affezionato e questo film, per me, è una delle ultime occasioni che ho lasciato al genere cinecomics di entusiasmarmi.
    Questa sera lo vedrò e con delle aspettative al minimo potrebbe risultarmi tollerabile.

    RispondiElimina
  7. Non immaginavo che il vecchio Venom facesse una simile smazzata di faccia per terra. Non era meglio per lui rifiutare la parte e andare a recitare nel gioco PS4, dove tutti si guardano intorno e chiedono "ma dov'è Venom?".

    Beh, vista l'accoglienza generale, andrò a vederlo lo stesso con il radar impostato su "tavanata galattica", e dopo mi leggerò per benino la recensione. Purtroppo mi tocca aspettare martedì per trovare una proiezione PdF (cioè o.v.) ma così mi faccio qualche risata in più.

    RispondiElimina
  8. A un certo punto ero confuso: vuole essere involontariamente comico o vuole essere divertente (scena del ristorante)?
    Boh, davvero, ho riso come un fesso per quasi tutto il tempo ma tuttora non capisco se voleva farmi ridere o no.

    RispondiElimina
  9. Guarda, Doc...a mio giudizio c'e' una sola frase da dire in questi casi, per non scontentare nessuno.
    L' ENNESIMA OCCASIONE SPRECATA.
    Me lo sentivo.
    Hardy e' fenomenale ma, come avevo gia' notato con Bane, quando gli metti un costume e gli copri la faccia non rende. E infatti e' il ruolo in cui mi e' piaciuto di meno.
    Per il resto...dopo Deadpool e Logan non hanno ancora imparato nulla.
    Continuano a voler correre dietro alla Disney/Marvel e non capiscono che se vuoi avere qualche speranza di fercela, devi andare nella direzione opposta.
    E mostrare quello che loro non hanno il coraggio di mostrare.
    Il giorno che la Disney si decidera' a fare delle robe "per adulti"...li' spazzera' via.
    Si muovano, intanto che possono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui la faccia è scoperta per il 90% del tempo. Non è quello il problema, è proprio che gli fanno fare l'idiota.

      Elimina
    2. Hardy che tra l'altro è vicino di casa di mia sorella a Richmond, giuro...

      Elimina
    3. E comunque a me Hardy era piaciuto molto come Bane. Un cattivo con il volto coperto da un respiratore artificiale: era molto facile fare un secondo Darth Vader, lui gli ha dato una voce fragile da persona malata, a fare da contrasto con la fisicità imponente e minacciosa. All'epoca mi ha colpito (magari con il doppiaggio italiano hanno rovinato tutto, non so perchè l'ho visto solo in inglese)

      Elimina
    4. Madonna che hai tirato fuori. Il doppiaggio italiano di Bane. Ho ancora il senso di disagio e i brividi freddi quando ci ripenso...

      Elimina
    5. Quotone sul doppiaggio italiano di Bane, ma che voce ridicola gli hanno dato?? Come rovinare un cattivone perfetto. Sono anni che ribadisco il fatto che ci sia un notevole ribasso della qualità da parte dei doppiatori italiani. Non solo per il timbro e le voci che non sono appropriate ai personaggi, ma proprio per la mancanza di capacità recitative di chi li esegue, con il risultato di rendere tutto piatto e monotono. Infatti alla fine l'ho visto anch'io nella lingua di albione, nettamente meglio caratterizzato.

      Elimina
    6. Per me Hardy recita da cani alla base in quel film, parla come un deficiente e il personaggio è più risibile...

      Elimina
    7. Madò il doppiaggio di Bane...che orrore! Ricordo che quando si sono spente le luci in sala e l'ho sentito parlare mi son detto "ma che cazzo di audio di merda ha questo screener...ohcazz aspé, sono al cinema!"

      Elimina
  10. Ma chi è quell'attrice con gli occhiali in camice bianco vicino al cattivone fratocugino di Scrocchiazeppi? Eppure l'ho già vista da qualche parte... Ma certo! E' Jenny Slate, quella che faceva la pazza sull'isola deserta in Alvin Superstar 3 (sì, ne ho visti ben 3, senza cavarmi gli occhi: cosa non si fa per amore dei pargoli...). Con un cast così che ti aspetti, un film di Nolan?... (Bè, Tom Hardy ha recitato in Batm... Sì, ma l'assistente del cattivo è quella che parlava coi palloni da basket e col tipo vestito da pollo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jenny Slate, ex-morosa di Chris Evans, fra l'altro :) Vedi che la Marvel centra sempre?

      Elimina
  11. Ah, ok.
    Allora e' proprio come in Spawn.
    Praticamente Venom lo si vedra' per dieci minuti scarsi, se va bene.

    RispondiElimina
  12. Doc, Venom,Riot e Carnage(i primi 3 nomi di simbionte che mi vengono in mente) sono davvero nomi di gruppi Metal efffetivamente esistenti ,sei un'estimatore o sei andato a naso? mi ricordo esserci altri simbionti qualvuno si ricorda in nomi che do uno sguardo alla collezione di dischi per vedere se ci sono altri simbioniti col giubotto in pelle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo. Per i nomi degli altri simbionti, vedi QUI.

      Elimina
    2. ok confermati pure: Scream,Agony,Lasher,Hybrid,Toxin,Scorn,Payback e Mania,rimangono vacanti per chi vuol tirare su una una Symbiotic Metal :Phage e Krooba

      Elimina
    3. Se c'è anche il simbionte Jalisse vado a vedere il film

      Elimina
    4. L'importante è che non ci sia il simbionte Maneskin, altrimenti faccio una strage!

      Elimina
  13. "Solo perché non sei un fan di Venom e non t'incazzi"
    Apperò, figurati se eri un fan...
    Ma almeno visivamente è decente?

    Vabbè, meno male che ieri sera l'ho schivato in favore dell'ottimo Incredibili 2 v.o.(in lingua originale uno dei doppiatori è Saul Goodmaaaaaan!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere con ironia perché un film è brutto, anziché limitarsi al "facagarissssimo" imperante sull'Internet, non significa incazzarsi. Significa scrivere con ironia perché è brutto.
      A prescindere, io non m'incazzo per i film, anche sui miei personaggi preferiti, anche se fanno schifo. Ho imparato a incazzarmi solo per cose molto, molto più importanti. Perdona il pistolotto, ma vorrei che questo concetto, dopo 11 anni di blog, fosse chiaro, ecco.

      Venendo alla domanda: no.

      Elimina
    2. Grande Doc, la penso esattamente come te! Che senso ha incavolarsi per un film (o un videogioco) che non ha soddisfatto le aspettative, non abbiamo mica dieci anni. Uno può essere deluso ed amareggiato, ma questo non cambia le cose, non è possibile che si rilasci un aggiornamento che migliori le cose (però, potrebbe essere un'idea!). Lasciamo i travasi di bile a qualcosa che merita veramente.

      Elimina
    3. Tutto chiaro, leggo l'Antro da anni e conosco e condivido i presupposti delle tue recensioni. La mia era solo una battuta (che probabilmente fa ridere solo me) sul fatto che dopo una premessa così partisse una stroncatura da antologia. Non intendevo criticare o accusare.
      Fra l'altro neanche a me piace particolarmente Venom e credo che il film l'avrei schivato a prescindere, a meno di recensioni unanimi da 9/10 (ma vista l'accoglienza direi che lo schifo).

      Elimina
    4. Good. Grazie per la comprensione, Gigos :)

      Elimina
    5. Orpo, ma a proposito de "Gli Incredibili 2" ce l'avremo la recensione all'uscita del raggioblù? No perchè mi sa che sarà una delle poche volte in cui potrò leggere la recensione "dopo" aver visto il film! :-D

      Elimina
    6. Se faccio a tempo, vado finché è ancora in sala. Vediamo.

      Elimina
  14. Ed anche questo lo cancelliamo dalla Lista.
    Grazie Doc per i sacrifici che fai per noi , facendoci risparmiare tempo e soldi

    RispondiElimina
  15. l'unica cosa che ti viene da pensare è che veramente i capoccia dietro questo film siano idioti almeno tanto quanto lo è tom hardy nel film stesso. Anche perchè non è solo questione che Logan e deadpool sono andati bene (ma devi essere fuori dal mondo per non accorgertene), ma se proprio vuoi mandare i bambini al cinema, di certo non lo fai con un personaggio così brutto cattivo e viscoso come Venom. Sarà un flop totale, e di certo ad attori come tom hardy e michelle williams, che non si "abbassano" a fare film comici e divertenti per bambini (cioè, io la williams l'ho vista solo in film dove è straziata da questo o quell'evento), probabilmente era stata prospettata un'altra situazione. ma queste sono mie congetture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente, parlando degli attori, finita l'obbligatoria fase promozionale per la quale, da contratto, non possono che incensare quanto fatto, prenderanno tra un pò le distanze dal film, proprio per evitare di avere ripercussioni negative sulle rispettive carriere. Una volta, probabilmente, avrebbero avuto più voce in capitolo, altrimenti non mi spiego come un Hardy si sia prestato a fare l'idiota senza protestare, visto anche i suoi trascorsi, non mi sembra un tipo così accomodante, per quanto si dichiari un grande fan di Venom. Oppure il regista ha cambiato completamente le carte in fase di montaggio, stravolgendo quanto stabilito prima. D'altronde, se non ho letto male, lo stesso Hardy ha detto che c'era altro materiale per una quarantina buona di minuti che non è stato utilizzato.

      Elimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Purtroppo me lo sentivo che sarebbe stato una mezza cagata, oltre che uno spreco del personaggio ulteriore...

    Ma poi anche la concezione di questi film mi dà noia. In un film del genere la figura del cattivo è interessante soprattutto se gli da un eroe da affrontare, anche se lo metti al centro della storia, non se gli dai uno più stronzo e pericoloso di lui. Rimpiango davvero i tempi del Doc Ock di Molina. Questa tendenza del "A sono bello, B sono cattivello, C voglio fare il conglioncello!!" sa già di vecchio e stantio, non hanno capito che non basta prendere un personaggio potenzialmente figo e buttarlo in mezzo a una storia sperando che funzioni giusto perché è figo...

    Inoltre un antieroe è probabilmente un personaggio difficile da gestire... ci vuole una costruzione intorno che certamente questo film non ha la maturità per concepire.

    RispondiElimina
  18. Personalmente aspettavo da tantissimo questo film (ma và, disse quello con il nome "Il Simbionte"!!!) quindi mi sento veramente di parte a questo giro.
    Partendo dal presupposto che è stata un'enorma occasione sprecata, per quello che potezialmente poteva essere, ma sinceramente non mi sento di buttare completamente il film nel cesso, come ho letto in numerose recensioni (ovverò il 99% di quelle uscite da tre giorni a questa parte).
    E' un film che ha tanti difetti, che hai benissimamente elencato, ma che ha anche alcuni pregi, se contestualizzato nel genere della dark comedy in cui si è posizionato (poi uno dice: " Ma hanno fatto una campagna marketing che sembrava che doveva uscire fuori la versione supereoistica de La Cosa per il gore e lo splatter che ci si aspettava" eh lo so, ma che ve devo dì).
    Con tutto che l'Eddie del film è un minchione patentato, ma nel dualismo con il simbionte funziona, intrattiene e Tom Hardy riesce, con tutto lo sforzo di questo mondo, a portare avanti e a reggere sto stand alone (perché, tranne per il cattivo pakistano che ogni tanto un minimo di supporto lo forniva, Michelle "mi sono fatta Dawson" Williams non è assolutamente pervenuta). Quindi sinceramente le critiche che molti gli hanno mosso e che hanno mosso al film da questo punto di vista, le trovo fortemente ingiuste.
    Non è assolutamente un capolavoro, ma neanche una merda assoluta. E' un film sulle origini come tanti altri che ci sono stati, godibile, che poteva sicuramente segnare una svolta interessante ma che (a causa dei produttori a mio avviso) non hanno avuto il coraggio di portare ad un livello di violenza necessario per dare valore al simbionte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Dark Knight6 ottobre 2018 21:58

      Oh raga, io oggi ho visto il film con il mio "socio" e non solo ci e' piaciuto ma c'e' stato l'applauso della sala! Forse e' stato l'effetto "talmente assuedo da diventare unteressantw" o forse perche' sono un bimbominkia di 45 anni. Boh!

      Elimina
  19. Chi ti viene a contestare questa recensione potrà essere tante cose fuorchè un fan di VENOM.

    RispondiElimina
  20. Alla fine si ritorna sempre lì: quel maledetto pg-13 per allargare quanto più possibile la fetta del pubblico pagante, magari sfornando il film in fretta e furia per cavalcare l'onda. E così del prodotto commerciale che ne viene fuori invece di farne bel giocattolo risulta una pessima copia in materiali cinesi.

    RispondiElimina
  21. Non ci sono cazzi, per fare un film su Venom coi controcazzi bisognava sconfinare nel Deadpoolesco, con morti e feriti e sangue che scorre a fiumi. Venom è un antieroe che nasce villain, e per quanto Hardy sia bravo, era il casting sbagliato a prescindere, avesse fatto lui il cattivo al posto di Riz Ahmed (bravissimo pure lui per carità) sarebbe stato più credibile.
    Eddie Brock per me è un armadio a due ante, cazzone, arrogante ed arrivista, Topher Grace nel terzo Spidercoso era tutto questo senza essere un armadio ma era a parer mio più Venom di questo qui, il simbionte gli aveva solo amplificato quello che già lui era.

    RispondiElimina
  22. Si, ecco.
    Mi sa che se devo spendere i dindi per il cinema lo faro' per il seguito de Gli Incredibili. Che sembra ottimo, a quanto ho letto.

    RispondiElimina
  23. Di Venom sti cazzi. Gli anni 90 sono finiti da un pezzo, e di antieroi cattivi ma non troppo ne abbiamo di meglio e meno ridicoli.
    Mi spiace per Hardy, attore mio preferito,ritrovatosi sopra a questa nave che naviga in un mare di ciarpame.

    Ora Tommy bello, concentrati su Mad Max

    RispondiElimina
  24. Azz Doc mi hai messo un macigno sul cuore, stasera Melzo sala energia e dolby atmos ma con aspettative rasoterra. Vabbè partivo comunque dal presupposto che un Venom senza Spiderman mi perdeva il 40/50 per cento del carisma, Venom per me sarà sempre nato dalla parte oscura di Peter.

    RispondiElimina
  25. Concordando con tutti gli esimi colleghi antristi mi sento di dire che tolta la Disney/Marvel gli altri non ne imbroccano una neanche per errore, a questo punto comincio ad avere l'onnipotenza di poter fare meglio di Sony e compagnia bella :)
    Credo che poi mi dovrò consolare con il film di animazione di Spiderman

    RispondiElimina
  26. Non sarei andato a vederlo, neanch'io mai stato fan di Venom. Il dolore nel cuore - ma ahimè anche questo in ampio preventivo - arriva da Tom Hardy, che proprio non si può dilapidare così.
    Magari gli hanno messo la droga in un cocktail per farlo firmare.

    RispondiElimina
  27. peccato, potevano differenziarsi e l'hanno fatto in peggio. Adesso ripongo la mia fiducia nel Joker di Joaquin Phoenix.

    RispondiElimina
  28. Grazie Doc per averci fatto schivare l’ennesima pallottola di celluloide :D
    Vedremo cosa passa il torrente, nei prossimi tempi, ma diciamo che mi conservo il ricordo (per me proprio positivo!) di “Life “ come prequel non autorizzato ;)

    RispondiElimina
  29. Ma due parole su Telespalla Bob nella scena dopo i titoli di coda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Momento momento momento... Pregasi spoilerare.

      Elimina
    2. SPOIER











      nella scena post credit appare Woody Harrelson in veste di Cletus Cassady, accennando ad un sequel con Carnage come villain, ma la parrucca che indossa Harrelson........

      Elimina
    3. Whoa! Woody Harrelson che fa il pazzo psicopatico con la parrucca di Telespalla Bob? Quasi quasi mi spiace che non lo vedremo mai. Che poi non lo so, dipende dagli incassi.

      Elimina
    4. Che poi, il voler usare quel personaggio con un rating PG-13. Auguri.

      Elimina
    5. Visto oggi- sembra davvero Telespalla Bob ( il che non è un bene)

      Elimina
    6. Ecco perché mi sembrava così ridicolo! Era Telespalla Bob!
      Comunque la scena post-credit dovrebbe avere un effetto sorpresa, peccato che sia stata spoilerata mesi fa.

      Elimina
  30. https://i.makeagif.com/media/12-28-2016/OeInvj.gif

    RispondiElimina
  31. D'accordo su tutto, comunque, Doc, sulla questione di Hardy che interpreta un idiota, c'è da dire che Brock sarebbe piuttosto idiota pure nei comics.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Ma lì lo è dall'inizio. Qui è reporter scaltro dell'interweb che rincoglionisce di botto.

      Elimina
  32. E io dopo vado a vederlo con queste premesse...che beeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeelloooooooooooooooooooooooo...

    RispondiElimina
  33. Ci sei andato troppo pesante secondo me. Allora, il film va approcciato con una mentalità molto easy: Non è assolutamente un film dalla trama eccezionale, è molto, molto semplice. Quello che è riuscito bene, a parer mio, sono le interazioni con Venom e la personalità dello stesso, non violentissimo, ma una punta di sadismo c'è e ci sta, il tutto mischiato a sfumature un pochino giocose, che anche nella personalità di Eddie sono presenti ed assolutamente non terribili come possono sembrare, il rapporto è anche abbastanza tenero e divertente da vedere. Villain stereotipato ma ci sta, una bella chicca dopo i titoli di coda.
    La CGI non è nemmeno così orrida, hanno reso quello che doveva essere Venom, è molto simil-slime come aspetto, ma personalmente ho apprezzato.
    Alcune scene di combattimento verso il finale sono un po' confuse, la regia avrebbe potuto far meglio in alcuni punti e ci sono intermezzi molto tamarri anni '90, ma se vai per Venom e per gli scambi con Eddie Brock, non resterai deluso. Il resto purtroppo è un po' mediocre, soprattutto nella seconda metà del film, ma non dimentichiamoci che il vero villain sarà nel sequel. Tom Hardy non ha fatto recitato male come dice qualcuno, non capisco cosa altro poteva fare. Leggo troppa cattiveria verso questo film, addirittura uno nei commenti ha scritto che quello di Raimi era più Venom di questo, cosa oggettivamente falsa da ogni punto di vista a parte la presenza di Spider-Man.

    RispondiElimina
  34. Dico solo che aspettavo un film su Venom dal 1994 -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto mi sembra di aver capito, hai avuto proprio quello che aspettavi: un film su Venom del 1994 :D

      Elimina
  35. La cosa veramente triste e' che mentre la concorrenza (leggasi Marvel / Disney) ha dato vita ad un micro - universo con tanto di continuity (cosa che reputavo impossibile, piu' di dieci anni fa. Se facessi un balzo indietro nel tempo a parlare col me stesso del 20010 per dirgli quanti film sui super - eroi hanno fatto, mi darebbe del pazzo e non crederebbe ad una sola parola) che sara' anche infantile alle volte (vedi Thor - Ragnarock) pero' funziona, altre case sembra proprio che non abbiano ancora capito come sfruttare certe licenze.
    Ormai hanno alzato il tiro. Su certe cose ci si poteva passare sopra, una volta.
    Ora non si possono piu' tollerare.
    Non puoi pensare di fare un film sfruttando il personaggio indipendentemente dal contenuto.
    Perche' tanto tira lo stesso.
    Non funziona piu' cosi'.
    Tra Fox e Sony si salvano solo Deadpool e Logan. Gli ultimi sugli X - Men e I Fantastici Quattro (tu, Josh Trank. Si, dico a te. Sei un imbecille. Senza offesa, eh) sono stati degli autentici disastri.
    Alla fine...basterebbe un po' di onesta' d'intenti.
    Come dicevo tempo fa...cosa vedi se guardi Deadpool?
    Un tizio mascherato completamente deficiente ma pericoloso, armato fino ai denti. Con due katane sulla schiena. Se non metti teste che saltano e corpi crivellati, e' una presa per i fondelli.
    E Wolverine? Un tizio con artigli retrattili feroce, irascibile e con un pessimo carattere. Se non ci metti gente infilzata e fatta a fette, e' una presa per il coolo.
    E Venom? Un mostro viscido, bavoso e assassino dalle dimensioni e forza spropositate, che ha la fissa di mangiare i cervelli.
    Se non ce li metti...ci siamo capiti.
    Beh, stando cosi' le cose...lo ricicleranno come spot della Roma.
    Venom prossimo acquisto dei giallorossi al mercato d'inverno!
    A proposito...con l'occasione ho recuperato alcune storie de L'Uomo Ragno (i vecchi albi della Gazza, tanto per intenderci) con alcune delle storie di Venom. Tra cui l'esordio.
    Non dovrei dire certe cose, visto che non so disegnare. Totalmente negato. E poi chi sono io per giudicare?
    Pero', a mio giudizio...McFarlane disegna veramente DA CANI.

    RispondiElimina
  36. Scusate. 2001, non 20010 (e chi ci arriva?).

    RispondiElimina
  37. Sinceramente non so che film abbiate visto, a me è risultato piacevole e scorrevole. Si forse più violenza e toni dark avrebbero avvicinato al personaggio cartaceo ma non è indispensabile quando storia e personaggi funzionano. Boh...

    RispondiElimina
  38. Visto, filmaccio anni 90 come il personaggio. Trasuda vecchiume ed è fondamentalmente inutile e figlio di un'altra epoca (come il personaggio...).
    Mi ha ricordato Lanterna Verde.

    RispondiElimina
  39. Finalmente visto e SPOILER:

    1) L'inizio con Eddy deficiente, la tipa zombi che si fa i chilometri a piedi e poi scopre l'aereo. L'inizio mi ha fatto così tanto cagare che volevo andarmene;
    2) Venom che elenca quali sono i suoi punti deboli è tragicomica come scena, ci mancava solo che dicesse "oooh! preso appunti, il fuoco l'hai messo? e le frequenze?". Logicamente gli spiega anche che è uno sfigato nel suo mondo... ovvio no. Poi c'è il cambio di idea sul salvare il mondo.
    3) La parte dei combattimenti non è male nel complesso, come hanno detto tutti, è vecchio nell'animo come film. Il rapinatore che chiede il pizzo, quanto è telefonata la fine che fa e come ci arrivi a tale fine. Poi lo hanno messo pure nel trailer, per quelli un po' lenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao sono un alieno che si chiama Venom, voglio conquistare la Terra e queste sono le mie debolezze, segna. Grazie eh :D

      Elimina
    2. D'altronde se ti scegli un ospite terrestre che è un mezzo deficiente, non ti puoi aspettare che sia il simbionte più furbo dell'Universo!

      Elimina
    3. "IL FUOCO! Aggiungi alla lista il fuoco!". Le fini soluzioni narrative per non tagliare mai fuori i nostri amati redneck del Nebraska sposati con la cugina di primo grado.

      Elimina
  40. Noo, ragazzi.
    Questa e' METACOMICITA'!!
    Gli autori si danno degli scemi da soli prima che glielo dicano gli altri!
    Per la serie DICHIARIAMOLO DA SUBITO CHE E' UN FILM SCEMO. COSI' FACCIAMO FINTA DI ESSERE SCEMI MA LA GENTE CAPISCE CHE SIAMO INTELLIGENTI.
    Parlando di film idioti...
    LA PROFEZIA DELL' ARMADILLO lo hanno gia' levato dai cinema dopo nemmeno due settimane.
    Ammazza aho', un successone proprio...
    Mi spiace per il buon Calcare, che comunque aveva gia' messo le mani avanti dicendo OH, RAGA'!! IO V'O DICO GIA' DA MO' CHE STA' A VENI' 'NA CAXXATA!! POI NUN VE LA DOVETE PIJA' CON ME!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso il trailer non dava adito a fraintendimenti sul fatto che fosse una cagata pazzesca! Ma dico io, almeno dei protagonisti simpatici, invece nada, due facce da schiaffi che ti fanno prudere le mani...

      Elimina
  41. Scusa Doc, devo cominciare a scriverti privatamente. Ma hai visto che è finalmente uscito Fire Pro Wrestling per Ps4? Ho letto un paio di recensioni, dove lamentano meccaniche un pò vetuste. A quando un bel post?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro, Daniele, dovresti iniziare a seguirmi su un social a scelta :D
      Ho scritto la recensione per IGN, vedi QUI.

      Elimina
    2. Ma non è giusto, il problema è che sei troppo social e io sono troppo pigro, grazie, in ogni caso!

      Elimina
  42. X Daniele:
    Lo sto aspettando pure io.
    Presumo sara' simile alla versione pc.
    Ma bisogna contare che il punto di forza non e' tanto il gioco in se'.
    Non solo.
    A fare la differenza sara' l'editor.
    Se sara' disponibile tutta la roba che c'e' su pc (cioe' IL MONDO, o giu' di li'), allora...sara' pazzesco.
    Preso in versione base e' un po' una tristezza.
    Parlando di giochi sportivi...sto per dire un'eresia.
    A me FIFA e PES hanno un po' rotto.
    Praticamente col primo sto fermo al 17, e il secondo dal 15.
    Sarebbe proprio ora che si inserisse un terzo incomodo.
    Speravo fortissimamente in SOCIABLE SOCCER, l'erede del vecchio, intramontabile Sensible.
    Ovvio che non hanno le licenze...ma se il sistema di gioco sara' buono, e soprattutyo ci sara' un edit mode...potrebbe crearsi una community con migliaia di squadre dagli inizi del secolo scorso fino ad oggi.
    Allora avremmo la svolta.
    Ysk. E' bello sognare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Red! Avevo comunque letto proprio la recensione del Doc (a cui poi voglio chiedere come ha fatto a diventare un collaboratore di Ign, sono anni che ci provo e non mi hanno mai considerato, certo abbiamo un background diverso, però...) Ad ogni modo sono fermo anche io a Pes 17. Ne prendo uno ogni 4 anni, praticamente a cadenza dei mondiali, non riesco a stare dietro (economicamente) a tutte le uscite. Lascia stare che sensibile l'ho consumato su Amiga, era veramente una figata con i tiri ad effetto, l'editor di squadre e l'immediatezza e profondità del sistema di gioco... Purtroppo la vedo dura per un terzo incomodo ma sognare si può.

      Elimina
  43. Grazie ai primi rumors sono andato a vederlo con moderate aspettative ma non è tutto un disastro, il problema principale è il ritmo: la prima parte è lenta e succede poco, ma nella seconda accelera di brutto.
    Il Pegi 13 non ha aiutato ma sopratutto c'è una certa indecisione sul carattere da dare a Venom, lo scriviamo come un'invadente mattacchione o un brutale assassino? Bho, un po' e un po', suvvia!
    Visivamente nulla da ridire, hanno usato molto bene i suoi poteri, l'inseguimento e alcune parti del combattimento finale sono proprio fighe, anche se altre parti dello stesso sono molto confuse.

    [ROVINATORE]
    - Può sembrare affrettato il turn face di Venom se la motivazione è che ha capito quanto bella può essere l'umanità stando assieme ad un giornalista depresso e schifato dal mondo, ma se invece pensiamo che è stato sia nel corpo di Brock che in quello di Anne, per cui ha provato le emozioni di entrambi, allora ha senso.
    Altre cose denotano una certa pigrizia in fase di scrittura:
    - Il capo di Brock lo descrive come una testa calda ma lo manda ad intervistare un magnate permaloso che potrebbe distruggerli
    - il "sottile stratagemma" per spiegare i punti deboli di Venom
    - Anne che si lascia possedere da un mostro-cane senza motivo (non può sapere che Brock è stato catturato)

    RispondiElimina
  44. L'ho visto due giorni fa...da dimenticare proprio.
    Un film col freno a mano tirato.

    RispondiElimina
  45. Non capisco sta mania di far interpretare i villain da attori anonimi, anche se il rapper comunque si impegna..ma vuoi mettere un Willem Dafoe o un Michael Keaton ad esempio?

    RispondiElimina
  46. linciatemi pure ma a me è piaciuto . anche se il cattivo è un idiota

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si dice "De gustibus non disputandum est"! Parlando di cose serie, si fa per dire, ho sentito dei rumors sul nuovo Spawn diretto da Todd McFarlane con Jaime Foxx. Speruma in bin!!

      Elimina
  47. Ahem... mi inserisco in extremis per segnalare che il film sta incassando tantiFFimo, probabilmente grazie a gente che non conosce il personaggio e quindi guarda il film senza vincoli e/o pregiudizi. Tra questi mi ci metto pure io (mai letto un fumetto marvel, conosco i personaggi solo grazie a wikipedia ed ai film finora prodotti)... devo dire che, dopo un primo tempo soporifero, il film mi ha abbastanza divertito, dopotutto, per citare il vecchio Clint, "le opinioni sono come le palle - ognuno ha le sue"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dati del botteghino non dicono niente sulla qualità di un film. O i cinepanettoni di quindici anni fa sarebbero i capolavori del cinema italiano. Per il resto, basta guardare i dati su Box Office Mojo per capire che quei numeri, negli USA, Venom li sta facendo grazie agli under 20. Che è quanto commercialmente la Sony voleva, quando ha deciso di produrre un film PG-13, anziché R come ipotizzato anni fa.

      Il film fa schifo, ma oh, i ventenni e chiunque non sa chi sia Venom (e ha aspettative molto basse per un film d'azione scritto e montato col culo) pure. A posto così.

      Elimina
    2. Oltre alle giuste considerazioni del Doc, vorrei anche aggiungere una personale riflessione sociologica a spiegazione del successo del film, nonostante sia una boiata. Il fatto è che i giovanissimi di oggi, ovvero il target di riferimento per la pellicola, sono ragazzi senza ideali, con poca educazione civica e con una bassa moralità civile. Non è per fare di tutta un'erba un Fascio (scritto volutamente), ma se uniamo queste caratteristiche ad una bassa culturizzazione si capisce perché un personaggio come Venom abbia successo. Non ha regole morali e se ne infischia delle conseguenze di ciò che fa; è spinto da egoismo e dalla voglia di soddisfare le sue pulsioni. Oltre che, of course, avere dei poteri straordinari. Quindi risulta più facile identificarsi in lui che nei perfetti super eroi senza macchia e senza paura.

      Elimina
  48. Voce fuori dal coro (la mia, per quel che può valere): sì è una mezza poverata, poteva essere di gran lunga migliore, di gran lunga più cattivo, di gran lunga più VENOM, ma volete mettere la scena del bacio??? Manco in Spiderman di Raimi...
    Ed adesso aspetto il secondo, sperando che lo facciano più cattivo sul serio!

    RispondiElimina
  49. Sembra strano dirlo, ma la prima volta che ho sentito parlare di questo film non ho guardato ne i trailer (quando sono usciti) e nemmeno le informazioni venute dopo. Nella mia testa mi ero immaginato un Eddie Brock in stato prossimo alla morte per via di un cancro (come in quel ciclo di storie avvenute dopo la sconfitta del Senatore Ward, dove Eddie era stato separato dal simbionte) che per salvarsi provava questa cura aliena o una storia tipo The Thing di Carpenter dove non regnavano eroi e con finali apocalittici in luoghi sperduti (e qui cito una storia scritta anni fa nel 2004 da Daniel Way per la Marvel). Risultato? Un film che è andato proprio contro tutte le mie aspettative tanto che (reazione incredibile) non mi ha fatto né caldo né freddo. Ma più di tutto ricorderò sempre quella biondona della Williams in versione She-Venom unica cosa riuscita. Uno Spawn 3.0 😂😂😂

    RispondiElimina
  50. più di tutto ricorderò sempre quella biondona della Williams

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy

SEGUI LE ANTRODIRETTE SU TWITCH