I primi 10 nemici di Daredevil (Marvel Story)

I primi 10 nemici di Daredevil (Marvel Story)
Tipo i feroci uominiculo
La rubrica I primi 10 nemici di... ci ha insegnato diverse cose. Ad esempio che a) i super-eroi Marvel, ai loro esordi, affrontavano un sacco di comunisti, di alieni e di figure dimmerda. Soprattutto di figure dimmerda, ché tipo i villanzoni fuggivano sempre e gli eroi si ritrovavano a mollo in mare o in un fiume. Perché sì. Dopo i Fantastici Quattro di Corrado Augias, Iron Man e Thor (dell'Uomo-Ragno ci si era occupati già in un vecchio post del tardo cambriano antristico), tocca stavolta al vecchio Devil, oggi noto anche qui nella repubblica della pizza con il nome originale di Daredevil. Cornetto, insomma, quello con le fidanzate infedeli. Matt Murdock, quello che non vede l'ora di lanciarsi in azione, ah ah ah... ehr. Nemici buffi e improbabili? Da questa parte, prego! Venghino, siore e supereroi! [...]

Daredevil #1 (aprile 1964): il primissimo nemico dell'eroe di Hell's Kitchen è Fixer (o Il Sistematore), il tipo che ha organizzato l'incontro truccato del padre di Matt, il pugile Jack Murdock, e che lo ha fatto assassinare perché si è rifiutato di andare al tappeto.
Un mafiosone con look alla Bogart, affrontato da Daredevil con il costume giallorosso del Catanzaro degli esordi e presente anche nella prima stagione del telefilm Netflix di Daredevil.
Sul numero due tocca invece a un nemico... riciclato. In omaggio al principio delle fonti rinnovabili, Electro, che aveva debuttato su Amazing Spider-Man #9, va dare una scossa alla vita di Matt. Ah ah ah... ehr.
Questa elettrizzante avventura (ok, la pianti) vede il nostro eroe diversamente vedente saltare in groppa a un cavallo, rubandolo a un povero cocchiere, per un inseguimento che causa un feroce TAMPONAMENTO MULTIPLO E IL CAOS CITTADINO. "Grazie tante, Daredé!", gli gridano gli automobilisti nuovayorkesi. E pure "Mammt", "Chitemmù", "Stucurnutu". 
Non pago, Devil si aggrappa a un elicottero per turisti. Di cui l'eroe ha mandato a memoria itinerario e orari.
Un non vedente che ha familiarità con gli elicotteri SightSeeing, peraltro. Allora ditelo che lo fate a posta. Bastardi.
Electro viene fermato grazie al metodo "fai staccare il cane", cioè con le pompe dell'acqua. Solo che siccome ha fatto danni nel palazzo del Baxter Building, Matt Murdock si improvvisa saldatore e arrotino, e ci ripara la cassaforte e pure lo scaldabagno e la cucina gas, togliendo il fumo dalla loro cucina a gas. Solo che i FF4 tornano, s'incazzano e vogliono fare causa contro ignoti. E perciò la Cosa si lascia trasportare e ci scassa la porta dello studio legale Murdock e Nelson. La copertina dell'albo prometteva una fugace apparizione della Cosa. Con danni, figura di niente e rimbalzo da parte dello studio inclusi, toh, crepi la liquirizia.
Nel numero 3 della testata appare finalmente una delle nemesi storiche di Cornetto, il Gufo (Owl), Leland Owlsley, anche lui apparso nel telefilm Netflix. 
Murdock ha però prima un altro problema da risolvere: non sa dove mettere gli abiti civili quando indossa la sua tutina del Catanzaro. Così, dopo averli usati come palla, palleggiando su per tubi e schiacciando a canestro sui fili della biancheria come un Kareem Abdul-Jabbar testimonial dell'ace gentile,
Matt si cuce a mano un fantastico zainetto in cui infilare le scarpe, la camicia, la giacca, la cravatta e una panina crudo, formaggio e nduja in caso di morsi della fame. Si vede il marsupio? Proprio un ometto da sposare, non fosse che gli piacciono solo pazze sciroccate e future p0rnodive. 
Naturalmente, Devil viene eroicamente catturato dal Gufo, villanzone così chiamato per i suoi trascorsi da rompicoglioni in sala giochi quand'era un bimbominchia, e infilato in una gabbia per canarini gigante. 
Ma siccome quelli sono veramente stronzi, lo legano senza motivo con il bastone dietro la schiena, lui riesce a piegarlo lungo lo snodo centrale e a liberarsi delle corde. E grazie al pratico set da scassinatore nascosto nel manganello, pure ad aprire la gabbia. Lavoro subito e immediato.
Lo scontro con il Gufo avviene sul motoscafo di quest'ultimo. Murdock finisce in acqua (facci l'abitudine, ciccio), il Gufo disperso. Due soluzioni narrative alla Stan Lee superclassiche in un colpo solo, via. 
Sul numero 4 è la volta della GRANDE E NUOVA RUBRICA DELLA POSTA. Ah, già, compare pure l'Uomo Porpora (Purple Man, Zebediah Killgrave), 
che qui sembra Pietruzzu Anastasi e che 51 anni più tardi, nella prima stagione della serie TV di Jessica Jones, sarà interpretato da David Tennant, il Dottore. Chi?!? 
Ma arriviamo a uno dei tuoi preferiti. In assoluto, nell'universo. Nel senso di così incredibilmente pezzenti da meritarsi un posto d'onore in questa carrellata, fossanche solo per le espadrillas rosse. Sul numero 5 di Daredevil arriva il primo Matador.
Un, ehr, torero che rapina i blindati del trasporto valori accecando gli autisti con il suo drappo rosso. Alè! [GENIO!!!]
E che grazie al suo costume, può passare inosservato a una festa in maschera (a cui Karen Page si presenta vestita da Cleopatra e Matt Murdock da sostenitore semianalfabeta della lega). [MITO!!!]
E che stende l'eroe coprendolo con la muleta e rifilandogli un cazzottone sulla testa. Un perfetto incrocio tra Luis Miguel Dominguín e Bud Spencer. [INIMITABILE!!!]
La triste storia di Matador viene ricostruita dallo stesso Matt. Il dramma del torero Manuel Eloganto, che viene incornato da un toro e sfottuto dal pubblico, e per questo giura giustamente vendetta nei confronti DEL GENERE UMANO. Minchia, oh, la permalositade. E qual è il suo superpotere? Nessuno, ma ha dei fantastici calzini alti da torero, le ballerine rosse ai piedi e il pantaloncino a pinocchietto attillato! [PERMENUMEROUNOCUBETTIDIGHIACCIOCHETINTINNANO!!!]
Lo scontro tra il Torero Camomillo e il protagonista del fumetto si consuma ovviamente a mo' di Corrida. "Come, Toro! Olè! Olè!", lo motteggia il Manuelissimo. Che classe, che ELOGANZA!
Solo che Manuel finisce incornato dall'eroe cornuto. Perché, lo rimbrotta Daredevil dopo averlo steso, "A volte vince il toro". Come nella barzelletta di quello che al ristorante chiede le palle di toro e gliene portano due piccolissime che... IL PROSSIMO!
Il mese dopo arriva un trio, all'erta e pieno di brio. Più o meno. 
La cumpa di malamenti è formata da Bue (Ox), scagnozzo col gilet visto insieme ai Duri (Enforcers) su The Amazing Spider-Man n.10, il saponettico Anguilla (Eel)
e Mr. Fear, un tizio con la maschera a capo di morte che diffonde la paura. Tipo quelli che scrivono le poottanate allarmistiche su Facebook, prima di ascoltare i messaggi motivazionali su WhatsApp con le musichette stracciamaroni andine al flauto di pan. 
Ma le cose per la banda non vanno bene, tanto che l'Anguilla e Bue(grasso) mettono in dubbio le doti del loro leader. Strano, chi non si fiderebbe di un tipo vestito in calzamaglia lilla e bikini fucsia?
Il numero 7 è un albo storico per varie ragioni. 
La prima è che l'avversario del mese è Namor il Sub-Mariner, nato nel lontano 1939 nel primo fumetto di quella che diventerà in seguito la Marvel Comics, l'albo promozionale Motion Picture Funnies Weekly. Namor era stato creato allora da Bill Everett. Il disegnatore - venticinque anni dopo - del primo numero di Daredevil e co-creatore con Stan Lee del personaggio. Everett morirà qualche anno dopo, a soli 55 anni. 
La seconda è che debutta qui il costume classico rosso, cucito ovviamente a mano dall'omino compito Murdock. Più comfort, più distinctive, meno catanzarese. Namor vuole andare in tribunale per - tenetevi - perorare la sua causa ed evitare la guerra tra i terrestri e Atlantide, e il modo migliore che trova per farlo? Scassare tutto, scatenando il putiferio. Cioè provoca una guerra per evitare una guerra, non fa una piega. C'avrà le ali ai piedi, ma di cervello insomma.
Si scontra con Devil, che finisce ovviamente a mollo, e lo salva da morte certa, prima di farsi portare in tribunale, dove viene processato per direttissima grazie al canale preferenziale della giustizia USA per uomini con le orecchie a punta.
Il processo è ovviamente una farsa ordita da una certa magistratura con l'invidia sociale per i costumini verdi a scaglie, così, avvertito da Lady Dorma, regina dei sonniferi autoritari, di una ribellione in atto a casa sua, 
Namor si libera e scassa un altro po' di veicoli militari. Matt, intanto, prova quello che diventerà un pezzo forte del suo armamentario, i bastoni con i cavi per volteggiare su Nueva York. Mai capito come facciano lui, Batman e tutta quell'altra gente che fa numeri da pirla sui tetti a sganciare al volo ganci e rampini per passare all'appiglio successivo a metà volteggio. Ma comunque.
 Devil prova a stendere il principe mutanda cavalcando una palla da demolizione, 
e poi a folgorarlo, con l'unico risultato di friggersi i testicoli. Namor se lo lascia dietro così, a pelle di leopardo, dicendo che non ha mai affrontato avversari così coraggiosi e vulnerabili. O pistola. E poi torna ad Atlantide, a pasticciarsi in bagno con una foto impermeabile di Susan Storm.
Numero 8, si torna ai coloriti pezzenti diventati in seguito avversari aficionados di Cornetto. Stilt Man, l'uomo con le gambe allungabili, ché se si fosse concentrato su altro avrebbe conquistato il mondo. E invece, tutto mercato lasciato allo spam enlargeyourcoso dei decenni a venire. 
 Qui Daredevil si trova alla guida di un'autobomba color verde fiat tristezza
e usa uno dei tanti gadget nascosti nel suo bastone: il microfone origlione. Un pratico schema tecnico a sinistra mostra le tante funzioni della mazzarella svizzera, come il piccolo registratore e i raggi X per vedere le donnine nude come negli occhialini delle pubblicità. Quella funzione, tristemente, Devil non può però usarla. 
Il subdolo Stilt Man aspira soldi con la sua folletto, ma Murdock lo fermerà, no?
Uh, no. Prima finisce in acqua (e come ti sbagli)... 
...e poi fa rimpicciolire il suo antagonista fino a sparire, ché Devil ha combinato un casino. Oh, è non vedente, non puoi manco dirgli niente che sembra brutto. Tesoro, mi si è ristretto l'uomo coi trampoli. Tempo dopo, Electro metterà su una squadra di pezzenti per vendicarsi di Devil, gli Emissari del Male (Emissaries of Evil; no, non sono i corrieri sda), con Gladiatore, Leap-Frog, Stilt Man e ovviamente il Manuelissimo eroe dei nostri giorni di cinquantaquattro anni fa, Matador. Olè.
Ma castelli medievali con armigeri robot in un paese europeo inventato? Ce n'è? Avoja.
Sul numero 9 troviamo Daredevil stranamente in mare, ché a furia di bagnarsi il costume gli è diventato taglia XS e gli stringe sui maroni. 
Poi Matt parte per la città fortezza di Lichtenbad, dopo aver salutato romanticamente Karen e aver fatto girare i maroni a Foggy per la gelosia così tanto che in quell'aeroporto è decollato prima lui. 
Il signore di questo teutonico paesello mitteleuropeo inventato dove usi e costumi sposano robotica e tamarrate templari è Klaus Kruger, ovviamente a capo di un esercito di robocavalieri. 
Altrettanto ovviamente, Matt porta a casa una cofana di mazzate e viene steso e legato a un palo, con un cartello Pirla! attaccato dietro le spalle.
Ma riesce a liberarsi e a far ripartire la zuffa, gridando GERONIMO!

Foggy, intanto, ha accettato che Karen ama Matt e signorilmente sfascia a cazzotti uno specchio sperando che l'amico muoia là in Kulonia dove si trova. È, l'amico è, qualcosa che, toccati. 

Murdock, intanto, cannoneggia i robotarmigeri con il MORTAIO incluso nel suo bastone, che se serve ti fa pure un minestrone che te lo fotti il bimby. 
Lui e Klaus tetesco ti cermanianbad combattono alla fine sulle mura del castello e, beh, Devil getta il villanzone di sotto. Così, senza troppi complimenti, per levarselo dai maroni.
"FORSE È MEGLIO COSÌ", dice l'eroe, mentre quello sta ancora precipitando verso morte certa. La sensibilità di un eroe supersensibile. 
Chiudiamo con il decimo numero, in cui Cornetto deve affrontare un'altra squadra di scappati di casa. O, più che altro, di scappati da un negozio di animali. 
Un tizio incappucciato chiamato Organizzatore (in originale Organizer, perché ti tiene in ordine tutti gli appuntamenti), per diventare sindaco, assolda quattro deficienti per generare un'ondata di crimini e screditare l'amministrazione comunale. Nascono così, per bieco tornaconto politico, gli Ani-Uomini (Ani-Men), quattro poveri cristi destinati a prendersela in tal posto. Nomen omen. Sono l'Uomo Rana, l'Uomo Scimmia, l'Uomo Uccello e l'Uomo Gatto, poi fenomeno a Sarabanda. Mooseca.
Dopo un feroce scontro con tanto di granate e fischiabotti, 
l'albo si chiude con un clamoroso cliffhanger: Devil non è riuscito a fermare gli uomini bùscio e ha pure da fermare Deborah con l'H, che sta ingannando Foggy. Come riuscirà Murdock a fermare gli Ani-Uomini il mese dopo? Così:



LEGGI ANCHE:
I primi 10 nemici dell'Uomo-Ragno

I primi 10 nemici di Iron Man

I primi 10 nemici dei F4
I primi 10 nemici di Thor
Le 50 cover di Daredevil più belle di sempre



Commenti

  1. Ancora mi ricordo mio padre che torna da una trasferta Anconetana (per lavoro) con in mano questo volume della Comic Art con la ristampa (appunto) delle prime 10 avventure del Cornetto. Erano, quelli della C.A., dei veri e propri Masterwork ante-litterem e le bancarelle di libri usati in piazza Mazzini offrivano proprio il primo di Devil (papà lo comprò perchè riteneva giustamente intelligente comprare un volumotto del genere a sole mille lire). Ho divorato quel volume per settimane e ricordo con precisione tutti gli eventi narrati in questo post. Scusa Doc, che mi levo la bruschetta. Alla cipolla, che ti fa piangere di più... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I volumetti della comic art...maronna, se si ringe...Consumati più e più volte...

      Elimina
    2. Non è che fossero masterwork ante-litteram erano proprio i masterworks marvel, con "licenza poetica" della copertina rossa, in edizione brossurata o cartonata, da sciuri.

      Elimina
  2. Marò, El Matador! da ricordarsi tra i supercriminali più pezzenti e improbabili in assoluto, a fianco dell'Acrobata, Kangaroo, Gamecock, Pete dal Secchio di Colla e i Duri! Dovrebbero metterli tutti insieme e far una cosa del tipo La Lega degli Sfigati Malvagi, o una roba così...!

    RispondiElimina
  3. Molti di questi episodi li ho letti DEVIL era uno dei miei personaggi preferiti) e me li ricordo con affetto ancora oggi.
    Il mio preferito? Quello con Namor.
    Per L'IMPROPONIBILITA' DELLO SCONTRO.
    No, dico: MA COME SI FA A METTERLO CONTRO SUB-MARINER, che da solo ha stracciato a momenti I VENDICATORI e i FANTASTICI QUATTRO (a parte Sue)?!
    Ma non c'era proprio nessun'altro disponibile?
    Ok, secondo le leggi della continuity, se non c'erano era perche' erano impegnati a fare altro, ma...QUALCUNO DI UN PO' PIU' FORTINO NO?!
    Per i villains...a pari merito IL MATADOR e STILT-MAN, per il sottoscritto.
    Ma nulla puo' battere QUELL'EPISODIO di cui parli tu (era, era...GLI EMISSARI DEL MALE, forse? Seeee...BUM!!), dove Cornetto fa a pugni con MATADOR, STILT-MAN, FROG(!!), ELECTRO e GLADIATORE!!
    La cumpagnia dei mal cumbinaa' e dei mal traa' insema, proprio...
    Detto inter nos...meno male che e' arrivato Frank Miller.

    RispondiElimina
  4. Grande! I listoni MarvelDc sono sempre spettacolari

    RispondiElimina
  5. Mammamia! Alcuni veramente di una pezzenteria esagerata!
    Devo dire che l'Uomo Uccello nonostante il nome equivoco ha un costume carino.

    RispondiElimina
  6. Ma che diamine di idea avevano dell'Europa, ai tempi?

    RispondiElimina
  7. Grazie, Doc. Che finalmente ho scoperto che caspita dicevano nel ritornello di quel tormentone. "Geronimo"... non l'avrei mai capito °_°

    RispondiElimina
  8. Noi vecchi si sa come funziona il bastone ;)
    https://goo.gl/images/a36uLY

    RispondiElimina
  9. Manuel Eloganto aka Matador, poteri mantilla rossa con espadrillas coordinate... cringe assoluto.
    Sogno di vedere una serie netflix su Matador contro Squirrel Girl e poi muoro

    RispondiElimina
  10. Il Matador...chissà se qualcuno ha poi avuto il coraggio di usarlo ancora.

    RispondiElimina
  11. I disegni di Bill Everett sono sempre stati meravigliosi...direttamente proporzionali alla pezzenteria dei primi villain (anche se non tutti, dai).
    E comunque il costume rosso sarà sempre imbattibile <3

    RispondiElimina
  12. Il Matador è qualcosa di indescrivibile :D

    RispondiElimina
  13. Matador nuovo villain preferito! Subito serie TV su Netflix! Altro che Iron Fist!!

    RispondiElimina
  14. Il Sistematore non lo conoscevo mica, non è pezzente però ha un nome atroce!

    RispondiElimina
  15. Che fighi ! XD Il Gufo aveva paura la capigliatura di Wolverine XD

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.