Winners don't use drugsASPETTA: 20 videogiochi in cui i protagonisti si sono sballati con la droga

Winners don't use drugs. Lo ricordava un apposito cartello - di suo materia da bruschetta oculare per chi spendeva allora miliardi in gettoni in sala giochi - in tutti i coin-op usciti dall'89 fino al 2000. L'aveva voluto l'FBI, nella persona del direttore fuoricorso William S. Sessions, quel cartello lì nell'attract mode dei cabinati, per spiegarti/ci/vi che i vincenti non usano droghe. Tranne Maradò. Ma erano altri tempi. I videogiochi degli ultimi anni anni sono pieni di droghe e di protagonisti che si sballano con acidi, cristalli, gas allucinogeni, coca cola con l'aspirina e CD dei thegiornalisti dati alle fiamme. Da GTA (e come ti sbagli) a Metal Gear Solid, ecco 20 esempi particolarmente significativi (cioè quelli che ti sono venuti in mente così su due piedi di balsa). Buona lettura, e tra dieci minuti vuoi vedere tutti in acido [...]

PS: questo blog non crede nelle droghe, tranne l'abuso di oreo ed energy drink in endovena per affrontare le difficoltà della vita, le rotture di pazzo lavorative e il surplus di musica dimmerda alla radio, ma quello è un altro discorso.


Quando dici che i GTA non sono roba per bambini, ti si risponde Sìvabbèioperòamiofigliocelocomprochesenorompeicoglioni. E il V, per dire, l'hanno giocato un sacco di mocciosi di dieci anni, ai cui genitori fregava niente, bastava non rompesseroicoglioni. D'altronde sono titoli tranquilli, GTA. Che vuoi che sia se tra una rapina e una sparatoria, in Grand Theft Auto V Michael viene drogato da suo figlio, che gli allunga una bibita con la ketamina. 

Così inizia a vedere scimmie, alieni e si lancia in mutande su Los Santos. So' ragazzi. 
Ma la dddroga è presente anche in altri giochi della serie, obviubruslì. In Grand Theft Auto: Chinatown Wars per Nintendo DS si potevano vivere tutte le emozioni all'ingrosso e soprattutto al dettaglio del piccolo spacciatore e broker di sostanze di qualunque tipo: eroina, coca, ecstasy, acidi, ganja, calmanti. Per i CD dei thegiornalisti vrusciati, però, dovevano ancora attrezzarsi. 
Ma, dice, pure uno come Solid Snake? Eh. In Metal Gear Solid si sfonda di Diazepam, lo psicofarmaco universalmente noto come Valium, sicuramente senza ricetta. Serve a prendere meglio la mira. Nei giochi seguenti, il tranquillante per cecchini moderni viene soppiantato dal Pentazemin. Poi, però, peggiora. All'inizio di Metal Gear Solid V: The Phantom PainIshmael rifila a Big Boss una botta di Dixogin per aiutarlo a smaltire i nove anni di coma e quello strippa, in preda alle allucinazioni. Mancava poco diventasse un hare krishna orbo, Big Boss, hare krishna krishna krishna hare hare.
Questa è la ballata di Bo e LuNO, non c'entra una minchia. Haze è uno sparaspara Ubisoft del 2008, in cui il sergente Shane Carpenter e i suoi commilitoni vengono gasati come mandrilli e stonati in battaglia dall'assunzione del Nettare. L'Haze, d'altronde, nella vita reale è un tipo di cannabis californiana, mica fischiett.  
In Mother 3, il terzo gioco della serie nota anche come Earthbound (GBA, 2006), il party trova dei funghi dall'aspetto "un po' strano", e naturalmente se l'ingolla. SONO FUNGHI ALLUCINOGENI
E alè, tutti fuori come vasi di gerani alla finestra. 
Ma parlando di funghi. In The Witcher 2, durante la missione "Sulla strada per il Visionario", Geralt beve la Pozione del Visionario, il cui incredibile potere è quello di portarti in un mondo incantato pieno di galline giganti e cippediminchia altissime, pare. 
I titoli della serie Fallout sono zeppi di droga da sempre. In Fallout 4 ce n'è per tutti i gusti, con tanto di ricette per farsele da sé. Ma se esageri finisci per esserne dipendente, passi all'uso di eroina e muori pieno di overdose. 
In Uncharted 3, Nathan Drake si becca nel collo un dardo imbevuto di una sostanza allucinogena confezionato da Talbot, il villain che negli anni 80 si era messo a costruire l'utilitaria cessa Samba. L'avventuriero che si veste come Celentano nei suoi vecchi film, così, se ne va in giro per un mercato vedendo cose assurde, tipo i sacchetti per la frutta venduti addirittura a tre centesimi l'uno, vergogna, state rovinando le famiglie italiane, state. 
In Batman: Arkham Asykum, invece, è lo Spaventapasseri a mandare in uber-paranoia il Cavaliere Oscuro con il suo gas della paura. Più e più volte. In seguito, per gli effetti residui del gas, Bruce Wayne sognerà anche di trovarsi nel corridoio del suo liceo senza pantaloni. O parcheggiato in macchina con Catwoman senza goldoni. E di dover pagare un botto di soldi ad EquiGotham. 
I Digital Trips di Watch Dogs sono esattamente quanto lascia intendere il nome: trip mentali come neanche una partita a Rez. Minigiochi allucinatissimi sbloccati dal protagonista grazie a un'app. La prossima volta che vi mandano un sondaggio della fungia su FB, attenti a quello che cliccate. 
Jason Brody, lo studente che ammazza un sacco di cristiani e di animali in Far Cry 3, passa buona parte del suo tempo a sballarsi con droghe e allucinogeni di vario tipo. La scena più spassosa è però quando deve bruciare con un lanciafiamme un campo di maria di Hoyt e si tira praticamente un cannone di proporzioni immani, l'equivalente del quantitativo di erba fumato da un commando ultrà in un intero campionato di calcio.

Normale che gli parte Make It Bun Dem di Skrillex e Damian Marley in sottofondo mentale.
Ma c'è del tunnel della droga anche nella fotocopia Far Cry 4, dove due manigoldi chiamati Yogi e Reggie rifilano al protagonista una qualche porcheria prima di fargli affrontare delle missioni. 
E il suo mondo diventa immediatamente quello della simpatia Zeman in collegamento telepatico dopo che lo spacciatore Virus ha fatto visita a Frengo. 
In Skyrim e altri giochi della serie The Elder Scrolls c'è lo Skooma, un narcotico che altera la vista, provoca allucinazioni e, se te ne scoli un centinaio di bottigliette, ti fa vivere dei trip assurdi, come testimoniato da tutta una serie di video su YT fatti da gente che è stata lì a cliccare quaranta minuti per far mandare giù tutta quella roba al suo personaggio. La costanza, calabrese.
In Heavy Rain, invece, c'è la simpaticissima (uh, guarda) figura del detective tossicomane Norman Jayden, dipendente dalla triptocaina, 
mentre in Max Payne ci si buca con una droga verde chiamata Valkyr e nata da un progetto governativo. Per questo tutti hanno quelle facce da stitici gravi. 
Narc, update del 2005 del gioco da sala omonimo dell'88, c'ha questa cosa originalissima dei poliziotti che sequestrano la droga a sfaccimmi e villanzoni... e possono usarla poi per i cazzi propri, ottenendone vari potenziamenti. Da un coin-op con un messaggio tardo reaganiano da guerra ai narcotici (calci in culo alla droga!), un gioco per console in cui i piedipiatti si bombano. Capire le cose. 
Ma c'è anche la triste storia del chirurgo in trip allucinogeno. Nell'apparentemente innocuo Surgeon Simulator 2013, gioco in cui puoi divertirti a frugare tra gli organi interni di un paziente, c'è una siringa di un liquido verde che serve a far rallentare l'attività cardiaca di quei poveri cristi che stai cercando di uccidere in sala operatoria per diletto. Bene, se ti buchi una mano con quella siringa, il chirurgo sballa e inizia a vedere tutto fluo e distorto. Finché non lo fai tornare normale iniettandoti un po' di quella roba blu contenuta in un'altra siringa. Accio... accio... braccio...polpaccio...
Vabbè, qui giochiamo proprio facile. LSD (o LSD: Dream Emulator) è un gioco per PS1 del '98 in cui si esplora un mondo da... sogno. Certo. Certo. 

Interessantissimo, per riuscire a giocarci ti veniva voglia di drogarti davvero. 

Funziona molto meglio se ci metti in sottofondo le canzoni della Carrà: Se per caso cadesse il mondo io mi sposto un pò più in la sono un cuore vagabondo...
Di Pac-Man e della sua vergognosa, spasmodica ricerca di pillole che ne incrementavano l'aggressività e la ectoplasmofagia, sappiamo tutti. Pillole energetiche. Sì, sto*azzo. L'MDMA, altro che. 
Chiudiamo con il peggiore di tutti. Super Mario (Mario Mario), uno inventatosi a un certo punto dottore in Dr. Mario, con un diploma comprato chiaramente all'università albanese del Trota. Come fai a non fidarti, del resto, delle pillole prescritte da un tizio che si è nutrito per anni di funghi? 


40 

Commenti

  1. In StarCraft potevi bombare i Marines per renderli più potenti a discapito della vita. Funzione che non ho mai usato se non dopo l'introduzione del medico.

    RispondiElimina
  2. la missione della ganja in far cry 3 è , francamente, inarrivabile.
    Ricordiamo che anche in far cry primal c'è un personaggio ( lo sciamano ) le cui missioni consistono , sonstanzialmente, nel drogare il protagonista facendogli credere di essere un mammuth.
    A mio avviso far cry primal è uno dei migliori far cry di sempre !!

    RispondiElimina
  3. Ci può rientrare anche il mitico Postal 2? Se non ricordo male, assumendo droghe aumentava il battito cardiaco facendo così vedere tutti gli altri a rallentatore. Se non ricordo male... o non mi confondo con altro.

    RispondiElimina
  4. in south park scontri di-retti asciughino gestisce il negozio di pollo fritto medicinale...e per metterlo fuori combattimento devi incendiare i mucchietti di erba. volete del fumo?

    RispondiElimina
  5. Non c'entra con la droga (credo) ma c'era un gioco dove tu eri un contadino che combatteva contro gli alieni e ad una certa c'era l'alchol. Se ne bevevi troppo diventava difficile controllare il protagonista e, dato che il gioco era in soggettiva, sparare contro gli alieni aggressivi che ti si paravano d'avanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse intendi Redneck Rampage?
      Uno dei migliori e più divertenti FPS di sempre!
      Mi ricordo le scene ubriaco con il moonshine... XD

      Elimina
    2. Si, quello! ;)
      Non c'era la droga(mi pare) ma quando eri sballato di alcool non riuscivi più a fare nulla, figata!!!

      Elimina
  6. Accio... accio... braccio...polpaccio...

    Alessandro Haber fa un cammeo in Surgeon Simulator?

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Per palrare di roba vintaggia, Death Rally (classe 1996): c'erano i funghetti allucinogeni che ti facevano vedere il percorso tutto sballato. E c'era la missione pusher, in cui lungo il tracciato raccoglievi steroidi da consegnare a un tipo losco...
    Non avevo mai sentito parlare di LSD per PS1: dopo aver visto il video so perché.

    RispondiElimina
  9. Non c'entra nulla ma a leggere Digital Trip mi è venuto in mente quella roba delle droghe audio, tipo iDose o qualcosa del genere che andavano una decina di anni fa. Na sola.

    RispondiElimina
  10. 1 - la droga che si becca lo Snake è, in italiano, la Digossina... un cardiotonico parecchio pericoloso ai dosaggi sbagliati, ricavato per la prima volta dalla Digitalis Lanata. Che in italiano è la digitale, e in inglese si chiama Foxglove. FOX-glove. Battutona stealth per il gioco stealth!

    2 - ma quanto era bello il cabinato di Captain America And The Avengers del '91 con il logone "Winners Don't Use Drugs"? Per poi realizzare che tutti i poteri di Cap sono, in effetti, doping di stato?

    3 - anche in uno dei DLC di Rise of the Tomb Raider, quello con Baba Yaga, la nostra protagonista si fa un trip allucinatorio mica da ridere. Involontario, ma dagli esempi sopra vedo che vale anche se ti droga il villanzone di turno, quindi conta. :)

    RispondiElimina
  11. Qualcuno si ricorda i siringoni che ti lancia il boss finale del capitolo di Wolfenstein 3D con gli zombi.
    Zombi che per altro impugnavano una pistola con una mano che usciva dalla panza.
    I siringoni però non erano droga ma un preparato zombizzante.

    RispondiElimina
  12. Far Cry e The Witcher, sì, ricordo benissimo :D

    RispondiElimina
  13. E le siringate di robba che ti dovevi fare in Bioshock e Bioshock 2 dove le mettiamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Plasmidi, dove c'è un bambinommioddio.

      Elimina
  14. Missioni dedicate a parte (come quella dei funghi nel listone), in tutta la saga di The Witcher vi è il fisstech, una sorta di cocaina che il nostro strigo di fiducia assume per riprendersi dagli effetti della sbronza.

    RispondiElimina
  15. Gianfranco Sorrentino15 gennaio 2018 14:10

    Il trota lo vedo spesso nel ristorante dove mangio. Gli ho abbozzato qualche saluto in albanese ( mia moglie proviene da quella versione alternativa della Puglia ), ma mi ha guardato storto . True story

    RispondiElimina
  16. Gianfranco Sorrentino15 gennaio 2018 14:12

    Ma Resident evil....l' erba " magica "...trattasi di ??

    RispondiElimina
  17. Un gioco che ho adorato: Hotline Miami.
    Già di per sé è un trip incredibile, poi le parti con le maschere: "Do you like hurting people?"
    Il livello finale del 2 poi è tutto sotto effetto di stupefacenti.
    Certo, da un gioco come hotline te lo puoi aspettare, ma è super faigo

    RispondiElimina
  18. Aaaah HAZE, che gioco di melma!
    All'epoca lavoravo ancora in negozio, ricordo che Haze lo aspettavamo con ansia, fu rimandato più volte, poi finalmente arrivò...uuuh che porcheria,
    legnoso come pochi, banalotto e i nemici tra i più rincoglioniti mai visti in uno sparatutto.
    Quante copie invendute (sarà perchè lo sconsigliavo io per primo ai clienti?) XD

    RispondiElimina
  19. A me viene in mente il buon vecchio Duke Nukem e i suoi steroidi :)

    RispondiElimina
  20. Ho giocato solo a Skyrim di quelli in lista...e non ho mai usato la droga in quel gioco...

    RispondiElimina
  21. Sbaglio o anche in The Witcher 3 il mondo intrippatissimo delle fiabe era frutto di qualche pasticcona o droga?
    Spettacolo comunque, un giorno mi sparerò di nuovo 100+ ore solo per quello e le Skellige.

    RispondiElimina
  22. Ma non c’era un gioco italiano tipo Magnaccio Manager in cui dovevi spacciare droga? Ora non mi ricordo come si chiama...

    RispondiElimina
  23. Aaaah HAZE, che gioco di melma!
    All'epoca lavoravo ancora in negozio, ricordo che Haze lo aspettavamo con ansia, fu rimandato più volte, poi finalmente arrivò...uuuh che porcheria,
    legnoso come pochi, banalotto e i nemici tra i più rincoglioniti mai visti in uno sparatutto.
    Quante copie invendute (sarà perchè lo sconsigliavo io per primo ai clienti?) XD

    RispondiElimina
  24. Valgono anche titoli di chi si faceva per farli? Tipo attack of the mutant camels di Jef Minter :)

    RispondiElimina
  25. Anche in syberia 2, se non ricordo male, la protagonista si fa un viaggetto con l'aiuto di qualche erba da sciamani. E in Monkey Island il mitico Guybrush addormenta i cani a guardia della villa del governatore con dei fiori , ma non sono sicuro se si possano considerare della droga.

    RispondiElimina
  26. Nel videogame per PS2 tratto dal film THE WARRIORS ci si cura sniffando una roba che si chiama Flash, se non ricordo male ...

    RispondiElimina
  27. Ottimo post, Doc!!
    Giusto perche' li sto giocando di recente (scaricati verso Natale, perche' siamo tutti piu' buoni) ri-cito il gia' citato HOTLINE MIAMI, dove non si fa riferimento esplicito ma e' tutto talmente lisergico che il protagonista NON PUO' NON ESSERE SOTTO EFFETTO DI DROGHE.
    E comunque avevi ragione: il gioco stesso E' UNA DROGA. Roba che se entri nel tunnel di ANCORA UNA E POI BASTA non smetti piu'...
    E poi aggiungo MOTHER RUSSIA BLEEDS.
    Picchiaduro dalle atmosfere malatissime, dove i protagonisti usano droghe di vario tipo per aumentare le capacita', rigenerarsi o entrare in modalita' Berserk, col sovradosaggio...un riferimento tutt'altro che velato al KROKODILE, la terribile droga artigianale russa (fatta con benzina e altre trecento schifezze) che si dice spopoli nei ghetti disagiati...

    RispondiElimina
  28. Lo stavo per scrivere... Il Dr. Mario! Best tossico dei videogame XD

    RispondiElimina
  29. Di Max Payne c'è da dire però che il Valkyr/la Valchiria gliela iniettano a forza mentre è legato ad una sedia...

    RispondiElimina
  30. Oblivion era anche peggio di Skyrim: non soltanto c'era già lo skooma con tanto di missioni dedicate, ma pure un'altra sostanza che gli Argoniani estraevano dalla linfa di un albero delle loro terre e poi raffinavano e rifilavano in boccette alle varie gilde di guerrieri per farli diventare "più forti". Gli effetti collaterali erano ovviamente allucinanti (in tutti i sensi). Ovviamente tutto rigorosamente sotto banco. Però non ricordo come si chiamava... hist... heeist...qualcosa del genere.

    RispondiElimina
  31. Nello sfortunato multiplayer massivo online Glitch si potevano produrre con le giuste skills una notevole quantità di droghine dai più disparati effetti. Il divertimento stava anche nell'organizzare party con gli altri giocatori per scambiarsele e stare insieme in botta dura

    RispondiElimina
  32. io credo che pure Parappa the Rapper qualche cannetta se la facesse...

    RispondiElimina
  33. Max payne che si riempie di antidolorifico PAINkiller. Sublime.

    RispondiElimina
  34. In Carmageddon capita di rompere fusti ed essere per non ricordo quanto sotto acido.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy