I 3 film dell'anno - Minollo d'Oro 2017

Okidoki, people: tornano in pista le votazioni per il Minollo d'Oroi premi assegnati dalla qui presente community di praticanti la deboscia. Sperando che quest'anno i risultati non si facciano attendere quanto l'anno scorso. Ma oh, lo sapete che era un periodo di melma. Si parte dai film dell'anno. Valgono tutti i film usciti in Italia nel 2017, TRANNE quelli di animazione, per le ragioni spiegate a fine post. E allora, quali sono stati i tuoi film preferiti dell'anno che si va concludendosi, si, va? E davvero non c'è manco un film di super-eroi, stavolta? Yep [...]
Per stilare la tua classifica non guardi semplicemente al numero di Presidentesse rifilate, ma a quello che tutti i film visti ti hanno lasciato. Alcuni possono avere anche dei difetti ma, nel loro genere, per quello che raccontano, per come lo raccontano, averti colpito molto più di altri.
Al primo posto ci metti Arrival, perché ti è piaciuto semplicemente un casino. Uno dei migliori film di fantascienza degli ultimi anni. Nella recensione ne scrivevi: Le prove dei suoi interpreti, tutti in parte (perfino l'occhio a mezz'asta di Whitaker, emblema del povero cristo pressato dai superiori), la colonna sonora struggente dell'islandese Jóhann Jóhannsson, che Villeneuve si porta dietro a ogni gran premio e a ogni film che fa, la fotografia, lo xeno-design, la nebbia. Non c'è una singola cosa che tu non abbia trovato funzionale al tutto, in Arrival, convergente non solo verso la perfezione formale, ma anche verso un finale di ineluttabile [OMISSIS]. Com'era che dicevi all'inizio? Ah, sì, bellissimo. Ma anche capolavorò.
Per il secondo posto scegli Dunkirk. Un film di guerra in cui si vive e respira il nemico peggiore di tutti: la tensione, la paura. La recensione sta qua
Sul terzo gradino del tuo podio, ancora il velocissimo Villeneuve. Perché Blade Runner 2049 non sarà un film perfetto, ma non solo non insulta il classico dei classici di cui porta il nome, non ne deturpa il ricordo stralunandone la storia pur di vendere qualche maglietta, aggiungendo e mai togliendo, ma regala dei momenti di grande cinema. Minchia averne, insomma, di film imperfetti così. Recensione completa, qui.


Ok, tocca a voi. Ma prima, le LE REGOLE (leggete bene): 1) dovete scegliere tre film usciti in Italia nel 2017. Valgono quindi anche quelli del 2016 che sono arrivati da noi in sala nel 2017 (come ad esempio Arrival). NON VALGONO i film d'animazione, perché quelli sono una categoria a parte e ce ne occupiamo sabato prossimo. Al primo film verranno assegnati tre punti, al secondo due, al terzo uno. 2) Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati. 3) Non potete scegliere più di tre film, ma se non arrivate a tre e ne volete votare solo due, va bene lo stesso (si applicheranno sempre tre punti al primo e due al secondo). 4) I commenti anonimi finiscono come al solito dritti nel secchio, tempo perso per chi li scrive. 5) Il termine per votare sono le 20 di lunedì 18. Tutti i voti arrivati dopo non contano. 6) Ultima, ma non ultima, fatevi i commenti vostri, non rompete le balle agli altri per le loro scelte. Tutto chiaro? Votare! 
77 

Commenti

  1. Devo premettere di non aver visto Dunkirk, che mi dicono essere un filmone. Dico perciò:

    1) Blade Runner 2049, per avermi fatto ricredere sul mio astio per i sequel/reboot a tutti i costi, e per aver toccato con sensibilità temi come intelligenza artificiale e sue ramificazioni.
    2) The Last Jedi, che pur essendo un film non perfetto è un film coraggioso, nel senso che dà a noi "vecchi" una mazzata facendo progredire l'universo Guerrestellaresco verso il domani. Per la scena della scopa in particolare e per aver reso meno "nepotisti" alcuni aspetti del lore. Un filino troppo SJWars e con qualche problema che mi fa dubitare su come possa svolgersi il prossimo episodio, ma mi è piaciuto.
    3) Arrival, per aver portato sullo schermo un testo non facile in modo convincente, per la bella interpretazione dei protagonisti, per la sua delicata e triste poesia.

    RispondiElimina
  2. Ma Arrival non è del 2016?

    1) Logan di James Mangold, il cinecomic definitivo un on the road malinconico e straziante.

    2) Atomica Bionda un action minimale nella storia ma veramente ben elaborato nella fasi di lotta.

    3) Mother! Un delirio artistico degno di nota che richiama molto il cinema di Bergman, Gilliam, Polanski e Trier..

    Villeneuve è stato il regista di questo 2017, grande gloria a lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Regola 1: Valgono quindi anche quelli del 2016 che sono arrivati da noi in sala nel 2017 (come ad esempio Arrival).

      Elimina
  3. Ciao Doc, che bello vedere di ritorno i premi Minollo d’Oro! Purtroppo in questa categoria non me la sento di partecipare: avere due nanette per casa mi priva del tempo per frequentare i cinema come vorrei... :’( Tra l’altro i film che hai votato mi fecero sbavare, al momento delle tue recensioni... Sigh!
    Volevo segnalarti un piccolo refuso nella prima “regola”, per evitare errori precipitevolissimi: hai scritto “(...) vanno anche bene film del 2016 usciti da noi nel 2016”, suppongo che il secondo fosse un 2017. ;)
    Buon voto a tutti, sappiate che vi invidio! :D

    RispondiElimina
  4. Praticamente identica:
    1. Arrival - pienamente d'accordo nel dire che è uno dei migliori sci-fi degli ultimi anni, bellissimo dai titoli di testa a quelli di coda
    2. Blade Runner 2049 - avevo paura essendo il sequel del mio film preferito e l'esser uscito dal cinema pienamente soddisfatto la dice tutta
    3. Thor: Ragnarok - perché no, scherzo. 3. Dunkirk - un film di guerra praticamente perfetto

    RispondiElimina
  5. Anche io dico Arrival e Blade Runner 2049.
    Il primo perchè è stata una ventata di originalità nel panorama "arrivano gli alini! Che si fa?".
    Il secondo perchè avevo aspettative bassisssime e nonostante ciò mi ha soorpreso con una storia che riesce ad avere senso nonostante sia un sequel.

    Al terzo ci aggiungo Ghost In The Shell, dato che io sono uno dei pochi a cui è piaciuto parecchio perchè secondo me ha reso in pellicola molti aspetti del fumetto (e lo dico da fan sfegatato di Shirow da quasi 25 anni, non certo l'ultimo arrivato!)

    RispondiElimina
  6. è stato un anno poverissimo per me in fatto di film visto che sono andato poche volte al cinema


    3) assassinio sull'orient express : un poirot molto coinvolgente e un fedele adattamento all'opera originale se non contiamo la cazzata del nero che spara a poirot

    2) i guardiani della galassia 2 : molto divertente , è piaciuto anche a una mia amica che non aveva visto l uno e che abbiamo trascinato al cinema

    1) it : il fatto che c è il ragazzo cicciottello a fare da bassista carismatico mi è piaciuto tantissimo e comunque è un film molto godibile

    RispondiElimina
  7. 1) Gli ultimi Jedi: Eroico e emozionante, ha dato nuova linfa alla saga; 2) Logan: un film crepuscolare, degno finale per tutta la saga degli X-Men (peccato che proseguirà ancora..); 3) Arrival: Uno dei migliori film di fantascienza degli ultimi anni, che vola alto non solo con gli effetti speciali ma sopratutto con i contenuti

    RispondiElimina
  8. Premesso che mi mancano ancora due film nella mia "scaletta annuale", tra cui Star Wars, la mia terna sarebbe:

    3 Power Rangers. Principalmente perché è stato una piacevole sorpresa. Pensavo seriamente fosse una minchiata ma invece si è dimostrato un film che per lo meno i buoni erano ben caratterizzati.
    Meno interessante le mazzate finali però mi ha soddisfatto.

    2 Spider-Man Homecoming. Una sola parola: Keaton come villain.
    Un buon reboot pieno di citazioni e rispettoso dei film di Raimi che restano i migliori.

    1 2:22 il destino è già scritto.
    Film originale, psicologico e non banale. Poco sponsorizzato ma veramente valido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono accorto che ho scritto praticamente le stesse cose tue su Homecoming, giuro che non ho copiato!

      Elimina
  9. 1) Dunkirk:Un film che la gestisce tensione in modo ineccepibile
    2)Baby Driver: Regia montaggio e scrittura a livelli altissimi
    3) Spiderman Homecoming :una piacevolissima sorpresa

    RispondiElimina
  10. 1. Arrival, perché chi parla semina, chi tace raccoglie.
    2. Logan, perché nella vecchiaia, la vita pesa e la morte spaventa.
    3. Get Out, perché fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

    RispondiElimina
  11. 1. It, è riuscito a lasciarmi una sensazione di disagio, come non mi capitava da anni con un horror, in più è visivamente realizzato benissimo
    2. Logan, film duro, cattivo, ben interpretato e giusto finale per un gran bel personaggio a cui non avevano reso giustizia le pellicole degli ultimi tempi
    3. Spider-Man homecoming, reboot fatto bene, dinamico, pochi tempi morti e Peter Parker svecchiato ma dannatamente azzeccato. Poi solito grande Michael Keaton, miglior villain di tutti i film realizzati sul ragnetto

    RispondiElimina
  12. 1 la la land: semplicemente perché è un musical ben fatto che ha saputo emozionarmi per due ore e qualche giorno
    2 arrival: perché riscrive il genere dell "oddio gli alieni"
    3 logan: perché finalmente si vede Xavier rincitrullito e rompic######ni come dovrebbe essere XD

    RispondiElimina
  13. 1. Silence: Film che racconta un pezzo di storia che non conoscevo. Al tempo stesso crudo e ricco di riflessioni importantissime, che parla non solo di religione, ma anche di coerenza, di compromesso, di resistenza. La scelta dell'assenza della colonna sonora, in questo caso azzeccata, viene compensata da una regia e una recitazione pazzesche. Non mi spiego la sua assenza dalla quasi totalità delle classifiche, neanche come fanalino di coda (anche se devo dire che in America è uscito già nel 2016). Può essere che a causa della sua lentezza qualcuno lo possa aver trovato pesante, io l'ho seguito senza fatica.

    2. Dunkirk: Altro film a tema storico, solo che questa volta sono le musiche di Hans Zimmer a farla da padrona, con una sceneggiatura quasi assente. Ottim regia che dona il senso di inquietudine tipico di una ritirata, messaggio finale un po' troppo patriottico e che potrebbe sconfessare l'analisi un po' più critica portata avanti nel resto del film, ma che dopotutto rende bene il momento storico.

    3. Arrival: Inaspettato, intelligente, per la prima volta un film si occupa degli aspetti pratici dell'incontro con gli alieni ("e mo'? come gli parliamo a questi? che vogliono?"), bellissimo anche il finale e il modo in cui il tempo si intreccia nella storia e gi effetti sulla protagonista anche se un paio di passaggi potevano essere un po' più sviluppati.

    RispondiElimina
  14. 1 - Elle
    Regia e interprete principale di altissimo livello come anche soggetto e sceneggiatura, lei che subisce una violenza e si vendica sul carnefice.Rape and ravenge ma narrato in modo originale. Numero uno per il 2017.

    2 - Split
    Anche qui interpretazione di livello per tutti gli attori con trama avvincente e sorpresona finale, non dico nulla per chi non l'ha visto.

    3 - Arrival
    Premetto che non ho ancora visto Blade Runner 2049 ma Arrival è fantascienza pura narrata in modo orginale. Anche qui interpretazione dell' attrice protagonista da Oscar.

    RispondiElimina
  15. 1 King Arthur e il potere della spada: inaspettato coraggiosa rilettura che mi ha molto soddisfatto

    2 valerian: vero film di fantascienza dell' anno, protagonisti delle vere pigne, rapporto amoroso inutile e da fumetto anni 60 (wait...sarà fatto apposta?) Ma davvero bello, vario con trovate come il mercato dimensionale davvero wow. E poi impagabile la sequenza iniziale col miglior uso di Dolph e dei suoi monologhi, mancanti tristemente in blade runner nuovo. Ah pessimi anche gli alieni scappati da avatar

    3 ghost in the shell, piaciuto molto e per me onesta rilettura, con una scarlettona che oh, alla fine dei giochi porta a casa la baracca

    Se lo avessi visto avrei probabilmentemesso dunkirk,i non pervenuti che ho visto sono per me tutti film tra l innocuo e il mediocre (star wars 8, arrival, blande runner, logan)

    Ci sta da dire che per me comunque annata davvero scarsa,questi migliori sono comunque massimo film da 7

    RispondiElimina
  16. Ciao! Io dico:
    1) Mademoiselle (Agassi), regia di Park Chan-wook. Come si intuisce dal titolo, parla della vita del noto tennist...ehm no. Sono un fan del regista coreano, e questo suo dramma erotico ambientato nella Corea degli anni 30 è riuscitissimo. Ottime interpretazioni, e ottima costruzione dell'intreccio narrativo in tre fasi. Provocatorio anche per le forti scene erotiche, che non sono mai di cattivo gusto. Mi ha appassionato molto, e non solo perché mi ha fatto innamorare di Kim Min-hee.

    2) Logan, (r. James Mangold). Fra tutti i cinecomics mediocri con cui ci bombardano, questa versione adulta e originale di Wolverine mi ha dato i brividi. Bello e intenso, a parte la mimmata del clone.

    3) Wonder Woman, (r. Patty Jenkins). Rieccoci con un cinecomics (che povertà creativa i blockbuster di questi anni). Film che ho apprezzato molto per le ottime scene d'azione, e soprattutto perché si prende sul serio come dovrebbe, invece di essere infarcito di battutine e bathos. Grandiosa la scena della trincea. E poi mille punti in più perché sono innamorato di Gal Gadot. Comincio a intravedere un filone nei miei giudizi sui film....

    RispondiElimina
  17. io non vinco mai a questo gioco, uffa!
    Questa volta sceglierò tra le opzioni di chi mi ha preceduto (Doc compreso) perchè voglio, per una volta, vincere il minollo d'oro.


    1)Logan: questo mi è piaciuto, crepuscolare, duro, il giusto commiato da Wolverine. Sceneggiatura un po' scontata nella seconda parte ma interpreti validissimi (la scena che preferisco è Xavier rinco che blocca tutto)

    2)Arrival: anche qui sceneggiatura imperfetta, ha il merito di mostrare finalmente alieni più "alieni" del solito, da allora comunico con i miei vicini usando macchie di inchiostro.

    3)Spiderman Homecoming: brutto Parker e il suo costume "pigiama di ironman", il film si salva per Keaton steampunk e perchè Zia May MILF Tomei è uncanon ma sempre un bel vedere.

    ah, mi dicono dalla regia che non si vince niente. No, Maria, esco...

    RispondiElimina
  18. 1 - Elle
    Un rape end ravenge narrato in modo originale, interpretazione di Isabelle Huppert eccezionale come anche la regia di Paul Verhoeven.

    2 - Split
    Anche qui interpretazione di altissimo livello di tutti i protagonisti e con sorpresone finale che non svelo per chi non ha visto il film.

    3 - Arrival
    Fantascienza di altissimo livello, l'incontro con gli alieni e narrato in modo originale. Protagonista meravigliosa nell'interpretazione. Film emozionante.

    RispondiElimina
  19. 1) Arrival, perché Story of Your Life è stata una splendida short story infilmabile per tutti, prima che arrivasse Villeneuve. E poi si è avvalso della collaborazione di Mr. Wolfram per la parte scientifica, kudos.

    2) Get Out, un film tanto piacevole quanto disturbante.

    3) Blade Runner 2049, un po' lento nella parte centrale ma splendido.

    RispondiElimina
  20. 3 - Logan. Un film di supereroi che rompe il tabù del rated R ma che è davvero adulto nel senso di "maturo". Finalmente un film di Wolverine con artigli sporchi di sangue, teste che rotolano ed arti mozzati, ma per fortuna oltre alla violenza c'è una storia ben scritta, per un road movie impregnato di amarezza e malinconia. C'è anche un pizzico di fantascienza distopica, che aiuta non poco.

    2 - Get Out. Chi è che non si è mai chiesto "E se Indovina chi viene a cena fosse stato un horror invece di una commedia?"? Finalmente abbiamo la risposta, che è un film di fattura più che buona peraltro, con una struttura tutto sommato che è un classico del genere ma rivista in chiave moderna.

    1 - Arrival. La fantascienza, quella buona, con il tema del "contatto con l'altro" elaborato in maniera matura e intelligente. Capolavoro.

    RispondiElimina
  21. 1) Dunkirk: la narrazione svasata su diverse linee temporali, l'abilità di raccontare la paura e la tensione generata da un nemico che quasi non si vede mei (altro che gli horror di oggi), la regia sapiente e ricercata, le inquadrature, penso che non possa esserci film migliore quest'anno.

    2) Atomica Bionda: un film praticamente perfetto, un ritmo mai stancante che tiene incollato lo spettatore allo schermo senza bisogno di intervalli e senza necessità dell'azione frenetica costante, personaggi sfaccettati e complessi che si muovono in uno scenario meta-onirico tra lo storico e l'idealizazione, una protagonista che stà lì per fare la quota rosa o salire in cattedra a fare la morale ma che s'inserisce interamente nella storia e nel suo mondo fittizio diventando esemplare e paradigma di sé stessa.

    3) The Place: eccellente film italiano (nonostante la presenza della Ferilli) che riesce a raccontare vicende particolari e complesse semplicemente attraverso i racconto stessi da parte dei loro protagonisti.
    L'azione non é mai sullo schermo, é sempre narrata, eppure, dalla tensione dei dialoghi tra ipersonaggi scaturisce prepotente nella mente dello spettatore, grande forza di questo film e caso più unico che raro in cui nessuno si può lamentare di quello che non vede.
    Altra caratteristica saggiamente modellata é la dimensione d'incertezza tra realismo e fantastico in cui le varie trame accadono e che persiste fino alla fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) "...la narrazione SPOSTATA su diverse..."
      2) "...una protagonista che NON stà lì per fare..."

      Scusate i refusi.
      PErò mi pare si capisse lo stesso, no?

      Elimina
  22. Ciao Doc! ultimamente l'uni sta prendendo un sacco d tempo, quindi non sto commentando molto, ma per il minollo non posso mancare! di conseguenza, classifica velocissimamente villeneuviana:
    1)Blade runner 2049:Soddisfattissimo del film, di tutto, bravissimo villevelocissimamenteseconda posizionee.
    2) Your Name: si piange, ci si commuove, queste perle mi piacciono da morire, e ritorno ad essere una preadolescente depressa.
    3) power rangeLOL, scherzo, vado di dunkirk, che questa volta l'amore non attraversava nessuna delle 5 dimensioni, quindi è già un 5 presidentesse.
    Un abbraccione doc!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Francesco!
      Ma niente Your Name: anime e cartoon sabato prossimo. Puoi nominare un altro titolo come secondo, se ti va.

      Elimina
    2. mannaggia che non leggo bene le cose! scusa doc, allora faccio salire di una posizione dunkirk e al terzo posto ci metto Logan, che è stata una bella sorpresa

      Elimina
  23. vado direttamente di primo posto (ne ho troppi per sceglierne 3)

    kingsman - the golden circle : un more of the same che ti fa venire voglia di altro more of the same

    RispondiElimina
  24. Ci sono un sacco di film che non ho visto (fra cui BR2049), cosa che provvederò a fare, nel frattempo ecco i miei 2 (un terzo non mi viene in mente):

    1) Arrival. Non amo molto la sci-fi, ma questo è un caso a parte, con una storia elaborata e creativa, senza eplosioni e combattimenti, ma solo delle idee interessanti che mi hanno tenuto fisso allo schermo

    2) Logan. Ci sono stati diversi cinecomic divertenti (e diverse zozzerie), ma questo è stato il migliore per me. Duro, tragico, sofferto, una visione della violenza realistica, coraggiosa, ma con pesanti conseguenze. Uno Wolverine che non si dimentica.

    RispondiElimina
  25. dico pure io la mia, anche se al cinema quest'anno sono andata poco (ed il poco e' molto confinato a sci-fi movies).
    1. The Last Jedi: per me e' uno degli SW sul podio, vero che non e' perfetto ma era il film che aspettavo e non mi ha delusa e già' questo, unito al fatto che beh, e' star wars! al cinema! e mi e' piaciuto! me lo fa piazzare primo
    2. Villeneuve e' il regista dell'anno pure per me, al secondo posto metto Blade Runner 2049 che oltre ad essere un gran bel film in se', ha fatto quello che pensavo impossibile: farmi piacere un sequel di Blade Runner che prima di vedere ritenevo inutile e pure un po' fastidioso (basta basta basta con la carenza d'idee di hollywood!)
    3. Arrival, bello ed emozionante, riprende forse un pochino troppo idee e atmosfere da Contact ed Interstellar, ma tutto sommato un gioiellino di fantascienza, da rivedere più volte per godersi i vari plot twist della trama.

    RispondiElimina
  26. È dura scegliere tra i due film di Villeneuve... Facciamo 1) Blade runner 2049 perché non me lo aspettavo un sequel così buono, e la fotografia, ambienti, colori, musica.. sono delle più belle che ho visto al cinema da tempo ; e 2) Arrival perché è semplicemente un film di fantascienza bellobello che mancava da tempo, emotivo e splendido.
    Al terzo direi 3)baby driver , un film tanto "classico" quanto geniale nella realizzazione , l'intrattenimento perfetto. Doc ti consiglio di recuperarlo!

    RispondiElimina
  27. 1 - Okja, di Bong Joon-ho: grandi discussioni al momento della sua uscita, come produzione Netflix. Per me, un film sognatore-visionario-incubico, una corsa e una sfida - alla fine - tra amore e sacrificio vs profitto e ipocrizia

    2 - Arrival: mi ha fatto andar fuori di testa fin dalla prima apparizione delle astronavi sospese nei trailer. Grandi spunti di riflessione, sull'alterità, sulla comunicazione; il tutto spinto da una musica unica

    3 - Silence: anche per me, la scoperta di un pezzo di storia sconosciuto. film lungo e difficile, fatto di dolore, sconfitta e disperazione. ma una meraviglia per gli occhi

    RispondiElimina
  28. Evvai di Minollo!
    1) DUNKIRK: l'orrore dell'attesa, delle speranze infrante, senza sboronate inutili. Con un Tom Hardy pazzesco, considerato che ha recitato la maggior parte del film con una maschera addosso.

    2) SPIDERMAN HOMECOMING: di solito vado a vedere i film di supereroi solo per atteggiarmi a Marvel zombie (che non sono: ripeto solo le cose che mi ha imparato l'Antro) con gli amici, raccontando aneddoti e easter eggs. Con il nuovo ragnetto... no. Mi sono seduto e mi sono goduto un film gradevole, e non mi capitava da tanto con la Marvel.

    3) Arrival più bello, Valerian più visionario, ma il mio candidato è BLADE RUNNER 2049: il perchè... è Ana de Armas.

    RispondiElimina
  29. Rigorosamente tra quelli (pochi purtroppo) visti:

    3) Logan: finalmente il Wolverine che volevo, con un Patrick Stewart IMMENSO.

    2) Silence: come raccontare una tragedia senza cadere nella banalità

    1) Blade Runner 2049: preso a se, un film quasi perfetto

    RispondiElimina
  30. Eccomi:
    1) Spiderman Homecoming: finalmente un uomoragno giovane, simpacazzone, potente ed un cattivo decisamente convincente...
    2) Valerian e la città dei 1000 pianeti: il ritorno in grande stile alla fantascienza di Luc Besson, grande azione, grande fotografia, gran bel film.
    3) STAR WARS gli ultimi jedi: la degna conclusione della storia degli Skywalker, proiettata verso un futuro incerto ma pieno di speranza.

    RispondiElimina
  31. 1) Logan.
    Perché é un film bellissimo, con gli attori che possono lavorare con una degna sceneggiatura, e mi ha commosso un sacco.
    2) Wonder Woman
    Perché io da piccola la guardavo in tv, di fumetti suoi ho solo un albo cartonato dove é così : potente e pura di cuore. E adoro le amazzoni e Xena.
    3) Spiderman homecoming.
    Perché é divertente e fumettoso senza essere cretino come Thor 3.
    Per tutti e 3 la colonna sonora é bellissima.
    Ps non ho visto Dunkirk, perché in sala é durato poco, lo recupererò in dvd.

    RispondiElimina
  32. 1) la la land: capolavoro pazzesco, purtroppo apprezzabile al meglio solo da chi ha “toccato con mano” LA e il mondo del cinema.
    2) baby driver: film realizzat magistralmente, con uno stile pazzesco e una sync con la colonna sonora particolarmente valido (hocus pocus dei focus durante la sparatoria poi...)
    3) metto a malincuore dunkirk perchè vorrei mettere arrival o logan con tutte le mie forze ma dunkurk è stato davvero un gran film e non posso non inserirlo nella top3

    RispondiElimina
  33. 1) sfrutto anch'io la clausola scherzona delle uscite italiane e schiaffo Arrival al primo posto: di gran lunga il miglior film di Villenevue dal punto di vista della coesione tra regia, montaggio, fotografia, dialoghi. E poi vedere Occhio di Falco che fa l'occhio di triglia con Lois Lane è troppo divertente... in senso lato, non che faccia ridere.

    2) Logan, il miglior film su Wolvie ma soprattutto uno dei migliori cinecomic di sempre, un film che andrebbe nella top three di svariate classifiche. Il suo unico problema è che non è un cinecomic tradizionale, ma piuttosto un road movie polveroso e crepuscolare con un tizio che affetta (finalmente in modo esplicito) la gente con i suoi artigli di adamantio. Grandissime interpretazioni di Jackman e Stewart, ma la vera star IMHO è stata la giovanissima new entry Dafne Keen nei panni (di soliti sporchi di sangue) di Laura/X-23. Mangold torna ad essere Mangold, e ci fa dimenticare in fretta il passo falso con il precedente Wolverine- L'ultimo immortale... che tanto è fuori continuity adesso, no? Quindi non è mai avvenuto, non l'ho mai visto, lallallalaaàà

    3- Assassinio sull'Orient Express... bello nella messinscena, cura pazzesca nei costumi, dialoghi asciutti, sceneggiatura e regia ben amalgamate...peccato soltanto per il super-cast sfruttato assai poco, tranne per la giovane Ridley, ma probabilmente mi son fatto rincitrullire dal suo sorrisone come al solito. Pazienza

    p.s. Ep. VIII ancora non lo vedo, ma sulla fiducia direi che nella top three non ci va comunque, quindi la mia coscienza è pulita lo stesso, amen.

    RispondiElimina
  34. Ciao Doc, sarò breve:

    1.Arrival...ho pianto tutte le mie lacrime.è stato un pugno nello stomaco emotivo, sto ancora riflettendo su cosa avrei fatto fossi stata nella protagonista...
    2.Blade Runner: perchè non mi ha fatto rimpiangere il primo, anzi, ho voglia di rivederlo
    3. Star Wars 8: Kylo Ren mi ha convinto sempre di più, è un personaggio di grande spessore. Non so davvero se alla fine si redimerà o rimarrà oscuro. Per il resto a parte un paio di vaccate è un bel film.
    3. ex aequo (se posso, sennò lascia come 3 Star Wars): Wonder Woman: perchè non mi ha fatto rimpiangere il telefilm e perchè ho riso un casino per la battuta idiota sull'orologio!
    Bacibaci

    RispondiElimina
  35. 1)shin gojira, (però lo ho visto in TV)mi è piaciuto da matti, e in certi momenti mi ha ridato le emozioni dei primi evangelion.
    2) Arrival, la bella fantasciemza.
    3) lascio in bianco, non essendo riuscito a vedere BR49 e SW, che credo/spero meriterebbero la posizione.

    RispondiElimina
  36. Premetto che non ho visto tanti film, tra cui Arrival.

    Comunque:

    1) La battaglia di Hacksaw Ridge. Il vecchio Mel avrà negli ultimi anni qualche problemino comportamentale, ma i film li sa ancora girare. Qui ha un soggetto davvero incredibile, ho dovuto cercare i fatti originali per crederci. Coraggioso, importante e consigliatissimo.

    (nota: è del 2016, ma a me risulta uscito da noi nel febbraio del 2017)

    2) Baby Driver. Un film intelligente, semplice eppure complesso da realizzare, visto l'indissolubile intreccio tra musica e azione. E la coprotagonista è una gran Minnie.

    3) Logan. Avevo altri titoli in ballottaggio, ma Logan mi ha sorpreso e convinto.

    Menzione d'onore a Blade Runner perché secondo me ha avuto un successo limitato dalla durata: tanti si saranno scoraggiati prima di entrare in sala.

    La cosa triste è che secondo me si potevano sforbiciare tranquillamente una ventina (ad essere buoni) di minuti senza intaccare la storia.

    Peccato, ma comunque bello.

    RispondiElimina
  37. 1: Baby Driver: un film con una regia, un montaggio ed una colonna sonora così non se ne vedono spesso. Ed è anche dannatamente divertente!
    2: War for the Planet of the Apes: sono un appassionato della saga da anni, e questa trilogia si è dimostrata al limite della perfezione. Questo terzo capitolo è indubbiamente il migliore della nuova saga e potrei parlarne per ore.
    3: Indeciso tra Blade Runner 2049 e Dunkirk, ma dirò BR2049 perché visivamente mi ha fatto sognare.

    RispondiElimina
  38. Allied di Robert Zemeckis
    La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson
    Silence di Martin Scorsese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco qua.
      Regola numero 2. Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati.
      E dire che c'è scritto grande quanto una casa, eh. :(

      Elimina
  39. Vado dritto al sodo.
    1-Logan. Film bello e straziante: vedere Wolverine ridotto così male ti prende dritto allo stomaco come un cazzotto ben assestato. Xavier poi...per quanto abbia amato il capitano Picard, Stewart come professor X non mi ha mai convinto ma qui si riscatta. Che dire, ho comprato il dvd ma non credo avrò mai il coraggio di rivederlo.

    RispondiElimina
  40. 1) Atomica bionda: perchè Charlize è la numero uno
    2) Logan: finalmente un film sui super eroi con i contro cazzi senza tante gag stupide
    3) Delitto sull'Orient Express: forse non sarà tanto fedele al libro, ma l'ho trovato godibile in ogni suo aspetto e un cast stellare

    RispondiElimina
  41. 1) "Shin Gojira" (Godzilla) di Anno & Higuchi perchè reiventano il mito di Godzilla portandolo nella paura e tensione di Fukushima.
    2) (parimerito tra) "Dunkirk" di Nolan e "Civiltà Perduta" di Gray perchè operano, entrambi i registi, modulando i pieni e toni del racconto/visione.
    3) "Ammore e Malavita" dei Manetti Bros perchè è divertente e trasuda felicità da ogni fotogramma tra sparatorie, musical e complotti.

    RispondiElimina
  42. 1. Dunkirk: per la prima volta in vita mia ho ringraziato ci fosse l'intervallo a metà proiezione perché l'ansia che stavo provando stava diventando insostenibile. Difficile far immedesimare meglio nella tensione mostruosa della situazione grazie anche a quel genio di Hans Zimmer. Perfetta anche la scelta di dar molto risalto ai nomi dei pescatori e (quasi) nessuno ai soldati, lasciando trasparire come vengano considerati numeri. Uno dei migliori film del nuovo millennio.

    2. Arrival: mai avrei pensato di vedere adattato al cinema il racconto "Storia della tua vita" di Ted Chiang (mio racconto preferito di sempre, leggete tutta la raccolta che merita davvero) e ancor meno che qualcuno sarebbe riuscito a farne un film di questa qualità. Difficile trovare un aspetto in cui non eccelle.
    Quando diamo un oscar a Amy Adams, a proposito?

    3. Blade Runner 2049: Villeneuve vince due scommesse: mettere mano con rispetto a un capolavoro senza tempo e riuscire a fare un blockbuster "riflessivo" (ma non noioso) nel 2017, per di più di fantascienza. Per me però poteva puntare a vincerne una terza di scommessa che non si è sentito di fare (lui e la produzione), che avrebbe potuto rendere questo film un capolavoro comparabile al primo, cioè staccarsi del tutto dalla storia precedente, mantenendosi nello stesso universo narrativo. Avrei evitato di ritirare fuori Deckard e Rachael, perché la storia avrebbe funzionato perfettamente senza questo collegamento che ho trovato un poco forzato.

    RispondiElimina
  43. 1- Arrival - i commenti sono superflui, un gran film che mi ha stupito.

    2 - Justice League - Cast azzeccato al millesimo, battute al posto giusto, colonna sonora epica e Ben Affleck uno dei migliori Batman di sempre.

    3 - Logan - uno dei migliori cinecomics mai visti, secondo me.

    RispondiElimina
  44. 1 Arrival rivisto ieri grande messa in scena di un incontro ravvicinato del terzo tipo
    2 Blade runner 2049 stesso regista del primo Buon ramake di unc apolavoro della fantascienza
    3 Logan un film di supereroi in tutina che si discosta totalmente da tutti quelli in circolazione

    RispondiElimina
  45. allora vediamo

    1) Dunkirk: film di guerra come non se ne vedevano da tempo, tirato come una corda di violino ed esaltato da un montaggio spiazzante ed una colonna sonora bellissima

    2) Star Wars VIII, un film non perfetto ma coraggioso nello spezzare i cliché della saga. Lo sviluppo del personaggio di kylo ren lo rende molto interessante

    3) La bella e la bestia: grande omaggio al classico Disney che ne sviluppa meglio i personaggi e restituisce le ambientazioni del cartone con una messa in scena sontuosa. lo cito anche per motivi personali poiché è il cartone classico preferito mio e di mia moglie e ci ha esaltato l’idea che proprio l’anno del nostro matrimonio sia uscito il live action.

    RispondiElimina
  46. Si tratta ovviamente di quelli che ho visto quindi dico:

    1) Arrival, grosso modo per gli stessi motivi del Doc. Fantascenzo sì, ma con sentimento e intelligenza!

    2) Justice League. Sì, lo ammetto, non è il film dell'anno, ma se lo scopo del cinema è anche intrattenere, divertire ed emozionare, beh, pur con tutti i suoi difetti questa pellicola con me c'è riuscita!

    3) Shin Gojira (non visto al cinema perchè non passata nelle sale penisvilliane neanche limitrofe, ma penso che ci sta). Approccio evangelionesco sul mostro più cattivo di tutti i tempi, da vedere!

    RispondiElimina
  47. Via col Minollo:

    1) Detroit, il film che mi ha fatto più male quest'anno, importantissimo e devastante. La Bigelow è un mostro di bravura.

    2) It, lo aspettavo da troppo tempo e l'ho amato tantissimo. Già solo per il NON diludendo merita un posto.

    3) Madre! il delirio filmato Aronofsky, altro film capace di fare uscire dal cinema sconvolti.

    RispondiElimina
  48. Grande Doc, che bello il Minollo!

    Anche io ho dei nani per casa che riducono molto la mia partecipazione cinematografica, ma:

    1) LOGAN: finalmente Wolverine come lo volevamo vedere da sempre! Un meta-film di supereroi; bellissimo il confronto con gli antichi western (l'epica cinematografica della generazione precedente)

    2) SPIDERMAN HOMECOMING: ecco l'uomo ragno come lo volevamo vedere da sempre! Simpatico, frizzante, brillante, giovane! Un film d'azione dove tutti sono la spalla comica di tutti! (i buoni fra di loro, i cattivi fra di loro, i buoni dei cattivi e i cattivi dei buoni).
    Anche qua strizzatine d'occhio meta-cinematografiche (la seconda scena post-titoli è geniale, da questo punto di vista, una presa per il coolo delle scena post-titoli).

    3) LA LA LAND. Anche per me è un film venuto bene, che si merita l'oscar, almeno per la scena iniziale e per il finale al contrario del solito, e la morale amarognola. Bello l'uso dei colori, soprattutto del rosso e del blu.

    Grazie Doc!

    RispondiElimina
  49. 1) Smetto Quando Voglio: The Masterclass: tutta la trilogia di questo film italiano è geniale, girata in maniera fantastica e con battute memorabili, ma il secondo episodio è ottimo.
    2)Wonder Woman: non mi sare mai aspettato di apprezzare un film DC e con protagonista WW, invece mi ha davvero preso, girato bene e non banale, e Gal Godot è...è...ma che cosa vuoi dire a Gal Godot?
    3) Guardiani della Galassia 2: un more of the same, più folle e più divertente.

    RispondiElimina
  50. IT - da fan(atico) dell'originale, il remake lo avrei o amato alla follia, o odiato. Per fortuna è andata bene!

    Blade Runner 2049 - questo sarebbe da votare anche solo per la fotografia, ma ci aggiungo il fatto che (almeno per me) è fedelissimo al primo come ambientazione e feeling.

    Justice League - il film sui miei supereroi preferiti, anche se manca Lanterna Verde, che ho sempre desiderato.

    Menzione d'onore per Logan, un film sui supereroi un bel po' road movie, un bel po' pulp.

    RispondiElimina
  51. Il Minollo d'Oro, lo aspettavo tantissimo!
    Grande Doc, lo aspettavo!
    Allora
    1)LA LA LAND
    Film musicale sulla vita e sull’amore realizzato in maniera unica. Interpreti perfetti, regia e fotografia ispirate, colonna sonora meravigliosa, emozionante, sognante e disilluso. CAPOLAVORO VERO.

    2)IT
    Film di formazione come se ne facevano una volta, non fedelissimo al romanzo ma ne riprende perfettamente lo spirito.
    Cast di ragazzini perfetto, non è l'horror che pensavo fosse: è molto di più.

    3)ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS
    Una scommessa vinta sul fronte rivisitazione, un film corale recitato splendidamente e con una regia e una fotografia che (seppur Branagh non sia l'ultimo degli stronzi) non ti aspetti, un bel ritmo, ma soprattutto riesce ad appassionare e commuovere nonostante la storia la conoscano anche i sassi. Sorpresa dell'anno.

    Bonus: non vale, ok, ma menzione d'onore per BABY DRIVER di Edgar Wright che è stato il grande escluso (di poco) dalla Top 3.
    Regia, montaggio e ritmo monumentali, Right è sempre una garanzia.

    RispondiElimina
  52. 1. Baby Driver: Film spettacolare, con un montaggio da paura e, grazie anche al sincronismo con la musica, spettacolare.

    2. Jumanji: Benvenuti nella jungla: Visto in anteprima e da IMDb risulta uscito nel 2017, quindi credo valga. Ho riso dall'inizio alla fine, con un Dwaine Johnson al solito spettacolare ed altamente autoironico, ed un Jack Black molto più convincente, come ragazza, delle alre ragazze! Assolutamente da vedere!

    3. Arrival: Mi è piaciuto tutto di questo film, dagli alieni, alla storia, al discorso di base su cui si basa tutto il film. Mi è piaciuto così tanto che sono andato a leggermi anche il libro, scoprendo pure che lo hanno trasposto perfettamente!

    RispondiElimina
  53. Alla fine ho deciso di lasciare fuori il nuovo Blade Runner e mi dispiace parecchio... va bé, amen.

    3) Get out: Film a basso budget fatto bene, con pochissimi punti morti e sopratutto molto originale. Merce rara di questi tempi.
    2)Brutti e cattivi: Film che in sala abbiamo cagato in 3... peccato. Secondo me è una ventata d'aria fresca nel cinema italiano. Forse il finale è un pelo troppo ottimistico, ma nel complesso è un gran bel film.
    1) Spiderman homecoming: Per quel che mi riguarda è stata la più grande sorpresa dell'anno. Il terzo tentativo di fare un Uomo Ragno è stato quello giusto. La scena con Keaton in cui vanno al ballo in auto è una delle mie preferite in tutto il Marvel Cinematic Universe.

    RispondiElimina
  54. Allora Doc, vediamo un po'.
    1) Spiderman homecoming. Ho molto apprezzato l'avvoltoio, un nemico fantastico in questo film, e la nuova versione dell'uomo ragno, più vicino al modello adolescente sfigato degli altri due attori precedenti.
    2) Arrival. Il film che mi ha stupito, capace di trattare la fantascienza in modo diverso dal solito pew-pew dei laser a cui ci ha abituato Hollywood.
    3) Star Wars gli ultimi jedi. Ho visto un film diverso da quello che mi aspettavo, dove i piani degli eroi che in un qualunque altro film si sarebbero conclusi perfettamente, falliscono uno dopo l'altro. E colpi di scena che mi hanno tenuto inchiodato alla poltroncina. Ho davvero avuto la sensazione che sarebbe potuto succedere di tutto, di non poter prevedere niente.

    RispondiElimina
  55. 1- Smetto Quando Voglio Masterclass: ultra ambizioso per essere un film italiano, con rapine al treno e finale "dark". Il terzo chiude tutto ma vola più in basso.
    2 - Dunkirk: un britannico che innova il cinema di guerra, senza america fuck yeah o cattivi nazisti da macchietta. Il tutto in meno di due ore, cosa che pensavo fosse impossibile ormai
    3 - Logan, motivazione unica: DATE UNA NOMINATION A HUGH JACKMAN.

    RispondiElimina
  56. 1) Dunkirk
    2) Split
    3) Get Out

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio alla regola numero 2, Jax :)

      Elimina
  57. 1) Arrival, perché è la fantascienza migliore, legata a concetti estremamente umani come la lingua, l'amore e il tempo.
    2)Miss Sloane, perché è un thriller politico algido e tagliente nell'estetica, ma caldo e violento nei meccanismi.
    3) Boston: Caccia all'uomo, perché è un film d'azione girato in modo impeccabile, che ti mette nell'angolo e ti incalza dall'inizio alla fine.

    RispondiElimina
  58. Ciao Doc



    1-Arrival, perche' Amy Adams e' un qualche cosa di spettacolare (American Hustle insegna)

    2-Il permesso - 48 ore fuorie e 3-La Fratellanza, entrambi per lo stesso motivo, mi hanno ricordato il genere carcerario raccontato nudo, crudo e senza sconti, come ben fatto nella serie "Oz"

    RispondiElimina
  59. 1. I Guardiani della Galassia Vol.2 - James Gunn è riuscito a superare se stesso. Viva i Marvel Movie dove si ride (e si piange). Baby Groot idolo!

    2. The War - Il Pianeta delle Scimmie. La chiusura perfetta di una trilogia che ha superato i film originali. Capolavoro! Una delle più belle trilogie della storia del cinema.

    3. Baby Driver - Il film della maturità di Edgar Wright. Non perfetto, ma un esperimento davvero interessante!

    RispondiElimina
  60. Blade Runner per le stesse ragioni espresse dal Doc;
    Captain Fantastic: tocca temi e dipinge personaggi che è molto difficile gestire senza deragliare nella farsa o trovare compromessi, e invece regge la barra fino alla fine attraversando numerosi generi e raccontando una bella storia; Spider-man Homecoming: ingiustamente dimenticato in ogni discussione che riguardi film Marvel, a me è piaciuto moltissimo perché questo Spider-man mi ha fatto vivere al cinema, forse per la prima volta, le stesse emozioni provate leggendo i fumetti.

    RispondiElimina
  61. Allora io direi in ordine di gradimento:
    1- Smetto Quando Voglio Masterclass perchè è la degna conclusione di una trilogia tutta itliana che mi ha fatto anmazzare dalle risate (anche se l'ultimo capitolo è un po' più profondo degli altri);
    2- Blade Runner 2049 perchè...udite udite mi è piaciuto come l'originale! Un grandissimo atto di rispetto e di amore verso la pellicola di Scott in cui avrei solo tolto di mezzo Harrison Ford perchè poteva anche non esserci che il film veniva bene uguale!!!
    3- Star Wars The Last Jedi, perchè ha il pregio di avermi fatto cambiare idea riguardo il nasone orecchione capriccioso che indossa la maschera

    RispondiElimina
  62. 1. Il Diritto di Contare.
    Adoro i film tratti da storie vere in genere, ma questo in particolare ve lo consiglio vivamente
    sia perchè coinvolgente dal primo all'ultimo minuto, sia perchè la vicenda narrata si intreccia con un pezzo di storia con la S maiuscola e sia perchè l'intepretazione perfetta dei ruoli da parte di tutto il cast. Appena è stato disponibile in DVD me lo sono comprato.

    2. I Guardiani della galassia Vol.2
    Dopo il primo film era difficile rimanere alti come qualità dal punto di vista scene d'azione, colonna sonora e chiaramente dialoghi. Dal mio punto di vista ha rispettato tutte le attese in modo positivo.

    3. Thor 3.
    Non sparatemi, ma la motivazione è pura e semplice: era da tanto che non mi divertivo così tanto guardando un film, nel senso di ridere da avere le lacrime agli occhi.

    RispondiElimina
  63. 1- Get Out, per l'esecuzione magistrale,i temi, i temi nascosti, la freschezza.

    2- Mother! Perche mi ha fatto provare quasi disagio fisico a tratti, e se un film riesce a fare qualcosa di simile merita.

    3- Jim & Andy. Documentario sul dietro le quinte del film Man on the moon con jim carrey che interpreta andy kaufman. Film praticamente complementari. Gran documentario.

    Menzioni d'onore straniere per Dunkirk, che è una bella botta; Blade Runner 2049, che visivamente spinge forte e Kong Skull Island, che nella sua cafonaggine si lascia guardare. Menzioni italiane per Indivisibili, gemelle siamesi alla riscossa e Slam, pischella che rimane incinta.

    RispondiElimina
  64. Eccomi in grande ritardo!

    1. Atomica Bionda
    Perché Charlize, elegantissima, che picchia come un fabbro è una gioia per gli occhi. E la colonna sonora: sarà scontata, ma a me è piaciuta
    2. Borg McEnroe
    Il duello tra quei due, che sembrano agli opposti ma in realtà hanno solo due modi diversi di gestire la stessa furia, è davvero appassionante. E poi c'è Gerulaitis,la brigth side del bassismo carismatico, che se la vive con leggerezza e porta tutti nei locali
    3.Volevo mettere Assassinio sull'Orient Express, ma quoto Freddy04 e scelgo Il diritto di contare.
    Anche per me è stato appassionante vedere quelle donne tostissime, e con delle teste da far paura, battersi contro le discriminazioni di razza e di genere calcolando le orbite a mano e studiando di notte su libri che la biblioteca non voleva prestare perché stavano nella sezione per bianchi. Molto belli anche fotografia e costumi.

    RispondiElimina
  65. So che son fuori tempo massimo, e comunque ho visto solo due film usciti quest'anno in Italia...però ci tengo a dire che Shin Godzilla è una bomba! Bellissimo proprio, gli avrei dato volentieri tre punti ma mi son scordato di controllare il blog nel weekend...
    PS: l'altro film che ho visto è stato Ghost in the shell (era ok)

    RispondiElimina
  66. Azzo, sono arrivato tardi. E pazienza :P

    RispondiElimina
  67. 1. Il Diritto di Contare
    Perchè puoi dare un gran messaggio anche senza sfondare le OO di chi guarda il film. E alle tre protagoniste andava dato un premio corale apposta
    2. Selvaggi in fuga - Hunt for the wilderpeople
    Semplicemente geniale
    3. Thor Ragnarok
    Il modello Brigitte Bardò Bardò può non piacere, ma hanno scelto uno stile e sono andati fino in fondo. Da Hera che ride sguaiata e spara lame dalle braccia, al Maestro che è completamente fuori di testa, a Thor & Hulk Gladiatore, il film non si ferma mai e rimane sempre fedele alla linea del casino totale. E poi i Led Zeppelin spakkano

    RispondiElimina
  68. 3- WAR - IL PIANETA DELLE SCIMMIE . Gande finale pe una trilogia che ho adorato. Cesare personaggione
    2- BLADE RUNNER 2049 - Bellissimo, un sequel degno e rispettoso del capolavoro originale
    1- DUNKIRK - mai nessun film mi aveva trasmesso l'angoscia della guerra come questo.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy