Il vespino paninaro di Boy George

La memoria, alle volte, è un alleato stronzo quanto una cheerleader bionda in un film del Nuovo Cinema Guaglione. Quando fai a fidarti, alle volte, e fai male, perché quello che hai in mente è solo un parente lontano del vero, una sua versione parallela che ti sei creato te, nella tua testa. Io nel pensier mi fingo (fingoooo, fingoooo, fingoooo), per citare un recentissimo Caparezza. Perché dici ciò? Perché quando ti chiedevano, anni fa, quale fosse uno dei tuoi spot preferiti di quando eri rEgazzino, o probabilmente quello che ricordavi con un tasso di mariomerolitudine più pronunciata, non tiravi fuori pennelli cinghiale, tartufòn e no, nemmeno alieni nani molto selettivi in fatto di carta fotografica su cui far stampare i propri rullini. No. Parlavi sempre di quella vecchia pubblicità che sul Tubo non si trovava, quella dei due ragazzi con la Vespa e le note di Karma Chameleon di Boy George in sottofondo. Una storia di amore nato per strada, ma non dietro a un copertone in fiamme. Ma anche il motivo per cui ti ritrovi sempre a cantare quella canzone dimmerda dei Culture Club nei karaoke giapponesi, specie se con un tasso alcolemico che abbraccia forte il livello di semiebbrezza euforica. Il punto è che, ovviamente, pur nel rispetto della storyline principale, quella pubblicità te la ricordavi tutta diversa. Perché nel frattempo, sul Tubo, è ovviamente saltata fuori, ti faceva notare l'amico Fabio, come tutti gli altri spot della storia dell'umanità, e non è per niente come la ricordavi. Boy George e Vespa a parte [...]

Sì, ci sono lui e lei, il pullman perso, lo strappo in Vespino con sorpasso sborone, Boy George, l'amaure del chi se ne fotte del pullman, alla fine, meglio rischiare la vita con te senza casco. Solo che la tua mente da rEgazzino settenne aveva archiviato il tutto con una patina glam che semplicemente nello spot non esiste. Ricordavi tipo un'ambientazione californiana o quantomeno un suo surrogato italico, tipo una striscia d'asfalto assolata lungo la costa dell'Adriatico in agosto, metti. Ricordavi questi due giovanotti chiaramente usciti da un film USA, un bus tipo Greyhound, uno scenario da pellicola di Tom Cruise. Non fosse stata una pubblicità della Vespa, chiaro, magari li avresti piazzati su una moto vera. E invece lui è un paninaro con le Timberland da barca, il golfino rosso sulle spalle, gli occhiali tipo persol e l'orlo dei pantaloni altissimo, e un'eccessiva fiducia nella frenata a pedale. 

Il pullman perso da lei è una corriera di tardo Ottocento. Stanno andando verso un paesone in collina che potrebbe essere tipo pure San Fili (CS), anche se chiaramente non è San Fili (CS). Lei, in compenso, è bionda e bellissima e cuginetta di Patsy Kensit dell'epoca* esattamente come te la ricordavi. Nessuno dei due porta il casco perché ancora non si portava, non era obbligatorio, era più divertente schiattare con i capelli al vento, protetti solo dalla gommina simmonstail; e la Vespa PX è davvero una Vespa PX. Almeno quello. Ma c'è l'amaure, you come and go you come and go, e lei lo risaluta con quel gesto dell'autostop un po' sghembo. Ché magari invece vuol dire... vabbè. L'amaure fintocaliforniano e invece italianissimo e protopaninaro, ma tu pensa. Fingooooo.

*Ma ve la ricordate Patsy Kensit bambina che interpreta la Oscar François de Jarjayes coetanea nel film nippofrencifrenci su Lady Oscar del '79? No? Dobbiamo troppo riesumare quella pellicola e parlarne in un post. Troppo. C'entra niente, ma lo scrivi, se no poi te ne scordi come al solito. O ti ricordi una cosa un po' diversa e più glam, metti.

Commenti

  1. Ho una insana passione per i vecchi spot... però confesso che questo proprio non lo ricordavo...
    Ma so come andrà a finire (forse)... qualche anno dopo, lui si comprerà una 205 e lei lo lascerà per partire in aereo...

    https://www.youtube.com/watch?v=MJgUDWRNtW8

    I Talk Talk, che cantano "Such a Shame", erano un "gruppo pop per Giovani", così come i Culture Club ...appena un paio d'anni dopo incideranno due album capolavoro... vere pietre miliari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s.: l'attore in Vespa è Karl Zinny... e che meraviglia quando negli spot si sentivano le canzoni originali....

      Elimina
    2. Quello di Demoni e Una notte al cimitero? Ma dai! Una ragione in più per rifiutare il passaggio, giovane stolta! :D

      Elimina
    3. Della pubblicità della 205 a me viene sempre in mente la versione di Gene Gnocchi tratta dalla sigla di Vicini di Casa.

      Elimina
    4. "fiiii...ma che testa c'hai!!!???"

      Elimina
  2. Ho appena avuto uno shock, perché lo spot lo ricordavo esattamente come te e non come quello che ho appena visto. Nulla di poetico e glam solo product placement anni 80. Resta solo Boy George . Bruschetta comunque

    RispondiElimina
  3. Proprio non lo ricordavo ma carina come pubblicità e carina la tipa. La corriera uscita anni '50 è bella ma stona un po'.

    RispondiElimina
  4. https://o.aolcdn.com/images/dims3/GLOB/legacy_thumbnail/630x315/format/jpg/quality/85/http%3A%2F%2Fi.huffpost.com%2Fgen%2F4389092%2Fimages%2Fn-LADY-OSCAR-628x314.jpg
    Anche no....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PDF MOMENT
      Aspetta, questa non è la Kensit ma Catriona McColl, protagonista di alcuni classici horror di Lucio Fulci.
      La Kensit (Oscar a 7 anni) è questa
      http://www.acesquad.com/glory/movie_caps/000.jpg

      Se il "Anche no..." era riferito al film in generale, fa conto che non abbia scritto nulla ;)

      Elimina
  5. Ma dai... Anche io mi ricordavo tutto un altro spot con Schoolbus giallo, strada americana larga e paesaggio da States... Secondo me esiste una cospirazione governativa che ha portato a rigirare tutti i vecchi spot per confonderci le idee (che già non erano così chiare di loro...). In ogni caso bruschetta da paura! Ne approfitto anche per ricordare che è uscito il live action di Full Metal Alchemist girato a Volterra!!

    RispondiElimina
  6. Ma mi viene un dubbio: non è che confondiamo lo spot (o lo mischiamo nella memoria) con le immagini di un video di una canzone di Zucchero? Non so perché ma ho un ricordo legato a un'ambientazione tipo quella che ci ricordavamo collegata però a una hit del Fornaciari...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... ovvero alla hit di qualcun altro
      :-D
      La capisco solo io che l'ho scritta?
      :-)

      Elimina
    2. pensa se la hit "di ispirazione" fosse stata Karma Chameleon... Uberloop da paura!!

      Elimina
  7. No , io niente, pennello Cinghiale , ai bei tempi che non ti toglievano i punti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o al limite tonno insuperabile

      Elimina
    2. un paio di estati fa... su La7, sono andati in onda in sequenza...insieme alla Cedrata Tassoni....per un attimo ho creduto di essere nel 1984, quasi 1985...

      Elimina
  8. Sento profumo di nuova rubrica... sniff sniff... Spottantro? I fuorvianti spot della TV primordiale? C'era una volta il Tubo? Dai, dillo! :)

    RispondiElimina
  9. Per il criptofighetto ce n'è ce n'è ;)

    RispondiElimina
  10. Secondo me c'è stata un po' per tutti la sindrome da pubblicità della Brooklyn, ossia quella del tipo che finisce la naja in Marina e torna a casa dalla sua bella in California...ricordate lo spot? Ecco, quella era la quintessenza del sogno amerregano per noi regazzini negli anni 80... ossia tornare a casa e trovare quella biondona che si faceva il bagno tra le onde di Huntington Beach.

    RispondiElimina
  11. Scusate, ho dimenticato: agevolo il video:

    https://www.youtube.com/watch?v=PCTKInguWUs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aaahh la fine regia che mostra la piegatura della cicles in sovrimpressione all'onda da cavalcare...roba da montaggio analogico e dettaglio dello stivale che nemmeno Ėjzenštejn

      Elimina
    2. Più che altro, la citazione finale di "Da qui all'eternità", rovinata dal profilo del ponte e da lei che solleva la zampetta... :P

      Elimina
  12. Lo spot non lo ricordavo ... ma trasuda paninaritudine da tutti i pori. Effettivamente capita anche a me di ricordare vecchi cartoni o film molto più "faighi" si come sono in realtà.
    Mi sconvolge l'idea di un film nippofrancio su Lady Oscar con una baby Patsy Kensit (che ricordo ubertopa in Arma Letale 2). Urge post Doc

    RispondiElimina
  13. Cavolo ragazzi che antichità! E chissà quante madonne l'autista che è stato fermato e poi lei non è neanche salita.
    Non lo ricordavo questo spot,comunque molto carina lei mente lui faccia da sberle all'ennesima potenza

    RispondiElimina
  14. Lavorando nel ramo della pubblicità e della comunicazione, da sempre ho apprezzato il potere comunicativo e ipnotico degli spot televisivi, mi sono sempre rimasti in testa, nulla da fare, alcuni me li ricordo troppo bene e ogni tanto saltano fuori così, quando meno me lo aspetto. Molti sono ultra-mariomeroli, ma quelli che ho più sulla mente sono ovviamente quelli delle pubblicità dei giochi-videogiochi o cose simili (seconda posizione pubblicità alcolici. Non chiedetemi perchè...). Alcune di queste pubblicità sono talmente remote e poco passate in TV che ne ricordo solo alcuni sprazzi. Qualche natale fa, qui sull'Antro, qualcuno mi ha aiutato a ricordare lo spot di un robottone a batteria (anche se quello spot proprio non si trova neanche sul tubo). Dunque anche io vorrei tanto vedere alcune pubblicità che ricordo per vedere se mi fa l'effetto mariomerolo che ho in testa, una su tutte la pubblicità di (credo si chiamasse) SPYBALL. Si trattava di una pubblicità passata per una stagione, a cavallo tra gli '80 e i '90. Era realizzata tipo cartone giapponese con dei ragazzi che giocavano a questa cosa (tipo una pallina da tennis che rimbalzava su una rete elastica) e aveva un gingle altisonante ed eroico degno di una sigla da cartone giappo (tanto che mi fece pensare fosse veramente un gioco ispirato ad un cartone che non avevo mai visto). Mai più rivisto quella sigla manco sul tubo. Chissà, forse un giorno qualcuno la ricaricherà...

    RispondiElimina
  15. Alla tipa è andata pure bene, che di quei tempi sul vespino poteva trovare Jerry Calà! :)

    RispondiElimina
  16. Visto che parliamo di pubblicità remote, io ne ricordo vagamente una che girava nel milanese nei primi anni delle tv locali.
    Sono praticamente sicuro che riguardasse un fast food /panineria / qualcosa del genere dal nome "Zia Maria" ed il jingle era la scopiazzatura di "Damn'it, Janet" dal RHPS (del testo ricordo solo "Zia Maria, patatine"). Su Youtube non l'ho mai trovata. Qualcun altro la rammenta?

    RispondiElimina
  17. No niente, non mi ricordo nemmeno quel logo di canale 5

    RispondiElimina
  18. A me, quand'ero piccolissimo, faceva straridere questo
    https://www.youtube.com/watch?v=8doFfN6SsV4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo mi terrorizzava (non ero ancora nemmeno all'asilo)
      https://www.youtube.com/watch?v=WrsYcxtYtiA

      Elimina
    2. io saltavo dalla sedia con l'omino delle Ta-Ta-Bu

      Elimina
    3. L'attore dello spot Zucchetti resta tuttora uno degli interpreti più simpatici mai beccati in una pubblicità :)

      Elimina
  19. Ah quanti ricordi! Non ce la faccio! Non ce la faccio! E comunque l'unica cosa certa come si evince anche da questa pubblicità è che una delle uniche cose che non teme il tempo e le mode restando sempre il top è la Pheega!! :)

    RispondiElimina
  20. Pubblicità atroce, ma che nostalgia! Rivedendola ora me chiedo: ma quanto va sta vespa duecento all'ora per riprendere, superare di molto la corriera pure con due persone sopra? E poi... Con la tipa come finiva?

    RispondiElimina
  21. Questa pubblicità proprio non la ricordavo.
    Però è facile che, per un bambino di allora, tutta la situazione sembrasse super esotica e i protagonisti degli idoli glam :D
    Lui davvero, davvero tanto paninaro fighetto, comunque, eh! Ma forse ai tempi ci facevi poco caso perché ce n'erano troppi in giro e sembrava uno normale XD

    Se mi chiedessero a bruciapelo gli spot preferiti degli anni '80, forse citerei quello Barilla col gattino sotto la pioggia (perché ai tempi possedere un gatto era il mio desiderio più forte ^^), quello Saila Menta con la tizia supereroina ambigua, quello dell'aranciata San Pellegrino col ragazzino dai capelli rossi con la R arrotata, Tubiamo coi Baci... L'estate arrivava con lo spot del cornetto Algida e Natale con quello del coro Coca-Cola, del resto :D

    RispondiElimina
  22. Beh la tipa molto carina! Però qualcuno dovrebbe insegnarle come si fa il segno dell autostop... Quello che fa lei intende qualcos altro...

    RispondiElimina
  23. Io non l'avevo mai vista prima.
    È una bellissima pubblicitá.

    RispondiElimina
  24. io questo spot non me lo ricordo affatto. Ci si chiede perchè il Doc 7enne rimase folgorato da questa pubblicità, la musica accattivante? il sogno della vespa PX nuova? tempesta ormonale anticipata causa biondina? oppure un caso di ipnosi da calzone corto con timberland? :D

    RispondiElimina
  25. scusate, volevo dare il mio contributo al momento amarcord:https://www.youtube.com/watch?v=S6JAolL73ho

    RispondiElimina
  26. Mi unisco al coro di quelli che si ricordavano lo spot esattamente come te. Io però ero andato nel negozio di dischi a chiedere come si chiamasse la canzone dello spot (incredibilmente mi era piaciuta un sacco), non lo sapevano, poi l'ho scoperto grazie a TV sorrisi e canzoni e sono andato a chiederlo al medesimo negozio, PRONUNCIANDOLO COM'ERA SCRITTO ("CARMA CHAMALEON") e facendo una figura di palta davanti agli anglofoni che bazzicavano il luogo.

    RispondiElimina
  27. Spot e anni 80 per me sono sinonimo di caffè e ananas. Un decennio di esotismo sudamericano. La piantagione Kimbo, il maledetto uomo del monte e,ovviamente, Nino Manfredi.

    RispondiElimina
  28. Questo spot non me lo ricordo, o forse non mi ha mai colpito... di quelli che mi fanno scattare il GME nostalgico, il primo è di sicuro quello della Coca Cola natalizio sulle note di "I'd Like To Teach The World To Sing" .

    RispondiElimina
  29. comunque sei stato un po' troppo duro con Karma Chameleon,Doc. Non ho mai sopportato i Culture Club e Boy George (anche se si è un po' rifatto con la sua collaborazione co Antony/Anohny), però questa canzone l'ho sempre trovata gradevole

    RispondiElimina
  30. No ma questo? https://youtu.be/ewYcciXXeAI

    RispondiElimina
  31. boh, a me sembra ancora fighissima

    RispondiElimina
  32. Ma della bella idea di mollare l acceleratore con la destra per prendere gli occhiali proprio durante il sorpasso del torpedone con relativa invasione di corsia vogliamo parlarne? Comunque il mio spot preferito di sempre! Purtroppo noi avevamo tutti il Sì, e se carica vi una ragazza sul sellino raggiungeva forse i 20, e non riusciva a sorpassare nemmeno le bici!

    RispondiElimina
  33. ... Sarà la nostalgia (canaglia)... Sarò un romantico... Ma io la trovo ancora glam!
    Lei fighissima!
    Onestamente lui me lo ricordavo figo... Ora lo trovo un po con la faccia da scemo

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.