Justice League, la recensione senza spoiler

Justice League recensione poster
Temevi fortissimo. Temevi fortissimo che Justice League fosse quell'ibrido assurdo che i trailer cercavano di propinarti, un'Avengersizzazione innaturale e coatta del mondo marroncino alla Snyder, un luogo così allegro che alle feste di compleanno si cantano i carmina burana. Le gag in bocca a Batman - a Batman! - dopo avergli visto smitragliare la gente. Aquaman surfista di parademoni e tutto il resto. Il fatto che il lutto di Zack Snyder l'abbia costretto a mollare a un certo punto il progetto nelle mani proprio di Joss Whedon (accreditato come co-sceneggiatore della pellicola), lasciandogli facoltà di aggiungere una serie di scene extra, non faceva che accrescere questo timore. Ti aspettavi insomma di trovarti di fronte a un Avengers della DC ambientato in un mondo in cui non c'è spazio per gli Avengers e i loro colori. Ché già il poster qui sopra, così saturo da far diventare Batman blu, era una minaccia, non una promessa. Ti aspettavi di assistere al parto del figlio di un ippopotamo e di una giraffa, metti. E in effetti così è stato. Ma no, decisamente non nella misura in cui temevi. Perché sì, non è affatto un film perfetto e - anzi - ha un paio di problemi belli grossi, ma nel complesso Justice League non ti è dispiaciuto. Almeno per alcuni aspetti, l'hai trovato moderatamente riuscito. Frena un attimo: è forse questa una di quelle recensioni complicate che poi la gente precipitevolissima legge solo il voto alla fine, si fissa su quello e se ne sbatte delle migliaia di caratteri che, sulla scorta dei tuoi gusti, giustificano quel numero di presidentesse? Sì, ovvio [...] 

Se c'è una cosa che il film precedente dell'universo cinematografico DC (per amici e hater - è uguale - DCEU), Wonder Woman, ci ha insegnato è che puoi avere un gran bel personaggio, una trasposizione grossomodo perfetta di tutto quello che rende quell'eroina quello che è da decenni su carta, e toppare quasi tutto quello che sta attorno a quella topa le sta attorno. Justice League è affetto in pratica da una versione molto più lieve dello stesso morbo. Fa la prima cosa che gli viene chiesta di fare, assemblare una squadra così eterogenea, darti a bere che serva a qualcosa, per salvare il pianeta, mettere insieme un sirenetto, un cyborg, un'amazzone, un rEgazzino veloce come un lampo e un miliardario con la fissa per i chirotteri. Mette al centro di tutto i personaggi e, sia pur con qualche leggero scivolone, non solo di Flash, lo fa bene. Un po' per le scenette chiaramente aggiunte da Whedon, perché c'è proprio scritto sopra, "queste sono di Ciccio Whedon", molto perché gli eroi, incredibilmente, a modo loro funzionano. Quasi tutti.
Batman e le battute, allora? Poche, pochissime, e diluite in due ore di film non fanno quell'effetto BRUTTAZZONE dei trailer. Sia ringraziato il cielo. E hanno pure un senso, perché qui Bruce Wayne non è più il giustiziere solitario e incattivito di Gotham, si ritrova di fatto a capo di questa squadra di superfreak, costretto a fare comunella e fronte comune e ad aprire il portafogli per tutti (il meno, chiaro). E a lasciar poggiare pure il culo sulla sua Batmobile ad altri. Devi mostrarlo più umano, allora, questo Batman, tra una scena e l'altra di scalciaculismo (bellissimo lo scontro iniziale sui tetti) o per scoprirgli i lividi addosso da vecchio combattente. Gal Gadot era semplicemente perfetta per la parte in Wonder Woman e lo resta, senza contare che - perdonate il commento molto tecnico - a ogni primo piano del suo culo partiva la hola in sala. Ma gli altri? I nuovi?
Il cyborg che si chiama Cyborg
Gli altri sono quello che serve per metter su una squadra di super-eroi che funzioni, coprendone i vari stereotipi, da che mondo e Quarto Mondo. Flash, con quel suo costume inguardabile, è l'omologo del nuovo Peter Parker dei film Marvel, il giovanotto potente ma impacciato, emozionato e logorroico, tanto che il 90% delle gag passano per la sua faccia da impedito. Il che farà girare un po' le balle ai fan del Flash maturo dei fumetti, ma qui ha il suo perché. Concentri l'alleggerimento ironico sul rEgazzino ultimo arrivato, un classico. Ha un po' meno senso Cyborg, non perché non abbia un ruolo ben preciso nella vicenda, ma perché il personaggio non ti ha mai detto niente. Un cyborg che si chiama Cyborg, capirai. Con quel costume che per quanto l'aggiorni, è sempre una roba così incredibilmente primi anni 80. Chissà se hanno pagato sei milioni di dollari per assemblarlo.
Aquaman, invece, beh è un atto di giustizia. Chi ha letto le storie del personaggio negli ultimi vent'anni, di Peter David e non, sa quanto badassico possa essere l'erede al trono di Atlantide. 
Ma per l'immaginario collettivo restava pur sempre il biondino con la faccia da pirla che cavalca un ippocampo e parla coi pesci nei cartoni dei Super-Amici. 
O peggio.
In questo, Justice League gli restituisce una dignità esattamente come il Batman di Burton ne aveva ridata una a Bruce Wayne nel 1989. Lontano dalla macchietta, scherzandoci sopra (la storia del parlare coi pesci viene citata DUE volte) e buttando là un Khal Drogo tutto tatuato con i muscoli a vista, per la gioia delle fan di Momoa. Un po' il bassista carismatico in pector(al)e del team, molto un Thor subacqueo armato di tridente. O un Conan che manda alla malora Crom e si diverte come un pazzo in battaglia, per restare nel curriculum dell'attore sposato con Denise de I Robinson.
Flash è il figlio del Dr. Manhattan. Sul serio.
E siccome i dialoghi funzionano, perlopiù, le gag sono usate col contagocce, la squadra ingrana, diventa tale. Anche se ha un cervello, tante braccia e un tizio che fa le battute da pirla, ma le manca ancora un cuore. E allora - anche se ti fa ridere dover usare il tastino spoiler per una cosa che sanno anche i muri - beh, spoiler:



Il che, se dimentichi per un attimo che è un film con gente vestita in modo strano che fa cose molto strane, ti ha dato l'impressione, forse per la prima volta, che un DCUE possa funzionare davvero in qualche modo. Se magari trovano qualcuno che scriva delle storie un po' più decenti. Ora, ok: decine di film sui super-eroi ci hanno raccontato quanto sia difficile avere delle nemesi valide, visto che sono riusciti a sminchiare pure il Dottor Destino, per dire. Due volte. Ma lo Steppenwolf di Justice League è un villain perfettamente inutile. Non ridicolo come l'Ares coi baffoni di Wonder Woman, inutile.
Il Commissario Gordon appare giusto qualche secondo
in più della foto di Kevin Costner
Non c'è un singolo istante in cui sembri davvero pericoloso, in cui la sua brutta faccia in CGI da PS3 (la computer graphic del film sfiora più volte il pessimo. La tua PS4 e il tuo falegname con ventimila lire la facevano meglio) dia l'idea di una vera minaccia planetaria. Arriva, ruba i suoi cubi di Rubik, viene preso a calci in culo da un tizio con un forcone e da un'amazzone. Più volte. Durante la lunga e articolata battaglia finale, c'è perfino il classico momento in cui i buoni si dimenticano di lui e si mettono a scherzare. A parlare del più e del meno. Ad Atlantide tuttappò? La famiglia? Tutto bene, grazie. Non aiuta che la trama di base, le tre scatole (di lievito) madre, sia emozionante come una partita a ramino tra scimpanzé.
Insomma, più che del marcio, c'è del buono in DCmarca. Il film nel complesso ha una storia così così e un villanzone che avrebbero potuto benissimo chiamare Placeholder per quanto ti resta impresso, ma la League c'è. La squadra c'è e a suo modo funziona, anche se Cyborg è un personaggio insulso e al suo posto è tempo di riesumare dallo scantinato del disonore Lanterna Verde. Visto anche che... Non sai esattamente quanto sia farina del sacco di Whedon (le scenette coi baffi cancellati di sicuro, e come ti sbagli) e quanto tutto il resto di Snyder (gli attacchi in salto in slow-mo di sicuro, e come ti sbagli), ma mettendo insieme in qualche modo i caporione di due modi diametralmente opposti di intendere i film di super-eroi negli ultimi dieci anni, ne è venuta fuori una pellicola DC... com'era? Ah, sì: moderatamente riuscita. 

Dimenticavi: ci sono DUE scene post-titoli di coda. Una a metà, l'altra alla fine dei credits più lunghi della storia dell'umanità, e tre quarti delle persone in sala non sapevano chi diavolo fosse quel tizio lì. LOL.  





Justice League
Recensito da: DocManhattan DocManhattan Data: Nov 16 2017
Voto: 3,5

Commenti

  1. Domani si va con la cupa milanese. Fa piacere che non sia quella cavata che mi aspettavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per entrare a far parte della cumpa milanese serve domanda in carta bollata?

      Elimina
    2. L'organizzatore di eventi è Bluecyber. L'uomo che mi porta sempre fino a Melzo per andare al cinema. Alla prossima uscita di peso ti tampino sull'Antro.

      Elimina
    3. Ok,vediamo se si riesce a combinare

      Elimina
    4. Sith Lord 138 ti informerò la prossima volta così in caso ti aggreghi!! :)

      Elimina
  2. se vorranno mettere Lanterna Verde in eventuale seguito, credo che gli convenga mettere Kyle, dato che Hal se lo sono bruciato con il mediocre ( ma a me è piaciuto ) precedente film , inoltre mi piacerebbe un Martian Manhunter (se ne fa menzione in questo film?), basterebbe prendere quello a mio dire perfetto (come design) della serie di Supergirl (e magari pure quella gocca di Melissa Benoist, ovviamente come Supergirl) .

    OT Doc, lo hai preso il nuovo libro di Zerocalcare? Io lo vado a ritirare domani dal fumettaro di fiducia e non vedo l'ora di leggerlo.

    RispondiElimina
  3. Cacchio! Domani sera si andava al cinema senza sapere cosa guardare, ma visto che non è una ciofeca cercherò di dirottare verso la JL. Solo che ora mi tocca recuperare WW, che mi dicevo sempre "prima o poi...".

    RispondiElimina
  4. Finché non lo vedo non mi esprimo ma un film in cui la trama fa schifo e col cattivo placeholder penso non sia per me, visto che i super eroi DC mi sono mediamente indigesti, a parte batman.
    Non credo comunque lo vedrò al cinema ma più in la.

    RispondiElimina
  5. Concordo su quasi tutto. Villain moderatamente buono e sicuramente cento volte meglio dell'Ares di WW e del Lex Luthor di BvS. Quasi mi dimenticavo di Doomsday ma ci sarà un motivo... È anche vero che i villain con un certo livello di carisma sono quelli di Batman (come in casa Marvel quelli più fighi se li becca quasi tutti Spidey) e per mettere in crisi una Justice Legue si sconfina in villain che hanno sempre un che di già visto in altri film, videogiochi, ecc., anche se presi dai fumetti originari.
    C'è da dire che gli attori sono tutti nella parte a partire da Gal Gadot (hola ad ogni inquadratura anche frontale) fino a Ben Affleck il chirottero più convincente degli ultimi anni, se lo avesse doppiato Balzerotti avremo avuto il Batman definitivo. Flash è purtroppo l'ennesima variazione del pischello con superpoteri, piu che la versione DC di Spiderman mi ha ricordato il Quicksilver in salsa X-Men, un peccato in mezzo ad un gruppo di ba(da)ssisti carismatici formato dalla triade Supes, WW e Batman, perché qua sono riusciti a dare dignità anche a Superman, meno perfetto e messianico. Se Flash lo avesse interpretato un Gyllenhall, ad esempio, avrebbe avuto un impatto diverso, e soprattutto se avessero gestito meglio l'effetto corsa che il più delle volte sembra una nuotata a mezz'aria.
    Il film comunque scorre bene e si ha la sensazione che finisca anche troppo presto, non si dilunga in spiegoni ed è un bene.
    Sulle scene post credit che dire... niente Will Smith forse si stanno muovendo nella direzione giusta e speriamo non sia quella di Pio e Amedeo in salsa DC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'errore non è la mancanza di "villain" ma essersi voluti giocare IL villain in seguito, al di là della trama "banale" (comunque cosa comune in quasi tutti i film del genere) bastava rifarsi al film d'animazione con la neo JL che combatte proprio contro Darkseid, senza allungare il brodo, cazzottoni a tutto spiano, momenti da "ora perdiamo, anzi no, spetta che ci arrabbiamo", e via dicendo.

      Unendo a questo villain di passaggio, scarso quanto Ronan nel ruolo del "andate avanti voi che a me vien da ridere", una scelta di rappresentazione estetica totalmente pessima, ecco che è meglio sperare che ci sia sempre un'inquadratura di WW su cui rifugiare lo sguardo...

      Elimina
  6. WW puoi anche non recuperarlo in quanto il film si vede senza problemi di continuity.
    Però sarebbe un delitto perdersi Gal Gadot che è veramente convincente (oltre che gnocca).

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. SPOILER

    Io sono dell'idea che dovevano mostrare un po' di spina dorsale (anche dette "palle") e girare la scena del passeggero di Alfred diversamente:

    Mentre Superman tiene Batman per la mascella, questi doveva mormorare
    "Mar...tha..."
    cercando di indicare con il braccio la nuova arrivata, la quale ovviamente sarebbe dovuta essere la madre e non Lois.

    FINE SPOILER

    Invece in tutto il film mi sembra che nessuno chiami mai per nome Martha Kent.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. io mi ero autoconvinto che il cattivo fosse Darkseid, quando è uscito fuori quel coso con le corna ci sono rimasto malissimo (rischiando così di soffiare la parte a Gal Gadot).

    Per il resto, concordo con la rece, anche se non riesco a reggere questo Flash (il costume, la resa dei poteri, tutto) ma sono uscito dal cinema tutto sommato soddisfatto. Speriamo solo di non dover aspettare altri 5000 anni per vedere un’altra lanterna verde...

    RispondiElimina
  11. Grazie Doc e non sai quanto sono contento che finalmente cominci a delinearsi un'alternativa valida all'universo Marvel. Già c'erano stato segnali promettenti con Wonder Woman (anche se diciamo che l'80% del totale era dovuto all'azzeccata scelta della protagonista, veramente in parte, oltre che toponza stellare); ora finalmente si riesce a fare un film corale senza che risulti una grande pernacchiata. Va bene che ci sono dei difetti ma per essere il primo poteva andare moooolto peggio. P.s. Solo a me la posa di Batman nel poster del film mi ricorda uno che deve andare di corsa la bagno?

    RispondiElimina
  12. Il concetto di jla non mi è mai piaciuto (Batman sta bene da solo) ma tant'è, la cosa che mi fa veramente tristezza é lo stacco tra cinema e serie TV. É un peccato perché lì lì stanno veramente tirando fuori tutti, indipendentemente che poi piacciono o meno. La Marvel, in questo, é molto più avanti.

    RispondiElimina
  13. Bella recensione Doc, per una volta sono riuscito ad assistere ad una prima neanche fossi, come dicono i moderni, un true believer!
    Su Cyborg però è un giudizio troppo severo, ho apprezzato il concetto del potere-condanna (che appartiene più all'universo Marvel.
    L'amalgama (cit.) funziona, i personaggi provano a dialogare, non si limitano a frasi fatte e battutine.

    Piuttosto, e qui spoilerino leggero leggero...

    I temi musicali supervintage sembrano richiamare i film anni 80, mandando in soffitta anni di nolanesimo, o sbaglio?

    E infine riprendo il tuo ACHTUNG SPOILERONE


    Tu sai chi serviva perchè occorreva un nome che non fosse inflazionatissimo, e riesce almeno nell'intento di introdurre tutta quella dimensione oscura che in futuro potrebbe regalare soddisfazione, nonchè un accenno a certe lanterne colorate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'OST. Danny Elfman si autocita, riesumando un pezzo scritto per il Batman di Burton dell'89.

      Elimina
    2. Questa è una gran bella cosa!! Ma quindi c'è anche il main theme del Superman di Donner?

      Elimina
    3. Nei credits è riportato.
      Personalmente, io non mi sono accorto che l'abbiano passato, quindi non saprei dire quando.

      Elimina
    4. Visto ieri. Grande e immenso Danny Unomoelfo. Per me il Batman del 1989 è il film simbolo che mi ha fatto appassionare ai comics. Ne conosco a memoria ogni fotogramma e risentire QUELLA colonna sonora nelle scene di Batman è stata per me una bellissima sorpresa. L'OST di Superman by John Williams invece sono riuscito a sentirla solo per un breve attimo durante lo scontro con Steppenwolf.

      Elimina
  14. A me, mitraglietta a parte e tralasciando l'"articolatissimo" piano di Bruce, non era dispiaciuto neanche Batman vs Superman.
    Spero di divertirmi pure a questo.
    Mi rivolgo agli amintori della DC: oltre quella di Morrison, quella di Giffen De Matteis, La storia dove li cancellano la memoria e Batman si incacchia (non mi ricordo il nome), qualche altre bella saga da recuperare?

    RispondiElimina
  15. Anch'io, sebbene sia fan più DC che Marvel, sono andato al cinema senza troppe illusioni ( ero più entusiasta per Thor Ragnarok, per dire ) ma alla fine mi ha garbato assai. Steppenwolf in effetti non ha sto gran carisma, anzi, ma pare sia messo apposta per non rubare la scena agli eroi stessi. Si sente anche che i vari Flash, Aquaman e Cyborg non hanno avuto già un film loro per le loro origini, anche se alla fine di presentazioni non avrebbero proprio bisogno i primi due, mentre Cyborg magari sì, che è effettivamente lo sconosciuto del gruppo. Sul suo ruolo concordo, essendo un po' banale quasi, ma è funzionale alla storia e ricopre il ruolo di semi emarginato che sarebbe di Martian Manhunter.

    RispondiElimina
  16. Nei credits della colonna sonora sono menzionati i due temi di Elfman e di Williams

    RispondiElimina
  17. Non l'ho ancora visto, ma la recensione mi ha dato speranza.

    Temevo una vaccata di proporzioni cosmiche.

    Fin dall'inizio mi sono chiesto che cosa ci facesse Cyborg lì in mezzo.

    Nel posto che poteva essere di Lanterna Verde o (per me molto meglio) Martian Manhunter. Anche qualche altra super tizia poteva starci, tipo Zatanna, perché no.

    La risposta che mi sono dato è duplice: la parte ingenua di me, crede che sia per mettere un tizio high-tech; la parte più cinica, che sia solo un modo per colmare la "quota nera" del gruppo.

    Ma comunque, mò pianifico di andare a vederlo e poi vi dico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se volevano colmare la "quota nera2, potevano usare benissimo una lanterna (credo sia la terza)

      Elimina
    2. Ma le lanterne se le giocheranno nelle prossime puntate ;)

      Elimina
    3. Per lo stesso motivo per cui la Dc l'ha ''promosso'' nella JL nonostante sia sempre stato un membro storico dei Titans. Perchè nell'epoca del politicamente corretto serviva un tizio di colore nella squadra che non fosse un eroe poco conosciuto (e l'unico, a parte lui è Jhon Stewart, ma c'è già Hal come Lanterna Verde in squadra).

      Elimina
  18. Questo si che sembra un film Disney! ;-)

    RispondiElimina
  19. ah, piccolo OT: come vedete i rumors che vogliono jake gyllenhaal come futuro Batman?

    Io piuttosto male, mi sembra che non sia proprio adatto.

    RispondiElimina
  20. Io lo avrei visto bene come Flash come già detto, ma se proprio non si può potrebbe fare un Nightwing, come Bruce Wayne non so.

    RispondiElimina
  21. Mah io ormai i film sui supereroi li ho abbandonati da tempo,francamente mi hanno stufato.
    Però mi bullerò sempre di aver incontrato Momoa al Planet Hollywod di New York :-)

    RispondiElimina
  22. Mi fa piacere leggere che le cose stanno filando come si deve, l'hype è a mille!

    RispondiElimina
  23. Ma Amber Heard versione Mera e J.K. Simmons versione Gordon niente da dire?....Oltretutto Amber è MERAvigliosa con quel vestito, altro che Gadot...:)

    RispondiElimina
  24. Lo vedrò quando posso, alla Justice League sono legato per la run di Morrison ma soprattutto per il cartone Warner Bros. dei primi anni 2000.

    "Ma per l'immaginario collettivo restava pur sempre il biondino con la faccia da pirla."

    A questo punto devo spezzare un tridente in favore di Aquaman dei cartoni ricordando che la versione badass e barbuta di Peter David ha ispirato sia il già citato cartone della Justice League dove con Solomon Grundy e Dr. Fate fonda l'equivalente DC dei Difensori sia quello fanfarone e smargiasso di Batman The Brave and The Bold.

    E parlando di Aquaman del cartone anni 2000 non posso non menzionare questo scambio di battute: "Aquaman, Solomon Grundy's grave is empty." "Find those responsibles, then dig more graves."

    RispondiElimina
  25. Non avrò altro Aquaman all'infuori di quello dei Superamici.

    RispondiElimina
  26. butto lì anche un nome per un possibile kyle rayner: josh hartnett

    RispondiElimina
  27. Visto ieri sera e mi è discretamente piaciuto; sostanzialmente concordo con il voto. Gli aspetti carini sono sicuramente un Batman molto più Batman della volta scorsa, una trama senza troppi strappi o buchi e dei personaggi quasi tutti in parte (su Flash dobbiamo lavorarci).

    RispondiElimina
  28. Ma gli sceneggiatori americani non sanno fare un cattivo carismatico o non possono per contratto in un PG13 per paura che il giovane pubblico ci si identifichi?

    RispondiElimina
  29. Visto Ieri sera, concordo appieno con la tua rece Doc!! Dai diciamo che è andata abbastanza bene, avevo paura di vedere una fetecchia di film è invece si difende.

    RispondiElimina
  30. Visto ieri sera nell'unica sala (che io sappia)di torino che da film in inglese. Bah dai nemmeno troppo brutto, magari un pelo sotto avengers come cgi ed effetti in generale, ma cmq guardabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eri al Centrale Sabato alle 19.00?
      Anch'io l'ho visto lì a quell'ora! : )))

      A me è piaciuto più di Avengers, e del 99% degli altri film, sotto tutti i punti di vista.

      Elimina
  31. Ci speravo tantissimo visto che magari per l'influenza dei cartoni che vedevo da piccola ho sempre preferito la Justice League e i problemi che avevo notato sono esattamente gli stessi, anche se a me Cyborg non è dispiaciuto. In realtà quello che mi ha praticamente rovinato il film visto che con il resto non avevo troppe lamentele era il nuovo Flash. Non so se il telefilm stava seguendo la storia dei fumetti o no ma a me piaceva di più quella versione, qui mi sembrava un tentativo di avere una loro versione di Spider man che non ha molto senso visto che il bello era che le somiglianze si fermano alle battutine fuori luogo e l'ho trovato completamente non necessario visto che speravo facessero connessioni con le varie serie TV invece di ignorarle completamente. Steppenwolf era abbastanza inutile ma visto che sembra uscito da Diablo non l'ho nemmeno provato a prendere sul serio ed ero solo felice che hanno confermato Darkseid per il seguito, anzi meglio così visto che nel frattempo possono aggiungere al gruppo anche lanterna verde e forse qualcun altro, sarebbe stato un peccato se mancassero per uno scontro più importante

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Film da 6 non di più.
    Intrattiene moderatamente, le scene che dovrebbero far ridere semplicemente non lo fanno, alcuni personaggi non servono semplicemente a nulla (capisco che da fan DC vi piaccia vedere Aquaman badassico..ma è inutile ai fini della trama, del tutto), cyborg è ben fatto, Batman è un personaggio del cavolo, Steppenwolf è il peggior villain mai visto in un cinecomics.
    Siamo spanne sotto WW, ma sopra BvS, più o meno a livello di SS.
    Davvero quando io e la mia ragazza siamo usciti dalla sala non riuscivo a capire tutto l'entusiasmo che sta generando sto film... Da NON conoscitore DC ho capito che senza Superman sono un gruppo inutile che prende schiaffi da chiunque. Figo eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' quello che mi stavo chiedendo: per chi non legge questi fumetti (ne leggo altri) hanno un senso questi film o no?

      O tanto vale guardarsi questo?
      https://www.youtube.com/watch?v=k7kQ3FOEDD0

      Elimina
  34. "when you look at somebody with pink colored glasses, all the red flags just seem ... flags"

    RispondiElimina
  35. Visto Sabato scorso, come dicevo poco sopra, e dire che mi è piaciuto tantissimo è riduttivo.
    Scelte sicuramente discutibili, come un Flash forse troppo simpa della cumpa, e almeno due personaggi che non hanno mai avuto una pellicola a loro dedicata (Aquaman e Cyborg), ma nel complesso per me è un film che funziona alla stragrande.
    Ognuno ha il suo ruolo ben preciso e nessuno sfigura, anzi.

    SPOILER DA QUI IN POI!

    Il Batman della scena iniziale per me è uno dei migliori mai visti sul grande schermo, sia per la scena finale che per il suo lato umano che viene spesso a galla.
    WW è sempre eccezionale, oltre che una gnocca da paura.
    Aquaman in versione badass vale 10 Thor che fanno le battutine.
    Cyborg è ancora tormentato e grezzo, ma mi è piaciuto come nella scena finale si dia un nuovo stile.
    Flash è il più controverso, senza dubbio. Per me fa comunque la sua porca figura quando corre e tutto intorno a lui è fermo. Più che Spiderman (non ho ancora visto Homecoming) mi ha ricordato Quicksilver.

    Poi c'è lui.
    In quei cinque minuti spacca i culi a tutti senza battere ciglio, e fa capire che sì, meglio averlo dalla propria parte e via di musichetta stile Ti Piace Vincere Facile.
    Stupenda la parte in cui ne sta tenendo fermi due, arriva Flash, e si gira mentre il tempo è rallentato.

    Steppenwolf è un cattivo tutto sommato giusto per un film del genere, che è un po' un'apripista e che getta le basi per almeno due seguiti (Injustice League e uno con Darkseid) e pellicole su altri personaggi.
    Lanterna Verde (quando si vede credo Parallax nel flashback per un attimo ci ho sperato) e chissà chi altro.

    RispondiElimina
  36. Premetto che devo ancora vederlo, ho solo gli spezzoni sul tubo. Ma sbaglio io o l'attore che fa superman cambia durante il film?

    RispondiElimina
  37. Gal Gadot 10/10
    il resto meh, ma passabile. Da assoluto non conoscitore del dc universe, l'ho trovato okay.

    Per me il prossimo film eroistico sarà pantera nera, direi che si spera in qualcosa di veramente grosso

    RispondiElimina
  38. Ciao Doc, hai visto il trailer di Rampage (furia animale)? La mia "scimmia" ha le stesse dimensioni di George! So che sarà una cavolata, ma nessun trailer mi ha mai emozionato come questo...

    RispondiElimina
  39. Non sono riuscito a prendere sul serio neanche una scena con Superman, ero troppo impegnato a guardare i suoi baffi camuffati tipo un moderno Cesar Romero

    RispondiElimina
  40. Comunque vero, Flash corre da schifo e non capisco perché faccia elettricità statica PRIMA di muoversi.

    RispondiElimina
  41. Ciao Doc, l'ho visto e NON mi è piaciuto granché (al netto del fatto che comunque, da vecchio lettore di fumetti vedere la trinità DC su grande schermo, un po' di brividi me li provoca sempre). E solo per me Mamoa è uguale a Kabir Bedi (mi aspettavo ad ogni momento che urlasse TIGROTTI A ME!)? Potevano osare di più, potevano farlo molto meglio. Vabbè!

    RispondiElimina
  42. io l'ho trovato imbarazzante sotto quasi tutti i punti di vista. Se dobbiamo paragonarlo al primo avengers ma anche al secondo giocano proprio su due mondi differenti. Non c'è partita.
    Si vede che è un film raffazzonato (sicuramente a causa del lutto di snyder) e senza anima. Si ok qualche scena funziona ma il film nel complesso è a tratti ridicolo.

    SPOILER

    Intanto la funzione di acquaman nel film non c'è e, permettetemi, io non vedo tutto sto carisma da badass, anzi c'è pure una scena in cui gli fanno abbassare la cresta grazie al lazo di WW, Batman va in giro a dire a tutti che è Batman senza sapere se quaste persone accetteranno o meno. Che se su acquaman chiudo un occhio su flash proprio no. Cioè è un ragazzino che tu stesso ammetti non sa cosa è capace di fare e gli tiri fuori il batpipistrello come fosse nulla? E se scopri che è un pirla qualsiasi che fai? Sul cattivo stendo un velo pietoso. Da che sembra invincibile e che a malapena amazzoni, atlantidei, uomini e dei lo hanno sconfitto una volta, poi avvisa supes e taaccc due pugni ed è a terra. Ma poi non si capisce perchè torna adesso e non ieri o domani. Così gli girava passava di là e diceva: sai che c'è? mi faccio un giro dopo che per 5000 anni me ne sono stato buono.
    Infine la resurrezione di supes: tu sei batman il tizio più paranoico del mondo, un abile stratega e ultra ricco. Decidi di 1) usare una tecnologia aliena che non conosci su 2) un alieno di cui non conosci la fisiologia usando 3) una nave altrettanto aliena da cui l'ultima volta è uscito fuori un mostro che ha ucciso supes. e quindi che fai? Vai tranquillo, improvvisi e poi usi Lois Lane mettendola potenzialmente in pericolo. Cazzo usare una pietra gigante di kriptonite (sai che funziona dal primo film) da mettergli accanto per vedere come reagisce? No troppo complicato mi rendo conto. In fondo sei solo Batman

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.