Asterione del Segugio e Moses della Balena (Saintini, figli di un'Atena minore - 7)

A quasi due anni di distanza dall'ultima volta, quando si era preso per il culo il Cavaliere della Fiamma, riparte Saintini, la rubrica sui Cavalieri dello Zodiaco campioni di figurimmè. Dopo il nemico giurato della Forestale, tocca stavolta a due Cavalieri d'Argento apparsi subito dopo la morte di Eris della Lucertola il Naturista, e morti come due poveri stronzi nell'arco di mezza puntata ciascuno. Signori e andromede, ecco la triste storia dei potentissimi (#uhguarda) Asterione del Segugio e Moses della Balena (episodi 24 e 25) Cavalieri d'Argento così scappati di casa che s'erano sbagliati, le loro armature non erano davvero d'argento, ma di carta alluminio [...]

Eris della Lucertola, il Cavaliere d'Argento così macho che al confronto Andromeda e Mime li hanno presi nei Centocelle Nightmare, è morto sulla spiaggia di Fiumefreddo (CS). Per vendicarlo, sono giunti sul posto altri due Cavalieri d'Argento. Il primo è Asterione del Segugio (o dei Cani da Caccia) è danese, ha un'imbarazzante armatura rosa e gialla, i capelli verdi e di professione cerca su Internet le polizze assicurative che costano meno.
L'altro è Moses della Balena, ha un'armatura supergenerica ma un attimo meno carnascialesca, è guercio e si è accorto che Pegasus non è davvero sepolto lì perché su quella croce di legno c'è ancora il cartellino col prezzo dell'ikea.
Asterione e Moses affrontano Castalia, chiedendole di svelare l'inganno. Non ha davvero ucciso Pegasus, vero? Non l'ha sepolto lì, vero? É una traditrice, vero? Non è davvero rossa naturale, vero? Il problema è che cercano di sgamarla dalla mimica facciale: epic fail. 
Moses attacca così il Cavaliere dell'Aquila, sottoponendola al suo Getto d'Acqua Devastante, 
uno squirting potentissimo invertito di acqua marroncina, tipo mare di Riccione, 
durante il quale passa sotto l'ascella di Castalia la Balena Giuseppina. Giusto per. 
Il tutto si conclude con un cazzottone sulla testa, che fa esplodere il cranio della vittima in un grande botto di capodanno di sangue. 
Castalia ne perde tipo venti litri, e siccome la scena non era ancora sufficientemente cruenta come un abate, 
viene crocifissa a testa in giù tra le onde. Una rappresentante del MOIGE particolarmente devota, in quell'istante, passa davanti al televisore, vede quello che sta guardando suo nipote e dà fuoco alla TV, chiamando il parroco per far spegnere l'incendio con l'acqua santa. Poi parte una processione in cui si prega il Signore di far morire tutti questi giapponesi blasfemi che ci insegnano solo la violenza e i colpi segreti per far morire i nemici tre giorni dopo. Mica come la Bibbia, dove se sgarravi ti arrivava una pioggia di fuoco o quantomeno le locuste.
Castalia è ovviamente un'esca per Pegasus, che scopriamo essere suo fratello. Quando il Cavaliere della Pastetta arriva, non trovando burroni in cui scagliarsi, se la prende con Moses. Quello si spara pose da profeta, visto che pure lui sapeva separare le acque come il suo omologo e un ginecologo, 
ma Pegasus gli rifila subito un cazzottone ignorante nella panza, facendogli sputare sangue. Castalia, mezza morta a terra per l'emorragia, guarda quel filino rosso, si leva la maschera, sputa in terra e gli dà del dilettante.
Essendo dotato di tantissimi colpi segreti, cioè praticamente uno, e manco più segreto, Moses, che c'ha la cinta con una margheritona profumata comprata all'eurospin, ripete lo squirting del getto d'acqua devastante, per filo e per segno (così si sparagna sulle animazioni, come al solito), con cameo della Balena Giuseppina
e cazzottone sulla crocchia, per spargere sulla spiaggia litri di sangue e materia cerebrale.
Pegasus scopre però in quell'istante la verità su Castalia: è sua sorella Patricia, 
e se durante l'addestramento l'ha preso così tanto a calci nei denti da fargli sputare il pancreas è stato essenzialmente per vendicarsi dell'abbandono, quando da bambini lui è stato è portato via su una Mercedes da papponi di Lady Cosa. 
Il ricordo della sorella e venti litri di red bull ci fanno venire le ali al campione mondiale di Raccomandazione, 
che distrugge il pugno di Moses con un calcio
 e lo sciarma con il solito, inevitabile fulminello di Pegasus. 
Moses muore così, con gli occhi di fuori come Marty Feldman. Per questo si incazzava così tanto quando tra cavalieri, durante l'allenamento, ci si augurava buona fortuna con un "In coolo alla balena," perché alla fine se l'è presa lui nel... ma andiamo avanti. 
Morta la Balena, ci sta pur sempre il Segugio, quello delle polizze auto convenienti. Con la sua armatura dimmerda, le orecchie da coniglietta e gli auricolari bluetooth più zingari che si siano mai visti. 
Asterione è un telepate e usa una tecnica chiamata l'Inganno di Asterione, in pratica una moltiplicazione ninja. Pegasus, che si è fermato alla tabellina del 3,
con le moltiplicazioni va subito in crisi. Il suo fulminello va a vuoto e Asterione lo bombarda con la Croce d'Argento, 
che c'ha questo nome ma in realtà è tipo un raggio laser ignorantissimo. 
Pegasus è a terra, inerme. Asterione si lucida lo stivale sul suo cranio, ché con quei cani da caccia in giro per casa finisce sempre per pestare merde, e sta per finire il grande precisino della fungia,
 ma il suo pugno viene fermato a mezz'aria. Chi è stato?
Castalia. E come hai fatto a liberarti dalle catene?, chiede Asterione, incredulo.
"Mi ha liberato il rEgazzino, coglione". 
Asterione prova allora con la telepatia, ma la mente di Castalia è "vuota". Quale incredibile potere avrà mai questa donna per schermare i suoi poter..., si domanda ancora una volta il cavaliere del Segugio. Ma no, niente, è che quella ha la testa vuota perché è una cretina. 
Il Segugio rimedia una tallonata potentissima nella panza, sputa la sua brava dose di stelle filanti di carnevale rosse e stramazza al suolo, 
dove muore, ma solo dopo aver fatto i suoi più sinceri complimenti a Castalia per i suoi bellissimi scaldamuscoli, che così non ce li ha neanche Jennifer Beals. I potentissimi cavalieri d'Argento, e in due puntate su quella spiaggia ne sono schiattati tre. Complimenti.
Scala Orion, mezzo voto per entrambi pure stavolta, e sei generoso. Scusa, Orion, se ti accostiamo a questi morti di sonno. Perdono.
Pegasus si riprende poco dopo, aiutato da Cristal, e trova un messaggio lasciatogli dalla sorella aguzzina sulla spiaggia: "Seiya, proteggi Athena, non fare lo stronzo". L'episodio 25 prosegue con l'arrivo di Babel del Centauro e soprattutto dei famigerati Cavalieri d'Acciaio. E che, non ce la vogliamo dedicare tutta una prossima puntata di Saintini a quei tre minchietti che non c'entravano una fava col resto? E allora. 'Nuff Saintocielo.

LEGGI ANCHE:
SAINTINI 4: BETELGEUSE DELLA FRECCIA
SAINTINI 5: I CAVALIERI DI MORGANA
SAINTINI 6: IL CAVALIERE DELLA FIAMMA
ALTRI POST SUI CAVALIERI DELLO ZODIACO

Commenti

  1. Altre volte ho cercato di difendere i cavalieri di questa rubrica, vedi Docrates, ma questa volta sono troppo scappati di casa. Vengo asfaltati con semplicità e piallati senza tanti complimenti, non hanno ne una armatura interessante ne un colpo segreto memorabile.
    Poi Moses se non combatte vicino ad uno specchio d'acqua cosa fa? L'acqua la deve portare da casa?

    Marin/Castalia è sempre un'incognita, continua ad oscillare tra lo scarso ed essere un potente cavaliere d'argento boh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cavalieri d'argento erano, a parte due o tre eccezioni, delle pippe colossali.

      C'è da dire che, in confronto agli altri 5 di bronzo, potevano anche essere forti.

      Sono i 5 raccomandati a far saltare gli equilibri!

      Elimina
    2. Lotte sindacali, altro che guerre galattiche!

      Elimina
    3. Non tutti i cavalieri d'argento erano pippe. Argol di Medusa era un cavaliere forte e con un potere mica da ridere. Anche Shaina/Tisifone e Marin/Castalia, verso la fine si rivelano dei cavaliere degni di questo nome. Marin/Castalia come scrivevo va un po' a momenti.
      Gli altri effettivamente non sono molto forti.
      Logicamente fuori concorso Orpheo della Lira che è quasi un cavaliere d'oro.

      Elimina
    4. Agape si sega le mani da solo.
      Albione ha la scuola gender delle polemiche e viene piallato dai pesci.
      Aracne : non ammazza l' impastettato stanco nemmeno quando è senza l' armatura.
      Argetti Orione e Dedalus attaccano il Pastetta in mutua e in mutande, riescono a scannarsi tra di loro per nulla neanche fossero compagni di partito progressista e fanno la fine dei tordi.
      Argo spaccava.
      Babel si fa sconfiggere dai cavalieri di ferro.
      Loto e Pavone non me li ricordo ma il nome è tutto un programma.
      vesta è l'ennesimo sfigato col catenaccio...

      Elimina
    5. Loto e Cecchi Pavone Sono i discepoli di Virgo mandati a rompere l'ano a Phoenix nell'anime (difatti non ha senso la cosa e vabbe). Appena Virgo non gli tiene fermo Phoenix vengono brasati via.

      Elimina
  2. e niente per quanto voglia bene questa serie, prima di arrivare alle 12 case ci sono tante cose bruttebrutte...salvo un pò i cavalieri giusto i cavalieri neri per i quali chiedo lo ius soli.

    l'unica parte veramente bella pre case è quella con sirio e medusa.

    RispondiElimina
  3. Asterione era il mio cavaliere d'argento preferito (non che la scelta fosse così vasta),anche perché in qualche modo sconfigge Pegasus, perde contro Castalia ma non contro mister raccomandazione, e ho sempre sperato di vederlo in qualche trasposizione videoludica... Invece nulla, di questi "affascinanti" silver saint solo Eris per poter menare le mani. (Tisifone Castalia e Orfeo della lira personalmente non li metto nella categoria saintini)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Asterione è il mio preferito d'argento, non solo perché riesce a battere il raccomandato, ma anche per la personalità (e per il doppiaggio italiano). Inoltre il suo aiuto strategico è decisivo a Moses per battere Castalia inizialmente e il fatto che venga poi sconfitto proprio da quest'ultima... beh, ma almeno Castalia è un silver ;D. Poi quei colori sono troppo anni '80 forever! xD

      Elimina
  4. Mi ha fatto sempre lollare la storia che Marin doveva essere la sorella di Seiya. Kuru si è accorto solo dopo che era un pò improbabile che in un paio di anni fosse cresciuta di botto e diventata una sacerdotessa guerriera nello stesso tempo.

    RispondiElimina
  5. Grazie, è sempre bello sentire prendere in giro i Cavalieri dello Zodiaco!

    Certo, Fido e Giuseppino saranno anche delle pippe, ma sono riusciti inizialmente e mettere ko sia Pegasus che Castalia, che si sono salvati solo per esigenze di sceneggiatura. Poi devo dire che il colpo della Balena era proprio brutale.

    Già pregusto il post sui Cavalieri d'Acciaio, presentati con un siparietto interminabile e misterioso alla fine della puntata precedente, per poi rivelarsi determinanti quanto il due di picche quando la briscola è a cuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo ! Asterione è uno dei pochi che sia riuscito a stendere l'impastettato senza l' abuso di burroni vari ed eventuali ! Coi burroni son buoni tutti, con la burrata meno!!

      Elimina
    2. Oggi a Hollywood se lo sognano un colpo così brutale come quello!

      Elimina
  6. Questa fu la prima puntata della serie che vidi da regazzino.
    Notare che quando li colpisce in testa, il sangue del cuoio capelluto va ovunque ma non si vede traccia di materia grigia nonostante la trapanazione cranica, chissà perchè?

    e insomma cavalieri della serie se ne salvano sempre meno, il grande tempio anche di nome ricorda i classici carrozzoni parastatali da prima repubblica, si va avanti a raccomandazione, chi ha la carta d'argento si becca l' armatura appropriata e la Panda della ditta , a quelli d'oro invece danno le case in affittopoli e la pensione/vitalizio, gli altri a prendersi il fulmine di pegasus.

    E poi ci si stupisce che la grecia è nella melma!

    RispondiElimina
  7. Marin che tra l'altro ricordiamo NON è la sorella di Seiya, visto che la sorella

    SPOILER

    si scopre essere una povera sfigata affetta per anni da amnesia e finita in Grecia chissà come

    FINE SPOILER

    detto questo a me i Silver Saint piacevano abbastanza, ma questi erano proprio delle scartine.

    RispondiElimina
  8. Certo che all'inizio c'era veramente sangue A ETTOLITRI, in quella serie.
    Il tappo strafottente, come al solito, si dimostra incapace di sconfiggere CHIUNQUE. Certo che era proprio un personaggio insulso.
    Se stava un minimo simpatico il merito era tutto del grandissimo Ivo De Palma.
    Alla Balena Giuseppina, beh...lacrime. Pero' non puoi tirarmi questi colpi bassi il Lunedi' mattina, Doc. Proprio non si puo'.

    RispondiElimina
  9. Beh che non sia la sorella ci ha pensato MOLTO dopo visto che si è accorto che, forse, era un attimo difficile che fosse andata in Grecia e fosse diventata adulta e un cavaliere d'argento per allenare Pegasus...ma giusto qualche problemino coi tempi eh :D
    per il resto alla fine Castalia è un silver saint ci sta che pisti Asterix...emh Asterione della costellazione del pene di segugio. Che ce le becchi dal balenottero quello sembra strano, in teoria dovrebbe essere forte come silver ma ogni tanto si scorda.
    @Drakkan
    In realtà penso funzioni anche senza acqua, anche se una tinozza, per ogni evenienza, se la porta dietro sempre nello scrigno :D

    RispondiElimina
  10. Alle volte penso che dovrei farmi le raccolte in dvd dei cartoni che guardavo da bambino.
    In effetti Muteking merita di essere tramandato ai posteri.

    L'argenteria del Grande Tempio é qualcosa di imbarazzante, ci sono centinaia di incontri di bressling scritti meglio, e pure gli stessi lottatori sono più credibili!
    Già col fatto che il primo cavaliere d'argento che viene presentato fa la figura del pirlengo (Eris) nonostante sia IL PIU' FORTE tra gli argenteri si capisce bene che gli altri potranno fare solo una brutta fine, ma brutta brutta brutta eh!

    Toh, rifatevi i bulbi oculari:
    https://vignette.wikia.nocookie.net/saintseiya/images/1/1f/Relative_Heights_of_Saint_Seiya_series_Character.jpg/revision/latest?cb=20130415045012

    Comunque, come cinquina di bronzini alternativa io butteri Docrates, Spica, Fiammacendolo, Aghora e June, chissà che storia sarebbe venuta fuori...

    RispondiElimina
  11. Mi chiedo sempre se ognuno di questi cavalieri l'abbia il proprio totem, ma soprattutto sono rimasto allucinato dal fatto che... l'ultima puntata é di DUE ANNI fa.

    No, dai, impossibile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no il totem esiste, sul manga sono tutti presenti con minuziosa descrizione della trasformazione (e la vestizione avviene a mano, non con l'effetto fantascenzo dell'anime)

      Elimina
  12. mmmh, la spiaggia di Fiumefreddo Bruzio me la ricordavo piu' sassosa...

    RispondiElimina
  13. Sono veramente dei fuggiaschi dal tetto coniugale,meraviglioso

    RispondiElimina
  14. Ma alla fine... Anche nell'anime (in qualche film o altro) è spuntata la vera sorella di Seya, oppure lì Castalia è effettivamente sua sorella?

    La cosa non aveva senso per le tempistiche (anche se, dopo l'ultima stagione di GOT, le sto rivalutando) ma era una cosa in effetti interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la sorella vera rispunta nel capitolo Elisyum ma in effetti è gestita in maniera alquanto imbarazzante..

      Elimina
    2. Del tipo "Ehi sai chi ti saluta? Tua sorella Patricia!" e la fanno entrare in scena da dietro una tenda...no, sul serio.

      Elimina
  15. ...chissà perchè
    chissà perchè bastano le prime note della sigla di coda della Balena Giuseppina...

    RispondiElimina
  16. No vabbè arrivato a rEgazzino Coglione mi sono ribaltato due volte!!! :)

    RispondiElimina
  17. Questa è stata una delle prime puntate dei Cavalieri che vidi da bambina, sul televisore della sala comune di un albergo marittimo insieme ad un'altra decina di coetanei. Ricordo che all'inizio mi infuriai perché Castalia sembrava debolissima in confronto agli altri personaggi, e mi ripresi parzialmente alla fine vedendola rifarsi sul sopravvissuto; mi rimase il dubbio di dove collocarla in un'ipotetica classifica dei personaggi più potenti. L'idea che fosse uno di quei personaggi (ahimè, soprattutto femminili) forti o deboli a seconda della convenienza del momento era ancora al di là delle mie possibilità.

    RispondiElimina
  18. Grande Doc! Questa rubrica ci piace un sacco!
    Da bambino ero un fan sfegatato dei Cavalieri, anche se il cavaliere che vestiva i panni del mio segno zodiacale (Acquario) era un pirla, ma ora mi chiedo veramente come facessero ad entusiasmare sia me che i miei amici, potere del marketing.. Anche perchè i giocattoli vintage facevano abbastanza pena... Io mi ero ricreato i vari cavalieri con gli ubiqui omini dei Lego, pimpandoli con pezzi vari per ricreare le armature...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa a me che so del Sagittario e il mio cavaliere d'oro muore prima che cominci la serie, e il suo erede é il raccomandato che mi stava potentemente sulle palle

      Elimina
  19. Saintini è sempre una rubrica di grandi soddisfazioni...
    E si, dei Cavalieri d'Acciaio occorre proprio parlare

    RispondiElimina
  20. Se non sbaglio poi l'inno di Moses faceva: "moseeees della baleeenaaa, felice fu (felice fu) perché in prigion (perché in prigion) perché sebbene in penaaaaa..."

    RispondiElimina
  21. Mi aveva sempre inquietato il dettaglio su Castalia sorella di Seiya (che nel manga viene smentito alla grande), perchè non capivo come poteva essere all'orfanotrofio quando viene portato via il pargolo, ma dieci giorni dopo essere un cavaliere d'argento al Grande Tempio...

    Misteri del Cosmo...

    Cheers

    RispondiElimina
  22. Il "capitolo" (chiamiamolo così) dei Cavalieri d'Argento è abbastanza debole.
    Personaggi poco carismatici (le armature sembrano prese alla Lidl) e scelte di sceneggiatura poco felici ( i cavalieri di Acciaio, nati come omaggio agli anime anni '70 e rivelatisi un clamoroso buco nell'acqua), senza contare l'errore strategico (che non piacque neanche ai doppiatori/curatori) del Gran Sacerdote di inviare uno-due nemici alla volta, come (e mi ripeto, pardon) i cattivoni che si facevano pestare dai vari Mazinga, Daitarn, Goldrake...

    RispondiElimina
  23. Me li ricordo entrambi...
    Sono entrambi di una pezzenteria unica!

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.