Mondiali 2010, CoreaTerrona - Grecia: timeo Danaos et dona ferentes...

...diceva Laocoonte a quei gran figli di Troia dei suoi concittadini tremiladuecento anni fa. Invece i nanetti sudcoreani, con quelle facce da operai della Samsung, i regali dei greci li hanno accettati eccome. Due pappine, in un match i cui contenuti tecnici rasentavano quelli di una gara di seconda categoria tra Fiumefreddo e Sporting Luzzi, e la squadra del compianto genio ellenico Karagounis i coreani se la sono gustata fino all'ultimo cucchiaino. Del resto in Corea l'avranno mai letta l'Eneide?

Parlando d'altro: le vuvuzele. Sì, non si sopportano più. Sì, lo dicono già tutti. Sì, questo le rende di fatto il tormentone ufficiale del mondiale©, come l'umidità al 99% a USA 94, i magheggi della Hyundai in Corea e il boicottaggio della pizza a Germania 06. Ma il problema è un altro. Questi suonatori di vuvuzela, questi omini sudafricani tutti con una capacità polmonare paragonabile a quella di Umberto Pelizzari: qual è il loro scopo? Perché lo fanno? Vogliono forse fal colpo sulle tifose lesbomaiale di cui si parlava ieri? Ciao, bella, vuoi venire a vedere la mia collezione di vuvuzele?

Commenti

  1. ..Le vuvuzele? Francamente insopportabili. In tv dovrebbero essere opzionali come in un FIFA 10 World Cup qualsiasi. Morte, dannazione ed un Wii ad etaernum all'inventore. :(

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy