Avatar: tutti al cinema con gli occhialini di Lina Wertmüller

Ok, l'hai appena visto. E la prima cosa da dire è che ritrovarsi seduto al buio in mezzo a trecento persone tutte con quegli occhialini RealD neri, con la montatura nerd anni 60, è lo spettacolo più inquietantemente postatomico ever. Di Avatar, il film, si diceva che avrebbe rivoluzionato il modo in cui Hollywood guarda al 3D. Che non hai ben capito cosa voglia dire, se non che tenteranno l'altranno di farvi cambiare di nuovo il televisore. Comunque, questa cosa del 3D il film te la butta in faccia a ogni tre per due. Ciascun HUD di ciascun velivolo, ogni schermo di ogni computer, tutte le foglie di tutte le piante, e gli insetti e gli schizzi e soprattutto le felci, tante tantissime felci verdi e azzurre: ti si para tutto davanti al naso. Tanto che il pubblico di sosia di Lina Wertmüller in occhialino stava lì ogni due secondi a far così con la mano. A scansare le felci. Ah, tre ore di film treddì costano all'incirca una diottria a occhio. Però in compenso una tizia è entrata in sala con lo strabismo di Venere ed è uscita normale. Era l'unica cosa affascinante che c'aveva. Ora è un cesso. Ma al di là del suo celodurismo tecnologico, del 3D che alla fine te lo dimentichi pure (le felci, a un certo punto, ti stanchi di scansarle e inizi a prendertele tutte in faccia), Avatar, il film, com'è? Clicca qui sotto, dai. Che è l'una e quaranta, e la gente deve andare a dormire...
Avatar è una summa perfetta del cinema di James Cameron. E' molto Aliens - Scontro Finale (EDIT: il raffronto all'americana è ora nella dependance fotoatomica. Engiòi), è un po' Terminator 2, è abbastanza The Abyss, è pure un tantino Titanic. Giusto per tener buone tutte le sgallettate che hanno letto sulla locandina "Dal regista di quella cagata con DiCaprio" e sono corse a vedere il film sbagliato. "Neytiri, ti fidi di me? Ma manco per un cazzo, guarda".
La storia di Avatar è piuttosto semplice. E' esattamente quel Balla coi Lupi con i Puffi di cui ti dicevano, ma al di là di un paio di cose assolutamente fuori luogo (il colonnello Quaritch è talmente caricaturale, così stereotipato da far sembrare il bressler Sergeant Slaughter della WWF anni 80 un personaggio di Kieslowski), alla fine funziona. Per il resto, e per non spoilerare nulla, diremo che c'è questo marine paralitico che va a vivere con il popolo dei Na'vi, che sono tutti ossessionati da questa cosa di Eywa, uno spirito madre che c'è in tutte le cose. E non fanno che ripetere Eywa di qua ed Eywa di là e attento che se fai questo Eywa poi ci resta male e ti fulmina. E lo vanno ripetendo porta a porta la domenica mattina. Sono in pratica i Testimoni di Eywa. Poi lui ama lei, ma lei si sente tradita, allora lui fa quello che qualunque zarro avrebbe fatto al posto suo, e si ripresenta con un mezzo nuovo, smarmittando in piazza. Davvero. Galvanizzante la scena dell'alleanza dei tanti popoli Na'vi, pronti a seguire in battaglia questo terrestre en travesti per le quattro minchiate che racconta loro. Oh, incredibile: alla gente dei film di fantascienza basta promettere meno tasse e più posti di lavoro che si mettono subito tutti a pecora.

Commenti

  1. anche io l'ho appena visto... e la prima cosa che mi e' venuta in mente e' che la menata di eywa piu' o meno e' come il lifestream di ff7 :)
    La seconda e' stata che il tizio per riconquistarsi la fiducia della ganza e' andato a smarmittare in piazza con uno scooter nuovo ... questo fa molto moccia

    RispondiElimina
  2. A me ha fatto venire in mente il film di FF, Despirituidìn. Stessa menata dai figli dei fiori (fluorescenti).

    RispondiElimina
  3. No. Non mi dire che in quasi tre ore di film non c'è neppure una battutaccia stracult alla True Lies.. :(

    RispondiElimina
  4. Uh, no. Non mi pare.
    Ma Cameron non si è fatto mancare i soliti, sempre quelli, yawn-omaggi ad Apocalypse Now e Full Metal Jacket.

    ---

    "Ti vedo..." - i Na'vi, ogni tre secondi di pellicola.

    "Non vedo più un cazzo co' 'sti cosi..." - chi scrive, ogni tre secondi di pellicola.

    RispondiElimina
  5. mah... é la moda del momento, devo ancora andare a vederlo ma penso sia una cazzata 3D imbottita di effetti speciali. Speriamo, anche se le premesse non sono esattamente il massimo

    RispondiElimina
  6. A me questo film non attira proprio boh! Film non con effetti speciali, ma di effetti speciali. Boh!

    "(il colonnello Quaritch è talmente caricaturale, così stereotipato da far sembrare il bressler Sergeant Slaughter della WWF anni 80 un personaggio di Kieslowski)"

    :lol: ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy