Calcio champagne (ma occhio a dove finisce il tappo)

C'era una volta PES 06 su Xbox 360. Gioco parecchio lontano dalle vette raggiunte dalla saga pallonara di Winning Eleven/PES, eppure capace, online, di dar vita a sfidelle appaganti. Nonostante i trucchi per segnare facile. Nonostante i tanti bamboccetti juventini che ti trovavi giocoforza a sfidare. Poi è arrivato PES 2008, e la fiera è finita: di affrontare squadre di Nightcrawler, capaci di teletrasportare sé e il pallone da una parte all'altra del campo, e di ingannare con qualche trick mentale l'arbitro, facendogli credere che una palla scagliata contro il palo esterno fosse entrata nel sacco, ne hai avuto prestissimo piene le tasche. Normale, di conseguenza, che tu e tutti gli altri pesmaniaci abbiate atteso al varco questa edizione 2009, con un sopracciglio inarcato, le braccia conserte e l'espressione di rabbia rappresa della mamma che ti aspettava a tradimento in salone quando tornavi a casa alle quattro.
Ora, il roller coaster di emozioni che le prime partite ti hanno suscitato ha dell'incredibile: scendi in campo, tutto scorre abbastanza fluido (la palla flippera solo in qualche contrasto) e pensi uàu, non mi hanno inguacchiato PES. Poi però, dopo circa sessanta secondi, ti accorgi che l'avversario dribbla tutti i tuoi difensori, il portiere, il guardalinee sinistro e un fotografo dietro la porta, prima di piazzarla in rete. Allora ci provi anche tu, e ti fai tutto il campo con una serpentina pazzesca. Con Cordoba. Dopo il tennistico 4-5 con cui termina l'incontro, trascorri le gare successive a capire cosa cacchio non vada. Poi lo capisci. Capisci che il ritardo nella risposta del giocatore senza palla comporta che A) arrestare un avversario lanciato a rete diventa facile quanto svuotare il lago Maggiore con un bicchierino bucato: per la prima volta nella serie (e questo accade ovviamente solo online), tenere premuto il tasto X NON basta per mandare il tuo arcigno centrale a contrastare il portatore di palla. Che lui ci prova pure, ma solo quando il tizio gli ha già detto ciao, si è pettinato, e si è involato verso la rete; e che B) quanto perdi palla dopo un contrasto, per recuperarla dovresti prima prendere a sberle il tuo giocatore per farlo uscire dalla catalessi in cui qualcosa o qualcuno lo ha precipitato. Insomma, dopo lo slideshow con montaggio alla CSI dello scorso anno, questa volta giocare si può giocare. Ma solo con uno 0-5-5 alla Zeman.

In foto, il gioco. Sì, è vero: la manutenzione dei server è ancora in corso (fino a domani), e qualche patch potrebbe pur sempre risolvere il problema. Ma dopo aver trascorso settimane, lo scorso anno, ad aspettare una pezza che Konami non ha mai voluto o potuto mettere a quella roba chiamata PES 2008, stavolta non sai se hai più pazienza o voglia di star lì ad attendere il miracolo.

Commenti

  1. ..Come hai ragione. Speriamo in futuri, ragguardevoli aggiornamenti. Che PES 2009 non merita davvero un online di m***a. Non dopo PES 2008. Proprio no.

    RispondiElimina
  2. Già. Il 24, cioé domani, termina la manutenzione. Domani sera si bestemmia o si gioisce. E, a occhio, l'ipotesi più probabile mi sembra purtroppo la prima.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy