L'ascia d'oro (ovvero: del perché la mania per gli achievement è inutile almeno quanto selezionare quel pirla di Ax Battler)

Coerentemente con l'amore dichiarato per il gioco qualche mese fa, e nostalgicamente memore dei pomeriggi trascorsi nella penombra artificiale della sala giochi "Formula 1", tra dense coltri di fumo e cassoni rivestiti di cenere e tempestati ritmicamente di calci, ho scaricato al volo dal Live Arcade Golden Axe. Bene, in venti minuti finisco tre partite, una delle quali in cooperativa online, e mi ritrovo con tutti gli achievement sbloccati tranne uno (che richiede una cooperativa gomito a gomito, come ai vecchi tempi. "E l'amazzone me la prendo io, non ci sono cazzi!"). Poco meno di 200 punti in una manciata di minuti: senza il minimo sbattimento, senza fare null'altro che non fosse giocare in modo abbastanza pedissequo, senza praticamente accorgersene. Ora, come si fa a non sorridere pensando a chi a questa panzanata del GamerScore ci crede davvero, e per racimolare un paio di punti si sottopone alle prove più noiose, ai cimenti più impossibili, alle rotture di scatole più dirompenti? Persone come un caro amico e collega, di cui non vogliamo fare il nome per salvaguardare l'aura di rispettabilità professionale che si è faticosamente costruito negli ultimi dieci anni (lo indicheremo quindi con la sigla "Ivan F." No, così si capisce. Facciamo "I. Fulco". Sì, decisamente meglio), che per elemosinare quei duecento punti scarsi si sorbisce ventimila partite a UNO e il campionato tibetano in PES 6. Normale poi che, alla vigilia del decisivo match di cartello tra Atletico Chamdo e Dinamo Tingri, impieghi le ore a decidere la formazione. Mica è semplice, eh, quando rischi di perdere dei punti.

In foto: secondo Wikipedia, le urla di morte dei cattivi di Golden Axe sono state digitalizzate dai film Rambo e Conan. Mah. Non c'entrerà niente, ma a me Tyris Flare ricordava un casino Lory del Santo.

Commenti

  1. Epperò ci sono al contrario obiettivi che, oltre a darti lo sfizio del punteggio (cosa della quale a me frega poco, in realtà) e quella piacevole sensazione di "ho finito il gioco fino in fondo" (per me già più piacevole, anche se non sempre ne sento il bisogno), sanno anche essere molto divertenti.

    Un esempio classico è rappresentato dagli obiettivi di reale abilità, tipo le medaglie di platino nei giochi di corsa, piuttosto che i due/tre più bastardi in giochi come Geometry Wars o Zuma. Io uno che ha 200 punti a Geometry Wars o a Zuma lo stimo, anche se poi magari ha solo 1000 punti di gamerscore.

    E poi ci sono addirittura quei titoli in cui gli obiettivi ti portano a giocare in maniera "diversa", scoprendo potenzialità a cui altrimenti non avresti nemmeno pensato. Per esempio la maggior parte degli obiettivi di Dead Rising, inseguendo i quali ho esplorato ogni anfratto di quello che è diventato uno dei miei giochi preferiti di sempre.

    Infine, menzione d'onore a certi obiettivi dei giochi sportivi, che quando un minimo studiati possono essere piacevoli diversivi (voglio dire, basta usare i classici scenari, tipo quello di NHL 2K7 che chiede di ripetere il Miracle on ice del 1980).

    Poi siamo d'accordo che nella stragrande maggioranza dei giochi si tratta di roba o facilissima e velocissima (vedi Pac-Man C.E., che peraltro è un gioco spettacolare), o di tediosissime sfide all'accumulo utili solo a perdere tempo. Ma allora, più che altro, sono occasioni sprecate.

    RispondiElimina
  2. Ne sono convinto. E non ritengo in assoluto privi di una loro capacità di divertire gli achievement di per sé. Il punto era proprio mettere in discussione chi del punteggio che ne deriva, del gamerscore ha fatto una religione. Non credo abbia infatti senso comparare punteggi tra loro non omogenei, perché ottenuti con obiettivi la cui difficoltà va dall'inesistente (giochi sportivi, action adventure... e gran parte della roba che mi ha fatto arrivare a 8000 e passa punti...) all'impossibile. Tutto qui ^__^

    RispondiElimina
  3. Ovviamente su questo sono d'accordo.
    Del resto c'è chi fa un vanto di accumulare punti senza usare giochi sportivi di squadra.
    :D

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy

SEGUI LE ANTRODIRETTE SU TWITCH