L'oblivio di Oblivion (Alfio Manhattan e l'armigero busone)

Per me che non c'ho mai tempo per giocare, metter mano al mondo di Oblivion è un suicidio bello e buono. Ma ieri pomeriggio, nell'inedia di un sabato piovoso, troppo piovoso per andare a vedere il film di Tarantino, mi son detto: massì, facciamoci un giro. Che sarà mai. Solo che il giro, per il tipo strano con gli occhi rossi e la faccia da Visitor che mi sono trovato non si sa bene come a guidare, si è tramutato subito in una caccia alla pantegana gigante. Riesco a venir fuori dalle fogne, do un'occhiata al panorama, e mi infilo per errore in un altro dungeon lunghissimo, convinto che mi porti dove devo andare. Mi ritrovo senza chiavi e grimaldelli, bloccato a un passo dalla fine. Torno all'aperto, prendo a scarpinare verso il villaggio dove c'è sto monaco a cui consegnare l'amuleto del re, e non arrivo mai. Vedo un cavallo, ci salto su, e scoppia il casino: dei pascolacapre verdi iniziano a urlare, arrivano le guardie, mi vogliono portare in gattabuia. Visto che c'ho pure il cappuccio alla Robin Hood, per fare il figo mi do alla fuga nel bosco, ma una delle guardie mi insegue. Trovo una locanda, entro, pago una stanza a un donnone con la voce da trans ("Fanno due pezzi d'oro. Cinque con mignotta inclusa") e la guardia mi insegue anche lì. Esco schivandone i fendenti, salto sul cavallo, corro verso il villaggio. Entro in una casa e la guardia mi segue. Entro in biblioteca e la guardia mi segue. Entro in una specie di cessetto, e la guardia mi segue anche lì. Solo allora noto i suoi baffi a manubrio e capisco che è una guardia tipo il poliziotto dei Village People. Ma io non voglio giocare al poliziotto cattivo nei bagni. E, sinceramente, è la prima volta che in un videogioco rischio di subire QUEL tipo di violenza. Cerco di dirgli che sto cazzo di cavallo se lo può pure tenere, che me la faccio a piedi e vaffanculo a lui e ai pascolacapre verdi, ma la guardia è tutta un "pagherai con la vita" e continua a mulinare in aria la spada. Allora ricordo di aver scelto un qualche incantesimo particolarmente violento per il mio personaggio (nome: Alfio Manhattan. Classe: elfo fi. di put. gran lup. man. mascalzon di gran croc'). Fulmino l'armigero busone, faccio per raggiungere il monaco cui devo consegnare sto cacchio d'amuleto quando iniziano a piovermi in testa delle frecce. Mi giro, e un intero drappello di guardie del villaggio si dirige inequivocabilmente verso di me. Urlando. Spengo la PS3 prima che mi raggiungano: li ho visti i film di Risi. Ci mancava solo il Branco...

Commenti

  1. preso da poco, a poco, e aspetto a iniziarlo per non cadere vittima del 'faccio una partitina e poi spengo= tirare le 4 del mattino'
    IMMENSO

    crj

    RispondiElimina
  2. Io nei giochi della Bethesda mi ci immedesimo troppo,un oretta di gioco mi provoca allucinazioni,tipo io che subisco un attaco da parte di alcuni Troll (True Story)

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy