martedì 13 dicembre 2016

43

Ascension e l'analisi del finale di Westworld (no spoiler)

Ascension Westworld finale recensione
Oggi, nel Circolino dei Telefilm, parliamo di questa miniserie del 2014 di SyFy con Tricia Helfer, Ascension, che poteva essere il nuovo Battlestar Galactica (ma non lo è stato) e del discusso finale di Westworld. Niente spoiler su Ascension, la parte spoilerosa di Westworld è invece nascosta sotto l'apposito tastino, perciò tranZillissimi [...]
Cosa sarebbe successo se JFK avesse spedito nello spazio cinquant'anni fa una gigantesca astronave diretta verso Proxima Centauri? Se in gran segreto una piccolissima fetta d'America fosse stata mandata nello spazio a morire, ma con la consapevolezza che i loro figli avrebbero visto un giorno un nuovo mondo? Miniserie in sei episodi (ma trasmessi da SyFy nel 2014 in tre serate) ora su Netflix, Ascension ha questo spunto intrigante per quanto pochissimo credibile - un'arca del genere decollata senza farlo sapere a nessuno? - e meriterebbe la visione anche solo per il sempre marmoreo culo di Triciona Helfer che si intravede per mezzo secondo alla fine della prima puntata. Tutta la prima parte (episodi 1 e 2) si sviluppa attorno alla morte di una ragazza, una Laura Palmer dello spazio, nata a bordo della Ascension.
La narrazione percorre quindi due binari: cosa avviene sul nostro mondo, oggi, quando un uomo, figlio di uno degli artefici del progetto, viene messo a conoscenza del segreto, e quanto succede sulla Ascension, dove il primo omicidio dalla partenza sconvolge il già precarissimo status quo di questi poveri tizi che sono vestiti ancora come negli anni 60 e che non sanno una mazza di quanto è successo in loro assenza sul nostro pianeta ("Non sanno chi sono i Clash". Ma per loro fortuna manco chi sono le Spice Girl). E fin qui il tutto sembrerebbe una versione semplificata e in scala ridotta di Universo (Orphans of the Sky) di Robert A. Heinlein, con la sua nave generazionale, miscelata con il vero Progetto Orion, portato avanti negli USA alla fine degli anni 50 per spedire la gente su un altro pianeta grazie alla propulsione nucleare. Ma alla fine della prima parte (episodio 2) di Ascension arriva il plot twist e le cose si fanno decisamente più interessanti. Per un po'.
Il finale, con il vero scopo della missione e il destino di una ragazza nata a bordo che, per amor di suspense, ha proprio quel nome, ti ha sgonfiato tutte e cinque le ruote (quella di scorta compresa), lasciandoti voglia zero di vedere altre puntate di Ascension. Il che rappresenta peraltro un falso problema, perché SyFy ha staccato la spina alla fine di questa prima miniserie, passando ad altre produzioni fantascienze come l'interessante The Expanse. Però i primi due episodi di Ascension meritano. Basta arrivare fin lì, prenderli come un film da un'ora e mezza e tirar giù la saracinesca. Tricia Helfer santa ieri, comunque, a prescindere.
E passiamo a Westworld, alla sua raffica di sorpresoni-spiegoni con cui si è chiusa questa prima stagione in dieci episodi. E siccome è impossibile parlarne senza scendere nel dettaglio, chiedi cortesemente alla regia di uscirti il tastino spoiler, grazie. 



Ok, peoplefromIbiza, sapete come funziona il Circolino: cosa ne pensate di queste serie? Quali altre serie state seguendo? Come vanno? NIENTE SPOILER. Se necessario, usate SEMPRE il tag [ROVINATORE] a inizio commento, lasciando un po' di righe vuote sotto prima di iniziare a scrivere. Chi sgarra non solo rimedia coppini digitali sulla nuca, ma rischia il ban a vita, ché qui non siamo come quei selvaggi su Facebook che non se ne fregano di niente e di nessuno, no? No
 
 




43 commenti:

  1. SPOILER:





    Maeve dimostra GIA' il libero arbitrio: il passo che avrebbe dovuto fare da programma avrebbe dovuto essere "infiltrate mainland", cosa che lei decide di non fare per andare a riprendersi la figlia.
    AFAIK.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [SPOILER]
      ...
      ...
      ...
      ...

      E quello è pacifico :). Quel che intendevo è che la sua rivolta, come quella di Dolores, è scriptata. L'idea alla base di tutto dovrebbe essere che i robot si rendono conto della loro condizione e si ribellano. Qui invece si rendono conto della loro condizione e si ribellano perché i loro creatori (Arnold in una certa misura, Ford dopo di lui) hanno voluto così. Tutto quello che finora il libero arbitrio ha portato a Maeve è, appunto, scendere da un treno. :)

      Elimina
    2. [Spoiler] + considerazioni sparse

      - Non siamo nemmeno sicuri sia libero arbitrio la decisione di scenderci da quel treno: quando parla con Bernard e lui le legge cosa avrebbe fatto Maeve lo blocca a "una volta arrivata sul treno"; quindi il fatto che sia scesa per prendere 'sua figlia' potrebbe essere programmato come il resto. Lo scopriremo solo vedendo.
      - L'Uomo in Nero/William: non dico che fosse piuttosto palese, ma se fai caso un sacco di particolari ti portano alla soluzione (il cappello, il coltello, il fatto che quando lui è giovane il parco è in dissesto economico e quando invece è vecchio stanno per aprire nuove colossali attrazioni. Una nuova visione, che IMHO la serie merita tutta, lo rende cristallino.
      Nota a margine: il sorriso del William anziano quando vede i robot "liberi" è stupendo; paura, follia, felicità tutti in un sorriso.

      - Bernard/Arnold: mi sono fatto la stessa identica domanda. Nessuno che avesse mai visto Arnold del vecchio consiglio?

      - Il primo padre di Dolores, su cui hanno scaricato 35 anni di dati poteva essere fondamentale per il finale; ora mi chiedo a cosa diavolo possa servire nella seconda stagione.

      - Sono rimasto sinceramente stupito che Hector Escaton sia Rodrigo Santoro, il Serse di 300iana memoria.

      P.S. c'era una scena post credit, alla fine della decima.

      Elimina
    3. [SPOILER]
      ...
      ...
      ...
      ...


      Yep, il numero badassico è proprio quello ;)

      Elimina
    4. sempre SPOILER:





      la discesa dal treno è IMHO libero arbitrio: se guardi il programma sul tablet, si legge "mainland infiltratione" come passo successivo alla ribellione, e invece...

      https://i.redditmedia.com/0DkqjNbYJt72ELkZlk_8SM1UNWQkfKUWVRNOh6Ij4nY.jpg?s=b3ca3ee155ea4a467d7c5932128dd939

      Elimina
  2. Blando [ROVINATORE] su Ascension

    La serie mi è piaciuta, il plot twist che spiega la missione mi ha colpito ma imho oltre ad essere il punto forte della serie ne preclude anche il senso di un possibile seguito (una seconda stagione secondo me non avrebbe retto).

    Il colpo di scena finale invece mi ha fatto cadere le braccia, è paragonabile in peggio alla libreria di Interstellar (sempre imho).

    Diciamo che vista così, come un'opera autoconclusiva a finale aperto (per quanto mimmo) ha senso e ne cosiglierei la visione.

    Se avesse avuto un seguito invece (ho già scritto imho?) avrebbe perso il suo fascino.

    E comunque la morale della favola è che per Tricia Helfer uno tradirebbe le Colonie e si imbarcherebbe su un'astronave generazionale senza battere ciglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia moglie sa che non la tradierei mai con nessuna donna...

      ... Ma Tricia è un Cylon, quindi per mia fortuna non entra nell'equazione!

      Elimina
  3. Inizialmente ho avuto un rapporto confuso con Westworld, ma poi è salito come un sorso di Fanta alla banana, tenendomi sul filo ad occhi e orecchie ben spalancate. Un bell'intrigo di storie spalmato non solo all'interno dello spazio di Westworld ma anche nel tempo. Una nuova componente sceneggiativa che non è nuova ma che mi sorprende ogni volta (da Doctor Who a Rick & Morty passando per Lost). Sulle future evoluzioni e futuri possibili, io avrei quasi evitato di fare una seconda stagione.
    Enfasi che sale e si fonde con un coacervo di finali aperti ma comunque legati tra loro e... buio!
    Masterpiece assicurato. :D

    RispondiElimina
  4. A me "Ascension" è piaciuta molto e sperarvo in una seconda serie, piu' per

    [ROVINATORE ]




    PEr vedere come avrebbe reagito tutta la cre alla notizia di non essersi mai mossi di un metro dalla terra .....

    RispondiElimina
  5. Mettiamo subito un grosso

    [Rovinatore]

    A me Westworld è piaciuta moltissimo. Nemmeno io avevo intuito la doppia linea temporale, almeno fino alla nona puntata (la foto della fidanzata di William mi ha fatto scattare il tutto) e di certo non ho avuto nessun simpaticone che mi ha rovinato la sorpresa di Bernard.

    Quello che ho apprezzato è che gli autori, pur mettendo molta carne al fuoco, abbiano risposto a quasi tutti i quesiti principali messi in campo, lasciando qualche premessa per la stagione due senza scadere nell'effetto Lost (almeno per ora).

    Inoltre facciamo un applauso a tutto il cast. A partire dall'immenso Hopkins che nella parte del padre/padrone/creatore/Dio assoluto è ovviamente eccezionale... Ma anche a tutti gli host che dovevano passare da scene di isteria alla catatonia totale e viceversa scena dopo scena dopo scena... o comunicare grandi emozioni con piccole variazioni del viso.. un grande lavoro attoriale, nulla da dire.

    Peccato solo dover aspettare fino al 2018 per un seguito, anche se, considerando quanto ci hanno messo a fare questa stagione e il risutato, è un'attesa che merita.

    Cheers

    RispondiElimina
  6. Ti dirò Doc, non pensavo di trovarti così misurato su Westworld.
    Per come l'ho vista io, a quel (tanto) che di buono aveva da offrire Lost si è finalmente aggiunta una sceneggiatura solida e coerente. Fuori discussione che prove attoriali, fotografia, scenografia e (doppia) colonna sonora siano ampiamente sopra la media. E le tematiche affrontate, per quanto non innovative, vengono trattate con una profondità quasi mai vista prima in un prodotto di serialità televisiva.
    Il terrore che - spalmandosi su cinque stagioni - finisse in vacca mi ha attanagliato fino all'ultimo episodio. E invece hanno riannodato ogni filo, senza lasciare ganci obbligatori alla stagione successiva (qualcuno ha detto "botola"?). Abbiamo un finale completo, che lascia aperti scenari futuri ma non più di quanto non ne lasciasse aperti il finale di Blade Runner.
    Insomma, these violent delights have violent ends :)

    RispondiElimina
  7. Vista qualche mese fa Ascension su VVVID... e niente, concordo con te. inzia bene prosegue benissimo e poi PLOFF.



    RispondiElimina
  8. Ascension l'ho detetstata. Per riassumerla, userei l'aggettivo "pretenzioso". Dialoghi che voglion sembrare sofisticati, ma sono solo ridicoli, elementi della storia messì li a cazzo che poi non han ricaduta alcuna, e la trama, dyomyo, la trama.

    [SPOILER]
    .
    .
    .
    .
    Cioè, mi potevo anche bere, con un po' di difficoltà, che gli USA degli anni '60, da soli, in segreto, mandino una roba simile nello spazio.
    Ma il "plot twist" per cui in realtà "è tutto finto, son tutti in uno scantinato" è ancora più sciocco. A parte il fatto che puzza di conspiracy theory d'infimo livello, crea più problemi di quelli che ne risolve, dal punto di vista della suspension of disbelief e la motivazione originale per metter in piedi tutto quel carrozzone (eugenetica per produrre gli X-men?) mi sembra una cazzata tirata assieme per giustificare un finto velo di mistero ...
    [FINE SPOILER]

    RispondiElimina
  9. Io, prima di iniziare Westworld (ne parlano tutti quindi, perchè non vederla prima di beccarmi qualche spoiler), sto finendo Black Mirror e mi chiedo ancora come mai non ho dato credito a questa serie fantastica. Alcuni episodi sono stupendi (in particolare quelli della terza stagioni), si parla di futuro ma un futuro davvero così reale e vicino che mette quasi paura per quanto è vicino...bloccare le persone "veramente", gestire la propria vita privata e pubblica in base ai "like" che si ottengono, lo stalking via PC e smartphone e altre cosem, sono si una metafora e un'esagerazione ma sono davvero così reali...

    RispondiElimina
  10. Mi manca Ascension, mentre su Westworld
    [Spoiler] per precauzione


    Sono stato entusiasta di quasi tutto. Un finale che, se pure aperto, è molto soddisfacente (non avrei problemi se la seconda da stagione non esistesse nemmeno). Dolores e i suoi nel parco faranno a pezzi i ricconi? Vedremo.
    A volte i livelli erano saldati così strettamente che mi sono perso abbastanza. Nel finale Dolores viene ferita dal MiB (ah, un momento per dire che Ed Harris in quel ruolo È il Santo degli assassini di Preacher) per poi poco dopo "morire" sulla spiaggia in un momento mela. ..scritto e previsto da Ford? Più che alla consapevolezza assoluta siamo di fronte a un'onniscienza perfino eccessiva.
    Invece vorrei vedere SWorld (Samurai?), anche se l'effetto caganara del finale di Mezzogiorno e mezzo di fuoco è dietro l'angolo.
    Infine mi devono spiegare meglio Maeve. Perché ammettiamo pure che i due tecnici siano dei minchioni ma Non Esiste che in un parco con quei livelli di sicurezza e con Elsie (btw, che fine han fatto lei e il tipo?) Maeve possa fare un decimo di quello che fa. Senza parlare della fuga cogli altri due, in cui hanno gioco troppo facile (come gli umani nel parco, ok, ma possibile che non uno, uno!, del Servizio di sicurezza riesca nemmeno a beccarli - e tutto per poi farsi fregare dalla porta che si chiude? No. Quella è l'unica parte che, per quanto emozionante nello svolgimento, a ripensarci sembra un'assurdità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SPOILER






      Ford stesso disse che poteva gestire la sicurezza come voleva, a questo punto è ovvio che fosse tutto pianificato, probabilmente è sempre stato Ford che ha fatto sì che fosse Fenix il suo tecnico.
      Poi possono benissimo spiegare nella seconda stagione che Felix e Silvester siano dei robot, cosa che credo tuttora.

      Elimina
    2. SPOILER




      Ford disse, in una puntata, che poteva gestire la sicurezza come meglio credeva, quindi mi pare ovvio che fosse tutto organizzato, credo che abbia anche scelto apposta Felix come tecnico.
      Poi possono benissimo spiegare nella seconda stagione che sia Felix che Sylvester siano dei robot, non sarebbe così strano.

      Elimina
  11. DOC, comunicazione non inerente il post odierno, grazie per avermi fatto conoscere il film Turbo Kid, per me è una pellicola favolosa! Io ti consiglio, se non lo conosci già, di veder Kill Command, costato una cippa ma la storia ed il design dei robot non è per niente male!

    RispondiElimina
  12. Doc ma lo hai visto il finale di midseason di Walking Dead o non lo segui più? In caso guardati solo questa puntata con finale in stile Magnifici 7! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me ne sto tenendo a debita distanza. Diciamo no al colesterolo, ma diciamo no anche a TWD! :D
      (magari quando finisce faccio un recuperone delle puntate principali, ma per il momento voglia zero)

      Elimina
    2. Mi aspettavo un tuo commento su Negan....

      Elimina
  13. Riguardo Westworld il twist su William è stato magnifico e sicuramente il finale ti lascia con l'interesse di sapere che succederà nella seconda stagione. Però rimane una serie discreta, non la trovo quel capolavoro decantato.

    Sicuro la serie sarebbe stata meglio senza la sottotrama di Meeve. E' veramente la parte più debole perchè, come già detto da altri utenti, non esiste che questa faccia quello le pare senza che nessuno si accorga di nulla!. E quando se ne accorgono tutti gli uomini si fanno beccare come fossero posseduti da una pessima IA da sparatutto. Davvero da facepalm.

    RispondiElimina
  14. Nonostante il "fermatevi dopo la seconda" mi hai scimmiato con ASCENSION, la metto in lista su Netflix delle robe che vorrei tanto trovare il tempo di guardare (e forse rimarranno lì per sempre porcomondo).
    Lista nella quale compare anche THE EXPANSE, per l'appunto, che m'intriga di bestia.

    Al momento? Al momento sto operando come teacher series per la moglie, e ci stiamo rivedendo tutto SCRUBS (Dio l'abbia in gloria!) dall'inizio.
    E si, è sempre uno spasso.
    Per conto mio sto recuperando invece la terza di Agents of Shield e devo dire che mi sta convincendo parecchio (incredibile!)

    RispondiElimina
  15. C'ho pensato un po' prima di buttarmi su Westworld, per qualche motivo non sentivo grande appiglio, ma devo dire che anche se un po' lenta è diventata la mia preferita del 2016 (a quando il Minollo per le serie tv?)

    [spolier]



    I twist forse sono un po' telefonati, ma per una volta una roba che si può intuire e che in effetti succede mi sembra meglio di spiegoni che coinvolgono tartarughe magiche...



    [Spoiler]

    Per il resto sto recuperando Community e Morty and Rick, che dopo sto 2106 di palta serve un po' di comedy.

    RispondiElimina
  16. [Rovinatore]


    Westworld mi ha riportato ai tempi di Lost. Ai tempi delle ipotesi e delle congetture. Mie e lette in rete! Ma non succederà più. E' stato un errore leggere le teorie online. Mi hanno bruciato il collegamento MIB/William! Era solo una teroia quando l'ho letto ma era così azzeccata. Gli ultimi tre episodi visti sapendo della teoria hanno avuto una luce tutta nuova per me. La come già detto non succederà di nuovo. La prossima stagione me la vedrò senza aiutini..anche se non capirò nulla perchè per me un telefilm è solo un telefilm e mi distraggo facilmente. Non me lo riguardo certo fotogramma dopo fotogramma come i più "nerd".
    Mi conforta però aver capito almeno che c'era qualcosa che non quadrava coi tempi...meglio di niente. Dolores era un modello vecchio. La accoltellano nella pancia e si vedono cavi e pistoni. Ma era stato detto che Dolores era tra i primi robot..poteva essere un vecchio modello tra i modelli più nuovi e quindi i dubbi rimanevano.

    RispondiElimina
  17. Visto Westworfd. Bello

    [SPOOOOOILER]




    Che le linee temporali non fossero chiare fin dall'inizio l'avevo intuito, ma non riuscivo a metterle a fuoco.
    Non sono forse 3?
    1- Dolores e William
    2- Dolores e Arthur (in seduta tipo psicoterapia)
    3- Dolores e il presente
    ?

    Il dubbio più grosso che ho è il rapporto tra Felix e Maeve, non riesco a capire perché lui l'assecondi in quella maniera. L'unica spiegazione che mi sono dato è che essendo giapponese, credo che nella loro cultura anche le macchine possano avere un'anima. Sono pronto a essere smentito e fustigato se ho detto una cavolata.

    Inoltre l'altro grosso dubbio è la Nazione Fantasma, anche se io un'idea me la sono fatta

    RispondiElimina
  18. Visto Westworfd. Bello

    [SPOOOOOILER]




    Che le linee temporali non fossero chiare fin dall'inizio l'avevo intuito, ma non riuscivo a metterle a fuoco.
    Non sono forse 3?
    1- Dolores e William
    2- Dolores e Arthur (in seduta tipo psicoterapia)
    3- Dolores e il presente
    ?

    Il dubbio più grosso che ho è il rapporto tra Felix e Maeve, non riesco a capire perché lui l'assecondi in quella maniera. L'unica spiegazione che mi sono dato è che essendo giapponese, credo che nella loro cultura anche le macchine possano avere un'anima. Sono pronto a essere smentito e fustigato se ho detto una cavolata.

    Inoltre l'altro grosso dubbio è la Nazione Fantasma, anche se io un'idea me la sono fatta

    RispondiElimina
  19. Sapere che il Doc non abbia ancora smaltito l'incazzatura con me, beh, lo capisco, anch'io sarei arrabbiato con un mio amico se quello mi rovinasse la visione di un film o di una serie tv.
    Peccato, perchè non mi sarei mai aspettato che il Doc potesse leggere tutti i messaggi appena scritti, anche quelli su vecchissimi articoli, mi spiace ancora.

    RispondiElimina
  20. Mi manca Ascension, mentre su Westworld
    [Spoiler] per precauzione


    Sono stato entusiasta di quasi tutto. Un finale che, se pure aperto, è molto soddisfacente (non avrei problemi se la seconda da stagione non esistesse nemmeno). Dolores e i suoi nel parco faranno a pezzi i ricconi? Vedremo.
    A volte i livelli erano saldati così strettamente che mi sono perso abbastanza. Nel finale Dolores viene ferita dal MiB (ah, un momento per dire che Ed Harris in quel ruolo È il Santo degli assassini di Preacher) per poi poco dopo "morire" sulla spiaggia in un momento mela. ..scritto e previsto da Ford? Più che alla consapevolezza assoluta siamo di fronte a un'onniscienza perfino eccessiva.
    Invece vorrei vedere SWorld (Samurai?), anche se l'effetto caganara del finale di Mezzogiorno e mezzo di fuoco è dietro l'angolo.
    Infine mi devono spiegare meglio Maeve. Perché ammettiamo pure che i due tecnici siano dei minchioni ma Non Esiste che in un parco con quei livelli di sicurezza e con Elsie (btw, che fine han fatto lei e il tipo?) Maeve possa fare un decimo di quello che fa. Senza parlare della fuga cogli altri due, in cui hanno gioco troppo facile (come gli umani nel parco, ok, ma possibile che non uno, uno!, del Servizio di sicurezza riesca nemmeno a beccarli - e tutto per poi farsi fregare dalla porta che si chiude? No. Quella è l'unica parte che, per quanto emozionante nello svolgimento, a ripensarci sembra un'assurdità.

    RispondiElimina
  21. Ascension non l'ho visto, nonostante santa Tricia, quindi parlo solo di Westworld.

    Devo dire che sono combattuto. Perché non dico che sia fatto male (anche se l'ho trovato lungo) o che non ci siano stati risvolti interessanti. Semplicemente, anche gli elementi che qui giacciono sotto spoiler, non mi hanno coinvolto.

    Tanto per fare un esempio:

    SPOILERINO


    Quando in Battlestar Galactica incominciarono ad esserci rivelazioni su chi era cylone e chi no, la cosa impattò notevolmente su di me e sulla visione della serie. Qui sapere di Bernard non mi ha fatto né caldo né freddo, neppure scoprire gli sfasamenti temporali mi ha detto più di tanto.


    FINE SPOILERINO

    Quindi non so, forse è il soggetto che non mi ha convinto fino in fondo.

    Vedrò la seconda stagione? Sicuramente. Ma non lo aspetto con trepidazione.

    RispondiElimina
  22. Ascension sembra interessante, visto che è corto mi sa che uno dei prossimi mesi lo recupero.
    Intanto, mi son finito la prima stagione di Black Sails e ho visto pure le prime due puntate della seconda...finisce bene, ricomincia meglio! Inoltre ho recuperato Daredevil, bella assai anche quella (anche se, secondo me, è andata in calando negli ultimi episodi, purtroppo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti è piaciuto Black Sails ti consiglio Frontier,con Jason Momoa (Khal Drogo/Aquaman)

      Elimina
  23. non ce l'ho fatta ad andare oltre alla seconda puntata... orribile. mi chiedo come si facciano a produrre cose del genere. oltretutto sprecare una risorsa come quella gnoccolona della bionda facendole perdere tempo in questa cosa... veramente uno spreco! comunque ci sono troppe serie belle e troppo poco tempo a disposizione per vederle tutte. suggerisco di guardare altro. ciao Doc!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo. io son andato avanti solo per vedere quanto in basso potevano scendere. l'ho preso come una sorta di disaster porn.

      Elimina
  24. [SPOILER - ROVINATORE - WESTWORLD]

    Ok Bernard ha le sembianze di Arnorld,il socio di Ford...
    E qui la sospensione dell'incredulità ha fatto le valige e mi ha lasciato un biglietto con scritto "è finita"
    Dai,davvero vogliono farci credere che nell'anno dove è ambientato Westworld non ci siano foto di uno dei fondatori del parco e che nessuno lo riconosca???
    Seriously???
    Per quanto non sia il volto mediatico dell'azienda come Ford sarebbe come se in Apple si aggirasse una copia di Wozniak da giovane,qualcuno lo riconoscerebbe PER FORZA,chiunque oggi come nel futuro di WW può cercare foto su internet,e non stiamo neppure parlando di esterni,ma personale che lavora per la compagnia e che quindi conosce la storia e i "vip" dell'azienda.

    RispondiElimina
  25. Ho trovato WESTWORLD molto affascinante e quindi:
    SPOILER -----------------
    Che la trama si discosti, in contenuti tematici, da quella de "Il Mondo dei Robot" era chiaro sin dall'inizio, con un "uomo in nero" umano e non artificiale.
    Mi era venuto il dubbio che Bernard fosse un androide sin dalle prime puntate, in particolare quando parla in "videochiamata" con l'ex moglie della fine del loro rapporto e della perdita del figlio, mi ha ricordato molto gli impianti menmonici dei "replicanti" di BLADE RUNNER (che non sanno di esserlo).
    Nonostante fossero chiari gli "sbalzi di memoria" di Dolores, non avevo pensato minimamente che Will e l'uomo in nero fossero la stessa persona invecchiata di 35 anni, e che il giovane Will fosse solo un'altro viaggio nei ricordi di Dolores (ammetto di aver dato poca importanza alla foto).
    Ma veniamo alle mie conclusioni e futuri sviluppi:
    1) Maeve non ha un solo briciolo di autocoscienza, è tutto preinstallato nella sua programmazione, anche la fuga ed i conflitti a fuoco contro altri androidi (non vere guardie umane), compresa la decisione di scendere dal treno. Treno che non sarebbe mai partito, era tutta una messa in scena, una premessa mnemonica reale per farle iniziare una "nuova storia".
    2) Bernard, perchè nessuno si accorge che è un clone di Arnold? Secondo me, perchè Arnold era il prototipo di androide per Westworld, e quesso i vecchi impiegati e proprietari della DELOS lo sapevano. Arnold era il prototipo, la base da cui partire, riuscito tanto bene da conferirgli un ruolo fondamentale nella progettazione. L'unico, forse, ad aver raggiunto una reale autocoscienza, e per questo voleva la liberazione delle macchine.
    O forse, Bernard non è la copia di Arnold, tutto viene basato sui racconti di Ford, che è un abile manipolatore, e su una vecchia foto (facilmente modificabile).
    3) Il Parco e le "nuove narrazioni", nessuno ha notato che quando si parlava della programmazione di Maeve e della sua fuga è stato detto:<<...lasciare il Parco e raggiungere la terra ferma...>>???!!! Questo è un gran bell'indizio! "Terra ferma" è un modo di dire che si usa sulle isole, o meglio, sulle navi. In quale zona del continente si sarebbe potuto costruire il Parco? Da nessuna parte, il Parco è un'enorme "isola artificiale", un imput lo da lo sguardo di Armistice durante la fuga, quando guarda dall'alto i molteplici piani del laboratorio, un po' come quando Luke Skywalker guarda gli abissi della Morte Nera. Inoltre tutti i dipendenti e i manager della DELOS, sembrano non poter tornare alle loro case, quasi come fossero confinati nel Parco; questo perchè si tratta di un isola, difficile da abbondonare per sole poche ore.
    L'ipotesi dell'isola artificiale spiegherebbe anche la possibilità di creare altre narrazioni ambientate in altre epoche, come nel Giappone Feudale dei Samurai.
    FINE SPOILER -----------------------------
    Non ci resta che aspettare la nuova serie per vedere se le nostre ipotesi abbiano fondamento o meno.
    Ciao

    RispondiElimina
  26. [SPOILER su Westworld]
    .
    .
    .
    .
    .
    Solo una precisazione: non è il grammofono ad "attivare" la programmazione di Whyatt nella testa di Dolores, bensì la frase "these violent delights have violent ends", come si legge fugacemente su un tablet. E infatti Dolores spara a Ford l'attimo dopo che lui pronuncia quella frase, esattamente come trent'anni prima fece con Arnold.

    RispondiElimina
  27. Westworld è la delusione dell'anno. Leggendovi mi avevate fatto salire l'hype, ma poi se vai a stringere di sostanza ne abbiamo poca. Vorrei che l'aveste criticato come avete fatto per la seconda stagione di Mr.Robot e forse me lo sarei risparmiato. E poi ci sono troppi buchi nella trama, tipo quello di Bernard ecc... Il mio pensiero è in linea con le critiche di Zerocalcare su Wired....

    RispondiElimina
  28. Ho fatto quel che faccio di solito quando una serie mi interessa davvero… non leggo commenti, non cerco spoiler, veri o presunti, e ne aspetto la fine… ed ecco che, due giorni fa, approfittando che faccio un lavoro 'a turni' che mi concede delle pause (salvo ritrovarsi, come spesso succede, anche quest'anno in servizio il 23, 24, 25 dicembre… fino alla mattina del 26…), mi sono sciroppato tutti e dieci gli episodi di Westworld senza quasi soluzione di continuità in 36 ore… Beh, mi è piaciuta molto e, alla fin fine, (quasi) tutto torna nella complessa (ma non così tanto) trama. Concordo con il doc. che il rischio vaccata è molto alto per la seconda stagione… speriamo bene !

    RispondiElimina
  29. Personalmente quello che più mi ha disturbato è che nessuno degli ignari "viaggiatori" si sia mai chiesto quale è la tecnologia che permetta di avere la gravita in tutta l'astronave...

    RispondiElimina
  30. Tutti a parlarne bene però io mica l'ho trovata così bella Westworld. Sarà che i violini e i contrabbassi della colonna sonora, che sono una costante, mi rilassano troppo, ma proprio non ce la facevo a restare sveglio.
    Troppe mimmate, troppe cose che non stanno in piedi, ok la sospensione dell'incredulità, ma qui si va oltre, qualche esempio al volo:
    - Come fanno gli ospiti a riconosce gli altri ospiti per non sparargli?
    - I residenti non possono ammazzare gli ospiti, ma spesso vengono presi a pugni e possono anche spararti, ok che non ti ammazzano ma se ti sparano in un occhio non è divertente.
    - Nelle prime puntate la sicurezza vede tutto dalle telecamere e sembra che ci sia un controllo totale, poi invece ognuno fa come azz gli pare.
    - Con una tecnologia del genere (ammesso e non concesso che tenerli in un parco sia un modo intelligente di usarli) non è venuto in mente a nessuno una ambientazione migliore del West? Che cazzo, creami un posto super utopico, pieno di donnine allegre e dove ogni ospite viene trattato da dio in terra, così magari limitiamo pure un po' di sparatorie, che vedere tutta quella ipper-tecnologia distrutta mi fa male al cuore ogni volta.

    Non mi sono affezionato a nessun personaggio, l'unico merito va ad Hopkins che è sempre gigantesco, per il resto niente, il nulla.
    Non ho capito dove voleva andare a parare, che sia tutto un metaforone su quanto le persone siano legate alle proprie routine e che non si possa "cambiar vita" lo diceva già Verga nell'800.

    Le sottotrame, quando non ridicole (i tipi dell'assistenza ridotti a zerbini della maitresse, senza che ci sia una leva che gli spinga a farlo, per dire, è uno tra i tanti) sono noiose.
    Non parliamo di tutto il pippone sul labirinto, nelle prime puntate ci viene detto che è una metafore, eppure il tipo continua imperterrito a cercarlo, come un bambino che cerca l'olio di gomito.RIDICOLO!

    Tanta, tanta, tanta noia, ho fatto fatica a finire la stagione.

    Niente da dire sul piano tecnico, fotografia, scenografia, regie ecc. Il prodotto è tirato a lucido e si vede, forse è l'idea di base che non mi piglia già in partenza:

    Spoiler:

    Sappiamo che in sto parco ad un certo punto i robot si ribellano e spaccano tutto, sorbirmi 10 puntate di pistolozzi per farmi giungere al climax gli ultimi 5 minuti non so come possa piacere, per altro climax che il 90% degli spettatori già conoscono, quindi non c'è nemmeno la curiosità di sapere come va a finire.

    Mi è sembrato che si volesse portare tutto il baraccone su un piano più spirituale, più aulico, che è esattamente il contrario di quello che dovrebbe avvenire in un parco di questo tipo, dove la gente va per fare disastri ignoranti di ogni genere.

    Sarebbe assurdo se alla fine (nella seconda stagione ormai) si venisse a sapere che gli accadimenti dell'ultima puntata sono stati tutti pilotati, e che 3\4 di quelli che credevamo umani siano in realtà robot, sarebbe veramente un giochino di basso livello.

    Niente, non mi è andata giù, ho preferito 3 stagioni di Silicon valley, divorati in una manciata di giorni.








    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails