Hulk Hogan o Ultimate Warrior? (Saturday Night Fight - 6)


Al Saturday Night Fight di questa settimana riportiamo in scena un grande classico di inizio anni 90, argomento di discussione che ha incendiato aule scolastiche e parchetti durante la prima grande ondata di amore bresslinistico in Italia. Hulk Hogan o Ultimate Warrior? [...]


Ma prima, il risultato del SNF precedente. Snake Plissken ha stracciato il Corvo, 122 a 46. Avresti votato anche te per il vecchio Bob, ovviamente, in quanto antieroe figo definitivo e fiero esponente del guercismo da fiction. Di Eric Draven, invece, torneremo a parlare presto, per un'altra cosa.

E ora è il momento di far finta che l'incontro di WrestleMania VI allo SkyDome di Toronto, ventinove anni fa, non sia mai finito. È il momento di schierarsi. Di decidere da che parte state.


Ci sono Hulk Hogan e Ultimate Warrior. Ciascuno di voi può sceglierne soltanto uno. Quale? E perché?
Le REGOLE DEL GIOCO (LEGGETE TUTTO, per piacere):

1) Bisogna scegliere, perché il gioco è questo. Niente "devo metterli tutti e due, ex aequo, non me la sento di scegliere, questo argomento non mi interessa...". Se si vuole giocare, si deve giocare.

2) Occorre una motivazione per la propria scelta. Basta un rigo, ma ci deve essere. Perché - again - il gioco è questo, o bastava fare una votazione social coi cuoricini. Tutti i commenti senza motivazione verranno irrisi e i loro autori considerati di chiare origini gianfransuà e costretti a truccarsi da malvagio cuscinetto anni 80 con la capuzzella pierrotta.

3) Si vota per dire la propria sull'argomento. Anche se quello per cui vorreste votare è in netto svantaggio o, al contrario, sta vincendo a mani basse, nessun commento è inutile: l'idea è discutere sul tema, non semplicemente vedere chi vince.

Dire la propria non vuol dire però, tipo MAI, rompere i maroni agli altri per le loro scelte, metterle in discussione, fare le pulci alle opinioni altrui. In qualunque modo gli altri la pensino. 

4) Il termine delle votazioni è martedì 12 marzo alle 20. "Eh, ma ho letto tardi, non vengo sul blog tutti i giorni e...". Fai male.

5) I commenti anonimi finiscono direttamente nel secchio, tempo perso per chi li scrive. Se siete loggati ma il sistema scazza e posta il vostro commento come "Unknown", indicate sotto in un altro commento, usando il tastino Rispondi, il vostro nick. Alla peggio, se proprio non va, usate Rispondi come Nome/URL.

6) Se si dovessero superare i 200 commenti, per visualizzare i voti oltre il 200° sarà necessario cliccare sul tastino CARICA ALTRO, che apparirà sotto Inserisci il tuo commento.

Dateci dentro!

143 

Commenti

  1. Hulk Hogan. Motivazione? Era uno dei"buoni", inoltre rendevo da piccolo a immedesimarmi nei personaggi biondi. Non e' molto come motivazione, ma e' una motivazione onesta.

    RispondiElimina
  2. Hulk Hogan. Quell'altro mi ha sempre fatto troppo pupazzone anni 80, invece il buon Hogan è senza tempo e mi è sempre stato troppo simpatico, pur non seguendo il wrestling; nonostante lo sguardo spiritato e le canotte strappate, specie da piccolo mi dava l'idea di un papà protettivo, fin da quando lo scoprii in Rocky III!

    RispondiElimina
  3. Ultimate Warrior, più colorato (Hulk Hogan sempre in giallo), lo usavo spesso nel videogioco... non ho mai seguito attentamente il wrestling, e lui, almeno visivamente, mi è rimasto più impresso!

    RispondiElimina
  4. Chiaramente Ultimate Warrior. Un super-eroe mascherato contro un finto eroe americano cancellato dalla memoria a targhe alterne per le stronzate che combina?

    RispondiElimina
  5. Da non appassionato di wrestling (raga non lo capisco proprio) voto Ultimate Warrior perché, da persona che non sa nulla di wrestling, mi dava l'idea di quello che per varie ragioni veniva messo da parte ma avendo un'indole così prorompente non potevi tenerlo fermo, lui emergeva lo stesso scardinando il sistema.

    RispondiElimina
  6. Tra i 20 e i 30 anni fa avrei scelto Hogan, perché era il superman della situazione e perché la bodyslam alla buonanima di Andrè, vista non so come in tv in seconda serata, mi era rimasta nella testa.

    Adesso no.

    Da buon adulto, e da conoscitore di un minimo di inglese, cosa che mi ha permesso di comprendere i appieno i deliranti promo del buon Jim, sono costretto a scegliere The Ultimate Warrior.

    Fermo restando che ordinerei un buon TSO per entrambi, a partire da metà anni 90.

    Recap: voto per il Guerriero.

    RispondiElimina
  7. Ultimate Warrior. Già il nome fa più figo, poi la mascherina e le "frappe" erano troppo belli ai tempi. Comunque Hogan era un simpaticone

    RispondiElimina
  8. Ultimate Warrior! E chi, se no? Era, per me, il "bravo ragazzone" che non si giudica dall'aspetto, il motivo per cui vedevo 'sta "robba amerrigana" con la voce di un testimonial di una marca da té. In confronto al "catch" giapponese e i suoi "atleti preparatissimi" era nullo (oh, lì c'era l' Uomo Tigre II - Tiger Mask sensei Sayama) ma almeno questi li vedevi ogni sabato e non sempre le stesse repliche su Napoli Canale 21 ad orari Magic America!

    RispondiElimina
  9. Hulk Hogan: ero molto, molto piccolo e, mentre di Ultimate Warrior non conservo ricordo, Hulk Hogan mi fa tornare in mente i pomeriggi infiniti a darci mazzate con mio fratello :)

    RispondiElimina
  10. Il Guerriero, senza alcun dubbio. La maschera, il fisico scolpito, i promo senza senso (andatevi a guardare il suo promo di WM6), i rumori strani che faceva con la bocca, la sua corsa verso il ring ogni volta che entrava, il fatto che di cognome faceva Hellwig (letteralmente: parrucca infernale), lui che batte Honky Tonk Man in una manciata di secondi, la sua ultima comparsata nella WWE prima di andarsene... potrei continuare all'infinito ma sì, per me vince Ultimate Warrior.

    RispondiElimina
  11. Buon sabato a tutti gli antristi!...contento per la vittoria netta della jena!...questo giro voto per Hulk Hogan...probabilmente quando si pronuncia questo nome quasi tutti o almeno buona parte delle persone ha in mente di chi si tratta...l'icona della WWE e non solo...i baffi ragazzi...i baffi che hanno fatto scuola 😁! ...e poi un lottatore con la parola HULK nel nome ti fa tremare di paura solo a nominarlo!...inoltre ha anche partecipato a diversi film ovviamente non come protagonista ma vale la pena ricordare che è presente in rocky 3 e gremlins!...e anche se non ne sono sicuro ha aperto la strada agli atleti del wrestling al mondo del cinema nel senso che molti altri dopo di lui si sono ritrovati a recitare oltre che a menare mazzate 😁 (vedi the rock o batista o john cena ecc),...quindi hulk spacca!

    RispondiElimina
  12. Non sono un grandissimo fan del wrestling, neanche da ragazzino, anche se ovviamente quando capitava di vederlo in televisione ci si divertiva a guardare questi tizi grandi e grossi che si menavano :) ma già allora mi sembrava un Beautiful con tizi oleati che fingevano (parliamone...) di menarsi di santa ragione, quindi non mi è mai presa la "mania" del wrestling.
    Per il sondaggio voto Hulk Hogan, perché alla fine è stato il volto della WWE in quegli anni, almeno per me. E poi, signori, quei baffi a manubrio, quel capello biondo platinato, lungo nonostante la calvizie che manco mio nonno, sono indimenticabili.
    Questo è uno dei sondaggi con meno pathos però, il voto del Doc è risaputissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peppo, tutto ciò da te non me l’aspettavo xD

      Elimina
  13. Ultimate Warrior, perché aveva l'aria da bassista carismatico, sempre un po' defilato ma capace di essere decisivo, perché aveva i costumini più belli e i body painting più invidiati, perché come urlava lui, come si caricava, come si scagliava sulle corde per rimbalzare sull'avversario, mai più nessuno... E poi, si sa, "only the good die young" (lacrimone).

    P.S. Già che sono di lacrime, per caso si invalida il mio voto se ricordo Eddie "la raza" Guerrero? Ho smesso di seguire il wrestling quando è morto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati io, da bambino, quando due anni dopo morì Benoit, wrestler di cui compresi seriamente l'importanza 4-5 anni dopo.
      Mollai per qualche anno restando affacciato a quel mondo ogni tanto.
      Poi ripresi più tardi leggendo della Ring of Honor sul web e dell'avvio di NXT.

      Elimina
    2. Chris Benoit, un grandissimo anche lui: appresi della sua more (avvenuta un paio di anni dopo quella di Guerrero) e dissi a me stesso che, davvero, il wrestling per me era acqua passata ormai :(

      Elimina
  14. Dato che nessuno dei due è il mio wrestler preferito do la mia preferenza ad Ultimate Warrior: adoravo la sua entrata mentre il comportamento di Hogan anche se all'inizio entusiasmava, alla lunga lo rendeva insopportabilmente sbruffone.

    RispondiElimina
  15. IL GUERRIERO! Ultimate Warrior per sempre, perchè 29 anni fa ero davanti a TMC a seguire il commento di Dan Peterson a quel mitico incontro dove Hulk Hogan è stato battuto! Un match per me indimenticabile nonostante la (parziale) artificiosità della disciplina. E poi Ultimate Warrior è sempre stato quello colorato, dal fisico più definito, poi i laccetti, la maschera, il mullet...non me ne vogliano i fan del buon vecchio Hogan (cui va l'indiscusso merito di aver portato al successo la WWE diventandone l'indiscussa icona) ma già 29 anni fa il confronto era con un biondo dal baffo anni 70, un filo di panzetta e la bandana copri pelata

    RispondiElimina
  16. Uff, sono davvero troppo giovane e non ho vissuto il loro feud per ovvi motivi, feud che riproposero anni dopo in WCW(e fu una chiavica). Sono diventato appassionato di wrestling quando si era già cominciato a dare maggiore importanza al workrate in-ring, ossia all'abilità sul quadrato, pure in America, quando la ROH e la TNA stavano diventando sempre più popolari.
    Non voglio per nulla sminuire l'importanza dei due, sia chiaro, sono delle icone che la gente si ricorderà per centinaia di anni, oltre ad essere due intrattenitori sublimi, ma entrambi lasciavano parecchio a desiderare da un punto di vista tecnico sul ring.
    Alla fine voto per il buon Hogan perché il suo parco mosse era più ampio del Guerriero di cui continuerò a guardarmi i promo perché son fantastici.

    RispondiElimina
  17. Ma poi Jena si chiama veramente Bob? Ho i miei dubbi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In "Fuga da Los Angeles" viene definito "S. D. Bob Plissken", nel precedente film "S. D. Plissken". "S. D.", in quei casi, vuol dire "self declared", il nostro "sè ducente". Lui dichiara di chiamarsi così ed è così che lo identificano, in mancanza di meglio.

      Elimina
  18. Un tempo, avrei sicuramente votato per il Warrior. Poi, all'indomani della morte di Heath Ledger, lui non trovò di meglio da fare che dire che se l'era cercata perché abusava di farmaci per gli stati d'ansia (regolarmente prescritti) e che la cosa migliore che potesse capitare al figlio di Ledger era proprio l'aver perso un esempio negativo come Heath. Orbene, io non so quanto e se Ledger abusasse di medicinali o droghe, ma so per certo che suo figlio sa leggere, e avrà letto anche una porcata del genere... così come sono della convinzione che l'artista non vada distinto dalla persona ( vale sia per Ledger che per Warrior). Per questo, preferisco votare per un pagliaccio sistematico come Hulk Hogan, piuttosto che per un cogli-1 occasionale come Ultimate Warrior.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parlando di str***** Hogan non è che sia molto differente, però quella storia di Warrior me l'ero persa, sapevo che avesse fatto commenti omofobi in tante occasioni, ma mi mancava questo aneddoto con Ledger

      Elimina
  19. Non ho mai amato molto il wrestling,da ex praticante di arti marziali è troppo plasticoso...ma tra i due summenzionati il mio voto va ad Ultimate Warrior perché la sua gimmick era semplice, essenziale ed efficacissima.

    RispondiElimina
  20. Voto: Ultimate Warrior
    Vabbe' dai non scherziamo. Per quanto Hulk Hogan sia uno dei primi wrestler che vidi e per quanto abbia fatto la storia, per me non c'è confronto. Le mosse di Ultimate, il look, l'entrata, erano tutte più scalciaculi e badass del vecchio attempato.

    RispondiElimina
  21. Premesso che, anche da piccolo, avrei dato fuoco al baraccone della WWF trovato sempre infinitamente cretino e che lo guardavo solo per le deliranti cronache di Dan Paterson, voto Warrior perché Hogan, nonostante ascendenza italica, é icona di tutto il peggio stars and stripes

    RispondiElimina
  22. Hulk Hogan perchè pur non seguendo per quasi per niente il wrestling ad un certo punto volevo il pupazzetto o qualche altro gadget... potere delle pubblicità fuorvianti!

    RispondiElimina
  23. Voto Hulk Hogan
    Motivazione: Nel bene o nel male, Hulk Hogan ha costruito la storia del Wrestling così come lo conosciamo. Grottesco, esagerato, caciarone e ricottoso.
    La gimmick così esasperata da finire in Giappone come esempio di "Real American", l'Hulkamania usata per promuovere lammer*a di livello omega da Pastamania fino agli Stretch Armstrong a tema Hulkster, cartoni animati, spottoni, la stagione da Heel dell'nWo, la pagliacciata di Mister America che si comporta come Hulk Hogan, usa le mosse di Hulk Hogan, ha la musichina di Hulk Hogan ma va a fare il test della macchina della verità sul ring davanti a Vince McMahon col pubblico che si fomenta e piange, persino i leak dell'Hogan sbronzo e farneticante che gli rovinano la carriera e la vita e lui che rimbalza e torna amato e figo... tutto questo è il Wrestling nella forma più pura e grottesca.

    Quindi, Hogan

    RispondiElimina
  24. Scelta difficile! Da piccolo la mia passione per il Brelsing è nata grazie ad Hulk Hogan. La musica di ingresso, quando strappava la maglietta, oppure quando andava in berserk e non sentiva più i colpi degli avversari. Era un pupazzone ma gli volevo bene. Ultimate warrior era il giovane fighissimo, super muscoloso, con un musica di ingresso che dava una carica incredibile. Voto Hulk per affetto del bimbo che ci rimase male quando perse contro Ultimate, tra l altro non riuscii a vedere l incontro sul mio piccolo tv bianco nero perché mia madre mi mandò a letto. Ricordo che il giorno dopo a scuola tutti ne parlavano e io ero tristissimo. Sigh

    RispondiElimina
  25. Nonostante le boiate fatte in tarda età, tra cui il programma sulla propria famiglia, nonostante sia infarcito di retorica yankee da far tremare i pupazzi a stelle e strisce, questa non la capirà nessuno, nonostante la canzoncina, parecchio canticchiabile a dire il vero, I'm a real American... E pure la partecipazione a Rocky, A-Team e quel tremendo film con Christopher Lloyd in cui impersona un Bounty killer alieno... No, non ce la faccio, non riesco a votare Hogan. Voto per Ultimate, per il rispetto del grande atleta che era e per la difesa dei nativi americani.

    RispondiElimina
  26. Nessuno dei due era il mio preferito all'epoca (fischi dalle tribune) , quindi questa settimana si va per sottocategorie :
    - importanza nella storia del bressling : vince Hogan
    - charachter : vince Warrior ( l'Hogan giallorosso è troppo america e buoni sentimenti per me )
    - uomo dietro il character : di Hogan si sa molto, pure troppo, e una bella fetta è discutibile
    quindi (drumroll)....the winner and still champion of Antro's SNF is The Ultimate Warrior !!!

    RispondiElimina
  27. Tralasciando le persone con tutti i loro limiti, difetti, errori e sbagli.

    Amando profondamente Hulk Hogan personaggio, perché comunque lo sbattessi a terra si rialzava sempre con quel ditino che faceva no.

    Scelgo The Ultimate Warrior (per i motivi che anche altri hanno detto, trucco parrucco e presentazione) e perché il loro incontro è stato la cosa piu' bella a cui assistetti a quell'età.

    Un racconto epico, una lotta fra titani senza esclusione di colpi, che culmina con un abbraccio fra due persone che se le son date di santa ragione fino a pochi secondi prima...

    Poi è vero... le persone dietro ai personaggi possono fare anche schifo al cazzo. Non è di loro che si sta parlando.

    RispondiElimina
  28. IL Guerriero, ovviamente, perché era il più potente di tutti. Ricordo ancora quando ha fatto il trio con i Legion Of Doom, il mondo poteva finire là, per il me stesso bambino.

    RispondiElimina
  29. Hulk Hogan per la simpatia e per il team-up con l'A-Team (lo scontro con Baracus su chi avesse salvato chi per me è entrata nella leggenda). <3

    RispondiElimina
  30. Vidi il loro incontro una sera tardi su ITALIA 1, dopo aver chiesto il permesso per stare alzato la sera, in quel 14 pollici in cucina ho visto vincere ULTIME, da quel momento per me e il più forte del mondo, voto ULTIME WARRIOR

    RispondiElimina
  31. Hulk Hogan perchè i match contro Andrè the Giant tanta roba e il match contro Sgt. Slaughter dove viene coperto con la bandiera degli stati uniti tantissima roba e poi quando alla fine dei match si lasciava colpire in faccia e non sentiva nulla e perchè il gesto di portarsi la mano all'orecchio per ascoltare il pubblico....e potrei andare avanti per ore.
    E adesso che tutte queste cose mi sembrano ridicole, in particolare le connotazioni politiche degli americani buoni e gli altri tutti cattivi, non posso comunque fare a meno di votare per uno dei miei idoli del mio sè di quasi trent'anni fa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso fa ridere (e rabbrividire) però è stato bello crederci da bambini occidentali di 30 anni fa....il mondo in bianco e nero (nonostante i fluo!)...i buoni (Americani) sempre buoni che salvano il mondo dai cattivi (tutti gli altri)....poi uno cresce, vede il mondo e cambia prospettiva...ma quanti ricordi...

      Elimina
  32. Ultimate Warrior, perché era un vero eroe. Ricordo ancora il suo ritorno nel 1992: Hulk Hogan contro Sid Justice, si intromette pure Papa Shango (!!), ma ad un certo punto si sente partire la sua musica e arriva lui che sbaraglia tutti i cattivi..veramente mitico e unico!

    RispondiElimina
  33. Ma che, c'è pure da scegliere? Ultimate Warrior da quando ero un soldo di cacio e nei secoli fedele. PErché era più figo, più colorato, meno tricoticamente svantaggiato e pregava gli spiriti indiani per dargli la forza sul ring.

    RispondiElimina
  34. Troppo facile... ultimate warrior. Hulk troppo fighetto e se la tirava troppo. Ultimate warrior è il più tamarro non si batte e poi l'entrata... non si batte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono riuscito a inserire il nome...

      Elimina
  35. Vabbè, qua Il Guerriero sbaraglierà il pagliazzo Hogan.
    Infatti voto anch’io per Ultimate Warrior, perché era (ed è) impossibile non gasarsi a bestia quando lui si attaccava alle corde e scuoteva il ring, se non tutto il palazzetto, per caricarsi e andare a chiudere i match con la combo Gorilla press slam+Running splash *__*

    RispondiElimina
  36. Hulk Hogan, per il semplice fatto che i miei me ne comprarono uno di quelli farlocchi simil motu e me ce ne affezionai. Anni dopo nella seconda grande ondata del wrestling in italia (Italia1 la domenica pomeriggio,primi 2000 fino al doppio episodio di cronaca nera Guerrero-Benoit) ad ogni sua comparsata ti riportava indietro nel tempo fino alle elementari, e questo vale tantissimo per chi è nostalgico dentro. Grande piacere anche nel trattare qualunque discussione che riguarda Ultimate Warrior, ma un po' meno del biondo.

    RispondiElimina
  37. Per completezza, in questo video trovate i promo di Wrestlemania 6 di Hogan e di Ultimate Warrior. Enjoy!

    https://www.youtube.com/watch?v=EWZ7aBfA85A

    RispondiElimina
  38. Ultimate Warrior perché era spettacolo puro

    RispondiElimina
  39. Io seguo il wrestling da epoca più recente per cui non ho vissuto i due sfidanti.
    Però non posso che schierarmi per Hulk Hogan perché è stato senza dubbio un'icona del wrestling, conosciuto anche da chi il wrestling non sa nemmeno cos'è

    RispondiElimina
  40. HULK HOGAN.
    Al di là del carisma, al di là delle faccende (discutibili) occorse a entrambi al di fuori dal ring, al di là delle mosse e della Gimmick....Hulk E' stato il Wrestling negli anni '80. Hulk E' il motivo per cui mi sono appassionato al Wrestling e ho fatto una testa così ai miei genitori finchè non hanno fatto l'abbonamento a TelePiù "perchè così posso vedere la Royal Rumble e...chi cacchio è quel Ric Flair che viene in WWF e rompe le scatole?!", Hulk E' e sarà sempre il Real American dell'American dream anni '80 ("fight for what's right fight for your life!"), un mondo fantastico in cui i buoni erano buoni e i cattivi cattivi (capito Sgt. Slaughter?! E Gulf war per tutti!), e tutti prendiamo le "vitamine" così diventiamo grandi e forti.
    O, messa in un altro modo, senza Hulk non ci sarebbe stato Warrior. Punto.
    Whatcha Gonna do when Hulkamania runs wild on you?!?!

    RispondiElimina
  41. Hulk Hogan, perché è grazie a lui e alle sue innumerevoli comparsate in film e telefilm che il wrestling si è imposto come brand in tutto il mondo.

    RispondiElimina
  42. Con tutto il rispetto per gli altri, specie Ultimate e quelli di generazione '80-'90 che amo, ma HULK È HULK, lui è il wrestling.
    Quindi scelgo Hulk perché per me (ma penso sia così abbastanza in generale) è l'anima del Wrestling stesso, perlomeno quello della WWF/WCW/WWE.

    Moz-

    RispondiElimina
  43. Ultimate Warrior. Perché gli anni 80, con i colori fluo, le hair band, mad max e Tina Turner sono tutti concentrati in quell'ammasso di muscoli

    RispondiElimina
  44. Per chi come me ha visto il Wrestling solo quando lo commentava il mitico Dan Peterson, la scelta non può che cadere su Hulk Hogan. Ultimate Warrior l'ho visto poco in TV, quindi non ho grandi ricordi legati a lui. Per cui, Hulk rules!

    RispondiElimina
  45. Warrior, per il fascino dei lacci emostatici

    RispondiElimina
  46. Hogan è la storia, senza di lui il Wrestling specialmente in italia non avrebbe avuto tutto questo seguito e forse non sarebbe mai esistoto come fenomeno di massa.
    Ma Warrior mi gasava come nessun altro tuttora riesce a fare, al sua entrata nel ring e la musica erano da brividi, il face paint mi faceva impazzire stupendi sia nella forma che nei colori.
    Voto warrior, con tutto il rispetto per l'uomo che ha fatto la storia del wrestling Hogan.

    RispondiElimina
  47. Hulkster ascolta le urla del pubblico, solleva il gigante, spinta sulle corde e legdrop.
    Per sempre impressa nella memoria questa scena,il mio voto va a Hulk,per Warrior massimo rispetto,insieme a taker sono il mio trio di sempre.

    RispondiElimina
  48. Hogan assolutamente perché ero rimasto malissimo da ragazzo per la sconfitta a WMVI e spero che sta volta si ribalti il verdetto...
    Voto Hogan perché è la più pura essenza del wrestling anni 80 il wrestling più bello e colorato e felice che mai ci sia stato

    RispondiElimina
  49. I am a real American
    Fight for the rights of every man
    I'm a real American
    fight for what's righ
    Fight for your life!
    Il mio voto va al guerriero, il più grande di tutti.

    RispondiElimina
  50. Hulk Hogan perché era la quintessenza dell' "americanitudine" tamarra, da adulto lo vedo ridicolo ma da ragazzino nel paesello dove sono cresciuto sembrava la summa di tutto quello che ci faceva sognare l'America: i baffoni e i lunghi capelli biondi, l'abbronzatura perenne, la bandana, gli atteggiamenti esagerati: tutto lontanissimo da quella che era la nostra quotidianità ma sembrava la quotidianità degli americani fighi; io immaginavo davvero l'America piena di gente come lui mentre Warrior mi sembrava "strano".
    PS ho ha poco scoperto questo blog perciò esco dal tema e ti faccio i complimenti Doc, prima di andare a leggere un po' di vecchi post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benone primo commento e già mi segnala anonimo...

      Elimina
  51. Scusate, ma prima di rispondere...
    JENA!! JENA!! JENA!!
    Ok, torniamo a bomba.
    Voto per HULK HOGAN.
    Perche' il primo amore non si scorda mai.
    Perche' i suoi incontri con Andre' the Giant sono LEGGENDA.
    Perche' e' lui il primo che vidi, tra i due. Me la ricordo ancora quella sera, su Italia 1. La prima puntata in assoluto di Wrestling Mania.
    Ero come impazzito, non capivo una mazza di quello che stava succedendo, ma non si sa come mi ritrovai a fare il tifo per questo tizio biondo, mezzo pelato e coi baffoni.
    E l'ammore sa essere crudele. Sorry, Warrior. Ma Hogan e' arrivato per primo. Ma resti comunque un grandissimo, eh.
    Adoro entrambi, ma...scelgo HULK HOGAN.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Roberto, non abbiamo festeggiato abbastanza la vittoria di Jena!! Comunque era successo anche a me che una sera di Settembre del 1988, appena tornato dalle vacanze, vidi per la prima volta il baraccone della WWE e ne rimasi affascinato, insieme a mio fratello. Però mi sembra non fosse su Italia Uno, bensì su Tele Capodistria, anche se c'era già il grande Dan Peterson che commentava.

      Elimina
    2. "Mi chiamo Plissken!" Effettivamente, è un vero peccato che il SNF che ha visto più partecipanti non abbia avuto un post dedicato per meglio elaborare/celebrare vincitore è sconfitto...

      Elimina
    3. La sfida era assolutamente impari. Più interessante sarebbe stato un Jenna Vs Mad Max oppure (in questo caso anche dolorosa) Jena Vs Jack Burton. In entrambi i casi, avrei votato per Jena, comunque.

      Elimina
    4. Fosse stata contro Jack "Questione di riflessi" Burton, avrei votato per questo simpatico guascone, è davvero troppo pasticcione e simpaticamente fesso per non volergli bene!! BoB Plissken è la versione figa e "sporca" di Jack Burton (anche se questo è successivo).

      Elimina
    5. Però è vero ragazzi,un post per celebrare Jena ci vorrebbe dopo che ha schiacciato l'uccelleccio

      Elimina
    6. I post con i risultati ci sono quando c'è il tempo.
      La scorsa settimana, causa Cartoomics e altro, tempo non ce n'era.
      Questa vediamo.

      Elimina
  52. Hogan, assolutamente.

    Perché non so una cippa di wrestling, ma nonostante questo è il personaggio che si associa istintivamente a quella pupazzata assurda, che giusto i coloni possono prendere sul serio.

    E poi, oltre a incarnare veramente tutti i non-valori degli ammeregani anche fuori dal ring (questa parte ahimè la so), fa punto per il periodo WTF in cui andava in giro con la barba o le basette dipinte in faccia. Best idiota ever.

    RispondiElimina
  53. Scusa, Doc:
    Una domanda al volo, che e' importante.
    Mi e' arrivato stamattina il Neo Geo Mini in versione jappo (E VAI!!).
    Allora...basta collegare il cavetto usb a un adattatore e metterlo alla presa di corrente, giusto? Non c'e' nessuna differenza di voltaggio, no?
    Scusa l'ansia, ma visto quanto ci tengo non vorrei rischiare di fulminarlo...

    RispondiElimina
  54. Il guerrieroooooo!!!! Nonostante all'epoca tifassi Hulk Hogan già da un po', il carisma del guerriero mi colpì al cuore e allo stomaco. Come si (e mi) gasava lui, nessun altro mai. Nell'Aprile del '90 vissi un'emozione indelebile, la vittoria di The Ultimate Warrior mi esaltò talmente tanto che nell'Estate di due anni dopo ancora sognavo di essere un po' come lui: in un campo Scout, misi due elastici colorati per "evidenziare" i bicipiti (impresa disperata in partenza, dato il mio fisico scheletrico). All'alba del terzo giorno avevo perso completamente l'uso di entrambe le braccia. Ci volle quasi una settimana per recuperare una discreta funzionalità... insomma, un pirla da competizione. Grazie ancora, guerriero!

    PS: scorrendo il parterre di quel WrestleMania VI sono fiumi e fiumi di lagrime napulitane... i Demolition (Ax & Smash) contro Andre The Giant e Haku, Brutus "The Barber" Beefcake contro Mr Perfect, "Rowdy" Roddy Piper, The Hart Foundation (con Bret Hart non ancora "single"), "Macho Man" Randy Savage, "Hacksaw" Jim Duggan, Koko B. Ware, "The Million Dollar Man" Ted DiBiase che sconfigge biecamente il mio adorato Jake "The Snake" Roberts, Big Boss Man, Rick Rude, "Superfly" Jimmy Snuka... un pezzo di me è ancora lì, davanti alla tv!

    RispondiElimina
  55. Roberto Angeli9 marzo 2019 15:53

    Voto Hulk Hogan, perché con quei baffi e la pelata da sfigato (ce l'ho anch'io, quindi posso dirlo!) sembrava più un impiegato del comune che un wrestler, e ciononostante del wrestling ha contribuito a scrivere la storia. Ultimate Warrior era decisamente più figo, da lui ci si aspettava esattamente quello che ha fatto.

    RispondiElimina
  56. Ultimate Warrior: è la copertina vivente di un album dei Manowar.

    E aveva la musica introdutiva pià tamarra.

    RispondiElimina
  57. X Daniele:
    Sono piu' che convinto che fosse Italia 1, guarda. Tra l'altro doveva essere un Mercoledi' sera...
    Premetto che il "catch" gia' lo seguivo saltuariamente sulle reti private grazie alla trasmissione del grande Tony Fusaro, ma...fu lo stesso un colpo di fulmine.
    E credo che a votare in quest'occasione non sia stato il me stesso ormai quasi quarantaduenne, ma il ragazzino che questa roba se la DIVORAVA, letteralmente.
    Erano FIGHI, punto.
    Lasciamo perdere poi su quello che hanno combinato a fine carriera: la dimostrazione degli effetti disatrosi che puo' avere l'abuso di steroidi sulle cellule cerebrali...
    Mi ricordo che persino SUPER GOL, la rivista di calcio italiano e internazionale gestita allora da Maurizio Mosca, pubblico' un inserto sul Wrestling (si chiamava WWF, all'epoca).
    L'ho conservato per anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato un pò meglio in rete e c'era effettivamente una trasmissione chiamata Super Wrestling su Koper - Telecapodistria. C'erano Fusaro, Sironi e anche Dan Peterson. Poi, effettivamente, si erano trasferiti su Italia Uno, ma per problemi legati alla diffusione delle reti tv, essendo Koper già nel circuito Fininvest. Comunque hai ragione, se presi in modo assoluto, Hogan è un grande personaggio, però proprio non riesco a estrapolare i suoi meriti dalle buffonate di tarda età. Buona serata

      Elimina
  58. Oggi trovo Hulk il personaggio più interessante: un relitto umano, fu eroe finto di uno sport finto.
    Ma, chiaramente, dovendo votare in questa materia non posso che interrogare l'undici/dodicenne che ero.
    E, a quel punto, Warrior stravince. Neanche discutere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi, amen se era un fascio. Adoro anche i dischi di Burzum, che disprezzo come persona.

      Elimina
  59. Bisogna scavare nei ricordi.
    Anche tralasciando tutte le fesserie che ha fatto il signor Bollea dopo la sua uscita dal bresslinz (che gli hanno valso pienamente il soprannome di pagliazzo), ricordo che quando si batteva era di un finto che riuscivo a vedere anche con gli occhi da undicenne. Il Guerriero, pur non essendo comunque il mio preferito ( il migliore rimarrà oggi e sempre il Grande Andrè) era molto più vero, il suo personaggio aveva stile e una presenza che ti rimaneva impressa.
    Quindi: UltimateWarrior, senza se e senza ma.

    RispondiElimina
  60. Ultimate Warrior. Per tutta una serie di motivi, ma il "più banale" é perché ho avuto solo lui come AF. Ha segnato la mia infanzia più di HH.

    RispondiElimina
  61. Premesso che non mi è mai piaciuto il wrestling, ho vissuto gli anni delle telecronache di Dan Peterson, e voto Hulk Hogan che per me è sinonimo di wrestling e rappresenta al meglio l'americanità di quel periodo, inoltre il look di The Ultimate Warrior non mi è mai piaciuto: parruccone, truccabimbi e lacci emostatici colorati!

    RispondiElimina
  62. Oddio che emozione, per la PRIMA VOLTA ho votato come la maggioranza degli Antristi!

    Voto: Hulk Hogan
    Motivazioni: non sono un fan del wrestling, Hulk Hogan è però una leggenda, ha combattuto contro Antonio Inoki negli anni 80 quando seguivo Tiger Mask originale alla trasmissione di Tony Fusaro.

    RispondiElimina
  63. Warrior. Perché seguivo il wrestling solo ai tempi di Tony Fusaro, nel Pleistocene, e tifavo sistematicamente per tutti gli avversari di quel tizio baffuto.
    Quindi...continuo la tradizione

    RispondiElimina
  64. Hulk, ma non per chissà quali particolari motivi...

    ...semplicemente era in un gioco per Amiga, nei primi anni 90.

    Tra l'altro, per evitare di "smanettare" (traduco per eventuali consolari, o per chi non avesse avuto un home computer nei primi anni 90: muovere furiosamente il joystick a destra e sinistra) ogni volta che c'era un prova di forza, avevo modificato il joystick in modo tale da chiudere i contatti in entrambe le direzioni.

    Risultato? Carica istantanea con sforzo zero.

    RispondiElimina
  65. Il Warrior.
    Perché è mascherato.
    Penso che basti.

    RispondiElimina
  66. Non ho mai seguito il wrestling, neanche di striscio. Da una parte per onestà intellettuale mi verrebbe di astenermi, ma al tempo stesso mi va di stare in compagnia, quindi voto Hulk Hogan perché tra i due é quello che é arrivato anche a un non appassionato come me.

    RispondiElimina
  67. X Daniele:
    Se la memoria non mi inganna, il primo episodio su Italia 1 (dove ho visto Hulk Hogan per la prima volta, guarda caso contro Andre' the Giant) si chiamava Wrestling Mania. Fu un vero e proprio episodio pilota.
    E poi iniziarono a trasmetterlo il Sabato sera col nome di Superstars of Wrestling. Poi trasmisero anche qualche Wrestlemania (l'evento clou, un torneo ad eliminazione diretta).
    Me ne ricordo uno dove Hogan e Andre' finirono entrambi squalificati perche' iniziarono a lanciarsi dietro di tutto (pure le sedie). E in finale poi arrivarono Randy "Macho Man" Savage e Ted "Million Dollar Man" Di Biasi. Chi vinse, poi?

    RispondiElimina
  68. Ultimate Warrior!
    Perchè l'entrata era epica! Perchè quando si caricava non sentiva più nulla! Gli tiravano le sedie in faccia e non si spettinava neanche! Perchè il costume "è" il costume da wrestling anni 80 per eccellenza.

    E poi diciamocelo...quando ero piccolo e vedevo il "catch" giapponese sulle reti locali e arrivava Hulk Hogan che non c'entrava una beata con Inoki e compagni mi stava sulle scatole. Quando ci fu lo scontro Hulk Hogan contro Andrè the giant speravo che Andrè lo prendesse per una orecchia e lo lanciasse fuori dallo stadio ridendo come uno scemo.

    Ma onore al merito alla sua tipica scena quando si stracciava la canottiera...è senza alcun dubbio patrimonio del wrestling! Scena fondativa dello show più folle che esista.

    RispondiElimina
  69. Hogan, perché... bé, l'ho visto di più, fra comparsate nell'A-team, (disastrosi) film per ragazzi...

    Trivia tanto per annoiarvi un po': quand'ero ragazzino (quanto avrò avuto, penso 14 anni più o meno) avevo addirittura scritto una sorta di storia a bivi (avevo letto qualche librogame della serie "Alla corte di re artù") -scritto prima su carta e poi trasposto in un file batch, che dovrebbe ancora trovarsi sul mio sito-, un'accozzaglia di cialtronate da vergonarsi, in cui in una sezione i protagonisti incontravano "Hulk Hogan ed un suo amico" (all'epoca non c'era Wikipedia per controllare i nomi dei personaggi) che davano loro un passaggio sul Thunder del telefilm Thunder in Paradise. Nello stessa storia, i protagonisti incontravano Mario il Bagnino al Bagno Maria, per dire che razza di accozzaglia sconclusionata fosse... ^_^

    RispondiElimina
  70. Ultimate Warrior perché è uno dei due protagonisti del mio match preferito all-time, a Wrestlemania 7 contro Randy Savage in un Career vs Career Match.

    RispondiElimina
  71. Ultimate Warrior. Perchè era un supereroe, una rockstar del wrestling.

    RispondiElimina
  72. Ultimate Warrior senza ombra di dubbio. Era impossibile non esaltarsi quando dopo aver preso mazzate si caricava agitando le corde e quando alzava chiunque sulla testa (compreso André the Giant) per fare la ultimate splash.

    RispondiElimina
  73. Mi sono astenuto dal precedente SNF perchè non conosco Jena e sebbene il Corvo come film mi piacesse non ho mai trovato il protagonista particolarmente carismarico.
    Riguardo questo la scelta è facile facile. Ultimate Warrior è sempre stato il mio wrestler preferito tra tutti. Faceva sì parte dei buoni, ma restava un po' sul limite.
    Hogan mi è sempre rimasto antipatico, "buono" fino al midollo, idolo indiscusso della folla, da piccolo gli riservavo l'antipatia che si nutre per il primo della classe, sperando continuamente che almeno una volta gli andasse male. Il Pegasus del wrestling insomma.

    RispondiElimina
  74. Nonostante sia un grandissimo fan della WWF/E/WCW/ECW/ECC e adori entrambi i due wrestler citati sopra, il mio voto va ad Hulk Hogan, idolo della mia infanzia ed ancora oggi lo adoro perché il suo personaggio prova ad essere convincente ma finisce sempre per farmi ridere di gusto ad ogni sua apparizione per il suo atteggiamento. Poi l'Hollywood Hogan bad boy nel periodo NWO in WCW è ancora oggi fantastico, sempre per gli stessi motivi di prima.

    RispondiElimina
  75. Pagliazzo Hogan senza dubbio...
    La mia motivazione è semplice, anzi, duplice.
    Prima di tutto perché, pur malcagando e avendo sempre malcagato il wrestling (che non mi ha mai preso, e nemmeno mai mi ha interessato, neanche da piccolo assai), Hogan era talmente pesonggio che lo conosco, e invece l'altro manco so chi sia.

    E poi perché, pure se oramai anche per me è diventato di default "Pagliazzo Hogan" mi è sempre stato simpatico, che devo dire? Preciso che, viste le premesse, Mr. Baffo a Manubrio lo conosco ovviamente solo tramite le varie pubblicità intraviste alla televisione da marmocchio, e lì mi ha sempre affascinato (senza mai però spingermi ad approfondire la realtà del "Bresslinz" [cit.]).

    RispondiElimina
  76. Ahia, da fan "smart" qua la scelta è dura...allora, se devo parlare ora da giovine vecchio la testa mi direbbe Warrior. Se ci fosse Hollywood Hulk Hogan, tutta la vita lui.

    Ma il padrone di casa, qui dice di tornare a WM 6...e allora ciancio alle bande e si va di solo cuore in questo voto.

    Hulk Hogan.
    Beacuse Hulkanania will never die, e quando sento le note di "real american" torno ad avere 7 anni

    RispondiElimina
  77. Io voto l'Hulkster.
    Perché nonostante sia un pagliazzo come dice il Doc, è innegabilmente il personaggio del wrestling più riconoscibile in assoluto di sempre.
    Approfondendo, separo i personaggi Hulk Hogan e Ultimate Warrior dai loro interpreti Terry Gene Bollea e Jim Hellwig/Warrior.
    Due grandissimi character entrambi, ma mentre il Guerriero ha avuto realmente successo solo negli anni '80 della WWF, Hulk è riuscito a travalicare i decenni e a reinventare il proprio personaggio in WCW nella versione heel Hollywood Hogan e a mantenere un'attrattiva anche negli anni 2000 e in parte dei 2010. Ha parzialmente aiutato anche la TNA quando provó a sfidare la WWE (fallendo miseramente). E come diceva qualcun altro , è stato l'apripista per il bresslin verso le dorate sirene di Hollywoo.
    Invece come persone, sia HH che UW sono due merde e mi spiace dirlo anche di chi non c'è più. Due stronzi razzisti e omofobi, con un ego smisurato e sulla soglia della pazzia. L'unica differenza è che Hogan ha avuto più carisma e faccia da culo ed ha ottenuto molto di più, grazie ad ottime doti manipolative

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ha parzialmente aiutato la TNA quando provò a sfidare la WWE"
      Eehhhhh...Diciamo che fu proprio lui a mandare in declino la TNA, ma un buon 50% della colpa fu dei proprietari della federazione che gli diedero libertà creativa.
      Peccato perché tutti ci speravano a quel tempo

      Elimina
  78. Hulk Hogan, non conta la forza, non contano le gimmick, non conta che Hulk abbia sollevato Andrè, non conta che Hulk fosse (nel bene e nel male) gli USA degli anni di Reagan, non conta che "quell'altro" sembrasse uno scappato di casa e finito sotto dei secchi di vernice a caso... Conta solo che Hulk è la storia della WWF (con buona pace del panda) e il guerriero era, al confronto, solo un tipo passato di là per caso.

    RispondiElimina
  79. Mi piacevano entrambi, ma nel mio animo di bambino, Hulk era l'eroe per antonomasia del mondo WWFDanpetersonitaliauno, e ricordo con nostalgia i pomeriggi davanti a tv aspettando che quel braccino sollevato dall'arbitro alla terza volta non ricadesse al suolo del ring ma restasse sollevato e vibrante ^_^ #imalive apoteosi !!

    Oggi forse farei una scelta diversa, ma i catartici momenti nostalgia scorrono troppo potenti in me.

    RispondiElimina
  80. Alessandro Fulvio Bordigoni10 marzo 2019 13:11

    Ultimate Warrior senza dubbio. In primis per la musica con cui entrava sul ring, poi a seguire: prestanza fisica, maschera e costume, attitudine. RIP Mr. Hellwig

    RispondiElimina
  81. Non ho mai seguito il wrestling, quindi non ho ricordi particolari ma... Hulk Hogan appare in una puntata dell' A-Team quindi si aggiudica un posto d' onore nei miei ricordi! E poi sfida anche Rocky!
    Quindi il mio voto a Hogan!
    Poi che abbia fatto dei casini nella sua vita non lo so, appena chiudo il commento vado ad informarmi.
    In ogni caso, Doc, spero tu colga questa occasione per svelare (almeno per me) uno dei misteri dell' Antro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quella puntata dell'A-Team ricordo che Hogan era impegnato in un match contro Greg "The Hammer" Valentine, che nella versione italiana del telefilm diventò "Valentino"... e insomma secondo i traduttori nostrani Hogan picchiava gli stilisti.

      Ma vogliamo ricordare anche quell'episodio meravigliosamente pezzente di Baywatch intitolato Bash At The Beach, dove Hogan e Macho Man Randy Savage dovevano vedersela con Ric Flair, Kevin Sullivan e Big Van Vader?

      Elimina
    2. Cavoli, me lo ricordo benissimo, nonostante siano passati quasi trentanni, con il tendone e i panzoni abbronzati!! Ma a quei tempi ero in fissa con Baywatch (soprattutto con la ErikaEleniak) e non mi perdevo una puntata una durante i pomeriggi su Italia Uno. Poi è arrivata Gena Lee Nolin... Altri lagrimoni napulitani... Non ne fanno più di bagnine così!!

      Elimina
  82. Hulkamania Live Forevet, Hulk Hogan Titta La Vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca la motivazione e un nome, non male

      Elimina
    2. Se lo scriveva dopo il termine ultimo avrebbe fatto il "triplete"!!

      Elimina
  83. Io voto per HULK HOGAN . Quando entrava sul ring strappandosi la maglietta mi gasava. Ricordo le sue apparizioni in Rocky e con l' A-Team. E quando alla fine dell'incontro prendeva le mazzate e faceva no con la testa: Tu non puoi farmi male! Saltavamo urlando sul divano! Che tempi!

    RispondiElimina
  84. Ultimate Warrior, perché il sentire vibrare quella corda da bambino mi trasformarla in un guerriero al richiamo della sua tribù. We miss you Warrior

    RispondiElimina
  85. Per la prima volta sono davvero in difficoltà... piccola doverosa premessa: seguo il wrestling dai primissimi anni 90 e sono passato attraverso gli anni dell'embargo sulle tv italiane nei quali l'unico modo per seguire un po' di "attitute era" era quello di cercare di capire il sito in arabo della programmazione di "saudi arabia 1" e accendere la tv ad orari improponibili. Ho letto buona parte dei libri di memorie dei wrestler (consiglio a tutti la lettura delle opere di mick "mankind / dude love / cactus jack" foley) ed ho potuto scoprire anche le persone dietro ai personaggi... e proprio qui sta il problema. Hogan e Warrior erano due eroi per noi ragazzini, ma dietro le quinte due persone razziste, omofobe e manipolatrici e con un sacco di demoni personali.

    Tutto considerato, se dovessi davvero scegliere, darei il mio voto al fu Dingo Warrior. Probabilmente complice anche il fatto di essersene andato proprio il giorno dopo aver fatto pace con la WWE, i fan e i McMahon, quasi come se quegli stessi demoni con i quali aveva lottato a lungo, una volta messi a tacere, lo avessero lasciato vuoto ma sereno.

    RIP Jim Hellwig

    RispondiElimina
  86. Ultimate Warrior, tutta la vita. Hogan era troppo 'americankiyankee', troppo finto eroe americano. UW era troppo, troppo più figo, dai....

    RispondiElimina
  87. Nel bene o nel male, ho sempre pensato che sotto la maschera, il personaggio e i muscoli ultra - pompati fossero entrambi il classico ritratto del buzzicone medio da provincia americana.
    Non proprio il massimo della tolleranza e del progressismo, insomma.
    Di sicuro da biasimare, per certe uscite inopportune. Ma ho come idea che non fossero gli unici, li' dentro...

    RispondiElimina
  88. Lo so, come hai detto tu è un classico... ma ci sono dubbi????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimate... perché era l'outsider della federazione, la sua gimmick è stata, è e sarà IL wrestling per eccellenza e quando saliva sul ring erano razzi amari.... dio, quanto mi gasavo da rEgazzino... Ale, ho con affetto conservata la tua dedica fattami sulla copia de "Per il potere di Grayskull".............. "CHE IL WORRIOR SIA CON NOI"

      Elimina
  89. Ultimate Warrior! Per me ha sempre avuto un carisma maggiore di Hogan.

    RispondiElimina
  90. Ultimate Warrior, tutta la vita! Mi piaceva anche Hulk, ma il carisma di Ultimate era impagabile.
    Il mio ricordo più bello (di tutto il wrestling in pratica) risale a WrestleMania 8.
    Hulk Hogan contro Sid Justice, Papa Shango si aggiunge disonestamente ai danni di Hogan, che viene messo alle corde, la situazione sembra precipitare.
    All'improvviso parte una musica ben nota: un boato esplode dal pubblico, Ultimate arriva correndo come una furia e salva Hulk. Ogni volta che rivedo il video, ancora oggi, pelle d'oca come da ragazzino. Ultimate è stato e sarà per sempre uno degli eroi della mia infanzia.
    https://www.wwe.com/videos/hulk-hogan-vs-sid-justice-wrestlemania-8

    RispondiElimina
  91. Hulk Hogan.....il motivo è semplice, è uno dei pochi wrestler che conosco, non ho mai seguito il wrestling, ne riconosco le qualità e le doti fisiche dei partecipanti, ma non mi ha mai interessato...Hulk Hogan lo conoscevo per i film e le piccole apparizioni qui e la ed era il personaggio che usavo nel vg per NES (che ancora mi chiedo come ci sia finito in casa mia)

    RispondiElimina
  92. Ultimate Warrior, perché nel match di Wrestlemania VI contro Hogan tifavo per lui (match registrato su vhs da -credo- Italia 1 e visto e rivisto fino alla noia da bambino). E poi perché lo ricordo protagonista di una sigla tamarrissima di un qualche programma WWF in cui sparava laser dagli occhi. Fantastico.

    RispondiElimina
  93. Io da piccolo seguivo il catch: quando la moda si spostò sul bressling ammerregano, persi quasi totalmente interesse. Motivo per cui non ricordo bene questo Ultimate Warrior, ma il mio voto va a lui a prescindere, perché non posso perdonare a Hogan di avere sconfitto il mio idolo dell'epoca Antonio Inoki.

    RispondiElimina
  94. Per me che son cresciuto con le telecronache dell'immenso Dan Peterson il primo è sempre stato Hulk. Come hanno già detto in tanti, lo strappo della maglietta, il nonono non mi fai male, la mano sull'orecchio per ascoltare la folla facevano impazzire il buon Dan e me di rimando.
    Ultimate Warrior (che il mio io regazzino chissà perchè aveva capito si chiamaasse "Altamen" warrior, perchè magari veniva da un posto che si chiamava Altamen, provincia di Altamura) è venuto dopo, e non ho fatto in tempo ad affezionarmi perchè dopo il buon Dan non ho più visto un incontro.
    Ah, permettetemi un OT - il mio bressler preferito all'epoca era Jake "The Snake" Roberts.... uno anche mingherlino se vogliamo rispetto ai fisici pompatissimi che c'erano ma le suonava a tutti. Mica Snake per caso eh... (IENA! IENA!IENA!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piaceva un casino Jake The Snake, mi ricordo quando arrivava con il sacco con dentro il serpentone, un cobra se non ricordo male, che figata! Insieme a Bret Hart il mio wrestler preferito. Tra l'altro ammiccava un pò agli attori porno degli anni '70, con i baffetti e le pose da macho!

      Elimina
  95. Hulk Hogan.
    Mi faceva impazzire quando si strappava la canotta e incitava la folla con la mano all'orecchio.

    RispondiElimina
  96. Voto Hogan.
    Spiego.
    Mi avessero fatto questa domanda nel '92 o giù di lì, la risposta sarebbe stata un roboante "Ultimate Warrior!!" perché in quegli anni, nell'oscuro mondo del wrestling che in Italia si conosceva quasi solo per i videogiochi nei bar, il "catch" sulle reti locali e la voce di Dan Peterson, Ultimate coglieva a perfezione l'essenza del suo tempo.
    Ma di tempo ne è passato dai primi novanta, e mi sembra più giusto valutare l'impatto complessivo che i due personaggi hanno avuto nel loro ambiente. E qui non c'è storia: l'Hulkster ha saputo diventare il volto del wrestling non una, ma due volte in due compagnie diverse, ed è stato grandissimo sia come face che come heel.

    RispondiElimina
  97. Lo scopo di questo sondaggione non è nè fare un trattato sul Bresilin, nè un processo alle persone Terry Bollea e James Brian Hellwig, ma scegliere con la panza e anche con un po' con la testa chi tra i due piaceva di più. Pertanto, se ci fosse stato esclusivamente il periodo WWF/WWE il mio voto probabilmente sarebbe andato al Guerriero, ma considerando anche la WCW e il periodo Nwo in cui non era più semplicemente l'eroe ammmmerigano che si allenava, pregava e prendeva vitamine ma un cazzutissimo heel con la barba nera, mi schiero con The Hulkster

    RispondiElimina
  98. Ultimate Warrior, perchè Hulk Hogan non lo potevo sopportare dai tempi di Labbra Tonanti. E poi in wwf vestiva come un ultrà del catanzaro e quindi no.

    RispondiElimina
  99. Questa è veramente difficile.
    Perchè Warrior è veramente figo e Hogan è comunque il wrestler al quale sono più legato a livello di ricordi.
    Quindi?
    Per quanto riguardava lo scorso sondaggio ha vinto le commozione che mi suscitava il Corvo a livello personale, visto che Jena è si bedassico e sta nel mio cuore come mito anni ottanta, ma come lui tanti altri allo stesso livello (Commando, Rambo, Terminator, Die Hard insomma tutti quelli lì che poi li rivedi sui mercenari), mentre l'eroe dark aveva questa cosa in più nel personale.
    Questa volta però non voglio votare il ricordo del cuore, ma voglio fare finta che Zione sia zietto e si avvicini per la prima volta a uno di questi di campioni per sceglierne uno. E indubbiamente il piccolo Zietto del 1987 sceglierebbe WARRIOR.
    Perchè ok che Hogan è il mio wrestler preferito di sempre (Doc, me pare che l'avevo scritto da qualche parte...) però Warrior è troppo figo. A parte il colore della gimmik che ha un accostamento che mi è sempre piaciuto, ma lui è veramete figo eroe barbaro del futuro che non vuole noie, dall'aspetto aggressivo e appariscente, insomma il Conan the barbarian del ring! Hogan, che considero comunque un mito di questo sport al di sopra di qualsiasi altro lottatore, mi avrebbe coinvolto in maniera minore sia visivamente che come intensità...

    RispondiElimina
  100. Non tifavo per nessuno dei due, stavo già per Bret Hart anche se all'epoca combatteva in coppia. Dovendo scegliere vado facile con Hogan, era comunque la faccia del wrestling, e ok che il Guerriero si attaccava alle corde, ma lui si strappava la maglietta e le scene in cui prendeva cazzotti con gli occhi spiritati e Dan Peterson che urlava "Non mi fai male, non mi fai male" come un novello Rocky restano nel cuore

    RispondiElimina
  101. Di questo argomento non so proprio un brullo nulla di nulla, per cui la decenza vorrebbe che non mi esprimessi, ma, ehi, il bello di internet, nonché sua ragion d'essere ultima, è dare la possibilità a quelli come me di sparare opinioni a destra e a manca su argomenti che non conoscono, per cui... Eccomi qua.

    Volevo dare il mio voto ad Ultimate Warrior, perché da piccolo un mio amico lo chiamava "The Guèrrier" e mi faceva ridere tantissimo, ma alla fine voto per il Pagliazzo Hogan, per una questione puramente estetica.
    Perché il tipo "motociclista grosso, con braccia muscolose e (adesso) panza, occhiali da sole, baffoni a manubrio e capello lungo ma solo in basso, con una bandana a coprire la pelata", è come le Converse All Star: un mito senza tempo, che va bene all'epoca di Easy Rider come nel 2019 (solo a patto di spegnere un po' quel giallo-rosso alla Ronald McDonald - pagliazzo non a caso -, magari con una maglietta nera dei Motorhead e un paio di jeans stinti; non c'è neanche bisogno di togiere la bandiera a stelle e strisce, se piace), mentre un tizio palestrato, depilato e oliato, con permanente e colpi di sole alla Bon Jovi, nastrini, frangette e colori fluo ovunque è una roba che qualsiasi Paese civile dichiarerebbe illegale prima del 1980 e/o dopo il 1989, diciamocelo.

    Quindi Hogan ma solo per una questione di longevità e portabilità ai giorni nostri: da piccolo preferivo The Guèrrier (avevo anche il giocattolo se non ricordo male), ma ero come tutti pucciato in quei colori assurdi da mane a sera e non mi rendevo conto di quanto facessero male agli occhi :D.

    RispondiElimina
  102. a quei tempi avrei votato per Hogan (mio fratello stravedeva invece per o' guerriero che chiamava "altman uorrior")... oggi il mio voto va al Warrior, senza dubbio alcuno... per quei nastri tricolore e per quell'esser sempre stato l'eroe puro e senza macchia!!!!

    RispondiElimina
  103. Idem. Ai tempi mi piaceva Hulk Hogan (ma non avrai mai la mia tessera :-)), era quello che mi gasava di più, poi venne oscurato da Undertaker...

    RispondiElimina
  104. Ultimate Warrior, perchè era selvaggio e fortizzimo. Poi perchè ai tempi delle medie (vi parlo degli anni 90/91/92), i soliti 'maschi alfa' della classe dissero 'E' morto perchè gli sono scoppiati i polmoni', ed i coglioni della classe (me compreso) a crederci...ma come cazzo fanno a scoppiare i polmoni ad uno gridando zio bono?!?!?!?! Ovviamente ci arrivai anni dopo...e tutt'ora prendo per il culo questi ex'maschi alfa' della classe.
    Hulk Hogan è sempre stato nel mio corazon...ma secondo al grande ultimo guerriero

    RispondiElimina
  105. Premetto che essendo del '91 non posso che basarmi su una percezione parziale e di molto successiva al periodo in cui lottavano i due: la mia scelta va su Ultimate Warrior. Non ci posso fare nulla ma non riesco ad apprezzare Hogan, probabilmente molto dipende dal fatto che il personaggio del real american non può naturalmente fare presa su di me (senza contare che doveva essere il face per antonomasia ma ricordo bene mosse scorrette o poco leali come l'eliminazione di Sid Justice nella rumble del '92) e dal fatto che so molto poco della versione NWO. Warrior, invece, anche a rivederlo adesso trasmetteva un carisma e una elettricità, anche solo dall'entrata, che anche oggi riesco a percepire. Poi vabbé, non posso negare che ha un fascino quasi poetico quello che è accaduto a Warrior negli ultimi giorni di vita: Anni e anni di contrasti con la wwe fino al momento della "redenzione" e del ritorno in vista dell'hall of fame, con quel discorso finale a raw che a leggerlo ora sembra quasi profetico rispetto a quanto sarebbe successo 24 ore dopo...Un commiato ai suoi fan così perfetto da sembrare tratto da un film

    RispondiElimina
  106. Mmmmh... di un'incollatura Ultimate Warrior, più che altro perché il mio "io" ragazzino allora non vedeva l'ora di vedere sconfitto l'insopportabile baffetto biondo precisino e sempre vincente.
    Mentre Warrior era l'underdog in rampa d'ascesa, che si apprestava ad affrontare il titano imbattibile (la vittoria a WM del guerriero mi ha fatto emozionare come mai nessun altro incontro della allora WWF).

    Con il senno da persona adulta lo scontro tra un razzista misogino ed un esaltato dissociato non è poi a ragion veduta questo trionfo del lottato. L'incontro, visto con occhi adulti, è banale ed insignificante, senza una vera e propria storia raccontata.
    Tuttavia resto con il compianto Jim "Warrior" Hellwig per questioni affettive e perché veder perdere pulito il "buon" Terry Bollea non ha prezzo.

    RispondiElimina
  107. ULTIMATE WARRIOR!!!
    Sarà anche vero che l'Hulkmania non morirà mai, ma allo Skydome il Guerriero ha trionfato ed è il piu bei ricordi di pre adolescente che ho (e nel 1990 ero ancora troppo piccolo per interessarmi all F**A LOL!!!)

    RispondiElimina
  108. Hulk Hogan, perché ha dimostrato negli anni di sapersi reinventare anche come heel, in definitiva è il wrestling fatto persona.

    RispondiElimina
  109. Voto Hulk Hogan perché è stato il primo che mi ha fatto appassionare al wrestling e perché si gasava e strappava la maglia! Penso sia stato l'incarnazione del wrestling dell'epoca!

    RispondiElimina
  110. Voto Hulk semplicemente perché ai tempi andati si guardava la WWF con mio papà e Hogan era IL personaggio,quello che strappava la maglia e faceva il buffone sul ring.
    Comunque un grande il Guerriero,riposa in pace,che vidi dal vivo nel ex Palatrussardi a Milano

    RispondiElimina
  111. Voto HULK HOGAN.
    Dovrò essere sintetico dato sono dal cellulare e non credo di avere tenpo di collegarmi da un PC degno di questo none. Per me Hulk Hogan e infanzia in un periodo in cui il wrestling li davano alle 12 o all 13 di sabato ed era festa. Era Dan Peterson che nemmeno sapevo chi fosse ma mi faceva ridere. Inoltre ricordo una sua intervista su una rivista per ragazzi, altra fucina di ricordi e pubblicità fuorvianti, 6 Forte, in cui Higan amnetteva i suoi problemi con la droga e invitava a girare al largo da qualunque sostanza e cattive compagnie, e di praticare uno sport per tenersi sani. Non so ma mi colpì molto. Ergo Hogan!

    RispondiElimina
  112. Warrior. Perché da fan sfegatato di Andre Agassi sul finire degli anni 80 inizio 90, me lo ricordava tanto con i capelli lunghi e biondi e quindi tifavo per lui

    RispondiElimina
  113. Hulk Hogan

    ma solo perché, come tanti, è l'unico omino del bresslinz che conosco (Ultimate Coso manco sapevo che esistesse).

    E mi ricordo del suo giocattolino allungabile... chi altri se lo ricorda?

    RispondiElimina
  114. Sono diventato, ormai tanti anni fa, addetto ai lavori e qualunque addetto ai lavori che si rispetti sa che Hulk Hogan vince sotto ogni punto di vista, è proprio più "bravo". Ma credo che il sondaggismo interroghi la parte fan di noi, quella dell'adolescente che saltella di fronte alla TV. E allora dico Ultimate Warrior, perché quel giorno famoso tifavo per lui e ho smesso di tifare Hulk Hogan dalla Royal Rumble 1992, parteggiando per Sid. Ultimate Warrior mi ha dato sicuramente emozioni più forti, peccato per il carattere "difficile"

    RispondiElimina
  115. Coscientemente fuori tempo massimo, e quindi solo per amore di discussione, voto Warrior.
    Attenzione, dovessi votare la persona, non voterei per nessuno dei due. Entrambi pomposi, egocentrici, ignoranti, tracotanti, razzisti. Il buon Jim aveva forse l'attenuante di essersi bevuto il cervello anno dopo anno, mentre Hogan è proprio un pezzodimmè inside.
    Per quanto riguarda i personaggi, poco da dire: per quanto Hogan sia (stato il più) grande, Warrior aveva un carisma senza pari, trasmetteva un'energia indescrivibile pur essendo sostanzialmente una scarpa sia sul ring che fuori. Capostipite ed esponente massimo di quella scuola di mediocri (Goldberg, Orton, Batista...) che in un modo o nell'altro riescono a fomentare il pubblico con una mezza scoreggia.

    RispondiElimina
  116. Warrior, dai. Era troppo carico iperpompato e fuso di testa (le frasi sconclusionate riascoltate dopo tanti anni fanno ancora lo stesso effetto "ma che ca....?". Anche se non sapeva fare praticamente nulla oltre la Gorilla Press. A tifare Hogan con quei baffi e quella insulsa finisher io proprio non ce la facevo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strafuori tempo massimo, ma presumo lo sapessi già

      Elimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy