Amiga, le intro dei giochi più fighe - vol.1

Intro più belle Amiga
Like the legend of the phoenix, all ends with beginnings, cantava quel tizio che si veste malissimo insieme alle capedirobò. Tutto torna sempre all'inizio, e quando ripensi ai gloriosi anni trascorsi smanettando con un'Amiga 500, oltre ai giochi in sé, a tutte quelle partite a Sensi, Turrican, Monkey Island e tutto il resto, ti tornano in mente le intro di tanti titoli. Spesso più belle dei giochi che erano chiamate a presentare. Così, dopo il post sulle tue schermate di caricamento per Commodore 64 preferite, toccava come promesso alle intro per Amiga. Solo che di più tanto molto troppo bellissime ce n'erano un inverosimilione, così hai pensato di risolvere la faccenda frammentando il post in una serie di appuntamenti in cui passare in rassegna, ogni volta, dieci intro di giochi per Amiga che per grafica, musica o entrambe le cose ti siano rimaste marchiate a fuoco nel cervello. Ready? (Kick)start! [...]

FLASHBACK (1992)
Il gioco gianfransuà più venduto di tutti i tempi, un Prince of Persia che le sue animazioni rotoscopiche le porta su Titano nel 2142, seguito spirituale dell'Another World della stessa Dolphin Software. L'intro era un mini film di fantascienza fatto e finito e, per i tempi, ti calava in un mood pazzesco. Le musiche erano di Raphaël Gesqua, giovane talento neanche ventenne pescato dalla scena demo, dove era noto come Audiomonster. Minchia siamo appena partiti e già lacrime napulitante come se piovessero zappatori ripudiati dai figli fidanzati con Mara Venier. 

GODS (1991)
E potevano mai mancare, nel volume 1 di questa rassegna (volume 1 nel senso che ce ne saranno delle altre. Lo specifichi perché la gente non legge, non capisce, va di fretta e parte con gli Hai dimenticato questo e quello), dicevi, potevano mai mancare tra i tuoi ricordi amighistici, le intro di quegli adorabili montati dei Bitmap Brothers? Ma quando mai. E infatti solo in questo post ce ne sono due. Adoravi tantiFFimo le intro dei loro giochi, e quasi sempre i loro giochi. Gods era terribilmente legno nel gameplay, tanto che il floppy era in palissandro, ma se ci prendevi la mano era comunque un gran gioco. E anche chissene, qui si sta parlando delle intro. Semplice testo che scorre su quel capolavoro in pixel che hai usato come apertura di questo post, ma accompagnamento sonoro di un certo livello del gruppo acid house Nation 12 (di cui faceva parte John Foxx, il primo cantante degli Ultravox, nella fase pre-Midge Ure!). Spettacolo, amisci. La cover del gioco era di Simon Bisley, e cliccando su questo link finite sul post sulle 40 copertine di giochi Amiga che spaccavano tutto lo spaccabile. Se non ve lo siete mai goduto, fatelo, merita.

CANNON FODDER (1993)
Un titolo dal perfetto humor nero come Cannon Fodder dei Sensible Software, col suo antimilitarismo videoludico alla Kubrick, diciamo, però di ridere, non poteva che avere un'intro fuori di testa, con Jon Hare, Chris Yates e il resto della cumpa dei Sensi travestiti. La canzone sui titoli, la "War!" che non è mai stata così divertente, l'ha scritta e cantata lo stesso Hare e composta Richard Joseph (i Barbarian, Moonstone e tanta, tanta altra roba). Il povero Richard ci ha lasciato dieci anni fa, poco più che cinquantenne, dopo aver allietato i timpani delle nostre controparti guaglionicoadolescenti per anni.

THE SECRET OF MONKEY ISLAND (1990)
Anche qui, solo musica. Ma chi se la scorda l'intro del primo Monkey. Michael Land avrebbe messo mano e tastiera su tanti altri giochi Lucasfilm, compresi tutti gli altri Monkey Island (pure il Tales of Monkey Island di Telltale del 2009. Quello della tua figura dimmerda con Dave Grossman all'E3). Una vecchia storia, lasciamo correre.

SPEEDBALL 2: BRUTAL DELUXE (1990)
Ancora Bitmap Brothers, ancora testo che scorre su grafica con i loro inconfondibili colori metallici, ancora i Nation 12. Quanto diavolo ti scimmiava questa intro. Iniziavi a giocare già carico a bestia (un primate, appunto). Qualcuno vuole un cono gelato?

FIRST SAMURAI (1991)
Madò, First Samurai, che intro pazzesca. Il Raffaele C negli High Score è il programmatore, il mitologico Raffaele Cecco (oggi cinquantenne, nato e cresciuto a Londra, ai tempi infanto profigioso del videogaming su home computer). Musica ipnotica di Nick Jones, che come per Speedball 2 ti faceva voglia di sciropparti ogni volta il tutto prima di iniziare. 

SUPERFROG (1993)
Magari oggi fa sorridere, ok, ma ventiquattro anni fa l'intro di Superfrog  dei Team17 era agli occhi di voi giovani selvaggi davanti al televisorino mivar quanto di più prossimo a un cartone animato creato appositamente per voi videoludodebosciati. 

SYNDICATE (1993)
L'intro di Syndicate, devi ammettere, la ricordavi un po' più stilosa e un po' meno marroncina, ma oh, vale quello che ti è rimasto impresso da allora. La marcetta è di Russel Shaw, autore di quasi tutte le OST dei giochi Bullfrog (Theme Park, Dungeon Keeper etc), che poi ne ha seguito il capoccia, Peter Mulinello, nell'avventura Lionhead. Il che vale a dire che sì, le musiche dei vari Fable erano sue.  

DUNE (1992)
Le dune di Dune, con la parata di facce, il vermone e le musiche di Stéphane Picq and Philip Ulrich, poi finite in un disco, Dune: Spice Opera.

BOMBER BOB (1990)
Chiudiamo con un pizzico di orgoglio italiano, Bomber Bob della Idea, uno sparatutto a scorrimento verticale con un cane come protagonista... ed ESATTO DELL'INCOMMENSURABILE FRANCESCO SALVI nei titoli di testa. Masterpezzo.

Si prosegue con il vol.2, promé: non fate i precipitevolissimi se la vostra intro del cuore ancora non è apparsa. 




46 

Commenti

  1. Doc almeno 5 di questi titoli credo siano la Bibbia dell'Amiga e non ci sarebbe bisogno di dire altro.
    Mi permetto solo di fornire un'altra meravigliosa intro amighiana che mi ha sempre scimmiato di brutto.
    F117-Nighthawk della Microprose. Spettacolare.

    RispondiElimina
  2. Quanti, troppi ricordi. Alcuni di questi giochi li' ho consumati. Dune l'ho fino varie volte, Monkey Island non ha bisogno di presentazione come del resto Speedball 2 di cui ricordo con grande orgoglio la partita con cui vinsi il secondo campionato segnando alla fine.
    Flashback lo avevano i miei cugini ma non sono mai riuscito a giocarlo, prima o poi lo gioco con un emulatore.

    RispondiElimina
  3. Quando poi ad una grandissima intro seguiva un capolavoro di gioco (a mio parere Speedball 2, Syndicate, Monkey Island sopratutto) allora era l'apoteosi. Che tempi quelli dell'Amiga, con lo spirito "demo" che finalmente poteva avere un degno mezzo di espressione (e nation12 lo incarna maginificamente!)

    RispondiElimina
  4. Sicuramente l'intro con musica, di quello che è il capolavoro musicale Amiga: Shadow of the Beast! (1989)

    https://www.youtube.com/watch?v=_hnc5PqipYs

    L'intro di F/A-18 Interceptor (1988) uno dei primi giochi Amiga a lasciare con mandibola appesa. Il simulatore con chiaro richiamo a Top Gun nel titolo, per cui tanti comprarono l'Amiga, si diceva ai tempi.
    C'è tutto in questa sigletta: sound spionaggio, azione hi-tech, quel bel suono del display dell'aereo che elenca le opzioni. Wow.

    https://www.youtube.com/watch?v=8piDU5UFA68

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'intro di F/A 18 ce l'ho come suoneria dello smartphone... in ufficio credono sia la musica di un porno gotico anni '70

      Elimina
    2. AHAHA!

      Non sanno che il vero porno è quello inconsapevole, tipo questo alle orecchie ingenue dei gianfransuà!

      https://www.youtube.com/watch?v=UiEMwPJqlig

      Elimina
  5. Quintali di Bruschette negli occhi

    RispondiElimina
  6. Fantastiche !!!

    io mi ricordo di Agony con delle belle schermate "accadi" con piano theme fantastico e Lionheart .
    Ma se mi sforzo n' attimo me ne vengono altre sicuro ,solo che devo fuggire a lavorooooo

    p.s. Another World !!! ecco .

    RispondiElimina
  7. Di Syndicate ricordo con affetto la pistola gauss che sparava delle nucleari che spazzavano via tutto.

    RispondiElimina
  8. Che gran gioco Dune. Mi piacque così tanto che recuperai film, libro e poi completai l'esalogia letteraria.

    RispondiElimina
  9. Sono ancora folgorato dall'intro di "The killing game show".
    Anche il gioco non era male!

    RispondiElimina
  10. La trama di 'The First samurai' ricorda da vicino quella del 'Samurai Jack' di Tartakovsky. No?!

    RispondiElimina
  11. Enrico Pallazzo7 dicembre 2017 14:50

    O Doc... prima il catalogo GIG del 1987. Poi le schermate del C64. Poi D.A.R.Y.L.. Adesso pure questa nuova serie... mi vuoi proprio ammazzare...
    Aspetterò ansiosamente le prossime puntate, ma nel frattempo come non ricordare, almeno con una semplice menzione, intro come quelle di Another World (ovviamente), Lemmings (ri-ovviamente), The Chaos Engine (stra-ovviamente), Thunderhawk AH-73M, Birds of Prey (prendeva da sola un intero floppy!), The Simpsons: Bart vs. the Space Mutants (gioco così così, ma l'intro era carina), Fighter Bomber (bella grafica e chitarra elettrica in sottofondo), Space Crusade (semplice ma efficace), Apidya, Wolfchild, Epic, Twintris (grande musica), Full Contact (la silhouette di Van Damme!!)
    Potrei citare anche X-Out, che conoscevo sul C64, ed era strabiliante (per l'epoca...)

    PS
    Non conoscevo l'intro di Bomber Bob con Francesco Salvi!!

    RispondiElimina
  12. Ovviamente, non può mancare la celeberrima intro di Barbarian II (1989), riff doom metal, con la famosa scena che chiede l'inserimento del disk 2 :D (dopo la scelta del personaggio)

    https://www.youtube.com/watch?v=GP6K4TuzKMg

    RispondiElimina
  13. Si vabbè... Cannon Fodder, Monkey Island, Dune, Flashback e Syndacate nello stesso post. Sono tornato ragazzino!

    RispondiElimina
  14. Avevo Flashback per Snes. Giocato e rigiocato tante volte e sempre bellissimo.
    Scopro oggi che la sigla graficamente era uguale sull'Amiga ma l'audio no. L'Amiga era cento volte meglio nell'audio...che bello...

    RispondiElimina
  15. Che intro pazzesche!
    Mi dispiace che l'Amiga non l'ho mai vissuta...

    RispondiElimina
  16. La mia nascita come videogiocatore si deve all’Amiga, quindi sta nuova rubrica per mè da super bruschette negli occhi <3

    RispondiElimina
  17. Eh, ma su, ma giù, ma qui, ma là, è uno scandalo, hai dimenticato di inserire praticamente tutte le dieci intro del prossimo appuntamento...

    RispondiElimina
  18. F1 Grand Prix, con quella intro presa da "chain" dei Fleetwood Mac

    RispondiElimina
  19. Nella mia top ten
    1 the last ninja 2 turrican II 3 championship basketball 4 Barbarian 5 Future wars 6 flashback 7 cannon fodder 8 Indiana Jones the last crusade 9 monkey island 10 sensible soccer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il numero 3 volevo dire TV Sports Basketball

      Elimina
  20. Meriterebbero discorso a parte e plauso, gli stili volutamente specifici della varie case in un tempo di praterie da esplorare, dove i creatori avevano carta bianca. L'indiscussa Cinemaware, con le sue impostazioni filmiche big screen d'annata (Rocket Ranger, It came from the desert, Wings) televisive (TV Sport Football, TV Sports Basket) oppure i platform o gli shooten' up di livello, della Psygnosis.

    RispondiElimina
  21. Non vUolermi male, ma l'intro di Monkey Island io me la ricordavo con le nuvole animate... tipo, WOW LE NUVOLE SI MUOVONOOO: https://www.youtube.com/watch?v=7CGjRlnTi3I&html5=1

    RispondiElimina
  22. La cosa figa dell'Amiga è che anche il gioco più schifoso aveva se non proprio una colonna sonora almeno un main theme del livello medio del Signore in Terra, se contiamo anche solo quelli allora c'è roba da segnalare per le prossime sei generazioni :D

    Nel caso di Superfrog hai giustamente postato l'intro animata ma a seguire c'era il motivo principale che è tra le robe più catchy di tutta la softeca della piattaforma.
    Io all'epoca il gioco ce l'avevo copiato e l'intro non c'era, penso fosse stata tolta per far spazio alla crack.. e se non ricordo male anche al trainer con invincibilità e trucchi assortiti da attivare tramite tastiera che non potevo usare perchè io non avevo un Amiga standard ma uno sfigatissimo CDTV che la tastiera di base non ce l'aveva. Ho rosicato per anni :(

    RispondiElimina
  23. Perché non pensare anche ad una rubrica sulle periferiche di controllo preferite? Penso ovviamente a joystick e simili. Avevo un amico che era solito giocare con un joystick con più comandi e bottoni di una cloche di un F15, mentre io sono sempre rimasto fedele al mitico albatros!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, c'è già questo sul tema:
      https://docmanhattan.blogspot.it/2013/06/pubblicita-joystick-anni-80.html

      Elimina
    2. Ho ripescato la risposta che scrissi in quel post. Mi chiedevo come mai, non trovassi in rete il mio joystick Amiga 500, "il joystick definitivo" a mio parere, dotato di resistenza, giocabilità, tutto. Il fatto che in pratica fossero i comandi di un coin up, la dice tutta!

      Io lo ricordo col nome di "Mini bar", qual lo trovo col nome di "Roll bar"... ciononostante, non mi capacito della suo anonimato...

      https://img1.annuncicdn.it/0d/4a/0d4aca0b5973131783886ecc8c01c928_orig.jpg

      Elimina
    3. All'epoca il più popolare era il Quick Shot, questo: http://www.thosewerethedays.de/items/joysticks/quickshot_proefessional_2-player_board_qs-128f_620x660.JPG

      Elimina
  24. Condivido tutto, a me piacevano molto le intro della Psygnosis, Lucasfilm/Arts, Cinemaware e, ovviamente, Turrican 2 (con una schermata che mi ricorda l'inizio di Star Wars, l'entrata di The Machine/Darth Vader)

    RispondiElimina
  25. Tocca dire che tutta la colonna sonora di Dune è fantastica

    RispondiElimina
  26. Per intro mi aspettavo le intro fatte dai gruppi hacker del periodo ma è uguale, bellissime anche queste. Flashback miglior gioco dell'epoca per me. Inarrivabile per moltissimo tempo.

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. William Foster8 dicembre 2017 19:24

    "War had never been so much fun" l'ho sentita suonare dal vivo dallo stesso John Hare e Andrew Barnabas solo due anni fa ad Amsterdam. Fu un piccolo grande capolavoro.

    RispondiElimina
  29. "The desert... unchanged for millions of years..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "...Yet witness to a biblical prophecy come true that one day, the meek shall inherit the earth!". :D

      Elimina
    2. ...E già che siamo in tema, elargisco AGGRATIS una chicca delle mie! :)

      https://www.youtube.com/watch?v=f8xSo2MEPzQ

      Minutaggio: 1:30 della promo del film che ispirò la "Cinemaware". AKA: La "semicit." che divenne intro... :P

      Elimina
    3. Che bello! Grazie! Il film lo avevamo registrato da Telepiù, agli albori della Pay-TV in Italia ma mi sa che poi non me l'ero mai visto. E grande che hai raccolto la mia esca per vedere se c'era ancora qualcuno scimmiato dopo quasi 30 anni (AIUTO!)

      Elimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Monkey Island aveva una musichetta bellissima e First Samurai intro+musica molto emozionante... Come intro mi piaceva molto anche Another world, mentre in fatto di musiche, sicuramente Pinball Dreams. Stupende! Alcune mettevano i brividi. Poi adoravo la musica di Dyna blaster. Ogni tanto vado riascoltarmele su Youtube.
    Ho tutti i videogiochi da parte in una scatola, quanti ricordi...

    RispondiElimina
  33. https://www.youtube.com/watch?v=EEpD8UXsAec&list=PL5C17EDC70E8334B8

    RispondiElimina
  34. Mado', Syndicate era uno dei miei giochi feticcio!!! Flashback era ed è tuttora una figata di gioco. Ma Chaos Engine qualcuno se lo ricorda?

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy