Batman, Gargoyles, Beast Wars Transformers ed Exogini da un catalogo di giocattoli del '96

Quello con i vecchi cataloghi di giocattoli degli anni 80 e 90 è un altro appuntamento storico di questo covo di deboscia. Si va, si guarda, si ride, si piange, insomma si ringe, preda di GME® come se piovessero copie in VHS dello Zappatore di Merola. Cliccando con decisione e sicumera qui, ad esempio, precipitate in un mondo di lacrime napulitante di post sull'argomento. Oggi, grazie alle scan gentilmente offerte dall'antrista Karakunis, ci guardiamo un cataloghino di action figure Kenner del '96 e uno sulla terza generazione di Exogini. Quanti Batman esagerati e tamarri ci sono? Tantissimi pure qui [...] 
E sì, è un catalogo multilingua, il che significa che tocca sorbirsi delle cacofoniche aberrazioni linguistiche gianfransuà come La Guerre des étoiles. Le ballerine che si menano all'Opéra, prendendosi per i capelli e dandosi della ciupabaguette, tipo. Mah.
Batman, dicevamo. I Batman multicolore, multifunzione, multi più in generale, del pupazzame anni 90. A metà tra quelli ridicoli dei film di Joel Schumacher (Batman & Robin sarebbe uscito di lì a poco, appunto) e la zarritudine molesta di tinte e accessori. Come il Vector Wing Batman, Robin in tinta tecno-pisellini della valle dell'orto che fa il simpatico con un aquilone, Turbo Surge Batman in carrozzella e il fichissimo Nightsphere.
Oppure come queste altre figure qui, della linea Legends of Batman. Un vagamente azraeliano Spline Cap Batman, il Batman con i guanti di Topolino violenti, quello con gli artigli neurali (ehr) e il Robin Devilman. Giocano con noi anche Bane con un'unghia incarnita e lo Spaventapasseri con le ginocchia storte come una studentessa giapponese.
I Transformers Beast Wars, della serie TV da noi nota come Biocombat, anche se qui la parola Transformers non ci sta da nessuna parte. Faceva troppo anni 80? Boh. A ogni modo, quella zoccola di Rattrap, Iguanus, Razorbeast il Transformer col pennello, Terrorsaur,
l'amico di tutti Cheetor, Dinobot, Tarantulas, Waspinator e i due robobesti di taglia maxi, Polar Claw e Scorponok. Con quelle mani lì, Scorponok cappottava ogni due secondi.
Nel mondo di Star Wars e delle ballerine che si menano troviamo invece action figure di vario tipo, ché la Kenner si ci è fatta il supersoldo negli anni, prima di essere acquisita prima dalla Tonka ('87) e poi, insieme a quest'ultima, dalla Hasbro ('91). E oh, ci siamo sempre vergognati un po' dell'italico Dart Fener, ma il gianfransuà DARK VADOR NON SI PUÒ SENTIRE. "Sono Lord Vador..." "...Al cesso!", e giù pernacchie. Accanto a un Han Solo prima e dopo pucciatura nella grafite e a un Luke cavaliere Jedi,
c'è anche della roba più zingara come Han con il jetpack da due tonnellate e Luke che fa un provino per diventSare il quarto cyborg di Starzinger.
Quel Tie Fighter Kenner del '96 l'hai comprato qualche anno fa in un negozio di giocattoli pieno di vecchie glorie anni 90, e pur essendo un ciocco di plastica, fa la sua imperiale figura. Peccato che il Falcon e l'X-Wing non c'erano. In compenso, c'era la Morte Nera Micro Machines.
Ripromettendo per l'ennesima volta di tornare a parlare prima o poi del bellerrimo cartone dei Gargoyles (ecco intanto Golia, Bronx e gli altri in varie versioni scappate di casa),
passiamo a Superman. Ché sì, proprio nel '96 era partita la serie animata che cercava di bissare i fasti di quella di Batman. Dietro c'erano sempre Alan Burnett, Paul Dini e Bruce Timm, cioè la stessa banda delle avventure del pipistrello. La serie non era male, anche se i giocattoli facevano schifo, ché a chi vuoi freghi niente di tutte quelle robe piene di rosso e di blu. A ogni modo, pure qui ce n'era di ogni, dal Superman con i guantoni da forno e con il coupè volante (ma poco diabolico),
al Superman subbbaccquo, convertibile, con la rete per i cefali, stella di neutroni. E Braniac in carrozzella. E muto.
Reparto macchiname. Il radiocomando Tonka Air Devil, non solo tamarraggressivo come da tradizione, ma capace di spiccare anche dei salti per terrorizzare meglio i gatti di casa,
e i Motorix, dei modellini con gimmick speciali (razzi, artigli, rave, fave)
liberamente ricomponibili.
Passiamo al cataloghino degli Exogini, che in realtà dovrebbe essere dell'anno dopo, il '97. Degli Exogini / Kinnikkuman si è detto in questo vecchio post. Quella in oggetto, arrivata sugli scaffali dieci anni netti dopo la prima, è la terza serie degli Exogini. Quattro specie di mostrilli di gomma (Rossi, Verdi, Blu e Superalieni)
e un regolamento per cavarne un semplice gioco, una specie di morra cinese aliena. Se il colore è lo stesso, si guarda al numero di scarpe. No, davvero.
Ed eccoli, nel dettaglio, i mostrilli. I Blu Plutoniani Vandalo, Fetonte, Scheletro, Biondodiluzzi; i Rossi Marziani Bruto, Spaccaossi, Panico, Forfora;
i Verdi Venusiani Ingordo, Vendicatore, Tallone, DaKiller; infine i SuperAlieni Tremoto (?), Orco, Rombo e Il Monaco, quello del provolone. "Tutti dipinti a mano", ma non se li è incoolati di pezza nessuno uguale. Càpita.

ALTRI CATALOGHI DI GIOCATTOLI DEGLI ANNI 80 E 90






30 

Commenti

  1. Un post su Gargoyles lo aspetto con ansia.
    Per quanto riguarda gli Exogini la terza serie non la ricordavo, va detto che ormai stava scemando il mio interesse verso i suddetti giochi. Ricordo però i Monsters, usciti qualche anno prima, oltre alle prime due serie degli Exogini.

    RispondiElimina
  2. Bellissima carrellata ed esplosione di ricordi! Mi vien quasi voglia di iniziare qualche collezione, magari proprio quella degli Exogini...

    RispondiElimina
  3. " Luke che fa un provino per diventSare il quarto cyborg di Starzinger" (cit.)
    mamma mia che mi hai fatto ricordare... Starzinger, con l'ennesima rappresentazione del mito di Goku :D

    RispondiElimina
  4. Questo è pane per i miei denti essendo del 91...gli Exogini gli avevo, i Batman e i Suoerman li vedevo nelle pubblicità in TV. Strano che non ci sia il mio Batman che era affettivamente Azrael ma con la tuta rossa..

    RispondiElimina
  5. MI sono reso conto di quanto fossi un bimbo fortunato, avevo rispettivamente : Razorbeast, cheetor, skorpionok. Golia e qualche figure a caso di batman. Tutti ovviamenti persi.

    RispondiElimina
  6. 96?
    Transformers di plasticaccia cinese?
    Eroi DC inguardabili?
    L'età dell'oro dei giocattoli è finita negli anni 80.
    Period.


    Salvo solo Star Wars.

    RispondiElimina
  7. Tremoto è una vecchia conoscenza :-)
    IMPROVVISAMENTE TREMOTO!

    RispondiElimina
  8. Megatron di Beast Wars (insieme alla sua paperella e ai suoi "yeeeeeees" strascicati) rimane il miglior Megatron di sempre.

    "Megatron, perchè parli sempre da solo?"

    "Semplicemente perchè apprezzo le conversazioni intelligenti."

    RispondiElimina
  9. Come ho amato la serie dei Gargoyles! Anch'io aspetto il post

    RispondiElimina
  10. Oh, io avevo un sacco di Exogini (in multeplice copia). Ma avevo anche il Batman argentato zaurro, quindi non se faccio testo...

    RispondiElimina
  11. Nonostante la poca figaggine del materiale proposto e il poco effetto mariomerolo nostal-canalisco che mi suscita questo catalogo, devo dire che alla fine non mi sarei aspettato comunque così tanta scelta in un catalogo del '96. Ma erano anni in cui ero molto distratto dalla pheega™ e altre cose del genere, in più va detto che la lontananza forzata dalla civiltà per un paesano di Penisville rendeva anche l'interessamento per action figure e simili molto labile (causa mancanza di stimoli).
    Nonostante questo salvo, ruspando bene nei ricordi, i Biocombat perchè legati in qualche modo alla serie classica e per la continuità con le collezioni Hasbro (anche se nettamente inferiori alle loro controparti storiche) e gli Star Wars, che da bravo nerd amavo in qualsiasi salsa essi fossero proposti (ancora Jar Jar non era giunto tra l'altro...).
    Bravissimo +++ per i Gargoyles, serie infinitamente bellerrima che amerei ripescare da qualche parte (c'erano anche i film se non ricordo male) e che mi fa unire al coro che richiede a gran voce una qualche recenzione su queste coordinate ;)

    RispondiElimina
  12. Plutoniani?
    Mai sentiti, é grave?

    RispondiElimina
  13. ...i Gargoyles sono stati il cartone che più m'abbia appassionato mai, con quella trama orizzontale e verticale e l'ambientazione urba-sci-fantasy e delle sceneggiature a orologeria... ricordo con grande affetto quando riuscii a riguardarmelo tutto (in italiano) setacciando il cyberspazio, una decina d'anni fa (recuperando una puntata fondamentale che i passggi in tv mi avevano fatto perdere). mi era piaciuto a 16 anni, mi piaceva ancora di più a 26. Peccato per il finale bruscamente interrotto, ma forse è meglio così. Flette i muscoli ed è nel vuoto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti dirmi dove hai trovato Gargoyles? L'ho cercata tempo fa ma l'ho trovata solo in bassa qualità e in inglese... A dire il vero me la caverei anche coi sottotitoli inglesi, che però trovo solo fino alla seconda stagione. Se hai info utili potresti dirmi, per favore?

      Elimina
    2. Ciao astrogonza, se per te va bene sentiamoci via mail matteo.deb[chiocciola]gmail.com

      Elimina
  14. (Al contrario dei Gargoyles, Beastwars è invecchiato malissimo, lento e noioso... una volta recuperato in tarda età, non sono riuscito a superare la prima mezza puntata. peccato, ma mi tengo il ricordo, ignorando la realtà.)

    RispondiElimina
  15. mi associo alla richiesta del post sui Gargoyles. E mi complimento per le battute sul diabolico coupé e sul tallone da Killer.

    RispondiElimina
  16. Sono d'accordo: interessante, ma niente di lontanamente paragonabile ad un catalogo anni '80...
    Comunque, io questo vizio dei francesi di inventarsi dei titoli tutti loro per i film (alcuni sono veramente ASSURDI) non l'ho mai capito...
    Quasi ti proporrei di farci un post, a riguardo...del tipo I DIECI TITOLI FRANCESI PIU' IDIOTI PER I FILM STRANIERI, o qualcosa del genere...

    RispondiElimina
  17. Quanto mi piacciono i post come questo :-)))))))

    RispondiElimina
  18. Tremoto, l'exogino che ci piacciono tanto le due ruote...vabbè bello bello ma davvero non li avevo mai visti gli exo 3 serie col gioco morracineso, totalmente persi :)

    W gargoyles e w i "Biocombat", beast wars è inguardabile per la cg ma se si riesce a far finta di niente è una delle serie TF più interessanti e belle.
    Decepticons forever! ;D

    RispondiElimina
  19. I giocattoli mi sembrano tutti parecchio tamarri. Si vede proprio che siamo a metà anni 90'...

    Comunque chi ha scelto i nomi di quegli Exogini è un genio! :-D

    PS: grazie mille per questi post, Doc!

    RispondiElimina
  20. Quanto mi piacevano sia la serie che i giocattoli di Batman.
    Da un mio amico avevo visto Batman Crime Solver, equipaggiato con una lente per risolvere un enigma sul retro della confezione! Tamarro ma originale. Dei Biocombat avevo Optimus Primal e Megatron versione coccodrillo, anche Mc Donald's in quel periodo li scopiazzava con le sorpresine dell'Happy Meal. Comunque solo crescendo ci si rende conto della complessità di una serie come Gargoyles, con i riferimenti a Shakespeare (e non solo)

    http://gargwiki.net/William_Shakespeare#Shakespearean_allusions_in_Gargoyles

    RispondiElimina
  21. Avevo lo zaino Giochi Preziosi dei Gargoyles, durato tutte le elementari <3 Ma tipo l'automobile di Superman...a che gli serve?

    RispondiElimina
  22. Lacrime napulitane per i Gargoyles: credevo di essere l'unica ad averli visti/amati! Anch'io adoravo le sottotrame orizzontali, erano complicatissime: ricordo che riuscirono a infilarci dentro anche Macbeth! Bisogna che li recuperi nell'internetto...

    RispondiElimina
  23. Che poi Superman cosa se ne dovrebbe fare di una coupè volante?

    RispondiElimina
  24. Ricordo bene tutti quei giocattoli!
    Ero nel pieno della mia infanzia... Cavolo che ricordi!

    RispondiElimina
  25. Joueur de Mandoline28 agosto 2017 09:25

    Hi! I'm late to the game, so maybe you could clue me in: why so much hate for the French, or "gianfransua", as you call us on this otherwise great blog? And about "La Guerre des étoiles" being absurd or an aberration... You mean all these "Guerre Stellari" products from the 80s I can see all over the web never existed? Wow, the guy who fakes all these posters, record sleeves, comic covers and such must really be a photoshop Michelangelo: they do look genuine! But it cannot have happened ever, since only the gianfransua ever had this crazy notion of adapting titles in their own language, not the authenticity-obsessed Italians, mind you.

    RispondiElimina
  26. Qui si cade nel periodo di mio fratello,io sono più anziano,infatti i Gargoyle ricordo che capitava di guardarlo assieme,e pupazzi di Batman è appunto dei Gargoyle ne aveva.
    Gli Exogini io ne avevo e ne ho ancora un bel po' delle prima serie,sono i superstiti,visto che giocavo in modo cruento,tipo che li facevo passare sotto la macchina da cucire di mia nonna (riposa in pace) e lei si icaxxava a bestia.. Poi ci avevo fatto le squadre di calcio in base ai colori,con anche i Monster,e via di campionato e coppe,che tempi,adesso del pallone non mi frega quasi più niente.
    Invece mio fratello aveva e ci sono ancora insieme ai ai miei gli Exogini del post. Tempo ti ho mandato una mail Doc,con foto dei vari Exogini

    RispondiElimina
  27. :D cassetti pieni di cianfrusaglie forse nascondono altri cataloghini!

    da regazzino amavo tutti quei batman strani, ma non ne ricevetti mai neanche uno. In compenso avevo BRANiac in carrozzella e un superman con reti e robe strane...di qualche anno dopo invece il pupazzetto di Batman dalle fattezze di George Clooney, roba seria

    RispondiElimina
  28. +1 per il post sui Gargoyles...che serie magnifiche (le prime 2)...

    OT: Doc hai visto Dunkirk? Anche se non sei un fan di Nolan (anzi, soprattutto perché non lo sei) aspetto la tua rece! =)

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy