La leggenda del ring, Santino Marella (WWE Smackdown Vs Raw 2010)


Quali motivi d'interesse potrà mai trovare un vecchio fan del bresslinz come te in un WWE Smackdown Vs Raw 2010? Il gioco è grossomodo la solita solfa che Yuke's vi propina da dieci anni. Con qualche cosa di superfluo in più (come la gestione dell'apron. Laddove per passare dal ring allo spazio del medesimo fuori dalle corde devi premere leggermente il tasto A/X. Ma "leggermente" vuol dire per meno di un millisecondo, se no il wrestler si butta di sotto e ciao), con un po' di QTE event ripescati da Legends of WrestleMania, praticamente senza Leggende (che, appunto, per quelle c'è LoW), con questa cosa piuttosto ambigua dell'editor di storie. Cioé, vuoi dire: chi, sano di mente, affronterebbe mai quanto partorito dalla fantasia di qualche bresslinz cicciofan ammerigano sudaticcio? Ma, nonostante questo, WSVR2010 resta un titolo imperdibile. Perché, essenzialmente, è l'unico gioco di bresslinz in cui si può vestire la tutina da muratore (però con le frecce tricolori) di Santino Marella. Fiero alfiere del nostro paese, il lottatore di origini italiane di Raw ha riscattato decenni di Nunzi, Big Viti, Paul Roma, Steve Lombardi e altri sbiaditi personaggi/comparsa dei cialtroneschi ambienti del pro bresslinz iuessèi, proponendo l'immagine di un bressler forte, virile, in grado di far propria per ben due volte la cintura Intercontinentale. E di... uh, travestirsi da donna e spacciarsi sul ring per la sua sorella gemella, Santina. No, sul serio.

In foto: Anthony Carelli, in arte Santino Marella, attuale detentore del titolo di "Miss WrestleMania", nonché personaggio in assoluto più scarso dell'intero roster del gioco, con il suo 77 di valore complessivo. Il suo nickname è "Il Miracolo Italiano". Copione.

Commenti

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy

SEGUI LE ANTRODIRETTE SU TWITCH