It's all right ma' (I'm just bleeding)

Continua la tua guerra ad armi impari con le maledette fiction RAI. Hai una camionata di titoli Megadrive e PC Engine e Dreamcast e altra roba polverosa da provare, un cimmero da far sfogare a colpi d'ascia bipenne, un Campionato Master in cui gigioneggiare. Per tacere di altra roba accumulata senza alcuna speranza sullo scaffale del "questo lo provo appena posso" o, ancor peggio, abbandonata sul grigio ripiano del "questo lo provo subito dopo quell'altra roba". Insomma, nel periodo più caldo dell'anno per videogiocolandia non possono costringerti a vedere cinque giorni a settimana queste cazzate, giusto? Sbagliato. Perché possono eccome, sfruttando come teste di cuoio della loro silenziosa, ineluttabile invasione domestica le vostre dolci (ma solo nominalmente) metà. Così, dopo le due serate in compagnia di Rino Gaetano (che a te delle sue canzoni, più per avversione tout court all'italica musica che al personaggio, non è mai importato granché. E Santamaria sarà pure bravo come attore - visto l'ambiente, non è mica poco - ma i dialoghi l'ha scritti Geppo il Diavolo Buono tenendo ben presente il target medio della prima serata), stasera ti tocca un'altra roba improbabile, di quelle le cui sceneggiature le puoi riassumere su una scatola di fiammiferi. E ti ci rimane pure spazio a sufficienza per i ringraziamenti di coda.
Esempi vari: "Si amano, anche se lui (avvocato/investigatore/poliziotto/giudice) ciula un'altra". "Un dottore si lamenta sempre ma c'ha un pacco di soldi, il macchinone e la moglie bona". "Lui, lei, l'altro: geometrie variabili". "Un disperato in fuga inseguito da tre figuranti vestiti alla bene e meglio da poliziotti". Ecco, proprio all'ultima tipologia è ascrivibile lo sceneggiato di stasera. Che ti tocca anche per un'altra ragione: che tua moglie, in questa roba, ha fatto pure la comparsa. Che, in altre parole, corri il serio rischio di non poterti distrarre nemmeno per dire "nemmen...".
Barbari dallo sguardo bovino, punte argentine, ninja e porcospini: fate spazio alle ferree ragion di stato (familiare). Tanto sullo scaffale, e sul contiguo ripiano, c'è sempre posto.

In foto, un Dracula X pcenginico che ti è appena arrivato dalla terra d'Albione. E per provare il quale dovrai prima chiedere a quanto sembra il permesso al palinsesto RAI.

Commenti

  1. Sì altro che Master League. Stasera una pruriginosa In Fuga con Marelene con l'aggravante dell'isola. Penso che avrò nostalgia di Rino Gaetano. E comunque subire serate di questo tipo non sono un collante per la coppia (come dice la mia metà "il piacere di condividere qualcosa la sera")... tutt'altro...

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usarli. Metti la spunta a "Inviami notifiche"per essere avvertito via email di nuovi commenti. Info sulla Privacy