Nucleus: il videogioco sull'educazione sessuale

Di Nucleus, uno dei tanti giochilli scaricati di recente dal PSN, nella penuria totale di titoli per la cassa da morto traslucida costatati 600 carte, puoi dire senza timore di smentita due cose.
La prima è che fa cagare. Ci sono millemila sparatutto "dual stick" migliori, a cominciare dal bellissimo SuperStardust HD, anch'esso tirato giù di recente dal Pleistèscion Netuoorc.
La seconda è che dietro quella storia delle proteine, del viaggio in stile "Esplorando il Corpo Umano" (ma senza quel tizio con la barba lunga), si cela un non troppo velato intento educativo. Laddove educativo fa riferimento alla locuzione "Educazione Sessuale". Pensando all'esistenza asessuata condotta da molti ludogeek, gli sviluppatori avranno voluto suggerire loro qualcosa, sostituendo api e fiori (che l'Ape Maia fa troppo gay, diciamolo) con un grosso spermatozoo a doppia testata (simbolo chiaro, au contraire, della virilità repressa) che cerca di infilarsi a tutti i costi dentro un uovo/ovulo. Insomma, fa cagare sì, ma c'è il rischio che qualcuno impari pure, finalmente qualcosa. Forse.

In foto, lo storico Samantha Fox Strip Poker per Commodore 64. Un altro titolo che ha... ehr, dato una mano alla formazione sessuale di un'intera generazione di ludogeek.

Commenti

SEGUI LE ANTRODIRETTE SU TWITCH