sabato 5 marzo 2016

128

Teorie assurde (Saturday night sondaggismo)

E grazie al Gazzo, Michael
Non lasciatevi ingannare dalla solita immagine di apertura, fuorviante come una pubblicità di Topolino degli anni 70: in questo sondaggismo del sabato non si parlerà di coccodrilli albini delle fogne di New York fidanzati con le vedove nere uscite dal tronchetto della felicità a casa del cuggino di uno che una volta da bambino è morto. Più che di leggende metropolitane, di quelle classiche, che giravano come trottole prima che arrivasse l'Internet a cinquinizzare quelle innocue (moltiplicando in un niente, per compensare, quelle veramente pericolose, come le minchiate sui vaccini), parleremo infatti di minchiate astrali meno diffuse, a carattere molto locale: le teorie assurde che avete sentito raccontare da qualcuno, con le vostre orecchie. Non importa se sia successo ieri o trent'anni fa, se a parlare era un vostro amico o un perfetto sconosciuto, l'importante è che si tratti di teorie assolutamente bislacche, snocciolate con la convinzione dei folli. E che vi siete dovuti trattenere per non SBRUOTFLare in faccia a chi ve le stava raccontando. La teoria più assurda che, tra le tante, hai ascoltato te? Mmhhh... quella del papa narcotrafficante. No, il papa narcotrafficante non lo batti [...]
Seconda metà degli anni 80. Con la banda di giovani selvaggi irregimentati in camicie celesti e volgarmente detti Scout che frequentavi all'epoca, tra uno scontro notturno con un cinghiale e un attacco di zanzare mangiauomini, siete in marcia su una qualche collina dell'hinterland. Durante una sosta, presso una fontana, incontrate un rappresentante, con una macchina lunga (una volvo 740 station wagon? Boh) piena di boccettine di sott'olii. Mentre riempie le sue bottiglie, il tizio, un calabrese della Calabria più terrona, con capelli nerissimi, sopracciglia a spazzola e due occhi così storti da poter guardare Marty Feldman dritto nelle pupille, vi chiede se siete cattolici. Il capo del reparto, prete mancato e vicecampione continentale di orchiclastia pistolottica, si fa avanti e con sicumera inizia a spiegare che l'acronimo A.G.E.S.C.I. sta in effetti per A... ma quello, il cugino calabrese di Feldman, è già partito per la complanare di Frengo: "Secondo me il Papa spaccia droga", dice. Al che, mentre il capo prete mancato si sente male, te e gli altri rEgazzini vi fate una risata di naso e pensate che sia solo una battuta scema, anticlericale, iconoclasta, surreale, talmente fuori contesto da essere divertente. Solo che non era una battuta.

Il tizio, allentando il nodo di un cravattone largo sei dita, vi spiega che il papa - Giovanni Paolo II, attuale occupazione: santo - viaggiasse troppo per il mondo per non destare sospetti. "La missione apostolica...", prova a ribattere il vostro capo, ma quello lo zittisce di nuovo: "Ma chi cazzu cunti? Quello prende tutti quegli aerei, fa tutti quei viaggi in Sud America perché traffica droga. La porta avanti e indietro, e nessuno lo controlla". Per non ridergli in faccia, sei dovuto andare a nasconderti dietro a un albero.

E questa è, senza dubbio, la teoria più assurda che hai sentito con le tue orecchie. Ora tocca tirar fuori le vostre. Le regole, tanto per cambiare, son sempre le stesse: niente commenti anonimi (finiscono direttamente nel cestino, non perdete tempo), niente listoni giardone, niente rotture di bigbabol ai commenti altrui. E niente leggende metropolitane diffuse, pescate tra le minchiate più custom heard through the grapevine, con le vostre orecchie, come spiegato a inizio post. Chi sgarra, ce lo dico a mio cugggino.  

128 commenti:

  1. Super off-topic! Ma il film Alligator è stato il primo film dell'orrore che abbia mai visto! Avrò avuto 4 o 5 anni e lo vidi con mia madre subito dopo aver visto quel capolavoro senza tempo del maggiolino tutto matto! Scusate l'off topic ma la commozione era grande!

    RispondiElimina
  2. Allora estate fine anni 80 passò scuro, litorale romano.
    La faccio breve che sto col cell e debbo andare a lavorare, ma in sostanza ragazzino coetaneo vicino di casa convinto che girasse una finta ambulanza con il tettuccio verde (magari se no non te ne accorgevi...) che invece di soccorerti ti rapiva ed espiantava gli organi!
    Raccontata in confidenza terrorizzato, mai più visto gli anni dopo che i suoi non hanno riaffittato...oppure....:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo! Da noi era conosciuta come la Croce Nera

      Elimina
  3. Passoscuro maledetto correttore!

    RispondiElimina
  4. Un ipotetico corpo celeste dalle dimensioni simili a quelle del pianeta Giove avrebbe varcato i confini del sistema solare, percorrendo la sua orbita ellittica che lo porterà a breve vicinissimo al pianeta Terra. Questo corpo celeste, noto come 'Nibiru' o 'Pianeta X', avrebbe già in passato raggiunto il nostro pianeta, come testimoniato da varie evidenze archeologiche ed antropologiche, particolarmente abbondanti durante l'epoca sumerica (4000 A.C.), dalle quali apprendiamo come una cultura aliena estremamente progredita, proveniente appunto da Nibiru, abbia dato origine alla razza umana modificando geneticamente il DNA dei grani primati terrestri, ibridandolo con DNA alieno. Da questa operazione fu genarata una razza di schiavi senzienti dalla quale l'attuale essere umano avrebbe avuto origine, abbandonata poi al proprio destino quando i creatori, definiti 'Annunaki', tornarono sul proprio pianeta, mentre quasti si apprestava ad allontnarsi nuovamente dal sistema solare, al quale avrebbe fatto ritorno solo dopo 3600 anni, in epoca moderna. Attualmente Nibiru sarebbe già visibile, ma una misteriosa corporazione è impegnata ad oscurare i cieli mediante l'emissione di gas irrorati ad alta quota da aerei privi di matricola ed insegne. In tutto ciò, il Vaticano è al corrente dell'intera faccenda, dato che già dagli anni '50 intrattiene regolarmente rapporti con una razza aliena positiva di tipo nordico, come ampiamente documentato dai fascicoli depositati presso gli archivi vaticani. Tra pochi anni quindi, gli annunaki di Nibiru torneranno sulla Terra, riappropriandosi dei loro antichi territori ed affermando nuovamente al loro supremazia sulla nosta debole razza di scimmie senzienti genetivamente modificate. State pronti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo che sta panzana e` molto diffusa,un mio caro amico mi catechizzo` per una serata intera....la morte della razionalita`!

      Elimina
    2. È tutto vero,anzi uno di loro è rimasto qui,è un tipo basso con la tasta asfaltata che ultimamente non è preso molto in considerazione.
      Che arrivi presto Nibiru così magari se lo riprende.
      Ma scusate,un pianete con al massa di Giove che si avvicina al nostro e via dicendo non sminchierebbe tutto il discorso di attrazione gravitazionale tra corpi celesti,maree e via dicendo provocando una catastrofe totale?
      Noi indagheremo.

      Elimina
    3. @ Francesco Ciuchi: sono il solo a sentire odore di templari, dopo aver letto questa storia?

      Nel dubbio, do una goccia d'olio alle mie lame celate :-)

      Elimina
    4. La storia del pianeta X, mi ha ricordato un articolo su un settimanala (forse "La Domenica del Corriere") letto nei primi anni '80 secondo il quale il sistema solare sarebbe in realta' formato da 2 stelle, il sole e un'altra stella più piccola chiamata "Nemesi", e che a breve (quindi almeno 20 anni fa) avrebbe provocato immani catastrofi quando con la sua rotazione si sarebbe avvicinato alla Terra.

      Elimina
    5. Doc, mi sa che questa se la può giocare con il narcopontefice :-)

      Elimina
    6. Praticamente tutto il primo libro di Zecharia Sitchin (a memoria: Il pianeta degli dei), a cui si sono ispirati (per fortuna escludendo almeno Nibiru) per le sottotrame di Assassin's Creed.

      Elimina
  5. Come tutti sanno, il CERN produce bombe di antimateria per conto del governo USA.

    RispondiElimina
  6. La teoria che Hitler avesse trovato un UFO e che ne avesse tratto conoscIenze per fare i suoi missili l'avevo letta da qualche parte ("da qualche parte" = fumetti di Martin Mystère, mitico Alfredo Castelli) ma sentirmela raccontare da un cliente fascista,convinto fino al midollo che sia andata veramente così non ha prezzo

    Buon weekenzo a tutti e buon raduno Antristico a chi è a Mantova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A onor del vero buona parte dei vecchi albi di Martyn Mistère sono realizzati rielaborando in chiave narrativa storie del mistero e teorie del complotto in voga negli anni '70/'80, difatti quella faccenda degli UFO Hitler l'ho letta anche altrove! A rileggerli oggi, con la piega presa dal complottismo grazie a internet, fanno venire parecchia nostalgia!

      Elimina
    2. Tantivy Mucker-Maffick6 marzo 2016 06:55

      Verissimo. Ancora oggi faccio figuroni con gli amici indovinando i super scoop di Mistero, tutta roba ricicciata da quei MM lì.

      Elimina
  7. Qualche mese fa incontrai un tizio che credeva fermamente in tutte le teorie che circolano su HAARP. Per chi non lo sapesse, HAARP è (o meglio era, visto che è stata chiusa tre anni fa) una stazione di ricerca in Alaska finanziata da vari enti pubblici americani che aveva il compito di analizzare la ionosfera per poter sviluppare tecnologia per comunicazioni a distanza.

    Ma questo, naturalmente, è quello che vogliono farci credere loro!

    In realtà HAARP è una potentissima arma segreta del governo americano atta a controllare l'intero pianeta, capace di provocare a distanza terremoti e tornado e financo capace di controllare le persone a distanza! E' il fatto che sia stata chiusa? Tzè! E' ovvio che il Governo (con l'assenso dei matusa, naturalmente) ha mentito anche su quello! HAARP è ancora operativa al 100%, l'alluvione in Texas dell'anno scorso ne è la prova!

    La cosa esilarante e terrificante al tempo stesso è che questo laureato all'università di Youtube non batteva ciglio mentre sparava ste panzane, era davvero convinto di quello che diceva senza accorgersi di quanto fosse assurdo. Ammetto che vorrei avere la sua sicurezza nell'esposizione di argomenti,ma per il resto...

    RispondiElimina
  8. Ho due perle:
    1) le navicelle aliene non volano sfruttando la portanza come gli aerei, bensì si spostano "ionizzando lo spazio inerziale" (sentito ad una conferenza ufologica, speravo in qualcosa di più scientifico)
    2) parlando con un ex collega del fatto che qualche anno fa il raccolto di olive dei miei genitori era andato male, lui disse che la "mosca" era stata portata in Italia dai cinesi per distruggere le nostre colture e venderci il loro olio, al che io risposi che probabilmente le portavano con le scie chimiche, lui ribatté con un "è vero, non c'avevo pensato"

    RispondiElimina
  9. La teoria del bevitore mai ubriaco.

    I bar del mio paese sono infestati da un personaggio che chiameremo BRAIN per non destare troppi sospetti. BRAIN è uno stracciapalle di prima categoria, uno che se passi davanti al bar e ti accorgi che è dentro, magari da solo, svolti l'angolo sperando non ti abbia notato nessuno e te ne vai verso altri lidi. Un giorno, guardacaso proprio un sabato mattina, entrai per aperitivo e c'era BRAIN che esponeva la teorie più minchia che abbia mai sentito. Sosteneva che siccome l'alcool è più pesante dell'acqua (falso) esso si depositasse sul fondo dei bicchieri dopo la mescita. Così era sufficiente aspettare un paio di minuti dopo aver versato il vino affinché l'alcool si depositasse e poi bere lasciando un dito di liquido sul fondo del bicchiere: in questo modo non si diventerebbe mai ubriachi.

    Mai ubriachi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonate quell'incidente in galleria di tempi verbali, ho pubblicato il commento senza rileggere e non posso più modificarlo...

      Elimina
    2. Una tesi che non fa una piega,la adotterò da oggi

      Elimina
  10. Questa è recente ma fa davvero troppo ridere: la Flat Earth Society. E` abbastanza nota ultimamente ma la serietà dei suoi adepti lascia comunque basiti. Per ogni singola implausibilità della loro teoria hanno una spiegazione. Ma la cosa più assurda è che l'organizzazione "che ci nasconde il fatto che la Terra è piatta" dovrebbe avere dimensioni colossali, si parla di interi stati (USA, Russia, Cina soprattutto) che collaborano per falsificare le foto dallo spazio, la NASA che ha impianti dove simulare tutte le esplorazioni nello spazio, milioni e milioni di collaboratori pagati per nascondere questo segreto internazionale. Lo scopo? Ancora sconosciuto, si continua ad indagare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lol, li conosco via internet, e posso dire che per lo meno hanno disegnato un mappamondo più "plausibile" (parola grossa) di quello coi draghi e l'acqua che cade nel vuoto cosmico dopo Gibilterra. ;-D

      Si, la serietà degli adepti è quel cesello in più che ne consacra una genuina comicità spontanea. Consiglio di leggere la pagina Earth sulla loro wiki, è utilissima per quei momenti in cui ci si sente un po' giù di morale :-D

      Elimina
  11. Dunque se sono ammesse le teorie inventate da me e a cui non credo... la mia teoria è che un tempo esistissero persone dagli occhi viola (Liz Taylor ultima superstite) ma poi quelle dagli occhi azzurri le hanno sterminate tutte per poter essere le più gnocche. Allo stesso modo le bionde hanno provato a sterminare le rosse ma il pregiudizio secondo cui i rossi ti rubano l'anima le ha protette.

    Se si tratta di teorie sentite dire, non posso non menzionare quella del wurstel. Non so il resto d'Italia, ma nella mia regione almeno in 30 scuole medie di altrettanti comuni si favoleggia della tizia che provando a darsi piacere rimase con un pezzo di wurstel nella patonza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io ho un'amica infermiera che ha lavorato anni nei pronto soccorso, e sinceramente ci ha raccontato storie (vere) di robe più strane recuperate dagli orifizi di malcapitati che provavano il gioco erotico "fai da te"…
      C'è gente che ha rischiato la perforazione dell'intestino con uova o telecomandi, quindi la storia del wurstel francamente mi sembra plausibile.

      Elimina
    2. Ginny Hermione5 marzo 2016 17:25

      Pare che Mick Jagger abbia infilato nelle parti intime di Marianne Faithfull, ai tempi della loro liaison, una barretta di Mars. E non è una leggenda, ci fu la testimonianza di chi li beccò in flagrante (credo una cameriera dell'albergo in cui alloggiavano).

      Elimina
    3. tra l'altro la cosa è anche stata citata nella serie tv "Californication"

      Elimina
  12. sentita giusto ieri: i giovani di oggi sono sottoposti a modelli iperse.s.ualizzati (tipo miley cyrus) che non casualmente sono tutti ex star della disney, e dietro tutto questo c'è una regia degli illuminati....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ne parla da tempo.
      La prima volta che l'ho sentita era ai tempi di Madonna e del suo libro hot.
      La cosa strana è che tolti gli illuminati il resto è vero. I giovani vivono il sesso al contrario di noi matura 40enni. Scopano come ricci e non gli danno il minimo peso. E' quasi un passatempo.....Invidia al 400%...

      Elimina
    2. Mah, secondo me i quaranta-cinquantenni di ieri pensavano lo stesso di noi e via a ritroso. Da par mio ho l'impressione che più di me bombino anche i vecchi, ma non pretendo di fare statistica.

      Elimina
  13. Letta davvero...su una rivista di collezionismo musicale e poi ovviamente smentita, dicendo che era tutta una folle fantasia, con tanto di scuse...

    Luigi Tenco non si è suicidato... lo ha ammazzato l'ex amico Gino Paoli.
    Un paio di anni prima, quando Paoli era fidanzato con la Sandrelli, ebbero un litigio memorabile... Tenco voleva dimostrargli ad ogni costo che Stefania non gli sarebbe stata mai fedele... e ci riuscì proprio seducendo la giovane attrice e portandosela a letto.
    Fu così che Gino, al culmine della disperazione, tentò il suicidio, rimanendo miracolosamente illeso... mentre era ricoverato, Paoli non volle nemmeno vedere Tenco che pure lo andò a trovare.

    Poi, mutata la disperazione in rabbia, architettò un piano diabolico...e lo mise in opera proprio al Festival di Sanremo del 1967, inscenando un finto suicidio, ma in realtà uccidendo lui il povero Tenco, con la complicità di Nicola di Bari, poi autore di numerose dichiarazioni contrastanti e ritrattazioni... negli anni successivi la scia di sangue non si è fermata e Paoli ha dovuto sopprimere, inscenando finte morti naturali, anche altri colleghi, tutti a conoscenza della verità... Battisti, De Andrè, Jannacci, Gaber e persino Pippo Franco (ucciso con la complicità di un coltivatore di Mandorle)...solo l'immortale Morandi è riuscito a sfuggire, in virtù delle sue note abitudine alimentari (di recente anche Baglioni se n'è accorto)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa più bella di questa meravigliosa leggenda è vhe Pippo Franco sia morto ed evidentemente rimpiazzato da un sosia come McCartney.

      Elimina
    2. E probabilmente è vero perchè Pippo Franco faceva morir dal ridere secoli fa. Poi improvvisamente non ne è stato più capace.

      Elimina
    3. Ehm... Ma Pippo Franco non è ancora vivo? O_o

      Elimina
    4. Pippo Franco, secondo leggenda, è morto nel 1981, ucciso da un coltivatore di mandorle... siccome in quel momento Pippo era la punta di diamante della Rai (lo show del sabato sera, la sigla di Sanremo), a viale Mazzini organizzarono in tutta fretta un concorso segreto per trovare il sosia perfetto di Pippo Franco... e vinse il contrabbandiere siciliano Fulvio Franco Salatino... che da allora e sino ad oggi ha impersonato Pippo, anche nei pellegrinaggi...

      un po' come Jim Morrison che non è mai morto ed è oggi Barry Manilow ...e canta "oh Mandy"

      Elimina
    5. Questa è veramente il top.
      Io mi sa che ci credo. Da quando GinoPaoli ha rubato alla SIAE può essere capace di ogni nefandezza.

      Elimina
    6. un amico mio, bravo chitarrista, sostiene che Gino Paoli è il responsabile della deriva melodica della musica italiana che, dopo di lui, scelse i modelli francesi e non quelli americani...nonostante Dylan & c. ...a 'sto punto, indagherei sui decessi di Elvis, Buddy Holly, Richie Valens e Kurt Kobain...

      Elimina
    7. Gino Paoli deus ex machina del MALE è assolutamente plausibile e voglio crederci fortissimo

      Elimina
  14. Aveva ragione... Altrimenti che si vestiva di bianco a fare?

    RispondiElimina
  15. Il barbone che una notte ci raccontò di essere stato selezionato per una missione quasi suicida per ripescare il tesoro nascosto di un noto dittatore italiano nei sotterranei della capitale. Ovviamente coperto di esplosivo. In ricompensa una larga fetta del bottino o una morte ingloriosa.
    Sfoggiò una muta Cressi nuova di pacca sotto il pastrano bisunto a corroborare la sua storia.
    Gli offrimmo una birra.

    RispondiElimina
  16. La teoria più scema , professata anche da parecchi colleghi strutturisti, è la classica teoria secondo cui le torri gemelle sono state una demolizione controllata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè, ma quello è un classico, un sempreverde tipo il finto sbarco sulla Luna.

      Elimina
    2. quel che più mi fa incazzare è che chi propone queste... tesi non solo non è del ramo, non solo non ne capisce una minkia, ma va pure in giro a pontificare. Almeno fai come i trogloditi normali e raccontalo solo al bar !

      Elimina
    3. C'è un documentario di 5 ore in rete che dimostra chiaramente che sono state demolite dai servizi segreti. Se non vi informate rimarrete per sempre convinti di quello che vi propinano in TV.
      Scommetto che non vi siete MAI presi la briga di verificare come mai siano cadute su loro stesse in quel modo. 5 ore ragazzi, documentario per giunta tutto in italiano, meglio di così...
      Ah già, voi credete a priori a tutto e quindi se non lo dicono in Tv allora p sicuramente una bufala :D

      Elimina
  17. AIDS.
    Io in quinta elementare, ragazzino più piccolo di me una volta mi ha confessato: "Lo sai, che una volta con i miei genitori, a Terracina, ho visto l'AIDS per terra!!!"
    Oggi immagino sia stata una siringa quella che ha visto, ma all'epoca trovai la cosa alquanto grottesca.

    RispondiElimina
  18. Giusto pochi giorni fa mi raccontavano la sempreverde storia del cane smarrito e del microchip ritrovato nel piatto del ristorante cinese.
    Ma con talmente tanta convinzione (citando l'immancabile testimone oculare, "me l'ha detto il vigile che è nipote del fratello di…) che no ho potuto fare a meno di scoppiare a metà della storia.

    RispondiElimina
  19. Certa che la teoria del papa narcos le batte tutte, di una logica semplice ed elegante…

    RispondiElimina
  20. Ragazzi, mi sto rotolando dalle risate!
    Il papa narcos è eccellente ma pure Gino Paoli serial killer è una figata (ho controllato: per fortuna Pippo Franco è ancora vivo).
    Io purtroppo posso citare solo il padre di un mio amico che sosteneva che l'AIDS e altre malattie a trasmissione sessuale sono dovute a gay e lesbiche quando fanno le loro cose insieme. Evidentemente non ha chiare le dinamiche di gay e lesbiche e la scarsa interazione fra di loro...

    Sul pericolo dell'autoerotismo da wurstel non giurerei sia una leggenda: in terza media scherzando con un'amichetta le si era sottoposta la problematica e lei aveva detto che può succedere e che anzi spesso i ginecologi sono chiamati a risolvere situazioni come questa che possono presentarsi se si stacca il filo di un tampax (cosa oggigiorno assai improbabile, credo).
    Forse ci stava coglionando...

    RispondiElimina
  21. Qui da me (Molina di Ledro - Trentino Alto Adige) tutti conoscono la leggenda di quel gruppo di giovani che nel 19° secolo, tornando da una festa nel periodo di carnevale evidentemente ubriachi, raccontarono di aver visto il Diavolo "su di un cavallo dagli occhi di fuoco". PEr allontanare l'influsso del Male proposero di dedicare tre giorni alla preghiera e alla meditazione, da quel giorno e per sempre: le cosiddette quarant'ore.

    RispondiElimina
  22. "Il figlio di mio cugino è morto perché in discoteca ha conosciuto una ragazza che l'ha adescato, l'ha narcotizzato e gli ha tolto un rene per il mercato degli organi"
    "Mamma, è una balla..."
    "No, ti giuro che è vero! È finito pure sui giornali all'epoca!"
    "Mamma, è talmente una panzana che Elio ci ha fatto sopra una canzone"
    "Eh, ma le leggende spesso nascono da fatti realmente accaduti..."
    "E incredibilmente è accaduto proprio a tuo cuggino..."
    "Al FIGLIO di mio cugino..."

    RispondiElimina
  23. Di putt... ehm, teorie assurde ne ho sentite parecchie, di cui molte diffuse a livello nazionale, tipo il cane malato che in realtà era un topo o dei telefoni che friggevano le uova, ma tra le altre cose ho sentito anche la versione di paese delle scie chimiche: uno sui quarant'anni sosteneva fino a poco tempo fa che i semi delle erbacce fossero gettati da aerei per obbligare la gente a lavorare di più e comprare il diserbante, tutto perché secondo lui era impossibile che le erbacce potessero diffondersi superando il muro di cinta del suo terreno. Poi mischiava il tutto con ogm, roundup e Monsanto per far vedere che ne sapeva più di noi poveri mortali. Spero abbia smesso, ma è molto più probabile che sia solo passato ad altre teorie altrettanto strampalate.

    RispondiElimina
  24. Bello il sondaggismo e ancora più belli i commenti :)

    Io ho una leggenda metropolitan-campagnola molto particolare: un branco di pantere nere si aggira per le alpi Cozie.
    La cosa bella è che un mio carissimo amico, persona molto colta e intelligente, disse di aver visto in vacanza nel senese, una quindicina di anni fà, una gattone dal quintale in sù. E dopo anni di perculate leggo nella cronaca locale:

    http://www.lastampa.it/2010/12/06/cronaca/c-e-una-pantera-che-passeggiasulla-collina-jHxxBlmZ885IWAMvzntwaJ/pagina.html

    http://www.lastampa.it/2013/07/02/cronaca/sbranato-dalla-tigre-nell-oasi-naturale-wWK8yYKNnCJmEDJR2idCtM/pagina.html

    Indubbiamente Elvis non è morto, ma sta combattendo il comunismo in quel di Sant'Ambrogio di Torino (TO).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto tornare in mente il puma che stando ai racconti dei contadini locali si aggirerebbe a Fossalon (UD)!
      Con tanto di articoli sui giornali corredati da foto di di orme sul terreno. Chissà di che razza di bestia...

      Elimina
    2. La storia del puma circola ogni estate anche qui da me a Vicenza e naturalmente i giornali locali le danno spago - cosa non si fa pur di vendere quelle dieci copie in più.

      Elimina
    3. Non sapevo fosse in voga anche nel nordest, a volte internet può insegnare qualcosa :)

      Elimina
    4. beh l' orso Dino però lo avevamo veramente...
      l' altro giorno ero in un ufficio su una villa palladiana con parco enorme e un daino comparso dal bosco ha travolto il commerciale e rotto le porte a vetri !

      Elimina
    5. devo assolutamente raccontarlo a mio cugino e al suo amico.

      Elimina
  25. Mi si perdoni il doppio post ma ne ho un'altra che non può mancare: i Verdi (inteso come il partito ecologista) sganciano vipere dagli elicotteri in montagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia delle vipere sganciate dall'elicottero "per il ripopolamento" l'ho sentita anch'io da bambino, dai miei vicini, con assoluta serietà e convinzione - e allora i Verdi non esistevano ancora...

      Elimina
    2. Quella sulle vipere ha molte varianti: un amico d'infanzia mi disse una volta con molta convinzione di stare attento se andavo in montagna perchè c'era il rischio che cadessero i cuccioli di vipera dai rami; a quanto pare secondo le sue autorevoli fonti le vipere figliavano sugli alberi per proteggere i cuccioli dai predatori.

      Elimina
  26. La teoria molto recente (e molto appoggiata da noti professionisti nel pifferaggio magico quale Sabina Guzzanti) secondo cui l'epidemia di "Xylella fastidiosa" degli ulivi salentini sia stata creata in laboratorio e diffusa da una multinazionale brasiliana (!) per distruggere la produzione di olio pugliese/salentino (che come potete immaginare rappresenta circa l'80% del PIL Europeo) ed imporci olio di altra provenienza.

    I presidi di pochi nullafacenti sono tutt'ora in piedi ad impedire l'abbattimento dei preziosi ulivi secolari malati. Che per carita, nemmeno a me fa piacere se vengono abbattuti, però in questo modo non si impedisce l'eventuale contaminazione delle piante sane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi si puo' pensare complottisticamente che chi non vuole abbattere le piante lo faccia per favorire la diffusione della xylella... :)

      Elimina
  27. L'altra teoria che ha dell'incredibile è certamente quella che nega l'olocausto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che non fa ridere, anzi ci sono alcuni stati che la considerano teoria ufficiale.

      Elimina
  28. Vabbè, frequento l'antro da un annetto circa e faccio la mia prima apparizione in pubblico giusto per l'occasione (finora me ne sono stato zitto visto che credo di essere parecchio più gggiovane della media antristica).
    Discussione su internet sull'indipendentismo veneto, arriva uno che inizia a esporre le sue bizzarre teorie: in realtà i veneti erano profughi da Atlantide che prima si erano rifugiati in Egitto dove avevano costruito le piramidi, poi in Mesopotamia dove anche le ziqqurat erano opera loro, infine in Paflagonia. Da lì si erano mossi per partecipare alla guerra di Troia, e finì il discorso citando Livio e raccontando di come poi il troiano Antenore si fosse messo alla loro guida per raggiungere finalmente il Veneto, dal che si evinceva come i veneti formassero un popolo a parte e dovessero perciò essere indipendenti.
    Sono passati due anni, ma io e i miei coinquilini ce la ridiamo ancora a crepapelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è bellissima, chissà se il tizio in questione si è letto fino in fondo Ab Urbe Condita di Tito Livio...

      Elimina
    2. Chissà come mai, ne dubito. Ah, ma leggendo i commenti del Fatto Quotidiano si scoprono perle come questa davvero indimenticabili.

      Elimina
    3. Antenore viene comunque considerato il mitico fondatore di Padova, c'è pure il monumento ed il bar. Non si mangia male. Comunque la voce è evidentemente falsa perchè se noi veneti avessimo partecipato alla guerra di Troia avremmo sicuramente stravinto utilizzando al posto dei carri coi cavalli il nostro famigerato " tanko"; e adesso in grecia invece della feta mangerebbero bigoli con l' arna, ed invece del Partenone ci sarebbe un bel prefabbricato con un' officina meccanica dentro tipo piccola impresa.

      Elimina
  29. Ginny Hermione5 marzo 2016 17:19

    Io ne ricordo una sui Rockets, celebre gruppo musicale gianfransuà che ebbe un certo successo a cavallo fra gli anni 70 e 80. Si diceva che le vernici argentate che usavano per il loro trucco di scena li avessero fatti morire avvelenati, trattandosi di prodotti ad alta tossicità. Invece loro erano ben vivi e vegeti e dopo la diffusione di quella leggenda lo dimostrarono incidendo l'album "Galactica".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio Buono mio cugino mi raccontò la stessa cosa (avevo 10 anni credo). :D

      Elimina
  30. Ne propongo alcune più "soft", più nerd, e più vintagge, anni '90 proprio.

    "mio cuggino mi ha detto che in Giappone c'è la terza seire di Ken il Guerriero".

    "mio cuggino ha visto il cassone di Street Fighter II a Milano e c'erano i nomi delle mosse scritti: Sagat dice 'Tiger Supercop', Ryu dice 'Trattattuken' e Guile 'hanek fuu' (sic). E con il cassone a sei pulsanti puoi anche raccogliere il sasso che c'è per terra da Chun Li e lanciarlo."


    Andando ancora più indietro, ci sono i "cartoni giapponesi fatti col comp(i)uter", ma il Doc ne ha già parlato su questi lidi.

    RispondiElimina
  31. La teoria che mi sta più sul caxxo in assoluto è quella secondo cui non siamo mai sbarcati sulla Luna e tutto fu girato su un set da Stanley Kubrick. Neanche le foto dei siti degli allunaggi prese negli anni recenti hanno dissuaso i fedelissimi della teoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha si bellissima e troppo stupida. C'era questo video che mi era piaciuto un saccco: https://www.youtube.com/watch?v=sGXTF6bs1IU

      Elimina
  32. Non so se batte il papa narcos, ma anche io ne ho una buona. Fonte: il mio PROFESSORE DI ITALIANO al secondo anno di liceo. Costui, che chiaramente aveva poco chiaro il ruolo di professore e ancora meno dove si trovasse il lume della ragione, durante uno dei suoi soliti monologhi stralunati in classe ci raccontò la verità sugli alieni. Infatti, prima di fare il professore, era un agente dell'antiterrorismo (o qualcosa del genere) e mentre era impegnato in una delle sue missioni, prese pari pari da un poliziottesco anni '70 (piene di sparatorie e smitragliate in strade affollate, inseguimenti e robe così), incontrò gli alieni. Ci spiegò che gli alieni non solo esistono, ma sono ormai perfettamente integrati nella nostra società e hanno trovato il modo di riprodurre perfettamente le sembianze umane. L'unico modo per scoprirne uno è osservarlo mentre si nutre. L'alieno infatti, si nutre esclusivamente di yogurt alla fragola. Essendo però molto tirchio, mangia yogurt alla fragola a sbafo al supermercato e lo fa SENZA aprire il vasetto. Prova inconfutabile del passaggio di un alieno è infatti aprire un vasetto di yogurt alla fragola e trovarlo perfettamente vuoto, pur avendo lo stesso la stagnola ancora perfettamente incollata.
    A parte la faccenda della tirchieria (elaborazione fatta in classe sul perché l'alieno mangi lo yogurt al supermercato e non comodamente a casa sua - o sulla sua astronave - dopo averlo normalmente comprato) giuro che è tutto vero. Ah, che bella che era la mia scuola superiore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che vi stava prendendo in giro per via delle pubblicità di un noto comico (oggi personaggio politico) che faceva la pubblicità allo yogurt (alieni inclusi)?

      https://www.youtube.com/watch?v=cQCoHzHlGHU

      Elimina
  33. Viaggio negli Stati Uniti siamo nella Monument Valley insieme una guida indiana con la sua Jeep. Nessuno nel raggio di miglia e miglia. E la guida comincia a raccontarci come i graffiti che ci sta mostrando dimostrano che l'antica popolazione degli Anasazi, i nemici giurati degli Apache, è stata spazzata via da un virus alieno (" vedete? lì c'è un UFO...") dovuto al fatto che sono tutti omosessuali La guida era un Apache ovviamente.
    Io e mia moglie ci tratteniamo dal ridere, visto che se quello si offende ci molla in mezzo al deserto...

    RispondiElimina
  34. I classici come "il nuoto è uno sport completo" o "una volta qua era tutta campagna" valgono?

    Se no, allora mi ricordo di questo mio vicino di casa che, quando andavo alle superiori, alla fermata dell'autobus mi racconto di come si svolse "esattamente" la morte di Carlo Giuliani al G8 di Genova, in quanto suo padre era lì e vide tutto: macchina dei carabinieri accerchiata da black block, il carabiniere con nochalance (si scrive così? boh) scende dalla camionetta e si avvicina a giuliani. Estrae la pistola e, puntandola verso Giuliani, gli dice "Inginocchiati!". Giuliani non ha nulla da obiettare, così come i suo compagni attorno, e si inginocchia. Il carabiniere gli spara, si gira e torna in macchina. Nessuno dice o fa nulla.

    Poi c'è anche la mitica leggenda metropolitana del tizio che si mise a sfottere i viados, sfrecciando per strada con il suo scooter, urlando "VIADOS DI MERDA!!!". Purtroppo gli finisce la benzina.
    16 punti di sutura all'ano.

    RispondiElimina
  35. Alle medie andava all'epoca andava fortissimo la storia delle figurine drogate....che tu le leccavi per incollarle (perché farlo poi...) e tu finivi per drogarti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un'allegoria dei "fracobolli" di LSD

      Elimina
  36. La più assurda di tutte (ma assurda assurda eh!!!) si racconta da tempo nel bar del mio paese e credo anche (in versioni più esagerate oppure leggermente edulcorate) qualche altra parte... attenzione che arriva... La Juve ruba!!! Maddai... vince perchè se lo merita è ovvio.

    RispondiElimina
  37. Nel nord italia andava forte la storia delle lamette posizionate sugli scivoli delle piscine. L'ho sentita la prima volta alle Caravelle (vicino a Savona) e poi alle Cupole (vicino a Cuneo)

    RispondiElimina
  38. Io ne metto una a tema sportivo.

    Secondo alcuni, Tom Pryce, pilota inglese di F1 degli anni 70 sarebbe ancora vivo: la sua morte sarebbe stata un depistaggio per non incriminarlo per omicidio, non essendosi fermato a soccorrere il commissario di pista Jansen Van Vuuren, investito dall'inglese nel Gran Premio del Sudafrica del 1977.

    La verità, è leggermente diversa: Jansen Van Vuuren è stato sì investito da Tom Pryce, e l'estintore che portava centrò in pieno la testa del pilota, uccidendolo sul colpo.

    E dato che l'incidente si verificò sul rettilineo del traguardo della vecchia Kyalami, la monoposto, col pilota morto al volante, si schiantò alla prima curva, sul filo dei 250 all'ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti - vedendo le tremende immagini - c'era davvero poco da soccorrere...

      Elimina
    2. Ti dico solo che Jansen Van Vuuren l'hanno dovuto identificare per esclusione: quando lo portarono in obitorio, il medico legale sollevò il lenzuolo, lo abbassò, e si rifiutò di fare altro.

      Elimina
  39. Il mio amico gabriele detto Cane,quando avevamo Più o Meno una decina d'anni diceva che la diarrea era una brutta malattia che ti faceva cagare tutti gli organi e poi caghi il cuore e muori. Diceva che ad averglielo detto fosse stato suo padre.

    RispondiElimina
  40. Ero in sala d'incisione con il mio gruppo. A pranzo siamo andati tutti in pizzeria con il fonico (un tizio con l'occhio spiritato, che lavora tutto il giorno da solo in uno studio dentro un capannone deserto, in un'area industrial-commerciale semideserta e in totale degrado, una roba da film post-apocalittico...). Per tutto il pranzo ci ha attaccato un pippone pazzesco sull'industria musicale che sarebbe completamente in mano alla mafia: Jimi Hendrix, Jim Morrison, Janis Joplin, Kurt Kobain, Amy Winehouse, Michael Jackson, ecc ecc... sono stati tutti uccisi dai gangster, "pe' ffà vénnere più dischi e faje un po' pubbliscità". Il mio batterista non sapeva se ridere o tirargli un pugno e scappare...

    RispondiElimina
  41. Incredibile DOC!

    Giusto la settimana scorsa, in trasferta in Messico e vedendo l'immagine del papa per la sua visita nel paese faccio al mio collega "sai che copertura perfetta per fare il corriere della droga?!"... E non avevo mai sentito della leggenda metropolitana!

    RispondiElimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  43. Personalmente seguo il blog di Paolo Attivissimo e perciò di teorie bislacche ne ho viste debunkare una marea, la quasi totalità con una credibilità pari a "porta scorrevole" su una scala da zero a "Cicciolina monaca amanuense". I miei colleghi di lavoro poi sono un crogiolo di credenze e luoghi comuni e si discute spesso e volentieri; l'ultima teoria strampalata presa in esame è quella della morte di Paul McCartney (che gira da un bel po') secondo la quale il noto musicista sarebbe morto all'apice della carriera e sostituito da un sosia. Esistono innumerevoli prove - uh, guarda! - che supportano la teoria e gli stessi Beatles avrebbero fornito in tal senso una marea di messaggi nascosti nei testi delle canzoni e nelle copertine degli album.

    RispondiElimina
  44. A quanti di voi hanno raccontato di un gruppo di ragazze che in discoteca LOCALE si sfidarono a chi riusciva a praticare più rapporti orali ai maschietti della loro compagnia, ed una finì in ospedale con l'equivalente di 330ml di seme (equivalente ad una lattina di cola) nello stomaco?

    CHIUNQUE te la raccontasse, diceva di conoscere almeno uno degli elementi della "cumpa". CHIUNQUE si fermava a sottolineare "ma ci pensi? 330ml! Una lattina di cola!".

    Peccato che hai tempi viaggiassi parecchio, e ti abbiano raccontato la stessa cosa in posti lontani tipo 1000km l'uno dall'altro.

    Altrimenti, ci sarebbe stato da cercare e agganciare non dico la poveraccia finita in ospedale, ma perlomeno la terza classificata, che un po' di posto e voglia magari ancora ce l'aveva...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "ma perlomeno la terza classificata, che un po' di posto e voglia magari ancora ce l'aveva..."

      Con questa hai vinto tutto!!! sto ancora ridendo...

      Elimina
    2. La conoscevo pure io. Figurati che la si diceva pure di un ex miss italia piemontese (non la Chiabotto). Avevo persino che sosteneva di aver partecipato alla festa.
      L'unicastoria del genere che ho sentito più volte è quella del würstel spezzato .

      Elimina
    3. Chiedo venia: un'ex

      Elimina
  45. Chiedo umilmente scusa a voi tutti e alla Lingua italiana per quell'"hai tempi" nel precedente post. Maledetto correttore automatico.

    Dopo aver scritto sta porcheria, vado a confessarmi che é domenica...

    RispondiElimina
  46. Gente "dell'ambiente" mi raccontò che l'attuale Maria nazionale, la regina del "people show"(brrr...) molti anni fa, prima della gloria, si presentò al direttore di una tv locale dicendo:
    "io sono il primo (uomo) operato d'Italia... se volete fare una trasmissione su di me..."
    Le stesse persone mi rassicuravano anche torbidi rapporti a tre con Maria, Paola B. (che allora era al suo apice di popolarità) e il panzone marito a guardare lo show....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi di più.... quando partecipai a un noto quiz musicale per una decina di puntate, nel teatro adiacente registravano proprio le puntate del programma della suddetta... si vociferava che il conduttore del quiz musicale fosse sempre sulla breccia perchè in possesso, dai tempi dell'esordio in tv come "paparazzo", di prove assai compromettenti di inaudite violenze e sevizie perpetrate dal panzone e dalla detta su ignari giovaotti e giovanotte, poi tacitati a suon di soldoni, per evitare denuncie...

      Elimina
    2. hai pertecipato a Sarabanda?!?!?

      Elimina
    3. ebbene sì...ognuno ha i suoi scheletri nell'armadio....

      Elimina
  47. Ai tempi dell'università, un mio professore di chimica organica era anche ufologo. Con noi studenti non ne parlava mai, ma scovammo un suo libro, che divenne ben presto un nostro personale best seller, in cui analizzava le apparizioni mariane in termini di manifestazioni aliene. Non so se insegni ancora, ma nel campo dell'ufologia ha fatto carriera, visto che oggi è piuttosto noto...

    RispondiElimina
  48. Tantissimi anni fa n'amico mio mi raccontò che le cialde dei coni gelato erano composte da una farina ricavata dalla tritatura di una particolare specie di vermi fatti seccare. Non sono mai stato un amante del gelato ma comunque "lunga vita alle coppette"!!!

    Ma la più bellissimissima è che abito a poche centinaia di metri dall'ultimo avvistamento del famigerato "Mostro del Polesine" e di cui agevolo un autorevolissimo filmato:

    http://www.video.mediaset.it/video/mistero/puntate/306309/polesine.html

    Plus: nel filmato intervistano un personaggio di un noto cartone animato! ;)

    P.s.
    Pesco in Po e canali limitrofi da più di 30 anni e l'unica cosa veramente inquietante è vedere i bracconieri pescare con gli storditori elettrici!

    @Doc grazie ancora per le dediche e le chiacchere da fiera.

    @Daniele Orlandini grazie per il disegno, sei veramente bravissimo.

    RispondiElimina
  49. Qui vorrei elogiare la forma, piuttosto che il contenuto(molto banale)

    Gita liceo a Madrid, primo giorno, bus aereoporto-hotel, la prof nostra accompagnatrice prende il microfono ed esclama "Non uscite dall'albergo la notte! Perché questa é una città pericolosa! Vi buttano lo spruzzo negli occhi e vi rubano gli organi"

    RispondiElimina
  50. un noto attore australiano6 marzo 2016 19:53

    Marco Predolin malato di aids, panzana che al poveretto ha fermato la "carriera"

    RispondiElimina
  51. Il "Cronovisore" la macchina del tempo televisiva tenuta nascosta in Vaticano ... (non pensate in modo quadrimensionale !)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ginny Hermione7 marzo 2016 23:01

      Ne parla anche Massimo Polidoro nel libro "Gli enigmi della storia"

      Elimina
  52. Dalle mie parti, in Trentino, in montagna può capitare di beccare qualche vipera, un mio amico era pronto a giurare che questi rettili in realtà fossero aviotrasportati a bordo di elicotteri neri e senza insegne e poi lanciati al suolo per ripopolare i boschi, altro che x files....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'altipiano di Asiago si dice che vengano lanciate allo scopo di limitare i raccoglitori di porcini XD XD XD

      Elimina
    2. Sull'altipiano di Asiago si dice che vengano lanciate allo scopo di limitare i raccoglitori di porcini XD XD XD

      Elimina
    3. Almeno funzionasse...ne butteremmo di piu' :D

      Elimina
  53. Dunque, dico leggenda penisvilliana secondo la quale si vedrebbe, a certe ore della notte, una fila di nani duerghi scendere dalle finestre di casa. Questi tipi adorano scendere dalla finestra ordinati in un perfetta fila indiana. Prediligono le case abbandonate (ma va?) e non si sa bene cosa combinino o cosa ci vanno a fare su queste abitazioni fatiscenti, di fatto non lo sa nessuno. Mi raccontò questa cosa mio padre molto tempo fa, ma mi è ritornata in mente vedendo il video di Richard Benson "i nani". Forse sta cosa c'era anche da lui ma sulle rive del fiume :)

    RispondiElimina
  54. In ordine sparso: le gomme da masticare fatte con le interiora del maiale.
    Invece molto localmente un mio caro amico sostiene che nel vecchio spot del Gatorade con Ivan Lendl nella musica di sottofondo (la splendida "Vita Nostra" del maestro Morricone, dal film Mission) il coro ripetesse incessantemente "Lendl, Ivan Lendl, Ivan Lendl..." invece di "Vita, vita nostra, Tellus nostra, Vita nostra..." per non meglio chiarite questioni di siae

    RispondiElimina
  55. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  56. Alle superiori un mio amico e vicino di casa mi raccontò, giurando e spergiurando, che c'era un megasegreto dentro Resident Evil 2: subito all'inizio becchi una rampa di scale metalliche. Sotto questa rampa di scale ci sarebbe stata una scatola di munizioni speciali. Fissandola abbastanza a lungo sarebbe apparso uno Zombie Bianco (non mi chiedete perché bianco, sarà stato un zombie razzista). Uccidendolo al primo colpo sparandogli in testa si sarebbe aperto un passaggio segreto sotto le scale. Lì avresti potuto prendere una mega pistola (non mi ricordo più che modello mi disse) con la quale avresti potuto uccidere tutti i mostri con un colpo.
    Provammo e riprovammo ma nessuna delle nostre 2 copie di Resident Evil funzionò essendo "evidentemente buggate".

    RispondiElimina
  57. Dopo il papa spacciatore non si può non citare CT, un personaggio che nella Milano degli anni'70 girava per la città scrivendo sui marciapiedi "il vaticano ti uccide con l'onda, migliaia di morti in Italia". Vidi le scritte e sentii un'intervista in cui dichiarava che nei sotterranei del vaticano c'erano degli apparecchi che emettevano onde che uccidevano in tutta Italia.
    E no, non parlava di Radio Maria. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. emissioni a onde corte di radio vaticana !

      Elimina
  58. Bé, lo sanno tutti che Rino Gaetano è stato fatto fuori dalla massoneria deviata, e che TUTTE le sue canzoni contenevano riferimenti alla fratellanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande Rino... maledetti massoni deviati!

      Elimina
  59. Beh al mio paese girava circa 20 anni fa un tizio fuminato lo chiameremo JB che girava sempre con lo stesso logoro zaino. Il tizio in questione raccontava a chiunque che lui non invecchiasse e non dormisse mai perché portava con se un alieno nello zaino il quale gli aveva donato la conoscenza dei misteri dell'universo...ora sono anni che non si vede più in giro...o è finito male o pazzo completo...oppure diceva la verità e il suo amico alieno lo ha portato con se ��

    RispondiElimina
  60. Non ho molto da dire... Ma mi avete fatto fare troppe risate.
    Grazie gente :D

    RispondiElimina
  61. Chiedo venia per citare una leggenda metropolitana conosciutissima, ma lo faccio perché l'ho sentita non solo in Italia, a diverse latitudini, ma anche in Francia. E ogni volta non letta su qualche giornale, ma capitata all'amico del cugino della sorella di un conoscente della parrucchiera...
    Parlo della mitica zingara che ti frega il bambino al supermercato, corre nei bagni, gli taglia e/o tinge i capelli e se lo porta via. Un grande classico!

    RispondiElimina
  62. Ginny Hermione7 marzo 2016 23:05

    E l'avete mai sentita quella sul vero motivo per cui Pietro Anastasi non partecipò ai mondiali in Messico? Pare che le cose andarono così: Pietruzzo si era sposato poco prima di quei mondiali. Sua moglie era andata all'altare illibata e lui, da bravo maschio siciliano, ci teneva a deflorarla personalmente. Ma la signora aveva una membrana particolarmente resistente, e di conseguenza il bomber si fratturò l'arnese nel tentativo. Provate a gugolare "infortunio di Anastasi" per vedere se è ancora reperibile la versione integrale, il sito in cui l'avevo letta non esiste più.

    RispondiElimina
  63. Pippo Franco, secondo leggenda, è morto nel 1981, ucciso da un coltivatore di mandorle... siccome in quel momento Pippo era la punta di diamante della Rai (lo show del sabato sera, la sigla di Sanremo), a viale Mazzini organizzarono in tutta fretta un concorso segreto per trovare il sosia perfetto di Pippo Franco... e vinse il contrabbandiere siciliano Fulvio Franco Salatino... che da allora e sino ad oggi ha impersonato Pippo, anche nei pellegrinaggi...

    Qui forse siamo di fronte a una "doppia leggenda metropolitana", cioè su come sia nata -per l'appunto - la storiella di Pippo Franco (nome d'arte di Franco Pippo) sostituito da un sosia come McCartney.

    Voce vuole che fosse niente di più di una battuta di Mammuccari in "Cultura Moderna" (o giù di lì: mi ricordo solo tale Juliana...) quando ospite/oggetto del quiz fu il nasuto comico.
    Purtroppo un solerte uicchipediano la prese sul serio e corse a integrare la voce biografica sulla cosiddetta enciclopedia cosiddetta libera, spacciando quindi per vera leggenda metropolitana una barzelletta.

    In effetti, conoscendo l'andazzo che gira da quelle lande, la genesi è pure credibile... tanto più che vi sono tracce ancora nella pagina di discussione della voce. :-)



    RispondiElimina
  64. Un mio amico sosteneva che l'AIDS fosse stato creato di proposito dalle aziende farmaceutiche che avrebbero sperimentato le peggiori porcate sugli africani fino a renderli malati

    RispondiElimina
  65. Leggere questo post mi ha fatto tornare in mente una delle mille mischiate raccontate nella mia classe alle elementari. oreste la peste sosteneva che le big Babol fossero fatte con la pelle di topo e quando qualcuno,probabilmente il sottoscritto, gli fece notare le dimensioni della cazzata, lui la difese dicendo che era vero perché "glielo aveva detto suo padre che é un dottore".
    Memorabile. Può essere che fosse una leggenda metropolitana diffusa anche questa.
    Il bello é che oggi dopo che mi é venuta in mente questa storia ho contattato il suddetto Oreste e.ci siamo fatti due grosse risate ricordando queste perle di 20 anni fa

    RispondiElimina
  66. Leggere questo post mi ha fatto tornare in mente una delle mille mischiate raccontate nella mia classe alle elementari. oreste la peste sosteneva che le big Babol fossero fatte con la pelle di topo e quando qualcuno,probabilmente il sottoscritto, gli fece notare le dimensioni della cazzata, lui la difese dicendo che era vero perché "glielo aveva detto suo padre che é un dottore".
    Memorabile. Può essere che fosse una leggenda metropolitana diffusa anche questa.
    Il bello é che oggi dopo che mi é venuta in mente questa storia ho contattato il suddetto Oreste e.ci siamo fatti due grosse risate ricordando queste perle di 20 anni fa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalle mie parti (nordest Italia, a cavallo tra Lombardia, Veneto, Emilia Romagna) girava la stessa storia, però si parlava di "grasso di topo".
      Essendo un piccolo paesello, la leggenda prese corpo quando smisero di distribuirle nella nostra zona.

      Elimina
  67. Leggere questo post mi ha fatto tornare in mente una delle mille mischiate raccontate nella mia classe alle elementari. oreste la peste sosteneva che le big Babol fossero fatte con la pelle di topo e quando qualcuno,probabilmente il sottoscritto, gli fece notare le dimensioni della cazzata, lui la difese dicendo che era vero perché "glielo aveva detto suo padre che é un dottore".
    Memorabile. Può essere che fosse una leggenda metropolitana diffusa anche questa.
    Il bello é che oggi dopo che mi é venuta in mente questa storia ho contattato il suddetto Oreste e.ci siamo fatti due grosse risate ricordando queste perle di 20 anni fa

    RispondiElimina
  68. 25 anni prima di Elio un mio compagno delle elementari mi racconto di come suo padre avesse assistito alla scena del motociclista che dopo l'incidente toglie il casco per bere e gli si apre la testa in due.

    RispondiElimina
  69. Se non contiamo il tizio in gita che sosteneva di essere Gesù (anche perché me l'hanno solo raccontato visto che eravamo divisi in due gruppi) direi che la teoria più strana che ho sentito è stata parlando di fumetti con un ragazzo che parlando di Watchmen sosteneva che Hulk potrebbe battere il Doc. Manhattan. Ho lasciato perdere perché era chiaro che non l'avesse proprio letto e non volevo rovinargli la fine spiegandogli perché è imbattibile. Per il resto mi viene in mente solo che mia zia mi spaventó a morte dicendomi che se non chiudevo la bocca con un'ape vicino sarei soffocata per una puntura sulla lingua. Non era proprio falso ma poteva dirmi che era quasi impossibile che mi entrasse in bocca. Il lato positivo è che ho imparato a respirare con i denti

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails