giovedì 28 agosto 2014

67

La storia dei Manga e di Super Mario, i burattini di Gaiman, ri-Lukas, Goldrake in edicola

Rocky Joe manga
Joe Yabuki, l'idolo... dei dirottatori?
Nuovo, affollatissimo appuntamento con Microletture, ché negli ultimi giorni di ferie ti sei bevuto una quantità enorme di libri e fumetti, riuscendo finalmente ad azzerare la pila degli arretrati. Braccia al cielo come Rocky Balboa in cima alla scalinata, saltello. Il meglio di quello che hai letto diventa come sempre meritevole di un posto al solenoide in questa rubrica. Nella fattispecie: un ottimo libro sulla storia del manga, un puntigliosissimo volume sulla genesi di un certo idraulico italiano con i baffi fan degli Abba, una storia inquietantemente bella di Neil Gaiman e Dave McKeam e, già che ci siamo, un paio di altre segnalazioni. ¡Ándale! ¡Ándale! [...]

Jean-Marie Bouissou non è il tipico autore di un libro sui manga: non è un figlio della generazione di Goldrake né tanto meno di quella di Dragon Ball, ma uno studioso del Giappone contemporaneo classe '50. Il suo testo - Il Manga, Storia e universi del fumetto giapponese (Tunué, 24 euro), non è allo stesso modo quello che promette il suo titolo. O meglio, non è solo quello. Nelle sue oltre 360 pagine, Il Manga affronta infatti sia la storia del fumetto nipponico, sia un'attenta analisi di archetipi, contenuti e logiche editoriali dello stesso. Quanto e anche più del testo analogo sugli anime di cui parlavamo tempo fa, hai trovato questo libro una miniera di informazioni e interpretazioni interessanti. Riguardo all'evoluzione del fumetto giapponese e a tutti i suoi risvolti sociali - Rocky Joe simbolo della rivolta studentesca e addirittura bandiera dei dirottatori di un volo di linea della Japan Airlines, tanto per fare un esempio... - ai perché dell'appiattimento della produzione odierna, ai concetti di morale e pudore diversi dai nostri, ai motivi che hanno portato alla nascita e alla fortuna di determinati generi. Di tutte le opere citate sono indicate anche le varie edizioni per il nostro Paese, grazie al lavoro fatto dal curatore dell'edizione italiana, che poi peraltro è l'antrista Marco Pellitteri. Se il libro vi piace, insomma, è anche merito suo. Se non vi piace, sapete con chi prendervela. /emoticondiocchiolino
Parlando di saggi sulla cultura pop nati in Gianfransualandia, hai finito di leggere anche La storia di Mario di William Audureau (Multiplayer.it Edizioni, 17,90 euro). Delle opere della francese Pix'N Love si è parlato spesso a queste coordinate, ad esempio per gli ottimi volumi sulla Storia di Nintendo di Florent Gorges (tradotti anche quelli in Italiano da Multiplayer), e per quelli sul PC Engine o sull'Amiga. La Storia di Mario si occupa, come recita il suo sottotitolo (1981-1991: la nascita di un'icona, tra mito e realtà) solo dei primi dieci anni di vita di Mario, e lo fa con un rigore e un'attenzione al dettaglio notevoli. Basti pensare che le prime 130 pagine (su 440) sono dedicate alla genesi travagliata di Donkey Kong, che ha portato come noto, indirettamente, alla nascita di Mario. In qualche passaggio il testo è un po' macchinoso, ma Audureau (se scrivi un altro cognome transalpino in questo post la tastiera ti esplode) non la gioca facile di piatto, assumendosi dei rischi, andando a contraddire teorie e leggende metropolitane ormai consolidat. E lo fa come dovrebbe fare ogni testo storico, citando le fonti e collegando i puntini con un po' di logica. Se siete dei nintendari fino al midollo o vi interessa la storia dei videogiochi, magari l'avrete già comprato. O magari no. Nel caso, fateci un pensierino.
Per una qualche ragione a te ignota, era finito in fondo alla pila del backlog e lì era stato tristemente dimenticato anche La tragica commedia o la comica tragedia di Mr. Punch, nuova edizione italiana del volume realizzato vent'anni fa da Neil Gaiman e Dave McKean (Edizioni BD, 16 carte). La storia è quella, vai a sapere quanto davvero autobiografica, del Gaiman ragazzino e di quello di oggi, e del suo rapporto con il Punch and Judy, celebre spettacolo di burattini britannico incentrato su un cazzimmosissimo parente di Pulcinella (diventato lì Punchinello e poi solo Punch o Mr. Punch). Una storia, come sempre illustrata in modo sontuoso da McKean miscelando foto e disegni, che alla malinconia dei tempi andati affianca le paure e i sogni semplici dei bambini di ogni epoca, calati in un mondo di adulti che non riescono a capire fino in fondo. C'è una scena di una violenza (non visiva) feroce, che colpisce dritto allo stomaco, e ci sono molti elementi tipici delle opere di Gaiman. Immaginate una storia di Ammaniti miscelata con l'approccio di Gaiman e illustrata a metà tra Cages e Arkham Asylum, e vi sarete fatti un'idea piuttosto fedele de La tragica commedia o la comica tragedia di Mr. Punch (il chilometrico titolo riprende quello di uno dei primi libri illustrati sul Punch and Judy, scritto nell'Ottocento). E che Neil ti perdoni se l'hai lasciato in coda alla pila delle robe da leggere, non l'hai fatto apposta. Giuri. 
Chiudiamo con tre cose veloci. La prima è che ci tenevi a ribadire che Lukas è una delle serie più strane e meno bonelliane pubblicate in Bonelli negli ultimi anni. Ha un'evoluzione lenta, da serial moderno, e questo improbabile antieroe imbianchino uomolupo senza lupo come protagonista, ma ti ha preso. Sarà che ti è sempre piaciuto lo stile di Michele Medda sin dagli albori di Nathan Never, sarà che ha appunto un taglio diverso, sarà, sarà, l'aurora. Nell'ultimo numero, il 6, viene svelata una buona fetta di passato del protagonista, e non hai ancora capito se sia una cosa positiva o meno. Vedremo.  E a proposito di serie Bonelli molto poco bonelliane, ci sarebbe da parlare anche di Orfani, ma magari aspettiamo la fine della prima stagione il mese prossimo. 
La seconda cosa veloce è che oggi esce in edicola per la gazza il primo DVD di Goldrake. Lo scrivi per due ragioni: la prima è che così non ti arrivano centoventisettemilaseicentocinquantacinque segnalazioni aventi per oggetto "Oh, ma di Goldrake in edicola non dici niente?". La seconda è che in un universo parallelo in cui hai molto più tempo a disposizione, sarebbe stato carino fare i riassuntoni di un intero ciclo di storie di Goldrake come per i Cavalieri di Asgard Silano. Ma quella è Terra Cr3d1c1, e solo il te stesso di laggiù si può proporre certi Luzzi (cs).

La terza cosa è "Piercossò"
Voialtri debosciati cosa avete letto/state leggendo di interessante?

67 commenti:

  1. Ciao Dr.!

    Mi spiegheresti come mai dopo aver letto il tuo articolo ho un vuoto mentale ed un'email di amazon che mi notifica l'acquisto del libro sui manga del mangialumache transalpino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Eh, lo fanno, lo fanno". Il libro merita assaje. Poi mi saprai dire.

      Elimina
  2. Interessanti sia il libro sui manga che quello sulla storia della Nintendo (e dillo che quest'ultimo l'hai letto solo per farmi contento dopo che l'altra volta ti ho ingiustamente accusato di essere hater Nintendo! Scherzo eh XD).

    Comunque, forse sbaglio, ma può essere che questa di Goldrake sia la prima edizione in DVD mai uscita in Italia? Forse era già uscito in VHS, ma mi sembra che in DVD qua da noi non sia mai arrivato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *ops, volevo dire, il libro sulla storia di Mario, non di Nintendo.

      Elimina
    2. no, già l'aveva fatta uscire la Dynit che poi fallì prima di far uscire gli ultimi due... Comunque la Yamato ha annunciato i cofanetti quindi perchè dannarsi con le uscite quando più avanti posso prendere tutta la serie insieme e a prezzo minore ;) ?

      Elimina
    3. Io non so più in che lingua scriverlo che i commenti anonimi non sono ammessi. La prossima volta proverò con il fenicio.

      Elimina
    4. senza contare che il signor Anonimo confonde DynIt con D\Visual...
      @James Strife in VHS uscirono solo i film cinematografici giapponesi e quelli dimontaggio per Dynamic Italia (ex Dyn It) e poi per la Exa cinema o qualcosa del genere. niente serie in vhs (almeno non legale;-D)

      Elimina
    5. Il fenicio è superato, prova con il lineare B...

      Comunque, questa quindi potrebbe essere la prima edizione home video decente di Goldrake, bene. Con film di montaggio, per curiosità, si intendono robe inutili in stile "Jeeg contro i mostri di roccia"?

      Elimina
  3. Ola Doc.
    In primis grazie per la segnalazie di Mr Punch che terro' a mente ( ed approfittero' come al solito..

    Per i Consigli Microletture

    MAnga :
    Assisination Classrom ( bello, divertente, delirante un Lum Urusei in Acido potentissimo ) merita.

    Shin Mazinger Zero : Perchè Nagai è smpre Nagai !

    Per il Libri :
    Sto leggendo di H. Murakami l'incolore sig, Tsuruku e, come sempre non mi delude.

    Mi permetto di suggerirti un libro che credo ti piacerebbe, sempre di Murakami " The Wind Up Bird Chronicle " ( tradotto in Italia con " L'uccello che girava le viti del Mondo" degno di un film deassay del Rocco Nazionale )

    Per Goldrake : Dopo essere caduto 10 anni fà nella trappola di Federico Colpi ( /agitailpugno) e della sua mai troppo vituperata D/Visual ( /agitailpugno) , mi sento di poter essere sereno visto che l'opera è tutta disponibile , ma attenderò Lucca per il Cofanetto ...
    E tu ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Shin Mazinger Zero sono quasi sicuro di aver parlato, un paio di Microletture fa. Per Goldrake, ancora non ho deciso: sono 19 DVD settimanali, dal terzo a 9.99 eurodracme. Non è poco.

      Elimina
    2. TheDevilinside28 agosto 2014 10:45

      Ma Yamato ha annunciato i cofanetti, quindi aspettiamo quelli che è meglio :)

      Elimina
    3. Inizio a prendere il primo a 1.99, ma in effetti a 9.99 (4 episodi per disco, in alcuni casi 3) mi sa che se li tengono... I DVD Yamato quanto dovrebbero costare?

      Elimina
    4. Quindi i cofanetti li fanno, giusto?

      Elimina
  4. Ah, io ho appena finito il mio colpevolissimo librofinitoinfondoallapila, che guardacaso è "The ocean at the end of the lane" di Gaiman.
    #echetelodicoafare

    Promettesti un post, tempo fa, su Gaiman o sbaglio? Niente pressioni, eh... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? Il me stesso di Terra Cr3d1c1, con tutto quel tempo, ha già scritto quel post da una vita!
      :)

      Elimina
  5. Io sto ri-leggendo una roba leggerina, estiva ... "Il Silmarillion".
    Certo che mi hai fatto venire gli occhi a stellina con quel titolo di Gaiman, autore sulla mia libreria del trionfo insieme a Tolkien e a un certo Apreda.

    Ma i have a question: è che da me ci sono librerie scrause o non c'è più la varietà di una volta? Cioè, entri in libreria e non c'è più niente che soprende, ci sono i classici, i libri di quelli che fanno la tv e i libri di autori/argomenti che vanno di moda (cucina, vampiri e zombie come se piovesse).

    RispondiElimina
  6. Adesso attacco con l'ultimo di Jonathan Stroud, "The whispering skull".
    Per chi non lo conoscesse scrive fantasy con un target prettamente giovanile, ma a me (che sono notoriamente giovane dentro - solo dentro purtroppo) non dispiace come lettura relax.

    RispondiElimina
  7. Ciao Doc io in questo momento sto leggendo tanti libri tutti insieme,da grande appassionato di fantasy le mie letture al momento sono Il Guardiano degli Innocenti di Andrzej Sapkowski,un libro di racconti basati su Geralt di Rivia,The Witcher.
    Poi sto leggendo anche le fiabe dei fratelli Grimm in edizione integrale e sono molto meglio e molto più cruente delle ridicole trasposizioni Disney.
    Infine sto leggendo L'ultimo Cavaliere di Terry Brooks,sequel della saga de La Genesi di Shannara,saga stupenda che fa da ponte tral la saga del Demone a quella di Shannara in un contesto post apocalittico e Madmaxiano.

    Le letture che proponi sono mooolto interessanti,soprattutto Punch & Judy dato che adoro la cultura anglosassone.
    Mentre il libro di Mario mi lascia un pò perplesso,io temo sempre che questi tipi di libri siano solo un miscuglio di informazioni che si possono reperire gratuitamente da internet con un pò di bla bla bla in più per allungare il brodo.Ma magari mi sbaglio.

    Doc per quel che riguarda i riassuntoni di Goldrake visto che hai ricominciato a correre che ne dici di costruire un tapiroulant per correrre e far vibrare le tue molecole fino a rompere il muro delle dimensioni e passare a Terra Cr3d1c1?
    Così potresti scambiarti i post coltuo alter ego :)

    Occhio però a non finire su Terra Perna,dove vive il tuo alter ergo malvagio e pernsacone che ha dedicato tutto il blog a Volthoom Pernascò.

    RispondiElimina
  8. ciao Doc, io sto leggendo su tua segnalazione "Storia dell'animazione giapponese".. per il momento mi piace un casino, credo che prenderò anche questo sui manga.. sto poi leggendo un certo "Per il potere di Grayskull" anche se me lo raziono un capitoletto al giorno :).. il prossimo lo vogliamo più massiccio! Sul fronte romanzi "Tempesta di spade" è la mia lettura serale, mentre ho colpevolmente cominciato solo da poco a leggere "Berserk", ero un pò sfiduciato dalla lentezza dell'autore ma sono usciti tipo 36 volumetti e dovrebbero bastarmi per un pò..

    RispondiElimina
  9. Io mi sto mettendo in pari con Le Cronache di Coso Martin, sono a metà del secondo libro. Per il ventordici di quaglio dovrei esserci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, spicciati che se no esce prima quello nuovLOL ;)

      Elimina
  10. non ho capito la cosa su piercossò.....O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [...] "se scrivi un altro cognome transalpino in questo post la tastiera ti esplode" [...]

      Elimina
    2. neanch'io... e me lo sono persino googlato...

      Elimina
    3. Ah, ecco, allora non son stato l'unico... ^__^'

      Elimina
  11. Bé, di Goldrake mi pare tu abbia già fatto "la prima puntata non si scord... eh?"... se poi fai anche "come è andata a finire", chi se ne importa di quello che c'è nel mezzo!

    Nota a parte, per "microletture" penso che volendo potresti talvolta citare anche qualche Webcomic, tipo ad esempio Greedy Flower (http://www.shockdom.com/webcomics/greedyflower/) che mi pare piuttosto ben fatto (fra l'altro, di questo che ho citato credo che via via escano anche le versioni cartacee, edite da Shockdom).

    RispondiElimina
  12. Doc sai mica se i DVD di Goldrake contengono il doppiaggio originale?
    Sono tentato di prendere il primo e vedere com'è...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena controllato: il DVD contiene tre tracce audio, doppiaggio italiano storico, doppiaggio italiano nuovo, giapponese con sottotitoli.

      Elimina
    2. Aggiungo che tra gli extra ci sono le sigle di apertura e chiusura storiche (Ufo Robot e Shooting Star) della prima serie. Non solo l'audio, chiaramente, ma il video vintaggio. Bruschette.

      Elimina
    3. Bella edizione. Peccato per i 40 euro mensili, che non ho, e che mi impediranno di averla tutta.

      Elimina
    4. Bruschett Storm in the Eye per noi.
      Allora lo prendo tutto in quest'edizione da lagrime napulitane, grazie assaj Doc : )

      Elimina
  13. Per le letture vi consiglio le tartarughe ninja IDW, edite da Panini Comics da noi

    Sebbene sia una (ennesima?) frittolatura degli "eroi in mezzo guscio" (cit.) mi sembra fatta abbastanza bene per i miei standard.
    Praticamente stanno combinando elementi originali con alcuni visti nei cartoni (Krang, la Dimensione X ecc tutte cose che per chi è nato negli '80 non potrà che abbruschettare l'occhio) senza però scadere nel ridicolo di quella serie!

    RispondiElimina
  14. Ho letto Punch una decina di anni fa o giu' di li' (prima decade del millennio comunque). Ne e' uscita un'edizione sola o e' stato ripubblicato? Il volume cel'ho a casa di mia madre in Italia e non posso controllare se la mia versione e' la stessa letta dal Doc. Non ricordo molto bene la storia, ne e' passato di tempo, ma non posso dimenticare l'inquietudine che traspirava da ogni singola pagina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ne sono uscite almeno un paio. Mi pare di ricordarne anche una Mondadori.

      Elimina
    2. Got it, allora resto con il mistero. Un motivo in piu' per visitare casa! Grazie Doc

      Elimina
  15. Mi sto chiedendo, se il tuo scopo a dare lustro a Mr.Punch, si può dire che abbia fatto centro con me, oppure no.
    Cioè, appena me l'hai riportato a memoria, ho inforcato la mia copia MagicPress di 13 anni fa(!) e in tempo reale, ci sono scappato in bagno per farmi una seduta!

    PS
    Mai notato, come molte delle premesse iniziali di Shamo, ricalchino Rocky Joe? (ma in modo molto più feroce!)

    RispondiElimina
  16. alla fine coi cofanetti non penso si risparmi moltissimo.
    Quando hanno fatto uscire Ken in edicola avevo fatto 2 calcoli e risparmiavi sui 25 euro prendendo i cofanetti.
    E'più un risparmio di spazio a meno di fare come coi videogiochi,prendendoli usati o fra alcuni anni.
    Ho preso l'uno per sfizio e dietro riporta che ha audio storico e quello nuovo,stasera me lo guardo con calma e confronto con l'uno della d visual(sempre sia maledetta)

    RispondiElimina
  17. letti recentemente: the wake, mini di 10 su uomini pesce complottari con apocalisse integrata. che detto così suona male, ma invece è carino.
    moonknight, i primi sei numeri di warren ellis. che in 6 numeri fa sembrare batman uno scolaretto sfigato e sano di mente.:)

    RispondiElimina
  18. Di sicuro merita annotare che l'edizione di Goldrake allegata è quella special della Dynamic con nuovo doppiaggio italiano fedele all'originale o doppiaggio italiano storico anni '70 o doppiaggio originale giapponese (con sottotitoli in italiano on/off).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita se non si sono letti i commenti precedenti :)

      Elimina
    2. Lo ammetto. Sto correndo a pranzo, sorry.

      Elimina
  19. Ginny Hermione28 agosto 2014 13:36

    Segnalo come lettura "Splendido visto da qui" di Walter Fontana, un'antiutopia tutta da ridere su un mondo diviso in cinque sezioni, ognuna strettamente legata a un decennio (1960, 1970, 1980, 1990 e 2000). Lo definirei una versione umoristica (e a lieto fine) di 1984 di Orwell.

    RispondiElimina
  20. Sto leggendo un saggio trovato in una libreria tipo rigattiere a Venezia , in Calle degli Assassini :
    " La guerra anglo boera " di Thomas Parkemnham. Librone meritevolissimo ma praticamente introvabile. Se posso consigliare, anche Storia della Guerra civile americana,1861-1865 di Raimondo Luraghi , che sto rileggendo. Oltre a questo, sto leggendo l' EC8, principalmente sul cesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, ma per EC8 intendi l'Eurocodice 8 sulle costruzioni in zona sismica?

      Elimina
  21. Il cavaliere dei sette regni (ovvero un'altra delle millemila pootanate fatte da Martin pur di non finire le Cronache e far inca**are milioni di fan, ma almeno questa è godibile), Vestivamo da Superman di Bill Bryson (suoi biografia da regazzino a Des Moines negli anni'50, ma fondamentalmente spaccato di quell'America che viene guardata come un'età dell'oro e delle grandi speranze), i primi due volumi della serie di Sharpe di Bernard Cornwell (La sfida della tigre e Territorio nemico) che come tutti i libri dello scrittore inglese sono godibili e di un'accuratezza della ricostruzione storia maniacale.

    RispondiElimina
  22. Avevo iniziato a leggere, a casa di un amico francese, Cronache di Gerusalemme di Guy Delisle. Il diario di un anno passato dal fumettista nella Città Santa insieme alla compagna, Medico Senza Frontiere.
    Mi piaceva molto, amaro, tragico, ma spesso divertente. C'è anche l'edizione italiana: http://www.rizzolilizard.eu/libri/cronache-di-gerusalemme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nuoooo, un altro nome gianfransuà, ora si fulminerà anche il mio comput.....

      Elimina
    2. Però è canadese (e il mio amico italiano, ma ha sposato una francese) :-)

      Elimina
  23. Io invece sto leggendo un libro su Lilith intitolato Lilith la luna nera di Roberto Sicuteri

    RispondiElimina
  24. Delle robe consigliate ho letto solo Lukas (ma questo Doc l'hai letto su twitter). Nell'edicola in montagna in cui l'ho comprato c'era un solo volume. Ho immaginato quel povero cittadino di Cesana Torinese, unico lettore di Lukas, che è rimasto senza che urlava la sua rabbia al cielo.
    Bel volume che ha però tolto un po' di mistero, speriamo che come ha detto il Doc non si perda qualcosa. Come sempre super consigliato.

    La storia del Manga e di Mario mi attirano ma se ricomincio con la mia vita da forzato della scrivania dubito che leggerò qualcosa che non sia una manciata di fumetti.

    In vancanza ho letto Bestia di Ryoichi Ikegami, bello il disegno e ben curato l'aspetto storico, per il resto mah? E' incompiuto e ci sono certe scelte strambe dell'autore come il transessuale che segue il protagonista (e fin qui va bhé) che si ammazza di Segamegadrive quando il protagonista stesso diventa intimo di alcune che incontra (perché mi fai partecipe di sta roba caro autore?).

    PS: leggere Bonelli facendoseli mettere via in fumetteria è una rottura di palle infinita; ti arrivano giorni e giorni dopo l'uscita, quando va bene, mentre quando va male non arrivano. Lo ribadisco questo dal blog del Doc sperando che prima o poi la Bonelli capisca che i lettori di fumetti ormai fanno riferimento anche e soprattutto sulle fumetteria, senza nulla togliere alle edicole.

    RispondiElimina
  25. Sto leggendo Colonizzazione Fase 4 di Turtledove. Ultimo capitolo del ciclo della Colonizzazione, che viene dopo il Ciclo dell'Invasione. Mi sono stancato solo a scriverlo....
    A chi piace l'ucronia, penso sia un must del genere. L'ho apprezzato finora, anche se è incentrato moltissimo sui dialoghi e poche descrizioni tecnologiche, quindi ben lontane dalla fantascienza.

    RispondiElimina
  26. Leggo più o meno le stesse cose che di qui vengono proposte. Goldrake da edicola non mi piace e siccome A) Ho già millemila versioni del DVD compresa quella sola D-Visual incompiuta e B) la grafica di questa collezione edicola non è proprio il massimo, credo che attenderò che esca (perchè esce giusto? Se qualcuno sa qualcosa vi prego di dirmela) un maxi cofanetto limitato (tipo Devilman) per ricomprarla con la speranza che sia la collezione Goldrake definitiva e che facciano per i Mazzingoni, Jeeg e Getter (c'è anche quello Yamato, sapevilo) lo stesso e avere così una collezione degna.
    Doc, ma la prima stagione di Orfani quando finisce? Con che numero?
    Poi chiudo, lo dico sempre quando si parla di fumetti, ma è uscito il secondo volume di questo Witch Doctor che è proprio bello, sapevatelo, poi la Cosmo che pubblica robba Gianfransuà in formato bonellide sta partendo con proposte moooolto interessanti, peccato nel mio lurido paese non esca quasi nulla, sono solo riuscito a finire il mitico Hans degli anni ottanta. Attendo con impazienza Multiversity del Morrisone per DC Lion...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il 12, che esce a metà settembre.
      E che io mi leggo stasera :) #trololololo

      Elimina
    2. :o... pensa che io al 10 volevo smetterlo, non che non mi piaccia, ma ho troppe cose in piedi che poi non finiscono (la pila di libri/fumetti sul comodino è talmente alta che tra poco mi aspetto chi sbatta Pegasus addosso come con le colonne delle dodici case...) però se mi dici che al 12 finisce la prima season corro a comprare ill'undici, così ho una stagione completa ^_^ L'antro ti impara le cose! (hai capito Jhon Snow ;9 )

      Elimina
  27. Il libro sulla storia di Mario è eccellente, tolta quella nota del traduttore nell'ultimo capitolo sul Fry Guy che è completamente errata.

    RispondiElimina
  28. Rilancio con il ciclo di abarat, di clive barker. Un fantasy (anche un pò horror, a volte) che ho trovato molto più interessante di harry potter e simili. Ovviamente in italia è passato molto inosservato... Poi banalmente mi sono buttato su dune, philip k. Dick e king.

    RispondiElimina
  29. Anche per me Agosto è stato il mese delle letture.
    Ho appena finito di leggere "scorrete lacrime disse il poliziotto" di dick, riletto "la lega degli straordinari gentleman" di Alan moore, "l'incendiaria" di king e 'il sole nudo" di Asimov

    RispondiElimina
  30. La storia di Mario sarà la mia prossima lettura, grazie della segnalazione!

    RispondiElimina
  31. "I reietti dell'altro pianeta" di Ursula K. Le Guin mi ha veramente migliorato l'agosto a Milano, e non esagero.
    Mai banale o retorico si rivela davvero un capolavoro non solo del genere.
    Così bello che mi sta facendo riconsiderare l'approccio a "Terramare", che d'altronde se piace tanto a Miyazaki proprio una ciofeca non sarà...

    RispondiElimina
  32. Domanda a caso: il doc giocatore di ruolo (intendo giochi di ruolo da tavolo)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In base a quello che ho letto in altri post... No. Ritiro la domanda

      Elimina
  33. Il primo dvd di Goldrake mi è sembrato assai loffio. Nemmeno un libretto, contenuti speciali ZERO... non sono scritti nei credits i direttori dell’animazione ma solo il regista (che è il grande Tomoharu Katsumata, da me intervistato alla Toei alcuni mesi fa; ho intervistato anche il musicista Shunsuke Kikuchi, a casa sua...). Il doppiaggio nuovo mi è parso ben fatto. Benché le voci degli storici siano invecchiate (Venusia, Actarus), quelle nuove, come quella di F. Vidale per Koji, sono ottime. Solo che il lessico del 78 era più elegante e l’intensità recitativa di alcuni attori della prima versione era maggiore. Va be’. Confido nei prossimi volumetti, ma la vedo male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come niente libretto? Dietro c'era anche il poster! Forse sono io che ho capito male.

      Elimina
  34. Ciao Doc.
    Ho appena finito di leggere il secondo episodio di Aculeo and Amunet (Lair of the White Ape) di Davide Mana, che consiglio insieme al primo (Bride of the Swamp God). Sword & sorcery intelligente e sagace. Disponibile su Amazon a meno un europeo l'uno. Solo nella lingua dei mangiapudding.
    Nella stessa lingua consiglio il cinque volumi del ciclo The legend of Eli Monpress, di Rachel Aaron. Un fantasy originale ed innovativo.
    I dvd di Goldrake sono già miei... vediamo se questa volta arrivano fino on fondo ;-)

    RispondiElimina
  35. Non so se lo hai già letto Doc,ma ti consigliocaldamente il manga di Rocky Jo della Star Comics....è BELLISSIMISSIMO!

    RispondiElimina
  36. Scusate se intervengo solo ora, ma il 1° DVD di Goldrake era introvabile e sono riuscito solo ieri a dargli un'occhiata..
    Rischiando di passare per PDF, mi chiedevo se ero stato l'unico a notare la fattura pezzentissima della "custodia" di cartoncino.
    Per quanto mi riguarda se c'è un motivo che mi frena nel fare la raccolta è anche questo: per soli 3/4 episodi a 10 euri mi ci devi dare almeno una custodia che si possa chiamare tale.

    RispondiElimina
  37. Io sto rileggendo per l'ennesima volta "Il diciottesimo vampiro", di Claudio Vergnani. Vivamente consigliato per gli amanti dell'horror nauseati dalla deriva buonista contemporanea.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails