mercoledì 25 giugno 2014

112

Italia - Transilvania, 0 - 1 (Mondiali 2014)

La squadra che ci ha eliminato dal Mondiale. Il matador, il pistolero, ora il vampiro. Mancano giusto il motociclista e il capo indiano per metter su i nuovi Village People
Sì, leggere i resoconti delle partite vinte è più divertente, fa più ridere. Siamo d'accordo. Ma mica è colpa tua se gli Azzurri non sono stati in grado di battere né il/la/el Costa Rica, né una squadra che schierava titolare PEREIRA. Perciò, la cronaca transilvana di Italia - Uruguay: beviamoci questo amaro calice. No, Suarez, il sangue lo distribuiscono dopo. A cuccia, se no ti picchiamo col giornale [...]

Il momento clu(edo) dell'incontro
Nel primo tempo non succede grossomodo una mazza. Dopo aver speso la notte precedente in chiesa a pregare per la sua anima, perduta per il gesto che stava per compiere, cioè schierare finalmente due punte, Prandelli parte con Balotelli e Immobile. Per la sua Italia di omini del Subbuteo, con quel cognome lì, Immobile DOVEVA farlo giocare. Ma mentre Verratti irride gli avversari con una serie di tunnel a ripetizione conditi da una pacca sulle spalle e da uno STACCE™, convinto di giocare una partita alla pleistescio, il resto proprio non funziona. Quei due davanti non toccano palla e Balotelli, nello specifico, tira fuori tutto il campionario della perfetta testa di meenchia: il giallo inutile, le rotolate sul campo ogni due secondi perché un avversario l'ha sfiorato con la schiena, l'indisponenza del giovine privo di umilté. 

Alla mezz'ora una conclusione di Suarez (ti pare), finisce a lato. Cambio di mutande per milioni d'italiani. Ma il Pistolero per ora è solo il solito Pistola, e quell'altro, l'ex reuccio di Napoli, per fortuna non la vede mai. Nel grande trionfo dell'anticalcio, il primo tempo scivola via così, condito dalle sceneggiate napoletane degli azzurri che finiscono a terra agonizzanti al primo semicontatto con una ciglia dell'avversario. Mario Merola, lassù in cielo, si commuove.

Nell'intervallo Tabarez picchia Suarez con il tubo dell'acqua per caricarlo.


L'espulsione di Marchisio.
L'arbitro dice a Buffon: Basta protestare. E mangiati una mentina.
Il secondo tempo, però, è tutta un'altra musica. Da film di Dario Argento. Lasciato Balotelli negli spogliatoi a litigare con se stesso parlando in terza persona, si prepara la bieca barricata per portare a casa il pareggione. Solo che i morti del primo tempo sono diventati i mortacci di chi non ce lo dice con la mano alzata, i mortacci!, del secondo tempo. Anche Pirlo - detto il Professore per quella volta che nello spogliatoio ha trovato un preservativo a terra e ha chiesto Di chi è questo?, e Balotelli gli ha risposto Che cos'è quella roba lì? - sembra appannato come il vetro di una macchina dell'ammore: sbaglia passaggi, farfuglia cose, addirittura gli scappa un sorriso di sopracciglio.
"Prendi, Moreno!"
"No, prendi te, Italia!"

Al 50° sarebbe rigore per gli uruguagi, perché Bonucci (ti pare) abbraccia con l'amore dei maschi Cavani in area. Ma l'arbitro è un ometto che di cognome fa Moreno, e con quel nome lì o fai il ventriloquo incapace o l'arbitro analfabeta. Non si scappa. Perciò l'ometto ignorante prima sorvola sull'episodio del rigore, poi chissà che si pensa quando vede a trenta centimetri dal suo naso Marchisio toccare il ginocchio di un avversario mentre fa una piroetta giocando alla Campana. Rosso diretto, impennata del 4.000% del tasso di bestemmioni e Chitemmù in Italia. Ma il vero dramma per noi si consuma pochi minuti dopo. È il 62° quando lascia il campo l'inutile Pereira: ora anche loro giocano in 11.

Al 65° il Pistola/Pistolero ci riprova, ma Buffon para basso immaginandosi di fronte l'avvocato divorzista. Esce l'immobile Immobile, entra il cassano Cassano e si scassa Verratti, cioè l'unico buono che c'abbiamo in campo. Felicissimo, Prandelli corre a buttare nella mischia il gelato Motta.

Ma al 79° succede l'impossibile. Suarez si lascia prendere da un suo vecchio vizio e azzanna Chiellini sulla spalla, fingendo subito dopo un infortunio all'incisivo, lo stiramento del nervo del coniglio:
l'arbitro però sorvola perché a) è pure lui un fan di True Blood e c'ha un poster della Paquin seminuda nella cameretta dell'istituto in cui lo ospitano tra una partita e l'altra, e b) senza trasmissione di rabbia non è fallo. Gli altri giocatori dell'Uruguay minimizzano:
"Pciù, ci do il bacetto e passa la bua"
La beffa è nell'aria, e si materializza nel gol di testa del parrucchiere BiGodìn all'81°. Cornuti e morsicati. Finisce così, dopo un uno due in area con Cassano bruciato dal gelato bollito, nella mestizia più totale. E il brutto è che nonostante le cappellate dell'arbitro e le battute che si tirano dietro, non puoi dire manco nulla, perché se in due partite non fai nemmeno UN tiro in porta decente, cosa vai a cercare, a cosa ti appigli. Mentre gli uruGUAI di là festeggiano, organizzando una gita in pulmino in Transilvania per lasciarci scontare a Suarez la sua squalifica di settecento giornate, con dimostrazione di pentole e dentiere d'acciaio da cattivo dell'Uomo Tigre al ritorno, Abete e Prandelli si dimettono. Nessuno alza un mignolo per fermarli. 

Per completare il quadro della tristezza, poco dopo il Giappone rimedia quattro pere ed è fuori. Non ti sei messo la maglia blu di Nagatomo manco mezza volta. #Eghe #Alloraditelo

112 commenti:

  1. Ho rivisto il fallo di Marchisio un sacco di volte e continuo a non capire come abbia fatto a prendersi un rosso diretto, con l'arbitro lì poi. Il giallo poteva essere già eccessivo per me, ma il rosso... neanche gli avesse dato un morso.
    A parte questo episodio veramente poco da dire, Italia inguardabile, soprattutto negli ultimi minuti di gara in cui anziché provare ad andare avanti e cercare di segnare hanno continuato a mantenere le posizioni e fare passaggini a centrocampo. Persino il telecronista Rai se ne è accorto alla fine con un "non capisco perché non sale anche Buffon".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto riguarda Marchisio, mi pare di aver intravisto nel replay un suo fallo di reazione dopo la giravolta. Penso l'abbia espulso per questo.

      Elimina
    2. Ma non credo...L'arbitro aveva già la mano sul rosso quando Marchisio ha reagito dopo il fallo...

      Elimina
    3. Credo abbia preso il rosso per il movimento del piede destro, entrato a martello sul ginocchio dell'avversario. Sulle prime mi concentravo sulle braccia e neanch'io capivo non solo il rosso, ma proprio dove stesse il fallo! Poi ho osservato meglio anche i piedi e ho capito... In effetti, poteva starci, come poteva invece limitarsi al giallo. Ma da uno che si chiama (anche) Moreno, cosa vuoi aspettarti?

      Elimina
    4. Se vai con i tacchetti ad altezza ginocchio solo in Italia ci si meraviglia dell'espulsione. Marchisio sicuramente non l'ha fatto a cattivo ma è stato una phava.
      Il pisano col nasone poi che fa la verginella è veramente lolloso

      Elimina
    5. Ad occhio c'è andata bene che fosse rosso solo Marchisio, perché per me era rosso pure il "Tiger Knee" di Balotelli, nel primo tempo. ;)

      Elimina
    6. L'arbitro ha fatto alcuni errori a sfavore dell'italia ma l'espulsione di Marchisio è SACROSANTA. Per chi non è d'accordo invito a fare questa riflessione: se giocate a calcio è un avversario vi entra coi tacchetti in un intervento identico a quello di marchisio siete disposti a tollerarlo? Ecco....
      Il guio è che giocare nella juventus abitua i giocatori ad una certa impunità in italia e poi quando si esce fuori dai confini ecco che arrivano le sanzioni....

      Elimina
    7. L'arbitro ha fatto alcuni errori a sfavore dell'italia ma l'espulsione di Marchisio è SACROSANTA. Per chi non è d'accordo invito a fare questa riflessione: se giocate a calcio è un avversario vi entra coi tacchetti in un intervento identico a quello di marchisio siete disposti a tollerarlo? Ecco....
      Il guio è che giocare nella juventus abitua i giocatori ad una certa impunità in italia e poi quando si esce fuori dai confini ecco che arrivano le sanzioni....

      Elimina
    8. esiste il regolamento per queste cose non il "siete disposti a tollerarlo". Che poi, sinceramente, se mi pagassero qualche milionata di euro all'anno, di quei falli me ne farei fare pure uno al mese!

      Elimina
    9. E il regolamento che tu citi dice che quel tipo di fallo non è da espulsione qualora chi lo subisce guadagna una milionata di euro all'anno?

      Elimina
    10. Sacrosanta...mapperpiacere. Sarà pure un intervento irruento , ma non "affonda", Arevalo Rìos si prende un semplice colpetto , peraltro sul parastinco .
      Da notare poi Arevalo che si tuffa come un salame senza neanche lanciare un urlo...che attore di me' .

      Elimina
  2. Dispiace per l'Italia, ma eravamo già usciti col Costa Rica. Se non t'impegni per portare a casa la qualificazione lì, non puoi aspettarti miracoli con l'Uruguay. Poi dispiace anche umanamente per Prandelli, perché calcisticamente ha sbagliato quello che poteva sbagliare con delle convocazioni fatte alla membro di segugio pensante. Capisco il non portare De Silvestri (la mia Samp, dopotutto, è una squadretta, e le convocazioni milaniste sono un Moloch intoccabile quasi quanto quelle gobbe) ma ad esempio il non portare Criscito per questioni personali, dimostra che non sei capace di fare il CT. Di nazionalità italiana abbiamo un terzino sinistro di livello, e non lo portiamo ai mondiali per preferirgli De Sciglio (un destro che gioca a sinistra, sopravvalutato come pochi). Se il futuro è questo, non riesco a rallegrarmi della fine delle carriere di soggetti come Chiellini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta pensare al fatto che ha fatto entrare il capocannoniere del campionato all'ultima partita..il calcio italiano e' lo specchio della politica Italiana( e quest'ultima secondo me influenza anche certe scelte della nazionale..)

      Elimina
    2. C'è chi ha proposto di dare 80€ a Balotelli. Era così giù di corda, il piccino...

      Elimina
    3. Peccato che con il Costa Rica (che ha dato 3 pere all'Uruguay) neanche una vittoria ti sarebbe bastata per avere la certezza di qualificarti, mentre contro la Celeste (che non è certo composta da fenomeni, e ieri lo hanno dimostrato) ti bastava un misero pareggino... Nessuno chiedeva miracoli, ma uno 0-0 o un 1-1 contro l'Uruguay non mi sembra un miracolo!

      Elimina
    4. I soliti discorsi della minchia da tifoso becero. Se ha convocato 2 giocatori del Parma e 3 del Torino (facendoli pure giocare) vuol dire che non di è certo perché uno è della Sampdoria che non lo convoca.
      Le squadre più rappresentate sono state: Juve (6), PSG, Torino, Milan (3), Parma (2).
      E non è colpa del CT se la maggior parte delle squadre non ha quasi giocatori italiani: l'Inter, il Napoli, la Fiorentina non hanno praticamente giocatori italiani. Nella finale di Coppa Italia erano in campo solo 2 giocatori italiani (Aquilani e Insigne).

      Elimina
    5. Ohè, calma. Siamo mica al bar sport dei villanzoni che si insultano gli altri quando non si è d'accordo.

      Elimina
    6. Che poi della Fiorentina ne aveva portati altri due fra i trenta, Rossi e Pasqual, che col senno di poi gli avrebbero fatto comodo assai, ma li ha lasciati a casa...

      Elimina
  3. Boh, a me da piccolo Jose Luis Moreno piaceva... :D
    Più di questa italietta di sicuro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, pure a me. Anche se non sapeva fare il ventriloquo.

      Elimina
    2. No comment. Potremmo fare un campionato parallelo per vampiri/cannibali/Zidane... ma non è quello il problema.

      Italia godibile nel primo tempo (belle quelle azioni di Verratti), decisamente meglio che contro il Costa Rica... ma troppi falli inutili. Secondo tempo più in sofferenza, ed è andata come è andata. L'arbitro ha sbagliato a sfavore di entrambe le squadre... il problema è che l'Italia non è riuscita a fare un vero tiro in porta in due partite.

      Cambiamo argomento per tirarci sù?
      Doc, qualche possibile idea per rubriche tipo "superfantascienzo" e "nuovo cinema guaglione" (quest'ultima è da un po' che manca...)

      Note: 1) ordine sparso 2) non ho controllato se ci sono già post al riguardo 3) alcuni sono film validi, altri sono cagate pazzesche (non è che qualcosa fa schifo, non possa essere argomento di un post, vedi Italia-Costa Rica, no?)

      - Explorers
      - Navigator
      - A scuola di mostri
      - Piccole spie
      - Altrimenti ci arrabbiamo
      - Corto circuito
      - Giochi stellari (the last starfighter)
      - Banana Joe
      - Il ragazzo di campagna
      - Robot Jox
      - La storia fantastica
      - Essi vivono
      - Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi
      - Una pallottola spuntata
      - Chi è Harry Crumb?
      - Uno degli Indiana Jones

      Elimina
    3. Rilancio con
      - Chi ha incastrato Roger Rabbit
      - D.A.R.Y.L.
      - Spie come noi
      - Il bambino d'oro

      Elimina
    4. I listoni per ambedue le rubriche sono già lunghissimi, ma grazie. Il problema è trovare il tempo per riguardarsi uno di questi film.

      Elimina
    5. E buttiamoci dentro pure:
      - I Goonies
      - Stand by me ricordo di un'estate
      - Palle in canna
      - Spaceball balle spaziali

      Elimina
  4. Ginny Hermione25 giugno 2014 08:58

    Doc, confermo che hai la capacità di trasformare la melma in cioccolata. Anche oggi mi hai fatto sbellicare con la tua cronaca semiseria della figura di palta :))) A te Caressa con le sue freddure nemmeno ti allaccia le scarpe ;)

    RispondiElimina
  5. Son volati bestemmioni di un certo livello nella nostra cumpa di tifosi, degni delle più grandi falloforie dell'antica Grecia.
    Amareggiati, anche perchè potevamo fare di più affidandoci a giocatori più vogliosi di un Motta o più veloci del comunque buonino Cassano... Ridotti a brandelli da Brandelli.

    Che poi il soprannome dell'arbitro Moreno sia "il Conte Dracula messicano", allora vuol dire che è tutto un circolo vizioso, e che è meglio ritornare a rincorrere Super Santos in Italia.

    RispondiElimina
  6. Ancora una brutta figura e che Prandelli si sia dimesso è un piacere ma il suo successore con quali giocatori formerà la nuova italia?
    Lo dico dal 2010 a questa parte: il vero problema di questa nazionale e che non si investe un euro in vivai!
    Come direbbe un amico: qui il problema è la caduta, ragiona Cassel!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche se sono interista lo dico sempre : troppi stranieri in Italia.Tra un po' il c.t. attingera' dalla B.
      L'Uefa dovrebbe trovare il modo di oblbigare le societa' ha avere in rosa un numero molto molto molto piu' grosso di primavera in prima squadra.

      Elimina
    2. Il problema è quello, ma la soluzione è più difficile. Perché anche le primavere sono piene di stranieri. Le grandi squadre comprano da tempo i giocatori più promettenti dai vivai di squadre minori, attingendo spesso all'estero o comprando stranieri già rodati in realtà più piccole. Dai vivai dell'Inter sono venuti fuori Martins (comprato dalla Reggiana) e molti altri stranieri poi visti marginalmente in prima squadra, per dire. Investire sui vivai, in sintesi, per molte grandi squadre ≠ investire sui giovani italiani.

      Elimina
    3. Si ma un mio personale pensiero è che tra due anni (all'europeo nella terra dei Gianfransuà) avremo gli stessi giocatori con massimo tre o quattro volti nuovi e secondo me non va bene.

      Elimina
    4. Doc, in realtà l'inter di giovani italiani ne ha sfornati ma poi li ha bruciati: Balotelli in primis che non abbiamo saputo gestire, poi Santon, da terzino monster a fantasma e altri che potevamo coltivare come Benassi, Bardi etc sacrificati per lasciar posto a stranieri mediocri con i quali fare plusvalenze

      Elimina
    5. Se posso dare pure i miei two cents, la questione non e' ormai piu' risolvibile con una imposizione UEFA sull'usare un numero minore di stranieri. In realta' rimane il limite per tre extracomunitari in campo, ma quando il giocatore e' comunitario non e' piu' contabile come straniero. Probabilmente una delle soluzioni sarebbe il cominciare ad esportare i nostri talenti in giro per l'Europa gia' dalle giovanili e farli crescere fuori. Certo pure questo e' piu' facile a dirsi che a farsi.

      Elimina
  7. Ma solo per me Balotelli è il giocatore più inutile della storia della nazionale Italiana degli ultimi 10-12 anni?
    Viziato, montato, sopravvalutato, segna solo perché qualcuno capace (leggasi Candreva) gli piazza la palla sul piede, non crea mai azioni, si marca da solo...
    Possi stato il CT, avrei portato Berardi al posto suo, almeno quello si che ha voglia di giocare a calcio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berardi? Stai parlando di uno che quando è stato convocato in nazionale (la Under 19) non si è presentato al raduno.

      Informatevi, almeno.

      Elimina
  8. Balotelli è un bidone, lo si sa...un calciatore che, come Cassano, ha un grande futuro alle spalle.

    Prandelli ha ammesso il fallimento tecnico (ossia di aver fallito ad affidarsi tecnicamente al bidone di cui sopra) ed ha fatto quello che in Italia non fa nessuno: dimettersi.

    Solo che poi dicono che uno dei nomi per sostituirlo potrebbe essere quello di Allegri e allora capisci che vinceremo di nuovo qualcosa a livello internazionale nel duemilamai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  9. Prandelli può aver fatto degli errori, ma se in campo ci vanno delle sagome di cartone al posto dei calciatori veri, c'è poco da fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono d'accordo...la differenza tra un allenatore di club ed il CT della nazionale è che il primo non può scegliere più di tanto il materiale umano e deve lavorare con quello che ha: per questo penso che quando un allenatore di club viene esonerato ci sia una profonda ingiustizia di fondo dato che in quel caso - a mio parere - la colpa è dei giocatori e non dell'allenatore se le cose vanno male. Il CT della nazionale invece può scegliere il materiale umano, i giocatori che compongono la sua squadra: se la sua squadra va male, è lui che ha scelto male. Quindi Prandelli ha fatto una scelta onesta (che pochi altri avrebbero fatto) e merita molto rispetto per questo.

      Elimina
    2. d'accordo su tutto ma quello che mi chiedo è...si può stare a sindacare sul fatto che non abbia portato questo o quell'altro, ma a casa non è che abbia lasciato baggio, pelè, maradona e messi ma sempre qualche mezza sega.
      Sicuramente avrebbe potuto scegliere gente diversa, ma se non abbiamo ste gran risorse ora come ora il risultato IMHO non sarebbe cambiato granchè.

      Elimina
    3. Prandelli ha responsabilità sugli errori tecnici, in primis quello di puntare sempre sull'eterno astro nascente Balotelli (grande talento con in testa tutto fuorché il calcio).
      Ma vedendo quegli 11 manichini morti di sonno arrendersi alla prima difficoltà, incapaci di correre e attaccare, mi viene da pensare che i problemi siano ben altri rispetto alla scelta di questo o quel giocatore

      Elimina
    4. Ha deciso Prandelli di portare quei giocatori!
      Si tratta di politica economica e potere dei club, esempio: c'era manifesta superiorità di Paletta rispetto a Ranocchia? Secondo me no, secondo Prandelli si, quindi dopo aver fatto letteralmente schifo, Paletta viene sostituito e ti becchi la difesa juventina bollita (strano eh?!) che gioca come abbiamo visto, e complimenti a Bonucci e a Chiellini. Ma vediamo il successore di Abete (prima) e di Prandelli (poi)...

      Elimina
    5. 1 partita vinta nelle ultime 10 giornate (peraltro contro l'Inghilterra più debole mai vista) non significa che i giocatori hanno avuto una giornata no, ma che non esiste un progetto tecnico. Anche il fatto che in 3 partite ha cambiato 3 volte formazione lo conferma. E senza uno straccio di progetto puoi schierare anche 11 Messi che non vai da nessuna parte.

      Elimina
    6. Il problema è che NON abbiamo 11 Messi da convocare, ma 2-3 giocatori di livello internazionale e 27-28 "mediani" che solo una decina di anni fa non avrebbero mai trovato posto in Nazionale… poi in panchina ci potete mettere anche il Mourinho o i Guardiola di turno, ma senza i giocatori non vai avanti

      Elimina
    7. Forse non avremo 11 Messi da schierare, ma nemmeno gli altri. Il portogallo ha già salutato nonostante CR, idem la Spagna. Con un progetto tecnico decente non faremmo ste figuracce.
      Per vincere poi contano anche altri fattori

      Elimina
  10. "Rosso diretto, impennata del 4.000% del tasso di bestemmioni e Chitemmù in Italia".
    Effettivamente...sono cattolico ma il rischio e' stato elevatissimo...
    Che dire,la Nazionale ha giocato malissimo con il Costa Rica (inconcepibile) e molto male ieri.Quello che non riesco a capire come si facesse a giocare per il pareggio.Loro hanno un attacco forte,mordente direi,e nel finale in caso di pareggio ci avrebbero assediato (non serviva Nostradamus per capirlo).Invece la nostra mentalita' da "basta il pareggio" ha colpito ancora.Quindi alla fine e' giusto cosi'.Esibiamo un calcio di bassissimo livello come il nostro campionato.
    Verratti (che pure non mi fa impazzire) e' stato uno dei pochi degni della maglia azzurra ieri,Balotelli nella sua versione peggiore (ha fatto benissimo Prandelli ha toglierlo),Marchisio non meritava l'espulsione e l'Uruguay meritava il rigore.Suarez lasciamo stare...forse il suo mondiale e' finito ieri.Difesa d'ufficio degli uruguagi pietosa e vergognosa (le cicatrici di Chiellini erano vecchie ????????????????????????').
    Che Abete si sia tolto dai maroni e' solo un bene.Come ha detto lui stesso era alla settima spedizione mondiale (vuol dire che da quasi 30 anni segue la Nazionale) : basta Gianca' ??????Che dici ?????
    Vediamo come ripartire.Speriamo con dignita'.
    Detto tutto cio' a me Jose' Luis Moreno e Rockfeller piacevano quando ero piccolo e vederlo riproposto ora dopo quasi 30 anni che non lo vedevo mi ha imbruschettato l'occhio.

    RispondiElimina
  11. La cruda statistica: nel campionato di serie A i giocatori italiani sono 150. I giocatori della nazionale, 30. Cioè ogni 5 giocatori italiani di serie A, uno è nella nazionale. Secondo voi con questa percentuale di scelta miserevole, qual è la probabilità che quell’uno su cinque sia un giocatore medio, mediocre o brocco? Alta, come abbiamo visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cruda statistica. Come Chiellini.

      Elimina
    2. Dopo il morso di ieri, il prosciutto crudo.

      Elimina
  12. l'unica consolazione e' l'eliminazione (scontata che gia' e' grasso che cola che si son qualificati) del Giappone. Non oso immaginare quanto mi avrebbero scassato. Che gia su ogni canale televisivo vageggiavano di vincere la coppa che neanche in Holly e Benji. Mi dispiace solo che ora in tanti diano la colpa a Zaccheroni. Come se con quel "Nadeshiko", piu' che "samurai", potesse fare chissa' cosa

    RispondiElimina
  13. Il problema di fondo è stata la partita con l'Inghilterra, ero partito con grande pessimismo x questi mondiali perchè a) Prandelli proprio non mi garba e b) sperare in un colpo di genio di Balotelli per vincere le partite è impossibile, però dopo la partita con gli inglesi mi ero detto "beh dai non è malaccio magari ce la giochiamo" ma poi si torna alla dura realtà, abbiamo un allenatore che, a mio avviso, non è all'altezza, e una squadra qualitativamente scarsa. Speriamo che questa figura dimmerda serva a creare qualcosa di nuovo per il futuro della Nazionale.

    RispondiElimina
  14. Per il dopo-Prandelli l'unico che può cambiare mentalità alla squadra é Spalletti. Se non cominciano ad attaccare in maniera decente con lui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancelotti sarebbe ottimo...ma chi glielo fa fare?

      Elimina
    2. Carletto Ancelotti é il mio allenatore preferito ever!! <3
      Sicuramente un giorno andrà ad allenare la nazionale (se stà accorto con i salumi), ma prima vorrà vincere la Liga con il Real Madrid, che comunque l'ha abbastanza blindato. Poi lui vuole finire la carriera da tecnico di club alla Roma, della quale é stato una bandiera, e secondo me prima della Roma farà tappa in Germania (se vincerà la Liga avrà vinto in Spagna, Italia, Inghilterra e Francia, "abbiam fatto trenta, facciamo trentuno" *sopracciglioAncelottianoalzato*)

      Elimina
    3. Io credo nei miracoli. Hai visto mai che magari Fabio Capello decida che la panchina azzurra sia il coronamento della sua leggendaria carriera... (Se lo decide, vado personalmente a prenderlo a piedi fino in Russia)

      Elimina
    4. Anche lui ci starebbe, ma Capello e Spalletti sono diventate le mie 3/4 scelta... Ora che ci penso ci sono i mitici Trapattoni e Malesani senza una squadra! D:

      Elimina
  15. Da bambino Rockfeller era il mio pupazzo preferito (si, ne avevo uno).
    Punto.

    RispondiElimina
  16. Che tristezza... con un po' di culo si andava avanti, ma due partite penose, senza tirare in porta, tolgono consistenza alla serie di alibi (infortuni, sfiga, arbitro, caldo, orari).
    Non mi sembra comunque che, a parte Giuseppe Rossi su cui si saranno fatte valutazioni "mediche", abbiamo lasciato a casa grandi talenti. Balotelli non mi è simpatico ma - purtroppo - è uno degli attaccanti più forti a disposizione, e agli Europei diede il suo bel contributo per far arrivare in finale l'Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Balotelli ti do ragione, ma guarda quanti ne abbiamo lasciati a casa per portare il vergognoso Cassano... A parte Rossi, che c'erano motivazioni valide, ma Mattia Destro? Nonostante l'anno di infortunio e la sua tramutazione in Hodor di Game of Thrones é tornato e con la Roma ha segnato 5 goal in 4 partite... Poi é stato espulso in una e Prandelli ha tirato fuori sta storia del "codice etico" che evidentemente vale solo per che non gioca nella Juve o chi non fa di cognome Balotelli.
      Altre esclusioni quelle dei miei feticcio Graziano Pellé ed Alessandro Diamanti (Feyenoord e Guangzhou) due talenti mostruosi.
      A centrocampo avrei convocato CHIUNQUE al posto di Aquilani e Thiago Motta, anche se il secondo é stato meno peggio di altri.

      Elimina
    2. come sopra...si ok ma non è che abbiam lasciato fuori chissa chi, sempre giocatori NON di grande livello e spessore.
      Rossi è stato male tutto l'anno, anche io lo avrei portato al posto di quel bidon di cassano ma sono arci sicuro che le cose non sarebbero andate diversamente...non siamo competitivi con questa rosa troppa poca gente in serie a selezionabile.

      Elimina
    3. Ecco, forse Destro meritava, e avrebbe fatto meglio del poco/nulla offerto dal nostro attacco in tre partite. In un girone sostanzialmente equilibrato, bastava poco per qualificarsi.
      L'ottavo di finale Costarica-Grecia grida vendetta, ma con una squadra così, anche con Destro, non saremmo andati molto avanti.

      Elimina
    4. Costa Rica - Grecia... *-*
      Ora che l'Italia é fuori posso dedicarmi al sostegno della mia Grecia e del Belgio, sul quale ho scommesso due euri mesi fa...
      Molto amareggiato poi dall'uscita dell'Iran e del Giappone di Zac.
      L'importante é che non vincano Germania, Francia o Stati Uniti (non vinceranno mai, ma li metto per principio).
      Detto questo, VAI ELLENIA DEMOCRATICA... Ελευθερία ή Θάνατος !!!

      Elimina
    5. Io ovviamente tiferò Costa Rica, la Grecia mi sta anche simpatica (ci sono Kone e Lazaros del mio povero Bologna), ma qui si parla della possibile prima storica qualificazione ai quarti di finale per i Ticos! Speriamo sia una bella partita comunque, e vinca il migliore!

      Elimina
    6. Ginny Hermione27 giugno 2014 17:25

      Io invece sono molto contenta per la qualificazione degli USA, se non altro perché a guidarli è l'uomo su cui la Ginny pischella di ventordici anni fa fece svariati sogni erotici; fra poche settimane festeggerà il mezzo secolo di vita ma è ancora uno con il suo perché. Piuttosto, pare che il suo rampollo diciassettenne ne abbia contestato su Twitter le scelte tecniche... e va beh, che c'e di strano se un figlio adolescente contesta il padre? Da che mondo è mondo è sempre successo!

      Elimina
  17. Niente. Lo sapevo, l'avevo pure scritto che non mi convinceva l'Italia prandella, che stavolta il giochetto della qualificazione alla terza partita non riusciva... epperò poi alla fine ieri, nel primo tempo, con la follia di ben due punte in campo, Verratti che irrideva giocatori come niente e Pirlo che abbozzava addirittura tentativi di corsetta, ci avevo voluto crederci. Maledetto me e l'ingenuità da seienne che mi prende ogni volta che vedo la maglia azzurra...

    RispondiElimina
  18. Ieri ero al lavoro e la partita me la sono potuta "godere" solo a tratti in streaming (anzi, visto il risultato direi "in screaming") tra un cliente e l'altro. Poco da dire, abbiam fatto cacare e l'eliminazione ci sta tutta, e comunque ci sta perdere con l'Uruguay, e' con il Costarica che abbiamo buttato nel cesso la qualificazione...

    RispondiElimina
  19. Eh, si vede che noi e i Moreno siamo incompatibili...
    ci avevoci come il presentimento che su due risultati utili noi eravamo capaci di far saltare fuori il terzo...
    Sintesi della partita: 'NA SCHIFEZZA

    RispondiElimina
  20. Ragazzi, ma ve li ricordate i mondiali USA '94. Giocavano a orari impossibili e sul nostro stesso emisfero (quindi estate torrida).
    Eppure la nostra nazionale arrivo' fino in fondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivò fino in fondo classificandosi terza nel girone (come stavolta, solo che all'epoca c'era il ripescaggio delle 4 migliori terze), rischiando l'eliminazione in 10 con la Nigeria (salvata da Baggio) e contro la Spagna nei quarti (salvata da Baggio), vincendo 2-1 con la Bulgaria (la Bulgaria, eh) in semifinale (con doppietta di Baggio) e non facendo un tiro in porta in finale col Brasile... A proposito, ma un Baggio nella Nazionale di oggi c'è?

      Elimina
  21. L'unica cosa positiva sono le dimissioni di Prandelli, ora sulla panchina vogliamo Takeshi Tatsumi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Stanotte mi sono visto le prime quattro di Giant Killing. Figo. :)

      Elimina
    2. Io ho visto le prime cinque ieri sera per consolarmi

      La storia la trovo appassionante, effettivamente le bandiere in 3D sono altamente inutili!

      Elimina
    3. me lo recupero allora che sto vedendo Yawara ma mi sta deludendo fortissimo, e dire che adoro Urasawa e me lo ricordavo carino....invece ho capito perchè dopo le prime puntate lo hanno interrotto è RIPETITIVO a morte...e no il judo non mi piace ma lo faccio, vinco, e no il judo no però partecipo...vinco...e no il judo che schifo...MA BASTA ragazzina stracciamaroni :D:D

      Elimina
    4. Commento parzialissimo sulla scorta dei primi episodi: lento, come buona parte delle serie odierne (per sparagnare sulle animazioni), ma con un protagonista piacevolmente stronzo e delle robe sul calcio leggermente più verosimili. Leggermente. Figata i cori veri dei tifosi usati durante le partite.

      Elimina
  22. Ottima recensione, Doc!
    Piccola vignetta fatta or ora!
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203753037039070&set=a.1211264154409.2033312.1012908765&type=1&theater

    RispondiElimina
  23. "senza trasmissione di rabbia non è fallo"...fantastico Doc, come sempre...
    nel giudicare la nostra "prestazione" bisogna tenere presenti le consegne pre-partita, ossia mantenere intonsi i guanti e la divisa di Muslera
    (alterare quella bella tinta arancione è stato ritenuto inopportuno)

    Missione compiuta direi, unica eccezione l'inspiegabile tentativo su punizione di Pirlo, severamente redarguito dal Prand per l'incoerenza...

    RispondiElimina
  24. Grande doc come sempre!

    Tristezza e pena per questa squadra e giusta eliminazione, inutile appellarsi agli episodi arbitrali (giustissimi in se intendiamoci).

    Non penso che abbiamo lasciato a casa dei fenomeni (Destro o gli altri citati), temo che il livello del calcio italiano sia oramai assestato su livelli mediocri e che ci aspettino ancora tempi bui.
    Colpa dei troppi stranieri indubbiamente ma in generale il campionato esprime questo (anche i club in europa rimediano grame figure, anche se non è una relazione sempre vera, vedi Spagna).

    Ora tiferò i panzer tedeschi che sono una garanzia.

    P.s.: ma le scuse a Paletta da parte di tutta la nazione sono già state fatte? ;D

    RispondiElimina
  25. Prestazione pessima di una squadra pietosa..bene ha detto Buffon in conferenza stampa dicendo "abbiamo bisogno di gente che si dia da fare e non di figurine"..chissà perché mi viene in mente supermario..vi metto un link del pezzo di Gramellini che fotografa perfettamente il mio pensiero..
    http://www.lastampa.it/2014/06/21/cultura/opinioni/buongiorno/un-paese-immobile-xL4AEdtrcitpVT40nAcniO/pagina.html

    Aggiungo una considerazione: se fai il Ct in primis sei un selezionatore e dovresti prendere il meglio che offre il campionato giusto? Bene allora difesa a 3 con il blocco Juve (che ieri ha funzionato ballando meno, complice anche il centrocampo più folto) in attacco fai giocare INSIEME Cerci ed Immobile, che qualche gol quest'anno lo hanno fatto, a centrocampo Pirlo, De Rossi e Marchisio sono extralusso per qualsiasi squadra e hai solo l'imbarazzo della scelta tra gli esterni: Darmian, Candreva, Insigne eccetera..difficile? io non credo.

    In italia siamo 60 milioni di allenatori, si sa, ma Prandelli, secondo me, ieri ha sbagliato quasi tutto lo sbagliabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con tutto il bene anche qui... cerci e immobile non hanno giocato comunque bene in questo mondiale, pure se prandelli ha sperato fortissimo nell'effetto schillaci.
      Se vogliamo dire e pensare di avere tutti fenomeni ok, ma la difesa juventina nel nostro campionato ancora ancora ma in europa dove, pare, gli arbitri hanno altri parametri non ha avuto grandissimo successo.
      De Rossi e Marchisio ok, a me personalmente, e mi hanno sempre risposto che non capisco un cazzo, Pirlo è sempre stato sui maroni quando comincia a perdere palle davanti alla difesa (almeno tre volte a partita...e da sempre dall'under 21 che fa sto cazzo di numero)...e pure ieri lo ha rifatto.

      per cui siamo a un centrocampo buono, difesa così così senza punte di livello.
      Nonostante il nostro "girone di ferro" sia stato un girone in realtà di seghe (vedrete che fine fanno uruguay e costa rica), dove solo correndo una squadra che manco aveva la speranza di passare è arrivata prima del girone, siamo riusciti a fare pena...per cui bene così il livello è questo e giusto andarsene a casa.

      Elimina
    2. Io ero convinto già dopo la partita con la Costa Rica che saremmo usciti nel girone, troppo molli, troppo lenti..la difesa della Juve ci ha comunque portati in semifinale di Europa League, sono d'accordo che non è fatta di fenomeni, a parte Buffon, ma ha il vantaggio che quei 4 si conoscono bene ed hanno tempi ed automatismi che non puoi impiantare nei tempi di un ritiro premondiale.
      Per quanto riguarda le punte: secondo me Immobile e Balotelli non hanno le caratteristiche per giocare insieme, e ieri si è visto, Cerci non ha giocato male (sempre imho) nel poco spazio che ha avuto; però siamo sempre li, sono due che hanno giocato bene insieme quest'anno, invece di insistere con Balotelli, indolente come pochi, magari si poteva provare.

      In più mancava del tutto il giocatore di fascia in grado di saltare l'uomo e mettere dentro qualche pallone decente, su Pirlo concordo con te, a me piace ma nella Juve quando alza la testa c'è gente che corre a destra ed a manca a cui dare il pallone, ieri..boh??

      Elimina
    3. Che fine fanno Uruguay e Costa Rica? Gli uruguagi mi aspetto che escano con la Colombia, ma dalla Costa Rica contro la Grecia a 'sto punto voglio almeno i quarti di finale (che erano l'obiettivo minimo dell'Italia, ricordiamolo)! Forza Ticos :-D

      Elimina
    4. se la Grecia non cede sul piano fisico il coppa rica torna dove deve stare, nel frgio dell'algida che è pure estate, ha più speranze l'uruguay che in mezzo alle pippe ha dei giocatori molto forti, anche perdendo il pistol(a)ero.

      Elimina
    5. Mah, io vedo peggio l'Uruguay contro la Colombia... Se ne hanno presi 3 dal Costa Rica, direi che la Colombia può fargliene almeno un paio (come ne avrebbe fatti un paio all'Italia, eh)! Al contrario, mi stupirei di una Grecia vincente contro i Ticos, che corrono molto di più degli ellenici e secondo me non dovrebbero incontrare troppi problemi ad arrivare ai quarti per la prima volta... Ai posteri (quelli che si attaccano al muro) l'ardua sentenza! :-D

      Elimina
  26. io non ho visto il portiere dell'Italia in una consona divisa (maglia grigia con polsi e colletto azzurro), hanno avuto la giusta punizione..

    RispondiElimina
  27. Bene: io seguo solo il calcio della nazionale e vi chiedo: posto che a mio parere gli unici che si siano smazzati in tre partite sono stati verratti e darmian, quella generazione lì, altre 7 persone non le ha prodotte?

    RispondiElimina
  28. Boskov avrebbe detto : " Chi non tira non segna ,e chi non segna non vince" .
    E con quella forma fisica lì neanche pilates puoi andare a fare, figurati fare un tiro in porta.

    Mi spiace per il Giappone sul seriamente.

    RispondiElimina
  29. Doc, anche senza Italia qui si spera in altre "telecronache" sull'antro... almeno per le semifinali e finali! questo mondiale ci diventa troppo triste sennò :)

    RispondiElimina
  30. Ma thiago Motta si e' accorto che stavamo perdendo?mentre Pirlo credeva di essere nel campionato ItaliANO,passeggiava col pallone aspettando la ' minima spinta per farsi fischiare Fallo (perche' lui e' della Giuve..occhio!) E invece gli fottevano sempre il pallone..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente è da quando giocava alla Reggina che gioca così, ma va beh, pur di tirare in ballo la Juve...

      Elimina
    2. Come nell'Inter e nel Milan!
      Il punto e' proprio questo,detto che Pirlo e' uno dei pochi che si e' salvato come rendimento complessivo,siamo troppo provinciali..i 3 scudetti di fila sono meritati pero' devi darmi atto che fuori dall'Italia Juventus (e di conseguenza tutta la serie A) che in Europa e' poco influente

      Elimina
    3. ...che Fuori dal campionato di serie A il calcio italiano non combina una mazza da oltre 10 anni!

      Elimina
  31. Oltre a dire che il risultato di questi mondiali rispecchia in toto il reale livello della nostra nazionale vorrei aggiungere che il calcio è rimasto l'unico sport, a livello professionistico, condizionato dall'arbitralità soggettiva e dalla condotta antisportiva non rilevabile e con una linea di giudizio labile che sbilancia qualsiasi cosa.

    Finché il mafioso e il francesino rimarranno a capo delle principali organizzazioni calcistiche ci sarà poco da fare.

    RispondiElimina
  32. a Dortmund stanno cercando lo scontrino

    RispondiElimina
  33. La cosa che mi preoccupa di più, ora, è che si parli di Szerotituli Spalletti e Ndòcazzostò Allegri come ct successori. Commento con una sola parola queste voci: ANCELLOTTI. Scusate il minuscolo.

    RispondiElimina
  34. Non si tira in porta in 180 minuti, vai fuori. Pulito pulito.
    La soluzione: rivoluzionare il calcio italiano come un calzino, a partire dagli under7 fino alla Serie A.
    Da adesso forza Cile.

    RispondiElimina
  35. Con le polemiche sulla Juve e gli arbitri pure ai mondiali non si va da nessuna parte, anzi, fan parte del (mal)costume della lamentela e della ricerca della colpa "esterna".
    Mi piacerebbe dimenticare, ogni due anni, in che squadra giocano i calciatori, ma pare che non si possa, anzi pare che il problema sia la Juve e l'"obbligo" di schierare i suoi giocatori. Quindi:
    - Buffon ha fatto vedere ancora una volta perchè sia lui il titolare (Sirigu ha giocato bene, ma forse le doppie parate e le uscite chilometriche e tempestive per anticipare l'attaccante non fanno parte del repertorio)
    - Chiellini non è un fenomeno ma non vedo centrali migliori nè nella rosa azzurra nè tra quelli lasciati a casa (speravo che Ranocchia e Bonucci si confermassero sui livelli di Bari, ma così non è stato)
    - Se devo salvare un reparto, forse salvo la difesa (attacco fallimentare, centrocampo decisamente insufficiente), combinazione incentrata sulla Juve
    - Pirlo è l'unico faro della squadra, una spanna sugli altri giocatori di movimento, con tutti i difetti già detti (ultimamente sono un po' diminuite le palle perse per le quali si prende i suoi bravi insulti durante l'anno)

    RispondiElimina
  36. Mi appello alla Divinità della Sintesi e tento un riassunto (superficiale e ridicolo) di quello che si è visto al mondiale:
    Troppi soldi e troppa fica!

    Ho detto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavani prende 10 milioni l'anno. L'italiano più pagato è De Rossi, che ne prende 6 e mezzo.

      Vediamo di aggiornarci un attimo e di renderci conto che i giocatori migliori (e più pagati) NON giocano più in Italia da un bel po' di tempo.

      Elimina
  37. Il primo giorno che l'Itaglia giocava, suonavo. Il secondo giorno che l'Itaglia giocava, lavoravo (apparte gli ultimi tristi 5 minuti). L'ultima partita che in teoria potevo vedere tutta, mi sono messo a vedere un filmetto anni '80 con Gigi e Andrea "Lupo di Mare" su Iris. L'Itaglia è fuori, rapido e indolore si riprende l'estate delle notti horror, degli stracult e dei dvd dei concerti metal. Ci sentiamo tra 4 anni io intanto mi preparo la maratona D.(i) Argento di Suspiria-Inferno-Terza Madre!

    RispondiElimina
  38. Transilvanamente parlando, almeno qualcuno ci ha guadagnato:

    http://ftw.usatoday.com/2014/06/luis-suarez-biting-prop-bet-norway

    RispondiElimina
  39. Angelo Coniglio25 giugno 2014 17:01

    A prescindere dalla qualità della squadra, nelle partite secche ci devi mettere l'anima, correre dall'inizio alla fine, non serve a niente fare i leziosi. Poi sicuramente non è facile attingere in mezzo al nulla per quanto concerne le convocazioni, ma qualcuno mi spieghi come è possibile che giocatori come De Sciglio e Bonucci, Abate, o lo stesso Chilellini Chiellini, possano giocare in Serie A. Ho come l'impressione che le raccomandazioni funzionino ancora, in certi ambiti.
    Quanto a Balotelli, ha dimostrato ancora una volta, caso mai ce ne fosse bisogno, di essere forte con i deboli e debole con i forti. Ha segnato all'Inghilterra, certo, ma gli inglesi valgono come il due di coppe a briscola quando la briscola è bastoni. Nelle occasioni che contano continua a latitare. Se sei davvero un grande attaccante segni a chiunque, squadre piccole e grandi, amichevoli e tornei. Se sei davvero un grande attaccante e non ti arrivano palle giocabili, le occasioni te le vai a creare. Se sei davvero un grande attaccante ti metti anche al servizio della squadra, quando serve, anche in un ruolo non tuo (vedi Eto'o all'Inter). Se sei davvero un grande attaccante non ti butti ogni due per tre al minimo contatto: e si che il fisico per resistere lo ha. Quando lo hanno inquadrato in panchina, all'inizio del secondo tempo, sembrava avere gli occhi lucidi, povero cocco: chissà se era dispiaciuto per la sostituzione o perchè aveva capito di avere collezionato l'ennesima figura dimmerda.
    E spero che la sconfitta serva di lezione a chi continua ancora a ragionare in termini di "gioco per tenere il pareggio", perchè se le cose si mettono male poi non recuperi più. Nelle partite secche te la devi giocare. E per favore questi buffoni comincino a farsi un bel bagno di umiltà ed a capire che nei tornei che contano non bisogna mai sottovalutare nessuno, nemmeno se si chiama Costa Rica, perchè dove magari non arriva la tecnica, molto possono fare la volontà e la tenacia.
    Prandelli ha sicuramente sbagliato di tutto, ma sicuramente gli va dato atto di avere avuto il coraggio di metterci la faccia, umanamente parlando tanto di cappello. Sportivamente salvo solo Buffon, Darmian e Verratti, gli altri vadano a raccogliere pomodori.
    Se Carletto un giorno volesse allenare l'Italia ne sarei felice, grande persona e grande tecnico, a Toribno non lo hanno voluto capire, avesse avuto come portiere Buffon invece di quella mezza sega di Van Der Sar avrebbe vinto tranquillamente due scudetti. Magari, se prima di allenare la Nazionale gli venisse voglia di venire all'Inter... :-)

    RispondiElimina
  40. se ti riduci a sperare in un arbitraggio favorevole all'ultima partita per rimediare un pareggio con la squadra di una nazione meno popolosa della mia regione e manco ci riesci...ti meriti di uscire e basta.

    cmq dopo la gara suarez e' stato gentile.
    ha dichiarato che chiellini e' una persona squisita ^^

    RispondiElimina
  41. Il calcio Italiano e' dal 98 che continua a fare schifo e molti se lo dimenticano!e' vero che nel 2000,2006 e 2012 ci siamo fatti 3 finali,e questo sta a testimoniare che siamo comunque a livello medio alto come storia e tradizione:4 mondiali non possono essere un caso ..
    pero' l'incostanza,l'incoerenza e la mentalita' provinciale l'hanno fatta da padrone!!
    E' vero che si puo' perdere con chiunque o quasi,non sempre tutto va bene anche sei una grande (vedi Spagna),ma noi perdiamo o giochiamo in maniera orribile con squadre come Corea del sud,nuova zelanda,australia,slovacchia!costa rica

    RispondiElimina
  42. Gli ultimi due che si sono dimessi in Italia sono stati Prandelli e il Trota.
    C'è altro da aggiungere?

    RispondiElimina
  43. 'Abete e Prandelli si dimettono. Nessuno alza un mignolo per fermarli'
    quindi nessuno ha fatto il gesto del minollo? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fermarli? Credo che buona parte degli Italiani fosse con coriandoli e lingue di Menelik dopo quella dichiarazione (a cui ci auguriamo vivamente che segua pure nei fatti), non si è scesi in piazza a festeggiare giusto perchè s'era usciti dal mondiale...

      Elimina
    2. intanto Pirla ha dato l'addio, ma anche no....a distanza di manco 1 giorno :D

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails