martedì 12 novembre 2013

58

I Cavalieri dello Zodiaco, la Saga di Asgard - Parte 5

Il valoroso cavaliere del lupo pecoraio trapattò
Quinto episodio per la saga di Asgard dei Cavalieri dello Zodiaco, ossia il 78 della serie. Il titolo è "Verso Asgard", che in un lotto di puntate in cui i saint di Atena non fanno altro che correre verso Asgard è proprio il massimo dell'originalità, ma oh, quello che sceglieva i titoli magari quel giorno era malato e l'hanno fatto scegliere a uno che passava. Senta, lei, ci dice come la chiamerebbe 'sta puntata? Ma comunque: è finalmente giunto il momento di veder scendere in campo dei cavalieri di un certo livello. Dopo due episodi incentrati sul minchietta raccomandato Pegasus, questa volta la scena è tutta per Sirio il Dragone. Il nemico giurato degli oculisti [...]
Asgard, Basilicata. La situazione si fa grave: lo scioglimento dei ghiacci prosegue, interessando anche quelli viola sponsorizzati dalla milka.
Atena è sempre lì che prega Odino in camicia da notte da ore. Kiki e Flare iniziano ad essere un pelo preoccupati.
Oh, ma non ce l'avete 'na coperta? 'Na stufa a pellet? 'No scaldino?, prova invano a chiedere il piccolo zampognaro verticalmente svantaggiato in canotta di juta. Ma proprio in quell'istante, Kiki viene contattato telepaticamente da Lady Isabel. Tutto bene, sua santità? Ci porto qualcosa dal bar?, chiede il giovine.
No, è che mi si sono anchilosate le braccia, risponde quella. Atena prova a convincere Kiki a portar via Flare, in cerca di un riparo, ché per questa storia della preghiera mica devono per forza restare tutti e tre all'aperto come dei pistola: la preghiera è mica come il segnale del GPS, va bene anche al chiuso. Ma la sorella di Hilda si sente responsabile per quanto sta accadendo (responsabilità oggettiva familiare) e decide di restare lì.
Inginocchiata. Sulle rocce. Cantando per penitenza vecchie canzoni tamarre di Ramazzotti. E Kiki?
 Kiki ride. Il piccolo, sadico BASTARDO.
Intanto, i quattro cavalieri di Atena (Phoenix è ancora a pheeghe in Svezia) si stanno dirigendo verso Asgard, seguendo ognuno una propria strada. La segnaletica, del resto, è chiarissima:
 Sirio il Dragone avverte all'improvviso come un senso di minaccia.
Sarà forse LA GIGANTESCA VALANGA che sta per travolgerlo? No, non può essere.
Sirio vede il cielo arancionerizzarglisi attorno: un chiaro segno di sciagura, ma purtroppo non fa a tempo a portare la mano sui gioielli di famiglia. Il suo oculista, ad Atene, comincia a picchiare la fronte contro il muro.
Dal nulla gli appare infatti una fototessera gigante di Capricorn, che gli dice: Oh, proteggi Atena al mio posto, ché io c'avevo da fare con questa cosa che dice che sono morto.
Parte allora da 32 metri, come la Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmare, un flashback spiegone per riciclare quei tre, quattro minuti buoni di animazione. Viene mostrato perlappuntamente lo scontro tra il cavaliere d'orZo della decima casa e Sirio, quando i due si ritrovarono a viaggiare nello spazio (don't ask) e divennero, uh, molto intimi.
 (anche questo è amore)
 E le colleghe con la bandana che piangono abbracciate.
 Nel frattempo, ad Asgard Centro, uscita Lagonegro della A3,
Orion viene avvisato da Megrez della fine di Thor. Ovviamente la prima reazione di Orion è rispondere al suo compagno Mavaffanbagno non ci credo neanche se schiatti. Ché il valoroso Orion ancora non sa dell'incredibile potere della pastetta di Pegasus il raccomandato.
Ma è andata proprio così, e quando Hilda chiede dal suo trono come stiano andando le cose con i cavalieri greci,
Orion fa il vago. No, sua maestà, non lo sappiamo ancora, a Thor non gli prende il cellulare.
E la sacerdotessa gnocca, sentendo il nome di Thor, si lecca le labbra. Riflesso pavloviano.
Lungo la sua strada, Sirio il Dragone si trova davanti delle immense pareti di ghiaccio, dalla sommità delle quali gli arrivano dei potenti ululati e si scorgono le sagome di un branco di lupi
 Minchia, sono finito sulla Sila!, dice il cavaliere, spaventato.
Il branco di lupi calabresi circonda il Dragone, reagendo ai fischi di un misterioso cavaliere pecoraio. Tra i lupi, distinguibile per il suo colore verde melvato, c'è anche la mamma di Bum-Bum il cagnolino. Ecco che diavolo di fine aveva fatto.
Dalla strizza, Sirio comincia a sudare, anche se è a maniche corte e si va per i -20, e gli si deformano tutte le unghie.
Cantando Lupi Alè!, celebre inno popolare della curva sud del Cosenza Calcio, le belve si lanciano all'attacco!
 Ma Sirio ci chiava un paio di colpi uattà e li stende quasi tutti.
Il misterioso cavaliere pecoraio osserva dall'alto il massacro lupino, sogghignando.
 Ché mo' chiamo il WWF e so caz*i, cinese sborone.
Ma il Dragone si libera degli ultimi lupi con un'ESPLOSIONE ATOMICA DEL PALLONE DI MARADONA DI LANTERNA VERDE,
Poi invita l'avversario a scendere per affrontarlo, con cavallereschi insulti pesanti sulla mamma. L'asgardiano, i lunghi capelli celeste melvino tagliati nel mullet più zingaro della storia del mondo, rosica a bestia e scende giù a mettergli le mani addosso.
Giusto il tempo di infilarsi prima gli occhiali da sole, per sembrare più aggressivo,
 e di lanciare un altro fischio per far passare i lupi al 4-4-2.
LUXOR È IL MIO NOME, CAVALIERE, E VENGO DA ASGARD PER COMBATTERTI!, urla quello, con la sua mutanda di pellicciotto viola e i collant rosa.
Al che Sirio vorrebbe far presente che Luxor, per un cavaliere asgardiano, è un nome discretamente della cippa. Ma si ricorda che le precisinate della fungia spettano per contratto solo all'insopportabile compagno di squadra raccomandato, e lascia stare. Il Dragone chiede a Luxor di lasciarlo passare e quello gli risponde che non ci sono problemi, perché non vuole sporcarsi le mani "con un miserabile come lui" (sic).
 "Ma… ma come? Mi sottovaluti?", chiede Sirio, spiazzato.
"No", puntualizza l'altro. "Veramente dandoti del miserabile ti sopravvaluto" 
Ma i sensi ferini di Luxor l'asgardianegiziano gli permettono di scorgere l'incertezza negli occhi di Sirio
e ne approfitta per attaccare con il suo primo colpo, i Denti del Lupo.
 Sirio devia d'istinto in calcio d'angolo,
 ma la potenza dell'impatto è tale che si frattura pure la NEVE.
Il Dragone sanguina dalla guancia sfregiata, come uno che gli è scappata la mano mentre si radeva col bilama, ed esattamente come quell'altro Drago più famoso di lui tanti anni prima. Sirio non riesce a vedere i colpi portati dall'asgardiano. Che fare?
Mentre lui ci pensa, e si riguarda ancora l'album dei ricordi dello scontro d'amore con Capricorn, Luxor lo ACCECA con gli artigli. Cos'è, la terza volta che succede a Sirio da quando è iniziato il cartone?
Santa Lucia, patrona della vista, dall'alto scuote la testa per questo caso disperato.
Insomma, Sirio non ci vede e Luxor, invidioso dei suoi capelli ché lì ad Asgard non c'hanno il balsamo, continua a coricarlo di mazzate.
Al cinese naturalizzato greco ci esplodono i botti di capodanno di sangue
Solo che assistiamo un'altra volta a quel brutto vizio tipicamente asgardiano di star lì a cincischiare anziché finire i nemici. Li pagava forse a ore i suoi cavalieri, Hilda di Polaris? Avevano un contratto part-time? Boh. Fatto sta che quello butta un altro fischio e chiama uno dei suoi lupi.
Sirio, che lacrima sangue come la Madonnina di Civitavecchia, anche con gli occhi chiusi riesce a percepire il terribile nemico che ha davanti. Dice che c'ha fatto il callo.
Sì, quella davanti a lui è la mamma canelupoleone di Bum Bum. È solo un diversivo per ingannarlo! Sirio riesce a percepire la posizione di Luxor e A SCAGLIARE IL SUO COLPO SEGRETO DEL DRAGO NASCENTE!!!
Solo che centra in pieno una montagna. A venti chilometri di distanza.
 Col risultato che ora è chiuso in un vicolo cieco
 e il nemico è lì a un passo e può colpirlo quando vuole.
Cioè, appena finisce di prenderlo per il culo. Bilancio della puntata: un solo colpo portato dagli ateniesi, liscio a coppissime. Sul suo scoglio, Atena comincia a sentire improvvisamente freschetto.
Altrove, intanto, Pegasus prova a gettarsi in un dirupo anche da solo. Così, per tenersi in allenamento.

POST COLLEGATI
Il primo episodio dei Cavalieri dello Zodiaco
I primi 15 episodi di Saint Seiya: Omega

Gli altri episodi della saga di Asgard

58 commenti:

  1. Luxor è il più sega tra i cavalieri di Asgard, troppo Mowgli dei ghiacci. E anche l'armatura con gli occhiali della Scott per andare in bici fa un po' ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah.. il più sega... vogliamo parlare di Megres, che per un capello non si è fatto gonfiare da Castalia? Perchè io me lo ricordo molto bene XD Per me la palma di sega va a lui.

      Elimina
    2. A Drakkan non ci toccare Megres o Marin, che senno ti leva dagli amici :D :D

      Elimina
    3. Per Megrez/Megres e Mime c'ho già le battute pronte ;)

      Elimina
    4. State bravi e sfogatevi solo su Mime, che comunque è più forte di Luxor.

      Elimina
    5. Ed in tutto questo a me Castalia piace molto e l'avrei voluta vedere combattere di più, ma si sa che Kurumada è un misogino :P

      Elimina
  2. All'ESPLOSIONE ATOMICA DEL PALLONE DI MARADONA DI LANTERNA VERDE, volano i raudi in ufficio

    RispondiElimina
  3. Eppure all'epoca mi ricordo che Luxor era considerato uno dei più fighi insieme ad Orion

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo a rivederlo con i capelli a coda di puzzola....

      Elimina
    2. C'aveva gli artigli. E un branco di lupi al seguito. E fischiava con le dita in bocca come Trapattò. Come non volergli bene.

      Elimina
  4. Vista la luce che emana Atena durante 'sta preghiera infinita, forse ho capito perchè non necessita di una copertina/stufetta: sta provando la tecnica dell'auto-combustione spontranea

    RispondiElimina
  5. Comunque la battuta su Ikki / Fenix è troppo bella, me lo immagino veramente con le svedesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io mi immagino le svedesi piu che altro :D!

      Elimina
    2. In realtà prima ho immaginato lkki, poi le svedesi con Ikki, poi Ikki aveva un impegno e io dovevo tenergli il posto e poi .... poi .... poi sono sposato e certe cose non si devono immaginare.

      Elimina
  6. Con tutti i suoi evidentissimi limiti, ma Luxor quanto incommensurabilmente più figo di Haruto era?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riapriamo quella dolorosa ferita... ;)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Beh ora inizierà la serializzazione manga regolare di questo


      Ah avrei dovuto dirlo prima....preparatevi a lacrime di sangue se aprite quel link :D

      Elimina
    4. Sho, la saintha scacciagalline.
      Oppure: Sho, la saintha del Cavallino, venuta da Maranello.

      Elimina
    5. Che porta colui che non torna

      Elimina
    6. ...ma diosantissimo, che cos'è quella cosa?! AIUTO.

      Elimina
    7. cos'è, Andromeda che ha fatto outing!?

      Elimina
  7. ma Luxor è Jon Snow!! La Barriera c'è, i metalupi pure, peccato solo non sia tutto in nero :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al posto del nero, ad Asgard si prende il bluette.

      Elimina
    2. E chi vuole prende anche il rosa :D

      Elimina
  8. "Altrove, intanto, Pegasus prova a gettarsi in un dirupo anche da solo. Così, per tenersi in allenamento."

    Applausi! :D

    RispondiElimina
  9. "Santa Lucia, patrona della vista, dall'alto scuote la testa per questo caso disperato." XD

    RispondiElimina
  10. Non sono d'accordo, tutti i cavalieri di asgard erano molto fighi a parte il solito culatta con l'arpa, Orion è il non plusultra cmq er mejo come dicono a trento :)

    RispondiElimina
  11. Phoenix, in Svezia, dimostra di aver capito molto della vita. Però, chissà perché, me l'immaginavo in Arizona.

    RispondiElimina
  12. I cartelli con le indicazioni sono sempre eccezionali :D
    Doc Assessore alla Mobilità Asgardiana subito!

    RispondiElimina
  13. "Santa Lucia, patrona della vista, dall'alto scuote la testa per questo caso disperato" lol.

    RispondiElimina
  14. c'entra niente con il tema del post.
    ma DOC cosa dici di questo?
    http://www.vanityfair.it/people/mondo/13/11/11/uma-thurman-testimonial-calendario-campari
    UMA una di noi
    #UMALA

    RispondiElimina
  15. Pegasus per essere il protagonista c'ha una sfiga allucinante:
    o prende schiaffi o cade nei burroni,
    quando fa una cosa giusta e' perche' e ' raccomandato,
    quando sbaglia sono tutti a urlargli contro,
    potrebbe limonarsi 3 tipe di tutto rispetto, ma il massimo di femminile che si trova accanto e' Andromeda.

    Se contiamo il finale-finale,poi e' tutto uno scoppio di petardi.

    Povero cristo.

    RispondiElimina
  16. ma in totale (contanto tutte le serie) quante volte rimane cecato sirio? no perché dopo la decima ho smesso di contarle


    nel frattempo Phoenix si dimostra l'unico cavaliere, della combriccola, degno di questo nome non facendosi vedere insieme a quel branco di debosciati

    RispondiElimina
  17. Comunque Pegasus ha un fatto personale con i burroni.
    Nella prima serie ci lascia quasi le penne contro Pegasus Nero, per poi volare giù da un mega dirupo nello contro contro Damian. Lì oltretutto sfiga doppia, perché perde pure i sensi mente invece Lady Isabel se lo cavalca allegramente con occhi languidi.
    Nella seconda serie vabbè, passa le prime puntate appeso ad un ghiacciaio. E mi sembra che nello scontro contro Orion o gli volano gli zaffiri nel crepaccio, o ci vola anche lui al seguito.

    Dice, c'è l'acqua, lì mi andrà meglio.
    Ma che.
    Contro Moses viene sparato in aria e preso a cazzotti in testa, contro Cavallo del Mare e il suo Vortice del Pacifico....lasciamo perdere.

    Che sfigato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosi' a memoria, mi pare che faccia un tour nei burroni pure nel secondo OAV dei Cavalieri, giusto per non perdere il vizio.

      Elimina
    2. Confermo che Pegasus cade in un burrone, seppur di profondità più contenuta, anche durante lo scontro finale della serie di Asgard, quando prende pizze e centre pure da Hilda.

      Elimina
    3. mah per me è tipo quelli che a calcetto ti fanno sfogare all'inizio e poi ti dicono "hai finito? ora che mi sono riscaldato ti fò vedere io come si fa..." e ti corca a suon di gol!

      Elimina
  18. Shiryu è il mio bronze preferito
    adoro i lupi
    e questo è il peggior combattimento di tutta la serie
    condito con la morte piu' vergognosa mai vista
    LOOOL

    RispondiElimina
  19. "Sirio il Dragone avverte all'improvviso come un senso di minaccia." proprio con l'espressione di chi fu colto da un leggero sospetto [cit.] XD

    RispondiElimina
  20. E dopo Geki dell'orsa, nemico giurato del WWF, Sirio il dragone, nemico giurato degli oculisti xD

    RispondiElimina
  21. La diapositiva finale, con Pegasus appeso per le falangi distali sull'orlo del baratro, così senza un motivo, giusto perché gli andava è un CA PO LA VO RO XDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  22. Ehi, ma quello è Enrico Pallazzo! (cit. alla tua cit.)

    RispondiElimina
  23. dopo Asgard e il rischio di morire congelata, si spiega benissimo il fatto di installare millemila stufe a pellet nella nuova Pal-estra ("cos è una pal-estra? ah una palestra!" homer cit.)

    Ma Luxor sapeva che i bronzini venivano da Nuova Luxor? è una cosa tipo Nocerino che gioca contro la Nocerina...

    RispondiElimina
  24. "un'ESPLOSIONE ATOMICA DEL PALLONE DI MARADONA DI LANTERNA VERDE"
    *morto*

    RispondiElimina
  25. tra le indicazioni trollissime verso asgard made in doc e Segasus che si butta nei burroni per allenamento sono morta!!!!

    RispondiElimina
  26. "ma la potenza dell'impatto è tale che si frattura pure la NEVE" *applausi*

    RispondiElimina
  27. ed esattamente come quell'altro Drago più famoso di lui tanti anni prima. Porta pazienza non l'ho capita...

    RispondiElimina
  28. Mitico Doc!!! E' il mio must da anni: Sirio:" C'è un nemico!!"
    Zac! Due dita negli occhi!!
    Ancora piango Doc ero sotto quel loggiato a Lucca sotto il monsone e non ti ho visto! Volevo l'autografo

    RispondiElimina
  29. Nel contatore caduta dai burroni di Pegasus aggiungente pure la parte in cui cade nella bocca dell'Ade nell'ultima serie. Il non plusultra delle cadute.

    RispondiElimina
  30. Ioria vs Luxor: Per il Sacro Leo! Atomizzazione del suddetto e della banda bassotti al seguito

    Mur vs Luxor: Trappola di cristallo! Rivoluzione stellare! Come sopra

    Scorpio vs Luxor: Potrebbe giocare tranquillamente a freccette con le cuspidi scarlatte

    Virgo vs Luxor: Per la violenza di queste scene si consiglia la visione a un pubblico esclusivamente adulto

    Abbiamo trasmesso "I corti di Ascgard".

    RispondiElimina
  31. Così finiva l'episodio?
    A mica me lo dimenticavo

    RispondiElimina
  32. La risata isterica di Luxor era veramente odiosa! Stesso doppiattore di Shaka di Virgo tra l'altro.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails