martedì 25 dicembre 2012

43

Trider G7 va ANCORA a Betlemme (Natale coi robottoni, il capitolo perduto)

Un anno fa ci si era gustati in due soluzioni l'incredibilmente inquietante Trider G7 va a Betlemme, gigomeravigliosa e psicotronica storia robonatalizia pubblicata a puntate sul Corriere dei Piccoli nel dicembre del 1982. Esatto, quella con Gundam, Daikengo e gli altri robottoni giapponesi vintaggi calati nel Presepe (qui e qui). Nel mezzo, però, c'era (almeno) un altro capitolo, recuperato mesi fa dall'antrista Luca Bertuzzi (che ringrazi ancora e con il quale ti scusi di nuovo per la sola rifilatagli con i fumetti dell'UR per la mostra al WOW. Ma non è stata colpa tua). Ecco perciò, per la prima volta in edizione (forse) integrale, tutta la storia. Enjoy […]

Trider G7 va a Betlemme scan Corriere dei Piccoli
Trider G7 va a Betlemme Gattiger Daikengo
Trider G7 va a Betlemme Gundam Gotrinitron
Trider G7 va a Betlemme Starzinger
Trider G7 va a Betlemme Gordian Tansor Calendar Men
Dice: ma perché tutto ciò? Che senso aveva?
Ma no, niente, Ceppiratti c'aveva tonnellate di robot scusagni di terza fascia da vendere voleva far felici tutti i pampini. E la promessa fatta un anno fa da Daitarn 3 agli altri due robot di casa Manhattan?
Magari l'anno prossimo, eh. Bisogna vincere le resistenze di quel dannato pastorello con la zampogna raccomandato.

43 commenti:

  1. Tu sei fuori come un dannatissimo balcone! (ma non come chi scriveva quelle cose ignobili). Buon Natale, Doc.

    RispondiElimina
  2. ma che bel modo di augurare il Natale XD
    Auguri anche a te

    RispondiElimina
  3. Azzie Threadbare25 dicembre 2012 11:04

    Mia nonna ha la classica cultura del riutilizzo fino all'estremo di qualunque oggetto le capiti a tiro, come tutte le persone che hanno vissuto pesantemente la guerra, cosa che la rende motivo di scherno, da parte dei miei cugini piccoli, da diversi anni, soprattutto perchè si ostina a mettere sul presepe, tra i pastori un pupazzetto di MAJIN BU GRASSO, che fu dimenticato in casa sua anni orsono. Grande nonna! Comunque per restare in tema, quest'anno le farò sostituire la cometa con il Drago Spaziale, per prendere il pastore che dorme a cauci n'culo.

    RispondiElimina
  4. nel presepe dell'anno scorso il bue è stato sostituito da un minotauro e dal fiume arrivava poseidone. quest'anno invece il presepe è saltato :(

    RispondiElimina
  5. Trider G7:"Possibile che gli esseri umani non sentano il bisogno di essere buoni e generosi?"
    Possibile che invece gli esseri italioti non sentano mai il bisogno di pagare i diritti per fare delle menate del genere?

    Maria:"Ho freddo, come faremo?"
    Per cominciare potevi chiedere a Giuseppe di farti un paio di zoccoli di legno, che è sempre meglio di andare a piedi scalzi sotto natale.

    E soprattutto: 4) Calendar men, il centauro CAMMELLO! Ma che katzo vor dì?

    Eh lo so, lo spirito natalizio scorre potente in me. Auguri!

    RispondiElimina
  6. Bellissima, veramente divina nella sua trasheria questa storia!
    Specie perché Gundam e Gotriniton non assomigliano un acca ai robot origiali e Gordian chiama Godsigma "Gordian" ( caso di rifiuto della realtà ? Sdoppiamento di personalità robotica ?)
    E speriamo che ci siano più robottoni per tutti il prossimo Natale!

    RispondiElimina
  7. Purtroppo l'errore di Ceppiratti fu quello di importare valanghe di robot costosissimi ( il Gordian eil God Sigma costavano all' epoca quanto un SoC di oggi) in dosi massiccie, col risultato di saturare il mercatoe trovandosi pacchi di robottazzi invenduti da smerciare.
    Per questo fece questa delirante pubblicità e mossa commerciale di regalare via un modello per un altro acquistato.
    Che se lo faceva oggi eravamo tutti lì ad assaltare i negozi calpestando vecchi e bambini.


    RispondiElimina
  8. Queste sono le storie più belle!
    Buon Natale

    RispondiElimina
  9. Quanto mi sarebbe convenuto essere un buon credente praticante, con tutti i vantaggi di appartenenza che da (lavoro in primis!). Purtroppo però, faccio parte dell'esercito del Bene. :D

    Di questa cosa ridicolissima già si commentò, che fosse una cosa solo pro-giocattoli si vede anche da quelle cose posticce da ignari. Per lo Sky Tansor hanno copiato la livrea del giocattolo, che bontà dei giapponesi creatori, è diversina da quella del film/cartone che vedavamo in TV

    http://www.horizonstudio.it/images/archive/tansor5_toys06.jpg
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=fX9FnIW8KyU#t=60s

    Ma mai come la cialtronata dell'Uccello di Fuoco di Trider che capeggia tutto il fumetto, la plasticazza arancio-trasparente che c'attaccavi alle spalle del giocattolo (che nel fumetto vedi proprio disegnati gli agganci, ahahaah) mica erano qualcosa che Trider aveva nel cartone, ma replicava alla bene(male) e meglio, l'energia dell'arma finale del Triger, in cui entrava con tutto il corpo!

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=4p-3ktGtFn0#t=400s

    RispondiElimina
  10. La cosa migliore di questa fiaba natalizia?

    I Re Magi Starzinger!

    RispondiElimina
  11. Sam:
    Lo Zanbot l'avevo, ed era una figata astrale. Tutto sommato, lo è ancora:

    http://www.giocattolivecchi.com/Forum_detail.aspx?t=0&id_d=953231

    RispondiElimina
  12. @Doc
    Anch'io c'ho quello Zambot 3, con quegli incomprensibili piedi orientabili, con le ali che si aprono, come a trasformarsi nel velivolo che forma le gambe... il fatto è quel giocattolo è un pezzo unico^^

    RispondiElimina
  13. Mai piaciuto granchè il presepe,ma l'anno prossimo ne farò uno tutto coi robottoni, essi.
    Buon Natale al Doc e a tutti gli antristi!

    RispondiElimina
  14. @Doc
    Credo sia inutile chiederti se hai già preordinato la ristampa del SoC vero ?
    Il fatto è che Ceppiratti non si accontentava di importare pacchi di robot, ma pure in tre versioni ( mini, medio e maxi) di ciascun personaggio per massimizzare i profitti.
    Col risultato invece di farsi concorrenza da sola.
    Cmq, sono stato a un toys center per vedere come erano fatti dal vero stì benedetti Hyridion , e non affatto male.
    Le scatole trasmettono pure una certa pesantezza.
    Il bello era che c'erano tutti, ad eccezione di quello bianco, andato probabilmente a ruba, come le targhe Bort.
    Di Synth ne giacevano pacchi invenduti, e tutti avevano la vernice delle corna che cascava a pezzi.
    Per il resto, mi sembravano gli unici giocattoli decenti in mezzo a un cumulo di schifezze in plastica cinese che in un Mondo migliore non avrebbero motivo di esistere.

    RispondiElimina
  15. doc, buon naSale anche a te!

    e adesso abboffiamoci di films!

    RispondiElimina
  16. Sam:
    Non l'ho ancora prenotato, perché il mio pusher abituale non ha fatto partire ancora il preorder, ma lo prendo sicuro al certo per certo. Si parla di giugno.
    Gli Hyridion mi hanno fatto lo stesso effetto: l'unica roba vagamente decente in mezzo a un mare di palta.

    RispondiElimina
  17. Nella terza tavola il Trider G7 fa tanto iconografia religiosa orientale.

    RispondiElimina
  18. Le ali avvampanti e la luce sfolgorante vincono su tutto.

    Rabbrividiamo.

    RispondiElimina
  19. Mamma mia che accozzaglia senza senso!
    A volte il nome dei robot che compaiono nella vignetta sono invertiti. E poi i robot che assurgono a esseri senzienti (e i piloti all'interno).
    Io all'epoca non avevo il lusso (si ero in una famiglia basso borghese se non proprio proletaria) delle riviste per bambini ma mi sono guardato tutto o quasi di robotico o simile arrivato e se a quell'età avessi letto un fumetto del genere mi sarei scompisciato già allora per le cagate fotoniche...
    Notare poi come manchino categoricamente tutti i Dynamic/Toei...Da Mazinga a Gayking!!!

    RispondiElimina
  20. @Massy
    Ovvio, quelli non erano in mano a Cappiratti, ma a Mattel.

    RispondiElimina
  21. Beh io da piccolo nel presepe ci misi tutti i miei giocattoli, tra cui un tirannosauro. Ecchecazz, il Redentore arriva poi per tutti :D

    RispondiElimina
  22. Ma Gordian che problema ha ? Si è fumato anche il pallone da rugby ? Ma cazz, parla rivolgendosi a se stesso invece che a God Sigma. Ma uno normale c'era ?

    RispondiElimina
  23. @Zanna
    Senza contare che quel coso che dovrebbe essere Gordian, non ci somiglia per nulla.
    Secondo me è un tarocco che si è imbucato alla festa e poi ha avuto un lapsus.
    Una festa a cui sono invitati solo i robot Ceppiratti che quelli della concorrenza si attacchino, alla faccia della fratellanza, dell' amore e di tutte quelle fregnacce lì.

    RispondiElimina
  24. Avevo rimosso i precedenti post ma con questa versione extended, mi è definitivamente andato di traverso il panettone... O____o

    Comunque sì, i Re Magi Starzinger vincono di brutto.

    RispondiElimina
  25. mi verrebbe voglia di andare nella stanza qui accanto...e prender a martellate tutti i robot della collezione di mio fratello...tutti ce li ha!!! buonnataleattutti!!!

    RispondiElimina
  26. io mi sono commosso di nuovo, paro paro come l'anno scorso.

    @Sam: sei sempre il solito cinico. Mazinga e gli altri non ci sono perchè qualcuno deve pur difendere il Giappone dagli alieni, nel frattempo

    RispondiElimina
  27. che poi a Pasqua ci tocca a loro aiutare Gesù a raccogliere la croce, asciugargli il sudore, scatenare la tempesta di fulmini etc

    RispondiElimina
  28. Dopo quanto mangiato in questi giorni avrei bisogno anche io di un po' di eupepsia!

    RispondiElimina
  29. @Kon: scusa, ma parlare di diritti mi sembra un po' (tanto) fuori luogo.

    Prima di tutto, devi considerare il PERIODO in cui questi "fumetti" furono realizzati (allora ai diritti non ci faveba caso nessuno) ... e poi (o forse prima) devi pensare che Ceppiratti, quei diritti, con ogni probabilità LI AVEVA (i contratti erano onnicomprensivi).

    RispondiElimina
  30. Kon, Giuda:
    Di questa roba dei diritti giapponesi, prima o poi, tocca parlarne. Vuoi per i casini di allora, vuoi perché oggi molti appassionati (non parlo di Kon, chiaramente) sono convinti che gestire i diritti di manga e anime sia come entrare in un tempio scalzi e genuflettersi sui ceci.

    RispondiElimina
  31. In effetti sarebbe alquanto illuminante un report sullo spinoso argomento da parte tua, Doc.
    Perchè qua si dice che Ceppiratti aveva acquisito tutti i diritti regolamente.
    Scusate, ma... stikatsee! E allora chi mi spiega come mai la Atlus, che per inciso ha avuto da sempre, e immagino tuttora, molti più sghei della Ceppiratti, non abbia mai fatto nulla per localizzare un solo Super Robot Wars che non fosse uno di quelli quasi-tarocchi dell'Original Generation, che guarda caso erano quelli in cui non c'erano nè Gundam, nè Mazinga e nè nessun altro robottone famoso dei tempi d'oro?
    Perchè se alla Ceppiratti navigavano così tanto nell'oro non mi spiego a sto punto nemmeno come abbiano fatto quella fine.

    RispondiElimina
  32. E quindi, Doc, illuminaci tu con la tua luce celestina!




    ... possibilmente non melvata, però.

    RispondiElimina
  33. Mi associo alla richiesta di "illuminazione" sulla questione dei diritti giapponesi :-)

    Al riguardo, sottolineo due passi del mio post: "allora ai diritti non ci faceva caso nessuno" (o, come dice Doc, "i casini di allora") e anche "PROBABILMENTE Ceppiratti i diritti li aveva". Imho, non era una questione di soldi, insomma (e d'altra parte i diritti onnicomprensivi costavano meno di quanto si possa credere).

    La questione si potrebbe poi allargare anche ai comics americani (da Topolino senza i diritti di Mickey Mouse a Nembo Kid -o meglio Ciclone- che "evadeva" quelli di Superman).

    E la cosa non avveniva solo da noi, mi chiedo se e quando gli autori di Manga avevano acquisito i diritti di Pinocchio ... :-)

    RispondiElimina
  34. forse Giuda si riferiva ai diritti sulla Sacra Famiglia, che notoriamente sono detenuti per l'eternità dalla chiesa cattolica (a parte la Madonna, che mi pare siano temporaneamente della Warner)

    RispondiElimina
  35. @Giuda: cavolo, il tuo commento quasi contemporaneo mi ha rovinato la battuta

    RispondiElimina
  36. E c'è un'altra cosa che non mi torna. Gundam, ma giusto per dirne uno famosissimo, lo abbiamo trasmesso praticamente piratato, altrimenti Tomino non si sarebbe mai incacchiato e la Sunrise non avrebbe imposto nessun embargo.
    Queste sono cose che sanno un pò tutti ormai, allora mi chiedo: com'è che la Ceppiratti aveva i diritti dei giocattoli di Gundam e nessuno in Italia aveva quelli della prima serie anime del bianco mobile suit? Perchè il periodo è sempre quello, anno più anno meno eh...

    RispondiElimina
  37. @amuro: lo vedi che accade, a scherzare coi santi ;-)


    @Kon: qui tiro un po' a indovinare, ma penso che c'entri anche la (poca) lungimiranza di certe scelte ... considera anche che, agli inizi, nessuno poteva prevedere il successo dei robottoni ... quindi ognuno cercava di spendere (e quindi acquistare) il minimo indispensabile ...

    RispondiElimina
  38. Aggiungerei ( e magari chiederemo a Doc un bel post anche su questo): all'epoca del rilancio Marvel (dopo la Corno, cioè) la Play Press acquistò i diritti solo di Iron Man (forse perchè affascinata dal successo proprio dei robottoni), quando gli sarebbero venuti via per un pezzo di pane (ad esempio, ma non solo)quelli degli X-Men di Claremont&Byrne ...
    Forse c'è qualche parallelismo? :-)

    RispondiElimina
  39. @Giuda: acc, lo sapevo che aveva ragione Giacobbo e che tra te e Gesù alla fine era tutta una pastetta

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Possedevo il King Star di Calendar Men, Yan Koog e Sir Gorgo di Starzinger (ché il panzone, nella stessa scala a Inculonia non si trovava a pagarlo oro e comunque era infinitamente meno figo degli altri due e me ne importava il giusto).

    Quando aprii la confezione del primo ebbi una specie di triplo orgasmo carpiato... accessori a buttare, King Star completamente trasformabile nella navetta, con parti a scatto, perfetto incastro a Sagittarius, numerose parti in metallo e dimensioni ragguardevoli.

    Un po legnoso nelle articolazioni, il cavallo mi s'azzoppò presto e visse di Attak il resto della sua lunga vita insieme a me.

    E' stato trafugato (l'intero set, abbastanza completo ancora) nella Grande Razzia del Tossico del Terzo Piano Scala A, nel 1997 (io ero il tossico del secondo piano scala b all'epoca).

    Lui non ci avrà fatto nemmeno un trentino di gnugna, io ancora lo aspetto di notte con le orecchie tese quando sono nella casa avita, ché mi ha fottuto quasi tutti i giocattoli di quando ero bambino ed il giorno in cui lo becco a rimettere il naso nel mio scantinato finisco in prigione.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails