mercoledì 31 ottobre 2012

49

Assassin's Creed III: il penultimo degli Irochesi

Il primo Assassin's Creed, una vita fa (2007), ti era sembrato un gioco con dei momenti di grande impatto e un sacco di noia dentro. 24 mesi più tardi, il suo seguito (Assassin's Creed II, 2009), l'avevi trovato più vario e divertente, e per te la serie poteva benissimo chiudersi lì. Bella raga, cinque alto a tutti, l'ultimo chiude la luce. Solo che il godzillione di fantastiliardi di dollari incamerati ha spinto Ubisoft a far figliare quel secondo capitolo. Anno 2010, esce Brotherhood: i combattimenti sono migliorati, quella Roma non è Firenze e Venezia, e a vedere i titoli di coda ci sei arrivato col fiato corto. Tanto è vero che il gioco successivo (Revelations, 2011), manco l'hai voluto vedere. Proprio zero. Toglietemelo da sotto agli occhi. E siamo a oggi, che è Halloween e arriva nei negozi coi suoi dolcetti e coi suoi scherzetti Assassin's Creed III. Un gioco che sin dall'annuncio ti ha intrigato per quattro ragioni ben precise: a) l'ambientazione, b) l'ambientazione, c) l'ambientazione, d) un nuovo protagonista al posto dell'insopportabile gran visir dei bimbimeenchia Ezio Auditore. Tanto che, a un certo punto, guardando quei trailer di Ratonhnhaké:ton detto Connor (o Renato) che arrancava nella neve alta o correva sugli alberi, hai incominciato a sperare in un AC diverso. In un titolo con cui Ubisoft volesse tentare la giocata di classe, il cambio di rotta e di passo, abbandonare le solite missioni del seguimi questo e corri dietro a quell'altro che ci si porta avanti dal 2007, il solito arrampica, sincronizza, cerca oggetti inutili, strappa gli avvisi di taglia, affoga nei bug fino a quando non avrai più respiro e ti pentirai amaramente di esser nato videogiocatore anziché patito della tassidermia. Hai sperato che questo nuovo Assassin's Creed, in buona sostanza, fosse molto meno Assassin's Creed dei precedenti Assassin's Creed. L'hai sperato. Forte. E? […]

Le prime ore di gioco di Assassin's Creed III sono un sorpresone del quale ovviamente non diremo nulla. Dopo, più avanti, spicciato anche un tardivo e orchiclastico tutorial legato alla caccia e alle altre novità introdotte da questo sequel, quello che cercavi finalmente l'hai trovato. La frontiera americana, ancora lontanissima a metà del Settecento dal selvaggio West, la vita tra i nativi (che parlano la loro lingua), le cavalcate in mezzo alla neve, il rapporto karatekiddo con un maestro Miyagi più zoppo e incazzato, quelle f*ttute giubbe rosse da riempire di frecce e stendere a colpi di tomahawk, così imparano a rompere le scatole al meticcio sbagliato.
Tipo pubblicità della Wrangler, circa 1986
Ed è bello, ed è diverso, ed è esattamente quello che desideravi del gioco. Peccato non duri sostanzialmente una cippa. Buona parte della storia di Assassin's Creed III si svolge infatti a Boston o in altre cittadine più piccole (come Lexington e NY), dove le missioni seguono prevedibilmente lo stesso schema dei giochi precedenti. Si trattava di scegliere tra il coraggio e i soldi facili, dicevamo: ed evidentemente Ubisoft con il coraggio gli stipendi non ce li paga mica. Assassin's Creed III non è un brutto gioco, intendiamoci. Ha diversi elementi ben fatti, dai combattimenti - coreografati in modo ancor più fico che in passato - alle battaglie navali, molto più divertenti di quanto pensavi. 
Con Connor in versione Master and Commander and Capitano and Findus
Ma ti ha lasciato in bocca il retrogusto amaro della total conversion, del solito Assassin's Creed con una skin nuova, buttato nel bel mezzo della Rivoluzione Americana anziché nei casini di quegli zozzi dei Borgia. Di un nuovo capitolo che appoggia indietro al portiere anziché azzardare il dribbling quando può e deve. Il risultato è che gli scenari più originali impiegati dal gioco sono sottosfruttati, sviliti in un continuo andirivieni dalla città (ma pronti ad esser consumati a morte dagli inevitabili DLC e fintoseguiti in arrivo, chiaro), e che nel piattume di missioni senza fantasia, mentre il ritmo di gioco muore di stenti, finisce con l'annaspare anche ciò che Assassin's Creed III fa meglio: è proprio necessario seguire quel dannato francese di casa in casa per mezzora? Perché non sono state articolate più missioni attorno a quelle battaglie campali? E, soprattutto, non si poteva includere un dannato selettore della difficoltà, visto che i bellissimi combattimenti dopo un po' diventano i bellissimi e facilissimi combattimenti, e a disintegrare l'intera guarnigione di un forte inglese da solo c'hai messo tipo due minuti d'orologio?
"Sbrighiamoci, ché devo tornare a giocare a dama con quel tizio alla tenuta"
Tutto questo per dire che sì, alla fine Assassin's Creed III non è il simulatore di Ken Parker di Berardi, la trasposizione videoludica de L'Ultimo dei Mohicani di Michael Mann che (a torto, chiaro) avevi sognato, ti eri follemente messo in testa potesse venirne fuori: Assassin's Creed III è quello che gli è stato chiesto di essere, un Assassin's Creed come gli altri. 
Giunto a metà gioco, Connor si porta dietro arco, frecce, uno sheng biao, pistola, spada, coltello, tomahawk e lama occulta. Tutto appeso addosso, come un super-carpentiere
Più carino, fatto un po' meglio, siamo d'accordo, ma come gli altri. Ai millemilamiGlioni di cultori della saga piacerà un casino, i forum di videogiochi si riempiranno di tizi chiamati Ezio_Connor_98_qualcosa arrapati come mandrilli, te devi tornare ad aspettare un altro Red Dead Redemption. Sperando di riuscire a vederne mai uno.

49 commenti:

  1. Sono un fan di AC, e da appassionato ti dico che me lo aspettavo che fosse uguale. Lo comprerò, lo giocherò, mi piacerà (lo so già), ma il mio fine ultimo è quello di proseguire in una storia che in 5 anni mi ha fatto prendere tantissimo...sperando (si, certo, credici) in un finale meno dimmmmmerda di tutti gli altri.

    RispondiElimina
  2. Il Giubba:
    Io c'ho giocato prima che uscisse la patch. Ora non saprei, ma prima "male, male, male" (cit). Memorabili il comandante inglese ventriloquo, le guardie col teletrasporto e Gino, il cavallo salterino, che appena trovi un minimo di dislivello ti fa l'effetto chobin. Più un paio di crash. Più un altro paio di volte in cui Connor si è bloccato da qualche parte e ho dovuto riavviare. Bisognerebbe vedere ora come va, ripeto.

    Il Counc:
    Ecco, appunto: credici :)
    La storia ha sì un paio di begli spunti, ma nella prima parte.

    RispondiElimina
  3. Per avere il tempo di giocarci dovrei cambiare lavoro, posto questo doveroso preambolo il gioco mostra degli aspetti interessanti anche se devo ancora entrare a pieno nella filosofia di gioco delle consol dopo anni di gioco su PC.

    PS: avevo un con collega che seguiva la reportistica di bilancio della Ubisoft Italia quando era unscio il primo AC.

    RispondiElimina
  4. Io faccio tranquillamente finta che non sia uscito, come ho fatto con Revelation.

    RispondiElimina
  5. Le versioni delle comsole portatili come sono?

    RispondiElimina
  6. il punto riguardante la bassa difficoltà è stato sempre evidente sin dal primo capitolo ed anche uno dei difetti principali del gioco ma da inesperto di programmazione penso sia anche uno dei più facili da risolvere. Non so come mai in tutti questi capitoli nn abbiano mai introdotto una difficoltà maggiore nonostante i fan la richiedano a gran voce.
    Per il resto nn mi aspettavo molti cambiamenti dai capitoli precedenti, il nuovo paesaggio poteva dare spunti per missioni più varie che in passato ma ovviamente il sistema di gioco resta sempre quello. Che poi a dirla tutta se vendi, il publisher è contento. Se vendi, al publisher non gliene frega un cazzo che su qualche sito si scriva che l’entusiasmo per quel titolo non è assolutamente motivato, o no.

    RispondiElimina
  7. GirellaLover:
    C'è solo Assassin's Creed III: Liberation per PS Vita (ambientato a New Orleans e avente per protagonista una donna), ma non l'ho provato :(

    RispondiElimina
  8. purtroppo ( o per fortuna) AC non l'ho proprio mai sopportato, ma i trailer lasciavano intendere qualcosa di diverso (meglio) anche a me per questo terzo (quinto?) capitolo... Doc, pleaze, vai con una mini rece di Deadlight, gran bel giochino!

    RispondiElimina
  9. Io sono un grandissimo fan della saga e lo stavo aspettando da una cifra sto gioco, ieri sera ci ho giocato per un paio d'ora e devo dire che finora è LENTISSIMO, però Doc non puoi negare che la grafica è migliorata parecchio così come le città, che non raggiungono il fascino di Venezia ma sono molto più "vissute".
    In più ho notato che si, il combattimento è sempre uguale, ma le guardie sono più rompicoglioni, basta una cazzata perchè ti attacchino, e ciò è bene almeno il giocatore va a prediligere lo stealth più che l'approccio diretto...

    RispondiElimina
  10. Bah, continuo a preferire il misconosciuto e fin troppo sottovalutato Venetica. A me di questi giochilli da eiaculazione precoce non hanno mai attratto. Per intenderci, io non ho manco finito il primo per AC per sopravvenuta rottura di cojones :P

    RispondiElimina
  11. Si chiude l'arco di Desmond o ancora no?

    RispondiElimina
  12. Gatsu:
    Non vuoi saperlo. Ah, ovviamente le parti con Desmond sono quelle che ho sopportato meno in tutto il gioco.

    È un titolo a tratti anche ambizioso, ACIII e, come scrive Rick, ha effettivamente una grafica notevole per un free-roaming. Io però avrei bilanciato in modo diverso gli ingredienti e risolto un paio di limiti che, come il livello di difficoltà, ci portiamo dietro dal 2007. Ma io non so Ubisoft, e se vendi al publisher non gliene frega un cazzo, eccetera.

    RispondiElimina
  13. Gli Assassins Creed mi sono piaciuti molto, soprattutto per l'ambientazione e per la vastità del mondo di gioco, fino a Brotherhood, poi la ripetizione ossessiva di meccaniche solite e soprattutto il sovraccarico di minchiatelle accessorie mi hanno fatto completare a fatica il Revelations.
    L'idea di scorrazzare nel passato, e non in un mondo fantastico, mi è sempre piaciuta molto.
    Solo non so se stavolta avrò la pazienza di rifare per la quarta volta le solite, vecchie cose.

    RispondiElimina
  14. Fierissimo di non aver mai cagato di striscio un AC.

    RispondiElimina
  15. Io apprezzo la saga più che altro per la possibilità di scorrazzare nel passato... mi piace esplorare quando gioco. Peccato per le missioni ripetitive e i combattimenti estremamente facili. (Speravo che con gli inglesi dotati di armi da fuoco il gameplay si facesse un pelo più tattico :/)
    Non mancherò di comprarmi pure ACIII, ma aspetterò la goty. Tempo una decina di mesi ed esce, come al solito. :D

    RispondiElimina
  16. Lasciando perdere AC3 un attimo.

    Com'è questo WWE 13?

    RispondiElimina
  17. Non vedo l'ora di ammazzare tutto ciò che sì muove.
    \fanboy

    RispondiElimina
  18. Morto di noia nelle prime due ore di gioco del primo AC, non sono mai andato oltre.

    Doc....la "notiziola" della Disney che ha comprato Lucasfilm e dell'annuncio della Terza Trilogia dal 2015 l'hai sentita?

    Esiste una skin a tema "lutto assoluto" per l'Antro?

    RispondiElimina
  19. Pede:
    Temo ti sia perso giusto quei dodici metri di commenti su FB ieri sera :D

    Ne parliamo stasera. E la mia posizione non è quella che vi aspettate, occhio.

    RispondiElimina
  20. Nuooo...è che non sono collegato all'antro su FB!!

    (Biogna diventare Apredamicici o c'è una pagina apposita?)

    Detto questo....o un film Pixar ambientato LONTANERRIMO dall'Esalogia, o siamo alla FINE, per quel che mi riguarda.

    RispondiElimina
  21. Non l'aspettavo con grossa ansia. L'ultimo AC con Ezio barbuto non l'ho neanche finito per la noia devastante. Se questo mi verrà regalato come gli altri allora...

    RispondiElimina
  22. the_SlaveX:
    Ti dico solo che mistapiacendomi. E pure tanto. Ne riparliamo asap.

    RispondiElimina
  23. Riflettevo su una cosa, perché un mezzo indiano dovrebbe dare una mano ai coloni americani contro la corona inglese visto che i coloni americani dal primo minuto hanno sempre dato una valanga di legnate sui denti agli indiani.

    RispondiElimina
  24. @Doc: scusa boss, ma non ho capito... l'hai già finito?

    Io l'ho iniziato ieri sera, l'intro l'ho trovata abbastanza "scontata" a livello di trama.
    Sono arrivato al "momento caldo" post lezioni di caccia.

    L'ho giocato patchato (credici) e ti dico che il capitano della Providence parlava senza aprir bocca, dei carri rovesciati di 180° mi hanno freezato Haytam (per fortuna ho pazientato, senza ragequittare. al primo crash contro un muro il carro magico si è girato e ne sono uscito incolume).

    La cosa che più mi fa incaxxare è quando non parte il trigger delle zone di "erba alta", mandandomi a p00ttane l'incognito.

    Anche graficamente mi sta deludendo... diciamo che lo giocherò principalmente per la trama.
    (per questo ti chiedo se hai già visto il finale... non vorrei montarmi la testa per nulla)

    RispondiElimina
  25. @Drakkan
    Ma solo per quelle cosine, tipo dargli lenzuala infette per decimarli col vaiolo? Ma no, è che Connor come assassino gli riconosce di essere degli avangurdisti della guerra batteriologica.


    Ah, Ma Doc, se il commento su Lucas/Disney non è quello che ci aspettiamo, cioè non si può che criticare l'impostazione commerciale e appiattimento adolescenziale che rischiano ancora ulteriormente, le cose targate Star Wars (come Avengers insegna)... Beh, vuol dire che "La risposta è dentro di te, solo che è sbagliata" (cit.) :D

    RispondiElimina
  26. DBio616:
    Sì. Calcola che ho il gioco da un paio di settimane. La trama, come detto, ha un paio di spunti buoni. Uno dei quali te lo sei appena lasciato alle spalle.

    Drakkan:
    Connor c'ha dei motivi tutti suoi, sempre legati alla guerra tra assassini e templari

    Ultimus!:
    Ne parliamo stasera. Ma l'appiattimento adolescenziale Star Wars l'ha affrontato 29 anni fa.

    RispondiElimina
  27. Okayokay, noi Antrostici ti leggeremo.
    Si, Guerre Stellari non ha mai nascosto di essere una (buona) favola moderna... ma c'era anche del pathos, del dramma, riusciti per giunta (che sono dei sentimenti corposi, maturi.)

    RispondiElimina
  28. Drakkan: in effetti sarebbe stata una mossa intelligente farlo mezzo indiano e mezzo *francese*, che con gli Irochesi e gli altri che conoscevano sono sempre andati più o meno d'accordo. E Ubisoft sarebbe pure francese. Ma poi ciao ciao al mercato americano... (boom storico di vendite in Quebec però!)

    "Il simulatore di Ken Parker" è l'idea videoludica più grandiosa nella sua irrealizzabilità che abbia mai sentito.

    E visto che si cita Berardi, voglio linkare questo vecchio gioiellino dalle viscere di Usenet: http://www.ubcfumetti.com/dopo/9902b.htm

    RispondiElimina
  29. E io che pensavo fosse solo per galvanizzare le giovini menti dei pargoli ammericheni e mostrale loro come combattere il male al fianco dei padri fondatori della loro patria.

    PS: approposito di ipocrisia ammerichena e non: http://www.corriere.it/cultura/12_ottobre_28/montanelli-lettera-pulitzer-lezione-americana_55169d66-20f5-11e2-89f5-89e01e31e2ac.shtml

    RispondiElimina
  30. E? [...] Ciao.
    Piegato a sdraio. =D

    Ho giocato AC ed ACII, il primo di seconda mano ed il secondo regalato.
    Brotherhood e Revelations evitati, ma questo III capitolo sono tentato di giocarlo proprio per l'ambientazione.

    I bug presenti in tutte le versioni(Play,xbox,PC)?

    RispondiElimina
  31. Il primo AC mi piacque tantissimo la trama, tant'é che lo finii a forza solo per quello... Non penso ci rigiocherò mai.
    Il secondo fu amore a prima vista sin dal primo trailer (con annesso l'inglese maccheronico e le parole italiane a random che mi fecero lacrimare dal ridere) mostrato all'E3 di bho anni fà. Primo e unico gioco che abbia mai platinato in vita mia.
    Brotherood fu un totale "meh."
    Revelation non 'ciò giocato.
    Quindi arrivo a questo AC III con la curiosità di sapere come continua e il "ma anche 'sticazzi" di un gioco sempre uguale a se stesso. L'ambientazione intriga anche me, e credo che alla fine cederò e gli darò una possibilità. Tanto me lo presta l'amico "super maniaco che ha comprato tutte le edizioni limited e che se fosse del 98 avrebbe il nick suggerito dal doc (solo con Altair al posto di Ezio)" XD

    E poi bho. Curiosa di vedere cos'ha il doc da dire a proposito della notizia "bomba" che è rimbalzata ovunque così velocemente che mi è venuta a noia dopo cinque minuti. Chissà se la pensa come me.

    RispondiElimina
  32. Come tutti gli Assassin's creed lo comprerò quando costerà tipo 12 euro, se mi viene voglia, nel giorno del forse del mese del mai del 33 ottembre duemilacredici

    RispondiElimina
  33. Io ho sempre trovato affascinante le ambientazioni di gioco, ma pessimo il livello di giocabilità. Sia l'1 che il 2 mi sono sembrati estremamente "legnosi" da giocare. E infatti sono rimasto a questi due.

    RispondiElimina
  34. c'è la pagina ufficiale sul faccialibro??

    RispondiElimina
  35. Pede, Boso:
    No, niente pagina su FB. Ho solo un account personale.

    RispondiElimina
  36. "l'insopportabile gran visir dei bimbimeenchia Ezio Auditore"
    scolpiamo questa frase sul granito.

    RispondiElimina
  37. Grazie per aver citato Ken Parker, sotto sotto è quello che speravo anche io. Dopo aver letto il tuo post, la priorità d'acquisto è stata declassata da "entro il 2012" a "Connor, restiamo in contatto, ti chiamo io, no, davvero".

    RispondiElimina
  38. Io non l'ho preso , ma da quel che ho visto sull'internetto la trama sembra più pesante degli altri AC , che erano belli se finiti in una settimana , ma pallosi se ci mettevi 1-2 mesi . Questo lo prendo quando cala di prezzo , ora vedo di prendere Liberation .

    RispondiElimina
  39. che poi ritiro tuttissime lo cose poco carine che ho detto su questo gioco.

    sono arrivato alle battaglie navali ed era dai tempi di Sid Meyer's Pirates che non mi divertivo così tanto.

    dovrebbero fare un gioco solo di vascelli. eccheddiamine.

    RispondiElimina
  40. Il tuo stile mi piace molto dr. Manhattan, è simile a quello del mai dimenticato ConsoleMania!
    Questo è il giusto approccio con i videogiochi, tanta ironia, belle battute, ma anche esperienza e competenza. Ti addo sul psn per qualche match ;)

    RispondiElimina
  41. comunque il periodo storico è quello del grande blek o l'ultimo dei mohicani (volendo, alla lontana, anche zagor), ken parker non c'entra una infiocchettissima...


    RispondiElimina
  42. Doc, a parte i complimenti d'obbligo per il blog, che da qualche mese seguo con molto piacere: riguardo al rapporto tra AC e i fumetti, se questo AC III non sembra Ken Parker, non puoi negare che AC II fosse una conversione videoludica praticamente perfetta di Dago: quasi la stessa ambientazione (Dago sarà ambientato una trentina d'anni dopo, verso il 1520) e un protagonista per certi versi simile: ex ricco con famiglia massacrata, avventuriero, donne, duelli, invincibilità...è anche in virtù di queste somiglianze che ho amato AC II come un gioco bellissimo.

    Riguardo ad AC III, ma sei sicuro che questa grafica sia così bella? Considera che sto giocando la versione PS3: a me la grafica sembra a tratti scarnina, specialmente per quanto riguarda gli sfondi ma non solo. Va bene che è un free roaming, ma lo è anche Red Dead Redemption, peraltro molto più free e roaming e graficamente non c'è proprio paragone. Va bene gli effetti meteo, però boh...magari andando più avanti migliora. A parte questo, mi sembra per ora un titolo fortunatamente più in linea con AC II che non con le due miserabili espansioni e questo è bene.

    RispondiElimina
  43. Ciao raga'..sono abbastanza nuovo di qui, vi leggo da qualche sett con grandissimo piacere..per rispondere al primo commento sui bug e alla pronta risposta di DOC, il comandante ventriloquo c'è ancora eccome anche dopo la patch..momento esilarante, tipo Rockfeller..ogni tanto si trovano dei trampolini per battere il record di Baumgartner, della serie che il personaggio schizza in aria, si vede tutta la mappa e poi devasta a terra fragorosamente..poi ho notato, qualcuno magari me lo confermerà, (gioco su PS3) che quando il personaggio esegue il salto della fede, la caduta non è lineare..sembra fare degi piccoli spostamenti laterali..

    ciaooo!!!

    RispondiElimina
  44. a me è sembrato il videogioco di porcahontas....per il resto mi sto infognando nell'online sulla ps3 XD

    RispondiElimina
  45. Comunque Revelation credo che sia il più bello della serie di Ezio, o almeno per quanto mi riguarda. Costantinopoli non sarà affascinante come Firenze o Venezia, però la trama e i personaggi son fighi ed ezio finalmente riesce a trovare un pò di quel carisma che gli mancava, poi i flashback con Altair sono molto belli ed essenzialmente ti collegato tutta la storia raccontata fin'ora. Comuqnue sia è necessario per giocare il 3 dato ceh la storia di Desmon prosegue e infatti il terzo inizia dove finisce Revelation

    RispondiElimina
  46. Ci aggiungo anche l amia ripendendo i punti salienti e tentendo presente che sono alla sequenza 6

    - L'ho giocato già patchato e miseriaccia se i bug ci sono, da quelli più noti (capitano ventriloquo, cavalli pazzi) a uno in cui Connor è rimasto incastrato in un albero e non si schiodava, che se provavo a girare la telecamera uscivano anche delle simpatiche righe colorate stile "interompiamo le trasmissioni per un'edizione straordinaria del bug"

    - Le parti con Desmond sono quello che sono, quando hai un raggio di azione di unmetroquadroXunmetroquadro, anche se, SPOILER la rivelazione del suo antagonista mi ha colpita positivamente, avendo letto i 2 fumetti dedicati alla serie

    - Il discorso grafica: va bene le animazioni facciali più definite, le città caratterizzate meglio e il poter gestire combattimenti multipli on screen, ma quando mi sono resa conto che Connor camminava sulla neve senza lasciare impronte (se non quando inizi a camminare con la neve a lvl ginocchio, e mi pare anche il minimo) mi sono proprio cascate le braccia, possibile che ci si debba perdere su un dettaglio così insignificante e allo stesso tempo importante?! visto che il fatto dei cambiamenti climatici era una delle cose più sbandierate di questo nuovo AC è una mancanza molto grave, non ci siamo, no no!

    RispondiElimina
  47. Salve a tutti, nuova leva in area commenti ma assiduo antrista già da qualche tempo.

    A mio avviso AC3 è un tripudio di varietà e coinvolgimento nel gameplay e ha un ottimo storytelling (anche se cala nelle sequenze finali e ha un ending che, ti prego, sparami in faccia), tutte cose che a mio avviso fanno passare in secondo piano una realizzazione grafica non impeccabile, ma assolutamente di ottimo livello.
    Onestamente non mi sento di affossare un gioco per bug o difetti grafici vari, soprattutto in virtù del fatto che non arrivano mai a compromettere il gameplay e anche guardando agli ENORMI passi avanti che la serie ha fatto rispetto ai capitoli precedenti.
    è ovvio che qualche cavallo pazzo o muro trasparente ogni tanto saltino fuori, ma considerando che giochi come Skyrim ottengono tripudio di fan e critica (BEST GAME OF THE YEAR?! sul serio?) nonostante siano a tratti ingiocabili, direi che AC3 è da considerarsi un prodotto di altissimo livello.

    Chiudo riferendomi al post di Madness_Style (ovviamente SPOILER!): Inserire "quel personaggio" come antagonista di Desmond è stato un tocco di classe anche secondo me, dopo aver letto AC:The Fall e AC:The Chain (il secondo mi pare stia uscendo in italia adesso..) e aver visto gli indizi lasciati nei video multiplayer di Revelation, davvero non vedevo l'ora che avvenisse il fatidico incontro con Desmond **

    RispondiElimina
  48. Oh, confratelli antristi, che vi devo dì? A me piace AC, ed anche molto, la mia saga preferita per PS3.
    Mi diverte, che ci devo fà? E poi la storia è grandiosa, non quella di Connor nello specifico, ma proprio in generale. Non sapete quante cose ci sono dietro a questi giochi, quanti misteri dietro anche a stringhe di codice che sembrano cavolate a prima vista.
    Vorrei consigliarvi un sito, ma non voglio fare spam.

    Comunque AC non è il gioco perfetto tutt'altro, anche a me scappa qualche Santo mentre gioco, però non si può dire che è brutto, o come ha detto qualcuno su internet, che è da bimbominchia.

    Notte Antristi!

    piccolo OT: Doc ma l'hai vista la nuova armatura di Robocop? Non quella che abbiamo già visto e su cui hai già fatto un post, ma quella uscita oggi in una foto low res. Tra poco Robocop diventa un transformers xD LOL

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails