giovedì 27 ottobre 2011

39

Il film di AKIRA e il telefilm del Punitore: le disgrazie non vengono mai da sole

Come se non bastasse. Come se non bastasse sapere che purtroppo, alla fine, il film di Akira si fa per davvero, e sarà come si temeva da tempo un film americano, prodotto in America, girato in America e impersonato da quello stesso CAZZONE AMERICANO che faceva il pupazzo inespressivo in Tron Legacy, la giovane promessa del cinematografò Garrett Sticazzi. Diretto da un regista SPAGNOLO (Jaume Collet-Serra, quello di Orphan ma anche e soprattutto di quella gran puttanata nota come La maschera di cera). Che è un po' come affidare un adattamento cinematografico dei Malavoglia di Verga a una troupe neozelandese guidata da un filippino, scegliendo un maori tatuato in volto per il ruolo di Padron 'Ntoni. Un Akira che non sarà un singolo film, ma, pare, una roba pezzente in due parti. Con un budget di 90 milioni di dollari IN TUTTO, che non c'arrivano a pagare manco le moto. No, si diceva: non bastava, perché è saltata fuori negli ultimi giorni anche questa storia del telefilm sul Punitore […]
In esclusiva assoluta, la prima foto ufficiale del telefilm The Punisher
E se per un attimo, se solo per un attimo vi sono brillati gli occhi all'idea di un serial dedicato al vecchio Frank, se per un istante avete sperato in una produzione di livello, in una robina HBO piena di violenza e dialoghi taglienti (ma soprattutto violenza. E qualche tetta. Quelle nelle produzioni HBO non mancano mai), beh, avete fatto malissimo. Vi si capisce, ma avete fatto malissimo. Il Frank Castle di questo nuovo telefilm - all'inizio solo un episodio pilota, poi si vede - sarà infatti un poliziotto. Un Frank Castle che di giorno fa il detective per il NYPD e la notte si trasforma in un razzo missile in un vigilante. 
Esatto. Non un reduce incazzato a cui hanno sterminato la famiglia, ma uno psicopatico qualsiasi, che si è ripromesso di punire chi riesce a scivolare tra le maglie della giustizia. MOLTO IN LINEA CON IL PERSONAGGIO. Complimenti. Ah, è uno show della Fox. UN CLONAZZO di Dexter Uno show della Fox affidato a Ed Bernero, il producer di Criminal Minds e, uh, Camelot Squadra Emergenza. Smettete pure di pensarci. Fate finta di nulla. Circolare, qua non c'è niente da vedere.

39 commenti:

  1. What?
    Ci si sente bene dopo una bella cacata, come diceva un vecchio nell'ODIO, e a quanto pare Jaume Collet-Serra vorrebbe sentirsi meglio.Comuqnue io non dovrei parlare in quanto non ho ancora letto il finale di Akira.Sono ancora a Caneda che vola con i Punk verso lo stadio.Fine. Sigh...


    Per quanto riguarda il Puni......che cosa abbiamo fatto di male.Ma perche'? COsa diavolo vuol dire che Frank Castle sara' un poliziotto?
    E' come fare che Devil non e' cieco e Silver Surfer ha la pelle di legno. Bah.

    RispondiElimina
  2. Credo che il commento più costruttivo che mi viene sia FACEPALM

    RispondiElimina
  3. Io sto ridendo da solo davanti al computer per via della gif di Urkel.

    Sulle notizie meglio non commentare.

    RispondiElimina
  4. Kaneda nella locandina originale mi ha sempre ricordato Marty McFly

    RispondiElimina
  5. Penso che la gif di Steve Urkel rifletta il pensiero di tutti noi a queste notizie...

    RispondiElimina
  6. Steve Urkel: "I sense smell of bullshit here".

    RispondiElimina
  7. O cielo, il bambolotto di Tron Legacy no: Per favole, no! (già vorrei sapere chi l'ha scelto per Tron legacy)

    RispondiElimina
  8. Oh, però il Silver Surfer di legno... Palisander Surfer! Suona fico.

    RispondiElimina
  9. Scusa Doc, come dici? Il film di Aki...BLEURGH! scusa...Ma come si fa? Chi lo ha permesso? Non bastava il film ammerrigano di Dylan D..bleurrrgh...(aridaje)...Ma l'attore che dovrebbe fare Frencastel chi è? Dolph "a me il potere" Lundgren?

    RispondiElimina
  10. io il punitore lo avrei fatto shampista di giorno punisher di notte!

    RispondiElimina
  11. Beh, Doc, io ho una soluzione per eventi come questi:
    LALALALALALA-NON ESISTE-LALALALAALLA-NON SENTO-LALALALALA...

    RispondiElimina
  12. alla fin fine va a finire che il punitore meno brutto è quello con Dolph Lundgren... brava Hollywood

    Akira che diventa un'americanata speriamo lo distribuiscano presto, di modo che ce lo togliamo dalle palle

    RispondiElimina
  13. dopo 3 (e dico TRE) film, persino una serie? spero che almeno non si vedano le chiappe di frank castiglione come nella versione con Dolph Lundgren

    RispondiElimina
  14. Povero punitore, gliene combinano di tutti i colori perchè è pazzo e nero con quel teschio bianco....suggestiva l'ipotesi HBO per il puni...vi immaginate una roba dell'efferetezza di OZ....questo nei what if..la realtà è molto più fox...di Akira nemmeno parlo perchè mi viene l'orticaria solo a pensarci...

    RispondiElimina
  15. C'è da capire quale ruolo intepreterà il tizio in questione. Perché se fa Kaneda ok, è semplicemente lammerda; ma se incarna proprio AKIRA, bambinetto atomico con tanto di vestitino, l'idea trash potrebbe valere la candela... :P

    RispondiElimina
  16. Ringraziamo il cielo che non hanno pensato a Frankencastle, che quello già di partenza è qualcosa di raccapricciante (ma per i motivi sbagliati)...

    RispondiElimina
  17. La Gif animata di Steve Urkel :)

    RispondiElimina
  18. Ecco. Direi che è proprio il caso si uscirmene con un generic "Bakayarou! Konayarou!!!". :D

    RispondiElimina
  19. Sentite GRAZIE AMERICA, per STUPRARE ancora una volta la mia infanzia. Ne sentivo veramente il bisogno. Ne sentivamo veramente il bisogno.

    Se penso che prendendo UNO QUALSIASI degli antristi qua passati presenti e futuri, usciva una cosa MOLTO DI MIGLIORE di quella programmata, e con un budget MOLTO DI MINORE di quello programmato... Ma di che cosa ci meravigliamo ormai? È Capraland tuttavia...

    RispondiElimina
  20. Preferisco guardare il Punitore di Dolph Lundgren dodici volte di fila. Questa cosa del Punidexter non mi è proprio andata giù.

    Per Akira faccio finta di non aver nemmeno letto, please, che io la notte voglio dormire.

    RispondiElimina
  21. @ Brau

    eh no! non uno qualsiasi degli antristi...eddai sennò sto nick chemmelosonosceltoaffare??
    sicuramente costo meno di capitan scorreggia e magari qualcosina in più si riesce a infilare nel budget (tipo una scatola di minerva da far esplodere per dare più realismo alla deflagrazione di tetsuo...)

    RispondiElimina
  22. A dirla tutta, a me il lungometraggio giapponese di Akira mi lasciò molto con l'amaro in bocca, perchè Akira fu uno dei primissimi manga che abbia mai letto in vita mia ed a mio parere il film rese ben poca giustizia alla magnificienza dell'opera originale.
    Ma ovviamente gli ammerdigani di tutto ciò non si preoccupano e ricordo che Akira (il film) fu uno dei pochissimi blockbuster giappi a fare successo in iussei. Se quindi da un lato non mi meraviglio affatto che gli ammerdigani ne facciano un remake, dall'altro sono a dir poco inorridito.

    RispondiElimina
  23. Ma paniscer così diventa Max Payne fuso a Dexter! D:

    RispondiElimina
  24. Premesso che del film in live action di Akira penso:"Mavvaffanculo!" e che della serie così pensata del Puni penso:"MachevadanoavenderePitali!!" vorrei spezzare una lancia in favore del Punisher interpretato da Ivan Dragoooo!! secondo me dovevano solo aggiungergli il sacrosanto teschio sul petto e dargli un doppiaggio decente! Scena clou del film quando il Vendicat....cioè volevo dire il Punitore legato sul lettino viene torturato e interrogato, e alla domanda:"Chi ti manda?" risponde "L'Uomo Ragno!!"

    RispondiElimina
  25. Come creativo interinale della HBO desidero spezzare una lancia e disarmare qualcuno degli avversari del nostro rissoso, irascibile e simpaticissimo FranKop:
    1) noi raccontiamo storie verosimili come quattro singles che mordono la Grande Mela e trovano sempre un modo di arrivare al crepuscolo con un sorriso che si intona perfettamente alla atmo da Happy Hour. Il concetto di un tizio che sfugge ai pulotti e stecchisce come nemmeno il Neocid, sfoggiando il teschio del testone dell'Isola di Pasqua sulla t-shirt nera da emulo di Dario Fo pre Nobel è troppo ( o troppo poco ) per un pubblico che ha faticato a digerire il tira-e-molla tra Carrie e Mister Big.
    2) Montalbano di giorno e Sciarlbronson di notte, a suo modo, è una bella provocaz - in particolar modo se evitiamo di scendere nei dettagli e spiegare proprio tutto. Uno dei racconti + angoscianti di Buzzati racconta di una goccia che cade, ti segue, ti guata come in una canzonaccia della Bertè o di Marcellabella ( i ns modelli sono alti perchè siam tutti alfieri dello avant pop ).
    3) l'idea di Franca la sciampista apprendista di giorno che, dopo il crepuscolo, impugna un altro tipo di phon e brucia le cervella dei bricconi era passata anche per le ns capocce di plotters, ma con tutti quelli shows su maghi della impepata e sultani del bignè temevano che la sciura Franca fosse scambiata per un personaggio di un reality in cui chi progetta la permanente a prova di bouffet con cibo cinese cotto nel apore vince
    4) uno dei ns rookies - che ha fatto le scuole alte e conosce la differenza tra Verismo e Truman Show - ha scritto il pilota di una combo di Castle e i Malavoglia in cui Frank è uno scrittore di gialli con un muso che ricorda vagamente Barry Manilow che il solito incidente di dislocazione temporale precipita davanti alla Provvidenza che il ns scambia per una canoa di feroci pellirossa che decide di sterminare da bianco non disposto a spendere nemmeno un cent x acquistare l'isola di Manhattan.
    L'idea non era male, ma temevamo le reazioni dei Nativi Americani.
    Paz.

    RispondiElimina
  26. Doc. visto che siamo in tema di disgrazie leggiti questa notizia e preparati per un post dedicato!
    http://blogs.bestmovie.it/giorgioviaro/2011/10/26/hanno-fatto-il-serial-su-dylan-dog-e-non-ce-lhanno-detto-per-fortuna/

    RispondiElimina
  27. Anch'io voto per il Punitore in versione sciampista. Meglio addetto alla pulizia di chiome altrui che emulo di Dexter...

    RispondiElimina
  28. Secondo me il Puni in questa versione potrebbe funzionare.
    Sicuramente è meno idiota di quella storia Marvel dove il Puni si stà ammorbidendo e allora si cra una nuova famiglia e poi assolda dei Killer per ammazzarla in modo da tornare cattivo... :)

    Per Akira Yankee sono contento.
    Contento per Otomo che si è sistemato per la vecchiaia.
    Di Akira yankee gira ià il trailer
    http://www.youtube.com/watch?v=jafd97yJFOI

    RispondiElimina
  29. Dai, in fin dei conti non può essere così male, o no? In fin dei conti, abbiamo un precedente confortante in "Dragonball Evolution".

    Cioè, della serie, i nomi dei protagonisti rimarranno perlomeno fedeli... :P

    Chissà se Hitler si lamenta gia... ;)

    RispondiElimina
  30. Doc, un commento su Punisher: Warzone?

    RispondiElimina
  31. Inutile, The Punisher si presterebbe ad una buona produzione se i produttori americani smettessero di essere dei baciapile...Dexter mi piace un sacco ma Frank Castle è Frank Castle.

    Io dico: eretici.

    RispondiElimina
  32. Beh, grande tristezza per l'ennesima trasposizione Marvel fallita in partenza ( e sto ancora aspettando con terrore Spidernerd 2012... ).

    Ma dico io, prendere i volumi Max del Punitore usciti dopo il 2000... cominciando da uno a caso... BORN. E trasporlo in una miniserie? No? E poi, magari fare lo stesso con "In Principio", ( strutturato quasi a farlo apposta come mini riassunto del Punitore anni'80 ), e poi dopo cominciare la Saga dei Generali con "Madre Russia"? No, troppo complicato, diritti e , solo volti emergenti e blablabla. Poi naturalmente scritturare una mezza cartuccia qualunque sottopeso col bel faccino per fare un 50enne sociopatico e peso massimo che risolve i problemi del mondo a pistolettate. Mah.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails