giovedì 1 settembre 2011

32

Sue Storm statti zitta: la Donna Invisibile, cinquant'anni da vittima del sessismo più bieco

così la bionda americana, o si innamora o si trasforma in rana
Domenica scorsa, nel parlare delle grandi sfighe, morti, le discese ardite e le risalite che caratterizzano da sempre i matrimoni Marvel, hai colpevolmente trascurato un'incresciosa situazione che va avanti da una cinquantina d'anni. Perché sì, c'è chi sta messo peggio del muto Freccia Nera costretto a subire le pretese inumane della moglie ("Frecciané, domani all'Ikea"). Perché sì, Susan Storm in Richards avrà avuto pure le sue serate da romanzo harmony con Namor, occhei, ma la visione della donna frustrata perché il marito nerd la trascura per una qualche invenzione della cippa è solo un aspetto del problema. Della drammatica situazione in cui questa povera donna vive da una vita. Dai tempi di Lee e Kirby in poi, giù fino agli anni d'oro di John Byrne, nelle storie dei Fantastici Quattro la Donna Invisibile è sempre stata trattata come una pezza da piedi. Vittima di un sessismo, di una misoginia che levati. L'ultima ruota del fantasticarro. Non ci credete? Fa niente: c'hai le prove [...]
FANTASTIC FOUR #12: Sue dichiara con modestia di non essere sicura dell'apporto che potrà dare alla missione. Il vecchio generale bavoso coglie la palla al balzo, dicendole che una bella donna può sempre essere d'aiuto, PUNTINI, "per tenere su il morale degli uomini". Per fortuna che lì accanto c'è Reed. Difendi la tua fidanzata, Reed, dai. Fai qualcosa. Dicci a quel maiale dell'esercito che Sue è un'eroina di grande valore e... "E' esattamente così che consideriamo Sue, generale"?!? Ma brutto stronzo...
Nel numero seguente (FF #13), Sue non fa a tempo a esser trattata male da Reed, perché, uh, incollata magneticamente alla schiena di una superscimmia dello Spettro Rosso...
...ma in compenso, in Fantastic Four # 14... Il quartetto torna alla base dopo una missione; sono tutti stanchi e si accasciano in salotto. Mentre la Torcia prova a dar fuoco al divano, Sue, anziché farsi, che so, una doccia, dice che "sarebbe meglio pulire un po' la casa". Il suo futuro marito le risponde che per lui va bene, PURCHE' LO FACCIA IN SILENZIO.
La povera Sue inizia a mangiare la foglia. Precipita, trascinata da quel vecchio maschilista di Stan Lee, in un vortice di umiliazioni a nastro, in cui si scusa praticamente per qualsiasi cosa. Soprattutto per IL FATTO DI ESSERE UNA DONNA. Fantastic Four Annual # 2, seconda vignetta: Sue dice a Reed di esser stata una sciocca, ma lui la rincuora con grandissimo tatto: "Non una sciocca, Sue. SOLO UNA FEMMINA".
Al che uno dice: ma minchia, erano gli anni Sessanta, nessuno andava ad assediare gli uffici della Marvel con torce e forconi? No. Perché il femminismo l'avevano già inventato, le lettrici di fumetti di super-eroi ancora no. Non c'era nessuno a difendere quella povera crista di Sue. Nessuno. Fantastic Four # 45: Sue chiede a Reed di stare attento, lui le risponde con l'amore, la sensibilità tipici di un vecchio capo clan della 'ndrangheta: "PIANTALA DI FARE LA MOGLIE E TROVAMI QUELLA PISTOLA, DONNA"
E due numeri dopo (FF #47), giusto per andare sul sicuro, RIBADISCE IL CONCETTO.
Prima di tagliar corto con un inequivocabile "ORA STATTI ZITTA".
Per Sue è la fine. La Ragazza Invisibile crolla visibilmente. In Fantastic Four # 63 chiede umilmente scusa per essersi comportata da donna.
Sul numero 88, lei e Crystal servono il pranzo a Reed e la Torcia, vestite DA CAMERIERE. E quando suo fratello Johnny dice a Crystal che non se la immaginava così casalinga, Sue, non più donna ma automa servizievole, gli spiega che "tutte le ragazze possono esserlo... quando conta!".
Perché se Reed, l'abbiamo capito, è uno stronzo, non è che con gli altri due membri del gruppo le cose vadano molto meglio. Qui (FF #92) il fratello Giuda Iscariota dà man forte al cognato per toglierla di mezzo...
...mentre qui (FF #129) La Cosa esprime la sua opinione sull'universo femminile e la parità dei sessi.
Ma torniamo alla Torcia Umana. Fantastic Four #201: Cenerentolsue si lamenta del fatto che il marito non la porti mai fuori la sera. Questo vestito, dice, l'ho indossato solo due volte. E cosa fa il fratellino per consolarla?
MA GLIELO BRUCIA, che domande
Insomma, la misura era colma. Era ora di basta. Poi uno si chiede perché a un certo punto Sue sia uscita di melone e abbia lasciato prendere il sopravvento all'entità malvagia Malice alloggiata nel suo subconscio. E' che si era rotta i coglioni
Su Fantastic Four #281 l'ex Ragazza Invisibile, ora Donna Invisibile, sfoga tutte le sue frustrazioni. Tutti quegli anni di umiliazioni, di Statti zitta, di Sì, Reed, hai ragione tu, perdonami, di Non dico più niente, giuro, appena torniamo dalla Zona Negativa mi chiudo in cucina a fare il ragù per domani. Susan Storm è stanca, E PRETENDE RISPETTO, cazzo. L'avrà capito, quel bastardo insensibile di suo marito?
No.
Decisamente no.

POST CORRELATI
LA COSA E IL BRESSLINZ DEI SUPER-EROI
COSTUMI ORRIBILI DEGLI EROI MARVEL

NEMICI E COMPRIMARI PEZZENTI DEI FANTASTICI 4 
L'UOMO-RAGNO ENTRA NEI FANTASTICI 4

32 commenti:

  1. E con questo post sono decisamente morto dalle risate! Grazie Doc!

    RispondiElimina
  2. Quando uno ha classe, si vede!
    Mi viene il dubbio che se questo post finisce nelle mani della Carfagna il governo possa chiedere la messa al bando di un tale giornalaccio! ROTFL

    RispondiElimina
  3. Niente da fare. So' proprio ammeregani.

    RispondiElimina
  4. La cosa meravigliosa è che c'è una scena in FF 11 in cui leggendo le lettere di fan Susan piange perché tutti dicono che è inutile; allora Reed fa un simpatico pistolotto ai lettori guardando in macchina e dicendo una pelosissima roba del genere "Lincoln diceva sempre che la sua mamma era la persona più importante di tutte".

    RispondiElimina
  5. porella D:
    già Richards mi stava abbondantemente sulle scatole, poi a leggere sta retrospettiva m'è salito ancora di più l'astio xD se non altro in seguito s'è riscattata un po'(vedi Civil War, vedi le varie scappatelle con Namor.. mica scema :'D)

    RispondiElimina
  6. Ho le lacrime agli occhi. Povera Susan!

    RispondiElimina
  7. quoto in toto la signora Strange qui sopra, tranne per le scappatelle con Namor, quelle le passo! :D

    RispondiElimina
  8. E qua bisogna tirar fuori d'ufficio "la donna invisibile" dei Gem boy http://www.youtube.com/watch?v=s1H5r45cfHc non adatta alle orecchie sensibili.

    A confronto Jean Grey degli esordi era una rivoluzionaria, gli altri X-men sono sempre passati da fessi con lei.

    RispondiElimina
  9. Pensare che Sue durante l'ultimo numero di Civil War aveva demolito Taskmaster perchè quest'ultimo aveva sparato a Reed

    RispondiElimina
  10. Che poi definire debole una che ti può lobotomizzare proittandoti un campo di forza nel cervello...
    Comunque mamma mia,ma al suo posto un altra sarebbe scappata con Namor e quel simpaticone di Richards lo mollava da solo a cercare di tenere insieme la baracca.

    RispondiElimina
  11. Si però faccio notare che nell' l'ultima vignetta, Reed picchia Sue per liberarla dall' influsso di Malice, perchè così possa liberare tutta la sua rabbia e tornare padrona di se stessa.
    Ed è quello che accade, in una di quelle teorie psicologiche strampalate tipiche di John Byrne.
    Ma poi perchè negli albi Marvel le ragazze ipnotizzate vanno sempre picchiate per farle tornare in sè ( cosa che fece anche Wolvie con Jean per liberarla dal controllo di Mesmero,in un episodio disegnato, guardacaso, sempre da Byrne)?

    RispondiElimina
  12. E per farla rinsavire, prima di mollarle una cinquina, Reed le dice che E' SEMPRE STATA UN PESO PER LA SQUADRA. Cento anni di psicanalisi buttati nel cesso.

    Quanto a Byrne e al suo vecchio socio Claremont, erano due loschi pervertiti. Non c'è bisogno di tirare fuori il Club Infernale, vero?

    RispondiElimina
  13. Ahahah! Sì, taci troia!



    (Scusa, ma io la donna invisibile non l'ho mai potuta soffrire)

    RispondiElimina
  14. Non per dire ma molte delle tavole sono tratte dagli anni 60 e la mentalità maschilista era imperante.
    Ora, per fortuna, Sue è considerata maggiormente nel gruppo ed è considerata persino il membro della squadra più forte.

    Ah, complimenti a Nababbo per l'avatar.

    RispondiElimina
  15. Bè c'è da dire che l'idea dei campi di forza è nata dopo, se non ricordo male sui primi albi aveva davvero il solo e semplice potere dell'invisibilità che diciamoci la verità nel marvel universe è utile quanto un lecca lecca al gusto di merda. [cit.]

    RispondiElimina
  16. @Fra Moretta: mi sa che all'epoca i campi di forza neanche ce li aveva...

    RispondiElimina
  17. A sto punto pure Hank Pym poteva pure giustificarsi di aver dato una cinquina a Wasp per liberarla da un influsso ipnotico, visto che poi quest'episodio non hanno fatto altro che rinfacciarglielo per tutti gli anni successivi...

    RispondiElimina
  18. Ora capisco perché l'hanno chiamata Ragazza Invisibile...

    RispondiElimina
  19. Reed aveva le sue buone ragioni:
    http://www.youtube.com/watch?v=s1H5r45cfHc

    XD

    RispondiElimina
  20. Ma ci avete fatto caso che il generale maschilista assomiglia a Tiziano Crudeli ( o a Cesare Ponpolio coi capelli bianchi e senza occhiali)?

    RispondiElimina
  21. Certo che come cotonava Kirby nessuno.

    Approvo la mozione 'post sul club infernale'

    RispondiElimina
  22. Ma anche, sempre notevoli:
    http://i27.tinypic.com/34zczfc.jpg

    http://i31.tinypic.com/kak2he.jpg

    http://goo.gl/zuRMM

    http://goo.gl/2GBgF (anche Franklin approva le violenze in famiglia)

    Che poi, è così con tutti, in realtà. Un imbecille coglione pieno di sé.

    RispondiElimina
  23. Si fa presto a criticare il maschilismo,vorrei ricordare che negli anni 90 il femminismo e il bisogno di avere una donna forte come protagonista ci ha dato Buffy....

    Aridatece Stan Lee!!! :)

    RispondiElimina
  24. che donna... la vorrei una mugliera così!

    RispondiElimina
  25. Al confronto Antonio Ricci e' una suffragetta.

    RispondiElimina
  26. Sarai contento di sapere che Sue ha mollato uno schiaffone tremendo a Namor nell'ultmo numero di FQ

    RispondiElimina
  27. Caro Doc,
    le storie dei F4 di Byrne le ho lette eoni fa e non le ricordo nei particolari, ma mi sembra che nella gestione di Byrne il personaggio di Sue si evolveva moltissimo, trasformandosi nel perno del gruppo -famiglia.
    Addirittura in uno scontro con il dr Destino mi sembra che quest'ultimo dica che l'elemento più pericoloso e potente del gruppo è sempre stato la Donna Invisibile.
    Mettere sullo stesso piano la Sue degli inizi con quella di Byrne mi sembra eccessivo.
    Saluti

    RispondiElimina
  28. Però... però...
    Credo che in questi giorni si sia emancipata un pochino.
    Almeno credo. Povera donna invisibile!

    RispondiElimina
  29. Ma di che si lamenta??? Lo vorrebbero tutte un marito "allungabile". Mi stupisco che nessuno abbia fatto questo commento prima.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails