sabato 20 agosto 2011

96

Saturday night sondaggismo: il peggior film che vi hanno costretto a vedere

Sulle orme di Nino D'Angelo e claudiobagliò
Ci siamo passati tutti. Tutti. Perché quando vai di tua spontanea volontà a guardare al cinema un film della cippa - pratica alla quale tu sei ormai praticamente, masochisticamente avvezzo per amore di questo blog e dei suoi debosciati follower - sai di avere una via di fuga. Sai che, volendo, anche se non l'hai mai fatto, potresti anche alzarti e andartene, e ciao. Ma quando in quella sala ti ha trascinato qualcuno, metti una ragazza/un ragazzo/una moglie/un marito, quella via di fuga non ce l'hai mica. E' come No Easy Way Out di Robert Tepper, ma molto peggio. Per dirla con Descartes, sei fottuto. Nel sondaggismo di questa settimana si parla di film indecorosamente brutti, di alfieri dell'orchiclastia a mezzo celluloide che l'amore per qualcuno vi ha costretto a sorbirvi in un cinema fino ai titoli di coda. Muti, con le braccia conserte, disperati [...]
Le parole che non ti ho detto. Tipo: vaffanculo, ti odio
Il tuo, di film della morte dell'animo, in mezzo a un nugolo di stupide commedie sentimentali, di pellicole in una qualche gradazione di rosa, di temibili muccinate davanti alle quali sei stato spinto recalcitrante, con i più biechi ricatti, non può che essere Le parole che non ti ho detto ("Message in a bottle", 1999) di Luis Mandoki, tratto dal romanzo omonimo di Sparks, quello dei libri gettati al Carrefour nei cestoni del tutto a un euro prendeteveli o ci diamo fuoco. 
Sì, quello è Paul Newman
Quando quella sera lei ti disse che andavate al cinema eri perfino contento, il povero, povero illuso. Poi è venuto fuori il titolo e hai capito. Era il tuo personalissimo film in cecoslovacco senza neanche i sottotitoli in tedesco, erano oltre due ore di martellate sugli zebedei, martellate molto forti, attorno a una minchiata di storia a sua volta imbastita attorno a una bottiglia gettata in mare e al ridicolo, farlocco drammone harmony da due soldi bucati che si portava dentro. Con l'aggravante di un tema principale che non era l'omonima canzone dei Police, ma una roba della Pausini. La fine. La fine di tutto.
Sì, quello è ancora Paul Newman. Non il tizio che di buono in vita sua ha fatto solo quel film con gli indiani, l'altro
Hai tentato disperatamente di addormentarti, assiso su quella angusta poltroncina. Ma il pianto sommesso di decine e decine di donne nella vostra fila, ma anche in quella anteriore e pure in quella posteriore, tutto quel pianto praticamente in DTS 5.1 ti teneva sadicamente sveglio. Quello e i commentini. I maledetti commentini. Ché lui alla fine, Kevin Costner, si getta in mare e crepa, e tutte si soffiavano il naso e cercavano di darsi un contegno, distrutte come al sabato sera davanti al programma della De Filippi, e qualcuna si azzardava addirittura a sperare a voce alta che non fosse proprio morto-morto davvero, che magari il finale tutti felici e spensierati e contenti che ci danno di limone ci scappava lo stesso, che loro, oh, avevano pagato il biglietto.
Ma per fortuna Kevin Coso era morto-morto, tu eri ancora miracolasamente vivo-vivo, sia pure per poco, e il film è finito e hai tirato un sospiro di sollievo così forte da far oscillare il lampadario del foyer per qualche secondo. 
Robin Wright non più Penn. Non le hai mai perdonato il modo in cui ha trattato Forrest Gump
Le regole le sapete, ma già che ci siamo le ripetiamo lo stesso: cidovetedirci qual è il film della morte spirituale, del grande rigonfiamento testicolare (in senso figurato per le antriste) che siete finiti a vedere al cinematografò per ammmore. Non valgono: listoni giordano, film visti con genitori, figli, zii e altri parenti e affini, e soprattutto NIENTE COMMENTI ANONIMI, per amor del cielo. Potete scegliervi un nick dal menu a tendina nel modulo dei commenti, iscrivervi al blog e sfoggiare un vostro avatar o fare quello che vi pare, ma NIENTE COMMENTI ANONIMI, ché ti danno noia ai filtri antispam e verranno pertanto abbattuti. E' abbastanza chiaro così, in corpo uber-large e in rosso fuoco? Speriamo. Votate.

96 commenti:

  1. io fortunatamente non ho mai dovuto subire questa tortura per amore, qui di sarei fuori classifica, ma ho un film visto per colpa di amici che non posso non condividere con voi per quanto è oltre.

    Melissa P... tra l'altro visto il venerdi col biglietto a prezzo pieno...

    (attendo lancio di uova e ortaggi a random)

    RispondiElimina
  2. Per Ammore e al cinema nulla...

    Ne ho uno per amicizia e in dvd, ma non credo che valga... me lo tengo per il prossimo sondaggismo!

    RispondiElimina
  3. Ce l'ho, ce l'ho! AUTUMN IN NEW YORK. Una tragedia, una tortura, ma che dico, una strage. Convinto dalla mia migliore amica al liceo, del tipo "Dai che è un bel film sentimentale!" ne sono uscito addormentato, col diabete e con lei che piangeva come una fontana, con tanto di singhiozzi inarrestabili. Bene.

    RispondiElimina
  4. http://tinypic.com/r/261gjuv/7

    Direi che sintetizza benissimo il concetto del tuo post.

    Non ho film urèndi visti per pure ammmore, quelli che sono finiti nella sezione "ore della mia vita perse e mai più ritrovate" di solito li ho visti -masochisticamente- per mia morbosa scelta.

    RispondiElimina
  5. Notte prima degli esami...... ma quello era a scuola quindi mi sa che non vale D=

    RispondiElimina
  6. Io fui costretto ad andare a vedere New Moon, senza nemmeno aver visto twilitte.. Ma la cosa peggiore fu che per vedere quel dannato film, mi persi terry gilliam live a pochi metri da dove stavo io che presentava i suo ultimo film.

    RispondiElimina
  7. Io dico NIU MUN. Cioè, proprio inguardabile, non si poteva vedere. Veramente pessimo su una scala da zero a culodiluciaannunziata (per quasicitare il doc).

    RispondiElimina
  8. Sei anni fa, accompagnando gruppi estivi in Irlanda mi sono trovato costretto a vedere QUATTRO volte Madagascar.
    Io, quello che ai film animati con gli animaletti "simpatici" (che adorano tutti tranne me) e le battutine "carine" (che fanno ridere tutti tranne me) e le "catchphrases" (che ripetono tutti per giorni solo per dare fastidio a me) preferisco un pugno in gola.
    Poi, tornato dalla vacanza, mi ci ha portato una quinta volta la mia nuova ragazza.

    Davvero, molto molto meglio Kevin Costner.

    RispondiElimina
  9. Il film forse non lo conoscono in molti, ma vi assicuro che il rigonfiamento testicolare con "Hong Kong Express" diventa pericoloso...visto per ammore...sigh (ops, trema il lampadario).

    RispondiElimina
  10. Saturno contro. Pseudo-storie di pseudo vite, come la stragrande maggioranza del cinema italiano fallisce nel capire che se vuoi storie di vita, puoi uscire e conoscere gente!

    RispondiElimina
  11. Jennifer's body, l'ultimo Final Destination, La casa dei 1000 corpi di Rob Zombie

    RispondiElimina
  12. Fortunatamente mai avuto di questi problemi, di solito riesco a svicolare prima con scuse più fantasiose delle trame di certi film! Ed evito come la peste le varie "saghe", "nuove trilogie", ecc. che escono ogni tot anni!

    Alla peggio le sole le becco in dvd ma almeno me le scelgo io!

    Ecco tipo "La casa dei 1000 corpi" e tutto il filone dei nuovi horror!

    RispondiElimina
  13. "Titanic", senza alcun dubbio... ma l'ho visto 3-4 anni dopo la sua uscita al cinema con la scusa di vederlo in un'altra lingua (e con la ex dell'epoca)...

    RispondiElimina
  14. Sex And The City.

    Unico commento possibile: l'orrore, l'orrore, l'orrore etc. etc.

    RispondiElimina
  15. Mai successo e mai potrà succedere, non mi faccio coinvolgere in missioni suicide di siffatta natura.
    Le parole che non ti ho detto, della serie "Ma chi te se incoola?"

    RispondiElimina
  16. Ghost Rider. Ma almeno ci ho guadagnato una limonata (no, non quella tipo Lemon Soda).

    RispondiElimina
  17. Parlami d'amore... quello con muccino che si chiama come il cane della mia vicina

    RispondiElimina
  18. Parlami d'amore... quello con muccino che si chiama come il cane della mia vicina

    RispondiElimina
  19. Io ti dico the beach con Leonardo di carpio, costretto dalla ragazzina di prima superiore. Manco so se fosse sentimentale, perché sinceramente ci ho capito una well loved...so che però è stato un aborto di film

    RispondiElimina
  20. Devo difendere il tizio che di buono in vita sua ha fatto solo quel film con gli indiani: ha fatto anche Gli Intoccabili e JFK, dài.
    Ah, il mio p.f.c.m.h.c.a.v. è Nell. C'era pure Liam Neeson (nel film, non in platea), mannaggia a lui.

    RispondiElimina
  21. Essendo di sponda femminile dovrei essere io quella che infligge orrendi filmoni ai testicoli del mio ragazzo...ma fortunatamente per lui non è ancora successo. Non ancora.

    Se devo parlare della mia esperienza allora la cosa che più ci si avvicina è un film orrido che ho visto per "amore" dell'amiGizia :D
    Talmente orrido che proprio devo sputarlo fuori: Ho voglia di te. Due ore che poco poco mi si gonfiavano, anche se non ce li ho.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Io le parole che non ti ho detto lo vidi con l'allora fidanzata con biglietti omaggio e ci spaccammo entrambi dalle risate perchè era cosi orrendo che suscitava dei commenti in entrambi, poi quella sera ero in forma per cui mentre molti sbuffavano e molte piangevano noi ce la ridevamo beati nella sala...per cui non lo ricordo con astio.

    Il film del sondaggio è sicuramente per me una roba che nemmeno sono sicuro del titolo, con stessa fidanzata, che era ad episodi e si chiamava tipo "là prima volta".
    Era una robaccia che avrebbe dovuto parlare
    Anche in qualche modo della metropolitana di Roma perche sponsorizzato dal comune( e gia parte bene.....) ma il cui unico filo conduttore era riprendere questo vagone con x persone e, inquadrandoli uno per uno, far vedere la loro storia della prima trombata....ovviamente tutte improponibili.

    Una roba che ve la consiglio, signora mia, altro che kevin costner davvero...ma nemmeno waterworld....

    RispondiElimina
  24. L'ultimo film moccicoso che ho dovuto sorbirmi è stato "Un altro mondo" di Silvio Muccino, un film insulso, senza capo ne coda. Unica consolazione è che quando è finito mia moglie si è girata verso di me è mi ha detto:"Che merda" vergognandosi anche un pò per avermi costretto a vederlo. Ho sfruttato quel senso di colpa costringendola a venire a vedere con me un film fantascienzio tutto blu puffo, di cui non ricordo più il nome e di cui non adrò sicuramente a vedere la seconda parte. Insomma ho bruciato clamorosamente l'unica possibilità che avevo per ricattare mia moglie ed adesso dovrò soffrire per il resto dei miei giorni nel girone infernale dei cinepanettoni... :'( (lacrime mucciniane)

    RispondiElimina
  25. Nicholas Sparks è il Moccia americano.
    Comunque, sei hai visto "Le parole che non ti ho detto" o "Le pagine della nostra vita" sei stato anche fortunato... l'anno scorso mi è toccato vedere, sempre di Sparks, "Dear John" ed è qualcosa di davvero, ma davvero triste. Triste perchè è il film di uno "scrittore" che non ha più idee, neanche quelle brutte, e prova così a cavalcare la moda del momento riciclando idee vecchie e ancora più brutte...

    RispondiElimina
  26. Fortunatamente in genere quando scelgo io, PER ME STESSO, PER I MIEI SOLI GUSTI, grosse fregature non ne prendo.
    Una volta convinsi mia moglie ad andare a vedere un film scelto da me (del tipo oggi scelgo io, domani tu...). In genere riescono a piacere anche a lei, ma quella volta ci fu talmente una sproporzione tra quello che mi aspettavo e quello che vidi che me ne vergognai :-D
    Cmq il film era COSTANTINE.

    Altra minchiata deludente (ma qui un certo vago presagio l'avevo) fu VAN HELSING. Lato positivo però, (a parte i soliti audio fastidiosi "a tutta callara") fu che ad un certo punto almeno faceva ridere!

    RispondiElimina
  27. Assolutamente ''Funny People'' con Adam Sandler...che dici, non sarà poi tanto male, un paio di risate te le fai, o al massimo, piangi come una fontana (vedi ''cambia la tua vita con un clock'')...

    RISPOSTA ERRATA!

    Ecco, non lo guardate mai, mai, MAAAAAAAAIIIIIIIIIIIIII

    RispondiElimina
  28. Ah, mi sento di aggiungere anche gli unici film dai quali sono dovuto scappare appena possibile...alla fine del 1° tempo:
    Shakespeare in love
    Farinelli
    Al di là della vita (quest'ultimo di una pesantezza unica in una scala da 0 a "uccidimi")

    Menzione speciale
    The Million Dollar Hotel

    RispondiElimina
  29. Manco di esperienze del genere. In tutti i sensi.

    RispondiElimina
  30. Porca vacca, Malix, l'hai detta giusta: "The Million Dollar Hotel"!

    Visto non mi ricordo più con quale compagnia di amici, dove c'era non mi ricordo più quale tipa che mi piaceva: un' agonia. Con tutto che non mi aspettavo niente di niente, che avevo già presente che Wenders era uno che si è bevuto il cervello da un pezzo, che la sceneggiatura era di Bono e non poteva che meno che orribile... beh, il film è riuscito ad essere dieci volte peggio di quel che mi aspettavo.

    RispondiElimina
  31. Cantando dietro ai paraventi di Ermanno Olmi....
    Dopo aver propinato svariati action movie alla mia lei, riesce a convincermi portarla a vedere sto film, con la complicità della presenza nel cast di Bud Spencer...
    Il film si apre con quest'ultimo con un barbone finto talmente posticcio che manco a carnevale, in qul momento ho capito la cazzata fatta, ma ancora non avevo idea delle proporzioni di cio...

    A film finito, ho iniziato a sfogarmi, lei ha cercato di difenderlo a spada tratta, ma quando inizia a cedere capisco...il film ha fatto cagare anche a lei, la spingo all'amara confessione, con questa il nostro rapporto è salvo, ma le prometto che avrà comunque di che pentirsene, così successivamente le propongo le visioni di capolavori come "la croce delle 7 pietre" conosciusto anche come "La camorra contro il lupo mannaro" (cercate su youtube i pezzi migliori) ed "Il Bosco 1"

    RispondiElimina
  32. Io ricordo solo di una megalitigata con la morosa dopo la visione di "Me and you and everyone we know", scelto da lei, una roba assurda e inenarrabile. Poi ho contraccambiato con "Piano 17" dei Manetti Bros. che a me divertiva e lei no. Altra litigata. Chissà perchè non siamo durati molto. :D

    RispondiElimina
  33. No, proprio non esiste.
    Al cinema io ci vado solo se il film lo voglio vedere pure io. Poi magari "è una cagata pazzesca" (cit), ma almeno non posso dare la colpa a nessuno tranne che a me.

    Si, ci sono stati quei film che da solo, non fosse stato per la signora ragno, non ci sarei andato al cinema. Magari in dvd, o meglio quando lo danno in televisione... ma poi alla fine non erano alfieri dell'orchiclastia, non erano i film della morte.

    Cioè, Il diavolo veste prada, Il diario di Bridget Jones, Se scappi ti sposo, Erin Brockovich, Avviso di chiamata, e compagnia bella sono chiaramente film a tasso testosteronico zero e totalmente privi di nerditudine (leggi: col cavolo che ci sarei andato se non per la signora ragno), ma alla fine due risate le strappano, alla fine un paio non mi sono neanche dispiaciuti (tipo Erin Brockovich).

    No no, non mi ci trascinate a buttare 10 euri. Quando succede è perché ci vado di mia iniziativa. O alle peggio me li guardo in TV, i film brutti.

    RispondiElimina
  34. thisKID: hai ragione. Ma sono bastati un L'uomo del giorno dopo (a mio avviso messo MOLTO peggio di Waterworld), un Dragonfly il segno della libellulol, per farmi dimenticare tutto.

    RispondiElimina
  35. mi son subito "Les Amants du Pont-Neuf"... di cui non mi ricordo assolutamente nulla... ma la notte successiva me la ricordo ancora :D nonostante siano passati quasi 20 anni :D

    ovvero quando un film assolutamente inguardabile ha i suoi aspetti positivi ;)

    RispondiElimina
  36. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  37. Dal punto di vista tecnico, avrei incluso TUTTI i film di Harry Potter e i film del pomeriggio di (C)anale 5 o quelle merdate che fanno su Italia 1 al mattino, ma se deve parlare il cuore, allora dico Ran di Akira Kurosawa (sì, sì, hai sentito bene, un regista dell tuo amato Uomo del Giappone, ora puoi ricoprirmi di pece e piume:-)): un inno accorato al pessimismo e allo smarronamento più totale, roba così cascamaroni che se la proiettassero a Casablanca, le cliniche di inversione sessuale fallirebbero in un istante... E sapere che ero partito con le migliori delle intenzioni, di solito penso come Marty McFly quando dice che "le cose migliori sono fatte in Giappone", ecco, ora QUASI tutte... È grazie a questo film se ho perso un amico (è il povero malcapitato a cui avevo chiesto di registrarmelo x guardarlo-_-)... Disgustorama...

    RispondiElimina
  38. Shinichi Mechazawa20 agosto 2011 15:39

    Il paziente inglese.Cosi' noioso che sono convino di aver visto Giobbe incavolarsi e Le Grottaglie bestemmiare durante la proiezione.

    RispondiElimina
  39. Anch'io sono caduto nella trappola di NEW moon senza nemmeno aver visto twilight(almeno un sà di cosa morire).

    Ma Hong Kong Express a parer mio è un bel film, certo d'ammore, però ci sta, ecco.

    RispondiElimina
  40. Ma valgono i film a cui ti hanno trascinato gli amici (mica sono affini ai parenti, scusa!)? Perchè in quel caso la mia palma d' oro va a "Colpo d' occhio", film in cui recitava(?!?) PAOLA BARALE... Già in apertura un' ondata di orrore aveva colpito la sala, con gente che ne ripeteva il nome, incredula... Altrimenti non ho altro da aggiungere alla lista.

    RispondiElimina
  41. Mai subita codesta tortura!

    Epic win per me! :D

    RispondiElimina
  42. Ma LOL!!! a me non è capitato niente di tutto questo perchè la mia signora non ama torturarmi con film diabetogeni... A mio fratello è "capitato" di essere costretto a vedere AUTUMN IN NEW YORK con (quella stronza del-) la sua ex ragazza... al termine, quando lei muore, commossa gli ha chiesto "anche tu faresti lo stesso per me?" (riferendosi al comportamento di Richard Gere) e mio fratello... candido... "si amò, anch'io spegnerei la luce..." XD XD XD

    RispondiElimina
  43. Film brutti ne ho visti a palate ma tutti per scelta se non mia almeno condivisa; di questi ultimi mi viene in mente un film terribile con Ceccherini secoli fa o Van Helsing che è riuscito a conciliare il sonno nonostante la posizione al cinema (giusto sotto il diffusore nella maxigigasala).

    Il peggiore film "vivamente consigliato" ma profondamente sbagliato (per i miei gusti) direi esser stato il primo Harry Potter. O il secondo, ché non saprei proprio dire a quale dei due appartengon le scene che ricordo. Ma ricordo bene entrambe le serate in cui li ho visti, con ragazza a fianco sul divano tutta contenta perché avevo ceduto e io a sperare l'agonia finisse presto...

    RispondiElimina
  44. Penso, al cinema, L'orso. Avevo la modica cifra di 8 anni, con un compagno di scuola. E' finita che dopo 5 minuti eravamo nel corridoio del cinema a fare scivolate, eravamo in tuta e il pavimento era liscio, una goduria immane, a 4000 lire scroccate dai vecchi.
    Come risposta può andare "i filmini del matrimonio" di chiunque?

    RispondiElimina
  45. A me qualunque film con i supereroi della Marvel mi fa pettare.

    RispondiElimina
  46. Di sicuro, il film peggiore che mi sono sorbito in vita mia per colpa degli altri è quella minkiata di "Cercasi Susan disperatamente". Una roba anni '80, con Madonna degli anni '80 che tentava di diventare pure star del cinema, con questa pellicola oscena per storia, personaggi, dialoghi ed attori (tra i quali c'era quel cane di Aidan Quinn che sono 27 anni che ha sempre la stessa faccia in tutti i film che ha fatto e che ho avuto la sfortuna di vedere). Comunque l'antefatto: era il 1985 ed ero un liceale 14enne che comunque le stronzate sapeva già riconoscerle, ma non evitarle, specie se avevi quel classico gruppetto di amici/amichette vezzosi e scassaminkia che poi all'università molli per altri, allettanti lidi. L'appuntamento era per andare al cinema, io credevo di spararmi in compagnia "007-Bersaglio mobile", ma il tradimento era in agguato e le femminucce decidono di andare a vedere "il film con Madonna che c'è pure la canzone". Che faccio torno a casa? No, magari è un film carino, cosa su cui cambio idea 3 minuti dopo i titoli iniziali. A conti fatti, era meglio tornare a casa. Qualche anno dopo cominciai a sviluppare la sana abitudine di andare al cinema da solo.

    RispondiElimina
  47. Escludendo a priori varie commediuole romantiche stracciamaroni e muccinate (altrimenti si scadrebbe nel listone giordano) non mi rimane che una sola unica, grande risposta.
    APOCALYPTO di Mel Gibson (mortaccisuoi)
    Non ricordo cosa altro dessero all'epoca, ma ricordo nitidamente che volevo vedere l'altro. Ma tutti volevano vedere apocalypto perché "mel gibson ha diretto anche la passione di cristo" (altro film che... vabhé, lasciamo perdere)
    "esticazzi?" risposi io, provocando le ire di un ex-compagno di classe cristianissimo.
    E niente, a vedere apocalypto.
    Con il desiderio bruciante di avere una bomba carta da scagliare contro lo schermo a ogni """"""""""""""plot twist"""""""""""""" (le virgolette sono dovute)

    RispondiElimina
  48. Io ho visto una barca di film trash, ma sempre consapevole in quanto amante del genere e mai costretto alla visione da nessuno.
    Quindi non saprei che film dire e mi limito a leggere i commenti divertentissimi degli altri antristi.

    RispondiElimina
  49. Uno qualsiasi di Silvio Soldini. che già sarebbero ca**te di loro, se poi non saltasse fuori quello che ti decanta i luoghi comuni infilati dentro a caso come denunce del mondo attuale.

    Per un motivo o per l'altro me li sono visti praticamente tutti...

    RispondiElimina
  50. visto con un amico , ma consapevoli di quello che facevamo , BATS. Abbiamo riso dall'inizio alla fine e rimane tutt'ora uno dei più bei ricordi che ho al cinema. Ma il film in sè è orrendo...

    RispondiElimina
  51. Credo che Desert Vampire sia il film più terrificante(ma per i motivi sbagliati)ch'io abbia visto al cinema le poche volte che ci sono andato, in quel caso venni trascinato da una comitiva d'amici.

    RispondiElimina
  52. Uh cazzo anche il seguito i pitcher black, chronicles of riddik io non volevo assolutamente vederlo, ma la mia attuale compagna strafanno di vin diesel mi costrinse....che dire altra ricchissima cagata!

    RispondiElimina
  53. Il più brutto? Small Town - la città della morte, indubbiamente. Filtri giallognoli ovunque a coprire una regia da ubriachi, attori che sembrano essere amici del regista prelevati di peso da un parchetto (e infatti lo sono, giuro), totale mancanza di senso o anche di trama, il ridicolo protagonista col caschetto da ciclista, i cattivi ridicoli e il loro pepetuo "run, rabbit!", le scene di combattimento che sembrano scazzottate tra bambini dell'asilo... ah, e la "town" del titolo non è che un'unica casa malamente photoshoppata in cima a una collina, che cambia architettura circa a ogni inquadratura.
    Semplicemente agghiacciante.

    RispondiElimina
  54. Il mio è incredibilmente brutto, persino peggio di "Cattive inclinazioni", un film del 2003 con (sic.) Eva Robin's che ho visto addirittura al cinema. Si chiama "Pinata, l'isola del terrore", e a seminare il panico tra gli sventurati che hanno deciso di fare un picnic (non ricordo bene) in un'isola deserta, nientemeno che una PIGNATTA ASSASSINA!

    RispondiElimina
  55. Saturno Contro, il classico film italiano dei giorni nostri, pseudo intellettuale e così pieno di sè da far vomitare, ho ronfato dal terzo minuto della proiezione fino ai titoli di coda, suscitando gli insulti degli astanti causa il mio "leggerissimo" russare"..

    RispondiElimina
  56. Un ex moroso mi ha portata una volta a vedere Universal Soldiers. UNIVERSAL SOLDIERS. Tra noi non poteva durare...

    RispondiElimina
  57. Tanti anni fa, come primo appuntamento una bella ragazza mi portò a vedere Il Patriota di e con Mel Gibson, praticamente ho passato 2 ore a carezzarla dolcemente ed alternativamente ad inveire vigorosamente ad ogni scena ridicola, telefonata o eccessivamente sentimentale.
    Ricordo ancora lei ridere quando urlai "ma vafancoolo va" al figlio del protagonista che pensando di aver battuto il cattivo gli si avvicinava solo per beccarsi un bel colpo mortale come un tonno.
    The things I do for love.... (cit.)

    RispondiElimina
  58. Mi sembra anche giusto farvi sapere che nella mia compagnia sono io quello famoso per essere colui che proprone i film più assurdi, incredibili, allucinanti e sconosciuti.
    Mi sono meritato questa nomina dopo aver portato a casa di amici il magnifico dvd di Guest House Paradiso, con una coppia di comici inglesi che mi fa spaccare dalle risate (sono grezzi e feroci).
    Dopo una scena di quasi 10 minuti dove la gente vomitava verde come manco nell'esorcista, tra cui un certo marito di una certa Bellucci, la mia ragazza dell'epoca mi fa:
    - Ma che caxxo di film è?
    - Uno stupendo capolavoro!
    - Tu sei uno squilibrato...
    - Anche io ti amo tesoro (bacetto a mezza bocca per non distogliere lo sguardo dal video)

    RispondiElimina
  59. Un'altra giovinezza di Coppola, FF non Sofia. Gruppo di amici convinto da uno di noi che diceva "è di Coppola, sarà bello!". Sala minimal (50 posti in tutto ad esagerare) una dozzina di persone presenti, dopo 10 minuti di film sono partiti i ronfi dagli svariati angoli della sala. Credo che gli unici a non addormentarsi fummo io e chi aveva proposto il film, di un noioso e di un piatto che difficilmente ricordo. Uscendo dalla sala, il commento di chi aveva fatto la scelta è stato "scusate, non sapevo fosse così..."

    RispondiElimina
  60. Era l'estate del millenovecentoequalcosa, quasi 2mila, ed era la prima volta che uscivo con quella tipa, che si era lasciata da poco col ragazzo, e che questo film l'aveva già visto 2 volte al cinema, una delle due volte con il suo ex. e quindi voleva cancellare il brutto ricordo con un ricordo bello (lo fanno in molti, ma ho sempre dubitato dell'efficacia del metodo).
    Mi dissi: se l'ha visto 2 volte e lo va a rivedere anche una terza volta, chissà che capolavoro sarà...
    Fu così che mi portò in un'arena (in mancanza di drive in, dalle nostre parti...) a vedere TUTTI PAZZI PER MARY.
    Non capisco come facessero tutti, compresa la tipa, a ridere per quelle scemenze... tra l'altro per me era il primo film che vedevo con Ben Stiller e sarà per quell'esordio che è diventato uno degli attori più intollerabili per me.
    Neanche io sono riuscito ad addormentarmi per via dell'immane casino che faceva la gente ridendo.

    P.S. Per la cronaca, la tipa dopo qualche settimana tornò col suo ex e nel 2005 si sono pure sposati.

    RispondiElimina
  61. The watcher (yawn)... ho sempre ritenuto un sacrilegio dormire al cinema, eppure è riuscito a farmi assopire per qualche interminabile secondo.
    Alla fine del primo tempo ci siam trovati in 4 nel bagno degli uomini e sembrava la riunione del Club per narcolettici: chi si lavava la faccia, chi sbadigliava, chi si appoggiava stancamente al muro... Un vero successone insomma, ma solo per chi soffre di insonnia.

    RispondiElimina
  62. AUTUMN IN NEW YORK

    Portati di peso io e compagno cafone da donnine amene liceali. Io sopravvivo piantandomi periodicamente un cacciavite nella palla destra; lui cede vergognosamente all'abbiocco.

    Finisce il film, tra alti lai femminei. La bella donnina alla di lui destra, tra le lacrime:

    "Ti è piaciuto?"

    Lui, ancora scosso perché svegliato dal riaccendersi delle luci:

    "Errrr... siiiii... commovente, profondo... bella soprattutto la scena del paracadutismo!"

    Lei, sotto le lacrime, mostra due occhi di bragia:

    "Scusa... QUALE scena del paracadutismo?"

    Segue monumentale figura di merda a cui scampo gettandomi fuori dall'uscita di sicurezza.

    Quella sera falegnameria.

    RispondiElimina
  63. @ Zino Davidoff: aahahhah non smettevo più di ridere :-)

    RispondiElimina
  64. Un qualunque film con Kevin Costner. Sì, anche Balla Coi Lupi e anche Robin Hood.

    RispondiElimina
  65. Twilight.
    E no, non era il cd con le warez, era proprio _quel_ Twilight.

    RispondiElimina
  66. Anche io ho delle macchie indelebili nel mio passato, ma non per amore, perché ho amici stronzi!

    Al top c'è... *rullo di tamburi*

    Tre metri sopra il cielo

    visto per curiosità di tutti (tranne mia)
    L'avete visto?

    Narra di una ragazza moderna (leggasi: sgualdrina), che si veste molto probabilmente usando i vestiti di quando la madre aveva la sua eta', che stanca della solita vita barbosa ad ascoltare Finley e parlare con le amiche dell'ultima puntata di The OC, decide di andarsene a zonzo con un teppista, il futuro scaricatore di porto, che la circuisce al solo scopo di avere un alibi contro ogni accusa possibile ed immaginabile.
    Per fare cio', prende la ragazza, la porta al mare e dopo una breve sequenza di effrazioni, violazioni varie, la fa sua carnalmente parlando su un polveroso (e quindi estremamente sporco) letto di una casa di chissàchì.

    Parafrasando, c'è gente che reputa romantico sfondare una porta di una casa a caso e ciulare sul tavolo di una cucina sconosciuta.

    In un secondo momento, la ragazza moderna, disinibita e consapevole di se e di cosa serve quella cosa che ha tra le gambe, molla il bello e maledetto e fuorilegge (senza nessuna logica apparente) perche' c'era scritto cosi' sul copione.

    Il secondo in classifica è
    Quantum Apocalipse
    un film del 2010 con effetti speciali da videogioco degli anni 80 con una trama da... da... oddiofamalericordare...

    Per ora non ne ricordo altri, avrò rimosso per salvaguardate la mia sanità mentale.

    RispondiElimina
  67. sono perplesso ragazzi... twilight e "le parole che non ti ho detto" sono dei capolavori rispetto ad alcune oscenità che sono andato a vedere al cinema... alcune volte non costretto, ma cadendo nella trappola della scelta "casuale".

    Un film che non ricordo ma che ricordo essere stato un massacro scrotale è : THE FAN - IL MITO con De Niro... ma la menzione d'onore è sicuramente per:
    IL SAPORE DELLA CILIEGIA di Abbas Kiarostami

    ma in lista metterei praticamente qualsiasi film d'essai Francese... mi guardo new moon 500 volte di fila piuttosto di un "rosetta".

    RispondiElimina
  68. per completamento, tutti film che vengono anche valutati come discreti:

    The fan: http://www.imdb.com/title/tt0116277/

    Il sapore della ciliegia: http://www.imdb.com/title/tt0120265/

    Rosetta: http://www.imdb.com/title/tt0200071/

    RispondiElimina
  69. @s3lvatico: ahahahahahahah!
    Mitiche Twilight!

    RispondiElimina
  70. Wolf con Jack Nicholson, Spader e la Pfeiffer. Cast stellare per un film vergognoso. E poi "Sette Anime" di Muccino, costretto dalla mia consorte che per rimediare ha dovuto fare da donna-portasushi per un anno. Che boiata incredibile!

    RispondiElimina
  71. io potrei dire un film pessimo per ogni tipa. mi limito a dire "harry potter 3" visto con la martina e "la terza madre" con la francesca. belin che palle

    RispondiElimina
  72. Probabilmente susciterò l'ira di qualcuno nel dire... Harry Potter, l'ultimo, quello dove poi si vede harry da vecchio.

    RispondiElimina
  73. Ovviamente per me niente cinema di melma.
    È successo tutto a casa, con i divvùics scaricati dal mulo
    Le pagine della nostra vita di Sparks e il peggiore: Ghost.

    Da notare quanto ritorni Sparks....

    RispondiElimina
  74. Certo che leggendo quà e là alcuni commenti, vedo che alcuni di voi hanno fatto veramente esperienze molto al limite....molto più al limite di me magari......"3 metri sopra il cielo"(la decsrizione di Kei-chan però ne rende perfettamente l'idea e soprattutto le sue 15 righe lo rendono praticamente già visto, TUTTO!), "twilight" (questo l'ho disgraziatamente visto, ma non l'ho inserito perchè lo vidi PER CURIOSITA' a casa....Dio ce ne guardi, scmapi e liberi!).

    Comunque, posso fare di peggio....sono sincero, l'ho visto in home video ma nessuno l'ha citato, quindi anche se è un lavoro sporco devo pensarci io: DELLA MORTE DELL'AMORE! Eravamo adolescenti e il nostro amico che l'aveva portato, fan sfegatato di Dylan Dog a fine film si scusò. Ma la macchia la porta ancora addosso :D!

    RispondiElimina
  75. Daccordo in pieno con Diè: AUTUMN IN NEW YORK! Che palle!

    RispondiElimina
  76. Almeno su DELLAMORTE DELLAMORE c'erano le pere di Anna Falchi...

    RispondiElimina
  77. Per un film così ridicolo la sola vista delle pere non mi basta, fenomeno :-D Me l'avesse data saremmo andati in paro! :-D

    RispondiElimina
  78. "Le parole che non ti ho detto", inevitabile, m'e' balzato in mente appena letto il titolo del post.
    Sono uscito da quel cinema coi maroni rasoterra e tanta voglia di cominciare a drogarmi.

    RispondiElimina
  79. Nessuno: fratello di leche! (cit)

    RispondiElimina
  80. Sono indeciso, non so se mi ha fatto più schifo "Dies irae" di Carlo Teodoro Dreyer (sei ore), "L'uomo di Aran" di Flaherty (nove tempi), oppure il più classico dei classici, "La corazzata Kotiomkin" (diciotto bobine).

    RispondiElimina
  81. Comunque ci tengo a dissentire da tutti quelli che hanno demolito AUTUMN IN NEW YORK.
    Il film non mi sembra recitato male (ok, non sarò un esperto per affermare ciò con certezza, ma la differenza con gli exploit della Arcuri la capisco....caspita!), la Wynona vabbè mi piace (e qui sarò di parte), il genere può non piacere (e c'è differenza tra NON MI PIACE ed E' BRUTTO). Certo, non sarà uno dei film della mia videoteca ma la storia d'amore è commovente (lo dice la mia parte femminil-sensibile eh!), mi pare non banale.
    Insomma, va preso per quello che è: se si è sensibili si può dimagrire per espulsione di liquido in eccesso dagli occhi vedendo questo film.
    Morale, preso per quello che è (non lo si può vedere se si vuol stare allegri e felici della vita, ma ciò non basta per criticarlo...sapete come è, vedetelo quando siete disposti e poi se ne riparla), a me è piaciuto, cari antristi!

    RispondiElimina
  82. Baron Karza....mi hai fatto ridere di gusto :-D....con un grande classico poi!!!
    Saluti a te!

    RispondiElimina
  83. Eccoliiiii :-D

    http://www.youtube.com/watch?v=PSSWy3rCRqc

    http://www.youtube.com/watch?v=88CUHP7jABE

    ....e il pioù classico dei classici
    http://www.youtube.com/watch?v=euG1y0KtP_Q

    PUPUM PUPUM PUPUM


    Doc, aspettiamo che ce li recensisci, dopo averli visti ovviamente ;-DDD

    RispondiElimina
  84. The_Salabracca22 agosto 2011 22:09

    Sicuramente "A Touch of Zen - La Fanciulla Cavaliere Errante", lunghissimo mattone cinese (più di tre ore a quanto ricordo) dei tardi anni '60. Sottotitolato in inglese.

    E poi aggiungo i film di Pieraccioni, da spararsi sugli zebedei.

    RispondiElimina
  85. Direi New Moon, ma mi ha fatto ridere in alcuni punti.

    Ripiego su...nessun altro film, l'ho lasciata.

    Quindi New Moon.

    RispondiElimina
  86. Così su due piedi direi "Vi Presento Joe Black", visto per aMMMore. Ma se l'aMMMore è subdolo, gli amici sanno esserlo di più, ed infatti la schifezza più trash che sia mai stato costretto a vedere è causa della mia incrollabile fiducia nel prossimo: così quando mi dissero "andiamo al cinema" (era il lontano 1995, l'occasione una reunion con gli ex compagni di classe delle medie, roba tosta) non sapevo che saremmo andati a vedere "SELVAGGI"... Ho ancora gli incubi.

    RispondiElimina
  87. A me "Le parole che non ti ho detto" non era poi così tanto dispiaciuto... :D
    DOC, hai visto "Il Principe delle Maree"? Che ne pensi di quello?

    RispondiElimina
  88. 1) Hard candy (il film più merdoso della storia)
    2) Juno (il film più sopravvalutato della storia , il secondo più merdoso)
    3) Domino

    RispondiElimina
  89. La bellezza del somaro....
    mi hanno costretto di vedere quel merdaio a posto di Tron Legacy

    RispondiElimina
  90. Il film più brutto di sempre è "La solitudine dei numeri primi". Ora, io non so cosa abbia fatto il tecnico delle luci al regista, ma sicuramente i due si stanno molto antipatici. Si odiano proprio. Non esiste una inquadratura dove la luce sia decente, spesso non si vedono bene i personaggi. Vogliamo parlare della trama? Ommioddio no! terribile, senza senso e di una tristezza assurda, roba da orchite cronica con complicanze acute.

    RispondiElimina
  91. quanti ne ho dovuti vedere new moon-ho voglia di te-parlami d'amore,ma il peggiore...SCUSA SE TI CHIAMO AMORE

    RispondiElimina
  92. Per aMMMore in senso stretto nessuno...o perlomeno nessuno che io ricordi, per aMMMore in senso lato (cioè che ero stato invit..cioè, supplicato da un amico costretto dalla ragazza MA che si portava un cospicuo numero di donzelle appresso...un aMMMore a credito diciamo XD) direi decisamente e senza ombra di dubbio "a time for a dancing", ricordo che a fine film io e il mio amico (unici due maschi in sala nel raggio di una decina di metri) ci guardammo con l'espressione tipica da "che c@zzo abbiamo appena visto?!" cercando disperatamente di restare seri, peraltro senza riuscirvi, dato che eravamo contornati di donne che piangevano più o meno copiosamente...

    RispondiElimina
  93. Lo hobbit....una di quelle porcate infinite, l'unica cosa bella è che dopo un po' finisce

    RispondiElimina
  94. Ricordo con Orrore "L'appartamento spagnolo" e "Sognando Beckham".
    A posteriori anche l'astinenza dalla falegnameria sarebbe stata meglio (by the way grazie per la lollata Zino Davidoff).

    Io invece ho trascinato una vecchia fiamma a vedere Watchmen che probabilmente contribuì non poco a uccidere qualsiasi speranza di toccarne. Complice anche il fatto che ,preoccupato che a qualcuno in film potesse piacere, Alan Moore aveva maledetto l'impianto audio della sala settando il volume su più alto che si può. Doppio dolore senza sapore.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails