giovedì 7 luglio 2011

23

Baywatch, il fotoromanzo, il ritorno

In questo numero: Caroline trova l'amore in spiaggia! Così, al posto delle conchiglie!
Un'estate fa, la storia di noi due. Ma anche: un'estate fa, il primo incontro dell'Antro Atomico con Baywatch Comic Stories, i fotoromanzi di Baywatch. Ripetiamolo assieme: fotoromanzi. Di. Baywatch. Questa coraggiosa iniziativa editoriale che sposa il formato all'epoca ancora in voga tra le pubblicazioni per casalinghe e i giornaletti zozzi con le casalingue, per narrare le "avventure fotografiche tutte nuove" dei bagnini di Malibu. Laddove "tutte nuove" vuol dire "abbiamo preso un po' di foto da uno o più episodi e ci abbiamo aggiunto dei dialoghi a cazzo di cane, fanno quattro e novantanove, grazie". E allora, come se non ci fosse un domani, e soprattutto un l'altro ieri fatto di pomeriggi trascorsi a guardare questa stronzata giusto per le pheeghe in costume, gustiamocela assieme questa avventura fotografica non proprio tutta ma solo un po' diciamo quasi nuova di Mitch Buchannon e delle tette di Pamela Anderson [...]

Come l'altra volta, anche la copertina di questo numero 2 toppa chiaramente il soggetto. Ché al 99% degli spettatori di Baywatch del faccione di David Hasselhoff fregava chiaramente un'infiocchettatissima
In mezzo al mare, su un gommone da pescatore di maruzze alla deriva, c'è una ragazza cinese disperata. Guardatele bene il viso, per piacere, perché più tardi torneremo sull'argomento. Uno di quei tizi di cui non si ricorda nessuno e quella PHEEGA ASTRALE DI CAROLINE/YASMINE BLEETH avvistano la ragazza, ma il gommone è bucato: il dramma è dietro l'angolo.
Mentre la cinese DIVENTA BIONDA per la paura, Caroline si lancia in acqua, sfidando almeno ventisette postulati della legge di gravità (come al solito, un bel click sulle immagini per ingrandirle)
Il salvataggio è andato a buon fine, ma Caroline scopre che la ragazza non parla inglese. "Oh boy", risponde la bagnina tettona. Ma non si capisce bene se si tratti dell'espressione inglese traducibile approssimativamente con un "Oh, cavolo", del fatto che abbia preso la cinese per un ragazzo, o ancora dell'irrefrenabile voglia di maschio che la nuotata le ha messo addosso. Non lo sapremo mais
Ma dove sono le tette di CJ Pamelona nostra? Beh, calma, un attimo. Ché bisogna trovare pur sempre un buon contesto, il momento adatto per presentare il personaggio senza che... oh, sticazzi. Fatele fare un po' di stretching sulla torretta, davanti a tutti, ché alla bionda la paghiamo per questo, via
Un altro po'... e occhei, buona così, il pubblico a casa è contento
Ma qualcosa turba lo yoga peratomeditativo di CJ. C'è un ragazzo che sta facendo il bagno. Al che uno dice: e minchia, siamo al mare, cazzo vuoi che faccia, la doccia? Ma il sesto senso di CJ Parker le dice che in realtà, anche se proprio non sembra, ma proprio zero, il dramma è dietro l'angolo
Per quasi sessanta secondi, come ci dice la prima didascalia là in alto, CJ resta fissa in quella posizione a scrutare le onde, ma del tipo non ci sono più tracce. Potrebbe esser riemerso da qualche altra parte lungo la costa, si dice in effetti la bagnina, ma visto che la pagano per quello decide di controllare. Il tempo di afferrare il suo osso di seppia rosso gigante, ed è già tra le onde, truccatissima come al matrimonio di sua sorella
Tra le onde = nella solita piscina con qualche alga finta usata per le riprese subacque dell'intera serie. Nonostante la telecamera piantata ad altezza mammaria, CJ guarda a destra, guarda a sinistra, prova a chiedere persino ai Responsabili di Scilipoti, ma il ragazzo niente, scomparso. Aveva ragione il suo sesto senso: il dramma era davvero dietro l'angolo
E Pamela riemerge, e si rituffa, e riemerge, e si rituffa, ma purtroppo tutto quell'attrito idrodinamico non basta a sfilarle il costume. Dove sarà finito il giovine?
Ma è seduto sul fondo a rilassarsi per i cazzi suoi, che domande. Bloopp fa la prima bolla d'aria gigantesca prodotta dalle pere di Pamela mentre tira via lo stolto giovinastro dalla sua meditazione subacquea. Budda-Bloop fa la seconda, che ha già avuto tutto il tempo per scegliersi un altro tipo di percorso spirituale
Una volta sul bagnasciuga, il tipo e la sua panzetta da pensionato spiegano che era tutta una storia no cioè tipo di allenare la propria apnea per mettere alla prova sé stessi
Subito prima di provarci con la bionda, chiaramente. CJ prova a mettere le cose in chiaro, spiegando che non fa la bagnina per rimorchiare, ma viene clamorosamente tradita da quel capezzolo eretto
Nel frattempo, da qualche altra parte, c'è un tizio che si spoglia. Un tizio con una coda di cavallo zingarissima 
Ah, ecco, è un amico di Stephanie, l'unica bagnina senza pere dell'intera serie
Va detto però che Stephanie qui, con i capelli lunghi che facevano molto Carol Alt, era stranamente pheega su una scala da zero a ravanabilissima. E va detto anche che il giovine che la sta invitando a cena, dopo aver appurato che tra lei e Buchannon non c'è più roba, oltre alla coda di cavallo ha anche un principio di mullet. Anche per i terrificanti standard dell'epoca, un abbinamento da carcere duro e manganellate quotidiane
Stacco. Summer si sta facendo un giro sulla sua moto d'acqua scurreggetta quando le giunge la disperata richiesta d'aiuto di Matt, che ha appena visto uno SQUALO BIANCO. E, sì, esatto, il dramma è ancora una volta dietro l'angolo.
E' un attimo: in un grande riciclo di foto, Summer e l'altro bagnino anonimo vaffanculo levati cercano di salvare Matt, ma lo squalo gli è addosso e per lui non c'è niente da fare. Basta, morto, ciao, levati di mezzo pure tu vogliamo un cast di sole bagnine cazzo quando arriva Carmen Electra?
Ma attenzione. Perché con ardita soluzione narrativa, gli autori ci rivelano che era tutto un sogno. Matt si sveglia di colpo, sudato, urlante, eccetera eccetera. Con le veneziane alla finestra. Che le veneziane alla finestra con le scene di risveglio da un incubo, quando non c'era una moglie qualsiasi a dire Tesoro, che c'è?, andavano sempre benissimo. Matt, quindi, è purtroppamente ancora vivo. Peracottari. A casa. Una volta che uno ci crede
Sempre nel frattempo, Mitch Obigliànn e la peratissima Caroline stanno prestando i primi soccorsi alla ragazza cinese
Ragazza che porta chiari i segni in volto delle ore trascorse sotto il sole, in balia delle ondASPETTA UN MOMENTO! QUANDO L'HANNO TROVATA NON C'AVEVA NIENTE IN FACCIA! IMBROGLIONI! PURCIARI!
(prego notarsi l'impagabile omaggio a Balla coi Lupi delle ultime due vignette)

Ma arriva un altro, clamoroso colpo di scena: la cinese aveva con sé un indirizzo di Los Angeles, annotato su un cappello di Pinocchio di carta
E anche se Sun-Li non capisce una parola d'inglese, comprende al volo il concetto di "sister", abbinandolo felice al proprio nome in una terza persona da calciatore
Visto che con quell'enorme, clamorosa PUTTANATA di Baywatch Nights, lo spin-off thrillerfantascienzo, ci aveva preso gusto a fare il detective, Mitch accetta la sfida e va a Chinatown a cercare la sorella di Sun-Li
Il tempo di vedersi sbattere un paio di porte in faccia, e Mitch riconosce al volo la donna. Del resto la somiglianza tra le due è, uh, incredibile
E' il momento dell'abbraccio carrambo tra le due sorelle, delle lacrime napulitante, mentre Mitch e Caroline chiariscono che la ragazza era finita in un traffico di esseri umani a Pechino. Al che uno dovrebbe chiedersi: ma è arrivata in California in gommone dalla Cina? Gli scafisti l'hanno mollata al largo sul gommone, da sola, perché era antipatica? Ma non c'è tempo per banali dettagli...
...perché si deve andare a mangiare tutti assieme a ufo al ristorante cinese. Sbagliando clamorosamente paese asiatico, Mitch indossa per l'occasione un osceno completo alla coreana
Sempre nel frattempo, Stephanie e il suo spasimante, il giostraio dell'est, stanno ballando in un locale
Ed è il tipico locale losangelino in cui ci piove dentro. In mezzo alle luci da film zozzo, Stephanie fa capire le proprie intenzioni nel modo più esplicito possibile che non includesse lo sfilarsi le mutande lì sulla pista da ballo
Come nel peggior film di Ciavarro, i due finiscono a fare il bagno ignudi nella notte. Il tipo, ingrifatissimo, chiosa con un "ti faccio vedere io", dopo che aveva rassicurato nella prima vignetta la nuova compagna sulle proprie dimensioni virili
Sempre nel frattempo, in un qualche altro punto della spiaggia di Malibu è già pieno giorno. Summer e Matt stanno piazzando delle boe, e stanno lì a dirsi un po' più a sinistra, un po' più a destra, con delle boe, le minchiate, per passare il tempo e fingere di meritarsi lo stipendio, ché i pirla che affogano in un metro d'acqua mica li trovi sempre. Ora, voi non ci crederete, ma il dramma è ancora una volta dietro l'angolo
Uno squalo punta infatti deciso le chiappe di Summer. Il mio era un sogno premonitore!, pensa Matt, sconvolto. E subito dopo: cazzo potevo almeno giocarmeli un paio di numeri!
Prestate attenzione, perché potreste perdervi nel vorticoso turbine degli eventi: lo squalo, a giudicare dalla terza foto, è a tipo, boh?, cinque centimetri da Summer. Matt cerca di raggiungerla a nuoto, il tizio anonimo è lì, a MEZZO METRO, ma anziché, chessò, allungarle una mano e tirarla dentro, cerca di avvistare dall'alto lo squalo. Senza manco riuscirci, l'inutile coglione
Matt, nel frattempo, ha questa idea geniale di DISTRARRE lo squalo, attirandolo via da Summer. "Funziona!", esclama soddisfatto il tizio anonimo, prima di darsi UNA FOTTUTA MOSSA a tirare su la collega
Resta in effetti il problema che l'altro collega, Matt, è ora inseguito da un incazzatissimo squalo bianco, ma son dettagli. Al bagnino basta infatti NUOTARE UN PO' PIU' VELOCE per seminare il predatore e guadagnare anche lui il motoscafo. Dopo aver fatto il giro. Il giro largo. L'occhio del carcarodonte, mentre si rituffa disperato tra i flutti, dice: 16 milioni di anni su questo pianeta e mi tocca ancora fare queste figure dimmerda. Dice: certe cose non me le merito. Dice: almeno a nonno l'aveva ammazzato Roy Scheider
E tutto è bene quel che finisce bene, forse stasera ce n'è, forse stasera a Summer me la limono, pensa soddisfatto Matt dopo aver stabilito il nuovo record olimpionico sui duecento stile libero. Fine. Ma, un attimo, come fine? E l'amore trovato sulla spiaggia da Caroline di cui parlava la copertina? 'ndo sta? Boh, non c'è più spazio. Fine. Circolare, non c'è nulla da vedere qui
E sì, dobbiamo decisamente parlare prima o poi di Baywatch Nights.


POST PERATAMENTE COLLEGATI
Un altro numero del fotoromanzo di Baywatch
Vinci l'amore con Pamela Anderson
Barbwire, il remake di Casablanca. No, davvero.

23 commenti:

  1. Le corse delle bagnine di Baywatch senza nessun tipo di moviemnto perdono la loro poesia...

    RispondiElimina
  2. Ma quante pagine erano?
    Stephanie candidata pheeega di lego ever autorevole in my opinion.

    RispondiElimina
  3. Caroline, Stephanie, qualcuno sulla spiaggia le cose zozze le ha trovate, non formalizziamoci!
    Quotone a Ilario comunque.

    RispondiElimina
  4. La spiaggia più pericolosa d'America, d'altronde qualche rischio si può correre per un bagnsciuga pieno di peratissime bagnine no?
    Mai coperto Baywatch...e David Hasselhoff è un pirla.
    Spettacolo di post,noto con piacere che le battute su Scilipoti & Co. stanno bene ovunque.

    RispondiElimina
  5. Doc, senza dubbio uno dei post più divertenti che tu abbia mai pubblicato, sto ancora ridendo come un deficiente.
    E lacrimuccia di nostalgia canaglia per una serie che faceva impallidire le routine "fisiche" di Dead or Alive.

    RispondiElimina
  6. Pura poesia!

    Tra l'altro ignoravo l'esistenza dell'oggetto Baywatch Nights ed a questo punto non vedo l'ora di poter leggerne una tua disamina approfondita.

    RispondiElimina
  7. "ma è seduto sul fondo a rilassarsi per i cazzi suoi, che domande."
    LOL

    Comunque, dando così, una lettura generale, non si trova una minima traccia di senso, ne di filo logico...
    +1 per le pere, ad ogni modo.

    RispondiElimina
  8. This issue
    Caroline finds romance on the beach!
    Dove "beach" sta chiaramente per zoccola!

    Grande Doc! Un'altra meravigliosa pubblicazione anni '90!

    RispondiElimina
  9. Bueno che vi è piaciuto.
    E se Caroline non ha trovato l'amore, in compenso Scilipoti, Moffa e gli altri hanno trovato un nuovo nome.
    Non sono più i Responsabili. Ora sono Popolo e Territorio.

    RispondiElimina
  10. Ahahahahah! :-D
    Grande Doc!
    Io direi più che altro "popolo di m...a e territorio mafioso"!

    RispondiElimina
  11. e io che mi lamentavo della rivista del GF... grande lavoro filologico (anche se il filo logico nella rivista non c'è :)) come al solito Doc! a me Baywatch ha sempre fatto cagare, ma ammetto di aver desistito dopo le prima puntate con solo Erika Eleniak a tenere alto il nome delle peratissime..

    RispondiElimina
  12. Ma stephanie non era quella che ad un certo punto è morta perchè non aveva le tette?

    RispondiElimina
  13. L'hanno licenziata perché era l'unica che sembrava davvero una bagnina.

    RispondiElimina
  14. E anche oggi sono morta :D

    RispondiElimina
  15. "Il tempo di afferrare il suo osso di seppia rosso gigante" AHAHAHAHA!!!

    RispondiElimina
  16. Comunque, fra tutti, quello che recita meglio è senza dubbio lo squalo. ^__^

    RispondiElimina
  17. Anche il gommone bucato non lo butterei via.

    RispondiElimina
  18. Spendiamo pure una parola per l'osso di seppia rosso gigante, dai (anche se in effetti è solo una comparsata u.u )

    RispondiElimina
  19. @DrMan:
    Beh non si può dire che Scilipoti & Co potessero trovare nome migliore comunque...
    Popolo E Territorio = PET.

    Se non sono loro i pet di Silvio, non so chi altri... ;)

    RispondiElimina
  20. Circola voce in transatlantico che il nome completo della nuova formazione politica degli ex Responsabili dovesse essere Popolo, TErritorio e Onore. P.E.T.O.

    RispondiElimina
  21. E dai tempi degli anime comics sul Corriere dei Piccoli che non vedevo qualcosa di tanto squallido.
    Vedendo lo squalo, mi è venuta una domanda fuori OT: perchè nell' omonimo film di Spielberg, quando viene annunciato al megafono "pericolo squali" la gente scappa in preda al panico dalla spiaggia?
    Vabbene uscire in fretta dall' acqua, ma sulla spiaggia lo squalo mica ci può andare....

    RispondiElimina
  22. Scusa il triste commento, ma che venerdì scialbo senza le pubblicità fuorvianti :(

    RispondiElimina
  23. Bene così. Così ci ricordiamo cos'erano davvero gli anni 90. Io all'epoca di Baywatch avevo 13 anni e le pere di Pàmela mi hanno segnato vita natural durante.

    In effetti poteva andarmi peggio. Ora mi scarico un episodio di Baywatch Nights, ad esempio.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails