lunedì 6 giugno 2011

22

Tutti i videogiochi degli X-Men (parte II: 2001-oggi)

Avevamo lasciato una settimana fa gli X-Men e i loro giochini al picchia-picchia Mutant Academy 2 per la prima pleistéscio. Ora è il momento di completare il giro, per poi passare in rassegna anche i titoli dedicati al solo Wolverine e quelli più genericamente incentrati sugli eroi Marvel in cui comunque sono ospiti uno o più mutanti. Andiamo? […]

 X-MEN: REIGN OF APOCALYPSE
(2001, Activision - GBA) 
E riprendiamo da un giochino per GBA abbastanza squallido, abbastanza sticazzi, il solito rullacartoni a scorrimento buttato sugli scaffali con dieci anni di ritardo con la scusa della console portatile nuova. Il prossimo, grazie.

 X-MEN: NEXT DIMENSION
(2002, Activision - PlayStation 2, Xbox, GameCube) 
Ma anche sulle console domestiche il nuovo decennio si apre con un tie-in pidocchioso come questo terzo capitolo della minisaga di picchiaduro Mutant Academy, il primo per PS2 (e Xbox e Cubo). Un gioco discretamente morto di sonno e scopiazzato in tutta una serie di elementi dai picchiaduro Capcom con gli eroi Marvel. Da segnalare giusto per i completisti più malati la voce narrante di Patrick Stewart, i costumi da motociclisti gay New X-Men e la presenza nel roster di lottatori di personaggi come Forge e Alfiere, e di ben due Psylocke: Betsy Braddock e il suo alter-ego asian gnocca.

 X-MEN LEGENDS
(2004/2005, Activision - PlayStation 2, Xbox, GameCube, N-Gage) 
Il primo di due GdR d'azione sviluppati da Raven, imbottiti di mutanti sia nella loro versione vanilla che in quella ultimate, e belli zeppi di omaggi e strizzatine d'occhio per i lettori delle X-testate, grazie a trama e dialoghi scritti da un pool di autori Marvel (da Joe Kelly a Joe Casey). Per una qualche ragione che adesso ti sfugge, di questo gioco hai in casa tre versioni diverse. Compresa - santo cielo - quella per N-Gage.

 X-MEN LEGENDS II: RISE OF APOCALYPSE
(2005, Activision - PlayStation 2, Xbox, GameCube, PC, N-Gage)
Visto l'apprezzamento di pubblico e critica, un anno dopo arriva un altro Legends, ed è un bel more of the same. Dove il "same" vuol dire anche più bug grafici e altre cosucce noiose, ma nel complesso funziona come il suo predecessore. E come per il suo predecessore, anche di questo te ne ritrovi tre versioni differenti. Sì, anche quella N-Gage. Ma giuri che non l'hai comprata. Ah, tra i nemici ci sono Olocausto, Deadpool e Sugar Man, mentre tra gli NPC Dazzler, Banshee, Selene e la mutanda col pellicciotto di Ka-Zar.

 X-MEN: THE OFFICIAL GAME
(2006, Activision - PlayStation 2, Xbox 360, Xbox, GameCube, PC, Nintendo DS, GBA)
Sulla nuova e attuale generazione di console gli X-Men approdano nel 2006 grazie al porting per 360 di The Official Game (in Italia "Il Gioco Ufficiale"). Un tie-in legato al terzo film degli X-Men ma in realtà ambientato tra X-Men 2 e X-Men: Conflitto Finale, con la pretesa di spiegare cosa sia successo prima della terza pellicola (leggi: che minchia di fine abbia fatto Nightcrawler). Detto che in quella per GBA debutta la controparte videoludica di X-23, cinque anni prima di Marvel vs Capcom 3, il gioco resta in tutte le sue versioni quello che con una metafora erudita potremmo definire una cacca fumante.  
 X-MEN: DESTINY
(2011, Activision - PlayStation 3, Xbox 360, Wii, Nintendo DS) 
L'ultimo gioco dedicato all'intera squadra degli uomini X deve ancora uscire: lo vedremo prima di fine anno, sarà incentrato su alcuni NUOVI mutanti creati appositamente e guidati dai personaggi che conosciamo. Gente anonima piena di tatuaggi e di lasciami stare. Tuo personalissimo livello di interesse nei confronti di questo titolo:
 
TUTTI I GIOCHI DI WOLVERINE
Perché oltre a quelli dedicati espressamente agli X-Men, ci sono poi tutta una serie di titoli incentrati sul nostro nanetto pelosone femminaro misantropo ubriacone incazzoso centenario preferito. E già che ci siamo ci andiamo a vedere pure questi. Che ci frega.

 WOLVERINE
 (1989, LJN Toys - NES) 
Il primo che arriva, dicevamo la volta scorsa, si prende i titoli migliori. Così, dopo aver portato su NES "The Uncanny X-Men", LJN può bissare con un "Wolverine". Wolverine e basta. Bella copertina, anche se il Sabretooth prima maniera con il pigiamone della chicco non si poteva guardare.

 WOLVERINE: ADAMANTIUM RAGE
(1994, Acclaim - Super Nintendo, Mega Drive) 
In Adamantium Rage, della mai troppo vituperata Acclaim, la copertina fa invece cagare, così come del resto il gioco in sé, ridicolo platform picchiapicchia condito da un livello di difficoltà altamente bestemmiogeno. Lasciate perdere. Davvero.

 X-MEN: WOLVERINE'S RAGE
(1994, Acclaim - Super Nintendo, Mega Drive)
Altro giochillo a scorrimento inutile, brutto, ripetitivo, soldi buttati, ma con tutta la potenza tecnologica del Game Boy Color. Leggi: quella macchia gialla che si agita sullo schermo dovrebbe essere Wolverine, ma non ne sei proprio sicurissimo.

 X2: WOLVERINE'S REVENGE
(2003, Activision - PlayStation 2, Xbox, GameCube, PC, GBA)
Un gioco lanciato sulla scia del secondo film degli X-Men, ma totalmente slegato dalla sua continuity e calato invece in quella dell'universo Marvel tradizionale, con una storia scritta ad hoc da Larry Hama. In sé è una discreta porcheria, ma resta la prima e speriamo unica volta in cui a doppiare Wolverine hanno chiamato MARK HAMILL.
"Sono il migliore in quello che... No, scusate: com'è che era?"

 X-MEN ORIGINS: WOLVERINE
(2009, Activision - PlayStation 3, Xbox 360, Wii, PC, PlayStation 2, PSP, Nintendo DS)
E siamo a due anni fa, al gioco ispirato un po' alla pellicola omonima e molto a God of War, che pur con tutti i suoi difetti, a quella gran puttanata del film non se lo vedeva proprio.

 COMPARSATE MUTANTI
E qui in teoria avremmo finito. Ma per fare proprio un lavoretto pettinato, infiliamo qui in coda anche l'elenco dei titoli dedicati a una selezione di eroi del Marvel Universe tout court, in cui figurano però a vario titolo anche uno o più X-Men:   

 MARVEL SUPER HEROES
(1995/1997, Capcom - Arcade, Saturn, PlayStation) 
Secondo picchiaduro versus di Capcom dopo X-Men: Children of the Atom, con un sistema di super semplificato e una trama ispirata vagamente alla saga Infinity Gauntlet. I mutanti della partita sono Wolverine, Psylocke, il Fenomeno e Magneto. La cover delle versioni occidentali era firmata da Joe Madureira.

 MARVEL SUPER HEROES: WAR OF THE GEMS
(1996, Capcom - Super Nintendo) 
Il titolo è simile, il tema di partenza sono sempre le gemme dell'Infinito, ma questo è un picchiaduro a scorrimento per Super Nintendo in cui si guidano cinque diversi eroi, uno per livello: Capitan America, Hulk, Iron Man, l'Uomo-Ragno e Wolverine.

 MARVEL SUPER HEROES VS STREET FIGHTER
(1997/1999, Capcom - Arcade, Saturn, PlayStation) 
Dai, su, veloce: altro beat'em up versus di Capcom sulla strada che porta ai Marvel vs Capcom. Qui i mutanti invitati alla festa sono Wolvie e il coglione (Ciclope)*

 MARVEL VS CAPCOM: 
CLASH OF SUPER HEROES
(1998/2000, Capcom - Arcade, Dreamcast, PlayStation) 
Ed eccolo, per l'appunto, il primo Marvel vs Capcom, in tutta la magnificenza di una conversione per Dreamcast che scalciava culi e prendeva nomi. Qui i mutanti con il biglietto per l'ingresso e la consumazione omaggio sono Gambit, Onslaught (!) e Wolverine. Come partner d'attacco si aggiungevano inoltre alla ressa Colosso, Ciclope, Uomo Ghiaccio, Jubilee, Fenomeno, Magneto, Sentinella, Psylocke, Rogue e Tempesta.

MARVEL VS CAPCOM 2: NEW AGE OF HEROES
(2000, Capcom - Arcade, Dreamcast, PlayStation 2, Xbox) 

Due anni più tardi, l'elenco di lottatori selezionabili con l'X-Factor (ma quello che ti dà i poteri, non quello che ti spinge a coprirti di ridicolo in tivvù) è ancora più lungo: Cable, Colosso, il minchione*, Gambit, Uomo Ghiaccio, Fenomeno, Magneto, Marrow, Omega Red, Psylocke, Rogue, Sabretooth, Sentinella, Silver Samurai, Spirale, Tempesta e naturalmente Wolverine.

 MARVEL NEMESIS: RISE OF THE IMPERFECTS
(2005, EA - PlayStation 2, Xbox, GameCube, PSP, Nintendo DS) 
Marvel Nemesis: Rise of the Imperfect (nella versione italiana L'Ascesa degli eroi imperfetti) è un picchiaduro ad arena avente per protagonisti le versioni cinematografiche di vari eroi Marvel, compresi Wolverine e Tempesta. Se ne parlava (malissimo) qui.

 MARVEL: ULTIMATE ALLIANCE 
(2006, Activision - PlayStation 3, Xbox 360, Wii, Xbox, PC, PlayStation 2, PSP, GBA) 

Ribattezzato in Berlusconia La Grande Alleanza e munito per il nostro mercato di una sontuosa copertina di Gabriele Dell'Otto. Il gioco è un picchiaduro a scorrimento di vecchissima scuola, infilato in arene piene di nemici e un po' di roba da scassare, e sepolto sotto decine e decine di personaggi selezionabili. I mutanti o loro compagni di merenda, compresi i personaggi esclusivi di singole versioni, sono: Colosso, Uomo Ghiaccio, Tempesta, Wolverine, Arcade, Gladiatore, Ciclope, Sabretooth, Nightcrawler e Jean Grey.

 MARVEL: ULTIMATE ALLIANCE 2
(2009, Activision - PlayStation 3, Xbox 360, Wii, Xbox, PlayStation 2, PSP, Nintendo DS) 
Altro giro, altro regalo, altra storia (basata sulla Civil War), altra copertina di Dell'Otto solo per noi, ragazzi di oggi noi. Il gioco restava una palla pazzesca, in cui si passava il tempo solo a cambiare forsennatamente party di eroi per provarne i vari attacchi speciali. Una mini-recensione proprio al volo al volo stava qui, mentre la formazione mutante includeva: Gambit, Uomo Ghiaccio, Jean Grey, Tempesta, Wolverine, Psylocke, Ciclope, Colosso, Magneto, Fenomeno. Accosciati: Quicksilver, Bishop e Uomo Multiplo. Con il pallone: Cable.

MARVEL SUPER HERO SQUAD 
(2009, THQ - PlayStation 2, Wii, PSP, Nintendo DS) 
Giochino per bambini, e quindi diretto alle console pezzenti, tratto dall'omonima serie di cartoni e pupazzetti in cui tutti i personaggi Marvel sono alti un cazzo e un barattolo e coscienti di vivere in una parodia. Una volta ti sei pure visto un paio di episodi. E ti sei perfino divertito. Il gioco è una gran bella puttanata, ma giusto per amor di cronaca diremo che gli X-tipi presenti sono Nightcrawler, Mystica, Fenomeno, Sabretooth, Tempesta e ovviamente l'ubiquo Wolverine.

MARVEL SUPER HERO SQUAD:
THE INFINITY GAUNTLET 

(2010, THQ - PlayStation 3, Xbox 360, Wii, Nintendo DS) 

Come prima, ma per console più evolute, ché i ragazzini son cresciuti e sono andati a pretendere dai genitori un upgrade tecnologico e di fare almeno le 11 il sabato sera con gli amici. Ad affrontare il trattamento super deformed: Quicksilver e quel tizio, là, com'è che si chiama? Ah, sì: Wolverine.

MARVEL VS CAPCOM 3: 
FATE OF TWO WORLDS 
(2011, Capcom - PlayStation 3, Xbox 360) 
E chiudiamo con il recente picchiapicchia di Capcom, un po' circo, un po' legno, abbastanza godurioso, di cui dicevamo nel dettagliatissimo dettaglio qui. Alla batteria Deadpool, al basso X-23, alle chitarre Tempesta e Magneto, Fenice alle tastiere, voce solista Wolverine.

* Del perché hai sempre considerato Ciclope un grandissimo coglione hai detto nei commenti alla prima parte di questa carrellata sugli X-giochi. Qui vorresti solo aggiungere che non sei il solo a pensarla così. 
per niente

POST CORRELATI:

22 commenti:

  1. Ha gli artigli, fuma sigari, beve birra a fiumi, squarta la gente, viene quasi sempre ferito mortalmente...mettiamolo comunque dentro un cartone animato per bambini!!!

    RispondiElimina
  2. Beh, se hanno fatto un cartone sul Vendicatore Tossico...

    http://docmanhattan.blogspot.com/2010/10/rambo-robocop-hazzard-e-altri-23.html

    :)

    RispondiElimina
  3. Pur non essendo un grande appassionato dei mutanti (e quindi pur perdendomi molte citazioni e non combinando una mazza con quei quiz sul supercomputer) i due Legends mi sono piaciuti.

    RispondiElimina
  4. Doc, per quanto riguarda Ciclope sarà anche un cojone ma si è bombato due delle maggiori feeghe dell'universo Marvel: Jane Grey e l'immarcescibile Emma Frost... No una a caso ma Emma Frost!!!

    RispondiElimina
  5. Il gioco di Wolverine Origins non era malaccio...nonostante la grafica dimmerda e alcuni bug "simpaticissimi".

    @Alexross: E' quello il brutto, vedere un coglione che "sportella" tutto 'sto ben di dio è esacerbante.

    RispondiElimina
  6. ma infatti. Che poi su Emma Frost alziamo le mani, ma Jean Grey? Boh, sempre avuto l'aria da pheega di legno. Diciamolo

    RispondiElimina
  7. Di questa lista possiedo solamente Wolverine's Revenge...e confesso che non mi ha fatto nemmeno tanto schifo. Cioè, non lo consiglierei a nessuno, però il sistema di combo e di omicidi furtivi mi ha piuttosto divertito, devo confessarlo u.u

    L'Antro Atomico, anti-Ciclope fan group :D

    RispondiElimina
  8. e non abbiamo nominato neanche Madelyne Pryor clone di Jean Grey e decisamente gnocca

    RispondiElimina
  9. Era un pezzo che non passavo, figo il blog tutto risistemato, come minimo te lo dico con un paio di mesi di ritardo. :P

    RispondiElimina
  10. Pila: qui mica stiamo a smacchiare i leopardi, eh

    alexross: chi? La povera crista ABBANDONATA da Ciclope appena è rispuntata la Grey? Quella poi impazzita e diventata regina dei demoni per colpa di un tizio immaturo e bamboccione? ;)

    Poi, dai: come si fa a sopportare un leccaculo così?

    http://i54.tinypic.com/2hquhw9.jpg

    :P

    RispondiElimina
  11. già proprio lei... la mamma del buon Cable...

    RispondiElimina
  12. Rispetto per il Toxic Avenger, please.

    RispondiElimina
  13. Della lista ho giocato al secondo X-Men Legends e qualche ora spassionevole di giocatura me le ha conferite alquanto.

    Avrei poi tanto voluto giochettare anche a Ultimate Alliance ma non andava avanti nemmeno a calci (su PC). Soprattutto dove, scenograficamente parlando, c'erano fiamme e fiammelle alla cacchio di cane.

    Questione Cyclops: Poverello. Ce l'hanno tutti con esso :)

    RispondiElimina
  14. Commento solo per dire che a me super hero squad fa ridere tantissimo. Non ci fosse il picchia-picchia buttato lì per far esaltare i bimbi, la considererei una serie con cui la marvel percula se stessa.

    RispondiElimina
  15. Dove la trasmettono questa serie con gli eroi Marvel super deformed? :)

    RispondiElimina
  16. Un po' di tempo fa andavano su Rai 2. Ora ninzò.

    RispondiElimina
  17. Ieri ho trovatp X-MEN LEGENDS II: RISE OF APOCALYPSE a 5 euri, per poco non lo compravo, è così pessimo ?

    RispondiElimina
  18. Predalien, ho scritto che funziona ;)
    A quel prezzo, se ti piacciono gli X-Men, vai pure tranquillo.

    RispondiElimina
  19. A me x-men origins, sarà perchè non ho mai giocato a god of war, oppure per il fighissimo fattore rigenerante, è piaciuto molto.
    Super Hero Squad lo fa su nickeleoden, insieme alle altre serie animate della marvel.

    RispondiElimina
  20. X-MEN: REIGN OF APOCALYPSE non meritava nemmeno di essere scaricato con l'emulatore...
    WOLVERINE per il nes reggeva bene: lo affittai insieme alle Tartarughe ninja... era giocabile

    RispondiElimina
  21. non me ne frega niente se sono passati secoli da quando lo hai scritto, replico comunque:quando Ciclope ha abbandonato Madeline Pryor era condizionato mentalmente da Sinistro! cacchio, consideriamola 'sta cosa! Cioè, con la scusa delcondizionamento a Logan si perdonano decenni di stragi, e a Scott non si perdona un'infedeltà coniugale?

    RispondiElimina
  22. doc piccola precisazione da pdf
    cito
    "MARVEL SUPER HEROES VS STREET FIGHTER
    (1997/1999, Capcom - Arcade, Saturn, PlayStation)
    Dai, su, veloce: altro beat'em up versus di Capcom sulla strada che porta ai Marvel vs Capcom. Qui i mutanti invitati alla festa sono Wolvie e il coglione (Ciclope)*"
    come si vede dalla foto però oltre al coglione e a wolvie ci sta pure omega red
    so che arrivo con anni di ritardo, ma conosco il blog da agosto 2012 e nessuno ancora lo aveva fatto notare
    ciao

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails