sabato 18 giugno 2011

73

Saturday night sondaggismo: il dolce supremo

C'è che da quando sei tornato magrissimo non mangi più tutte quelle porcherie di prima. C'è però anche che ora, quando vuoi farlo, lo fai senza problemi, ché tanto che ti frega. Ma quando sono tipo le cinque del mattino e ti viene quel certo languorino della signora stronza dei ferreroroscé, una fame che non è fame ma più voglia di qualcosa di buono, come direbbe la vicina scassaminchia di endriuòu, ti trovi di fronte a una scelta incredibilmente pesa. Pensi alla Nutella nella dispensa, ovviamente, ma anche a quella confezione di Oreo che dev'essere lì da qualche parte, in mezzo agli altri biscotti di dignità inferiore. E alla vaschetta di Häagen-Dazs nel surgelatore. Qual è il dolce più buono dell'intero pianeta?, ti chiedi. Quale salveresti dai rigori di un inverno nucleare, se ne potessi scegliere soltanto uno? Te lo chiedi, e vieni colto da un leggero senso di vertigine [...]

"Mamma!"
Perché affrontare un argomento del genere vuol dire innanzitutto, chiaro, farsi venire voglia di attaccarsi al barattolo di Nutella. Quello grande da 5kg, da piadineria, che una volta portato a casa non sapevate dove infilarlo. La Nutella c'era prima di noi e ci sarà quando non esisteremo più, alla fine dei tempi, dopo l'estinzione della razza umana, ancora lì nei suoi barattoli che nessuno potrà più svuotare una cucchiaiata dopo l'altra. La Nutella l'hai comprata tipo in dieci paesi diversi: si chiamava sempre Nutella, ma almeno in sei/sette casi aveva un sapore differente dalla nostra. Era una Nutella un po' meno Nutella della Nutella a cui eri abituato. Il problema è: quanta Nutella puoi mangiare prima di esplodere? Consumandola come va consumata tra veri uomini, ossia raw, senza pane, fino a quanti cucchiai(ni) può spingersi un essere umano prima di iniziare ad avvertire un lieve disgusto, un principio di repulsione da crema spalmabile con il 13% di nocciole in polvere? E questo non va bene, perché il dolce definitivo deve potersi consumare in dosi industriali senza quasi accorgersene. Se, tipo, non hai specchi o bilance in casa.
L'americana Nabisco lancia gli Oreo nel 1912. Due anni più tardi, problemi di approvvigionamento a Sarajevo sono tra le cause scatenanti della Grande Guerra
Il secondo candidato alla presidenza mondiale sono gli Oreo. Di quella brutta, brutta, brutta storia di dipendenza dagli Oreo hai già detto, ma ogni tanto torni nel tunnel, e una volta sei stato sei giorni in America nutrendoti solo di Oreo, razzi di Giovanni Razzi (i temibili hamburger della catena Johnny Rockets dei quali sanno gli antristi di vecchia data) ed energy drink assassini come Monster e Rockstar. Non sei morto, ma ci sei andato vicinissimo, girando in pratica il documentario Super Size Me con mesi di anticipo rispetto a Morgan Spurlock. Ma anche lì: quanti biscottini puoi mandare giù prima di perdere qualsiasi fiducia nella razza umana e incominciare a vedere (letteralmente) tutto bordeaux?
L'Häagen-Dazs nasce a Brooklyn nel '61. Il nome scandinavo fu scelto solo per dare un appeal europeo al prodotto. No, DAVVERO  
E allora abbiamo, signori della giuria, il terzo imputato per crimini ipercalorici contro l'umanità. Il gelato più buono del mondo. L'unico motivo per cui ha ancora ragione d'esistere la catena Blockbuster. Anche con i gelati Häagen-Dazs (pronuncia: Häagen-Dazs) hai sviluppato un rapporto tutto speciale in terra ostile. Le prime volte che eri lì in Giappone e la sera avevi fame ed eri da solo e non sapevi cosa diavolo mangiare perché non capivi nulla e tutti ti sorridevano e facevano solo sì con la testa anche se non avevi ancora chiesto loro una cippa, beh, in quei momenti drammatici lì sapevi che c'era un'ancora di salvezza. Quell'ancora di salvezza era la vasta gamma di gelati Häagen-Dazs contenuta dentro un frigo, contenuto a sua volta dentro un combini store aperto 24 ore su 24, contenuto a sua volta in un angolo qualsiasi della megalopoli contenuta tutta intorno a te. Bastava aprire il frigo e afferrarne uno qualunque ed eri salvo, non saresti morto di stenti. Uno qualunque, tranne quelli al tè verde, ché quelli fanno cagare.
E allora Häagen-Dazs, ok, ma quale gusto? Il Macadamia Nuts è buono uno sproposito, ma il grande ras di tutto il freezer è il Cookies and Cream. I Cookies, i biscottini affogati nella crema, sono praticamente degli Oreo. Un gelato con gli Oreo frantumati dentro. Fanfara di Rocky, braccia alzate al cielo, EPIC WIN. 
De uinnaa
E ok, ok, abbassate quelle sopracciglia. La scelta del proprio dolce supremo è un fatto estremamente personale, perciò anche se a voi disgraziati non dovesse disgraziatamente piacere il gelato Häagen-Dazs, non verrete espulsi dal club e derisi, ma solo guardati con severa compassione. Adesso tocca a voialtri scegliere, operando una scelta seria, visto l'argomento assolutamente delicato. Qual è il vostro dolce preferito? E perché? In quale situazione disperata vi ha cacciato la vostra dipendenza dai suoi coloranti e conservanti? Vi ha salvato al contrario la vita lontano da casa? Ditecelo. Le regole di questo sondaggismo sono le seguenti: Valgono solo prodotti commerciali (niente zuppa inglese di vostra zia Melvina), si può scegliere un solo dolce, niente scarpe, niente camicia. Ah, no, aspé, quella era un'altra roba. Votate!  

73 commenti:

  1. Tavoletta di cioccolato bianco GALAK, ai tempi del liceo ne ho divorato una in meno di 5 minuti, poi mi sembrava di assistere alla parata degli elefanti rosa in mezzo alla strada

    RispondiElimina
  2. Doc, non ho mai assaggiato un gelato Häagen-Dazs e, fino ad un attimo prima di leggere il posto, questa tara non mi pesava.
    Ora sì.
    Comunque voto Nutella.

    RispondiElimina
  3. Scelta ardua, ma Nutella tutta la vita.. è buona con tutto, persino con le patatine fritte

    RispondiElimina
  4. qualsiasi dolce mi da la nausea dopo poco, al limite il gelato del mio gelataio di fiducia (che fa molto anni 80 come espressione)

    RispondiElimina
  5. Io ti cito una categoria merceologica in particolare.

    Nel dettaglio: "Le Caramelle Ripiene Di Carie™" tipiche dei chioschi delle sagre o dei "LunaPark"...

    Quelle robe che contengono talmente tanti coloranti che come le tocchi con le dita inizi a cangiare tinta come i camaleonti.

    Gelatine, masse spugnose indefinite, liquirizie ripiene, masse zuccherine colorate a random... :D

    Per dirla alla Homer: "Mhhh!!! Orsetti Gommosi!". :D

    RispondiElimina
  6. No, dai, non posso scegliere.

    RispondiElimina
  7. Misanthrope: cerca un blockbuster. Entra. Punta direttamente al frigo.

    Diè: e che facciamo? Ci asteniamo come il nano? No se puede.

    RispondiElimina
  8. La Coppa del Nonno. Adesso vendono anche le vaschette da mezzo chilo, ma la coppetta marrone è troppo iconografica per rinunciarvi. Naturalmente va mangiata con un cucchiaino di plastica squadrato, per riprodurre l'effetto bar, altrimenti è come giocare a Street Fighter con il joypad.

    RispondiElimina
  9. http://www.bottegasolidale.com/images/cajita1.jpg?osCsid=2d9e7f22c5af61cf5cdd4aae2c0761bb

    Per chi ha detto Nutella, (e sono comunque d'accordo), provate questa e ditemi....
    Al posto delle nocciole gli anacardi, e tanto zucchero di canna; secondo me c'è anche un pò di droga (fate voi quale) dentro...

    RispondiElimina
  10. Oddio, la Nutella equa e solidale...

    I peccati di gola devono essere dannosi per te e per gli altri, essere pieni di schifezze e possibilmente prodotti da multinazionali malvagie. Per dire, il principale difetto delle Zigulì è che le vendono in farmacia, dovrebbero spacciarle i tunisini.

    RispondiElimina
  11. Vero che non ti arrabbi se ti dico che non ho mai mangiato il gelato Häagen-Dazs pur avendo vissuto per più di un anno a long island (NY)? Ero troppo assuefatto dalla caravel e dal suo gelato che usciva dalla macchina con sopra gli m&m's. Ed appunto per quelli che voto, con o senza nocciolina, quelli si mangiano fino ad esplodere o finchè non sono i sensi di colpa ad ucciderti!

    RispondiElimina
  12. Nutella.Tutta la vita Nutella! Senza esagerare... devi smettere quando hai sempre voglia!

    RispondiElimina
  13. Visto che la nutella è già stata detta dico le Kinder brioche, quelle classiche, rettangolari, al latt e cacao.
    Ne mangerei a quintali, come Homer con le ciambelle.
    Valgono come dolci?
    Sennò dico la Fiesta che mi tenta tre volte tanto.

    Mai mangiato Häagen-Dazs in vita mia

    RispondiElimina
  14. Halva con mandorle e miele. È come la malta per aspetto e consistenza, è come una droga per dipendenza. E contiene più calorie dei 3 dolci citati nell'articolo.

    RispondiElimina
  15. avrei detto il baba'.......

    ma per prodotto commerciale scelgo l'amica di notti infelici creata dal Dr.Ferrero

    RispondiElimina
  16. Giovani, il fatto che così tanti di voi non conoscano il verbo Häagen-Dazs mi riempie di tristezza. Ce li hanno anche al Carrefour. Rimediate. Lo dico per voi.

    RispondiElimina
  17. Guarda Doc, dove vivo io, a Monopoli, non c'è Blockbuster, non c'è Carrefour. I più vicini sono a 40 km (Bari), e c'ho timore che il gelato Häagen-Dazs mi si sciolga nel tragitto (specie se divento dipendente e comincio a sentire il bisogno di fare dispensa).

    RispondiElimina
  18. i marshmallows. potrei seriamente andarci in overdose :Q_

    RispondiElimina
  19. probabilmente ovetto kinder quando le sorprese erano i fantasmini

    RispondiElimina
  20. Il Bounty o (l'equivalente tarocco della Lidl che costa la metà)!

    Vado pazzo per quel dolce al cocco.

    RispondiElimina
  21. Aghen-Dazs lo trovo stucchevole. Ammetto, però, che in genere non vado pazzo per i dolci, se mangio qualcosa di troppo...dolce, appunto, poi minimo mi devo fare una pizza marinara per compensare.

    Ad ogni modo voto per la Fiesta! Quando ho lunghi fine settimana incollato in studio a lavorare ne faccio fuori scatole intiere da solo. Poi sto male, ovvio, però è la cosa dolce più simile ad una droga che mi venga in mente.

    RispondiElimina
  22. Forse sarò l' unico, ma io voto per il Lion (Che aveva anche quel giochino assurdo sù TMC per gli spettatori da casa, se non ricordo male). Devo ringraziare la mia cronica carenza di fondi, se non sono ancora morto di overdose da caramello e cioccolato... E poi c' è anche il riso soffiato, insieme al wafer... Come si fa a dire no?!

    RispondiElimina
  23. Nutella. L'ho mangiata proprio ieri notte mentre davano Bianca su Sky (e la mangiavano anche lì).

    RispondiElimina
  24. Nutella. Solo perchè se ne può al solito sceglierne uno...se no via di gelato (qualsiasi!).

    p.s. non ho mai assaggiato gli Oreo in vita mia...mi perdo qualcosa ;)

    RispondiElimina
  25. Il dolce supremo e' la nutella, mangiata esclusivamente con I DITI dal vasetto. Poi c'e' il mio personale, fondo di caffellatte freddo, quantita' indefinita di biscotti (novellini della gentilini sono quelli raccomandati) frantumati e mischiati fino a renderlo un pappone (chiamasi appunto cosi') denso e compatto. A dirla fa schifo ma a magnalla godi...

    RispondiElimina
  26. La nutella è la compagna dell'infanzia e dell'adolescenza e se hai il fisico te la porti fino alla terza età dove vieni definitivamente distrutto dal diabete e altre patologie sconosciute (tipo la trasformazione in un nocciolo transgenico). Se però il corpo ti abbandona prima, ti rimangono due scelte: ripudiarla o suicidarti per direttissima.
    Se non avessi paura della dipendenza totale e di una morte repentina ti butteresti sulla Coppa Bianca o sugli Häagen-Dazs (questi ultimi introvabili in queste lande dimenticate dalla GDO). Per fortuna un vago istinto di conservazione ancora ti salva. Ma la vita senza un dolce non ha senso, qualcosa che ti salvi nei momenti di puro sconforto e che sia moderatamente autodistruttivo.
    Allora la vedi, li in agguato, pensavi che non esistesse, che fosse una leggenda submetropolitana ma esiste sul serio: la crema di cacao Lindt. Ti chiama da dentro il roveto ardente e sei pronto a passare le pene del Golgota (un pò anche per mancanza di alternative valide)
    E allora vedi la luce.

    P.S.: mannaggia non trovo più il video di Paolo Migone sulla nutella.

    P.P.S: tanto per rifarmi ad un sondaggismo precedente, forse non crederò in un Dio ma credo nella Crema Lindt e la cosa mi preoccupa non poco.

    RispondiElimina
  27. Oreo pucciati nella Nutella.

    RispondiElimina
  28. Fiesta!
    Fiesta!
    Fiesta!
    (Fiesta mi tenta tre volte tanto)

    RispondiElimina
  29. Beh ammetto con tanto rammarico e senso di colpa, di non aver mai assaggiato ne il gelato Häagen-Dazs ne gli oreo(non odiatemi D:)ma la dipendenza da un dolce in particolare l'ho avuta comunque...
    Fino a poco tempo fa la mia dipendenza assoluta era "l'uovo di pasqua con le nocciole della Lindt"

    http://blog.lamiaombra.it/wp-content/uploads/uova-di-pasqua-nocciolato-di-pasqua-novi.jpg

    http://www.lindt.com/typo3temp/pics/01c3f78bb2.png

    Durante il periodo pasquale ne facevo scorta, ma talmente tanta scorta che mi durava per un anno...
    Poi qualche tempo fa scoprii lui, il maledetto, questa barretta di merda tanto buona da costringermi ad abbattere a spallate la macchinetta della scuola pur di riuscire a mangiarne qualcuno...è anche vero che quella macchinetta bastarda mi aveva appena fottuto 2€ senza darmi una cippa, ma questa è un'altra storia....guardatelo, ammiratelo, fatevi venire un fottuto diabete immaginario, perché è una fottuta maledizione...

    http://www.chockies.net/WebRoot/StoreLFR/Shops/62049378/4B87/A359/6613/06D4/AD08/C0A8/28BC/CB7D/snickers_cruncher_5_pc.jpg

    http://www.international-chocolates.com/i/snickerscruncher3.jpg

    RispondiElimina
  30. Barattolino Sammontana al pistacchio. Mi spiace, sono un eretico ma morirò contento.

    RispondiElimina
  31. Sono indeciso fra Bounty e Nippon. Penso che alla fine voterò Bounty, perchè con i Nippon al terzo quadratino puoi chiaramente sentire i tuoi denti dire: " Ok, io me la squaglio" seguito da rumore di passi per le scale, porta che sbatte e macchina che sgomma.

    RispondiElimina
  32. Ce l'ho! Viennetta Algida. Pura dipendenza che scatta inevitabilmente a maggio e va in letargo verso ottobre.
    P.S. Mi spiace Doc, ma anche io sono un ignorante in campo Häagen-Dazs. Con l'aggravante che lo trovo ovunque, ma mi intimorisce fortemente quel nome. Checcedevofà?

    RispondiElimina
  33. Anch'io dico Coppa del Nonno("I Feel Good, I Feel Fine...cosa ve lo sto a dire!), mi ricorda tutte le estati in montagna al baretto della piazza

    RispondiElimina
  34. Sono uno di quelli che non aveva mai assaggiato il gelato col nome che si pronuncia come ha scritto il Doc nel suo post. Ecco, spinto dalla curiosità oggi l'ho visto al banco frigo dell'Iper e ho comprato la confezione con 4 mini-coppe alle noci macaquellarobalà: SBAV......

    Però il mio voto va alla Viennetta Algida classica: la sera di un mio compleanno di qualche anno fa ne riuscì a mangiare una intera da solo. Non ho mai rotolato tanto da solo nel letto in vita mia come quella notte, però che bontà...

    RispondiElimina
  35. Le gocciole valgono come dolce?

    RispondiElimina
  36. Io vado per le gocciole extra dark. Sono degli orgasmi di cioccolato sotto forma di biscotti che ti fanno crescere la panza.

    RispondiElimina
  37. Ecco il post giusto per iniziare a commentare!
    Voto le Crostatine del Mulino Bianco, quelle alla cioccolata.
    E' un voto di nostalgia e di pancia, considerando che non ne mangio una da anni!

    RispondiElimina
  38. Ma dai Doc, la crostata della mamma è sempre il dolce migliore.
    Saluti

    RispondiElimina
  39. La nutella. E il gelato alla crema di Grom.
    Una sola risposta? Il gelato alla crema di Grom. Con la nutella sopra. Va bene?
    Il gelato Häagen-Dazs è la prima volta che lo sento nominare; me ne vado contrito.
    Buon appetito!

    RispondiElimina
  40. Barattolino Sanmontana al mascarpone!

    Peccato che è un anno che non lo trovo più da nessuna parte :-(

    RispondiElimina
  41. Io, che sono una folle amante del cioccolato bianco, ho trovato il sacro graal dei dolci in Spagna: gli Oreo ricoperti di cioccolato bianco.
    Sublime, impagabile piacere. Ne ho portata una scorta una volta tornata in patria, e ho impedito a chiunque di toccarla sibilando "il mio teSSSSoro".
    Ho ancora una scatola -vuota- su cui di tanto in tanto sacrifico un agnello sperdando che dyo decida di farli importare in Italia.
    (l'ultima parte è frutto di fantasia, ma su "il mio teSSSoro" ero seria)

    RispondiElimina
  42. Non sono particolarmente goloso di dolci commerciali, non conoscoscevo fino a stamattina i gelati Häagen-Dazs, ma se devo scegliere dei biscottini, ebbene allora scelgo i classici biscotti al burro danesi venduti nei cofanetti di latta.
    Ne mangio sempre quei 6/7 in più del necessario...

    RispondiElimina
  43. Essendo di Alba, patria della Nutella, non posso che dire la "torta di nocciole" (ma che siano nocciole piemontesi!)

    RispondiElimina
  44. Assolutamente i Pan di Stelle, in pratica sesso orale imprigionato in un biscotto.
    Il gelato Häagen-Dazs, ma poiche qui a napoli siamo riusciti a far fallire i blockbuster credo sia difficile reperirlo.

    RispondiElimina
  45. Blockbuster nuclearizzato anche a Teramo

    RispondiElimina
  46. mangerei confetti a nastro.....

    ..come opzione B, i classici Ringo alla vaniglia....

    RispondiElimina
  47. In totale controtendenza voto: Danette Danone. Il mio sogno è tracannare una bottiglia da un litro e mezzo di quella malsana goduria alla vaniglia.

    RispondiElimina
  48. @ Heyosit e Nababbo ma i blockbuster erano quei posti dove si noleggivano a pagamento i film in videocassetta e poi in DVD?
    Senza voler urtare la vostra eventuale sucettibilità, ma vi hanno mai parlato di una cosa che si chiama streaming?
    E' brutta assai perchè viola il diritto d'autore (e quindi danneggia tutti quelli che col cinema ci lavorano e mi riferisco anche e soprattuto ai tecnici e alle cd. maestranze), ma allo stato è un pò impossibile da bloccare.
    Tornando in tema, ribadisco che il dolce più buono è la crostata di mammà (e si sono un mammone , lo ammetto).
    Saluti

    RispondiElimina
  49. Voto per il Tegolino.
    Solo quello originale, Mulino Bianco, pucciato lungamente nel latte freddo di frigo, così il pan di spagna s'inzuppa e poi...arriva il fondo di cioccolato, solido ma non duro creando un mischione lisergico.
    I gelati HD mai li ho provati, quando avrò occasione probabilmente lo farò, ma dammi del blasfemo:preferirò sempre una bella coppa di gelato artigianale ad un mischione congelato realizzato da un popolo che ha robe tipo il "Non crederai mai che non è burro".

    RispondiElimina
  50. Sfogliatine glassate. A pacchi. Che finiscono sempre loro prima che sopravvenga la nausea. Molto prima. Se poi, e qui sconsiglio di proseguire la lettura a chi soffre di diabete, ci spalmi sopra un mezzo dito di nutella...

    RispondiElimina
  51. Nessun dubbio: Nutella. Motivo per cui è bandita dalla mia casa da anni (ogni tanto mi compro le mini-nutelline giusto per non dimenticarmi il vero godimento).

    RispondiElimina
  52. HD, il gelato che ha scoperto l'alta definizione prima dell'alta definizione. Convertitevi.

    RispondiElimina
  53. @Pangio non ho mai noleggiato un dvd in vita mia, preferisco comprarlo "finchè morte...", ma io al BB andavo perche ho una PS2 non modificata, ed i loro 3x2 mi hanno permesso di non vendere organi per poterci giocare.

    RispondiElimina
  54. O mamma, fino ad oggi non conoscevo nè gli Oreo nè quel gelato dal nome impronunciabile. In compenso sono ugualmente ingrassato come un porco.
    Io dico il Maxibon della Motta, anzi massibon, anche se lo baratterei seduta stante con un paio di palle di profiteroles o con un bel cannolo siciliano. Hmm...cannooooloooo!

    RispondiElimina
  55. Ho scritto "HD" perchè la "ä" su Mac è una tortura.
    Comunque, vista la quantità di grassi, direi che HD potrebbe anche voler dire che sono i gelati preferiti dai guidatori di Harley-Davidson.

    RispondiElimina
  56. fattanz: no, tranqui, non ti prendevo in giro. Lo chiamo anch'io HD. E pure un paio di amici di quelli pesi (tipo il Sole). In dialoghi tipo: "Sei stato da Blockbuster?" "Sì, ma non c'era una cippa. Però ho preso tre barattoli di HD"

    RispondiElimina
  57. Le Magie al cioccolato del Mulino Bianco, quelle delle origini però non quelle mini uscite più recentemente, ne potevo mangiiare confezioni intere... I miei genitori dovevano abbattermi per farmi smettere. Per capirci intendo quelle della linea Dolcetti delle Feste: cit. "erano forse i biscotti Mulino Bianco più golosi. Inizialmente (fine anni ’80, inizi ’90) venivano venduti in una confezione alta e semirigida, dove i biscotti erano impilati uno sopra l’altro. Rotondi, con squisita pastrafrolla che racchiudeva un cuore di crema al ciocolato. Successivamente, per poco, vennero confezionati come “mini magie”, insieme alle Tenerezze, mini Baiocchi, Ciocchini."

    RispondiElimina
  58. Vado un attimo fuori tema: Doc, alleni tu l'Inter per il prossimo campionato?

    RispondiElimina
  59. Seguo questo blog da un paio di mesi oramai ma stasera ho trovato una ragione per iscrivermi scegliere un'immagine a caso e postare un commento. Perchè questa domanda ha fatto nascere in me l'orgoglio di chi preferisce il salato al dolce e di chi (e saremo circa 18 in tutto il mondo)tra i dolci non mangia la cioccolata non per la linea ma perchè gli fa schifo. Nel cercare una risposta a questa domanda ho ponderato a lungo passando per le ferrero brioss e le ciambelle mr. day dei miei, non troppo lontani, giorni di bimbo acquistate per le varie sorpresine (le mr.day in particolare per un periodo davano gadget di DragonBall a volontà e chettelodicoaffà)fino a che non sono approdato al pensiero crostata montebovi, quella che a casa le poche volte che arriva non dura fino al giorno dopo (e principalmente è questo il motivo per cui poi non vengono ricomprate). Deciso a condividere questo mio pensiero mi sono dunque iscritto quando all'improvviso come un fulmine a ciel sereno (o come un colpo di Ken Shiro che è li che ti distrugge internamente ma tu te ne rendi conto solo 3 secondi più tardi quando ti esplode la testa) sono giunto alla vera soluzione del problema : I CUOR DI MELA quelle specie di strudel portatili venduti a gruppi di 4 (o almeno così sembra per quanto finiscono in fretta) ma venduti allo stesso prezzo di un chilo di biscotti normali. Piccoli orgasmi prèt a porter.

    P.S. il blog è figo è intrigante quasi quanto una batmobile (sicuramente più di una fantasticar)

    RispondiElimina
  60. @Fattanz: scusa ma l'immagine dov'è?

    RispondiElimina
  61. Il kinder cereali.
    Inizio e non smetterei più.
    E me ne sto lì ad annusare l'involucro di alluminio pregno di quel profumo che ti bomba il cervello.

    RispondiElimina
  62. Nutella per tutta la vita ...
    Ti dirò di più, da piccolo facevo un mixi di due prodotti industriali, che era veramente il top, un po' come il tuo hagendaz agli oreo:
    Mettevo una bella cucchiaiata di Nutella dentro un vasetto di Fiorello (chi se lo ricorda il fiorello?) che era un vasetto di mascarpone, praticamente ...

    Nutella e Mascarpone, cosa vuoi di più dalla vita?

    RispondiElimina
  63. Häagen-Dazs Cookies and Cream FTW! Davvero, niente gli è superiore.

    RispondiElimina
  64. La Nutella sì, ma soprattutto nelle crepes con cereali fatte in quesl posticino vicino al centro... francamente potrei passarci la vita dentro.
    Ma il Doc richiede un prodotto commerciale, e allora rispondo con voce tonante KINDER BUENO tutta la vita. Ho vissuto due giorni nutrendomi solo di quelli, e ho smesso solo perché erano finiti. Record di resistenza: 15 pacchetti.

    a tutti: il gelato Haagen -dastz ( come cazzo si scrive) l'ho mangiato per la prima volta solo di recente e solo alla vaniglia. Merita tantissimo, fidatevi e provatelo.
    Gli oreo non li conosco.
    Stefano

    RispondiElimina
  65. Se ibravissimo, un genio, scrivi post pieni di immagini fantastiche. Ti dovremmo fare un monumento.
    Ma mi sei caduto sul gelato. Devi essere nordico, ma nordico forte.
    Il gelato non si mangia mai confezionato.
    Per mangiare un gelato buono devi andare dal gelataio di fiducia e assicurarti che lo faccia lui in persona. E te lo deve spalmare sul cono o sulla briòscia (ripeto: briòscia) con la paletta. Se te lo da a palline, devi dare fuoco a lui e alla gelateria.

    RispondiElimina
  66. Marco Pellitteri: Nordicissimo. Nato e cresciuto a Cosenza Nord (Rende). ;)

    RispondiElimina
  67. Ragazzi non c'è storia: il dolce supremo è il gelato Cookie Dough della Ben&Jerry... chi l'ha provato confermerà!

    RispondiElimina
  68. In ritardissimo...me ne rendo conto, ma ci tenevo a dire la mia.
    Io il gelato Haagen Dazs (no, non lo ricordo il tastino per fare la a con i pallini, chiedo venia) lo mangiavo in quel di Genova quando ancora ero in età pre-adolescenziale, quando la dieta non era ancora un problema...

    OVVIAMENTE prendevo sempre il Cookies and Cream (SLURP!, ah, si trova da Esselunga ora) ma non nel cono normalissimo, dozzinale e standard, niente affatto: il cono era rivestito di cioccolato sul bordo e c'erano le codine di zucchero colorate attaccate, poi me lo facevo ricoprire di cioccolato al latte fuso e poi, perchè già che abbiamo fatto trenta facciamo trentuno, lo facevo ricoprire di codine di zucchero colorate.

    Il risultato erano 5000 lire (sigh) di gelato per 5000 calorie, una lira a caloria.

    Che bei tempi.


    Ho provato all'estero nelle gelaterie della catena Haagen Dazs (a Genova, naturalmente, ha chiuso, perchè noi italiani non ci meritiamo certe squisitezze, così come non ci meritiamo Starbucks...ma qui inizio a divagare) a farmi fare il mega-pacco-bomba-a-foma-di-innocuo-gelato ma mi hanno guardata malissimo...

    RispondiElimina
  69. cameo.oreo http://jgklausner.com/media/pictures/DSC_2159_mod.jpg.430x430_q85.jpg

    RispondiElimina
  70. A proposito di Oreo, KFC, che chissà per quale ragione non apre in Italia, vende il fantastico Oreo krushers. In sostanza un frullato di Oreo con dentro pezzetti dei prelibati biscotti. L'ho provato oggi a Berlino e merita davvero. Se ti capita provalo Doc!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails