martedì 28 giugno 2011

30

Kazonga, il cugino zozzo-forte di Goldrake (parte I)

Il giornaletto che dava tutto un altro significato alla frase "si trasforma in un razzo missile"
Avevi letto tempo addietro sul blog di Retronika di Kazonga, questa zozzoparodia di Goldrake - nonostante il nome assonante con Mazinga - portata in edicola trent'anni fa dalla Edifumetto (quella dei p0rnachos e poi del Paninaro. Non che ci fosse poi tutta questa differenza tra i primi e il secondo). Come supplemento al fumetto del Lando, nientemeno. Bene, girovagando sulla baia ne hai trovato una copia e l'hai presa. E quello è stato facile. Far schivare allo scanner le pagine più zozze e coprire tutti quei birilli dei robottoni giganti, beh, quello è stato invece decisamente più impegnativo […]
La copertina di Kazonga (supplemento a Super Lando 23), uscito il 23 aprile del 1980, quando Goldrake aveva appena lasciato il tardopomeriggio di Rai 2 dopo due anni di trionfi, delirio collettivo e schiaffi alla Vigilanza RAI che voleva far interrompere la serie. Schiaffi in faccia, tah, diretti
Un punto imprecisato del pianeta Terra. Un giovane riposa sotto un albero, nel comfort del suo gilet con le frange. È Little Tony? No, perché da quel che dice si capisce che è un alieno. Allora è Actarus/Duke Fleed? Nemmeno: è Onga. E non fa a tempo a dire che ha un brutto presentimento che arrivano i primi casini. All'anima dello iettatore portaseccia (un click sulle immagini per ingrandirle)
Quel caccia in ricognizione si schianta infatti contro un'enorme mano robotica sbucata dal mare. Alla base aeronautica di Fonx Hill degli ufficiali spiegano che è il trentesimo aereo a sparire nell'oceano, e siccome anche altre nazioni hanno perso aerei e navi, si teme un attacco extraterrestre. Viene così spedito in esplorazione il tenente Frosh. A bordo del suo disco volante, Frosh, come leggiamo nell'ultima vignetta, non nutre molte speranze di ingaggiare il nemico
Ma si sbaglia. Perché dalle acque emerge un robot gigante. "Non ho mai visto nulla di più possente!" pensa Frosh. "E' immenso!" grida uno dei generali. E no, non si riferiscono al robot nel suo complesso o alle sue antenne. Nel corso della battaglia che segue, scopriamo che il pilota alieno si trova all'interno della gigantesca fava metallica, e lo vediamo impiegare, per sconfiggere Frosh, prima le, uh, "palle esplosive", poi, ehr, tutto un getto smegmatico
Onga, nel frattempo, sta tornando alla fattoria dove lavora come bracciante. "Corri! Vieni a vedere la televisione!", gli urla la figlia del padrone della fattoria, Venerea. E sì, il padrone della fattoria è il cugino di Rigel
Onga capisce che "loro" sono tornati. Salta in sella alla sua moto e sprinta, sicuro e sereno come le tizie della pubblicità nuvenia pocket, verso il lago
Qui si tuffa, si denuda in qualche modo, si infila in una botola dove indossa al volo la sua tutina da pilota e viene spinto dal tunnel fin dentro Kazonga
"A noi dannati invasori!", urla Onga. "Non riuscirete a conquistare anche questo pianeta alle vostre depravate voglie", promette, decollando con il suo robot munito di ciolla gigante
Tuffatosi nel punto in cui è stato visto precipitare il tenente Frosh, Kazonga affronta prima una piovra gigante (ché al disegnatore gli andava di infilarcela), poi il robot nemico. Nella cabina di pilotaggio del quale, nel frattempo, Frosh sta dimostrando di gradire, uh, le attenzioni del pilota alieno. I due colossi si preparano allo scontro sulla terraferma, sulla spiaggia di Riccione (sic) 
(Ma prima le presentazioni, da bravi robot educati)
Fallito l'attacco a sorpresa con il suo pugno atomico (che si abbatte su Milano Marittima, distruggendola), l'alieno tenta subito di fermare Kazonga con il suo colpo smegmatico, ma Onga se ne libera accendendo i riscaldamenti
L'alieno ricorre allora al suo "doppio mezzo spaziale", una coppia di martelli che ne tradiscono la matrice veterocomunista mangiabambini vendoliana, e sembra avere la meglio
Ma proprio quando il marrano sta per assestare il suo colpo di grazia, Kazonga sfodera la sua arma segreta, esplodendo il proprio tarello robotico verso il nemico. Kazonga ha vinto e il bene ha trionfato ancora una volta, anche se Riccione è stata rasa al suolo, e vabbè
Tornato alla fattoria, Onga viene accolto, uh, calorosamente da Venerea. Onga non vuole approfittarne, convinto com'è che la ragazza sia ancora vergine, ma poi si lascia travolgere dalla passione. "Perché ti chiami Onga?", gli chiede lei. "E' un nome come un altro". "Però ricorda il nome Kazonga!", lo incalza la ragazza. "Coincidenza", risponde lui. Ma quando è Onga a chiederle il perché di quel nome, Venerea, lei non risponde. E in effetti, durante l'intercourse, a Onga inizia a venire qualche dubbio su quella storia della verginità...
Alla base del generale Mitchell, Frattini frattanto, si brinda per la vittoria, quando scatta un nuovo allarme. Altre astronavi sono in rotta per la Terra. "Ma cosa cazzo vogliono?" si chiede il generale. E il capo degli invasori extraterrestri coglie subito la palla al balzo
E mentre Onga è alle prese con la dura verità sul conto di Venerea, a bordo "dell'astronave regia" (sic) si prepara il lancio di un nuovo mostro guerriero
Ce la faranno Kazonga e il suo pilota, ora affetto da un fastidiosissimo bruciore durante la minzione, ad avere la meglio sulla temibile Kulona? E soprattutto, dove lo rimediano ora i terrestri un altro sbaragnaus per Kazonga? Lo scoprirete nelle altre cento pagine dell'albo: aspettando la seconda parte del post (prima o poi su queste frequenze. Ma più poi), oppure cercando bene nel retro delle edicole vicino le caserme

POST CORRELATI:

30 commenti:

  1. Ti prego scansionalo tutto, zippalo e metti i link da qualche parte!
    Ho le lacrime!

    RispondiElimina
  2. Mi accodo alla richiesta di Baron Karza: voglio vedere lo scontro con Kulona (a Gabicce?) :D

    RispondiElimina
  3. Eh in Giappone si erano rotti di essere devastati un giorno si e l'altro pure dal robottone di turno.

    RispondiElimina
  4. BWAHAHAHAHAHAHAHA!!! Oddio, ho le lacrime agli occhi...
    Classico caso in cui l'idiozia è talmente enorme che fa il giro dall'altra parte e sconfina nella genialità. ^__^

    RispondiElimina
  5. Perentorio il capo degli alieni.
    Mi stupisco che i generali non abbiano subito acconsentito a consegnarlo :D

    RispondiElimina
  6. Inguardabile, improbabile, imperdibile.

    We want more!!

    RispondiElimina
  7. AAAAARRRRRRRRRGGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHH!
    Grazie Doc! Italians do it better!
    Doujinshi (o come kazonga si scrive) 30 anni prima dei Jappi!
    Alleluja abbiamo il verbo(in tutti i sensi). Madò ti immagini un Kazonkaiser? Il Grendizer non è disegnato male il primo robot nemico sembra uno dellìA.I.M.
    Comunque sempre meglio dei robottoni americani che aveva fatto in marvel (che mi pare ci avevi fatto un post)

    RispondiElimina
  8. mon dieu.... questa mi mancava...

    :D :D :D :D

    RispondiElimina
  9. Meraviglioso.
    Sei una fonte di capolavori, Doc.

    Mi unisco al coro di "ne voglio ancora!!!"

    RispondiElimina
  10. Perdonami Doc, ma queste testate, del copyright, se ne fregavano altamente? O sbaglio?

    RispondiElimina
  11. Sauro: ma no, quale copyright. Quello non lo rispettavano i giornalini seri, che compravano i diritti da cani e porci ma non dai giapponesi, figurati questi che facevano i p0rnachos.

    Tutti gli altri debosciati: ok, ok, ho capito.

    RispondiElimina
  12. Doc ma vogliamo la versione non-censored!

    Ma il doppio mezzo spaziale? Non doppia mazza spaziale?

    RispondiElimina
  13. Cioè, questo è davvero un capolavoro! Perché non lo ristampano?

    Simone

    RispondiElimina
  14. "Kazonga! Con una mano spacca una montagna, con la mi..." ehm

    RispondiElimina
  15. Non oso immaginare come chiameranno la sorella di Onga.

    RispondiElimina
  16. Il resto è molto peggio, in effetti.

    RispondiElimina
  17. Fantastico! Seguitemi!! http://consolewarit.blogspot.com/

    RispondiElimina
  18. Dai, massimoruiz, lo spam senza vergogna proprio? :)

    RispondiElimina
  19. aahhaaha Riccione rasa al suolo..questo fumetto e' straordinario..ahahahah...ma dove le tirate fuori queste perle...hahaah

    RispondiElimina
  20. mah..........il tenente Frosh e' morto insieme al robot nemico?

    RispondiElimina
  21. ...e si che sta cosa del Missile Centrale era già abbastanza equivoca di suo, senza bisogno di scomodare la Edifumetto...

    @Shoryuken: si, ma con un sorriso da un orecchio all'altro stampato in faccia... xD

    RispondiElimina
  22. Qualcuno dovrebbe riproporlo a colori, geniale!

    RispondiElimina
  23. Scusate, non so chi conosca Remi Gallard ma... ROTFL:

    http://www.youtube.com/watch?v=GEoPUATj9ig

    RispondiElimina
  24. E per chi non lo conosceva ancora, visto che qui si parla di videogiochi:

    http://www.youtube.com/watch?v=MytfhzcSF-Y&NR=1

    Tanto per farvi un'idea del personaggio...

    RispondiElimina
  25. Manco qualche giorno da internet ed ecco che sull' Antro arriva Kazoonga!
    E massimo rispetto al Doc, che maneggia con disinvoltura un pornazzo usato, che chissà quali residui organici sono stati depositati sulle sue bianchissime pagine.
    Altro che la signorina Venerea.
    Io però, sò già come finisce lo scontro con Kulona, perchè un immagine l'hanno pubblicata sullo Speciale IF dell' 83. :)

    RispondiElimina
  26. mmm... però pancozzi in quanto trashaggine sexy non si batte

    RispondiElimina
  27. WTF!
    Di questo ne voglio una copia!!!!

    RispondiElimina
  28. Robottoni cazzomuniti che si fracassando sulle spiagge di Riccione.
    Incredibile

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails