lunedì 9 maggio 2016

61

20 cose che forse non sapevate su Captain America: Civil War

Avete già visto Captain America: Civil War? Se no, cosa daredevil state aspettando? Fatelo, perché è un filmone (chi si fosse perso la recensione, la trova qui). Se sì, occhei, bravi, potete correre a pagina continuaaleggere per gustarvi un nuovo appuntamento con la rubrica 20 cose che forse non sapevate su: che fine ha fatto Hulk? Cos'è questa storia di Capitan America che suda troppo? Curiosità, citazioni, dietro le quinte, easter egg e gente che Robert Downey Jr. vorrebbe menarlo per davvero. Urlate #TeamMarisaZiaMay e seguitemi [...]
20 - Partiamo con una cosina facile-facile, dai. Nella battaglia dell’aeroporto, quando stende Ant-Man (diventato Giant-Man. Vedi sotto) con la tela, l’Uomo-Ragno dice che si tratta di un trucco visto in un vecchio film:
quello usato da Luke Skywalker per atterrare un camminatore AT-AT ne L’Impero colpisce ancora, durante la battaglia su Hoth. Siccome oggi Star Wars, Disney e Marvel sono tutta una grande famiglia, non è l’unica citazione che gli impallinati della saga hanno visto in Captain America: Civil War. Come nel secondo film di Star Wars (oggi Episodio V), uno dei buoni perde un arto (qui il braccio di metallo del Soldato d’Inverno, lì la mano di Luke) e finisce ibernato (qui lo stesso Bucky, lì Han Solo pucciato nella grafite). Ti sembrano due robe tirate un attimo per il parrucchino di Trump, ma oh, giudicate voi.
19 - Debutto sul grande schermo per T’Challa/Pantera Nera, uno dei primi super-eroi americani di colore di rilievo, creato da Stan Lee e Jack Kirby su Fantastic Four #52, nel 1966. Nato solo poche settimane prima del movimento delle Pantere Nere, Black Panther era in realtà l’evoluzione di un personaggio tenuto per diversi mesi nel cassetto da Stan e Jack,
Coal Tiger, con questo agghiacciante costumino giallo-nero-rosso a righe. In seguito, proprio per evitare l’identificazione con il movimento politico, Black Panther venne chiamato per un brevissimo periodo di tempo Black Leopard, prima di tornare al suo nome originale a furor di popolo.
Originariamente, il ruolo previsto per Pantera Nera in questo film era molto più ridotto e non sarebbe dovuto apparire neanche in costume: si trattava in altre parole solo di una comparsata utile a lanciare poi il film da solista, previsto per il febbraio del 2018. Quando però sembrò a un certo punto che le trattative con Sony per poter usare Bimbo-Ragno fossero giunte a un punto morto, si gonfiò il ruolo di T’Challa per colmare quel vuoto. E una volta ottenuto il via libera per Spidey, Pantera Nera giocava ormai un ruolo troppo importante nell’economia della storia per ridimensionarlo.
Chadwick Boseman ha seguito un allenamento intensivo massacrante per acquisire il fisico adatto. Non aveva sostanzialmente mai letto fumetti Marvel (male, ragazzo, male!), ma una volta ottenuta la parte si è messo sotto per recuperare quasi tutti quelli di Pantera Nera.
Cartolina dal matrimonio con Tempesta degli X-Men
Nella prima scena post-credits si vede una gigantesca statua della pantera, un classico dello skyline del Wakanda, il paese di T'Challa (per una carrellata di nazioni fittizie del Marvel Universe a fumetti c’è questo vecchio post).
Dai comics di Pantera Nera arriva anche la guardia del corpo donna (le Dora Milaje sono ragazze provenienti da varie tribù del regno e chiamate a proteggere il re, che, volendo, potrebbe anche sposarne una).
Nei fumetti T'Challa perdeva suo padre, T'Chaka, perché ucciso da Klaw, il che lo portava ad avvicinarsi ai Fantastici Quattro. Qui il colpevole è Zemo e T'Challa entra nella cumpa degli Avengers. Solo che nella Civil War a fumetti (di cui questo film riprende solo il tema di fondo, la contrapposizione ideologica tra Cap e Iron Man) Pantera Nera è nel team di Cap, qui invece nella squadra di Stark.
18 -  Nel film Falcon utilizza un drone chiamato Redwing. Nei fumetti Marvel, Redwing è un falco in piume e ossa che funge da spalla di Falcon. Essendo stato quest’ultimo per anni la spalla di Capitan America, Redwing è una sorta di spalla della spalla, in pratica.
Nel Marvel Universe attuale, Falcon/Sam Wilson è il nuovo Capitan America, e quindi se ne va in giro con lo scudo e le ali, esatto. Perché? Perché il vecchio Cap si è ritrovato improvvisamente anziano, solo che adesso è di nuovo giovane e ha un nuovo costume e… lasciamo perdere.
Anthony Mackie, che interpreta Falcon, aveva già girato con Jeremy Renner (Hawkeye/Occhio di Falco) il film The Hurt Locker di Kathryn Bigelow. I due erano ovviamente nel cast del secondo Avengers, ma lì non apparivano mai insieme in una stessa scena.
17 - Quando venne annunciata per la prima volta, in una conferenza tenutasi a Hollywood nel 2014, la Fase 3 del Marvel Cinematic Universe, questo terzo film di Cap venne presentato come Captain America: The Serpent Society. Kevin Feige, capoccia dei Marvel Studios, ha spiegato che la mossa serviva a non svelare subito il tema di questo seguito.
La Società dei magnaccio... Serpenti è un gruppo di super villain con costumi e nomi da rettili, affrontati innumerevoli volte da Capitan America. Per saperne di più, date un’occhiata qui.
16 - Il ruolo di Crossbones (Brock Rumlow) nel film è davvero marginale, in pratica funge da sparring partner per far scaldare un po’ Cap, come Batroc nella pellicola precedente. Inoltre collega il secondo e il terzo film di Cap, visto che in The Winter Soldier Rumlow (interpretato sempre da Frank Grillo) era il comandante della squadra S.T.R.I.K.E., protagonista della celebre scazzottata con Cap in ascensore e uscito vivo, ma ustionato di brutto, dallo schianto dell’elivelivolo dello S.H.I.E.L.D. E infatti la sua faccia qui, una volta tolta la maschera, non è esattamente questa bellezza... Nei fumetti, Crossbones nasce come alleato del Teschio Rosso su Captain America #359 (ottobre 1989), di Mark Gruenwald e Kieron Dwyer.
Il personaggio di Zemo, il vero villain del film, è molto diverso dalla sua controparte cartacea. Nel Marvel Universe, infatti, Helmut Zemo è il figlio di un gerarca nazista, il Barone Heinrich Zemo. Indossato anche lui un cappuccio viola come suo padre, il giovane Zemo diventa a partire dagli anni 70 una nemesi di Cap, alla guida dei Signori del Male (Masters of Evil). In seguito, i Signori del Male si fingono super-eroi formando la prima squadra dei Thunderbolts (1997, di Kurt Busiek e Mark Bagley), guidata da Zemo nei panni dell’eroe patriottico Citizen V.
Nella sua incarnazione cinematografica, Helmut Zemo - interpretato da Daniel Brühl, il Niki Lauda di Rush - è invece un colonnello di Sokovia che ha perso la famiglia durante lo scontro tra i Vendicatori e Ultron nel secondo Avengers e ha messo in piedi un piano elaboratissimo per vendicarsi. Subtrivia: il tizio mandato a interrogare Bucky e ucciso da Zemo per prendere il suo posto è Joe Russo, uno dei due registi.
Parlando delle vittime civili della battaglia di Sokovia, la madre di colore che incontra Tony Stark dopo la presentazione al M.I.T. e gli parla del figlio morto si chiama Miriam Sharpe. Nella saga a fumetti di Civil War, Miriam Sharpe aveva perso il figlio Damien nell’esplosione provocata da Nitro nello scontro con i New Warriors a Stamford: un evento che aveva causato più di seicento vittime e portato alla registrazione dei super-eroi e quindi allo scontro tra favorevoli e contrari. La curiosità è però che l’attrice che interpreta la donna, Alfre Woodard, è stata scelta per un ruolo anche nella serie Netflix su Luke Cage (sarà Mariah Dillard, la leader di una gang). A suggerire alla produzione la Woodard è stato Robert Downey Jr., a quanto pare prima di sapere che era già entrata nel cast di Luke Cage (la serie arriverà su Netflix a fine settembre).
15 - Durante lo scontro tra Cap e Iron Man, quest’ultimo gli chiede di star giù e Steve risponde: "Io non sono stanco". La frase ha suscitato diverse polemiche da noi, sin dal trailer, perché meno forte di quella originale, "I could do this all day"
Quello che di sicuro si perde nella versione in italiano è la citazione: la frase in inglese è infatti (quasi) la stessa di quella che il giovane Steve Rogers minchietta rivolge ai bulli che lo stanno gonfiando come una zampogna all’inizio di Captain America - Il primo vendicatore. E sì, son già passati CINQUE anni dal primo film di Cap, caspiterina.  
14 - Parlando di citazioni: la scena con Ant-Man spedito verso il bersaglio da una freccia di Hawkeye? Viene da Avengers #223. Nei fumetti, il primo Ant-Man, Henry Pym (per la sua storia, si veda qui), è in grado di trasformarsi sin dagli esordi anche in un gigante (Giant-Man, appunto) grazie al suo siero sperimentale. La presenza di una versione Giant-Man anche dell’Ant-Man cinematografico, Paul Rudd, era stata spoilerata da mesi… per colpa di alcuni giocattoli. Nella tua fumetteria, per dire, era presente da settimane il pupazzino Funko Pop! del Giant-Man di Civil War.
Manca all'appello Wasp, Hope Van Dyne, presente in una prima versione dello script ma poi eliminata per due ragioni. La prima, sono parole di Kevin Feige, è che si voleva riservare al personaggio un ruolo di rilievo in un prossimo film, cioè nel sequel Ant-Man and the Wasp, previsto per il 2018. La seconda è che Evangeline Lilly era incinta e farla partecipare alle riprese non sarebbe stato facilissimo.
13 - Dal 2010, ossia da Iron Man 2, War Machine fa compagnia a Tony Stark nelle sue avventure sul grande schermo, interpretato da Don Cheadle. Che, a parer tuo, c’ha un po’ troppo la faccia da vecchietto e il collo piccolo da pensionato, ma oh.
Non tutti ricorderanno che nel primo Iron Man (2008), il tenente colonnello James Rhodes, per gli amici Rhodey, era interpretato da un altro attore, il Terrence Howard di Crash - Contatto fisico, candidato all’Oscar nel 2006 per Hustle & Flow - Il colore della musica. Le ragioni della sostituzione? Una disputa contrattuale tra Howard e i Marvel Studios. Tradotto in soldoni: beh, soldi. In quanto primo attore scelto per il cast di Iron Man, nel 2008 gli erano stati offerti molti dindi. Per il seguito gli è stato proposto però un taglio sostanziale al compenso, perché a) la star era RDJ, b) sul set del primo film lavorare con lui era stato difficile e al regista, Jon Favreau, Howard aveva fatto girare più volte i favreauini, pare. Howard non accettò lo scontone e venne preso Cheadle al suo posto.
In varie interviste, Howard ha accusato RDJ di esser stato un ingrato, perché è solo grazie a lui che l'ex amico avrebbe avuto la parte per il primo Iron Man, nonostante le riserve dei produttori, ma non si sarebbe poi degnato di rispondere alle sue telefonate quando è sorta la questione della sforbiciata allo stipendio.
Sempre secondo Howard, i soldi tolti a lui sarebbero finiti tutti nelle tasche di Robertino, che in quanto stella della serie avrebbe intascato in questi otto anni più di 100 milioni di dollari.
12 - Nella scena nel mercato di Bucarest, Bucky parla in rumeno con il tizio di un banchetto di frutta. L’attore che indossa espressione incazzata e braccio da campionissimo baro di braccio di ferro del Soldato d’Inverno, Sebastian Stan, conosce quella lingua perché è un americano di origini rumene, nato a Costanza e cresciuto lì fino agli 8 anni. Ve lo ricordate ne Il Cigno Nero di Aronofsky? No? Eccolo:
11 - Secondo i fratelli Russo, la scena più iconica del film è quella di Cap che cerca di impedire all’elicottero di decollare, tirandolo con una sola mano. Per girare quella scena, Chris Evans c’ha messo tutta la forza possibile per tendere al massimo i propri muscoli… e c’ha rimesso per un po’ il braccio, perché s’è fatto un male cane ai tendini. L’attore ha definito la scena “bicep p0rn” per come i suoi bicipiti sono al centro dell’attenzione. Anthony Russo ha svelato in un'intervista che nel giorno in cui dovevano girarla, a causa di un incomprensione, i costumisti gli avevano spedito sul set Evans con una giacchetta attillata anziché in maglietta (cazziatone e rapido cambio d’abiti, alè).
A proposito di costumi e di Evans, avrete notato che in alcune scene (come quella dell’elicottero) Cap sembra decisamente più gonfio che in altre. Non è un caso. A detta della costume designer del film, Judianna Makovsky (che ha ricoperto lo stesso ruolo anche in The Winter Soldier e un milione di altre pellicole), tutte le scene con Evans in abiti civili sono state girate prima, perché nei film precedenti, nel girare le sequenze d’azione con il costume addosso, l’attore aveva perso un bel po’ di peso. È avvenuta la stessa cosa anche questa volta, il che non sorprende, visto che hanno girato d’estate, con la temperatura abbondantemente sopra i 30 gradi, e quei costumi di scena non sembrano affatto leggerini.
Si suda, eh
10 - Tom Holland ha registrato il suo provino per la parte di Spider-Man mentre era sul set di Pilgrimage. Un suo collega sul set ha fatto la stessa cosa, ma per un’altra produzione legata al mondo Marvel:
era Jon Bernthal, e poco dopo sarebbe diventato un Punitore INCREDIBILE nella seconda stagione di Daredevil. Tra i tantissimi attori provinati per questa nuova incarnazione in carne e celluloide di Spidey, alla fine la scelta dei Marvel Studios e dei Russo si era ridotta a due candidati, Holland e Charlie Plummer. Ed era proprio Plummer il cavallo su cui puntare per Kevin Feige, mentre Amy Pascal di Columbia/Sony - che ha ancora voce in capitolo sulla faccenda, in virtù dell’accordo stretto con Marvel/Disney - preferiva Holland. Alla fine è stato scelto quest’ultimo anche per una ragione molto pratica: Plummer (classe 1999) è più giovane e questo avrebbe comportato alcuni problemi con le riprese, visto che la legge americana limita il numero di ore al giorno in cui un attore sotto i 18 anni può recitare. Curiosamente, Plummer e la Tomei hanno girato comunque un film insieme, Behold My Heart di Joshua Leonard.
Divenuto famoso come il protagonista del musical di Billy Elliot e già visto "accanto a un Vendicatore" (Chris Hemsworth) in Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick, Tom Holland è l’attore più giovane ad aver interpretato Peter Parker, a poco meno di 20 anni. Andrew Garfield ne aveva 29 all’uscita di The Amazing Spider-Man, Tobey Maguire 27 ai tempi del primo Spider-Man, lo stesso numero di anni di Nicholad Hammond quando è diventato l’Uomo-Ragno nella serie TV della CBS del ’77.
Si tratta del primo film in cui gli effetti speciali di Spider-Man non sono frutto di una compagnia collegata alla Sony: come per le altre produzioni del Marvel Cinematic Universe, se n’è occupata la Industrial Light Magic. Magari ne avete già sentito parlare.
Infine una nota sul costume, con i suoi occhi-obiettivo che si si restringono come quelli della maschera dell’Uomo-Ragno. Vigono al riguardo nei fumetti Marvel, da decenni, due scuole di pensiero: quella dei disegnatori che considerano le lenti della maschera per quello che sono, delle lenti, e quindi fisse, e quelli che invece amano sfruttarle per aumentare l’espressività del personaggio. Un nome su tutti, Erik Larsen. La soluzione adottata per il film, quella di un costume con elementi tecnologici forniti da Stark, non solo permette di risolvere la cosa, ma consente anche di citare il ruolo avuto dall'Arrampicamuri nella Civil War a fumetti:
alleatosi con Stark, Peter ricevette da quest’ultimo un costume rosso e oro con vari gadget e delle, uh, zampe da ragno.
9 - Ok, passiamo al doveroso momento #TeamMarisaZiaMay. Lo sanno tutti che quella di Marisa Tomei è la Zia May più giovane vista sullo schermo, dato che Rosemary Harris nella trilogia di Raimi aveva una settantina d’anni e Sally Field nei due Amazing Spider-Ciuffo ben più di sessanta. Marisa Tomei ha oggi cinquantadue anni ed è tipo la migliore AILF che si sia mai vista. Quello che forse non tutti sanno è che tutte e tre le Zie May del cinematografò hanno portato a casa almeno una nomination all’Oscar. Sally Field ne ha vinti due (per Norma Rae e Le stagioni del cuore), Rosemary Harris ha ricevuto una nomination nel ’94 per Tom & Viv - Nel bene, nel male, per sempre, la Tomei su tre nomination ha vinto una statuetta per Mio cugino Vincenzo. La battuta che Tony fa sulla zia "gnocca" ha fatto sprecare le discussioni sulle probabilità che Tony ha di orizzontalizzarla in futuro. Beh, è già successo. 
Robert Downey Jr. e Marisa Tomei non solo hanno recitato insieme in due film (Charlot - Chaplin e Only You - Amore a prima vista), ma hanno avuto in quegli anni una relazione, nata sul set di Only You.
8 - La tettona Peggy Carter (Hayley Atwell), in giro per il passato del MCU sin dal primo film di Cap e protagonista del telefilm Agent Carter, appare in Civil War solo in una foto, al suo funerale. Quando Bucky e Steve ricordano scherzandoci su un doppio appuntamento a Brooklyn, da ragazzi, Steve dice che la tipa uscita con Bucky era una rossa di nome Dorothy. Sembrerebbe una citazione da Agent Carter, dove Peggy affronta una killer russa (dai boccoli rossi) chiamata Dottie Underwood (Bridget Regan).
La nipote di Peggy, quella con cui per il Capitano ce n'è (ghignate degli amici in macchina e brofist), Sharon Carter (Emily VanCamp), è anche lei un personaggio storico del Marvel Universe, l'Agente 13 dello S.H.I.E.L.D. Creata da Lee e Kirby (con matite di Dick Ayers) su un numero di Tales of Suspense del ’66, Sharon ha avuto una lunga e tormentata relazione con il Capitano e un ruolo chiave - suo malgrado - anche nella saga Civil War.
Il discorso su ciò che è giusto e sbagliato che Sharon legge al funerale di Peggy è ripreso da quello fatto dallo stesso Cap in un fumetto collegato a Civil War, Amazing Spider-Man #537.
7 - La proposta originale degli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely era molto diversa e molto meno simile all’Avengers 2.5 che il film è diventato. Lo screentime di Robert Downey Jr era ad esempio molto limitato, ma poi l’attore ha chiesto di estenderlo, aumentando il suo compenso. Il sempre amabile CEO della Marvel, Ike Perlmutter - quello che al suo arrivo ha chiesto ai dipendenti di non sprecare le graffette - a quel punto era intenzionato a fare a meno di Iron Man. Feige e i Russo Bros., però, lo hanno convinto a cambiare idea (giurandogli forse che avrebbero portato le gomme da cancellare da casa…). E quindi, dovendo avere più Iron Man… a Kevin Feige viene in mente di incentrare questo seguito sul concetto base di Civil War. Dell’idea originale sono rimasti comunque diversi aspetti, come il rapporto tra Cap e Bucky e la presenza di Zemo.
6 - Vi siete accorti del cameo di Hulk? NO?!? Per forza, non c’era. Già, che fine hanno fatto i due Avengers assenti, Thor e Hulk? La versione breve è che se li son tenuti da parte per Thor: Ragnarok, il terzo film del dio del tuono. Mark Ruffalo è stato visto sul set in Germania, durante le riprese, il che ha fatto sperare in una presenza di Hulk in Civil War: in effetti i fratelli Russo hanno confermato che era prevista una scena post-credits con Hulk, ma è stata eliminata per non svelare cosa ne sia stato di Banner, un elemento fondamentale in Thor: Ragnarok.
Nonostante manchi Hulk, c’è comunque Thaddeus "Thunderbolt" Ross (William Hurt), nei fumetti antagonista da sempre di Banner… e suo suocero. Per i Russo e Feige, il Generale Ross era importante perché rappresenta la caccia del governo ai super-eroi dal potere distruttivo. Lasciando correre che in tempi più recenti, Ross si è fatto pure lui una cura di vitamine e raggi gamma diventando Hulk Rosso…
L'altro Ross del film è Everett Ross (Martin Freeman), nei fumetti impiegato del Dipartimento di Stato e tramite fra il governo USA e il regno di Wakanda. Si tratta di un personaggio relativamente nuovo rispetto agli altri, nato sulle pagine di Ka-Zar nel '98.
5 - Quando Cap, Bucky, Pantera Nera e Falcon vengono arrestati, dopo la gara di acchiapparella tra Bucky e la Pantera, il Soldato d’Inverno viene rinchiuso nella cella D23. D23 è il nome del club ufficiale della Disney, a cui è legata una fiera biennale chiamata D23 Expo. Proprio all’ultimo D23 Expo, ad Anaheim, in California, sono state mostrate le prime immagini del film. Nel caso ve lo stiate chiedendo, no, la foto con la Vedova non c’entra niente, ma non ne hai trovate di adatte per questo punto.
4 - Torniamo alla nostra amica costumista, Judianna Makovsky, citata poc’anzi a proposito delle fluttuazioni di peso di Evans. Il personaggio più interessante da sviluppare esteticamente è stato per lei Visione. La Makovsky ha scelto un abbigliamento “da vero dandy” per il Visione in abiti civili: maglioncini in cashmere, cardigan, un ascot. Gli manca solo una rivista sulla tauromachia - ah, la tauromachia! - sotto braccio. Per una qualche ragione, hai trovato personalmente molto appropriato questo look superstiloso per l’androide sintezoide interpretato da Paul Bettany.
Se nel film si percepisce una certa simpatia tra Scarlet e Visione (quando non combattono) è perché i due sono stati a lungo una coppia nel Marvel Universe. Marito e moglie, con tanto di due figli gemelli, il che ha portato i lettori a chiedersi per anni come diavolo facesse un androide a procreare. Nelle storie dei Vendicatori della Costa Ovest di John Byrne i figli sparirono per via di tutta una storia che coinvolgeva Mefisto ed è quindi ufficialmente classificabile come un diavolo di casino. Negli ultimi anni, comunque, è stato svelato che gli spiriti dei due gemelli Tommy e Billy si sono reincarnati in quelli che poi sono diventati due membri dei Giovani Vendicatori, Speed e Wiccan. E vabbè.
3 - Altre due citazioni scherzose. La prima quando Tony chiama Bucky "Manchurian candidate": è il titolo di un libro di Richard Condon da cui è stato tratto nel ’62 il film omonimo (in Italia ribattezzato Va’ e uccidi) di John Frankenheimer. Libro e film parlano di un soldato catturato durante la guerra in Corea e trasformato in un killer dopo aver subìto il lavaggio del cervello. Nel 2004 ne è stato realizzato il remake omonimo di Jonathan Demme, interpretato da Denzel Washington. Nel cast, oltre a Meryl Streep e Jon Voight, c’era anche Anthony Mackie, il Falcon degli Avengers.
La seconda citazione è un po’ più criptica. Quando Stark va a far visita agli Avenger detenuti nella prigione/Fortezza delle Scienze del Grande Mazinga, Occhio di Falco lo chiama "the futurist" (in italiano è diventato "il veggente"). The Futurist è il titolo di un disco inciso nel 2004 da Robert Downey Jr. quando si era messo a fare il cantante.
2 - Un po’ di numeri, via:
Meno 3: il numero di mesi trascorsi dall’uscita in sala di The Winter Soldier perché i suoi registi, i fratelli Russo, venissero confermati anche per questa terza pellicola. Tre mesi prima che il secondo Captain America arrivasse in sala, infatti, i Marvel Studios li hanno incatenati al ciak anche per un terzo film, visto che il risultato degli screening test era stato sbalorditivo.
147: i minuti di pellicola, il che rende Civil War il film più lungo fra i tredici usciti finora del Marvel Cinematic Universe.
250: i milioni di dollari di budget.
678: i milioni di dollari racimolati worldwide, a ieri. Son bastati un paio di giorni (negli USA è uscito solo venerdì 6) per arrivare quasi all’importo incassato in tutte le sue settimane di programmazione da The Winter Soldier (714 milioni). Age of Ultron, invece, in totale ha portato a casina quasi un miliardo e mezzo di verdoni. E Batman v Superman? Al momento è a quota 865 milioni.

1 - Chiudiamo con la seconda scena dopo i titoli di coda, che magari a molti sarà sembrata una cazzatella, ma è una di quelle che ti ha fatto lollare di più di tutte le scene post-credits del MCU. Perché? È la prima volta che il Ragno Segnale appare sul grande schermo. E considerando che è una roba in giro nei fumetti da Amazing Spider-Man #3, fumetto uscito cinquantatré anni fa, era pure ora, eh.

TUTTI GLI ALTRI FILM DI 20 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE SU...

61 commenti:

  1. La cosa dell'arto perso è una citazione a SW V presente in tutti i film della Fase 2 del MCU.
    Esempi in ordine sparso:
    - Nebula ne I Guardiani della Galassia.
    - Thor nell'illusione di Loki su Niffelheim in Thor 2
    - Aldrich Killian in Iron Man 3
    - Ulysses Klaw in Age of Ultron.

    Feige ha detto che è una cosa fatta di proposito, la propongono in ogni film.

    Non avevo pensato però al parallelo grafite/ibernazione di Bucky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo giusto venendo a scrivere ciò :P

      Elimina
  2. post interessantissimo as usual...per quanto riguarda la storia della citazione all'arto perso: mi sembra una cosa un tantinello tirata...

    RispondiElimina
  3. Bravo, bell'articolo, come sempre! Tra l'altro ti pensavo, durante la visione, perché ricordi sempre la regola "il tizio nero muore"

    RispondiElimina
  4. Ottima carrellata di facts, ottima per un film ottimo, che non ho resistito e sono andato a rivedermi sabato.

    Quando scrivevi di Falcon e hai iniziato tutto il discorso sulle spalle mi aspettavo di vedere una roba tipo "Redwing è una sorta di spalla della spalla, la vita è una lotta spalla a spalla, ma ho trovato in te il Giappone"

    RispondiElimina
  5. Anch'io ho avuto l'impressione di un Chris Evans meno muscolato rispetto ai film precedenti. Inoltre, dopo aver visto il video del red carpet alla presentazione europea, mi sembra che tutti gli attori, Bucky in particolare, siano molto più mingherlini di come appaiono nel film. Merito di costumi e computer grafica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è che si pompano esageratamente prima di girare. Normalmente non sono così gonfi.

      Elimina
  6. Wikipedia vuole Marisa Tomei del... 1964! :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il che, ricordiamolo, signirfica che all'epoca di The Wrestler aveva la bellezza di 44 anni. #icomplimentipericomplimenti

      Elimina
  7. Lo so, lo so, sono un precisino della fungia e un filo cagacazzi, ma Nitro dei New Warriors non posso accettarlo, vorrei, ma il marvel fan in me si contorce :p Nitro era il villain che i New Warriors versione reality show attaccano a Stanford (non mi odiare ti prego)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, era saltato un pezzo di frase, ho corretto.
      Thnx.

      Elimina
  8. caro doc, a parte il fatto che non sapevo che RDJr cantasse, io avevo preso l'appellativo "futurista" come un accenno diretto alle vicende della civil war fumettistica. Vado a memoria perché non ho più riletto le storie, ma mi pare che Stark (e Reed) si autodefinissero "futuristi" nel senso che, grazie alla loro intelligenza, pensavano di essere in grado di prevedere i possibili scenari derivanti dal fatto di schierarsi da una parte o dall'altra. O mi ricordo male? excelsior!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere, ma la battuta è legata al disco. Non può essere una coincidenza il fatto che il primo disco di RDJ abbia proprio quel titolo.

      Elimina
    2. Pure io, ma dicono futurista anche non doppiaggio italiano o sbaglio? mi pare di ricordarlo e aver appunto pensato al collegamento.. boh :)

      Elimina
  9. Ottimo recap Doc!
    All'appello mi mancava solo il cd di RDJ.
    Per il resto high five. :D

    RispondiElimina
  10. Io andrò a vederlo stasera, quindi rimando la lettura dei post e dei commenti. Qualcuno che l'ha visto in 3D mi sa dire se val la pena? (mi pare di aver capito di no...). Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto in IMAX 3D. So che il partito dei detrattori è ormai la maggioranza, ma io dico 'figata allucinante'.

      Elimina
    2. Grazie. Ormai visto in 2D. Ma non un 3D "riconvertito"?

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Interessantissimo 20cose quest'oggi, ma c'è da dire che RDJ sta poco a poco prendendo il controllo di tutta la baracca, è un manipolatore (milionario, filantropo...)

    RispondiElimina
  13. Interessante sì, il film l'ho visto ieri e mi piaciuto tantissimo, nonostante fossimo in pochi a difenderlo visto che l'intera compagnia era disposta a bocciarloXP

    Tra l'altro il Generale (ora Segretario) Ross non l'aveva quasi riconosciuto nessuno, in effetti non viene mai detto che è lo stesso Ross che da sempre da la caccia a Hulk..XD

    Tanto per aggiungerne un'altra, la scena in cui Iron Man spara il laserone su Cap è la copertina dell'ultimo numero di Civil War...

    https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&ved=0ahUKEwi3_LyY6czMAhXE1RoKHY_4DQUQjBwIBA&url=http%3A%2F%2Fwww.empireonline.com%2Fimages%2Fuploaded%2Fcaptain-america-vs-iron-man-civil-war.jpg&psig=AFQjCNFTS66BZ2Qw4X5uFzZh15bk2tlC_w&ust=1462877417403237

    RispondiElimina
  14. Aiutatemi anche a dare una risposta a queste domande:

    1) Nick Fury?
    Che fine ha fatto dopo "Age of Ultron"? Perchè non viene manco menzionato in una faccenda importante come i Sokovia Accords quando fondamentalmente, uno dei disastri imputati agli Avengers (la NYC Battle) è avvenuto sotto l'avallo (ed il controllo, o sort of) dello SHIELD?
    L'assenza è spiegata per caso nella serie tv degli Agents? (non la seguo, quindi illuminatemi)

    2) Perchè si imputa agli Avengers (tra i disastri) anche Washington quando 1) era un problema di infiltrazione nello SHIELD non nei ranghi dei Vendicatori e B) a parte Cap e la Vedova, non era coinvolto nessun altro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) E' creduto morto per mano dell'Hydra, e ancora si nasconde.
      2) beh sono sempre due Avengers.

      Elimina
    2. Wow, non sapevo fosse ancora creduto morto... ma è stato detto in Agents of SHIELD quindi?

      Secondo me, inserire Washington è un po' una cazzata, avrebbero dovuto mettere due volte Lagos, sia per quanto succede con la povera Wanda che per quello che era accaduto in AoU (Hulk vs Hulkbuster e devastazione a palate) ma forse veniva male mettere due volte la stessa location.

      Elimina
    3. Mi sa di sì, io li confondo, ma di sicuro in "agents" Coulson fu investito dell'eredità dello SHIELD salvo scoprire che pure la tizia mora aveva un suo SHIELD meno sfigato. Che non sia morto lo sanno in pochi, tra i quali dei buffi agenti gemelli che somigliano a Pozzetto (long story short)

      Elimina
    4. Se ricordo bene, in Agents of Shield - dopo "Captain America - Winter Soldier" - Fury passa le consegne a Coulson, che diventa direttore.
      SPOILER per chi non sta seguendo Agents of Shield: lo Shield è ormai in disgrazia - perchè vi si è infiltrata l'Hydra etc - e di recente (sempre in AoS) viene formalmente eliminato, rimandendo però operativo "di nascosto": il Presidente USA Matthew Ellis lo comunica a Coulson, spiegandogli che ha bisogno di loro, e che dovranno operare formalmente sotto il "cappello" dell'ATCU (Advanced Threat Containment Unit - Unità di Contenimento delle Minacce Avanzate), ma di fatto dovrebbe essere l'UTCA a rispondere allo SHIELD (sort of). Tramite Gideon Malick, l'Hydra si è infiltrata anche nell'UTCA, il cui capo, Rosalind Price, viene ucciso, e il Presidente nomina al suo posto il generale Glenn Talbot. In estrema sintesi, ufficialmente lo SHIELD non esiste (e Fury è morto), ma di fatto continua a operare.

      Elimina
  15. Grazie per la Cultura, Doc, tu che ci impari le cose.
    Non sapevo che il buon RDJ avesse ottenuto più minutaggio, che amabile rompiball*.
    Ormai il MCU è lanciato verso la Fase 4 e le scene post credits non sono più un fattore sorpresa, però alcune chicche come lo Spider segnale fan ridere. :)
    #TeamMarisaZiaMay sempre e comunque. Marisa dell'Olimpo delle Sante MILF e AILF insieme a Michelle Pfeiffer, Gillian Anderson e Monica Bellucci. Amen.

    RispondiElimina
  16. Chiedo scusa, ma ... Hope Van Dyne?
    Non era Janet?
    Hope, se non sbaglio, è la figlia di Pym, presente nel MCU2 ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in Ant-Man (e nel suo futuro sequel) Evangeline Lilly è Hope Van Dyne, non Janet.

      Elimina
  17. The Manciurian Candidate <3 con la candidatura all'Oscar di Angela Lansbury...niente vado nell'angolo a bearmi (ah mille volte più sottile, con tutti i limiti dell'età, del remake)

    RispondiElimina
  18. Lo si aspettava con ansia questo 20 cose che.....
    Una curiosità che mi è venuta in mente leggendo, l'altra sera ho visto "Playng it cool" un film del 2013 con protagonista Chris Evans e mi ha fatto sorridere perchè in questa commedia romantica Chris/Captain America si contende la stratosferica Michelle Monaghan con Ioann Gruffudd ossia il Reed Richards de i Fantastici Quattro, il suo migliore amico è interpretato da Topher Grace, il Venom di Spiderman 3 e un suo collega non è altri che Anthony Mackie/Falcon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè Old Boy (remake) dove Thanos ci dà di brutto con Scarlet Witch ? ;)

      Elimina
  19. Letto il post stamane presto e classificato il termine AILF come un refuso. Ho avuto l' epifania a pranzo e ho spruzzato una nuvola d'acqua come TripleH ma con meno garbo.
    Sono pronto per le selezioni dell' Arma. Grazie.

    RispondiElimina
  20. Verissimo: anche io mi sono spoilerato Giant-Man per colpa della Punko Pop enorme!
    Per il resto: non sapevo molto :)

    RispondiElimina
  21. Ma porca miseria qui a Torino al cinema hanno stoppato i credits dopo la prima scena... Sul tubo nn trovo la seconda con spidey!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.dailymotion.com/video/x493fsp_civil-war-after-credit-scene-spoilers_shortfilms

      Se ti chiedono, non ci siamo mai visti... ;-)

      Elimina
    2. che tu sia lodato, anche da me hanno stoppato dopo la prima.

      Elimina
    3. In piazza Massaua non li tolgono mai (in compenso l'intervallo scocca sempre in mezzo a una scena, con frase a metà; durante X-Men First Class durante il lancio del missile nucleare). Ma ieri sera hanno toppato un po' con l'orario (di solito sono puntuali) e tenuto le luci accese durante la pubblicità (chissene) e dal mid credit in poi (infatti SPOILER la AILF alla fine si vedeva poco)

      Elimina
  22. Riguardo a Terrence Howard: a quanto pare lui non era interessato alla parte di Rhodey e la Marvel non era interessata a lui per la parte, ma l'agenzia di Howard tanto ha insistito sia da una parte che dall'altra che alla fine si sono convinti entrambi. Quando si sono trovati nella condizione di cambiare l'interprete è saltata fuori la storia che Don Cheadle fosse la prima scelta già ai tempi del primo Iron Man. Ora, questa dichiarazione io la prenderei con le pinze, visto che l'hanno detto anche per Mark Ruffalo/Banner e Zachary Levy/l'amico moschettiere di Thor.

    RispondiElimina
  23. ho sperato fino alla fine che il generale Ross mutasse in Rhulk

    RispondiElimina
  24. "La presenza di una versione Giant-Man anche dell’Ant-Man cinematografico, Paul Rudd, era stata spoilerata da mesi… per colpa di alcuni giocattoli."

    In primis una nota marca di mattoncini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una delle poche sorprese rimaste, e arrivati alla scena dell'aeroporto, era praticamente certo che l'avrebbero sfoderata li... :-(

      Elimina
  25. Doc,dici che il crossbones del MCU farà quel particolare assassinio per cui è famoso nei fumetti? dopotutto,nei comics è accaduto dopo la civil war,che si è conclusa,a livello di team vittorioso e team perdente,proprio come in carta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho come idea che tu il film NON l'abbia visto...
      Giusto?

      Elimina
    2. Beh, SPOILER se dessero 5000 a 1 il ritorno di Crossbones, qualche euro lo punterei :-). Tra l'altro, le anticipazioni parlavano di 3 eroi che sarebbero morti durante il film, con un funerale a inizio film (Peggy Carter) e uno alla fine. Ma gli altri due eroi? Si parlava del Capitano, e di uno tra Falcon, Scarlet e War Machine. Falcon è in forma, Scarlet solo imprigionata, War Machine (come Soldato d'Inverno) non è - momentaneamente - operativo, ma l'anticipazione era ingannevole...

      Elimina
    3. [SPOILER]
      Naaaa, Crossbones ha fatto il suo (poco, ma abbastanza per dare inizio al casino) e ce lo siamo levati dalle palle.
      Per il resto è stata fatta speculazione ingannevole, ma si sapeva dai, figuriamoci se facevano schiattare Cap prima di Infinity War.
      Se succederà, Crossbones è troppo di serie Z nel MCU per ambire a un tale compito...
      5000 a 1 punterei anch'io qualcosa: Leicester insegna XD

      Elimina
    4. La quotazione non era casuale :-)

      Nei fumetti far rientrare in gioco Crossbones fischiettando sarebbe una mossa persino banale. Nel MCU non è usanza, ma per una colonna portante avrebbero potuto inaugurare la pratica, "accoppando" Cap per poi farlo tornare (così come nei comics), usando una delle tante variabili: era solo in animazione sospesa/scherzone/sosia o MLD o uno vestito come lui/guarito con sangue Kree/riportato indietro da Wanda... Chris Evans aveva comunque confermato la presenza nei 2 Infinity Wars (http://cinema.everyeye.it/notizie/captain-america-civil-war-chris-evans-parla-del-suo-contratto-con-la-marvel-236808.html)

      Elimina
    5. Appunto, avendo confermato la presenza non c'era tempo (leggi=film) per farlo resuscitare, soprattutto se paragonato al modo incredibilmente scemo che hanno utilizzato in "Rinato"...
      Proprio per questo motivo temo per la sua dipartita alla fine di Infinity War (anche perché il contratto è in scadenza mentre il Soldato d'Inverno ha un contratto di 9 film...) ma in Civil War era effettivamente troppo presto per salutarlo.
      Personalmente speravo in un ritorno di Quicksilver grazie al Progetto T.A.H.I.T.I., ma a quanto pare era solo fuffa tanto per ritirare in barca Coulson.
      Vedremo più avanti, anche perché da qualche parte i Russo Bros dovranno pur tirarli fuori quei 67 eroi tanto sbandierati, e un velocista può sempre servire ^^

      Elimina
    6. Nel ritorno di Quicksilver ci speravo anche io (ma, appunto, magari in Infinity War). In Agents of Shield il discorso TAHITI è un po' in sospeso, ma in effetti lo scopo era riportare in vita i Vendicatori... Inoltre i Russo hanno detto che Wanda diventerà uno dei personaggi più potenti: potrebbe anche alterare la realtà :-)

      Elimina
  26. Filmone senza se e senza ma, adesso dirò una bestialità, ma praticamente a parte le citazioni rappresenta effettivamente per la saga avengers quello che l'impero colpisce ancora rappresenta per star wars. E' il loro momento più buio, il cattivo ha letteralmente vinto, li ha devastati, soprattutto stark.

    Stark che in questo film ci fa una figura molto umana e ti viene,a momenti, di parteggiare per lui. Sicuramente tratteggiati tutti molto meglio che nella civil war fumettistica, dove lui era un coglione che faceva cose da vero villain, qui cerca di fare la cosa giusta e viene travolto dagli eventi.

    Anche per quanto riguarda il finale, la gente che si stupisce perchè vuole uccidere Bucky, ma provate a pensare a tutto quello che ha passato:

    sensi di colpa allucinanti perchè a conti fatti è lui che ha creato ultron e causato i morti; pepper che gli dava un pò di serenità lo molla; uno dei suoi migliori amici si schiera contro di lui; è costretto a combattere parte di loro; il suo miglior amico paralizzato; i suoi ex amici incarcerati e danno la colpa a lui; alla fine c'è una tregua e un quasi chiarimento E BAM, in due nanosecondi vede i suoi uccisi da un tizio e il SUO MIGLIOR AMICO LO SAPEVA E LO TENEVA NASCOSTO PER SALVARE IL SUO AMICHETTO. E' chiaro che in quel momento è schioppato, io avrei fatto uguale.

    Bravi, bravi i russo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... si. Come non quotarti. Direi che il tuo 'viene a momenti di parteggiare per lui' mi sembra un eufemismo. A me è venuto CHIARAMENTE di patteggiare per lui. Un po' per tutte le cose che hai elencato tu che, sinceramente, mi sembrano motivi abbondantemente validi per empatizzare con Stark. E Cap America che invece va giù ottusamente a testa bassa a difendere il suo amico Bucky QUALUNQUE cosa faccia o ha fatto o farà. Mah, in questo senso a mio avviso Cap. ci fa la figura dello scemotto. In effetti a mio avviso è uno dei difetti maggiori del film, il fatto che le motivazioni di molti personaggi, specie di Cap, sono discutibili e se vogliamo stupide. Alla fine la firma per i trattati di Sokovia sembrano una cosa piu' che ragionevole e che Cap dica di no solo perchè ha sentito una frase ad effetto recitata dalla biondina al funerale della Carter, mi pare un po' 'na strunzata.

      A proposito di Cap che sapeva che Bucky aveva ucciso i genitori di Stark, ma si sapeva questa cosa? Io non ricordo. E soprattutto perchè ha fatto ciò? Immagino siano fatti che verranno sviluppati nei prossimi film, che dite?

      Elimina
  27. Ah, ecco l'immancabile 20 cose che non si sapevano.. che completano doverosamente la visione del film! Grazie mille, apprezzabilissimo come sempre!
    Due commenti:
    1) Ma me lo sono sognato io oppure spider man cita esplicitamente il titolo "empire strikes back" nel film? O_O
    2) Non sono sicuro che ILM abbia fatto la CG di tutti i film Marvel.. quello di cui sono sicuro è che un mio amico sta lavorando agli effetti di uno di quelli in uscita e non lavora per ILM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Spidey cita esplicitamente "L'impero Colpisce Ancora", per poi farti cadere i colleoni con "il pianeta di neve"...
      La piaga dei FINTI nerd per moda si estende purtroppo anche ai supereroi =(

      Elimina
    2. Il pianeta di neve? Non l'ho capita/colta...

      Elimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. In inglese cita proprio il film di guerre stellari nel dettaglio. In italiano dice solo "vecchio film"?

    RispondiElimina
  30. Arrivo tardi, ma il film l'ho visto solo ieri ... Ve la do io una bella curiosità sulla signora Romeo: pur essendo la sua prima volta nel Marvel Cinematic Universe, non è la sua prima volta in assoluto in un film di super eroi. Pochi lo sapranno, ma difatti Marisa ha esordito come attrice sulla pellicola TOXIC AVENGER della Troma. Che non sarà un super eroe proprio canonico, ma tant'è. E per chi non sapesse chi è il Vendicatore Tossico, forse è il caso che il buon dottore gli dedichi un post apposito.

    RispondiElimina
  31. Scusate, leggo ora "signora Romeo". Colpa del correttore ortografico. Intendevo "signora Tomei"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se t piace il trash Il Vendicatore Tossico è un cult.Io in italiano ho trovato solo il primo e il quarto.

      Elimina
  32. Aggiungo trivia. Il costume rosso-giallo-nero a righe inizialmente pensato per Pantera Nera è stato riutilizzato per Tigre Nera, versione alternativa di T'challa di un'altra dimensione, nella run dei Vendicatori di Bob Harras e Steve Epting, tutt'ora uno dei miei periodi preferiti della squadra. La frase che Sharon recita al funerale, e che nei fumetti Steve recitava davanti ad un ammirato Uomo-Ragno, è di Mark Twain. E Everett Ross (personaggio che fungeva da collegamento tra Pantera nera e il governo degli USA) era stato inizialmente pensato con le fattezze di Michael J. Fox. Visto chi lo interpreta ora, spero possa avere una particina anche nel film del Dottor Strange.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails